Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584724
       
       



    Role Aperta da Elisabeth_Boleyn


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 205
       
       

    *Elisabeth si trovava sulla riva del Lago Nero dopo una giornata ricca di lezioni, compiti e...magia! Oramai era arrivata al suo ultimo anno di scuola e sempre più spesso si fermava a ricordare tutto ciò che era accaduto all'interno di quelle mura.
    Sapeva di essere un po' in anticipo con la nostalgia, ma più pensava al futuro e più il passato le sembrava già distante.
    A volte si dirigeva verso il grande spiazzo erboso che faceva da cornice al Lago e si perdeva nei suoi pensieri, immaginando ciò che l'aspettava alla fine del suo percorso di studi.
    Sapeva che in un battibaleno sarebbe arrivato il momento di affrontare i M.A.G.O. ma era anche decisa a vivere al meglio il tempo che le rimaneva da passare all'interno della scuola, con le sue compagne di Casata e gli insegnanti.
    Mancava poco più di un mese al Natale e quell'anno, per la prima volta, non sarebbe tornata a casa durante le vacanze: avrebbe visitato il villaggio di Hogsmade con la neve, passeggiando per i negozi addobbati per le feste e magari si sarebbe goduta una bella Burrobirra ai Tre Manici di Scopa. Non era sicura di chi sarebbe rimasto al Castello, ma non le importava... Avrebbe fatto nuove amicizie..
    La ragazza si accomodò ai piedi di un grande albero e diresse lo sguardo verso il tramonto, sempre magnifico da guardare.*

    Che meraviglia... mi mancherà anche questo di Hogwarts...

    *La Corvetta estrasse dalla sua borsa il libro di Incantesimi e iniziò a riguardare la lezione svolta con la professoressa Fields proprio quel giorno: la giovane insegnante aveva spiegato gli incantesimi Nox, Visibula Noctambulus e Obscuro ed Elisabeth aveva trovato la lezione estremamente utile. Ripetendo alcune nozioni del primo incantesimo, cominciò piano piano ad assopirsi...*


    @Luke_Cerovaz, @Kaycee_Dunn, @Kathlyn_Sewell, @Chicca_London, @Helen_Daniels, @Beatrix_Olives, @Kribja_Armstrong, @Percy_Smith,


  • Kaycee_Dunn

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 547
        Kaycee_Dunn
    Grifondoro
       
       

    *Il tempo non era dei migliori, tutto nella norma in quel periodo. Di starsene ancora chiusa nel castello in balia di compiti e ripassi non gli andava proprio, così, spogliata la divisa che serviva durante le lezioni, aveva indossato un completo largo, comodo e sportivo e si era diretta verso il lago.
    La tuta era composta da un pantalone nero a righe laterali bianche, un classico copione da discount privo del simbolo della celebre marca babbana, che scendeva su un paio di sneakers vissute con i lacci allentati e lo stile simile a quello dei pantaloni. Una grossa felpa verdone scuro era decorata con un dragone nero al centro della schiena, la creatura era rappresentata in modo babbano, ovvero una grottesca e minacciosa versione di un Drago Nero delle Ebridi. Il decoro, però, era celato dal mantello nero che sventolava alle sue spalle, legato con gli alamari d'argento ad altezza sterno. Il passo era svelto ed energico ma non violento, era un più un saltellare in avanti, a braccia larghe e viso sferzato dall'aria fresca prodotta dal rapido spostamento.*

    Magari con l'aria del lago ti schiudi prima?

    *Borbottò rivolta alla propria tracolla verde, una specie di borsa più simile a una sacca appesa alla spalla sinistra e adagiata al fianco destro, con qualche toppa a forma di drago di diversi colori e un hamburger stilizzato. La mano destra scese al suo interno, tastando la bacchetta e un grosso barattolo in vetro racchiuso in una felpa larga e rossa. Al suo interno un uovo di Imp era protetto da numerosi e caldi calzini nuovi, i più morbidi del suo guardaroba. A separare la parte più esterna della borsa dal barattolo c'era anche un libro scolastico di Arti Oscure. La passeggiata si fermò nei pressi del bacino di acqua che rifletteva il cielo plumbeo e gli alberi più prossimi alla riva, si perse per un attimo nella contemplazione, prima di cercare qualche tronco abbattuto da usare come panchina. Così facendo si diresse nella direzione in cui era accomodata @Elisabeth_Boleyn *

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Il tempo non era dei migliori,il sole era coperto da delle brutte nubi e da poco si era anche alzato un venticello freddo che fece rabbrividire Beatrix quando uscì dal castello. La giovane amava quel periodo dell'anno, amava i colori accesi delle foglie cadute che erano in contrasto con i colori freddi, spenti di una giornata dal cielo coperto come quella.*



    *Lasciandosi trasportare dal vento, dai suoi piedi e dai mille pensieri che le ronzavano in testa, in poco tempo la castana si ritrovò sulle rive del lago. In piedi con le braccia incrociate e lo sguardo perso nelle acque scure, la scozzese rimuginava su ciò che le era successo pochi giorni primi ad Hogsmeade, ancora non si spiegava com'era potuto succedere. Quando voltò le spalle allo specchio d'acqua si rese conto che non era sola. C'erano due studentesse sedute una vicina all'altra sotto uno dei grandi alberi che si specchiavano sul lago di Hogwarts.
    Beatrix si avviò verso di loro, aveva riconosciuto immediatamente i fiammeggianti capelli di Elisabeth, una Corvonero al settimo anno, al fianco della quale c'era una ragazza che la scozzese aveva intravisto in giro per il castello ma che non conosceva.*

    Ciao ragazze, come state? Io devo dire che mi rispecchio molto in questa giornata

    *L'accento scozzese si fece particolarmente sentire, era sempre così quando Beatrix era giù di morale o in altre particolari situazioni ad esempio quando era arrabbiata o emozionata. La giovane dagli occhi verdi si sedette pesantemente al fianco dell'amica, aspettando una risposta dalle due studentesse.*

    @Elisabeth_Boleyn, @Kaycee_Dunn,


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 205
       
       

    *Elisabeth si era assopita leggermente ma fin dall'infanzia dormiva con l'orecchio teso ad ascoltare eventuali rumori. Fu così che si rese conto dei passi di qualcuno che si avvicinava al punto in cui si era seduta un po' di tempo prima.
    Aprì gli occhi, pronta a estrarre la bacchetta in caso di pericolo, poi si accorse che la figura che veniva verso di lei era una ragazzina vestita come alcune sue compagne babbane, durante l'ora di educazione fisica.
    La giovane doveva essersi recata proprio verso di lei perchè si fermò appena accanto all'albero sotto il quale era seduta Elisabeth quindi la Corvonero tese la mano e si presentò.*

    Ciao, io sono Elisabeth Boleyn, tu?

    *La ragazza non fece a tempo a pronunciare una singola lettera che dall'oscurità sbucò Beatrix, amica di Elisabeth. La nuova arrivata si accomodò pesantemente accanto alla compagna di casata e con la sua solità giovialità si rivolse alle due ragazze.*

    Ciao ragazze, come state? Io devo dire che mi rispecchio molto in questa giornata.

    *Per chi avesse incontrato Beatrix per la prima volta in quel momento, avrebbe detto che era una ragazza senza alcun problema, ma Elisabeth la conosceva da tempo e il suo accento scozzese si faceva sentire solo in casi eccezionali: quando era in balia di forti emozioni, belle o brutte che fossero.
    Si girò a guardare la giovane Corvetta e non riuscì a comprendere che pensieri avesse quel giorno, quindi fece finta di nulla, momentaneamente.*

    Ciao Beatrix! Io sto bene, anche io mi sento un pò come il cielo oggi...

    *Poi abbassò la voce e si rivolse solamente alla ragazza accanto a lei...*

    Beatrix, cosa succede? Il tuo accento si fa sentire.... E' accaduto qualcosa?

    *Facendo l'indifferente, si girò e sorrise alla ragazzina che ancora non si era presentata.*

    @Beatrix_Olives, @Kaycee_Dunn




    Ultima modifica di Elisabeth_Boleyn Mercoledì, modificato 2 volte in totale


  • Kaycee_Dunn

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 547
        Kaycee_Dunn
    Grifondoro
       
       

    [I Anno di Kaycee]

    *Una giornata nuvolosa, di quelle che preferiva passare vicino al camino dell'accogliente Sala Comune. Quel giorno, però, aveva voglia di aria fresca e panorama differente. Così come succedeva ogni tanto, si era distaccata dall'energico gruppo di Grifondoro sempre pronti a sfidarsi o esercitarsi, oppure cacciarsi nei guai, per portare il suo uovo dove gli avevano consigliato. Uno studente più grande, lo stesso che gli aveva venduto quel piccolo ovale nero lucente, le aveva detto che, probabilmente, una creatura che viveva vicino ai fossi aveva bisogno di un ambiente simile per crescere al meglio.
    Le nuvole si riflettevano sulla superficie liscia del lago, creando una sorta di secondo cielo nuvoloso ma liquido. Distolse la sua attenzione dalle acque per rivolgerla a @Elisabeth_Boleyn. Non la conosceva, infatti, si guardò attorno come per capire se si stava rivolgendo davvero a lei, quindi schiuse le labbra per presentarsi, ma una seconda ragazza, @Beatrix_Olives, apparve vicino alla prima e le si sedette accanto, iniziando a parlare con l'altra sconosciuta. Le vide confabulare o parlottare ma non riuscì a sentire che si stavano dicendo. Rimase lì, indecisa sul da farsi, per qualche istante. Non si era ancora avvicinata alle ragazze, rimanendo a qualche passo di distanza, più vicina al lago che a loro due.*

    Ehm, io sono Kaycee Dunn, piacere, beh, ecco, io vado a studiare più in là, buon pomeriggio!

    *Così dicendo, riprese a camminare seguendo il sentiero che circondava la riva. Non era asociale, ma non aveva nemmeno bisogno di compagnia per forza. Evitando di imporre la sua presenza tra due amiche che già parlottavano tra loro, ugualmente sconosciute, preferì lasciarle alle loro cose e avviarsi in cerca di un tronco abbattuto, dove accomodarsi.*

    [//Avvio alla Exit]

  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 205
       
       

    *La ragazza che le si era avvicinata si presentò come Kaycee Dunn ed Elisabeth non fece a tempo a rivolgerle parole che la ragazza si accomiatò, probabilmente sentendosi di troppo a causa del suo parlottare con Beatrix.
    Elisabeth si sentì in colpa, non aveva intenzione di farla allontanare, anzi! Avrebbe voluto conoscerla, le piaceva fare nuove amicizie...
    Senza pensarci due volte si alzò agilmente dal suo posticino ai piedi dell'albero e rincorse Kaycee.*

    Hey! Kaycee! Aspetta.. mi dispiace se ti ho dato l'impressione di non voler parlare con te! Davvero, non serve che vai via.. Mi fa piacere conoscerti e magari aiutarti a studiare...

    *Elisabeth sperò vivamente che la giovane non si fosse offesa per il suo comportamento a dir poco maleducato. Le tese la mano e tirò fuori il sorriso più radioso che avesse mai fatto.*



    Dai, vieni li con noi..

    @Kaycee_Dunn, @Beatrix_Olives,


  • Kaycee_Dunn

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 547
        Kaycee_Dunn
    Grifondoro
       
       

    [I Anno di Kaycee]

    *La Grifondoro era un po' maschile, energica e, anche se i tratti del viso erano infantili, l'audacia tipica della sua casa si faceva già sentire. Non si fece problemi a voltarsi per proseguire il suo cammino e anche la sua espressione rimase tranquilla. Non ci trovava nulla di male a lasciare a due amiche il loro spazio e, a dirla tutta, aveva una creatura non proprio tra le più ben accette da far nascere, ricevuta con uno scambio non del tutto lecito a suo dire. Sicuramente lo studente cui aveva dato i suoi galeoni non era un venditore autorizzato dal Ministero come quello del Serraglio Stregato ed era sembrato fin troppo sollevato dall'essere riuscito a liberarsi di quello che, per lei, sembrava solo un innocuo uovo molto strambo. Certamente non era un ovetto di gallina dipinto, c'erano delle venatura troppo bizzarre, vive in quel nero lucente e, poteva giurarci, qualcosa si muoveva di tanto in tanto lì dentro. Poteva essere un semplice sasso incantato? Certamente, ma lei sperava di non essere stata fregata. Si arrestò, l'espressione sorpresa, voltandosi verso @Elisabeth_Boleyn che la stava giusto raggiungendo. Avvampò leggermente a quelle parole.*

    Ma no... pensavo che, beh, insomma.

    *Non sapeva come spiegare che lei se ne sarebbe stata volentieri per i fatti suoi a far prendere dell'aria fresca di lago ad un uovo di dubbia legalità. Era meglio non far riferimenti a quel suo piccolo ospite? Decise così, come le aveva consigliato quel ragazzo del settimo anno di cui non aveva nemmeno chiesto il nome. Il sorrisone della Corvonero la sciolse un po', come poteva dirle di no? Non era una bambina cattiva.*

    Va bene, scusate se mi sono allontanata.

    *Borbottò prima di tornare sui suoi passi e seguire quella ragazza appena conosciuta verso il posto che occupava con l'amica.*

  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 205
       
       

    *Elisabeth fu felice di vedere che Kaycee, dopo un primo momento di titubanza, decise di unirsi a lei e Beatrix. La giovane non portava la divisa scolastica quindi non era semplice capire di che casata fosse, anche se Elisabeth era certa non facesse parte di Corvonero, l'avrebbe sicuramente notata al tavolo in Sala Grande.
    Kaycee comunque non sembrava del tutto a suo agio e solo guardandola meglio Elisabeth notò che portava una sacca a tracolla, sembrava piuttosto pesante.*

    Kaycee, di che casata fai parte?

    *La ragazza aveva un'aria da maschiaccio, capelli corti e vestiti di qualche taglia più grande... ma il viso era assolutamente femminile, a tratti anche un po' bambinesco. Nonostante tutto quell'aria un po' ribelle le donava...*

    Io sono una Corvonero, ma puoi notarlo anche dalla mia divisa! Ehm... ma... la tua sacca.. si muove?

    *Elisabeth era sicura di aver visto un leggero movimento provenire dall'interno della sacca di Kaycee... però guardando meglio pensò che il buio le avesse fatto un brutto scherzo...*


    @Kaycee_Dunn, @Beatrix_Olives


  • Kaycee_Dunn

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 547
        Kaycee_Dunn
    Grifondoro
       
       

    I Anno di Kaycee

    *Lo sguardo vagava tra i ciottoli e il fogliame sparsi di fronte e sé. In realtà non era lì per i compiti ma le era sembrata una buona scusa per evitare riunioni forzate. A quanto pareva, però, quella ragazza ci teneva davvero a fare amicizia, quindi la seguì, palleggiando un po' le iridi verdi tra lei e l'amica. Lei non aveva ancora nessuno con cui gironzolare spesso, qualcuno che la conoscesse per davvero o con cui aveva instaurato un rapporto come quello di Gianna e la sua migliore amica, per esempio. Tuttavia, era ancora al primo anno, non era sola e le bastava anche una conoscenza meno importante, così come gli amici babbani che avrebbe rivisto a Natale.*

    Sono al mio primo anno tra i Grifondoro.

    *Ascoltò la frase di @Elisabeth_Boleyn, sussultando alla domanda sulla sua sacca. Improvvisamente si piazzò, immobile, nel punto in cui era giunta, il cuore che balzava come impazzito nel suo petto. Il viso si colorò nuovamente, questa volta di trepidazione. Iniziò a frugare nella sua borsa, portando entrambe le mani al barattolo in vetro, che, con sua grande delusione, era immobile e conteneva solo calzini e uovo. Sospirò appena, di rassegnazione, dalle narici e richiuse la borsa.*

    Mi sa che ci ho picchiato con la gamba...

    *Rispose poco dopo, un po' abbattuta, chiudendosi nelle spalle. Chissà quando si sarebbe schiuso. Le avevano detto che sarebbero stati necessari tempo e molta, molta, pazienza ma lei, da semplice bambina, non aveva un senso del tempo così grande da poter pazientare per qualcosa che desiderava. Non le rimaneva che studiare gli Imp a dovere, così da accudire al meglio il famiglio.*

    Voi di che anno siete?

    *Chiese all'improvviso, così da distrarsi da quei pensieri deprimenti ed evitare lunghi e imbarazzanti silenzi.*



    Ultima modifica di Kaycee_Dunn 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 205
       
       

    *La curiosità di Elisabeth finalmente fu soddisfatta quando Kaycee le disse di essere una Grifondoro, ma la giovane Corvonero riconobbe la trepidazione mista all'ansia nel volto della Grifa a sentir nominare la sua sacca e decise che non avrebbe lasciato perdere così facilmente. In fondo era proprio della sua Casata essere curiosi fino al midollo...
    Kaycee controllò il contenuto della borsa prima di risponderle con aria affranta.*

    Mi sa che ci ho picchiato con la gamba...

    *La Corvonero riconobbe nella domanda successiva un tentativo di sviare l'attenzione dal contenuto di quella famosa sacca...*

    E voi di che hanno siete?

    *Sorrise alla ragazza e decise di mettere da parte per un momento i suoi sospetti...*

    Io sono all'ultimo anno ormai... Quest'anno sosterrò i MAGO.. Torni a casa per Natale?

    *Per un attimo, ripensando al suo ultimo anno, tornò a farsi sentire la malinconia che l'aveva assalita qualche ora prima e si rabbuiò leggermente...*

    @Kaycee_Dunn, @Beatrix_Olives,




    Ultima modifica di Elisabeth_Boleyn 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Kaycee_Dunn

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 547
        Kaycee_Dunn
    Grifondoro
       
       

    *Era impossibile che la sacca si muovesse. Se anche la creatura rompeva l'uovo, prima doveva rompere il barattolo imbottito di calzini e si sarebbe accorta se qualcuno si agitava tanto in quella tracolla aderente al fianco. In cuor suo lo sapeva, ma era così desiderosa di vedere che cosa usciva da quell'uovo che la ragione era svanita per qualche attimo, lasciando il posto a quel suo desiderio infantile di aver tutto subito. Pazienza, pazienza, non era una Tassorosso non ne aveva così tanta!
    Si era ripresa velocemente da quella momentanea delusione, per ascoltare la Corvonero al suo fianco.*

    Gli esami! Buon lavoro e, sì, per le feste tornerò sempre a casa, tu? Mi hanno detto che il castello è fantastico durante le vacanze di Natale, un po' mi dispiace tornare a casa.

    *Si sentiva in colpa a provare quella sorta di infelicità ma era come se quel castello fosse il suo vero posto, quello in cui sarebbe dovuta crescere, sebbene non avesse nulla contro la sua città di babbani, anzi, voleva a tutti bene o perlomeno si era sempre trovata bene, qualche strano incidente a parte. La mancina sfiorò senza che vi badasse la bacchetta nascosta nella tasca interna sinistra del mantello. La magia, le lezioni, tutti quei maghi che la circondavano, non le piaceva l'idea di rinunciare a tutto, anche se per poco.*

    Tu hai frequentato qualche lezione di Animagia? Che tipo di animali si studiano?

    *Chiese sia per curiosità, sia per evitare di imbronciarsi in mezzo a chi voleva semplicemente fare amicizia. Non era accorta del rabbuiarsi di @Elisabeth_Boleyn, non la conosceva abbastanza e non era così esperta di sentimenti umani da comprendere quel cambiamento altrui.*



    Ultima modifica di Kaycee_Dunn 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale