Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni



Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Stefano_Draems




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       

    [NOTTING HILL – Attico di Stefano]

    *Giugno: Quello significava che a Hogwarts sarebbero terminati gli studi per tutti gli studenti, anche per quelli che avevano sostenuto gli esami di GUFO o MAGO. La festa di fine anno, che si sarebbe svolta quella sera, si sarebbe tenuta nei “dintorni di Hogwarts”, più precisamente in Riva al Lago Nero. Un lago splendido e incantevole, con tante creature che vivevano al suo interno, tutte osservabili dalla grandi vetrate della sala comune dei Serpeverde, situata nei Sotterranei di Hogwarts.
    Erano stati bellissimi i tempi di Stefano a Hogwarts, aveva passato ore nella sala comune dei Serpeverde a studiare e osservare quelle meravigliose creature e macchinava fantasticando su come sarebbe stato il suo Futuro.
    Era sempre stato molto ambizioso, ma mai si sarebbe aspettato di diventare Ministro della Magia, o almeno non da subito.*

    Basta ricordare il passato, devo muovermi o farò tardi!

    *Pensò tra sé e sé l'uomo che, una volta sistemato il mantello, si avvicinò a camino di quell'abitazione e utilizzò la metropolvere per raggiungere i Tre Manici di Scopa. Non era diretto li per una Burrobirra in compagnia del sindaco Grent, ma per presenziare alla festa di fine anno a Hogwarts.*

    [HOGWARTS]

    *Giunto a Hogsmeade, guardò il grosso orologio nel Bar, e si accorse mancavano una manciata di minuti alle 18, quindi salutò velocemente le poche persone presenti nel locale, e si diresse a passo spedito verso le rive del Lago, dove alcuni studenti già stavano radunandosi. In mezzo alla folla, tra un saluto e l’altro, intravide alcuni dei prefetti e dei responsabili di casata.
    Gli Elfi Domestici avevano fatto davvero un ottimo lavoro.
    Dei lunghi tavoli erano stati disposti a pochi metri dalla riva del lago, proprio dove si trovavano i tavoli del buffet che non era ancora disponibile, dato che il barbecue sarebbe iniziato dopo l'arrivo degli studenti.





    Una bella grigliata di inizio estate era proprio quello che serviva a tutti, per rilassarsi prima dell’inizio delle vacanze.
    Sparse per tutta la riva, vi erano centinaia di lanterne piene di piccole lucciole. Le lanterne davano quel clima confortevole e accogliente anche se la festa si sarebbe svolta fuori dalle quattro mura.*

    Per la barba di Merlino! Come avete fatto a trovare tutte queste lucciole?

    *Disse Stefano guardando a destra e sinistra per restare ancora più meravigliato.
    La location era stata scelta alla perfezione, il clima era a dir poco fantastico, infatti la luce del sole al tramonto si rispecchiava splendidamente nel lago.
    Il mago rimase ad osservare intorno a sé, fino a quando la riva del lago iniziò a brulicare di adolescenti, decise quindi di rivolgersi a loro come ad ogni festa alla quale presenziava.*

    Buona sera a tutti, e benvenuti al banchetto di fine anno.
    Sono felice della vostra presenza nonostante la voglia che sicuramente avete di tornare a casa o andare in vacanza, Sicuramente anche la preside Sibilla, lo è, ma purtroppo, come ben sapete è a Ilvermorny per questioni “diplomatiche” tra le numerose scuole di magia.


    *Affermò il Ministro della Magia, ormai era stato detto talmente tante volte che anche il più stupido dei nargilli l'aveva capito.
    Sapeva degli spostamenti di Sibilla, sia amica, ogni settimana gli scriveva una lettera ed era felice del suo viaggio, e soprattutto di quello che comportava quel viaggio che non era certo per divertimento.*

    Prima che inizi il banchetto, se volete, il vostro compagno @Percy_Smith, ha indotto una lotteria.
    Potete andare da lui e giocare con la sorte.


    *Disse sorridente Stefano che indicò il giovane Serpeverde proprio posto distante da li, vicino ad uno dei tavoli del buffet ancora vuoti. Dopo quel piccola introduzione della Lotteria, smise di parlare difronte a tutta quella folla e optò per posizionarsi in un angolo, fino all'inizio del banchetto. Rimase ad osservare gli studenti, e i tempi dove anche lui frequentava quella scuola di magia sembrarono ancora più distanti.*




    Citazione:
    Programma Festa di Fine Anno: Magic Barbeque

    Mercoledì 21 giugno (ora festa 18.00): Inizio festa e arrivi
    Giovedì 22 giugno: Post liberi
    Venerdì 23 giugno (ora festa 19.00): Antipasti a buffet
    Sabato 24 giugno: Post liberi
    Domenica 25 giugno (ora festa 19.45): Inizio cena-grigliata
    Lunedì 26 giugno: Post liberi
    Martedì 27 giugno (ora festa 21:00): Dessert
    Mercoledì 28 giugno: Post liberi
    Giovedì 29 giugno: Premiazioni
    Venerdì 30 giugno: Conclusione


    NB. DATO CHE IL TEMPO DEL GDR E QUELLO REALE NON COINCIDONO, ALLA PUBBLICAZIONE DI OGNI POST SARA' SPECIFICATO ANCHE L'ORA DELLA FESTA.


    Importantissimo!
    Ragazzi, vi ricordiamo che la festa si svolge in SI (Linguaggio GDR).

    Bisogna, quindi, scrivere correttamente:
    - in terza persona
    - usando il passato ( esempio: *andai a prendere una burrobirra, mentre i miei compagni chiacchieravano* )
    - discorso diretto senza nulla o tra " " (virgolette)
    - le azioni, ossia il discorso indiretto, tra * * (asterischi)
    - usare un italiano corretto (no stile sms e attenzione agli errori ortografici)
    - scrivere a inizio post dove e con chi vi trovate: (per esempio: [al banchetto con ..] [al tavolo con ..] )
    - Per la NARRAZIONE : usare la fantasia, narrare le proprie emozioni, quello che vi circonda (persone, ambiente, atmosfera, etc...)
    Solo osservando tali regole, la festa assumerà quel tocco di "magica realtà"!


    Citazione:
    LOTTERIA



    Il procedimento per la lotteria è molto semplice.
    Ogni partecipante depositando 3 galeoni può scegliere UN SOLO numero da 1 a 10, e durante la chiusura della serata insieme sul palco verrà il numero vincente.
    Chiunque abbia indovinato il numero esatto vincerà dei galeoni (10 per l'esattezza) e chiunque avrà scelto il numero antecedente o seguente riceverà un premio minore (5 galeoni per l'esattezza).
    In caso venga estratto il numero 1 il seguente sarà ovviamente il 2 e il precedente il 10, mentre nel caso venga estratto il numero 10 il precedente sarà il 9 e il seguente l'1.

    OT: Per evitare tantissimi messaggi, sarebbe meglio se ognuno di voi nell'arrivare dicesse direttamente il suo numero, in modo da evitare di fare confusione e non confermare ogni volta.


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 300697
       
       

    *L'anno scolastico ormai era giunto al termine, mancava solo la festa di fine anno e la proclamazione della casa vincitrice e tutti quanti se ne sarebbero tornati a casa. La professoressa Mills aveva molto quel tipo di festa, ma allo stesso tempo si sentiva u po' triste nel pensare che per quei mesi Hogwarts sarebbe stata deserta.
    I mesi da settembre a giugno erano in assoluto i miglior, ma durante l'estate però poteva passare più tempo con suo figlio e, a suo dire, questo pareggiava tutto.
    Una leggera brezza estiva muoveva le foglie degli alberi alti in riva al Lago Nero, e nel giardino di quella scuola che si preparava ad essere abbandonata.
    Charlotte Mills si trovava nella sala Comune dei Serpeverde, proprio quella che aveva frequentato tantissime volte da studentessa. Era strano vederla vuota, come sicuramente era strano vedere quelle delle altre casate che iniziavano a svuotarsi. Gli studenti dei primi anni avevano sostenuto gli esami qualche giorno prima, mentre i più grandi si accingevano a svolgere G.U.F.O e M.A.G.O proprio in quella settimana.
    I G.U.F.O e i M.A.G.O erano gli esami che tutti quanti attendevano. I più difficili, ma quelli che permettevano un futuro nella comunità magica.*

    ”Anche quest'anno è passato.”

