Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Stefano_Draems




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    [Hogsmeade]



    *Stefano si materializzò nella Magic's Square di Hogsmeade, la piazza principale del famoso villaggio magico nei pressi della scuola di Hogwarts e si avviò per qualche negozio per le ultime compere.
    Il Town Hall, ovvero il Palazzo del Municipio della piccola cittadina, si stagliava alto e imponente, poche persone stavano ancora lavorando presso la radio del villaggio, l’Hogsmeade Wonder Network e il Negozio di Bacchette Salills aveva già chiuso. Era in effetti abbastanza tardi.
    Il Ministro aveva immaginato si sarebbe liberato prima dai suoi impegni al Ministero, ma una improvvisa disputa tra maghi, l’aveva trattenuto.
    Il Mago svoltò l’angolo e si diresse verso High Street, la via che faceva angolo con il Negozio di Bacchette e attraversò veloce il Parco del villaggio.
    Entrò per un veloce saluto ai Tre manici di Scopa, poi si incamminò verso Merlin Street, dove lasciò un piccolo dono per il Magic Museum, come era uso fare quando trovava qualcosa di prezioso e voleva che gli studenti di Hogwarts potessero vederlo e conoscere qualcosa di più del magico mondo che presto sarebbero andati ad abitare.*

    Buonasera, buonasera!

    *Disse a un paio di persone che stavano passeggiando come lui. Loro ricambiarono il saluto.
    Prese dal suo taschino un pesante orologio dorato e controllò che ore si fossero fatte: Fortunatamente non era ancora troppo tardi.
    La festa di quella sera, quella che avveniva tutti gli anni il primo settembre, era sicuramente la festa più importante della scuola di Hogwarts. Uno sciame di piccoli nuovi studenti sarebbero stati smistati e assegnati a una delle quattro case: Grifondoro, Tassorosso, Serpeverde e Corvonero. Era un evento che lo emozionava sempre.
    Doveva ammettere che la festa d’inizio anno gli era così cara, perché ancora oggi ricordava quando l’aveva vissuta per la prima volta molti anni prima e si era immaginato quel momento per anni. Passati tutti quegli anni il ricordo si smarriva sempre più, fortunatamente pochi anni prima aveva avuto la brillante idea di estrarre il ricordo per posarlo nel suo pensatoio.*

    I vantaggi dell’essere Ministro della Magia!

    *Pensò il mago tra se.*



    *Fece qualche altro passo e svoltò l’angolo. Di fronte a se trovò uno splendido tramonto, proprio come la prima volta che era arrivato a Hogwarts, molti anni prima. Tra le poche nuvole color sangue, si stagliava l'imponente castello che i quattro maghi più famosi del decimo secolo avevano eretto per insegnare e preservare la Magia.

    Giunto nei pressi del castello costeggiò il Lago Nero, sforzandosi di vedere se sull'altra riva gli studenti erano già in arrivo, era infatti quasi giunta l'ora di iniziare la festa. Sebbene conscio che il tempo volava quando lui si metteva a pensare, il Ministro camminò ancora qualche minuto e giunse alla Bianca Tomba del Preside Silente.*

    [TOMBA DI SILENTE]



    *Il Ministro si inchinò davanti ad essa. Il portafoto sulla lapide, in cui il vecchio Albus solitamente camminava avanti e indietro, era stranamente vuoto. Solo dopo un attimo si ricordò che certo, non poteva stare tutto il giorno ad aspettarlo.
    Certo, la stessa foto era anche nella parete alle spalle della sua scrivania al Ministero della Magia, ma il mago provava sempre una grande emozione quando vedeva il Preside muoversi sulla sua stessa lapide.
    Accanto alla Tomba fiori di ogni tipo posati dai passanti che lo avevano preceduto.*

    Che meraviglia!

    *Stefano prese la sua bacchetta tra le mani e fece un semplice incantesimo per far apparire una ghirlanda di fiori rossi.*

    [STRADA VERSO HOGWARTS]


    *Il paesaggio delle Highlands su cui si trovava il castello era sicuramente bello e senz’altro i Quattro Fondatori avevano scelto un posto non solo comodo e funzionale ma anche circondato da una natura che non in pochi avrebbero definito meravigliosa; guardandosi intorno poteva vedere non solo le colline verdeggianti colorate di viola dai cardi nelle stagioni calde, ma anche uno splendido specchio d’acqua che altro non era che una minuscola punta del lago nero.*



    *A Stefano sarebbe piaciuto poter usare liberamente una Giratempo, per potersi materializzare li in qualsiasi momento dell’anno: ma purtroppo erano mesi che non aveva un giorno libero, non lavorativo e riusciva ad allontanarsi dalla città di Londra. Eppure era contento: grazie alla smaterializzazione sapeva che in pochi secondi sarebbe potuto essere a Hogwarts e questo lo rendeva veramente felice.*

    Avete visto che bella serata? decisamente perfetta per qualche nuovo smistamento!

    *Chiese a qualcuno che non conosceva ma che come lui camminava verso la scuola di Magia. Si sentiva veramente bene quella sera.*

    [CASTELLO DI HOGWARTS]


    *Il castello era sfarzoso come sempre, mentre tutto quello che lo circondava quotidianamente si era lentamente aggiornato esteticamente, Hogwarts nei secoli aveva mantenuto un aspetto pre-medioevale: Una visione davvero incantevole!
    Aveva ancora qualche manciata di minuti, quindi si diresse verso le grandi scalinate. Salì di alcuni piani per ammirare alcuni quadri e salutare altri vecchi amici ancora vivi solo grazie a una tela bianca e a un po' di colore a olio sparso sopra.*



    *Certo, non era esattamente la stessa cosa chiacchierare con i quadri, rispetto alle vere persone. Ma era sempre piacevole fare visita a quei vecchi amici disegnati, che non potevano certo raccontargli chissà quali novità, ma ricordavano ancora le birichinate che aveva combinato quando anch'egli era uno studente della scuola.
    Il tempo sembrava davvero volato, eppure erano passati molti anni.
    Dopo pochi saluti il Ministro cominciò a sentire del vociare provenire dai piani inferiori e capì che i primi studenti stavano arrivando nel castello. Scese lentamente le scale, mentre il vociare si faceva sempre più forte.
    C'era chi stava aspettando in coda per il bagno, chi salutava vecchi conoscenti con cui aveva perso i contatti durante l'estate e soprattutto tanti cari amici che si stavano riabbracciando dopo mesi di lontananza.
    Un nodo gli strinse il cuore, era davvero strano essere li e guardare tutti quei ragazzi ridere e scherzare, alcuni addirittura piangere dalla gioia.*

    Buonasera Ragazzi, passata una bella estate?

    *Ma nessuno gli prestò particolare attenzione. Quindi di soppiatto si infilò in Sala Grande, che era ancora semi-deserta se non pochi studenti che già si stavano accomodando alle loro tavolate e si recò nella stanza dietro il tavolo degli insegnanti per potersi cambiare di abito e indossare qualcosa di più consono a una grande festa come quella.*



    *Pochi minuti dopo la sala si stava già riempiendo di Studenti e Stefano sentendo il vociare decise di sbirciare dalla fessura della porta socchiusa, per guardare dalla stanzetta verso la Sala Grande gli studenti che stavano arrivando.*




    OT.

    Colgo l'occasione per ricordare a tutti alcune cose:
    1) questo è il banchetto di Inizio Anno, non lo Yule Ball o una festa di gala, quindi, è presumibile che gli studenti indossino le proprie divise e i professori abiti sobri adatti all'occasione;
    2) solo in questa role, come in quelle che si svolgono nelle aule, i professori-studenti, ruoleranno come se fossero adulti… altrimenti, la coerenza andrebbe a Nargillo;
    3) Tra poco posterà Marina_Lightwood che darà un piccolo benvenuto e poi potrete postare tutti Smile
    4) Sarebbe carino se il vostro post di arrivo descrivesse anche una parte del viaggio in treno da Londra a Hogsmeade, cosa che di solito non facciamo.


    Buon Inizio d'anno a tutti!


    @Miranda_Doro, @Cecilia_Grassi, @Stefano_Draems, @Yasmine_Holmes, @Faye_Grent, @Alex_London, @Amaljia_Underhill, @Andres_Lannister, @Marina_Lightwood, @Nada_Ross, @Achilles_Davids, @Daenerys_Martin, @Gianna_Fields, @Mirco_Mcqueen, @Emily_Banks, @Josephe_Passalacqua, @Alannah_Johnson, @Charlotte_Hastings, @Charlotte_Mills, @Alessia_Chenetti, @Bookswizard_Libreria, @Clary_Shadow, @Jane_Casterwill, @Ryan_Cullen, @Dragonis_Witch, @Giuly_Phoenix, @Amalia_Biasco, @Eileen_Grace, @Chiharu_Suzuya, @Sinfo_Arfen, @Sylvia_Turner, @Percy_Smith, @Mattew_Hudson, @Katniss_Grace, @Gabriel_Master, @Emma_Argent, @Elisa_Agostini, @Jhonatan_Smile, @Benny_Riva, @Helen_Benlor, @Doppio_Sguardo, @Lavinia_Grent, @Allison_Smith, @Jack_Turbin, @Cosetto_Silverwing, @Lucinda_Dirrigoy, @Benjamin_Lasnier, @Cristine_Cullen, @Dubhe_Dolohov, @Samus_Ferrerus, @Edward_Whiteink, @Alba_Conte, @Agatha_Halliwell, @Izzie_Stevensred, @Camilla_Sanchez, @Marcus_Largh, @Hamza_Haraket, @Earwen_Shaffer, @Tris_Roth, @Ciccio_Oliver, @Vincenza_Dream, @Ginevra_Watson, @Flavia_Mellark, @Anna_Padronus, @Gandalf_Derweiss, @Maya_Mondlicht, @Gaya_Whisper, @Tessa_Young, @Beatris_Prior, @Klarisse_Percy, @Aliii_Sunset, @Cornelius_Strange, @Keith_Connington, @Millennium_Falcon, @Beny_Thunder, @Julian_Kedives, @Thalita_Revenger, @Entropia_Fabbri, @Logan_White, @Antonella_Genovese, @Sibilla_Strangedreams, @Phedre_Nuit, @Tess_Shepard, @Gabrielle_Delacour, @Robert_Dippett, @Francesca_Vincenti, @Emma_Franger, @Austin_Wood, @Veronica_Gatto, @Robeus_Rufus,




    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    *Ogni anno si poneva sempre la stessa domanda: come faceva a stupirsi di un posto così ben conosciuto a lei?*



    *Hogwarts, con le sue pareti di pietra illuminate da torce fiammeggianti che riflettevano il loro scintillio nelle armature poste lì, come se fossero a guardia di quel posto, tanto antico quanto magico; era sorprendente! Non aveva mai immaginato in vita sua che potesse esistere un posto tanto splendido e incantevole. Ma, nonostante la calma che le trasmetteva quel luogo, l'ansia per l’incarico che le era stato affidato per quella sera non passò. Si lisciò la divisa e, scrupolosa, controllo che il suo distintivo di Prefetto fosse appuntato sulla toga nera. Non lo faceva per vantarsene, ma, in quel modo, gli altri avrebbero saputo che per qualsiasi cosa avrebbero potuto rivolgersi a lei. Battè il piede ritmicamente, in attesa, e sospirò. Alcuni insegnanti avevano già fatto la loro comparsa e, si erano sistemati al tavolo delle autorità in fondo alla Sala Grande. Marina, non avrebbe potuto prendere subito posto al tavolo dei Grifondoro quella sera; le era stato assegnato il compito di dare il benvenuto agli studenti e, soprattutto, accogliere i primini che avrebbero fatto ingresso per la prima volta in quella scuola. Ricordava come ci si sentiva quando, da undicenni, si metteva piede in quel castello: spaesati, preoccupati, ma anche stupiti, emozionati e, soprattutto, increduli che quel destino fosse toccato proprio a loro. O perlomeno questo era quello che era era successo a lei! In quell'istante, il Ministro della Magia in persona mise piede nell’atrio dirigendosi verso la Sala Grande, dove avrebbe preso parte alla festa di inizio anno. La giovane Grifa salutò con un cenno del capo e, proprio quando stava iniziando a domandarsi quanto ci avrebbero messo i ragazzini del primo anno ad attraversare il Lago in barca, un gruppetto di undicenni, con l'aria sognante, si avvicinò a lei. La quindicenne, si schiarì la voce e, iniziò a parlare.*

    Benvenuti alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts! Io sono Marina Lightwood e sono qui per accogliervi.

    *disse con un sorriso rassicurante.*

    Il banchetto per l'inizio dell'anno scolastico inizierà tra poco, ma prima di prendere posto nella Sala Grande, dovrete affrontare lo smistamento, durante il quale verrete assegnati ai vostri dormitori. Non preoccupatevi, non sarà nulla di pericoloso, non dovrete affrontare nessuna prova di magia, come di sicuro vi avrà detto qualcuno per spaventarvi! Rilassatevi e.... siate voi stessi, andrà tutto bene.

