Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 15
    Galeoni: 584736
       
       



    Role Aperta da Achilles_Davids


  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 6
    Galeoni: 599
       
       

    * Era una notte limpida, c'era una leggera brezza fredda che rendeva il cielo terso e luminoso, la luna brillava forte e luminosa. Achilles rabbrividì, era novembre inoltrato e il freddo iniziava a farsi inclemente. E non aveva ancora neppure nevicato... Il giovane scivolò come un'ombra nella notte, per una passeggiata solitaria. Fece la massima attenzione a non farsi trovare fuori dal dormitorio oltre l'orario consentito, nessun Prefetto o Insegnante lo notò mentre usciva dal castello. Senza una vera e propria meta si trovò a vagare per i prati, trovava molto rilassanti queste tarde camminate. Nonostante si fosse alzato il cappuccio e stretto nel mantello, dopo un po' aveva il naso e le mani intirizzite per il freddo, così decise di accendere un piccolo fuoco. Non aveva ancora voglia di rientrare. Esaminò con cura la posizione delle finestre del castello, non voleva farsi beccare un modo così stupido. *

    Qua dovrebbe andare bene...

    * Scelto un punto riparato, da cui in teoria non si sarebbe notata la fiammella, sedetta per terra ed evocò una fiamma color campanula. Immediatamente sentì il calore riscaldarlo e mugulò di sollievo. Rilassò tutti i muscoli e si chiese se avrebbe trovato qualche altro studente, in giro come lui. Nelle sue ultime fughe notturne era sempre accaduto. Sorrise e si sdraiò vicino alla fiammella, a guardare le stelle e lasciare vagare libera la mente, leggera come la brezza che aleggiava in quella fredda sera di fine novembre. *

    @Gianna_Fields,

  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 204
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Benchè la Grifondoro avesse provato a starsene buona nel suo dormitorio, quella sera il sonno la evitava accuratamente. Non era una novità era abituata a ben altri orari per andare a dormire ma voleva provare per una sera in sette anni a non trasgredire le regole. Ma da quel che smebrava era ormai troppo tardi per lei per rimettersi sulla retta via! Si mise a sedere sul letto silenziosamente. Condivideva la stanza non con una ma con ben due Responsabili della sua Casata di appartenenza e di certo se l'avessero vista alzarsi e uscire dalla porta a quell'ora le avrebbero fatto qualche domanda e forse l'avrebbe scampata con una scusa, ma non voleva rischiare, non nel suo ultimo anno. Con Jane e Marina erano ormai amiche ma questo non le dava di certo il diritto di approfittare di loro e allo stesso tempo voleva che le due ragazze punissero anche lei proprio come le altre nel caso fosse stata colta in fallo. Silenziosamente prese qualche vestito, un cappello e il suo mantello e uscì chiudendosi silenziosamente la porta alle spalle. Arrivata nella sala comune, ovviamente deserta, si vesti in fretta e nascose il suo pigiama sotto un cuscino, infilò il mantello e il cappello ed infine uscì dalla torre di Grifondoro. Si guardava circospetta alle spalle e ad ogni angolo a destra e a sinistra mentre in fretta guadagnava l'uscita. Ogni volta che percorreva quella strada ad ore impensabili, aveva sempre l'adrenalina a mille e la cosa la faceva sentire bene, più viva! Finalmente usci dal castello e la fredda aria della notte la investì immediatamente facendole lacrimare gli occhi. Si strinse nel mantello e abbassò ancor di più il cappello, lasciando scoperti solo gli occhi. Non aveva bisogno di farsi luce con la bacchetta, nè di ricorrere a qualche incantesimo che le permettesse di vedere nel buio visto che c'era una splendida luna piena, la sua preferita, che illuminava il paesaggio,,,,anche troppo.*

    Mmm dovposso andare per starmene tranquilla?

    * Pensò mentre i suoi piedi la portavano lontana dal castello. Non sapeva se scegliere la Foresta, il Lago, che con quella luna sarebbe stato splendido, oppure andare al Platano Picchiatore. In effetti era da un po' che non vedeva quell'inquietante quanto affascinante albero, quindi decise che quella sarebbe stata la sua meta. Arrivata poco distante, vide una fiammella che illuminava una sagoma distesa a terra.*

    Ma a chi sarà venuto in mente di allungarsi sull'erba umida con questo freddo?

    * Pensò mentre si avvicinava silenziosamente. Era quasi sopra alla sagoma quando riconobbe il ragazzo disteso a terra ad ammirare le stelle. Tutto ciò che sapeva era il suo nome, visto che si erano afforntati in un'agguerrita partita di Quidditch e che era il ragazzo della sua amica Marina. Per il resto non aveva mai avuto la "curiosità" o il modo di scambiarci qualche parola. Ma sembrava infine essersi presentata l'ocasione.*

    Ehi così ti ammalerai! Si può sapere che ci fai allungato sull'erba umida con questo freddo?

    * Disse la Grifondoro avvicinandosi alla fiammella e accovacciandosi per scaldarsi. L'aria era davvero pungente ma al contatto con quell'unica calda fiammella era tutto sommato più sopportabile. Il cielo era particolarmente bello e così Gianna si sedette vicino alla fiamma portando le ginocchia al petto e alzando lo sguardo al cielo.*

    @Achilles_Davids,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 6
    Galeoni: 599
       
       

    * Achilles si mise a osservare il cielo, riportando pigramente alla mente alcune delle conoscenze acquisite, che gli erano valsi pochi mesi prima i G.U.F.O. in Astronomia e Divinazione. Non riconobbe presagi nefasti in vista, ma vide una sagoma in avvicinamento. Inizialmente non la riconobbe, immersa com'era nell'oscurità della notte, ma poi man mano che si avvicinava i tratti si fecero sempre più nitidi. *

    Gianna?

    * Si chiese a bassa voce. Se gli occhi non lo ingannavano quella in avvicinamento era Gianna Fields, settimo anno, Grifondoro, amica della sua fidanzata. Aveva sempre trovato simpatica quella ragazza, anche nelle agguerrite sfide a Quidditch, che li avevano visti contrapporsi in quanto membri delle rispettive squadre. Non era stata un avversario facile, ma al ragazzo non dispiaceva. Amava le sfide. *

    Ehi così ti ammalerai! Si può sapere che ci fai allungato sull'erba umida con questo freddo?


    * Il ragazzo le sorrise, mentre lei si accovacciava, vicino alla fiammella color campanula che bruciava tranquilla. *

    Buonasera Gianna, che piacere vederti. Tranquilla, c'è questa fiamma a scaldarmi. E poi non ho intenzione di passare tutta la notte qua, solo avevo bisogno di prendere un po' d'aria fresca.

    * Alzò lo sguardo verso gli astri, il cielo era limpido e pulito, era una serata ottima per guardare le stelle. Poi lo abbassò sulla ragazza e aggiunse. *

    Tu invece che fai qua fuori? Cosa ti porta così lontano dal calore della vostra Torre?

    @Gianna_Fields,

  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 204
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    Buonasera Gianna, che piacere vederti. Tranquilla, c'è questa fiamma a scaldarmi. E poi non ho intenzione di passare tutta la notte qua, solo avevo bisogno di prendere un po' d'aria fresca.

    * Disse Achilles sorridendo. Gianna gli sorrise a sua volta e disse:*

    E' un piacere anche per me vederti. Si ti capisco, ogni tanto fa bene evadere un po' dalla routine quitidiana.

    * Rispose al ragazzo. Lei poteva capirlo perfettamente anche lei più volte di quante voleva ammettere, usciva dal castello per svagaarsi un po', per rilassarsi, trovare un po' di solitudine, riflettere.....Non le capitava spesso di incrociare altri studenti e, se voleva un'uscita organizzata, solitamente invitava la sua migliore amica Emily, l'unica di cui potesse fidarsi ciecamente. Con le aveva condiviso momenti belli e felici ma soprattutto quelli brutti. Lei per Gianna c'era sempre stata e viceversa. Era sicura che niente e nessuno le avrebbe mai potuto dividere. Poi Achilles tornò a guardare il cielo stellato per poi posare lo sguardo di nuovo sulla Grifondoro:*

    Tu invece che fai qua fuori? Cosa ti porta così lontano dal calore della vostra Torre?

    * Gianna sorrise alla domanda del ragazzo. Cosa poteva dire? Lui giustamente non la conosceva e non sapeva che in pratica passava più tempo fuori che dentro al castello e men che meno nella sua Torre. Ma decise di parlare liberamente, infondo quel ragazzo non le sembrava una "minaccia" e poi non stava mica per ammettere di aver ucciso qualcuno!*

    Bè io passo molto tempo in giro, nella Torre ci vado solo per dormire praticamente. Non sono il tipo di ragazza che rispetta le regole anzi! Proprio stasera volevo provare a starmene buona per una volta nella mia camera ma il sonno ha deciso che non era il momento di diventare una brava ragazza e così.....eccomi qui! Amo girovagare di notte, sono più tranquilla e calma...mi sento molto a mio agio. In questi sette anni ho imparato a conoscere praticamente tutti i luoghi di Hogwarts e dintorni come le mie tasche e questo lo devo al fatto che di notte invece di dormire come le persone normali sono sempre in giro. Ma vedo che piace anche a te quindi mi consola sapere che non sono l'unica!

    * Concluse sorridendo e, incrociate le gambre, allungò le mani verso la fiammella per scaldarle maggiormente. Una stella cadente attraversò il cielo e la Grifondoro cercò di esprimere un desiderio così come si usava tra i babbani ma non gliene venne in mente nessuno. In quel momento proprio non sapeva cosa desiderare e così si lasciò sfuggire il momento facendo una smorfia di disappunto.*

    @Achilles_Davids,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 6
    Galeoni: 599
       
       

    * Achilles notò con piacere che Gianna sorrideva, contento che si sentisse a proprio agio. *

    E' un piacere anche per me vederti. Si ti capisco, ogni tanto fa bene evadere un po' dalla routine quitidiana


    * Il ragazzo annuì, era perfettamente d'accordo. Fin da piccolo aveva avuto molte persone intorno, prima del suo undicesimo compleanno queste erano cambiate spesso, anche troppo. Ricordava una miriade di facce sfocate, dai contorni sfumati, persone entrate nella sua vita e uscitene prima di riuscire a farne diversamente parte. La colpa non era loro, lo sapeva bene, era la conseguenza del lavoro dei genitori, del dover costantemente viaggiare. Era stato molto bello vedere sempre nuovi posti, conoscere nuove culture, ma soffriva un po' la mancanza di radici vere e proprie. Aveva sempre apprezzato una buona compagnia, ma periodicamente necessitava di attimi di solitudine, questo lo spingeva a frequenti uscite notturne.

    Si riscosse dai propri pensieri, cercando di cancellare quel pizzico di tristezza che gli era sceso fin nelle viscere. Chiese alla Grifa che ci facesse fuori dal dormitorio, per quale motivo avesse preferito come lui la notte fredda e tentatrice, al caldo conforto della Sala Comune. *

    Bè io passo molto tempo in giro, nella Torre ci vado solo per dormire praticamente. Non sono il tipo di ragazza che rispetta le regole anzi! Proprio stasera volevo provare a starmene buona per una volta nella mia camera ma il sonno ha deciso che non era il momento di diventare una brava ragazza e così.....eccomi qui! Amo girovagare di notte, sono più tranquilla e calma...mi sento molto a mio agio. In questi sette anni ho imparato a conoscere praticamente tutti i luoghi di Hogwarts e dintorni come le mie tasche e questo lo devo al fatto che di notte invece di dormire come le persone normali sono sempre in giro. Ma vedo che piace anche a te quindi mi consola sapere che non sono l'unica!


    * Il ragazzo la guardò incuriosito, non si aspettava una risposta simile. *

    Anche tu sei una grande amante della notte, eppure è la prima volta che ci incontriamo, in ben sei anni? Va bene che il Castello e il parco sono molto vasti, ma credo sia alquanto curioso...

    Qual è il tuo luogo preferito?


    * Dopo tanto girovagare aveva imparato ad apprezzare molto quella scuola. Ricordò con piacere gli appuntamenti alla Torre dell'Orologio, le passeggiate in riva al Lago Nero, le fughe nella Foresta Proibita, le esplorazioni del Parco di Hogsmade. E poi i passaggi segreti, la Sala Grande, fino al Sotterraneo di Serpeverde, situato sotto al Lago.

    Il ragazzo spostò poi il discorso sul futuro. Stava frequentando il penultimo anno alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, il che voleva dire che l'anno seguente avrebbe sotenuto i M.A.G.O. e poi scelto una carriera lavorativa. Sapeva bene che era una tappa cruciale nella sua vita, e aveva dedicato molto tempo alla scelta di quali materie portare avanti, dopo aver sostenuto i G.U.F.O.. *

    Quest'anno per te è l'ultimo, mi pare... Sei contenta di essere giunta alla fine di questo percorso?





    @Gianna_Fields,

  • Gianna_Fields

    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 204
        Gianna_Fields
    Grifondoro Insegnante Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    * Gianna vide Achilles annuire alla sua affermazione circa il fatto che ogni tanto faceva bene distrarsi dalla vita quotidiana. Poi alla sua confessione che spesso trasgrediva le regole e usciva di notte, la guardò con uno sguardo misto di curiosità e incredulità, forse la prima impressione che si aveva di lei era che fosse una studentessa modello che mai avrebbe trasgredito le regole, ma era praticamente l'opposto. A questo pensiero si lasciò sfuggire un sorriso. Intanto il ragazzo le disse:*

    Anche tu sei una grande amante della notte, eppure è la prima volta che ci incontriamo, in ben sei anni? Va bene che il Castello e il parco sono molto vasti, ma credo sia alquanto curioso...

    Qual è il tuo luogo preferito?


    * Gianna fece spallucce, in effetti il ragionamento del ragazzo non era sbagliato. Durante le sue molteplici uscite non lo aveva mai visto, in effetti aveva avuto modo di vedere Achilles solo di giorno e in sella a una scopa! Così disse:*

    Si è molto curioso in effetti. Non so forse ci siamo anche incorciati mentre andavamo in direzioni diverse, infondo non ti conosco e probabilmente se questa sera non fosse stato il Platano la mia destinazione, non mi sarei fermata a vedere che fosse stato ad accendere questa fiammella. Quando esco di notte lo faccio quasi sempre solaa, non vorrei che qualcuno si ferisse visto che in molte occasioni mi inoltro nelle profondità della Foresta, ma grazie al cielo non mi sono mai ritrovata in situazioni di grande pericolo. Mmm il mio posto preferito?

    * Gianna alzò gli occhi al cielo portandosi una mano sul mento. Il Lago era senza dubbio un posto magnifico soprattutto quando c'era luna piena, la Foresta aveva il suo fascino che più di una volta l'aveva spinta ad andare. Poi le venne in mente il posto preferito, il luogo che preferiva in assoluto, dove aveva parlato per la prima volta con quella che sarebbe poi diventata la sua migliore amica e anche di più! Il loro legame era profondo ed erano ormai come sorelle. Li si erano fatte le loro più segrete confidenze, raccontandosi ciò che le tormentava e anche cose belle!*

    La Torre dell'Orologio senza alcun dubbio! E' per me un posto speciale, ho tantissimi ricordi legati a quella Torre e la preferisco più di ogni altro luogo. Il tuo invece?

    * Chiese sorridendo. Non poteva farne a meno quando pensava alla sua amica, era più forte di lei! Poi il ragazzo le fece un'altra domanda e la riportò al presente:*

    Quest'anno per te è l'ultimo, mi pare... Sei contenta di essere giunta alla fine di questo percorso?

    Si è l'ultimo. Se sono contenta? Si e no....sono felice di lasciarmi gli esami e le lezioni alle spalle e concentrarmi sul mio futuro ma allo stesso tempo sentirò molto la mancanza delle mie amiche e di Hogwarts. Questo posto mi ha salvata e sono davvero felice di farne parte! Ma ho anche l'ostacolo M.A.G.O. quest'anno! Quindi diciamo che non me lo sto godendo in maniera spensierata come vorrei! Tu invece? Ti manca ancora un anno ma hai già qualche idea su quale sarà il tuo futuro?

    * Chiese curiosa. Era forse una domanda un po' azzardata visto che aveva ancora un anno e mezzo davanti a lui, ma magari era un ragazzo dalle idee chiare che aveva scelto il suo futuro lavoro già da tempo. *

    @Achilles_Davids,


  • Achilles_Davids

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 6
    Galeoni: 599
       
       

    * I due giovani si trovarono a discutere davanti al fuoco, interrogandosi sul motivo per cui in tante fughe notturne, non avevano mai avuto il piacere di incontrarsi. La Grifa fece spallucce e rispose *

    Si è molto curioso in effetti. Non so forse ci siamo anche incorciati mentre andavamo in direzioni diverse, infondo non ti conosco e probabilmente se questa sera non fosse stato il Platano la mia destinazione, non mi sarei fermata a vedere che fosse stato ad accendere questa fiammella. Quando esco di notte lo faccio quasi sempre solaa, non vorrei che qualcuno si ferisse visto che in molte occasioni mi inoltro nelle profondità della Foresta, ma grazie al cielo non mi sono mai ritrovata in situazioni di grande pericolo. Mmm il mio posto preferito?


    * Il ragazzo annuì, effettivamente durante quelle uscite non consentite nemmenoa lui era capitato molto spesso di trovare compagnia. Generalmente evitava accuratamente ogni persona, sia per il desiderio di solitudine, che perchè preoccupato potesse trattarsi di un professore o di un prefetto. Quando sentì nominare la Foresta immediatamente ricordò una brutta avventura avvenuta anni prima, a causa della sua incoscenza. E stimò molto la ragazza, per la sua abilità nello schivare le minacce. La ragazza rispose poi alla domanda su quale fosse il suo posto preferito. *


    La Torre dell'Orologio senza alcun dubbio! E' per me un posto speciale, ho tantissimi ricordi legati a quella Torre e la preferisco più di ogni altro luogo. Il tuo invece?


    * l ragazzo non potè fare a meno di sorridere, avrebbe risposto la stessa cosa.*

    La Torre anche per me. Adoro il posto, la sua struttura architettonica, il panorama di cui si gode. E ho bellissimi ricordi di questo posto!

    * Restò un attimo in silenzio, poi temendo di risultare banale ad aver scelto la stessa cosa dell'amica, aggiunse *

    Un altro posto che significa molto per me è la riva del Lago Nero. Ho trascorso dei bellissimi momenti lì e fatto anche un discreto numero di stupidate. Tipo ho fatto parecchi bagni notturni, da vestito. O picnic ad orari in cui dovremmo essere in dormitorio da parecchio!

    * I due amici iniziarono poi a parlare dei loro progetti futuri, per lei quello era l'ultimo anno di scuola, per lui il penultimo. Per entrambi rappresentava la fine di un ciclo e l'inizio di uno nuovo. *



    Si è l'ultimo. Se sono contenta? Si e no....sono felice di lasciarmi gli esami e le lezioni alle spalle e concentrarmi sul mio futuro ma allo stesso tempo sentirò molto la mancanza delle mie amiche e di Hogwarts. Questo posto mi ha salvata e sono davvero felice di farne parte! Ma ho anche l'ostacolo M.A.G.O. quest'anno! Quindi diciamo che non me lo sto godendo in maniera spensierata come vorrei! Tu invece? Ti manca ancora un anno ma hai già qualche idea su quale sarà il tuo futuro?


    * Il Serpino annuì, mordicchiandosi il labbro e guardando la profondità delle fiamme con fare pensieroso. *

    So esattamente cosa vuoi dire. Per me Hogwarts è casa, non mi era mai capitato di trascorrere 10 mesi l'anno nello stesso posto. Da... Sicurezza. E poi ormai ho tutti i legami qua. Ma sarà anche un'occasione per portare questi legami fuori. Non hai intenzione di fuggire sull'Himalaya, no? Le tue amiche le frequenterai anche fuori!

    * Il ragazzo cercò di ordinare i pensieri, in modo da selezionare al meglio le parole. Qualche progetto per il futuro ce l'aveva, in realtà era più un sogno. Un sogno grande, di cui non era sicuro di essere all'altezza, ma che certo avrebbe voluto perseguire. *

    Sì, ho già fatto qualche pensiero sul futuro. Mi piacerebbe molto diventare Spezzaincantesimi, non è una strada facile, ma ce la metterò tutta! Tu invece, hai qualche progetto per il futuro?

    @Gianna_Fields,