• Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 425
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    Di nuovo ad Hogwarts, gli era davvero mancata quella scuola.
    Marcus osservava in lontananza il castello che l'aveva accolto da studente ma, che da un po' di tempo, lo aveva accolto anche come professore. Ricopriva quella cattedra da un anno esatto, proprio l'anno prima infatti la preside in carica l'aveva assunto a tempo indeterminato nonostante la sua età. L'età non significava nulla però, contava l'esperienza e la voglia di insegnare agli alunni, era per quello che era stato assunto, per la sua capacità di coinvolgere gli studenti nelle sue lezioni. Amava spiegare ai vari adolescenti da dove provenissero certe creature quali erano le loro caratteristiche e, in alcuni casi, fargliele incontrare di persona.
    L'anno prima aveva mostrato i Cavalli Alati, quello che i Babbani chiamavano Dodo e il Clabbert una creatura mezza scimmia e mezza rana, senza ovviamente contare le varie esercitazioni.
    Quel giorno il sole, per fortuna, splendeva in cielo e permetteva al professore un corretto svolgimento della lezione che, per quell'occasione sarebbe stata leggermente diversa dal solito.

    “Buongiorno!”

    Disse il mago salutando i primi arrivati.
    L'aula di Marcus era diversa dalle altre, era all'aria aperta nei periodo di autunno e primavera, mentre d'inverno di spostavano o nell'Aula di Merlino o sotto al solito gazebo riscaldato a pochi metri da li.
    Piano piano l'aula iniziò a riempirsi, era felice di vedere quanti studenti avesse attirato con la sua materia e le sue lezioni.

    “Buongiorno professore.”

    “Salve professore! Oggi quale creatura studieremo?”

    Lo salutarono cordialmente alcuni studenti, mentre una Grifondoro gli domandò curiosa quale fosse l'argomento di quella prima lezione dell'anno scolastico.
    Era stata una ragazzina dai capelli rosso fuoco e la pelle leggermente costellata da lentiggini. Aveva sentito, per i corridoi del castello, che proveniva dall'America.

    “Quanta curiosità signorina Kapoor! Tra poco lo scoprirà...”

    Quanta suspance per una creatura magica!
    Alcuni studenti iniziarono a guardarsi in giro, alla ricerca di qualcosa di strano, come una creatura, ma nulla. Altri invece osservavano curiosi l'oggetto sul tavolo alla quale Marcus era stato appoggiato fino a quel momento. Molti di loro sicuramente lo conosceva, chi proveniva dal mondo Babbano, proprio come lui, altri invece sicuramente ignoravano il suo utilizzo.


    Quello era un microscopio e serviva per analizzare cose piccolissime che ad occhio nudo sarebbe stato impossibile.
    Quando tutti i tronchi furono occupati il professore si ricompose e, formalmente, si presentò a chi ancora non lo conosceva. Molti erano gli studenti del primo anno, ma molti erano anche quelli che avevano deciso di frequentare le sue lezioni dopo quello che gli amici gli avano raccontato.

    “Dunque: qualcuno di voi ha mai sentito parlare del Chizpurfle?”

    Domandò il professore di Cura delle Creature Magiche.
    Non si sorprese più di tanto nello scoprire che nessuno di loro aveva sentito parlare di quella creaturina, era infatti una di quelle che passavano più inosservate durante la quotidianità.

    Nessuno? Beh non mi sorprende.
    Signor Renny le va di guardare dentro a questo microscopio?


    Affermò il professore sorridente, rivolgendosi a un Tassorosso proprio come lo era stato lui tempo prima. Il ragazzo si alzò un po' titubante e, con calma, di avvicinò all'oggetto Babbano. Con l'aiuto di Marcus riuscì a vedere cosa c'era li, sul piccolo vetrino trasparente

    “Ma qui c'è una creatura!”


    Citazione:
    Denominazione: Chizpurfle
    Catalogazione Ministeriale: Animale
    Classificazione Ministeriale Creature: XX

    “Esattamente, quello è un Chizpurfle.”

    A quelle sue parole tutti gli studenti presenti vollero osservare all'interno del microscopio, anche quelli che non erano in grado. Per far si che tutti osservassero bene la creaturina passò, all'incirca, una quindicina di minuti. Gli studenti, sopratutto quelli più interessati gli fecero numerose domande alla quale però avrebbe risposto una volta che tutti avrebbero ripreso il proprio posto.

    “Che creatura strana”

    Quella Corvonero non aveva tutti i torti, il Chizpurfle era davvero una creatura strana: piccolissima ed, in effetti, anche un po' bruttina.

    “Cosa avete notato della creatura di quest'oggi?”

    Assomiglia ad un parassita.

    Cristine ha ragione, ma personalmente ho trovato che assomigliasse anche ad un granchio.”

    Marcus assegnò cinque punti sia a Serpeverde che a Grifondoro per le risposte corrette che avevano dato le due ragazze.
    Entrambe avevano ragione.

    Cinque punti ad entrambe.
    I Chizpurfle sono, come ha detto la signorina Cullen, piccoli parassiti e sono lunghi massimo un millimetro e mezzo.
    Nell'aspetto sono simili anche a dei granchi, oltre ad avere grosse zanne.


    Iniziò a spiegare l'uomo che, come professione oltre ad insegnare quella meravigliosa materia, era un Magizoologo. Prima di giungere di nuovo a Hogwarts aveva girato l'Europa, sopratutto era andato in Romania a studiare i draghi, dove aveva fatto esperienza anche rischiando la propria pelle.
    Quando la sua dolce metà l'aveva scoperto era andata su tutte le furie, dicendogli che quel lavoro era pericoloso, ma alla fin fine aveva capito che l'ex Tassorosso amava le creature, anche quelle più pericolose e non poteva fargli cambiare idea. Marcus non si sarebbe mai immaginato dietro a una scrivania in un ufficio, era più un uomo di movimento!

    ”Dovete sapere che queste creature sono attratte dalla magia e possono infestare la pelliccia e le piume di creature come i Crup e gli Augurey, un po' come delle normalissime pulci.

    Oltre a piume e pellicce possono infestare anche oggetti magici come le Bacchette, per quello è sempre consigliata una manutenzione, perchè i Chizpurfle possono raggiungere il centro del catalizzatore magico e distruggerla.”


    Raccontò il professore, aggiungendo poi che quelle creature potevano installarsi nei calderoni sporchi, dove si rimpinzano di ogni goccia residua di pozione. Era leggermente disgustoso, ma potenzialmente molto pericoloso.
    Fu in quel momento che una mano si alzò, apparteneva ad una studentessa con la divisa da Tassorosso.

    ”Mi scusi professore, ma se non c'è magia nei dintorni?”

    ”Meravigliosa domanda! Complimenti signorina..”

    Mikellar.

    Un cognome curioso, sicuramente non tipico dell'Inghilterra, forse era del nord, dei paesi scandinavi? Ma Marcus non era mai bravo ad azzeccare, in particolare le origini dei cognomi o le nazionalità delle persone.

    ”I Chizpurfle infestano anche le abitazioni e, in assenza di oggetti magici attaccano qualsiasi oggetto elettrico all'interno. Questo può spiegare i guasti agli oggetti Babbani che funzionano solo grazie all'elettricità.
    Dovete sapere che, queste creaturine nonostante siano piccolissime e facili da eliminare tramite le pozioni disponibili sul mercato, le infestazioni gravi possono richiedere, purtroppo, anche l'intervento della Sottosezione Flagelli dell'Ufficio Regolazione e Controllo delle Creature Magiche.”


    Un leggero brusio iniziò a riempire l'aria.
    Gli studenti parlavano tra di loro un po' sorpresi e allo stesso tempo confusi. Forse non conoscevano quella parte del Ministero?

    ”Ci scusi professore, ma perchè c'è bisogno dell'intervento del Ministero, e soprattutto che mansioni svolge l'Ufficio Regolazione e...”

    I suoi dubbi erano fondati, gli studenti non avevano idea di cosa fosse l'Ufficio alla quale aveva accennato il precedenza il professor Largh. Non era suo compito, ma quanto pareva i professor Mcqueen non era ancora giunto a quell'argomento nelle sue lezioni.

    ”C'è bisogno dell'intervento del ministero perchè i Chizpurfle gonfi di sostanze magiche sono molto difficile da combattere e da scacciare.
    Quanto riguarda la Sottosezione Flagelli, e all'Ufficio alla quale fanno capo, il professore di Storia della Magia non ve l'ha spiegato?
    Beh, come saprete il Ministero della Magia è diviso in diversi livelli e il quarto è composto dall'ufficio preposto alla gestione di tutte le creature magiche.
    Questo ufficio ha la funzione principale di regolamentare le varie creature del mondo magico tramite, appunto, la Classificazione Ministeriale che tutti conosciamo e che dovreste sapere ormai a memoria.”


    Per non correre rischi, sopratutto per non confondere gli studenti più giovane, scrisse nell'aria, a caratteri fiammeggianti, una piccola leggenda che riguarda la Classificazione Ministeriale. Si usava la lettera “X” e più “x” aveva una creatura più era considerata pericolosa. Si andava da una sola ics a un massimo di cinque.

    ”Il quarto livello comprende anche lo Sportello Consulenza Flagelli, l'Ufficio delle Relazioni con i Folletti e la Divisione Bestie, Esseri e Spiriti.”

    Affermò il professore, spiegando lentamente tutto quello per far si che gli alunni presenti potessero prendere appunti su quella parte del Ministero che ancora non conoscevano.
    Fu in quel momento che, l'orologio della torre, rintoccò le undici del mattino. Il suo rintocco era appena percettibile da quella distanza, ma gli studenti l'avevano udito bene perchè avevano già iniziato a raccogliere ognuno le proprie pergamene e piume d'oca, per poi dirigersi verso la seconda lezione di quella mattina.

    Citazione:
    Compiti:

    MODULO A
    Svolgi il QUIZ sotto spoiler (max 15 Punti)

    1) Com'è catalogato un Chizpurfle?
    a. animale
    b. essere
    c. spirito
    d. creatura amortale

    2) Com'è classificato un Chizpurfle?
    a. XXX
    b.X
    c. XX
    d. XXXX

    3) Qual'è la lunghezza massima di un Chizpurfle?
    a. 1mm
    b. 1cm
    c. 2mm
    d. 2cm

    4) A quale animale è più simile al Chizpurfle?
    a. un pesce
    b. una tartaruga
    c. un granchio
    d. un cane

    5) Quale, delle seguenti affermazioni, riguardo al Chizpurfle è corretta?
    a. un Chizpurfle possiede grandi zanne
    b. un Chizpurfle è classificato con la tripla X
    c. un Chirzpurfle è lungo massimo 2 millimetri
    d. il veleno di Chizpurfle è mortale

    6) Di quale animali, i Chizpurfle infestano la pelliccia?
    a. Crup e Fenici
    b.Crup e Augurey
    c. Augurey e Fenici
    d. Fenici e Snasi

    7) Se si introducono in dimore magiche, i Chizpurfle, cosa attaccano?
    a. nessuna delle seguenti risposte
    b. calderoni mai utilizzati
    c. libri vecchi
    d. bacchette

    Cool In assenza di dimore magiche, cosa possono attaccare i Chizpurfle?
    a. dimore babbane
    b. alberi magici
    c. laghi
    d. dimore in legno

    9) Come si possono debellare le più semplici infestazioni di Chizpurfle?
    a. con pozioni
    b. con incantesimi
    c. con il veleno di basilisco
    d. con animali addestrati

    10) Le grandi infestazioni di Chizpurfle, richiedono l'intervento di quale ufficio del ministero?
    a. Controllo delle Creature Magiche
    b. Regolazione e Controllo delle Creature Magiche
    c. Regolazione e Controllo sulle Creature Magiche
    d. Controllo sulle Creature Magiche

    11) La sottosezione Flagelli, a che livello del Ministero della Magia si trova?
    a. sesto
    b. quinto
    c. terzo
    d. quarto

    12) L'ufficio che si occupa anche delle infestazioni di Chizpurfle, comprende anche:
    a. L'Ufficio relazioni con i Folletti
    b. L'ufficio relazioni con i Goblin
    c. L'ufficio relazioni con i Lupi Mannari
    d. L'ufficio relazioni con i Vampiri

    13) Quali delle seguenti affermazioni è corretta?
    a. La sottosezione Flagelli, al ministero, possiede un livello tutto suo.
    b. I Chizpurfle sono creature molto pericolose
    c. Nella Classificazione Ministeriale se una creatura possiede “tante X” più è considerata pericolosa.
    d. nessuna delle precedenti risposte

    14) I Chizpurfle sono in grado di:
    a. volare
    b. creare cortocircuiti negli oggetti elettrici babbani
    c. diventare invisibili
    d. ingrandirsi a piacere

    15) quale di queste affermazioni sugli esemplari di Chizpurfle è corretta
    a. I Chizpurfle non sono visibili ad occhio nudo
    b. I Chizpurfle sono piccoli, ma visibili ad occhio nudo
    c. I Chizpurfle sono lunghi più di due cm, quindi si possono vedere ad occhio nudo
    d. I Chizpurfle sono lunghi due centimetri



    MODULO B
    Completa le seguenti frase (max 15 Punti)

    I Chizpurfle sono _______ creature magiche, lunghe fino a un __________.
    Sono simili a _______. Queste creature sono attratte dalla _____, in particolare infestano le pellicce dei ____ e degli _______.
    Nelle abitazioni Babbane provocano gravi ____________.
    Un semplice esemplare di __________ si può debellare con pozioni brevettatte, ma le infestazioni più gravi necessitano l'intervento dell'Ufficio ___________ e _________ delle Creature Magiche, in particolare della ____________ ________.
    Queste particolare creature sono classificate, secondo il _________ della _____ con la doppia _.


    Gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre le 23.59 del 28 Settembre 2017 nell'apposito MODULO o, in mancanza di esso, via MP
    In caso di dubbi, difficoltà o qualsiasi tipo di richiesta, non esitate a raggiungermi nel mio Ufficio o a inviarmi un GUFO


    “Mi raccomando: attendo le vostre pergamena entro la scadenza.”

    Affermò il professore con i capelli color del bronzo e una leggera barbetta.
    Quando tutti gli studenti si erano allontanati Marcus ripose le cose in ordine, prendendo il microscopio e riportandolo alla professoressa di Babbanologia.
    Altri pensieri iniziarono ad inondare la sua mente, da li a poco infatti il professore di Cura delle Creature Magiche sarebbe convolato a nozze e, purtroppo, aveva ancora delle cose da organizzare per quella giornata speciale.



    Ultima modifica di Marcus_Largh 4 settimane fa, modificato 2 volte in totale