    *Pensò l'ex Serpeverde, mentre usciva dalla stanza nella quale si trovava. Percorsi gran parte dei sotterranei, salutò e scambiò qualche parola con il fantasma Nick Quasi senza Testa, rammaricato di non poter partecipare alla festa e al banchetto di fine anno.
    I fantasmi erano tipi strani, ma molto simpatici, anche quelli che venivano considerati i più scorbutici.
    Tornò poi a camminare fino a raggiungere il luogo della festa: il Lago Nero, era tradizione ormai di molti anni che il banchetto di fine anno si tenesse li. Per l'occasione tutto era stato sistemato a dovere.*

    ”Wow, che bello. Gli Elfi Domestici hanno fatto un meraviglioso lavoro.”

    *Pensò guardandosi attorno appena raggiunse la riva del lago.
    Dei lunghi tavoli erano stati posizionati proprio come nella Sala Grande, solo che li non c'era il soffitto e si trovavano all'aria aperta.
    Appena giunta salutò alcuni dei presenti e poi rimase ad ascoltare il Ministro Stefano che, per l'occasione, aveva deciso di presenziare alla festa.
    Ricordava l'occasione in cui aveva conosciuto per la prima volta quell'uomo, era proprio durante una festa di fine anno di qualche anno prima. A ripensarci un sorriso compariva sul suo volto.
    Con gesto naturale si sistemò la giacchetta di pelle marrone del completo che indossava quella sera.
    Char, così la chiamavano gli amici, non era una grande amante della moda anche se possedeva davvero tanti vestiti, molti di quelli li aveva “ereditati” dalla madre di origini francese. Brienne Lefevre aveva sempre amato i vestiti visto e Charlotte, li conservava nell'armadio. Alcuni li aveva indossati (quelli più sobri), alcuni li aveva sistemati secondo il gusto della Serpeverde e di quegli anni.


    Nell'osservarsi attorno notò come fosse passato veloce quell'anno scolastico, il banchetto di inizio anno era passato come un semplice battito di ciglia.
    Fu in quel momento che sentì tirare la stoffa dei pantaloni, era Kyle in compagnia di uno degli elfi delle cucine. Circa mezz'ora prima l'aveva lasciato sotto la loro custodia, visto lo sguardo curioso che aveva avuto nel vederli tutti all'opera.*

    Ehilà.
    Grazie mille Winky.


    *Affermò la ventottenne congedando la piccola creaturina e abbracciando il piccolo maghetto di due anni e mezzo.


    Gli voleva davvero molto bene, anche se non era suo figlio biologico lo considerava come tale. Aveva cambiato la sua vita per lui, aveva allontanato tutta l'oscurità nella quale era circondata per far entrare un po' di luce. Era lui la sua luce, e le basta.
    Era felice con quel bambino che aveva adottato anni prima, era felice di avergli dato una vita più dignitosa di un orfanotrofio sovraffollato.*

    @Percy_Smith, @Daenerys_Martin, @Lucy_Summers, @Kribja_Armstrong, @Serenity_Hunter, @Angela_Dimaggio, @Beatrix_Olives, @Mihos_Renny, @Emily_Banks, @Joey_Puma, @Anastasia_Gray, @Stefano_Draems,


  • Anastasia_Gray

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 165
       
       

    [Sala Comune Grifondoro]

    *Anche quell'anno era giunto al termine e la Grifona provava già un po' di nostalgia del tempo appena trascorso nonostante fosse ancora lì al castello. Sì alzò dal divanetto rosso su cui era seduta e scrollò le briciole del pane che aveva mangiato prima dal vestito bianco. Con un colpo di bacchetta la borsa accanto al camino le arrivò in mano e lei poté camminare in direzione dell'uscita per andare alla grigliata di fine anno.*

    [In riva al lago ore 17:50]

    *La strega arrivò in anticipo. Era strano non vederla correre o camminare velocemente​ ad una festa poiché era sempre in ritardo. Si era fermata a guardare l'acqua cristallina del lago e si era fermata a contemplarla. I capelli biondi ondulati si muovevano dolcemente quasi come se fossero cullati da quella brezza. Il buio non era ancora arrivato del tutto e presto sarebbe calata la sera. Con le scarpe dello stesso colore del vestito fece qualche passo verso il 'centro' della festa e con ultimo sguardo si avvicinò ai tavoli. @Stefano_Draems aveva fatto un discorso a tutti i presenti e lei aveva ascoltato ogni minima parola senza batter ciglio. Niente sorriso, niente emozioni, niente di niente. Poco dopo questa maschera di freddezza sparì lasciando spazio ad un dolce sorriso. Intorno a lei vi erano molte persone che non conosceva ma si avvicinò a @Charlotte_Mills, una docente che Anastasia aveva conosciuto in varie occasioni. Stava abbracciando un bambino piccolo che la Grifa trovava adorabile e con gentilezza chiese:*

    Buongiorno professoressa Mills! Non disturbo se sto qua con te e il piccolo ometto?

    *Dopo queste parole salutò con la mano il bambino che la guardava con occhi curiosi. Aspettò la risposta mentre il sorriso caloroso spariva dalla faccia.*



    @Percy_Smith, @Daenerys_Martin, @Lucy_Summers, @Kribja_Armstrong, @Serenity_Hunter, @Angela_Dimaggio, @Beatrix_Olives, @Mihos_Renny, @Clara_Spencer, @Emily_Banks, @Joey_Puma, @Cosetto_Silverwing




    Ultima modifica di Anastasia_Gray oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    [Sotterraneo Serpeverde – Dormitorio femminile]

    *Mancava mezz'ora alla festa di fine anno. Daenerys era in camera a sistemarsi per l'evento, ovvero una grigliata che si sarebbe svolta in riva al lago nero, proprio come l'anno precedente. La ragazza era entusiasta all'idea. Aprì l'armadio con i suoi vestiti e rimase per qualche minuto ad osservare gli abiti che esso conteneva, stava per optare per un semplice pantaloncino e una maglietta bianca, ma poi notò appesa ad una stampella un vestito una gonna che si era comprata l'estate scorsa e che ancora non aveva avuto l'occasione di indossare. Era di colore blu, estiva, con una specie di linea ad onde di colore bianco. Essendo a vita alta, infilò dentro una magliettina bianca a spalle scoperte. Probabilmente le altre sarebbero state più eleganti, ma era una grigliata e lei voleva stare comoda. Così, indossata gonna e maglia, infilò le scarpe bianche. I capelli decise di lasciarsi sciolti e mossi.


    Si avvicinò poi allo specchio e prese dal mobiletto la sua trousse, da dove ne tirò fuori un mascara e un lucidalabbra. Esatto, niente fondotinta, niente blush per rendere le guance più rosee, niente matita o eyeliner nero sull'occhio. No, non c'era bisogno di tutto quel trucco, le bastava allungare solo un po' le sue ciglia e lucidare leggermente le sue labbra. L'estate si truccava sempre pochissimo, ma in fin dei conti lei con poco trucco stava persino meglio che con tanto.
    Quando finì di prepararsi la mezz'ora era già quasi passata, mancava poco e stava facendo tardi. Prese al volo una piccola borsetta color caramello e si mise il cappello di paglia che tanto adorava, dopodiché uscì dalla sua stanza del dormitorio e si avviò al Lago Nero.*


    [Dintorni di Hogwarts – Lago nero]

    *Una delle cose positive dell'estate era proprio il fatto che il sole tramontasse più tardi. Stava camminando sulla sabbia quando arrivò sul luogo preciso nel quale era stato allestito il tutto. Era davvero molto accogliente e mentre camminava verso alcuni dei presenti che conosceva salutava sorridente la gente attorno a sé. Anche se, in fondo, era quasi un sorriso forzato. Non stava molto bene negli ultimi tempi, ma questa non doveva essere una distrazione per gli esami imminenti. Quell'anno scolastico era passato più velocemente di quanto si aspettasse e i M.A.G.O. erano ormai alle porte.
    Mentre camminava sentì le parole del Ministro Draems, che dava il benvenuto a tutti i presenti.*

    Buona sera a tutti, e benvenuti al banchetto di fine anno.
    Sono felice della vostra presenza nonostante la voglia che sicuramente avete di tornare a casa o andare in vacanza, Sicuramente anche la preside Sibilla, lo è, ma purtroppo, come ben sapete è a Ilvermorny per questioni “diplomatiche” tra le numerose scuole di magia.
    Prima che inizi il banchetto, se volete, il vostro compagno Percy Smith, ha indotto una lotteria.
    Potete andare da lui e giocare con la sorte.