    *disse aggiustandosi il cappello a punta che continuava a scivolarle.*

    Come vi ho già accennato, verrete smistati in uno dei quattro dormitori, i quali sono Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde. Durante i sette anni che trascorrerete qui, la casa a cui verrete assegnati, sarà la vostra seconda famiglia.

    *disse sicura di sé. Con un passo, si spostò mettendosi davanti all'entrata della Sala Grande e, trattenendo una risata per le bocche spalancate dei ragazzini alla vista di quel posto "magico", continuò il suo discorso.*

    Come potete vedere, alla mia sinistra, il primo tavolo è quello dei Grifondoro, la mia casata di appartenenza, mentre dall'altro lato, all'estrema destra vi è il tavolo dei Serpeverde; al centro ci sono i Crovonero e i Tassorosso. In fondo alla sala, c'è il tavolo dei professori dove siedono la preside e gli altri insegnanti. Per la maggior parte delle volte sono amichevoli, ma vi consiglio di non infrangere le regole, altrimenti non ve la faranno passare liscia. Per il resto sono sicura che vi troverete bene qui....
    Adesso non voglio farvi perdere altro tempo, penso di essere stata abbastanza esaustiva. Se avete domande, parlate pure.


    *Attese qualche secondo,ma non vide mani alzate. Compiaciuta del suo lavoro, sorrise e, facendosi da parte, indirizzò i primini verso il fondo della sala, di fronte al tavolo della autorità.*

    Mettetevi in fila e incamminatevi verso quel tavolo. Una volta arrivati lì, vi fermate e attendete che inizi la cerimonia di smistamento. In bocca al lupo!

    *Con un sorriso rincuorante, li salutò e tornò alla sua postazione, pronta ad accogliere gli altri studenti che avrebbero avuto bisogno del suo aiuto.*




    @Miranda_Doro, @Cecilia_Grassi, @Stefano_Draems, @Yasmine_Holmes, @Faye_Grent, @Alex_London, @Amaljia_Underhill, @Andres_Lannister, @Marina_Lightwood, @Nada_Ross, @Achilles_Davids, @Daenerys_Martin, @Gianna_Fields, @Mirco_Mcqueen, @Emily_Banks, @Josephe_Passalacqua, @Alannah_Johnson, @Charlotte_Hastings, @Charlotte_Mills, @Alessia_Chenetti, @Bookswizard_Libreria, @Clary_Shadow, @Jane_Casterwill, @Ryan_Cullen, @Dragonis_Witch, @Giuly_Phoenix, @Amalia_Biasco, @Eileen_Grace, @Chiharu_Suzuya, @Sinfo_Arfen, @Sylvia_Turner, @Percy_Smith, @Mattew_Hudson, @Katniss_Grace, @Gabriel_Master, @Emma_Argent, @Elisa_Agostini, @Jhonatan_Smile, @Benny_Riva, @Helen_Benlor, @Doppio_Sguardo, @Lavinia_Grent, @Allison_Smith, @Jack_Turbin, @Cosetto_Silverwing, @Lucinda_Dirrigoy, @Benjamin_Lasnier, @Cristine_Cullen, @Dubhe_Dolohov, @Samus_Ferrerus, @Edward_Whiteink, @Alba_Conte, @Agatha_Halliwell, @Izzie_Stevensred, @Camilla_Sanchez, @Marcus_Largh, @Hamza_Haraket, @Earwen_Shaffer, @Tris_Roth, @Ciccio_Oliver, @Vincenza_Dream, @Ginevra_Watson, @Flavia_Mellark, @Anna_Padronus, @Gandalf_Derweiss, @Maya_Mondlicht, @Gaya_Whisper, @Tessa_Young, @Beatris_Prior, @Klarisse_Percy, @Aliii_Sunset, @Cornelius_Strange, @Keith_Connington, @Millennium_Falcon, @Beny_Thunder, @Julian_Kedives, @Thalita_Revenger, @Entropia_Fabbri, @Logan_White, @Antonella_Genovese, @Sibilla_Strangedreams, @Phedre_Nuit, @Tess_Shepard, @Gabrielle_Delacour, @Robert_Dippett, @Francesca_Vincenti, @Emma_Franger, @Austin_Wood, @Veronica_Gatto, @Robeus_Rufus,





    Ultima modifica di Marina_Lightwood oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    [DA LONDRA A HOGWARTS- BINARIO 9 e 3/4]



    * Una stazione come tante altre quella di King's Cross, a Londra. In realtà poteva essere una delle tante stazione per tutti, ma non era proprio cosi,
    Le banchine dei binari erano piene di gente che trascinava carrelli con i bagagli, correndo per non perdere il treno. Si sentivano parole di saluti, anche qualcuno che singhiozzava, forse dispiaciuto di dover separarsi da una persona cara per un certo periodo.
    Era il 1° Settembre. ll giorno tanto atteso era arrivato. Era incredibile come fosse passata in fretta l'estate, era volata come nuvole trascinate via dal vento, ma finalmente era ora di tornare a casa. La sua vera casa, Hogwarts,
    Tra le banchine dei binari nove e e dieci , camminava una ragazza dai corti capelli castani, spingendo un carrello con sopra un baule e un trasportino con dentro quello che sembrava un micio rosso. Sylvia Turner si stava dirigendo alla scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts per il suo ultimo anno di scuola. Indossava dei classici abiti babbani, un paio di jeans e una maglietta a maniche lunghe bianca.
    Arrivò davanti alla barriera che nascondeva il binario, controllò che nessuno guardasse e corse verso il muro, spingendo sempre il carrello.
    In un attimo si ritrovò al binario 9 e 3/4 e davanti a lei, quel meraviglioso treno che per anni l'aveva accompagnata a Hogwarts, L'Hogwarts Express.*

    Buongiorno signorina, lasci pure a me, caricherò io il suo baule

    *Sylvia si girò e vide uno dei capostazione prendere il baule e caricarlo in uno scompartimento, facendo scorrere la porta di un vagone.*

    Oh, la ringrazio molto!

    * L'orologio sul binario segnava quasi le 11.00 Doveva salire sul treno se non voleva rischiare di perderlo.Sali pochi gradini che separavano il treno dalla banchina e in pochi secondi fu sopra il treno. Cominciò a camminare per lo stretto corridoio cercando uno scompartimento libero per una decina di minuti, e nel frattempo il treno era partito, cominciando a prendere velocità.
    Dopo dieci minuti Sylvia trovò uno scompartimento libero e si sedette accanto al finestrino, mentre alcuni dettagli del paesaggio come le case si trasformavano in macchie a causa della velocità del treno. mentre altri dettagli come le colline
    e i boschi che attraversavano rimanevano limpidi agli occhi della Tassorosso.
    Guardare il paesaggio che cambiava e vedere tutto quel verde che la circondava la rilassò per qualche momento e le fece diminuire il dolore che provava ancora sotto la fasciatura alla spalla destra.
    Dopo quello che era successo, dopo lo scontro con la sua sorella piscopatica nel quale aveva tentato di ucciderla e le aveva bruciato la spalla con l'incanto " incendio" riducendola quasi in fin di vita, Sylvia era andata via da Hogsmeade ed era tornata a Londra., per non mettere in pericolo Charlotte, Jane e Marcus. A Londra il dolore alla spalla c'era ancora anche se in modo minore. Al dottore aveva detto che si era bruciata in un incidente domestico a casa.
    Il dottore le aveva fasciato la spalla dicendole di tenerla a riposo e le aveva dato una pomata che però a Sylvia era servita solo fino a un certo punto.
    Ora si ritrovava una spalla fasciata, ma una volta arrivata in camera, ad Hogwarts, voleva togliere la fasciatura e vedere se i danni erano stai permanenti oppure se c'era possibilità di guarigione.
    Nel frattempo si era fatta ora di pranzo e mangiò solo una brioches e un succo di zucca che prese dalla signora del carrello. Non aveva molta fame. Dopo pranzo crollò addormentata a causa del dondolamento del treno, ma si svegliò appena in tempo, quando il sole tramontò dietro le colline e vide stagliarsi il piccolo villaggio di Hogsmeade. Indossò la divisa con qualche difficoltà dovuta alla spalla, la fasciatura non si vedeva. Dopo una ventina di minuti, scese con tutti i suoi compagni alla stazione di Hogsmeade.*




    [CASTELLO DI HOGWARTS- BANCHETTO DI INIZIO ANNO]

    *Una volta scesa dal treno, Sylvia salì su una delle famose carrozze che altre volte l'avevano portata al castello. Per tutto il viaggio era stata sola, sia sul treno che in quella carrozza. Aveva paura che se si fosse avvicinato qualcuno, Bridget sarebbe potuta comparire da un momento all'altro e ferire altre persone. Bel modo di cominciare il suo ultimo anno! Scese dalla carrozza e entrò nel castello insieme ad alcuni compagni, anche se non vedeva ancora nessuno dei suoi amici. Salì la scalinata d'ingresso e arrivò in Sala grande. Spalancò gli occhi. Solo in quel momento prese davvero consapevolezza che era il suo ultimo anno a Hogwarts. Come avrebbe fatto senza i suoi amici? Come avrebbe fatto senza di loro? Come avrebbe fatto senza le lezioni che le piacevano moltissimo, senza i professori che l'avevano sempre incoraggiata, come avrebbe fatto senza esplorare ancora il castello? Di una cosa era sicura: avrebbe fatto di tutto pur di non allontanarsi dal castello, voleva rimanere li, anche solo a Hogsmeade, ma non voleva abbandonare quel luogo a lei caro. Entrando in sala grande vide che al tavolo degli insegnanti era seduto il ministro della magia @Stefano_Draems e accanto al tavolo dei grifondoro, c'èra un prefetto. Sylvia si avvicinò e vide che era @Marina_Lightwood! Era diventata prefetto! era davvero felicissima per lei. Sylvia notò che accanto a lei c'era già un folto gruppo di undicenni dall'aria incuriosita. Sylvia non potè fare a meno di sorridere teneramente. Si ricordava a il suo arrivo a Hogwarts ed era incuriosita e anche un pò intimorita come loro, ma era sicura che avrebbero passato i sette anni più belli della loro vita. Marina mandò il gruppetto al centro della sala Grande , dove c'era uno sgabello. Stavano attendendo di essere smistati. Si avvicinò a marina, cercando di essere sorridente nonostante il dolore fosse leggermente aumentato. Voleva davvero congratularsi per lei. *

    Buonasera Marina! Sono molto felice di rivederti! Come stai? Hai trascorso bene le vacanze? Complimenti per la tua nomina a prefetto. Sono molto felice per te!

    *Disse Sylvia e lo pensava davvero.*


    @Charlotte_Mills, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Percy_Smith,




    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Cristine_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 244
       
       

    [DA LONDRA A HOGWARTS- BINARIO 9 e 3/4]

    *Cristine era da poco arrivata alla stazione di King's Cross..a vederla così poteva sembrare una comune stazione,ma non lo era. Camminò per qualche minuto fino ad arrivare al Binario 9 e 3/4..stava per tornare ad Hogwarts,non appena disse quella frase nella sua mente un sorriso si aprì sul suo volto,quell'estate non è stata proprio una delle migliori e durante l'ultimo mese non aveva fatto altro se non chiedere di tornare in quel castello,ed ora eccola qui. Prese un bel respiro e dopo essere sicura che nessuno la stesse guardando spinse con forza il carrello per oltrepassare la barriera e li c'era l'Hogwarts Express. Si guardò intorno e stranamente non c'era molta gente..abbassò lo sguardo sull'orologio che segnava le 10.52. I suoi genitori non l'avevano accompagnata,non lo facevano più dal secondo anno ormai,dato che fuori non c'era molta gente decise di salire sul treno e rifugiarsi in uno scompartimento. Ne trovò uno pochi minuti dopo e proprio mentre stava per entrarci si accorse che un po' più la ce n'era un altro,ma non era vuoto,suo cugino. Sorridendo si infilò in quello scompartimento e lasciò il baule a terra per abbracciare Ryan.*

    Mi sei mancato così tanto!

    *Ed era vero..molte volte durante l'estate avrebbe voluto scrivergli,ma all'ultimo minuto si ritrovava sempre con una pergamena strappata. Strinse le braccia intorno al collo del biondino.*

    Il tuo secondo eh?

    *Sorrise mettendo a posto il baule e si sedette accanto a Ryan..non era poi tanto più piccolo di lei,si passavano solamente due anni,ma nonostante lui avesse die anni in meno riusciva a capirla in una maniera..quasi magica? Si possiamo dire quasi magica. Si persero tra le chiacchiere e solo quando sentirono delle urla di gioia capirono di essere arrivati. Cristine guardò fuori la finestra e si sentì emozionata..manca poco e siamo a casa!. Scese di corsa dal treno con Ryan che le camminava accanto e presero una carrozza che li avrebbe portati al castello. Si guardò intorno,ma non vedeva nessuno dei suoi amici..ma dove saranno finiti?*

    [CASTELLO DI HOGWARTS-BANCHETTO DI INIZIO ANNO]
    *Scesero dalla carrozza e si ritrovarono davanti il castello. Cristine lo guardò con gli occhi illuminati e prendendo Ryan per mano entrarono. Per Salazar era già al suo quarto anno! Andarono direttamente nella Sala Grande e fece scorrere lo sguardo sul tavolo degli insegnanti dove era seduto il Ministro della Magia,poi passò alle tavolate delle quattro case. Vide una chioma nera seduta al Tavolo di Grifondoro e quando alzò la testa riconobbe la ragazza,non era sola era con un'altra ragazza che aveva già visto.Fece cenno a Ryan di seguirla e si avviò verso di essa.*

    Buonasera Marina! Buonasera anche a te!..non ricordo se ci siam già presentate in passato o no..comunque io sono Cristine Cullen.

    *Disse sorridendo ad entrambe le ragazze.*

    @Ryan_Cullen @Sylvia_Turner @Marina_Lightwood



    Ultima modifica di Cristine_Cullen oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    *Stanca di aspettare a lato delle enormi porte della Sala Grande, decise di spostarsi un po' più all'interno, dove sicuramente gli studenti l'avrebbero visto e, chiesto aiuto se necessario. Alzò lo sguardo e, con un'occhiata furtiva, vide i primini impauriti e in attesa del loro smistamento. Sorrise e, quasi non si accorse che una ragazza castana, la guardava. Frastornata com'era non l'aveva riconosciuta, ma quegli occhi da cerbiatto erano inconfondibili.*

    Ciao Sylvia!

    *si allungò verso di lei e l'abbracciò; era così felice di rivedere i suoi amici che non era riuscita a frenarsi. Arrossì e, si morse un labbro; di solito non era così espansiva.*

    Buonasera Marina! Sono molto felice di rivederti! Come stai? Hai trascorso bene le vacanze? Complimenti per la tua nomina a prefetto. Sono molto felice per te!

    *La giovane Grifa sorrise; a quanto pare aveva notato il distintivo che aveva appuntato sul petto.*

    Oh questo? Ehm... Grazie!

    *I complimenti la imbarazzavano, ma Sylvia era una sua amica, non c'era modo di essere così timida.*

    Comunque le mie vacanze sono state piuttosto belle. E tu? Ti vedo abbattuta; è successo qualcosa?

    *chiese la ragazzina preoccupata. Di solito la giovane tassorosso era sempre allegra! Proprio in quel momento una voce conosciuta la costrinse a voltarsi.*

    Buonasera Marina! Buonasera anche a te!..non ricordo se ci siam già presentate in passato o no..comunque io sono Cristine Cullen.

    *Una Serpeverde del quarto anno che Marina aveva conosciuto quando era solo una matricola. Sorrise a quella castana dagli occhi blu e, allungandosi, strinse anche lei in un abbraccio.*

    Cristine, come stai? Ok, questa sera sto dispensando troppi abbracci, ma sono troppo felice di essere ritornata ad Hogwarts!

    *disse tutto d'un fiato la quindicenne con un sorriso enorme stampato sulla faccia. Nel frattempo, con un gesto brusco, si tolse quello stupido cappello a punta che, inutile com'era, la stava infastidendo.*

    @Cristine_Cullen, @Sylvia_Turner,



    Ultima modifica di Marina_Lightwood oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Sylvia era arrivata da pochi minuti, @Marina_Lightwood la notò e con sorpresa di Sylvia la abbracciò. La tassorossso, cercando di stare attenta alla spalla, , ricambiò l'abbraccio.*

    Comunque le mie vacanze sono state piuttosto belle. E tu? Ti vedo abbattuta; è successo qualcosa?

    * Sylvia non sapeva cosa rispondere, non voleva dare problemi a nessuno. L'anno non era nemmeno iniziato e non voleva metterei nei guai e in pericolo i suoi amici, tra cui Marina. Fortunatamente venne salvata dall'arrivo di una ragazza che aveva già visto alcune volte ma con la quale aveva parlato poche volte. Si trattava di @Cristine_Cullen, una serpeverde del quarto anno. Salutò Marina e poi si rivolse a lei.*

    Buonasera Marina! Buonasera anche a te!..non ricordo se ci siam già presentate in passato o no..comunque io sono Cristine Cullen.

    *La tassorosso si girò verso di lei, e le sorrise nonostante il dolore per la bruciatura alla spalla non le desse un attimo di tregua. Le tese il braccio sinistro, sperando che non si accorgesse che qualcosa non andava e le tese la mano sempre sorridente.*

    Piacere di conoscerti Cristine, io sono Sylvia Turner , ti ho vista alcune volte per i corridoio l'anno scorso ma non ci siamo mai parlate. Sono felice di fare la tua conoscenza!

    * Era una ragazza carina e sembrava simpatica, Sylvia non aveva pregiudizi sui serpeverde. Vide che Cristine non era da sola. Accanto a lei c'era un ragazzo. Chissa chi era. Sylvia tese la mano anche verso di lui e si presentò sperando di non fare la figura della presuntuosa.*

    Ciao, io sono Sylvia, tassorosso del settimo anno! Piacere di conoscerti

    *Gli disse sorridendogli. Sperava davvero di passare una bella serata e di dimenticare almeno per qualche ora il dolore, facendo finta che non esistesse. Chissa se Marcus, Jane e Char erano già arrivati, non li aveva ancora visti. Mancavano ancora molte persone. C'era anche da dire però che mancava ancora qualche minuto allo smistamento e al banchetto. Guardo Marina. Era possibile che con un semplice sguardo, poco prima Marina si fosse accorta che qualcosa non andava? *

    @Jane_Casterwill, @Charlotte_Mills, @Marcus_Largh, @Claire_Biovero, @Percy_Smith,




    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    LONDRA - BINARIO 9 E 3/4]

    * Finalmente era arrivato il momento che Gianna ormai aspettava da diversi mesi ormai: il primo settembre, giorno del ritorno ad Hogwarts, alle sue amicizie e perché no anche alle lezioni. Aveva passato la notte quasi insonne per l'agitazione o l'emozione di tornare al castello. Poco prima dell'alba prese sonno e ovviamente quando si svegliò aprendo un occhio vide che mancavano 45 minuti per la partenza del treno.*

    Per la miseria non è possibile! Perderò il treno!! Possibile che io debba fare sempre ritardo?

    * Scaraventò le lenzuola a terra e infilandosi le prime cose che aveva a disposizione prese le valige e corse giù per le scale. La divisa l'avrebbe indossata sul treno. *

    Ciao mamma ciao papà ciao a tutto ci vediamo l'anno prossimo!!

    * Disse con fin troppo entusiasmo. Arrivata al castello gli avrebbe inviato una lettera per scusarsi ma in quel momento proprio non aveva tempo. Arrivò finalmente alla stazione e velocemente si infilò nel binario 9 e 3/4. Vide che mancavano appena cinque minuti alla partenza del treno.*

    Fiu' ce l'ho fatta per un pelo!

    * Molti studenti erano già a bordo altri stavano salutando i familiari con qualche lacrima di contorno. Non poteva capire quel comportamento non l'aveva mai provate quelle emozioni. Spazzò quei pensieri dalla mente non era ne il momento ne il luogo per pensarci. Sali sul treno e si fermò al primo scompartimento vuoto. Mille immagini le passavano per la testa. Il primo viaggio sul treno l'emozione, la gioia che aveva provato e che nonostante il passare degli anni erano sempre le stesse. Poggiò la testa al sedile e lentamente vide il treno iniziare a muoversi. *

    Finalmente sto tornando a casa!

    * Disse a bassa voce chiudendo gli occhi.*

    [CASTELLO DI HOGWARTS-BANCHETTO DI INIZIO ANNO]
    * Prima di entrare nella Sala Grande aveva indossato la sua divisa. Si guardava intorno non riusciva a vedere nessuno dei suoi amici. Sicuramente li avrebbe trovati dentro. Prima di accomodarsi al tavolo Marina la Grifondoro responsabile della casata nonché prefetto diede il benvenuto spiegò ai nuovi arrivati il funzionamento dello smistamento e poi diede il via al banchetto. Gianna si avvicino a lei e vide che c'edano anvhe altre sue conoscenza cosi salutò:*

    Ciao Marina complimenti per il tuo nuovo ruolo. Ciao Sylvia non so se ti ricordi di me ci siamo incontrate una volta credo. Ciao Cristine come te la passi? Non ci crederai ma ho sentito la tua mancanza in queste vacanze!

    * Disse sorridendo e facendo un occhiolino alla sua amica Serpeverde. Vide tutti i professori al completo seduti al tavolo in fondo e il resto dei tavoli divisi per casata. Si era proprio felice di essere tornata a casa.*
    @Sylvia_Turner, @Marina_Lightwood, @Cristine_Cullen,

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    *La Sala Grande si stava riempiendo piano piano, e Sylvia si trovava in compagnia di Marina e Cristine, quando ecco che arrivò una ragazza che Sylvia conosceva abbastanza bene. Si trattava di @Gianna_Fields, una grifondoro del quarto anno. Gianna si avvicinò e salutò Marina e poi si rivolse a lei.*

    Ciao Marina complimenti per il tuo nuovo ruolo. Ciao Sylvia non so se ti ricordi di me ci siamo incontrate una volta credo.

    *Sylvia le sorrise gentile come sempre e rispose.*

    Ciao Gianna, mi ricordo di te! Come stai? Hai passato una bella estate?

    * Gianna si rivolse anche a Cristine dicendole che aveva sentito la sua mancanza durante le vacanze. Sylvia sentì un improvviso vuoto nel cuore. Chissa se era a mancata a qualcuno. Chissa se Char, Jane e Marcus erano arrabbiati con lei per aver affrontato da sola Bridget. Probabilmente la consideravano una pazza, una persona non più degna della loro fiducia. Il suo fisico cominciava a risentire dello stare in piedi. Al tavolo dei tassorosso non c'era ancora nessuno, quindi poteva andare a sedersi, tanto per far vedere che almeno una tassorosso c'era. Cosi disse ai ragazzi.*

    Ragazzi, con permesso, io andrei a sedermi al tavolo dei tassorosso, senno non c'è nessuno

    *Disse Sylvia educatamente. Si allontanò, dirigendosi verso uno dei tavoli centrali e prese posto, e controllando che nessuno guardasse, cercò di massaggiare il più delicatamente possibile la spalla.*

    @Charlotte_Mills, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Claire_Biovero, @Marina_Lightwood, @Cristine_Cullen, @Ryan_Cullen


  • Marina_Lightwood

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1923
       
       

    *Sylvia non rispose alla sua domanda, approfittandone dell'arrivo di Cristine; ma Marina, da attenta osservatrice, lo notò comunque. Salutò la giovane Serpeverde che conosceva da un bel po' e, con lo sguardo si voltò per guardare Sylvia. Quella giovane tassa, da quando la conosceva, non aveva mai avuto un espressione sofferente come allora. Ma la giovane Grifa non voleva intromettersi negli affari privati della ragazza, soprattutto se lei aveva deciso di non parlarne. Nel frattempo le due ragazze si erano presentate e, cosa che la grifa non mancò di notare, Sylvia porse alla quattordicenne la mano sinistra. La Grifa aggrottò le sopracciglia, assumendo quell'espressione che aveva quando era pensierosa. Non voleva violare la privacy della ragazza, ma aveva lo strano timore che avesse bisogno di aiuto. Non disse nulla però, attese*

    Spero che il banchetto sarà sostanzioso. Ho una fame! Non ho mangiato durante il viaggio....

    *disse rivolgendosi alle due ragazze e, al ragazzo che stava silenzioso alle spalle di Cristine. Non l'aveva notato, cosa che invece Sylvia aveva fatto.*

    Scusami, non ti avevo visto. É un piacere conoscere, io sono Marina, Grifondoro.

    *Salutò quel ragazzo e, in quello stesso istante, una grifondoro del quarto anno, giocatrice di quidditch, si avvicinò a loro.

    Ciao Marina complimenti per il tuo nuovo ruolo.

    *disse riferendosi alla carica di prefetto, mentre la grifa rossa in viso, le sorrise accettando di buon grado quel complimento.*

    Ragazzi, con permesso, io andrei a sedermi al tavolo dei tassorosso, senno non c'è nessuno

    *La giovane tassorosso si congedò da loro allontanandosi, ma Marina le corse dietro e, approfittando che non ci fosse nessuno, le sussurrò qualcosa.*

    Non voglio essere impertinente, ne immischiarmi nelle tue cose, ma ho capito che c'è qualcosa che non va. Se hai bisogno di aiuto, io sono qui.



    @Sylvia_Turner, @Gianna_Fields, @Cristine_Cullen, @Ryan_Cullen



  • Ryan_Cullen

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 31
        Ryan_Cullen
    Serpeverde
       
       

    [DA LONDRA AD HOGWARTS-BINARIO 9 e 3/4]

    *Appena arrivato al Binario,Ryan entrò direttamente nell'Hogwarts Express e prese posto in uno degli scompartimenti. Non c'erano ancora molti studenti ma dopotutto era normale..mancavano ancora 15 minuti alla partenza e molti studenti arrivavano agli ultimi minuti. Quell'anno era stato accompagnato solo da suo padre e gli aveva fatto le solite avvertenze. Dopo quel primo anno ad Hogwarts Ryan era cambiato parecchio. Ricordava la sera del suo smistamento quando aveva avuto un piccolo litigio con Achilles..e Cristine gli aveva detto che col passare del tempo si sarebbe ricreduto su molte cose e che Hogwarts era in grado di cambiarlo..all'inizio l'aveva presa a ridere,ma invece è stato proprio così. Sorrise pensando a com'era passato in fretta il suo primo anno. Assorto dai suoi pensieri non si accorse che qualcuno aveva aperto lo scompartimento. Si voltò e vide Cristine che con un sorriso lasciò il baule a terra e corse ad abbracciarlo. La ragazza strinse le braccia intorno al collo del biondo le poggiò una mano sui capelli accarezzandola dolcemente e con l'altra la stringeva a se.*

    Mi sei mancato così tanto!

    *Ryan sorrise e le lasciò un bacio sulla testa per poi sciogliere l'abbraccio. Era diventato parecchio alto e col suo 1.75 superava di gran lunga Cristine,che pur non essendo una ragazza bassa gli arrivava alla base del collo.*

    Anche tu Cri!

    *La mora si sedette accanto a lui dopo aver sistemato il baule.*

    Il tuo secondo eh?

    *sorrise guardando fuori dal finestrino. Il treno era partito..*

    Già..sai avevi ragione. Mi sento diverso,ma non in senso negativo.

    *Parlarono del più e del meno e di com'erano andate le vacanze..Ryan sapeva che Peter era andato a trovare la sua famiglia,ma dato che Cristine non aveva aperto il discorso preferì non toccare quell'argomento. Il treno si fermò e molti studenti iniziarono a lanciare urli di gioia. Lui sorrise e dopo aver aiutato Cristine con il suo baule scesero dal treno andando verso le carrozze.*

    [CASTELLO DI HOGWARTS-BANCHETTO DI INIZIO ANNO]

    *Andarono direttamente in Sala Grande e Ryan notò il Ministro della Magia e poi lanciò un'occhiata a Cristine che lo stava tirando per la mano verso il Tavolo Grifondoro.*

    Buonasera Marina! Buonasera anche te! Non ricordo se ci siam già presentate in passato,comunque io sono Cristine Cullen

    *La ragazza mora,che da come aveva capito si chiamava Marina si sporse per abbracciare Cristine che ricambiò con un sorriso.*


    Cristine,come stai? Ok questa sera sto dispensando troppi abbracci,ma sono troppo felice di essere ritornata ad Hogwarts!

    *Ryan abbozzò un sorriso,quindi non era l'unico ad essere emozionato,l'unica differenza era che lui non esplodeva di felicità davanti a tutti.*

    Piacere di conoscerti Cristine! Io sono Sylvia Turner. Ti ho vista alcune volte per i corridoi l'anno scorso,ma non ci siamo mai parlate. Sono felice di fare la tua conoscenza.

    *Disse sorridendo a Cristine e poi si voltò verso di lui e gli tese la mano.*

    Ciao io sono Sylvia,tassorosso del settimo anno. Piacere di conoscerti!

    *Ryan guardò la ragazza per qualche secondo e poi sorrise stringendogli la mano*

    Il piacere è mio. Sono Ryan Cullen.

    *Mentre parlavano un'altra voce si aggiunse alla conversazione.*

    Ciao Cristine,come te la passi? Non ci crederai mai ma ho sentito la tua mancanza durante queste vacanze!

    *Ryan non disse niente,ma portò lo sguardo su sua cugina che rideva,un sorriso nacque spostaneamente sul volto del biondo. Era proprio contento di essere tornato!*

    @Cristine_Cullen @Sylvia_Turner @Marina_Lightwood. @Gianna_Fields

  • Eurus_Holmes

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 420
        Eurus_Holmes
    Serpeverde
       
       

    [DA LONDRA AD HOGWARTS- BINARIO 9 e 3/4]


    *Finalmente era arrivato il giorno che per tutte le vacanze aveva tanto atteso, aveva passato solo pochi giorni a casa sua ma non vedeva l'ora di ritornare al castello . Le dispiaceva un po' non poter essere accompagnata al binario dai suoi genitori come da tradizione ma dovevano lavorare e il Ministero aveva regole ferree sugli orari. Alla stazione non c'era molta gente quella mattina, preferiva cosi, i babbani erano sempre molto curiosi di vedere quei strani carrelli pieni di bagagli e di animali che gli studenti spingevano. Yasmine indossava classici abiti da non mago: una gonna e una magliettina, per non attirare troppo l'attenzione mentre Sher, la sua gattina camminava davanti al suo carrello con la coda alta in segno di superiorità. Quella gatta era davvero vanitosa. Arrivate, passarono il muro e ad un tratto si ritrovarono di fronte a quel treno che tanto adorava: l' Hogwarts express.*

    Finalmente!

    *Esclamò la ragazza con gli occhi lucidi di emozione. Lasciò i suoi bagagli al fattorino che si offrì di caricaglieli, e si apprestò a salire sul treno sempre preceduta dalla nera gatta. Ci impiegò qualche minuto a trovare una carrozza libera, ormai quasi tutti i posti erano pieni. Verso la fine del treno, finalmente, trovò un posto già occupato da un ragazzo Corvonero che già conosceva e gli chiedette se poteva sedersi. Parlò qualche secondo con lui per poi immergersi nella lettura di un libro babbano che aveva acqustato poco tempo prima in una libreria babbana. Il viaggio passò veloce e quando rialzò lo sguardo si accorse che ormai il sole stava tramontando, stavano per arrivare al castello. L'agitazione era palpabile, e si apprestò a indossare la sua divisa. Sembravano passati anni dall'ultima volta che l'aveva indossata e quello stemma verde sembrava più bello che mai.*

    [CASTELLO DI HOGWARTS - BANCHETTO DI INIZIO ANNO]


    *Arrivata al castello si diresse subito verso il primo piano alla sala grande dove si teneva ogni anno il banchetto d'inizio e lo smistamento. Chissa quante nuove reclute avrebbe avuto stasera la sua casata e quanti nuovi compagnia avrebbe conosciuto. Entrò, un po' spaesata come ogni anno e si accorse che buona parte dei compagni erano gia arrivati. Al tavolo degli insegnati vide, per la prima volta di persona, il Ministro della Magia Stefano mentre gli altri insegnanti non avevano ancora preso posto. Prima di dirigersi al suo tavolo si diresse verso quello di Grifondoro dove c'era un gruppetto di ragazze che già conosceva.*

    Ciao ragazzi che piacere rivedervi! Marina complimenti, vedo che sei diventata prefetto!

    *Disse Yaz rivolgendole i suoi più sinceri complimenti. s'era sbagliata tra di loro c'era anche una ragazza che non aveva mai visto e che stava per dirigersi verso il suo tavolo: Tassorosso.*

    Credo che noi non ci siamo ancora conosciute, piacere Yasmine.

    *Disse alla ragazza che le pareva di aver sentito si chiamasse Sylvia senza rubarle troppo tempo, probabilmente era di fretta*
    @Cristine_Cullen @Sylvia_Turner @Marina_Lightwood. @Gianna_Fields
    @Ryan_Cullen,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Pochi minuti prima Sylvia aveva fatto anche la conoscenza del ragazzo che era con @Cristine_Cullen. Il ragazzo si era presentato con il nome di @Ryan_Cullen. La tassorosso aveva notato i cognomi uguali, forse erano parenti, ma non volle fare la ficcanaso. Cristyine gliene avrebbe parlato se avesse voluto. Sylvia si stava dirigendo verso il tavolo e aveva preso posto, quando venne raggiunta da @Marina_Lightwood che le sussurrò.*

    Non voglio essere impertinente, ne immischiarmi nelle tue cose, ma ho capito che c'è qualcosa che non va. Se hai bisogno di aiuto, io sono qui.

    *Sylvia si girò a guardare Marina. Era come aveva pensato qualche minuto prima, Marina aveva capito che c'era qualcosa che non andava. Decise di dirle una mezza verità, senza però specificare il motivo. Gliene avrebbe parlato, le avrebbe detto la verità, ma quello non era il momento adatto. Le sorrise dolcemente e rispose*

    Ti ringrazio davvero di cuore Marina, sei molto dolce e gentile a preoccuparti per me. Ecco..diciamo che ho avuto un "piccolo" scontro con un familiare e mi sono fatta un pò male. Stasera però , non è la serata giusta per parlarne. Stasera voglio solo che festeggiamo tutti insieme il nostro ritorno a scuola. Essere qui con voi mi fa dimenticare per un pò il dolore.


    * Dopo pochi attimi la tassorosso venne raggiunta da una ragazza del terzo anno con lo stemma dei serpeverde sulla divisa, @Yasmine_Holmes. La ragazza si avvicinò e le disse.*

    Credo che noi non ci siamo ancora conosciute, piacere Yasmine.

    *Sylvia si alzò dal tavolo e tendendo anche a lei il braccio e la mano sinistra, si presentò gentile e sorridente come sempre.*

    Ciao! Piacere mio, io sono Sylvia, tassorosso del settimo anno, sono felice di conoscerti. Ti sei ambientata bene qui?

    *Si era un attimo riposata seduta e ora poteva più o meno riprendere a fare conversazione in attesa che arrivassero i suoi compagni e che la cerimonia iniziasse e poi era sempre bello fare nuove amicizie.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 253950
       
       

    [HOGSMEADE]

    *La sveglia di Charlotte, quel giorno, non suonò al solito orario ma qualche ora dopo.
    Quello era un giorno importante: gli studenti sarebbero tornati a Hogwarts e la sua rutine sarebbe ricominciata come ogni primo settembre. Le piaceva tornare alla quotidianità: le lezioni, il chiacchiericcio per i corridoi e le sale comuni di nuovo viva. Nei mesi estivi Charlotte, docente di Hogwarts, aveva frequentato poco il castello forse fatta eccezione per sistemare il suo ufficio e qualche riunione con il corpo docenti.
    C'erano stati alcuni cambiamenti tra gli insegnanti e non vedeva l'ora di osservare le facce curiose degli studenti.
    Piano piano, da casa sua a Hogsmeade, si avviò verso Hogwarts, la sua seconda casa.*

    [HOGWARTS]

    *Tutte le luci del castello erano accese ed emanavano uno strano calore.
    La donna aveva gironzolato per la sala comune che, gli elfi domestici del castello, aveva sistemato. Tutto era stato spolverato e, di sicuro, messo a soqquadro dagli studenti che da li a qualche ora avrebbe fatto ingresso. Erano strano pensare a quella scuola senza studenti. la pace era infinita, ma non poteva durare per sempre.
    Dai Sotterranei alla Sala Grande il percorso era breve.
    Quando arrivò nella sala si stupì di vedere alcuni studenti già presenti. Forse loro erano i primi ad avere preso le carrozze che dalla stazione di Hogsmeade li portava a Hogwarts.*

    Buonasera.


    *Disse la donna salutando velocemente gli studenti di varie case ed età.
    Da li a poco si sarebbero tenuti gli smistamenti di quell'anno scolastico, una cerimonia tradizionale di cui Hogwarts non avrebbe mai fatto a meno.
    Non si soffermò a chiacchierare con gli alunni, ma si avvicinò al tavolo dei professori che era ancora mezzo vuoto. LI però c'era una persona che lei conosceva bene: Stefano, il Ministro della Magia.
    Decise quindi di andare a chiacchierare un p' con lui.*

    @Stefano_Draems, @Sylvia_Turner, @Yasmine_Holmes, @Ryan_Cullen, @Marina_Lightwood, @Gianna_Fields, @Cristine_Cullen,


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    [King's Cross, Binario 9 ¾]



    *Era il primo Settembre, le lezioni sarebbero incominciate l'indomani.
    Quella mattina come ogni mattina di ogni primo Settembre Percy stava salendo sull'espresso per Hogwarts.
    Era davvero emozionato, non vedeva l'ora di sedersi nel posto degl'insegnanti.
    Aveva faticato tantissimo per raggiungere quell'obbiettivo.





    [Hogwarts]



    *Finalmente era arrivato, ammirava quella meravigliosa sala Grande, dove aveva passato i migliori anni della sua vita.
    Mentre stava guardando chi quella sera era seduto nel tavolo dei Serpeverde, casa in cui era stato smistato da giovane, il docente di Volo s'incamminò per raggiungere il lungo tavolo di insegnanti, che purtroppo quest'anno lasciava a desiderare, vide Charlotte. Decise allora di avvicinarsi e salutarla.*

    Ciao cugina, tutto bene?

    Guarda chi c'è lì! Che dici Char, lo salutiamo?


    *Disse l'ex Serpeverde puntando il dito verso il ministro della Magia, Stefano Draems.*



    @Charlotte_Mills, @Stefano,



Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo