Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584724
       
       



    Role Aperta da Hattori_Uchiha


  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    *Gran parte della giornata era ormai passata e Hattori si trovava nel giardino del castello ma non per caso, stava aspettando Beatrix per fare una passeggiata. La mattinata era stata un po' pesante, le lezioni abbastanza complesse e come se non bastasse aveva avuto il pomeriggio impegnato a cercare il suo barbagianni Pai Mei che era andato a gironzolare per il castello. Sali e scendi nelle scale, e qualche giro nel perimetro esterno del castello gli avevano affaticato le gambe ma comunque non pensava a tutto questo visto che attendeva la ragazza che gli piaceva e la giornata poteva solo migliorare.*

    Vediamo di organizzare una serata diversa

    *Hattori stava pensando fra se e se di come passare la serata con Beatrix. Una bella passeggiata, certo era una cosa bella anche romantica volendo però non voleva essere monotono nel fare sempre le solite cose o frequentare gli stessi posti. Fantasticava un po' su come sorprendere la corvetta, era sovrappensiero camminava per il campo in attesa della ragazza calciando una piccola pietra per passare il tempo. Il tempo era dei migliori tanto che forse si era vestito un po'troppo pesante, infatti si tolse la felpa e l'appoggiò sulle spalle. Successivamente quella pietra che gli stava facendo passare il tempo entrò sbadatamente in un un buco muro e lui si sedette nella panchina più vicina in attesa di Beatrix. D'un tratto gli venne un'idea per passare una serata alternativa in compagnia di quella bella ragazza*



    @Beatrix_Olives

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    [DORMITORIO FEMMINILE CORVONERO]


    *Tornata nella sua camera dopo le lezioni del pomeriggio Beatrix si era lasciata sul suo letto facendo sobbalzare dallo spavento il suo gattino che era acciambellato proprio li sopra. Le mani intrecciate dietro la testa, e gambe accavallate e lo sguardo sognante fisso sul baldacchino del suo letto la giovane iniziò a pensare al giovane Tassorosso che quella mattina le aveva chiesto di fare un giro in giardino con lui al termine delle lezioni.
    Le domande che le giravano per la mente erano tante ma ormai non aveva più tempo, era ora di cambiarmi e di uscire dal castello.
    Aperto il baule la ragazza estrasse più o meno tutti i vestiti che c'erano al suo interno per poi ripiegare sul suo paio preferito di jeans, la t-shirt della squadra della sua squadra preferita Quidditch, Appleby Arrows, una felpa e infine il mantello. Quindi si avviò di corsa giù per le scale*

    [GIARDINO DI HOGWARTS]


    *Uscita dal portone d'ingresso la giovane scozzese si fermò, chiuse gli occhi e si riscaldò il viso con il tiepido e atipico solo novembrino.
    Un lungo e profondo respiro.
    Aperti gli occhi la corvetta si osservò intorno finché non vide Hattori seduto su una panchina poco distante, quindi si avviò verso di lui.
    Il battito suo cuore aumentava mentre si avvicinava al giovane e pensava che era davvero un bel ragazzo con quei capelli scuri e ribelli.*

    Ciao Hattori! Come stai? Com'è andata oggi?



    @Hattori_Uchiha,



    Ultima modifica di Beatrix_Olives 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    *Hattori rimaneva li nel giardino ad aspettare Beatrix, d'un tratto vide il portone aprirsi e come un raggio di sole in una buia giornata la vide uscire e fermarsi per un momento. Sembrava che stesse assaporando la giornata e solo dopo aver fatto un sospiro si diresse verso di lui*

    Ciao Hattori! come stai? Com'è andata oggi??

    *Hattori la salutò con un bacio sulla guancia poi la guardò negli occhi e dopo averle appoggiato una mano sulla spalla le disse*

    Ciao bella, io si grazie e a te come va? Ti sei fermata un attimo all'entrata, sei agitata?

    *Ovviamente Hattori scherzava, si rivolse a lei con un sorriso. Aveva in mente una seratina particolare riservata a loro due, anche se voleva aspettare un attimo prima di spiegarle cosa si era preparato. Anche lui era un po' nervoso perché ovviamente stava davanti alla ragazza che le piaceva e sperava di divertirsi allo stesso tempo era contento per la situazione. Il tempo era praticamente perfetto e tutto, almeno per il momento sembrava volgere per il meglio*


    @Beatrix_Olives,

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Hattori salutò la corvetta con un bacio sulla guancia quindi scherzosamente le disse*

    Ciao bella, io si grazie e a te come va? Ti sei fermata un attimo all'entrata, sei agitata?

    Bella? BELLA!

    *Beatrix rimase impalata per un attimo ad osservare il bel sorriso del ragazzo mentre ripensava a quello che le aveva detto, sapeva che era un modo di dire ma era bello lo stesso sentirselo dire. Dopo essersi ripresa velocemente da quello stato di torpore misto a stupore che le aveva provocato quella prima sequenza di gesti e parole, la Olives si sedette sulla panchina vicino al giovane e gli rispose dolcemente con un sorriso*

    Molto bene grazie!

    *Abbassando un po' la voce, quasi in un sussurro, e spostando gli occhi da quelli penetranti del Tassorosso continuò*

    A dire il vero sì, sono un po' agitata, ma mi sta già passando

    *La scozzese dagli occhi verdi sentiva le guance scaldarsi, segno inequivocabile che stava arrossendo, così mantenne lo sguardo verso le montagne che circondavano il castello di Hogwarts e che, sempre, la facevano sentire al sicuro e a casa. Mentre era seduta lì insieme ad Hattori si chiedeva che cosa avesse in mente il ragazzo che come lei sembrava un po' nervoso*



    @Hattori_Uchiha,


  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    A dire il vero si, sono un po' agitata, ma mi sta passando

    *Hattori stava imparando a conoscere bene Beatrix e ormai sapeva che quando iniziava ad arrossire e le guance le diventavano color pesca voleva dire che lei era nervosa o emozionata. Allora il Tassorosso le mise una mano sulla guancia per sentire se fosse fosse calda e infatti era così.
    La giovane corvetta stava guardando il panorama fantastico che circondava il castello, e quindi Hattori si fece avanti per spiegarle cosa aveva in mente*

    Senti, mi è venuta un idea. Visto tempo attuale stanotte il cielo sarà stellato e quindi ti porterò a vedere le stelle. Però voglio rendere la cosa più bella

    *Hattori sì fermò un attimo per creare suspense. Voleva vedere se Beatrix era concentrata o curiosa sulla sua proposta, dopo un attimo di silenzio riprese a parlare*

    Conosco un posto, all'interno della foresta proibita. È una sorta di piccola radura, uno dei pochissimi posti al suo interno dove si riesce a vedere il cielo e ti assicuro che è davvero qualcosa di falovoso...Allora che ne dici?

    *Ad Hattori piacevano queste cose, era un amante del pericolo e del rischio, anche se ovviamente questa cosa andava fatta tutta di nascosto senza parlarne con nessuno. Si sa che la scuola è piena di spioni. E nonostante che Hattori conoscesse bene uno prefetti, questo non lo avrebbe salvato da una punizione nel caso lo avessero trovato. Però avrebbe rischiato lo stesso. Voleva far passare a Beatrix una delle serate più belle della sua vita. Dopo che si rivolse a lei le le prese le mani e la guardò negli occhi aspettando la sua risposta*



    @Beatrix_Olives,

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Mentre Beatrix continuava a guardare lo spettacolare paesaggio che li circondava, il tassetto le mise una mano sulla guancia quindi la Corvonero si volse verso di lui.*

    Senti, mi è venuta un idea. Visto tempo attuale stanotte il cielo sarà stellato e quindi ti porterò a vedere le stelle. Però voglio rendere la cosa più bella

    *La giovane si illuminò a quella frase, era un'idea stupenda ma dalle parole di Hattori c'era ancora qualcosa. La scozzese con il fiato sospeso dalla curiosità appoggiò una mano sulla gamba dell'Uchiha e si sporse leggermente verso di lui.
    Con grande stupore Beatrix apprese che la proposta sel ragazzo era quella di andare in una piccola radura all'interno della Foresta Proibita. La Olives guardò il giovane con le sopracciglia sollevate e un sorriso malizioso sulle labbra*

    Sul serio? Una radura nella Foresta Proibita perfetta per vedere le stelle e hai il coraggio di chiedermi se ci sto?! Ovvio che ci sto e per fortuna che ho portato con me la bacchetta!

    *La giovane piegò un po' la testa di lato e con un grande sorriso estrasse, con fare teatrale, la bacchetta in legno di cedro con cuore in crime di Thestral da una tasca interna del mantello.*



    @Hattori_Uchiha,


  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    *Hattori Si era accorto già dalla prima occhiata di risposta che Beatrix era favorevole alla proposta fatta dl ragazzo, tant'è che aggiunse*

    Sul serio? Una radura nella Foresta Proibita perfetta per vedere le stelle e hai il coraggio di chiedermi se ci sto?! Ovvio che ci sto e per fortuna che ho portato con me la bacchetta!

    *Quella corvetta era una ragazza intraprendente, con tanta voglia di fare e scoprire, e a quanto pare anche coraggiosa visto che non era da tutti addentrarsi nella foresta proibita nel cuore della notte. Al suo interno c'erano animali e bestie che molte persone temevano, uno dei motivi che spingeva le persone a stare lontani da quella foresta, specialmente di notte. Ma Beatrix non si lasciava intimorire da nulla, infatti con stile estrasse la sua bacchetta dal mantello e la mostrò ad Hattori, segno che era preparata a tutto. Il tassorosso poi aprì una parte del mantello giusto a far vedere una piccola parte della sua bacchetta alla giovane ragazza*

    Vedi? Anche io sono preparato

    *Con un sorriso Hattori guardò Beatrix e successivamente le mostrò la sua bacchetta come segno di risposta anche se sapeva che l'avrebbe tolta solo in caso di estrema necessità, visto che sapeva difendersi agilmente anche senza di essa. Però essendo in compagnia della corvetta non poteva permettersi di rischiare nulla, tanto meno che Beatrix si facesse male. Hattori decise quindi di prendete la mano alla ragazza dalle guance color pesca e iniziare a dirigersi verso la foresta proibita. La fissava attentamente e sorrideva fra se e se, pensando a quanto fosse fortunato in quel momento. I due camminavano e sembrava fossero sereni e contenti di essere lì e assieme in quel momento, per lo meno lo era per Hattori. Il ragazzo non vedeva Beatrix ormai da qualche giorno e la vigila era tanta. Improvvisamente il tassorosso lascio la mano della corvetta per stringerla in un forte abbraccio improvviso*

    Non ho resistito

    *Hattori si rivolse a Beatrix sussurrandole l'orecchio, lui avrebbe voluto abbracciarla e stare vicino a lei tutto il tempo, ma non la vedeva da un po'*




    @Beatrix_Olives,

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Da buon mago anche Hattori, come Beatrix, aveva portato con sé la bacchetta che mostrò, insieme ad un gran sorriso, alla giovane dopo che questa aveva estratto la sua dalla tasca.
    Come un'ombra passò negli occhi neri del Tassorosso e la scozzese si chiese a cosa stesse pensando, magari come lei alle diverse creature, più o meno aggressive, che si aggiravano per la Foresta e che potevano non essere molto contenti dell'intrusione notturna dei due ragazzi.
    Dopo questo attimo di preoccupazione mista eccitazione, o almeno così fu avvertita la situazione dalla corvetta, il giovane Uchiha si alzò, Beatrix lo seguì a ruota e insieme, mano nella mano, si diressero verso il luogo proibito.
    Con un sorriso sincero sul volto la castana assaporava ogni omento di quella passeggiata ripensando a ciò che era successo qualche giorno prima al parco di Hogsmeade. I due maghetti non si vedevano da quel giorno.
    All'improvviso la Corvonero sentì la mano liberarsi da quella del giovane che immediatamente la abbracciò forte.*

    Non ho resistito

    *A quelle parole Beatrix si strinse ancora di più a lui, la testa appoggiata sull'incavo del collo, con un soffio gli disse*

    Mi sei mancato

    *Tra le braccia forti del Cercatore giallo-nero la corvetta si sentiva protetta e al sicuro anche se sapeva di essere perfettamente in grado di difendersi da sola.*

    @Hattori_Uchiha




    Ultima modifica di Beatrix_Olives 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    *Hattori aveva abbracciato come non aveva mai fatto in precedenza, voleva dimostrarle quanto fosse affezionato a lei e in quel momento gli sembrava la cosa più carina, stringerla forte a se*

    Mi sei mancato

    *Il tassorosso non poteva sentire parole più belle. Beatrix le sussurrò quelle parole e sentì come un brivido lungo la schiena seguito da un'ondata di calore in tutto il corpo. Sentiva il suo respiro sul collo e mentre la ragazza dalle guance di pesca era abbracciata ad Hattori,lui non poté far altro che stringere la presa quel tanto che bastava per farla sentire protetta e al sicuro. Dovevamo però muoversi, il tempo passava e avevano un po'da camminare.*

    Dobbiamo andare

    *Hattori le riprese quindi la mano e ripresero il cammino. Era ormai buio, il cielo era stellato e il tassorosso lo guardava ma sapeva che una volta arrivati in quella radura l'effetto che avrebbe dato ai due ragazzi la vista di quel mantello stellato sarebbe stata bellissima. Avrebbero però dovuto camminare al buio perché non potevamo permettersi di essere visti da nessuno per alcun motivo. Attraversato il castello i due ragazzi iniziarono una discesa che li avrebbe condotto direttamente alla foresta, il terreno era molto in pendenza e il muschio sotto i piedi di certo non facilitata la discesa*

    Tieniti a me

    *Hattori la rassicurò perché se fosse scivolata in quel liscio muschio si sarebbe potuta tenere a lui. Piano piano il cielo iniziò a non vedersi più visto che si avvicinavano alla foresta e i giganteschi alberi ne offuscato la vista. Erano arrivati, un solo passo e sarebbero entrati nella foresta, Hattori lasciò la mano di Beatrix per metterle il braccio attorno alla vita, quindi le accarezzò il fianco e le disse*

    Ci siamo, stai bene?




    @Beatrix_Olives,

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Beatrix si sentì stritolare ancora di più, ma solo per un attimo, poi Hattori sciolse l'abbraccio e dopo averla presa per mano la condusse verso il limitare della foresta. Giunti ad una ripida pendenza, mentre scendevano con cautela sul tappeto bagnato di erba e muschio, Beatrix approfittò volentieri della proposta del ragazzo di tenersi a lui, più che per non cadere per stargli vicino.
    Fu comunque una fortuna che la scozzese si fosse tenuta al ragazzo perché, proprio mentre faceva uno degli ultimi passai prima di addentrarsi nella foresta, era leggermente scivolata.
    Prima entrare nella foresta i due giovani si fermarono un attimo e dopo averle passato il braccio intorno al fianco Hattori le chiese*

    Ci siamo, stai bene?

    Benissimo, andiamo!

    *Detto questo la giovane dagli occhi verdi ricominciò a camminare facendosi guidare dal ragazzo che le stava vicino.
    Le orecchie pronte a cogliere anche il minimo rumore; gli occhi che cercavano di scrutare l'oscurità inframezzata da qualche piccola area più illuminata dalla debole luce lunare; la mano pronta a scattare per recuperare la bacchetta al sicuro nella tasca interna (ma ben accessibile!) del mantello.
    Dopo qualche minuto di assoluto silenzio, Beatrix si rivolse ad Hattori curiosa*

    Hattori, come hai scoperto la radura dove mi stai portando?

    *Quindi la castana rivolse lo sguardo verso di lui ma oscurità le permetteva solo di riconoscerne,a malapena, i contorni.[/color]




    @Hattori_Uchiha

  • Hattori_Uchiha

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 610
       
       

    [FORESTA PROIBITA]


    *Dopo la lunga camminata, il rischio di essere trovati e nonostante il buio, i due ragazzi erano comunque riusciti ad arrivare nella foresta proibita. In un primo momento l'unica cosa che si riusciva a scrutare era una cupa oscurità che assalì i ragazzi finché non abituaroni gli occhi. Hattori guidava Beatrix all'interno della foresta proibita, non riusciva nemmeno a vedere quelle guance di pesca che tanto gli piacevano talmente era buio, con un occhio guardava la corvetta mentre con l'altro doveva fare attenzione a ogni cespuglio, albero o rumore che lo insospettiva per non mettere in pericolo Beatrix. I due camminavano senza spiccicare parola da qualche minuto, dopo un po Beatrix esordì*

    Hattori, come hai scoperto della radura dove mi stai portando?

    *Il tassorosso allora guardò la ragazza che aveva il viso illuminato in parte da uno spiraglio di luce lunare, e riusciva a vedere un parziale riflesso dei suoi occhi verdi, allora le rispose*

    Bene, ricordo che qualche anno fa mia madre mi parlò di questa radura e che quando era qui a scuola era solita andarci di nascosto con le compagne di dormitorio per guardare il cielo nelle notti stell

    *Un rumore sospetto alle spalle dei ragazzi interruppe Hattori. Non appena lo sentì, l'Uchiha si mise sull'attenti pronto a tutto*

    Mettiti dietro di me

    *Hattori si rivolse a Beatrix per metterla al sicuro e in una frazione di secondi aveva già estratto la bacchetta. C'era un silenzio assordante e i due ragazzi erano immobili, davanti a loro un cespuglio piano piano si muoveva e Hattori che faceva da scudo alla ragazza armato ci bacchetta. Il rumore si faceva sempre più forte, il cespuglio si muoveva sempre di più... per poi vedere un grosso gufo uscire da quell'arbusto. I due ragazzi poterono tirare un sospiro di sollievo*

    Bè, devo dire che mi stavo preoccupando ahahahaha tu stai bene?

    *Hattori disse cioè a Beatrix passando una mano nei capelli e ridendo per sdrammatizzare, anche se in verità un po'si era spaventato davvero. Poi aggiunse*

    Siamo praticamente arrivati comunque




    @Beatrix_Olives,

  • Beatrix_Olives

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 723
       
       

    *Alla domanda di Beatrix il giovane Hattori non si scompose e candidamente confessò che gliene aveva parlato la madre, la quale era solita andarci con le amiche quando frequentava la scuola di Magia e Stregoneria. La spiegazione del tassetto fu interrotta da un rumore che proveniva dalle loro spalle. In un attimo entrambi gli studenti aveva la bacchetta in mano pronta a ad essere utilizzata; il ragazzo con fare protettivo aveva messo un braccio davanti a Beatrix e le aveva detto di mettersi dietro di lui. La giovane sbirciava da dietro la figura del giovane, un cespuglio continuava a muoversi inquietante e minaccioso quando all'improvviso un grosso gufo ne uscì tranquillo senza degnare della minima i due maghi che gli puntavano la bacchetta. Hattori si rilassò immediatamente a quella vista, così come la Corvonero, e poi, passandosi la mano tra i capelli neri e folti si rivolse alla giovane che lo guardava divertita*

    Bè, devo dire che mi stavo preoccupando ahahahaha tu stai bene?

    Ahahaha sto benissimo grazie, mi sembrava strano non aver ancora incrociato nessun animale!
    Forse è il caso di attrezzarsi al buoio


    *Quindi la scozzese si puntò la bacchetta prima all'occhio destro e poi a quello sinistro dicendo a mezza voce "Visibula Noctambulus" un incantesimo che aveva imparato durante l'ultima lezione di incantesimi e che non vedeva l'ora di utilizzare. L'effetto della magia fu immediato e la castana riuscì subito a distinguere esattamente ciò che la circondava, era incredibile. Ora i possenti e antichi alberi della Foresta erano riconoscibili e il rischio di inciampare così come quello di essere presi alla sprovvista da qualche creatura era molto ridotto.*

    Siamo praticamente arrivati comunque

    *Con l'adrenalina ancora nel sangue per l'incontro con l'innocuo animale notturno, la giovane bronzo-blu prese la mano al giovane e ricominciò a camminare.*




    @Hattori_Uchiha