    *A quel punto la Martin arrivò di fronte alla professoressa Mills, che solo poco tempo prima aveva visto la studentessa in uno dei suoi stati peggiori e Daenerys si era abbastanza pentita di aver fatto trapelare troppo le sue emozioni quel giorno. Non era da lei, ma la vista del fratello l'aveva fin troppo turbata e, in fin dei conti, non sarebbe stata umana se ogni tanto anche lei non avesse avuto dei momenti di vulnerabilità e paranoie.
    A precederla dal salutare la Professoressa di Arti Oscure fu Anastasia Gray, una Grifondoro del terzo anno che Daenerys un pochino conosceva, anche se non abbastanza da definircisi chissà quale grande amica. A quel punto Daenerys fece il suo altrettanto educato saluto, che non avrebbe mai negato a nessuno.*

    Salve, professoressa Mills.

    *Disse con un lieve sorriso. Sorrideva sempre, ma si notava che negli ultimi tempi non era più lo stesso. Per poi rivolgersi al piccolo Kyle con un sorriso più grande, più sincero, quello che riusciva a mostrare solo a dei piccoli e innocenti bambini, accompagnando un "ciao piccolo" a parole con un cenno della mano destra. E infine si girò verso la Grifondoro tredicenne, che aveva la fortuna di avere uno dei nomi preferiti di Daenerys.*

    Ciao anche a te Anastasia.

    *Dopodiché notò, accanto ad uno dei tavoli posti per quell'evento, il suo compagno Percy Smith. Proprio come il Ministro aveva annunciato, il suo concasato si stava occupando della Lotteria, alla quale però ancora nessuno sembrava essersi avvicinato. A quel punto la bionda decise di essere la prima, magari in questo modo avrebbe dato il via alla fila di studenti che avrebbe partecipato.*

    Ora vado a salutare Percy, così partecipo anche alla lotteria. Magari qualcun altro avrà voglia di fare lo stesso così.

    *Disse rivolgendosi nuovamente alla Mills e Anastasia, per poi congedarsi e dirigersi verso Smith, che come lei frequentava l'ultimo anno scolastico. Inoltre la Martin aveva da poco saputo che quel ragazzo si era scoperto essere il cugino della Mills. C'erano più misteri e intrecci familiari ad Hogwarts che in tutti gli altri luoghi che la ragazza conosceva.*

    Percy, ciao. Tutto bene?

    *Disse, mentre intanto tirava fuori dalla borsa tre galeoni, che subito dopo consegnò al suo coetaneo dai capelli biondi e dai dodici centimetri di altezza in più a quelli di Daenerys.*

    Ecco a te i miei galeoni per la lotteria.
    Scelgo il numero 7.



    @Percy_Smith, @Charlotte_Mills @Lucy_Summers, @Kribja_Armstrong, @Serenity_Hunter, @Angela_Dimaggio, @Beatrix_Olives, @Mihos_Renny, @Joey_Puma, @Anastasia_Gray, @Stefano_Draems, @Sylvia_Turner, @Marcus_Largh, @Grace_Lancaster, @Federica_Grelli, @Beth_Barberole, @Ambra_Devillers, @Aurora_Chase, @Violet_Duchamp, @Shawn_Frost, @Ariel_Kali, @Callum_Eaton, @Lilith_Night, @Laura_Luelin, @Marlene_Jackson, @Regel_Prewett, @Nadia_Lyons, @Erika_Morani, @Alice_Marchese, @Nemesi_Roden, @Irene_Rimus, @Lorenzo_Regina, @Lindy_Calen, @Lisa_Turpin, @Geneviev_Windesoul, @Alaska_Diangelo, @Tomas_Payne, @Federica_Montgomery, @Evelyn_Deluca, @Marlenne_Jhonson, @Francesco_Pioppi, @Mister_Voldy, @Emma_Maggi, @Elisabeth_Morris, @Gordon_Freeman, @Mary_Bianco, @Alexandra_Duval, @Eryen_Electr, @Piccolo_Rosso, @Ciel_Phantomhive, @Emily_Strange, @Eleonor_Edge, @Axel_Buster, @Sophie_Buchanan, @Vanessa_Torton, @Angelo_Donzella, @Phil_Lancaster, @Nymeria_Lbennet, @Alex_Merlin, @Lindsey_Walker, @Nihal_Morgani, @Charlotte_Goulding, @Alan_Shate, @Lorenzo_Redlier, @Noemi_Ladisa, @Aloy_Kapoor, @Alex_Cliff, @Catherine_Mcfully, @Jane_Baston, @Royal_Buckett, @Giulia_Poti, @Hope_Freeman, @Atram_Newty, @Alberto_Cagnazzo, @Giulia_Cocco, @Flox_Pollimon, @Elynia_Fire, @Elena_Night, @Daniel_Blagdon, @Lucrezia_Greenway, @Linn_Rides, @Miriam_Rainboring, @Ariel_Brookling, @Jades_Jeffersons, @Lalisa_Collins, @Cristiana_Biondi, @Ophelia_Mccarthy, @Antonella_Catucci, @Emma_Green, @Valentine_Evers, @Valentine_Stark, @Shadow_Clare, @Myra_Wisley, @Marcus_Rine, @Juliet_Love, @Muna_Basil, @Olympe_Holmes, @Alexander_Bradford, @Simon_Walker, @Melissa_Johnson, @Giada_Finco, @Cassie_Robets, @Emily_Green, @Aaron_Blade, @Angela_Stone, @Victoria_Watson, @Angela_Aleotti, @Emily_Banks, @Julian_Kedives, @Tessa_Young, @Tris_Roth, @Hillary_Palmer, @Anna_Padronus, @Mirtylla_Griffiths, @Katniss_Grace, @Elizabeth_Peverell, @Karina_Diprospero, @Alex_Longer, @Charlotte_Sheeran, @Arianna_Wizz, @Alba_Conte, @Micaela_Miller, @Alexandra_Sterling, @Amalia_Gasai, @Helena_Rosegold, @Annabeth_Chase, @Beatrice_Tomlinson, @Ginevra_Walkeers, @Alessandra_Lightwood, @Ginevra_Whiterose, @Aliii_Sunset, @Bella_Hermaioni, @Margot_Spigelman, @Norma_Channing, @Emily_Swan, @Alan_Dado, @Greta_Moony, @Carmen_Stelletti, @Gianna_Fields, @Luthien_Mucciante, @Anna_Mills, @Clary_Shadow, @Jane_Daisy, @Gwen_Whites, @Silvia_Poli, @Francesco_Varacalli, @Crafter_Ofon, @Marina_Lightwood, @Gaia_Uzumaki, @Mayv_Obreen, @Sadie_Smith, @Grace_Frecentese, @Aura_Ollivander, @Francesca_Andrews, @Alizee_Martin, @Nuwen_Alwenion, @Sophia_White, @Aria_Montgomery, @Theo_Middioni, @Annmarie_Gray, @Stella_Polaris, @Eileen_Hawthorn, @Eleonora_Zangara, @Lilly_William, @Sofia_Renier, @Fabiola_Cantervilles, @Federica_Summer, @Michele_Conversano, @Mitzi_Ramacciotti, @Valery_Mustard, @Adelide_Holmes, @Arya_Mclush, @Annabeth_Swann, @Fabri_Jhorktromm, @Vicky_Meow, @Giulia_Bergeon, @Frensis_Vliet, @Ossidia_Welty, @Kelsie_Mcgregor, @Penelope_Takenouchi, @Freyja_Moonlight, @Idril_Narmolanya, @Nathaniel_Everwood, @Edmund_Krakenford, @Esse_Cubed, @Anele_Orgen, @Ezra_Addenbrooke, @Marco_Soriano, @Keira_Swan, @Vall_Green, @Elanor_Weiss, @Anna_Bluemark, @Chiara_Smith, @Lucrezia_Innocenti, @Penelope_Lockwood, @Emily_Finch, @Andres_Lannister, @Sybil_Astralyn, @Giulio_Damico, @Zena_Lambert, @Ginevra_Watson, @Helia_Golly, @Giulia_Mazzuchelli, @Valentina_Zampini, @Miranda_Doro, @Giorgia_Giogip, @Daiana_Rosteghin, @Francesca_Farci, @Pauline_Roux, @Cecilia_Grassi, @Virginia_Moore, @Mira_Midwinter, @Kathryn_Thompson, @Zelda_Foster, @Rika_White, @Jenny_Eledhwen, @Martina_Hemmings, @Noemi_Temarys, @Aibell_Lancster, @Merliah_Moon, @Crystal_Angelo, @Valentine_Edvige, @Aria_Criss, @Yuki_Johnson, @Katie_Flame, @Stefano_Malandrino, @Annie_Odair, @Claire_Hill, @Margareth_Ward, @Sari_Scott, @Heine_Ruhe, @Matt_Cataldo, @Chanel_Delacoix, @Martina_Airoldi, @Nihal_Saddwhol, @Lauren_Sangster, @Colin_Brooks, @Alexander_Flinder, @Laura_Edwige, @Ella_Miller, @Anastasia_Mikaelson, @Mattew_Hudson, @Corvina_Tonky, @Clarissa_Morgenstern, @Joony_Pince, @Irma_Ragwick, @Caroline_Johnson, @Caterina_Migoni, @Agnes_Walker, @Claire_Biovero, @Dragonis_Witch, @Elena_Apefrizzola, @Serenity_Hunter, @Emily_Banks, @Clara_Spencer, @Chanel_Johnson, @Nives_Rowland, @Daneel_Olivaw, @Aelia_Scuderi, @Jackson_Write, @Emma_Baily, @Eleonora_Roma, @Doreen_Alcarin, @Alice_Johnson, @Zelif_Furetlunix, @Josephine_Wood, @Catherine_Balm, @Avery_Salwen, @Ally_Williams, @Francesca_Petroccia, @Ginevre_Mclintyre, @Silvia_Maga, @Addie_Nikolaj, @Petro_Otyan, @Kimmy_Schmidt, @Cilla_Pillo, @Eren_Frost, @Bermione_Miger, @Alessia_Errante, @Amaljia_Underhill, @Leonard_Rainsworth, @Ashton_Mitchell, @Nadia_Moonlight, @Helena_Tudor, @Ayumu_Haibara, @Emma_Lloyd, @Nihal_Argent, @Edith_Knight, @Elis_Fray, @Cristina_Fairchild, @Rhune_Shane, @Elen_Snow, @Lili_Moon, @Gaia_Spring, @Alyssa_Jhonson, @Alessia_Gooding, @Maila_Moncelli, @Bennarella_Turner, @Alicia_Deneb, @Rosalie_Baby, @Leyla_Ross, @Lena_Richards, @Ginevra_Diraimono, @Ruby_Dixon, @Miranda_Denbrough, @Aaron_Murray, @Violet_Clarke, @Eilise_Mannefort, @Micheal_Lane, @Stella_Power, @Imma_Sapo, @Alice_Lancaster, @Cecilia_Fiorini, @Vincenza_Dream, @Annabel_Calegon, @Sophie_Bozz, @Antares_Angler, @Randall_Kristansen, @Agnese_Galvani, @Jessica_Cerbone, @Savio_Gjini, @Elisabeth_Estrend, @Cora_Luelin, @Alexandra_Hurst, @Emiliya_Palvin, @Victor_Mogart, @Jean_Demetriuos, @Sole_Young, @Emma_Lovesix, @Icah_Morrison, @Katrin_Richards, @Faith_Veranderingen, @Alessia_Olimpia, @Sanjin_Rosabianca, @Rose_Hataway, @Victor_Assereti, @Astrid_Lastrange, @Jacky_Mcdoil, @Sissi_Herondale, @Lucia_Elmi, @Jack_Blaster, @Autumn_Wright, @Nyaa_Amortia, @Thorbin_Clift, @Vittoria_Baston, @Aleck_Barrymore, @Caitlin_Mills, @Toma_Murray, @Cara_Duncan, @Caterina_Vargas, @Rose_Iparis, @Gaie_Hunt, @Zoey_Watson, @Vincent_Carter, @Nicole_Davis, @Tris_Bane, @Charlotte_Dawson, @Devi_Adams, @Heles_Cooper, @Micky_Handwrite, @Natalie_Leroy, @Charlotte_Watson, @Luke_Blue, @Christian_Coulson, @Kristi_Harridan, @Samantha_Stella, @John_Harrison, @Fabio_Lenti, @Alessia_Weagood, @Martina_Waldorf, @Ailis_Tyre, @Caroline_Vanhorn, @Emily_Gryfols, @Niky_Rosewood, @Damon_Light, @Martina_Marricris, @Michele_Lentini,




    Ultima modifica di Daenerys_Martin oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 457
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus quel giorno era pronto per la festa di fine anno. I MAGO, ormai, erano terminati e il Tassorosso si sentiva “libero”. Finalmente i suoi studi erano terminati e, anche se non sapeva bene con che valutazione, avrebbe lasciato Hogwarts.
    Il prefetto aveva deciso cosa fare una volta uscito da quella scuola: il Magizoologo, a capirlo era stato qualche settimana prima quando aveva aiutato il guardiacaccia con alcuni gufi scappati dalla Guferia. Ce ne aveva messo di tempo, ma era davvero fiero della scelta che aveva fatto: da quello dipendeva tutto il suo futuro.
    Quando arrivò al Lago, dove si teneva come sempre la festa di fine anno, vide con sorpresa che anche il ministro Stefano era presente.*

    Prima che inizi il banchetto, se volete, il vostro compagno @Percy_Smith, ha indotto una lotteria.
    Potete andare da lui e giocare con la sorte.


    *Disse l'uomo, raccontando prima che la preside, purtroppo, non sarebbe stata presente a quella festicciola.
    Peccato, sarebbe stato bello salutarla prima della sua partenza per l'ignoto.*

    Ciao Percy!
    Io vorrei il numero uno perfavore, ecco i miei galeoni.


    *Affermò il Tassorosso avvicinatosi al compagno Serpeverde. Non lo conosceva molto bene anche se entrambi erano dello stesso anno.
    Gli sorrise amichevolmente


    Fu in quel momento che si avvicinò Daenerys, anche lei Serpeverde del settimo anno.*

    Buona sera Daenerys, come va?

    *Domandò il ragazzo amichevolmente alla bionda serpina sorridente.*

    @Serenity_Hunter, @Benjamin_Lasnier, @Kribja_Armstrong, @Anastasia_Gray, @Mihos_Renny, @Angela_Dimaggio, @Jane_Casterwill, @Sylvia_Turner, @Daenerys_Martin, @Federica_Grelli, @Beatrix_Olives, @Percy_Smith, @Joey_Puma,


  • Mihos_Renny

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 7
    Galeoni: 1518
        Mihos_Renny
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    [TRE MANICI DI SCOPA]


    *Il turno di Mihos Renny alla locanda stava per finire e non vedeva l'ora di tornare nella Sala Comune per potersi cambiare e andare alla festa di fine anno, dopo aver sostenuto i G.U.F.O. l'unica cosa che il ragazzo voleva fare era festeggiare la fine della scuola e la fine degli esami.
    Il giovane barista stava finendo di lavare alcuni piatti e il brusio generale della gente nel bar lo distoglieva da qualsiasi tipo di pensiero, d'un tratto un uomo comparve d'improvviso dal camino del locale; era un uomo di statura media, i capelli castani tendenti al nero un po' in disordine e gli occhi grigi. Inizialmente il giovane barista si trovò spiazzato per quell'entrata ad effetto, ma la cosa che lo confundeva di più era il viso di questa persona, sapeva di averlo già visto da qualche parte, ma non ricordava dove. Vide che lo sconosciuto salutò molte persone e queste ricambiavano molto rispettosamente e alla fine si accese una lampadina nel cervello del giovane Renny.*

    Ma certo!!! Che stupido che sono é il Ministro @Stefano_Draems! Ma come diavolo ho fatto a non riconoscerlo subito

    *Aveva sentito parlare spesso di lui dai passanti, dagli altri studenti e aveva anche letto molti articoli sulla Gazzetta del Profeta che lo riguardavano, con tanto di foto. Notò quell'ospite speciale guardare l'orologio del bar e lo vide uscire velocemente, chissà dove starà andando. Il quindicenne guardò anche lui l'orologio e notò che mancava poco alle 18 e il suo turno sarebbe finito a momenti, così iniziò a prepararsi per tornare al Castello.*

    [RIVA DEL LAGO NERO - Ore 18:05]


    *Dopo una furiosa corsa nella propria Sala Comune dai Tre Manici di Scopa e dalla Sala Comune alle sponde del Lago Nero, Mihos riprese fiato così da riuscire a parlare e salutare alcune delle persone presenti. Si guardò intorno e in lontananza vide Anastasia Gray e Daenerys Martin parlare con una donna con in braccio un bambino piccolo, avvicinandosi vide più chiaramente chi era quella persona: Charlotte Mills. Il mese prima lui e Kristal Thratchet erano andati nell'ufficio dell'insegnante di Arti Oscure perché il giovane Tassorosso cercava informazioni su suo padre e lei, con molta forza di volontà mostrò i suoi ricordi di Mangimorte ai due ragazzi, scoprendo che il padre di Mihos, Flavius, era anche lui un seguace del Marchio Nero, nonostante una bugia, anzi era più una mezza verità, che la sua docente aveva detto al giovane, non si meritava il rancore per questo gesto, dopo tutto erano ricordi dolorosi per lei e dopo aver visto quella splendida creatura in braccio alla donna il giovane Renny non poté che sorridere e intuire quale fosse stato il motivo per aver tradito la schiera di maghi oscuri.*

    Buonasera professoressa Mills, come sta? E questo piccolino deve essere Kyle giusto?

    *Disse rivolgendo una smorfia al bambinetto che lo osservava divertito, poi rivolse un sorriso alla madre del piccolo.*

    E' veramente un bel bambino, ora capisco perché ha fatto una scelta così rischiosa. Se dovesse mai aver bisogno di aiuto può contare su di me.

    @Marcus_Largh, @Daenerys_Martin, @Anastasia_Gray, @Charlotte_Mills, @Stefano_Draems, @Lucy_Summers, @Serenity_Hunter, @Sylvia_Turner, @Percy_Smith, @Kristal_Thratchet @Jane_Casterwill, @Angela_Dimaggio, @Federica_Grelli,


  • Serenity_Hunter

    Corvonero Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 2450
       
       

    *La riva del Lago Nero era pervasa da una lieve brezza fresca che rinfrescava l'ambiente tutt'intorno. Il Sole prossimo ormai al tramonto gettava gli ultimi raggi, rischiarando l'orizzonte nell'ultima esplosione di luce della giornata. Erano le sei di sera, in pieno vespero. Una replica all'aperto della Sala Grande era stata allestita a regola d'arte in quel luogo solitamente incontaminato e poco frequentato: lunghe tavolate già imbandite decorrevano lungo un corridoio di vegetazione che avrebbe riparato i commensali dal freddo, mentre al di sopra pendeva molte lanterne ricche di lucciole.
    Tutto questo balzò immediatamente agli occhi di Serenity Hunter, Prefetto di Corvonero, una volta che giunse nel luogo ove a breve avrebbe avuto inizio la grigliata di fine anno. La fine dell'anno scolastico le metteva sempre un po' di tristezza, all'idea di dover attendere due mesi prima di rimettervi piede, ma allo stesso tempo non aspettava altro che riabbracciare la sua famiglia e raccontare loro le straordinarie avventure vissute fra quelle magiche mura. L'evento organizzato sarebbe stato il culmine per salutare tutti i suoi amici, un commiato che non sarebbe durato molto. Serenity temeva di più quando avrebbe celebrato una festa simile a conclusione del suo settimo anno a Hogwarts: allora sì che avrebbe dato sfogo alle lacrime!*

    Hogwarts è diventata una seconda casa per me.

    *E lo era stata davvero. In cinque anni la vita della castana era mutata, facendole infondere più sicurezza in sè. Dallo Smistamento più che azzeccato fino alle nuove amicizie, ogni singolo tassello contribuiva a migliorare ciò che la Corvonero stava diventando, cioè una strega con i fiocchi e non poteva che esserne orgogliosa. Per di più era stata eletta Prefetto della sua Casa, un grande onore che la ragazza non avrebbe mai ripudiato ma cercando di risultare più utile possibile per i nuovi arrivati, collaborando assieme a Elena. Non poteva chiedere di meglio, fin da quando sapeva che al quinto anno si nominavano i Prefetti voleva a tutti i costi farne parte, riuscendoci per fortuna. Evidentemente negli anni precedenti era stata capace di distinguersi meglio, garantendole così la carica attribuitale all'inizio di quello stesso anno. Un arco di tempo durato come un battito di ciglia e che quella sera volgeva definitivamente al termine.
    Serenity si rese immediatamente conto dell'importanza dello sconosciuto, da come gli altri già presenti osservavano quell'uomo con devoto rispetto. Era sicura che non fosse un professore, nè il Preside visto che la massima carica di Hogwarts era affidata a una donna, Sibilla Strangedreams, mai vista dalla castana ma dalla quale aveva ricevuto la lettera e la spilla di Prefetto. Eppure le sembrava di averlo visto da qualche parte... Un aiuto giunse inaspettato da una conversazione che si stava svolgendo alle spalle del Prefetto, la quale riuscì a udire alcuni sprazzi di frasi e un nome, Stefano Dreams. Allora, e solo allora, Serenity spalancò gli occhi: quello era il Ministro della Magia! Come aveva fatto a non riconoscerlo prima? L'uomo sorrise prima di prendere parola, ringraziando gli ospiti della loro presenza e accennando a una lotteria a cui poter partecipare. Serenity, che non sapeva cosa fare dopo aver applaudito al breve discorso del Ministro, si diresse verso Percy.*

    Ciao Percy. Ti stai occupando della lotteria giusto? Se possibile vorrei per me il numero 5.

    *Disse Serenity, porgendo al ragazzo i galeoni previsti per l'iscrizione. Nel frattempo si guardò intorno, riuscendo a scorgere alcuni visi familiari: Charlotte Mills con un bambino in braccio notato da Mihos, Marcus Largh, la bionda che doveva chiamarsi Daenerys e Anastasia. La castana salutò tutti i suoi conoscenti con un gran sorriso, avvicinandosi a loro facendo attenzione a dove mettesse i piedi. L'abito blu elettrico scelto per l'occasione riluceva sotto la luce emanata dalle meravigliose lampade pendenti sopra di loro. Sperava solo che l'umidità non avrebbe fatto gonfiare i suoi capelli!*



    Buonasera a tutti!

    *Sorrise Serenity, contenta di trascorrere una serata diversa dal solito. Ci sarebbero state molte portate che la ragazza attendeva con ansia, ma soprattutto tante attività per intrattenere i presenti. Ancora poco e il banchetto sarebbe cominciato.*

    @Charlotte_Mills, @Mihos_Renny, @Anastasia_Gray, @Percy_Smith, @Kribja_Armstrong, @Marcus_Largh, @Daenerys_Martin, @Stefano_Dreams,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    [camera di Sylvia]

    * Giugno, finalmente il primo giorno d'estate era arrivato al castello di Hogwarts. L'inizio dell'estate significava quindi che un altro era passato alla scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. In una stanza dei dormitori dei tassorosso, una ragazza di diciotto anni aveva terminato di preparare il baule, in attesa di prendere il treno la mattina dopo.
    Sylvia Turner, tassorosso del settimo anno, osservava indecisa dei vestiti sul letto. Quel giorno s sarebbe svolta in riva la lago la festa di fine anno. Sapeva che era stata organizzata una grigliata, ma la ragazza non sapeva se andarci. Erano successe molte cose negli ultimi giorni e tutte troppo velocemente. La ragazza si sentiva la testa pesante, confusa, piena di pensieri.

    Non ho molta voglia di andare, ma forse non pensare per qualche ora, mi farà bene. Forza Sylvia, tanto lo sai che rimanendo chiusa in camera non risolverai niente.

    *Si spogliò della divisa, indossando un top bianco e una gonna estiva lunga bianca, con dei sandali anche quelli bianchi. *



    *Si diede una pettinata, cercò di sorridere e uscì dalla camera, percorrendo a passo normale i lunghi corridoi dei sotterranei.
    Salutò alcuni ritratti nei quadri augurando loro una buona estate e in pochi minuti si ritrovò nel salone d'ingresso. Spalancò l'enorme portone. Una volta fuori in giardino, cercò di camminare al riparo tra gli alberi,c'era molto caldo quel giorno. Il sole illuminava tutto prepotentemente, gli uccelli cantavano al riparo, tra le fronde degli alberi, mentre alcune nuvole innocue facevano capolino tra dietro le colline.
    La diciottenne oltrepassò il giardino e si incamminò verso il lago, mentre cercava di convincere la propria testa a non pensare, almeno per qualche ora.*

    [In riva al lago]

    * Giunta nei pressi del lago, quello che vide la tassorosso la stupì moltissimo. C'erano delle lunghi tavoli posti vicino alla riva del lago. Erano molto lunghi e spaziosi. IN più erano illuminati da delle lanterne con all'interno...Non riusciva a crederci! Quelle erano lucciole!*







    *Sylvia si guardò intorno, davvero incantata dall'ambiente circostante. All'improvviso una serie di voci la fecero tornare alla realtà. Si girò e vide che c'erano già tantissime persone. primo tra tutti notò il ministro della Magia @Stefano_Draems.
    Accanto a lui, c'era la professoressa @Charlotte_Mills con il piccolo Kyle. Sylvia stava per avvicinarsi a loro, ma all'improvviso un enorme groppo le bloccò la gola, ricordandole che visto gli ultimi eventi era meglio lasciarli da soli, mentre i ricordi dell'ultima volta che si erano parlate, le invadevano la mente.
    Poi vide la grifondoro @Anastasia_Gray, e accanto a lei c'era @Daenerys_Martin che chiaccherava con @Marcus_Largh. Decise di lasciare tranquilli anche loro. Non doveva essere appiccicosa come l'attak, famosa colla babbana. Era presente anche un'altro suo concasato, @Mihos_Renny con il quale aveva parlato diverse volte.
    Notò che poco lontano dai tavoli c'era uno stand al quale molti studenti si avvicinavano.
    Sentiva i ragazzi comprare dei numeri, forse era una specie di lotteria. Per il momento decise di sedersi in disparte sul tronco di un albero, appoggiato sulla riva del lago.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Kristal_Thratchet

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 741
       
       

    *Kristal camminava qua e la per Hogwarts. Dalla sala comune dei Grifondoro era diretta verso la riva del lago dove, anche quell'anno, si sarebbe tenuta la festa di fine anno.
    Si trovavano a giugno, di sera e faceva caldo lo tesso! Kristal però non faceva testo, lei era nata e cresciuta in Islanda dove il clima era nettamente diverso da li, ma nonostante frequentasse Hogwarts da ormai cinque anni non si era ancora abituata.
    Quel giorno però non sembrare la solita esagerata aveva tirato fuori dal baule una maglietta scura con una gonnellina scozzese che le arrivava fino al ginocchio.



    Quando arrivò a destinazione vide che già alcuni persone erano presenti. Riconobbe la maggior parte di loro.
    Non fece a tempo ad avvicinarsi per salutare Anastasia, una sua compagna di casata, che un uomo prese la parola. Non lo conosceva, almeno non di persona, ma sapeva chi era: era Stefano Draems, il Ministro della Magia, l'aveva riconosciuto per via di qualche articolo che aveva letto qualche giorno prima sulla Gazzetta del Profeta.
    Quando terminò il suo discorso di benvenuto la Grifondoro si avvicinò alla professoressa Mills per salutarla, e per salutare quel bambino che aveva con sé. Si accorse solo quando si avvicinò che li, con lei, c'era Mihos.*

    Buongiorno professoressa, suo figlio è davvero un bellissimo ometto!

    *Affermò la grifondoro sorridente e ridacchiando nel vedere il Tassorosso al suo fianco fare le smorfie on il maghetto in braccio alla professoressa.*

    @Serenity_Hunter, @Sylvia_Turner, @Daenerys_Martin, @Mihos_Renny, @Anastasia_Gray, @Marcus_Largh, @Charlotte_Mills,


  • Lucy_Summers

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 206
        Lucy_Summers
    Grifondoro
       
       

    [DORMITORI DI GRIFONDORO]
    *In camera sua Lucy si stava preparando per andare alla grigliata di fine anno, prese la sua borsetta ci mise dentro l'occorrente per esempio un gommino e delle mollette. Chiuse la porta della stanza e scese le scale in tutta fretta, si era messa un semplice vestitino color Tiffany e i capelli sciolti ricciolati con la piastra con delle ciocche davanti agli occhi, un lieve trucco con i brillantini e delle scarpe basse.*
    [GRIGLIATA DI FINE ANNO]
    *Si poteva vedere già molta gente alla grigliata, così andai dritta dalla professoressa Mills con il suo bimbo.*

    salve professoressa, che bel bimbo come sta?

    *Lucy dopo aver parlato con la ragazza andò a gironzolare per la festicciola, era tutto molto bello, ordinato e luminoso Lucy era preparata per una serata stupenda. Vide molte persone che conosceva come Anastasia e Mihos.*

    @Marcus_Largh, @Daenerys_Martin, @Anastasia_Gray, @Charlotte_Mills, @Stefano_Draems, @Lucy_Summers, @Serenity_Hunter, @Sylvia_Turner, @Percy_Smith, @Kristal_Thratchet @Jane_Casterwill, @Angela_Dimaggio, @Federica_Grelli, ,@Mihos_Renny



    Ultima modifica di Lucy_Summers oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Daenerys_Martin

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 9
    Galeoni: 49
       
       

    *Appena le venne consegnato il suo bigliettino della lotteria con il numero sette, un numero che, detto sinceramente, aveva scelto a caso, una voce maschile accanto a lei attirò la sua attenzione.*

    Buona sera Daenerys, come va?

    *Non aveva neanche bisogno di guardarlo ormai per riconoscere la sua voce. Si trattava di Marcus e lo confermò non appena si voltò verso di lui. Anche il Tasso aveva appena partecipato alla lotteria, proprio come aveva fatto la Serpeverde un attimo prima.*

    Marcus, buonasera. Ci si incontra spesso ultimamente.
    Io sto bene, grazie, tu invece?


    *Chiese la ragazza. Entrambi erano arrivati al termine del loro percorso scolastico ad Hogwarts, e Daenerys provava un misto tra felicità e tristezza. La tristezza nasceva dal fatto che quella era ormai diventata la sua casa, neanche Villa Martin riusciva a provocarle quella familiare sensazione. Quel castello le sarebbe davvero mancato, sperava infatti di poterci tornare ogni tanto, per visitare qualcuno o anche solo per farci una passeggiata ricordando i momenti più belli e quelli più tristi passati li dentro. Ne aveva passate tante e tante ne aveva fatte passare agli altri, ma si cresce e lei lo stava facendo. Era cambiata molto nel corso degli anni, anche se alcuni suoi aspetti caratteriali era difficili da cacciare e probabilmente sarebbero rimasti per tutta la vita. Ma era anche felice, in fin dei conti. Sarebbe entrata finalmente nel mondo degli adulti, l'unico problema era che non sapeva nemmeno lei cosa le aspettava davvero in futuro. Probabilmente era una delle poche che ancora non sapeva cosa voleva davvero fare dopo Hogwarts.
    Daenerys si guardò un attimo intorno, altri studenti stavano arrivando, una dei quali era Sylvia. Una cosa su cui era sempre stata brava la serpeverde, era capire quando qualcosa non andava nelle persone, e non sapeva perché, qualcosa nella Turner sembrava non essere apposto. La vide allontanarsi leggermente dalla folla e sedersi in disparte, sul tronco di un albero, appoggiato sulla riva del lago. In quel momento la Martin non seppe realmente cosa fare, se avvicinarsi a lei o lasciarla stare, desiderando forse di restare sola e non essere disturbata. Ma dopotutto aveva scelto di venire alla grigliata, se qualcosa non andava, aveva bisogno di distrarsi. A quel punto, sperando di non infastidirla, Daenerys decise di raggiungerla.
    Si avvicinò così all'amica, con un lieve sorriso che seppur recitava di essere felice, in realtà era tutta una falsa, dopotutto neanche lei era nel suo periodo migliore. Ma non voleva mostrarsi debole, era già stato difficile per lei accettare di essersi mostrata tale davanti alla Mills.*

    Ehi Sylvia, ciao...
    Perché sei qui tutta sola?


    *Disse Daenerys alla sua coetanea, che indossava un top bianco e una lunga gonna bianca e estiva. La bionda l'aveva sempre considerata una bella ragazza, e lo era davvero. Anche nella scelta dei vestiti se l'era sempre cavata bene, come quel giorno.
    Daenerys la osservò per qualche secondo, inclinò leggermente la testa di lato e si rivolse nuovamente all'amica. Sylvia in quel momento poteva di certo godere di quella bontà e gentilezza che Daenerys nascondeva e mostrava solo a poche persone. Chi non conosceva la Serpeverde, non conosceva minimamente quel suo lato, ma la verità era che a lei poco interessava. Potevano giudicarla come più desideravano, in modo giusto, in modo sbagliato, erano fatti loro.*

    Potrei sbagliarmi, ma ti vedo molto pensierosa negli ultimi giorni. Non insisterò nel sapere cosa non va, ma se vorrai parlarne, sappi che io sono diponibile.


    *L'ultima cosa che voleva era costringerla a parlarle. Se ne avesse avuto bisogno, Daenerys l'avrebbe ascoltata, ma nel caso non se la fosse sentita, l'avrebbe semplicemente capito. Lei era la prima a non sfogarsi mai con nessuno. Si teneva sempre tutto dentro, proprio come in quel momento. Ma se non poteva essere abbastanza forte per se stessa, voleva almeno esserlo per un'amica. Comunque sia, con tutta quella gente in giro, di certo sarebbe stato complicato parlare. Serviva un posto più tranquillo. Per il momento, tutto ciò che poteva fare la Tassa a quella grigliata era distrarsi dai pensieri che sembravano affligerla. A quel punto la bionda si abbassò leggermente e allungò una mano verso Sylvia.*

    Nel frattempo, che ne dici, vuoi unirti a noi? Non credo sarebbe divertente passare la serata in disparte su questo tronco.

    @Sylvia_Turner, @Marcus_Largh


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 300697
       
       

    *Charlotte adorava Hogwarts.
    Adorava l'aria che si respirava, adorava il senso di famigliarità che c'era tra quelle mura, insomma Hogwarts era la sua seconda casa proprio come per molti dei presenti. Passava la maggior parte del suo tempo li, e a dire il vero non sapeva se considerarlo un fatto positivo o negativo.
    Stava abbracciando il piccolo Kyle, maghetto che aveva adottato anni prima, quando qualcuno si avvicinò a lei. Si trattava di una Grifondoro di nome Anastasia, l'aveva vista spesso per i corridoi, ma non aveva mai trovato una vera e propria affinità. Purtroppo accadeva, non poteva essere "amica" di tutti.*

    Salve, professoressa Mills.

    Buona sera signorina Martin.

    *Disse la donna salutando di rimando la ragazza, qualche settimana prima aveva scoperto qualcos'altro sulla giovane Martin. L'aveva vista diversa da come era sempre, in un momento di debolezza e per la giovane forse era qualcosa di davvero sconvolgente. Si mostrava sempre forte, un po' altezzosa, ma quella era solo una facciata.*

    Buonasera professoressa Mills, come sta? E questo piccolino deve essere Kyle giusto?

    Buonasera signor Renny, esatto: lui è Kyle mio figlio.


    *Affermò la professoressa di Arti Oscure.
    Le successive parole del Tassorosso la fecero sorridere. Aveva abbandonato le schiere dei Mangiamorte per il bene di quel bambino, e l'aveva fatto nel modo giusto. A Mihos si aggregò Kristal, la stessa Grifondoro che, insieme al Tassorosso, si era recata nel suo ufficio quasi un mese prima.
    Osservò i due ragazzi, scambiò qualche semplice chiacchiera con loro e poi, congedandosi, andò a sedersi ad uno dei tavoli ancora vuoti, di fianco a lei fece sedere Kyle, che un po' restio, accettò quella condizione.
    Quel giorno referiva passarlo in tranquillità invece che chiacchierare con degli adolescenti, con la quale non aveva molto in comune... Magari nel momento del banchetto si sarebbe avvicinata al suo amico Stefano, l'uomo più importante del mondo magico britannico.*

    @Serenity_Hunter, @Anastasia_Gray, @Daenerys_Martin, @Mihos_Renny, @Lucy_Summers, @Kristal_Thratchet, @Sylvia_Turner, @Marcus_Largh,


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1791
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Certificato
       
       

    * Sylvia si era seduta da qualche minuto sul tronco abbatuto di un albero, in riva al lago. La tassorosso cercava di essere allegra e normale come sempre, anche se forse qualcosa che non andava si poteva notare se la osservava attentamente negli occhi.
    Lo sguardo della diciottenne osservava in tutte le direzioni, specialmente sul tavolo principale, in attesa che iniziasse il banchetto.*

    Magari mi butterò a capofitto nel cibo.

    *Lo stomaco però non sembrava cosi d'accordo perche a un tratto le fece venire una fitta, fitta che la diciottenne cercò di ignorare. Abbassò lo sguardo a terra, calciando un mucchietto di ghiaia, quando all'improvviso una voce che conosceva le parlò.*

    Ehi Sylvia, ciao...
    Perché sei qui tutta sola?


    * Sylvia alzò gli occhi e si sorprese di trovarsi di fronte @Daenerys_Martin, serpeverde del settimo anno. Sylvia cercò di sorridere. Insomma non era carino farsi vedere in quel modo. Con la sua voce gentile Sylvia, sempre un pò sorpresa le rispose.*

    Oh Daenerys, ciao! Ecco, sono arrivata di corsa e avevo bisogno di riposarmi un secondo..

    *L'altra metà di lei, le disse " Sylvia, raccontane un altra per piacere. Non sei capace a mentire!". Daenerys infatti prosegui dicendole che poteva sbagliarsi, ma la vedeva un pò pensierosa.*

    Non insisterò nel sapere cosa non va, ma se vorrai parlarne, sappi che io sono diponibile.

    *Sylvia la guardò attentamente e forse con un sguardo misto tra la gratitudine e qualcos'altro che nemmeno la tassorosso sapeva descrivere. Osservando Danerys, Sylvia si rese conto che raramente dei serpeverde si erano davvero interessati al suo stato d'animo e avevano cercato di starle vicino.
    Daenerys era una di quelle persone.
    Pensò e ripensò. Daenerys era stata cosi gentile con lei, e non le sembrava giusto non raccontarle nulla, non era giusto nei confronti della ragazza che si stava preoccupando per lei. Poteva solo dirle da l'esatto momento nel quale era diventata pensierosa, quello sie magari avrebbe raccontato di Briget, ma si sarebbe fermata li. Non avrebbe raccontato quello che era successo pochi giorni tra lei e Charlotte. Non voleva mettere in mezzo Charlotte e Kyle. Non sarebbe stato giusto nemmeno nei loro confronti. Sentiva però di potersi fidare della serpeverde raccontandole di Bridget.
    La serpeverde fino a quel momento non l 'aveva mai delusa, si era sempre comportata da amica con lei. Dopo un attimo di pausa e dopo aver controllato che nessun'altro fosse a portata di orecchie, Sylvia rispose con tono tra l'amaro e il serio..*

    Vedi..è una lunga storia, ma sarò riassuntiva, te lo prometto. Qualche mese fa, mio fratello David mi ha mandato una lettera. Nella lettera mi diceva che, mentre stava sistemando degli scatoloni in soffitta aveva trovato dei documenti....dei documenti di adozione. Nei documenti c'era scritto un nome..Bridget Enomil. Enomil è il cognome di mia madre. Tramite ricerche mio fratello ha scoperto che mia madre, prima di conoscere mio padre, aveva avuto una bambina che aveva poi dato in adozione. Qualche settimana fa ho deciso di andarla a cercare in Francia, so che abitava li. C'è stata una burrascosa e alquanto infuocata riunione di famiglia con Briget, nel senso letterale del termine. Ora..qualche settimana fa, immagino tu sappia che è comparsa il Marchio nero. Ecco, la mia sorellastra non è esattamente quella che si definisce una sana di mente. l'ho scoperto a mie spese. Anche che se è lontana..non vorrei che..

    *Si interruppe, sperando che Danerys capisse quello che voleva dire. Sylvia aveva paura che fosse stata Bridget a evocare il marchio.*

    Scusa, forse ti ho tediato con questa storia. Ti ringrazio per esserti preoccupata per me. Sai, non capita spesso che mi confidi con qualcuno. Di solito mi tengo tutto dentro, ma sento di potermi fidare di te. Sei sempre stata gentile con me.

    *La successiva domanda di Danerys, le strappò un piccolo sorriso.*

    Nel frattempo, che ne dici, vuoi unirti a noi? Non credo sarebbe divertente passare la serata in disparte su questo tronco.

    * Sylvia annui e disse un pò timidamente.*

    Se..se non sono troppo d'impiccio..

    * La maggior parte della timidezza l'aveva superata anche se una piccola parte sarebbe rimasta sempre con lei. Guardò gli altri studenti. L'unica cosa era rimanere lontana da Charlotte e Kyle, anche se era divisa in due. Una parte di lei era arrabbiata, e molto e nell'altra le doleva il cuore.*



    Ultima modifica di Sylvia_Turner oltre 1 anno fa, modificato 2 volte in totale


  • Kribja_Armstrong

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 1643
       
       

    [DORMITORIO CORVONERO]


    *In cima alla Torre Ovest tutto taceva. Un silenzio ovattato inusuale avvolgeva la stanza circolare avvalorato dall'assenza dei studenti occupati a riempire i propri bauli con l'occorrente adoperato nei nove mesi precedenti o impegnati sui libri per gli imminenti esami del G.U.F.O. e del M.A.G.O.. La quindicenne Kribja Armstrong quel giorno aveva deciso di mettere da parte lo studio e dedicarsi ai saluti ed al relax. Dopo l'ultima esercitazione combinata tra Pozioni ed Aritmanzia nei freschi sotterrai della scuola, la ragazza aveva deciso di fare un'ultimo e rapido excursus degli argomenti delle due materie e poi smettere di studiare. Ormai quello che il suo cervello aveva incanalato era stabilito e ben identificato, sarebbe stato inutile affannarsi ancora cercando di incamerare nozioni con il rischio di confondersi e arrivare stanca alla prova di esame. Ormai i giochi erano fatti.
    Meglio occupare i pensieri con la Grigliata di fine anno, a cui sapeva avrebbero partecipato in molti.
    Avvolta in un semplice vestito violaceo, perfettamente adatto per quel pomeriggio inoltrato, Kribja si incamminò spedita verso la location dell'ultimo evento dell'anno.

    [RIVA DEL LAGO NERO]


    *L'atmosfera che si respirava era la solita pace e tranquillità che emanava la zona intorno al Lago Nero ma, al contempo, una sorta di malinconia nel dover abbandonare ancora una volta il castello in vista dell'estate aleggiava nel cuore della Corvonero. Adorava la sua città natale e la casetta in cui aveva sempre vissuto assieme ai suoi genitori ma la magia che avvolgeva Hogwarts era qualcosa da cui era difficile separarsi.
    Mentre camminava diretta alla Grigliata di fine anno, Kribja portò le braccia verso l'alto per sgranchirsi la schiena provata dalle troppo ore passata china sui libri e dar sollievo ai fasci di muscoli delle spalle.*



    *Giunta ormai verso il suo obbiettivo l'allestimento ricreato dai fedeli elfi domestici la lasciò senza parole. Quelle creature magiche si erano un'altra volta superati rendendo, la già suggestiva riva del Lago, ancora più incredibile grazie alle sofisticate luci delle lanterne che rendevano l'area accogliente ed i tavoli già perfettamente imbanditi che attendevano solo la presenza degli studenti.
    Studenti che a quando pare non si erano fatti sfuggire una così magica occasione.
    Avvicinandosi alla folla sparpagliata di persone, la prima cosa che Kribja notò fu che in quell'occasione non c'erano distinzioni di Casate, avvalorate dall'assenza dei neri mantelli, lasciando spazio ai comuni vestiti dai colori sgargianti. Sgargianti come lo stand posto in un lato con palline colorate che fluttuavano, mescolandosi magicamente, all'interno di un'ampia "ampolla", incuriosita la ragazza si avvicinò per capire cosa potesse essere. Dalle informazioni esplicative comprese che, quell'anno, era stata realizzata una simpatica lotteria sotto l'accurata attenzione di Percy Smith, posando i suoi dieci galeoni sul bancone la ragazza partecipò al gioco divertita.*

    Salve Percy! Questi sono i galeoni, vorrei puntare sul numero 3.

    *Esclamò entusiasta Kribja per poi spostarsi da un lato, per permettere agli altri studenti di partecipare al concorso indetto quella sera, guardandosi intorno. Individuò, in disparte, Daenerys Martin e Marcus Largh chiacchierare assieme a Sylvia Turner che sembrava leggermente giù di morale, magari i tre stavano discutendo proprio di quello per cui la ragazza non volle disturbare intromettendosi per salutare. Un gruppetto di ragazzi e ragazze, invece, era radunata intorno alla Professoressa Mills che teneva in braccio un bel pargoletto dalle gote rosse, quello doveva essere il famose Kyle in cui la donna si era tanto preoccupata giorni prima alla comparsa del Marchio Nero nei cieli di Hogsmeade. Avvicinandosi a loro riconobbe Anastasia Gray, Mihos Renny che era diventato il nuovo barista ai Tre Manici di Scopa, la cara Serenity Hunter che non aveva intravisto nella sala comune del loro dormitorio, Kristal Thratchet e la piccola Lucy Summers.*

    Salve a tutti! Gli elfi domestici hanno creato una splendida location, vero?!

    *Palesata la sua presenza e rivolta un grande sorriso ad ognuno dei presenti, Kribja preferì non accalcasi troppo verso la docente di Arti Oscure, preferendo lasciare respirare lei ed il piccolo che stringeva tra le braccia ma non potè evitare di fare una smorfia buffa quando i grandi occhi del bambino si posarono su di lei cercando di ottenere una dolce sorriso. Si avvicinò, per cui, verso la bella castana Prefetto della sua casata.*

    Ehi Serenity, sei splendida con questo vestito blu, molto Corvonero!

    *Scherzò rivolta verso l'amica con cui aveva ormai una profonda confidenza e reputava una delle persone per lei più importanti tra le mura del castello. Afferrando una ciocca dei suoi capelli, fece notare alla sua interlocutrice l'aspetto trasfigurato che aveva assunto.*

    Visto i capelli rossi? Ho usato nuovamente l'incantesimo di Trasfigurazione Umana, ma questa volta nessun altro incantesimo è stato scagliato. E per sicurezza ho una piccola ampolla con un pò della Pozione di Bellezza per ogni evenienza.

    *Le riferì sogghignando e ricordando l'avventura che insieme avevano vissuto all'interno della Serra di Erbologia tempo prima.*

    @Charlotte_Mills, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Anastasia_Gray, @Percy_Smith, @Marcus_Largh, @Daenerys_Martin, @Sylvia_Turner, @Lucy_Summers, @Kristal_Thratchet,



Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo