Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Petro_Otyan


  • Petro_Otyan

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 211
        Petro_Otyan
    Tassorosso
       
       

    *Era una fredda domenica di novembre. Petro Otyan era seduto in una poltrona nella sala comune di Tassorosso a leggere un libro preso dalla biblioteca. La sala era quasi deserta a parte una ragazza del secondo anno che studiava in un angolo della sala avvolta in una coperta di lana. Effettivamente c'era freddo nella sala comune. Petro si avvicino al camino dove le fiamme danzavano vivaci. Cominciò a percepire il calore sulla sua pelle attraverso i vestiti, ma gli mancava qualcosa. Quella mattina i suoi amici gli chiesero se voleva venire con loro a Hogsmeade, ma Petro preferì finire i compiti di trasfigurazione che gli furono assegnati. Mezzo metro di pergamena sulla storia della trasfigurazione. Decise di dover staccare la spina e penso di andare ad Hogsmeade a cercare i suoi compagni. Si mise il mantello e si infilò un cappello e un paio di guanti. Uscì dal castello e si diresse alla volta del villaggio poco lontano.*

    Dove potrebbero essere?

    *penso Petro appena ragiunto il villaggio. Il primo negozio che vide fu quello degli scherzi di Zonko.*

    Saranno sicuramente lì. Quale altro posto è più visitato dai ragazzi?

    *Ma quando vi entrò vide solo pochi ragazzi della casa di Serpeverde. Uscì dal negozio e s'incamminò di nuovo. Poco lontano vide una folla di ragazzi di tutte le età e case davanti a Mielendia, il miglior negozio di dolci.*

    Ora che ci penso ho un po' di fame.

    *ma la fila era piuttosto lunga quindi gli balenò un'idea nella mente.*

    Vado ai Tre Manici di Scopa. Almeno all'interno c'è caldo e forse riesco a trovare i miei compagni.

    *Raggiunse i Tre Manici di Scopa e spinse la porta per entrare. Dentro c'era una cinquantina di studenti tutti intenti a discutere davanti ad un boccale di burrobirra. Petro si avvicinò al bancone dove vide una bella ragazza che doveva essere la barista e con le guance un po'arrossate disse*

    Una burrobirra, grazie.

  • Freyja_Moonlight

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 441
       
       

    *Freyja era seduta ai tre Manici di Scopa, @Gianna_Fields li aveva appena portato una buona burrobirra al bancone per scomparire dietro nello sgabuzzino.
    Decise quindi di iniziare a sorseggiare dal suo boccale quando accanto a lei si sedette un ragazzo più o meno della sua stessa età.
    Decise quindi di rompere il ghiaccio, quella sera aveva intenzione di conoscere qualcuno di nuovo e quel ragazzo da solo poteva essere quella persona.
    Due chiacchiere potevano solo far bene per entrambi. O molto probabilmente era lei che aveva bisogno di parlare e quel ragazzo in realtà voleva solo stare da solo con sé stesso e il suo bicchiere.
    Ma ci provò lo stesso.
    Forse non conosceva nessuno lì dentro e avrebbe accettato la sua compagnia.*

    Ciao! Ti disturbo? Piacere Freyja Moonlight, Corvonero. Tu sei nuovo? Non ti ho mai visto a Hogwarts.

    *Freyja allungò il braccio per presentarsi e stringergli la mano, aspettando una reazione dal ragazzo accanto a sé.*

    Scusami l'irruenza. Ma ho pensato che potremmo farci compagnia.


    @Petro_Otyan



    Ultima modifica di Freyja_Moonlight oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Eurus_Holmes

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 420
        Eurus_Holmes
    Serpeverde
       
       

    *Dopo ore di lavoro era finalmente giunta la sera. Yasmine la adorava, le piaceva l'atmosfera e ancor di più le piaceva camminare col naso in su scorgendo le stelle e cercando di interpretare le costellazioni, cosa che però non le riusciva facile essendo negata in Astronomia. Quella sera però la serpina era al lavoro e attendeva paziente la fine del turno che sarebbe giunto di li a mezz'ora. @Gianna_Fields era in ritardo ma la capiva: come lei era impegnatissima tra lezioni ed esami e non le sarebbe dispiaciuto coprirla ancora un po' in fondo anche lei lo avrebbe fatto per l'amica.
    Mentre aspettava la grifondoro un giovane Tassorosso dall'aria persa entrò dalla porta, doveva essere del primo anno.*

    Una burrobirra, grazie.

    Ciao, te la porto subito!
    Ah dimenticavo, molto piacere, io sono Yasmine!


    *La barista gli porse la mano,e gli schiacciò l'occhiolino. Si preparò a servire il cliente, che si sedette accanto al tavolo di @Freyja_Moonlight, che aveva precedentemente servito. Dopo pochi istanti i due fecero amicizia e si sedettero allo stesso tavolo mentre la giovane portò a @Petro_Otyan la sua ordinazione.*

    Ecco la tua burrobirra! Desiderate anche qualcosa da mangiare ragazzi?

    *Yaz si accorse del cambiamento di posto di Freyja ma non glielo fece notare, quella ragazza era davvero particolare, ma timida, non voleva farla arrossire. Li lasciò al loro discorso tornando dietro al bancone e finendo di asciugare i boccali che aveva appena pulito. Sentì un rumore provenire dalla porta di servizio e si diresse verso le cucine per controllare se fosse arrivata Gianna.*

  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna si trovava in biblioteca letteralmente sommersa dai libri. Prendeva appunti da una libro e l'altro cercando di trovarne a sufficienza per il suo compito. Alle nove e trenta arebbe dovuta essere a lavoro ma credeva di avere tempo ancora ma improvvissamente la torre dell'orologio segnalò che erano le dieci! Gianna saltò dalla sedia facendola cadere a terra. Imprecò e la rialzò dicendo a bassa voce:*

    Cavolo! Come ho potuto essere cosi distratta! Dovevo essere a lavoro gia da mezz'ora! Povera Yaz!

    * Posò velocemente i libri negli scaffali e, presa la felpa in camera iniziò a correre come una matta verso Hogsmeade. Arrivata li spalancò la porta e corse dietro al bancone. Trovò Yaz impegnata in una conversazione con un ragazzo nuovo e Freyja una Corvonero che aveva avuto il piacere di conoscere sempre al Pub. Si piazzò di fronte a Yaz e, cercando di riprendere fiato disse:*

    Yaz ti chiedo scusa per il notevole ritardo! Ero in biblioteca sommersa dai libri e non mi sono accorta del tempo che passava, mi dispiace tanto.

    * Dissecon lo sguardo implorante, poi si rivolse ai due al bancone:*

    Ciao Freyja è un piacere rivederti. Ciao anche a te io sono Gianna Fields e anche io lavoro qui con Yaz.

    * Disse sorridendo.*

    @Freyja_Moonlight, @Yasmine_Holmes, @Petro_Otyan,


  • Petro_Otyan

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 211
        Petro_Otyan
    Tassorosso
       
       

    *Petro Otyan entrò ai Tre Manici di Scopa nella speranza di trovare i suoi compagni di tassorosso per fare due chiacchiere ma vide che il pub era semivuoto. Diede uno sguardo ai tavoli ma non vide nessuno dei suoi compagni coetanei. Con un po' di delusione per non aver trovato nessuno che conoscesse decise ugualmente di restare nel pub. Era decisamente meglio rimanere lì al caldo che fuori col vento freddo. S'incammino verso il bancone dietro al quale vide una ragazza sicuramente più grande di lui. Aveva una spilletta di serpeverde attaccata sul maglione. Petro non considerava gli stereotipi che giravano a scuola sui serpeverde tant'è che quella ragazza gli trasmetteva una certa fiducia anche solo con lo sguardo. Si avvicinò al bancone.*

    Una burrobirra, grazie.

    *Chiese Petro alla ragazza serpeverde con un po a disagio.*

    Ciao, te la porto subito!
    Ah dimenticavo, molto piacere, io sono Yasmine!

    *La barista gli porse la mano,e gli schiacciò l'occhiolino. Petro gliel'ha strinse con un lieve sorriso.*

    Piacere. Io sono Petro.

    *Mentre aspettava la burrobirra ossevando Yasmine al lavoro gli si avvicinò una ragazza*

    Ciao! Ti disturbo? Piacere Freyja Moonlight, Corvonero. Tu sei nuovo? Non ti ho mai visto a Hogwarts.

    *Freyja allungò il braccio per presentarsi e stringergli la mano, aspettando una reazione dal ragazzo accanto a sé. Petro voltò la testa e la guradò. Doveva essere uno o due anni più grande. Sentì un lieve tepore sulle guance e sperò che Freyja non notasse il rossore. Era un ragazzo abbastanza timido e in genere non si cimentava mai in conversazioni con persone che non conosceva. Raccolse il coraggio e rispose.*

    Ehm ciao. P-piacere di conoscerti Freyja. Io mi chiamo Petro.

    *I due iniziarono a parlare dei soliti argomenti: hobby, libri, scuola, tempo libero etc. Quella corvonero gli ricoradva una sua vecchia amica per il modo di parlare, per i suoi interessi letterari e musicali, modo di pensare e gestualità, quindi non ci mise molto a diventare più socievole.*

    Ecco la tua burrobirra! Desiderate anche qualcosa da mangiare ragazzi?

    Due zuccotti di zucca per favore.

    *Il tempo volò via in men che non si dica che dalla porta di servizio entrò una ragazza ansimante. Doveva aver corso. Raggiunse il bancone.*

    Yaz ti chiedo scusa per il notevole ritardo! Ero in biblioteca sommersa dai libri e non mi sono accorta del tempo che passava, mi dispiace tanto.

    * Dissecon lo sguardo implorante, poi si rivolse ai due al bancone*

    Ciao Freyja è un piacere rivederti. Ciao anche a te, io sono Gianna Fields e anche io lavoro qui con Yaz.


    @Gianna_Fields, @Freyja_Moonlight, @Yasmine_Holmes

  • Kelsie_Mcgregor

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 215
       
       

    *Kelsie_Mcgregor provò un incredibile felicità mentre varcava la porta del tanto chiacchierato locale. Aveva sentito alcuni ragazzi più grandi parlarne e spinta da un'inafferrabile curiosità si era trascinata fuori dal castello diretta al villaggio. Faceva freddo ma era sopportabile, anzi era piuttosto gradevole avere il venticello che le punzecchiava le guance rosse.
    Era una bella sensazione quella che si respirava in quel posto: un aria accogliente che la faceva sentire a casa e un tepore che le riscaldava la faccia indolenzita.
    Si tolse il caldo cappello e, mentre si avviava al bancone, cercò di sistemare come poteva i lunghi boccoli biondi.
    Silenziosamente si sedette al bancone, continuando a guardarsi attorno.
    E dopo aver discretamente origliato alcune conversazioni, raccolse tutto il suo coraggio*

    Mi scusi potrei avere una burrobirra?

    *Chiese con voce talmente bassa che pensò che la barista non l'avesse nemmeno sentita. Aveva sentito parlare della donna, @Gianna_Fields le pareva che si chiamasse. Era tutto così nuovo e pregò che la burrobirra non fosse un a bevanda alcolica, sentendo l'etimologia babbana le pareva di si. Ma ormai il danno era fatto!
    Non doveva far altro che attendere la risposta della bella donna dietro al bancone che le arrivava appena sotto la prima costola*



    Ultima modifica di Kelsie_Mcgregor oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Hillary_Palmer

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 681
       
       

    Fatto.
    *Hillary aveva appena finito il tema di Trasfigurazione che doveva fare di compito per il giorno dopo. Appoggiò la penna sul tavolo e rilesse con calma il testo. Era un metro di pergamena esatto, proprio come era stato richiesto. Hillary sbuffò, era arrivata a scuola da poco più di due mesi e già li avevano riempiti di compiti.
    Alzò la testa e guardò l'orologio sulla parete. Erano già le 10 di sera eppure lei si sentiva sveglissima.
    Si guardò intorno. Nell'accogliente Sala Comune di Grifondoro c'erano una decina di persone molte delle quali comodamente sedute su poltrone e divani a parlare e a giocare a scacchi.
    Non sapeva cosa fare: aveva finito tutti i compiti, non aveva sonno e le sue amiche erano già andate a dormire. Rimase lì a rimunginare per un po' guardando le fiamme scoppiettanti nel grosso camino. Poi decise che sarebbe andata ai Tre Manici di Scopa, una buona burrobirra prima di andare a dormire era proprio quello che ci voleva.
    Salì nel dormitorio cercando di non far rumore per non svegliare le sue compagne, prese la giacca, i guanti e la sciarpa bordò con le striscette dorate.
    Uscì dal Castello e si incamminò verso Hogsmeade. Il vento era gelido e Hillary sperò di arrivare presto al pub.
    Finalmente entrò ai Tre Manici di Scopa. Dentro al locale c'era molta gente e Hillary cercò di farsi strada verso il bancone. Notò subito una ragazzina Corvonero che doveva avere la sua età, stava ordinando una burrobirra con una voce così bassa che Hillary pensò che avesse mal di gola e non potesse parlare più forte.*
    Mi scusi potrei avere una burrobirra?
    *Chiese la Corvonero. Hillary si avvicinò al bancone e si mise di fianco alla coetanea.*
    Una burrobirra anche per me, grazie.
    *Disse Hillary ad una ragazza Grifondoro decisamente più grande di lei dietro al bancone. L'aveva già notata nella Sala Comune e le sembrava che si chiamasse @Gianna_Fields, ma non aveva mai avuto il coraggio di parlarle.*
    Ah, e metteteci tanta schiuma per favore!
    *Aggiunse. Le era sempre piaciuta la schiuma della burrobirra.
    Guardò meglio la Corvonero alla sua sinistra. Sembrava un po' preoccupata. Decise di fare un po' di conversazione, forse avrebbe potuto tranquillizzarla, qualunque cosa la turbasse. E poi Hillary voleva fare nuove amicizie. Finora conosceva solo le sue compagne di dormitorio, con le quali andava anche a lezione, e qualche altro Grifondoro conosciuto per caso. Sì, era proprio ora di conoscere nuova gente.*
    Ciao! Io sono Hillary Palmer, Grifondoro. Anche tu sei nuova qui a Hogwarts?
    *Si presentò con tono amichevole mentre aspettava che @Gianna_Fields le portasse la burrobirra.*
    @Kelsie_Mcgregor, @Gianna_Fields

  • Freya_Hansen

    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
    AUROR

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 9
    Galeoni: 2383
        Freya_Hansen
    Grifondoro Sindaco di Hogsmeade Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Mentre Gianna guardava Yaz andare via salutandola con la mano i due ragazzi al bancone intanto facevano conoscenza. Lei intanto si sistemò i capelli e mise il grembiule per poi tornare da loro.*

    Tutto bene? Se avete bisogno di altro non esitate a chiamarmi.

    * Disse sorridendo.Poi andò a sistemare degli scatoli nel retro in attesa di nuovi clienti. Poco dopo senti la porta aprirsi cosi usci dal retro per accoglierli. Era una giovane Corvonero probabilmente smistata da poco. Timidamente le chiese:*

    Mi scusi potrei avere una burrobirra?

    * Gianna la guardò sorridendo e rispose:*

    Certamente è una delle nostre specialità. Io sono Gianna Fields piacere di conoscerti.

    * Disse per poi voltarsi per raggiungere lo spillatore e riempire un bel boccale. Poi torno dalla cliente e aggiunse:*

    Ecco a te, spero ti piaccia. Allora sei nuova? Come ti stai trovando qui ad Hogwarts?

    * Chiese sperando di farla tranquillizzare e fare qualche chiacchiera. Poi entrò un'altra ragazzina questa volta Grifondoro. Anche lei doveva essere nuova pooichè non l'aveva mai vista prima. Si avvicinò e disse:*

    Una burrobirra anche per me, grazie.
    Ah, e metteteci tanta schiuma per favore!

    * Gianna sorrise e, come prima, si presentò:*

    Te la porto subito. Io sono Gianna Fields e come te sono una fiera Grifondoro.

    * Come prima andò allo spillatore e riempi un altro boccale facendo attenzione a mettere più schiuma come la ragazzina aveva chiesto.*

    Ecco a te.

    * Disse sorridendo mentre le due iniziavano a fare conversazione.*

    @Kelsie_Mcgregor, @Hillary_Palmer, @Petro_Otyan, @Freyja_Moonlight,


  • Kelsie_Mcgregor

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 215
       
       

    *Kesie sentì uno strano movimento accanto a se e decise di voltarsi. Una giovane strana comodamente seduta, sembrava avere la sua età dai colori della divisa poté vedere che era una griffondoro.
    Anche lei non tardò ad ordinare la sua burrobirra e quando la gentile barista gliela porse davanti fece un sorriso, trattenendosi a leccare i baffi. Aveva una aspetto molto invitante. Ma dissolse lo sguardo per concentrarsi educatamente alle presentazioni delle due.
    Si sistemò per l'ennesima volta i capelli ve poi schiarendosi la voce disse*

    Ciao a tutte e due, io sono Kelsie Mcgregor e beh sì sono nuova in tutto questo

    *fece roteare un dito per indicare tutta la stanza. Avrebbe voluto dire qualcosa di più ma la curiosità di assaggiare la bevanda era troppa. Se la portò alle labbra e non poté evitare il mugugno di apprezzamento che le uscì dalla gola*

    E' la cosa più squisita che io abbia mai assaggiato

    *Ed era vero, sua madre era una brava cuoca e la cucina babbana le piaceva, ma dopo aver il banchetto e la burrobirra sapeva che non sarebbe più ritornata al misero pollo al curry. Rivolse un sorrisone alle ragazze e quando si accorse di avere tutte le labbra sporche, stranamente non arrossì. Anzi scoppiò una dolce e fragorosa risata*

  • Hillary_Palmer

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 681
       
       

    *Dopo aver ordinato la burrobirra a @Gianna_Fields questa si presentò a Hillary.*
    Te la porto subito. Io sono Gianna Fields e come te sono una fiera Grifondoro.
    *Hillary le fece un gran sorriso. Era bello che una ragazza più grande e per di più della sua stessa casa fosse così gentile con lei. Poi la giovane barista andò a prepararle la burrobirra e quando gliela portò Hillary si accorse con piacere che c'era tanta schiuma in superficie. Aveva l'acquolina in bocca ma distolse comunque lo sguardo dalla bevanda perché la giovane Corvonero aveva iniziato a parlare.*
    Ciao a tutte e due, io sono Kelsie Mcgregor e beh sì sono nuova in tutto questo
    *Fece roteare un dito in aria per indicare l'ambiente circostante. Hillary iniziò a sorseggiare la sua burrobirra nello stesso istante in cui Kelsie prendeva il suo boccale. Ne bevve una lunga sorsata, era veramente buona e batteva quella del Paiolo Magico dove di solito i suoi genitori andavano a berla.*
    E' la cosa più squisita che io abbia mai assagiato
    *Disse Kelsie che, a quanto pareva, aveva apprezzato la burrobirra come Hillary. Alla giovane Palmer venne in mente che forse Kelsie era Nata Babbana, infatti era un po' insolito che una strega si stupisse per una cosa così normale, per chi era cresciuto tra maghi, come la burrobirra. Hillary si girò verso Kelsie giusto in tempo per vedere che quest'ultima aveva tutte le labbra sporche di burrobirra. Non ne poté fare a meno, scoppiò a ridere senza pensare che forse non sarebbe stato tanto carino farlo di una persona appena conosciuta. Ma per lei ogni occasione era buona per farsi due risate. Con suo sollievo si accorse che anche Kelsie stava ridendo.*
    E' la prima volta che assaggi una burrobirra? Beh, capisco ti piaccia, c'è una bella differenza tra questa e il succo di zucca di Hogwarts!
    *Disse quando le risate si furono spente. In effetti a Hillary non piaceva molto il succo di zucca e questo era un problema dato che era la bevanda principale dei banchetti di Hogwarts.
    Beh, io ne ho già assaggiate altre ma devo dire che questa è la più buona finora!
    *Si complimentò con Gianna.*
    Sono veramente felice di essere qui a Hogwarts. Ogni volta che mio fratello tornava a casa per le vacanze estive mi raccontava tutto di Hogsmeade e delle lezioni su al castello e mi faceva bruciare dall'invidia.
    *Disse Hillary distogliendo la conversazione dall'argomento "burrobirra"

  • Hillary_Palmer

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 681
       
       

    *Dopo aver ordinato la burrobirra a @Gianna_Fields questa si presentò a Hillary.*
    Te la porto subito. Io sono Gianna Fields e come te sono una fiera Grifondoro.
    *Hillary le fece un gran sorriso. Era bello che una ragazza più grande e per di più della sua stessa casa fosse così gentile con lei. Poi la giovane barista andò a prepararle la burrobirra e quando gliela portò Hillary si accorse con piacere che c'era tanta schiuma in superficie. Aveva l'acquolina in bocca ma distolse comunque lo sguardo dalla bevanda perché la giovane Corvonero aveva iniziato a parlare.*
    Ciao a tutte e due, io sono Kelsie Mcgregor e beh sì sono nuova in tutto questo
    *Fece roteare un dito in aria per indicare l'ambiente circostante. Hillary iniziò a sorseggiare la sua burrobirra nello stesso istante in cui Kelsie prendeva il suo boccale. Ne bevve una lunga sorsata, era veramente buona e batteva quella del Paiolo Magico dove di solito i suoi genitori andavano a berla.*
    E' la cosa più squisita che io abbia mai assagiato
    *Disse Kelsie che, a quanto pareva, aveva apprezzato la burrobirra come Hillary. Alla giovane Palmer venne in mente che forse Kelsie era Nata Babbana, infatti era un po' insolito che una strega si stupisse per una cosa così normale, per chi era cresciuto tra maghi, come la burrobirra. Hillary si girò verso Kelsie giusto in tempo per vedere che quest'ultima aveva tutte le labbra sporche di burrobirra. Non ne poté fare a meno, scoppiò a ridere senza pensare che forse non sarebbe stato tanto carino farlo di una persona appena conosciuta. Ma per lei ogni occasione era buona per farsi due risate. Con suo sollievo si accorse che anche Kelsie stava ridendo.*
    E' la prima volta che assaggi una burrobirra? Beh, capisco ti piaccia, c'è una bella differenza tra questa e il succo di zucca di Hogwarts!
    *Disse quando le risate si furono spente. In effetti a Hillary non piaceva molto il succo di zucca e questo era un problema dato che era la bevanda principale dei banchetti di Hogwarts.
    Beh, io ne ho già assaggiate altre ma devo dire che questa è la più buona finora!
    *Si complimentò con Gianna.*
    Sono veramente felice di essere qui a Hogwarts. Ogni volta che mio fratello tornava a casa per le vacanze estive mi raccontava tutto di Hogsmeade e delle lezioni su al castello e mi faceva bruciare dall'invidia.
    *Disse Hillary distogliendo la conversazione dall'argomento "burrobirra"*
    @Kelsie_Mcgregor, @Gianna_Fields

  • Kelsie_Mcgregor

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 215
       
       

    *Dopo che le risate si furono spente una calda atmosfera galleggiava nell'aria. Kelsie si sentiva pienamente a suo agio, e le piacque molto l'idea di aver trovato una nuova conoscenza fra le mura di Hogwarts.
    Scuoté la testa per scacciare tutti i pensieri per rivolgere tutta la sua attenzione alla ragazza che aveva davanti"

    E' la prima volta che assaggi una burrobirra? Beh, capisco ti piaccia, c'è una bella differenza tra questa e il succo di zucca di Hogwarts!

    *Le chiese gentilmente Hillary.
    Appena le sue orecchie captarono la parola zucca, la sua schiena rabbrividì pensando alla disgustosa minestra di zucca di sua madre. Se c'era una cosa che odiava più delle persone disoneste era proprio la zucca.*

    Bleah, io odio la zucca infatti mi sono tenuta alla larga da quello stano succo. E comunque sì è la prima volta che assaggio questa bevanda, sai io sono cresciuta nel mondo babbano

    Alzò la spalle e pregò dentro di se che non fosse una di quelle ragazze che se ne vanno in giro a screditare chi non è il cosiddetto purosangue. Per fortuna non le era ancora successo ma non si poteva mai sapere.
    Hillary le pareva una ragazza molto dolce e simpatica, certamente non il tipo da fare certi tipi di commenti*

    Sono veramente felice di essere qui a Hogwarts. Ogni volta che mio fratello tornava a casa per le vacanze estive mi raccontava tutto di Hogsmeade e delle lezioni su al castello e mi faceva bruciare dall'invidia.

    *Disse Hillary distogliendo la conversazione dall'argomento "burrobirra" con la felicità di Kelsie, che con il suo carattere curioso non poté che intervenire*

    Oh non sai quanto fortunata sei ad avere un fratello, ma dimmi è ancora qui ad Hogwarts?

    *Chiese sperando di non essere invadente mentre si portava il boccale alle labbra per prenderne un'altra sorsata.*

    @Hillary_Palmer

  • Hillary_Palmer

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 681
       
       

    *C'era davvero una bella atmosfera dentro al locale con una buona burrobirra davanti e una nuova amica con cui chiacchierare.
    Il sospetto che Kelsie fosse una Nata Babbana si confermò quando lei stessa, dopo averle detto che anche lei odiava la zucca, glielo aveva riferito.
    Tutto ciò non aveva importanza per Hillary. Pur essendo Purosangue non aveva mai discriminato nessuno perché aveva genitori non magici e trovava stupido farlo. Anzi Hillary pensò che i babbani sarebbero stato un altro argomento di conversazione con Kelsie, infatti Hillary non sapeva niente dei babbani e avrebbe voluto conoscerli meglio.

    Oh non sai quanto sei fortunata ad avere un fratello, ma dimmi è ancora qui a Hogwarts?

    *Le chiese Kelsie dopo che Hillary le aveva detto di quanto invidiava suo fratello quando lei non era ancora ad Hogwarts. In realtà Hillary non pensava che avere un fratello come il suo potesse definirsi fortuna, anzi, il contrario. Suo fratello era la persona più intollerante sulla faccia della Terra, passava il tempo a criticare tutto e tutti e disprezzava le regole a tal punto che trascorreva chissà quante ore in punizione. In realtà Hillary non riteneva quest'ultima caratteristica di suo fratello una cosa negativa, infatti trovava emozionante non rispettare le regole, ma lei al contrario del fratello ci teneva alla carriera scolastica.*

    Non penso che si possa considerare fortuna, quando mi raccontava il suo anno appena trascorso lo faceva solo per farmi arrabbiare. Comunque ho anche una sorella più grande, mia sorella e mio fratello sono gemelli ma non potrebbero essere più diversi. Infatti mia sorella è un prefetto e ama le regole e mio fratello non fa altro che non rispettarle. Sono entrambi al quinto anno e sono uno peggio dell'altra. E tu? Hai fratelli o sorelle? Ho sentito parlare di fratelli Nati Babbani che avevano entrambi poteri magici...

    *Aveva detto tutto questo senza quasi riprendere fiato, quindi prese un bel respiro e si portò la burrobirra alle labbra.*
    @Kelsie_Mcgregor,

  • Serenity_Hunter

    Corvonero
    AUROR

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 2098
       
       

    *Una folata di vento più fredda e intensa delle precedenti costrinse la giovane Serenity a stringersi addosso con maggior forza il lungo e pesante mantello, uno dei tanti indumenti previsti da regolamento facenti parte della normale divisa scolastica. In quel momento la ragazza ne aveva capito il motivo, evidentemente da quelle parti era normale che nei mesi più freddi la temperatura scendesse tanto. I guanti protettivi riscaldarono a dovere le mani normalmente gelide della Corva, grazie alla pelle di drago con quale erano stati confezionati. Aveva letto che tale materiale era l'ideale per accessori del genere per cui non si era lasciata sfuggire l'affare appena ne trovò un paio in un negozio d'abbigliamento. Nonostante le sue mani fossero ben riparate dal pungente gelo esterno, Serenity percepiva la pelle del viso letteralmente ghiacciata, come se fosse paralizzata. L'ampia sciarpa blu e bronzo, avvolta saldamente attorno al collo, ben difficilmente riusciva a proteggere quella zona risultante così esposta alle intemperie. Certamente non era il momento adatto per farsi una passeggiata, perciò la studentessa decise di ripararsi in uno dei locali presenti sulla via. I Tre Manici di Scopa fu primo pub che le venne in mente: tutti ne parlavano continuamente, soprattutto della rinomata e deliziosa "Burrobirra" così tanto amata dagli studenti di ogni anno. Per Serenity, di origini babbane, quel nome che sembrava essere la fusione tra una bevanda alcolica e un grasso animale aveva inizialmente distorto la sua concezione di tale bevanda; quando alcuni ragazzi corressero l'equivoco, descrivendole tutti gli ingredienti impiegati per la Burrobirra, la giovane aspettava solo l'occasione giusta per assaporarla di persona. Socchiuse gli occhi scrutando nel buio della strada illuminata dalla luce soffusa dei lampioni e delle finestre degli edifici posti ai lati, finché non distinse l'insegna del pub da lei cercato. Varcò perciò l'ingresso del locale, liberandosi della sciarpa e del mantello piacevolmente soddisfatta del calore presente all'interno.*



    *L'ambiente semplice e rustico, quasi casalingo, le piacque molto: dava l'impressione di mettere a proprio agio l'avventore, spingendolo a ordinare qualcosa da bere mentre s’intratteneva in qualche conversazione con gli altri clienti. In quel momento c'erano pochi ragazzi, tra cui due ragazzine del primo anno vicine al bancone. Una era Corvonero come Serenity, l'altra era sicuramente una Grifondoro data la divisa rossa e oro, ed entrambe erano totalmente assorte nel discorso. Un piccolo sorriso illuminò il volto di Serenity nell'osservare le nuove arrivate, ricordando bene come l'anno precedente fosse anche lei meravigliata quasi quanto quelle due ragazzine. Facendo attenzione a non disturbarle eccessivamente con i suoi movimenti, Serenity si poggiò al bancone attirando l'attenzione di una delle due bariste.*

    Buonasera, mi piacerebbe avere una Burrobirra per favore. Per caso servite anche qualcosa da mangiare?

    *Domandò Serenity, rendendosi conto in quel momento, sebbene l'ora tarda, di avere un certo languorino da placare.*

    @Hillary_Palmer, @Kelsie_Mcgregor, @Gianna_Fields,



Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo