• Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Ad Honorem Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 10
    Galeoni: 582
       
       

    Charlotte Mills stava camminando veloce per i corridoi del castello.
    Da li a poco avrebbe tenuto la sua prima lezione di Arti Oscure di quell'anno scolastico. Da quel Settembre però non era semplice professoressa ma bensì la Preside di Hogwarts. Un compito davvero arduo, ma allo stesso tempo complesso e gratificante.
    Aveva sempre amato il ruolo di professoressa, essere Preside era un passo in più ma il fine era sempre quello.
    Giunse nella sua aula proprio qualche minuti prima che l'orologio della torre rintoccasse le tra del pomeriggio.

    *Per fortuna non sono arrivata in ritardo.*

    Fu dopo quasi cinque minuti che il primo studente fece la sua apparizione nella fredda classe.
    La professoressa, ex Serpeverde, mentre cercava alcune pergamene da distribuire ai presenti salutò uno ad uno gli studenti che si sedevano nei banchi vuoti. Quando quasi tutti i posti furono occupati la donna alzò lo sguardo dalla scrivania.

    “Buon pomeriggio a tutti, oggi parleremo delle origini del satanismo.”

    Affermò la professoressa.
    Oramai era abituata ai brusii che provocavano gli argomenti delle sue lezioni, sopratutto agli alunni più giovani che non sapevano cosa aspettarsi dalle sue lezioni.
    Arti Oscure non era una materia pratica, ma solo teorica dato che veniva considerata illecita in molte parti non solo dell'Inghilterra, ma anche del mondo magico. Arti Oscure erano sinonimo di male, in tutte le clture, e il suo compito era quello di istruire le giovani menti a riconoscere quello che avrebbero dovuto affrontare un volta usciti da quella scuola di formazione.

    “Il satanismo in senso stretto è un movimento che si interessa al personaggio chiamato Diavolo o Satana nella Bibbia, e ne fa il punto di riferimento principale della sua ritualità.
    Il satanismo si muove nella storia secondo un andamento che può essere definito “pendolare”. Piccoli gruppi di satanisti salgono all’onore delle cronache.
    Poiché l’adorazione esplicita del Male è, per definizione, intollerabile, la presenza dei gruppi satanisti, per quanto piccoli, determina reazioni che si manifestano rapidamente come sproporzionate, e che attribuiscono ai gruppi che praticano il satanismo un rilievo e una capacità di influire sulle vicende anche sociali e politiche che in realtà non hanno.”


    Iniziò a spiegare la ventinovenne, che ogni tanto si fermava per permettere agli alunni di prendere appunti nel modo corretto.

    “Il satanismo si manifesta per la prima volta nel gruppo attivo ai margini della corte del re di Francia Luigi XIV, più precisamente intorno a Catherine La Voisin (1637-1680) e ad altre cartomanti e veggenti. Si contavano anche sacerdoti cattolici rinnegati, come l’abbé Étienne Guibourg che fornivano le ostie consacrate ritenute essenziali per il successo dei riti."

    Molto spesso la storia delle Arti Oscure, per i maghi, incontravano quella che conoscevano i Babbani.
    Per molti maghi purosangue quello era impossibile da accettare, ma era proprio così: la magia nera era forse l'unica magia che anche i Babbani praticavano.. Anche se in modo totalmente diverso.

    "Se si crede ai documenti di polizia dell’epoca, che possono ovviamente contenere esagerazioni, la La Voisin avrebbe organizzato per dame di corte le prime “Messe nere” nelle quali il Diavolo sarebbe stato adorato per ottenere favori o vantaggi materiali.
    Secondo voi, Catherine La Voisin è stata condannata a morte o semplicemente arrestata?”


    Visto il periodo di riferimento penso, personalmente, che sia stata condannata a morte”

    Affermò una studentessa del quinto anno appartenente alla casata fondata da Godric Grifondoro.
    Emily Banks fece guadagnare alla sua casata ben cinque punti per la sua risposta corretta.

    “Esattamente.
    Questo episodio scandaloso ma circoscritto acquistò un’enorme notorietà europea grazie alle gazzette, in un’epoca in cui la stampa cominciava a diventare socialmente importante.
    Nacquero così i primi imitatori.
    Cerimonie sataniche sono state celebrate nel Settecento in Italia (in particolare nel Ducato di Modena) ai margini più discutibili dell’eresia, in Inghilterra fra i libertini che si riuniscono all’abbazia di Medmenham intorno a sir Francis Dashwood che davano al satanismo un’impronta ludica, razionalista e anti-clericale.”


    Affermò la professoressa che, mentre passava tra i banchi porgeva ai vari studenti alcune pergamene con le date più importanti, i luoghi e i nomi da ricordarsi.
    Sapeva che come lezione poteva risultare pesante e troppo complessa, ma erano proprio quelle le caratteristiche della materia che la professoressa Mills insegnava.

    “Come possibile immaginare questi fatti determinarono una prima epidemia di anti-satanismo, che finì per attribuire all’azione occulta dei satanisti due fenomeni a diverso titolo sconvolgenti per il mondo cristiano: la Rivoluzione francese e lo straordinario successo dello spiritismo.

    Secondo l’effetto “pendolare” che vi ho accennato poco sopra, l’anti-satanismo è screditato perché negli anni che vanno dal 1850 al 1890 in Francia e in Belgio, relativamente indisturbato, nacque un piccolo movimento satanista. Le informazioni su questo movimento sono incerte e ambigue perchè veniva spesso mescolata fantasia e realtà, è il caso del giornalista Jules Bois, uno dei principali informatori del romanziere Joris-Karl Huysmans che nel 1891 pubblica il romanzo Là-bas, “Nell’abisso”. Questo testo contiene la più famosa descrizione letteraria di una “Messa nera”, che è servita da modello a numerosi satanisti del Novecento.
    Avete qualche domanda?”


    Una mano si alzò.
    Apparteneva a un Tassorosso del settimo anno dai capelli corvini e leggermente lunghi. Mihos Renny era uno studente davvero promettente che quell'anno avrebbe sostenuto i M.A.G.O., ma la donna sapeva che con il suo carattere e la sua voglia di fare avrebbe superato qualsiasi ostacolo.

    ”La massoneria centra con questo argomento?”

    “In un certo senso. Ad alcuni satanisti, riuniti in una misteriosa setta, sono attribuite in particolare tutte le attività della massoneria, all’epoca impegnata in un duro scontro con la Chiesa cattolica. Noto in questo periodo è Léo Taxil (pseudonimo di Marie-Joseph-Antoine-Gabriel Jogand,), un massone autore di virulente opere anti-clericali che dopo la pubblicazione di Là-bas di Huysmans, scrisse in pochi anni decine di opere e migliaia di pagine in cui rivela le attività dei palladisti che, ispirati direttamente da Satana, guidano segretamente la massoneria e controllano numerosi governi europei. “

    “E gli credettero?”

    ”Molti avversari della massoneria gli credettero, ma non tutti; altri sospettarono un inganno.
    il 19 aprile 1897, confessò di avere inventato la storia del palladismo per prendersi gioco dell’estrema credulità dei cattolici.
    La vicenda di Taxil benne il prevedibile effetto di fare riemergere satanisti autentici che – per paura di essere confusi con le provocazioni del famoso impostore – la stampa, nei primi anni del ventesimo secolo, tratta con indulgenza e perfino con simpatia. È il caso di per esempio di Maria de Naglowska, che apre a Parigi un Tempio di Satana, descritto con singolare indulgenza dalla stampa e giustificato da una complessa quanto bizzarra teologia.
    Pressoché contemporanee sono le attività in Danimarca di Ben Kadosh, pseudonimo di Carl William Hansen (1872-1936), il cui satanismo “luciferiano” rimane per decenni ignoto fuori del suo Paese, fino alla fondazione nel 2005 di una Chiesa Neo-Luciferiana che s’ispira alle sue idee.
    Sono anche questi gli anni in cui si esercita sull’ambiente satanista l’influenza di Aleister Crowley che abbiamo studiato in precedenza.”


    “Ma professoressa, il satanismo è ancora, per così dire, praticato?”

    Domandò una studentessa con la divisa dai colori verde e argento. Si chiamava Alexandra Duval.
    La professoressa abbozzò un sorriso, felice di vedere che a qualcuno, quell'argomento, interessava davvero e che era riuscita a trasmettere la sua passione per l'insegnamento.

    “Ovviamente.
    La Chiesa di Satana ha avuto un inatteso revival negli anni 1990 e 2000 grazie a Internet (oggetto babbano) reclutando adepti soprattutto in Scandinavia, ma ha dovuto fare i conti con la morte di LaVey nel 1997 e con le successive dispute anche giudiziarie sulla sua eredità, che hanno prodotto anche qualche scisma.
    Dal 2002 Peter H. Gilmore è il nuovo leader della Chiesa di Satana, nella cui veste di Gran Sacerdotessa è stata cooptata la moglie Margaret “Peggy” Nadramia, che succede alla compagna di LaVey.”


    Rispose la donna. Stava per tornare a parlare quando, di nuovo, l'orologio dell'alta torre del castello, informò gli studenti che potevano dirigersi alla loro successiva lezione.
    Fu così che Charlotte, docente a Hogwarts da molto tempo ormai, consegnò la pergamena con i compiti da consegnare entro la scadenza.

    Citazione:
    MODULO A
    QUIZ DA SVOLGERE (max 15 punti)

    MODULO B
    -Domanda aperta (max 15punti)
    Scegli uno dei personaggi analizzati a lezione e svolgi un'approfondita ricerca.



    GLI ELABORATI DOVRANNO ESSERE CONSEGNATI TRAMITE L’APPOSITO MODULO (QUI) ENTRO E NON OLTRE LE ORE 23:59 DEL GIORNO 29/11/2017.
    Fino a quando non sarà attivo il modulo potete inviare i vostri elaborati via Messaggio Privato

    N.B. Per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento potrete: inviarmi un MP o passare direttamente nel mio UFFICIO.

    Ricordo che copiare-incollare informazioni da varie fonti è Severamente Vietato pena l'annullamento della risposta in questione.


    Ovviamente fece le solite raccomandazioni agli studenti che, una volta raccolte tutte le loro cose, si avviarono verso le loro successive destinazioni. Lei rimase li da sola a sistemare i banchi lasciati in disordine e, solo dopo, optò per tornare a casa propria a Londra.
    Per quel giorno ne aveva avuto abbastanza di studenti e aule scolastiche.



    Ultima modifica di Charlotte_Mills Martedì, modificato 3 volte in totale