• Percy_Smith

    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 41
        Percy_Smith
    Serpeverde Ad Honorem Insegnante Giornalista Moderatore Web
       
       

    Misure anti-Babbani

    « [...] E Ludo Bagman non mi dà certo una mano. Va in giro a parlare di Bolidi e Pluffe a voce altissima,
    e non ci pensa proprio alla sicurezza anti-babbani. Cielo, sarò felice quando tutto questo sarà finito.
    Ci vediamo più tardi. Arthur ».


    Era una fresca mattina di Gennaio, Hogwarts e i suoi dintorni erano ricoperti da strati di neve che quasi impedivano di camminare. Le lezioni erano da poco riprese dalla vacanza natalizia, Percy però non era riuscito a godersi quei pochi giorni di relax anche se tuttavia non era rimasto al Castello ma si era prenotato una vacanza nella sua città natia, Westminster.
    Alle undici di quella mattina si sarebbe svolta la seconda lezione di Volo di quell'anno scolastico, gli studenti erano stati avvisati difatti, da qualche giorno era stato affisso un avviso in ogni Sala Comune.

    Citazione:
    Cari studenti,
    vi informo che per la lezione di Volo che si terrà a giorni non occorre portare il personale manico di scopa, ma bensì pergamena, penna e inchiostro di calamaio. Vi aspetto puntuali.
    Distinti saluti,
    Percy Smith, vostro insegnante di Volo


    Il ventenne dopo essere uscito dal Castello si avviò verso la sua aula, non lontana dalle serre esterne, dove si tenevano le lezioni di Erbologia. Per fortuna quella parte di prato non era stata -miracolosamente- toccata dalla neve o forse qualcuno aveva spazzato via la neve in prima mattinata sapendo che alle undici si sarebbe tenuta la lezione del professor Smith.

    "Su, forza! Vi attende un'interessantissima lezione."

    Disse l'insegnante invitando i suoi studenti a sedersi sui ceppi posti nel prato ancora bagnato dall'umidità di quella notte. Poi, si diresse verso la cattedra e prese alcuni fogli, ai quali diede una rapida lettura prima di iniziare.

    "Bene! Oggi vi parlerò delle misure anti-Babbani utilizzate, come dice il nome, per non far conoscere il nostro mondo Magico alle persone che purtroppo non hanno i poteri che abbiamo noi. Queste misure venivano utilizzate anche, anzi, in particolar modo, nel Quidditch, lo sport più amato da noi maghi."

    Il ventenne si fermò di botto perché infastidito da qualcuno che continuava a parlare e a disturbare i compagni che volevano ascoltare la lezione. Col silenzio tutti capirono chi stesse ancora parlando e lo fissarono, compreso il professor Smith, che con aria arrabbiata lo fece alzare e lo cacciò fuori dalla sua aula.

    "Nessuno vi obbliga ad ascoltarmi, ma non date fastidio a coloro che hanno intenzione di apprendere. Chi ha meglio da fare sa dove si trova l'uscita."

    Nella classe scese un silenzio tombale, nessuno aveva intenzione di lasciare quella lezione e il docente ne rimase contento. Gli studenti erano ancora un po' spaventati, probabilmente perché non avevano mai visto l'ex-Serpeverde comportarsi in questo modo.

    "Riprendiamo la nostra lezione.
    Nel lontano 1398 si ebbe la prima descrizione completa del gioco del Quidditch scritta dal mago Zacharias Mumps. Egli risaltò le precauzioni antiBabbani e disse..."

    Il giovane insegnante di Volo si girò e andò verso la lavagna e dopo averla pulita vi scrisse la frase originale dell'autore della prima descrizione completa del gioco del Quidditch.


    Testo in spoiler
    «Scegliete aree di brughiera deserta lontane
    dalle abitazioni Babbane e assicuratevi di
    non poter essere scorti durante il Volo.
    Gli incantesimi respingi-Babbani sono utili
    se state allestendo un campo permanente.
    E' consigliabile inoltre giocare di notte».

    Zacharias Mumps

    "Purtroppo questo ottimo consiglio non venne messo in pratica dalla maggior parte dei giocatori, difatti nel 1362 il Consiglio dei Maghi si vide costretto a mettere fuorilegge tutti coloro che giocavano a meno di cinquanta miglia dalla città babbana. Questa regola però venne subito modificata nel 1368 a causa della popolarità del gioco che aumentava rapidamente e a dismisura. Con questa ultima variazione, il Consiglio decise di aumentare la distanza minima dalle città, da cinquanta miglia a cento.
    Ora, mettetevi nei panni di un Babbano o meglio ancora se provenite da una famiglia senza poteri magici. Come descrivereste una strega?"

    Domandò il giovane insegnante di Volo ai suoi studenti che sembravano prestare attenzione alla spiegazione del docente senza mai distrarsi. Una mano di una ragazzina che Percy conosceva si alzò e gli occhi del docente furono subito rivolti verso ella.

    "La mia mamma mi ha fatto frequentare la scuola babbana fino agli undici anni, quindi poco prima di venire in questo bellissimo luogo, e ricordo che quando parlavo con i miei compagni babbani loro immaginavano la strega come una vecchia signora, brutta, verde, con un cappello a punta e con una scopa."

    Disse la ragazzina dell'ultimo anno dopo aver ricevuto il consenso da parte dell'insegnante per parlare. Elisabeth era molto brava e studiosa, proprio come la maggior parte dei suoi compagni di casa.

    "Perfetto! Ecco dove volevo arrivare.
    Un Babbano lega la figura della strega ad una scopa e sapete il perché?
    Proprio perché noi maghi abbiamo sempre custodito male questo segreto ed ora è impossibile togliere dalle menti dei Babbani questi collegamenti. "


    Come prova di ciò, il giovane insegnante grazie alle sue abilità con gli incantesimi fece comparire sulla lavagna due immagini che rappresentavano scene diverse ma con protagoniste le streghe, accompagnate dalle loro scope magiche che le permettevano di volare.

    "Nel 1419, il Consiglio emanò un decreto diventato celebre per la forma in cui esso vietava di giocare a Quidditch vicino i centri abitati dicendo: «in qualunque luogo vicino a un luogo in cui vi sia anche la minima possibilità che un Babbano possa guardare, o staremo a vedere come giocherete bene quando sarete incatenati al muro di una segreta».
    Questo è per farvi capire come stessero le cose in quel periodo, dove furono obbligati ad arrivare alla minaccia pur di nascondere quel segreto."

    Disse l'ex-Serpeverde tutto d'un fiato dopo aver parlato così a lungo senza neanche prendere un sospiro.

    "Torniamo nel presente, quale ufficio del Ministero della Magia si occupa di casi come la violazione di queste misure anti-Babbani?"

    Domandò il ventenne ai suoi alunni molto presi dall'argomento e pronti a rispondere prima degli altri a quella domanda come se fosse una sfida, mentre nel frattempo comparivano delle scritte sulla lavagna.

    "L'Ufficio per i Giochi e gli Sport Magici!"

    Quella da lui posta era una domanda veramente semplice infatti tutti i suoi alunni risposero correttamente ad unanime. Il giovane insegnante vide che quell'argomento piaceva molto ai suoi alunni e allora decise di approfondirlo dando delle informazioni più dettagliate su quel dipartimento del Ministero della Magia.


    "Non fu imposta nessun'adeguata misura di sicurezza finché lo Statuto Internazionale della Segretezza Magica del 1692 non rese diretto responsabile per le conseguenze degli sport magici nei loro territori ogni Ministro della Magia. Questo portò, nel nostro paese, alla realizzazione di un Dipartimento per i Giochi e gli Sport Magici."

    Il tempo passava velocemente e lo Spezzaincantesimi non si era accorto che gli restavano pochi minuti, il necessario per concludere la lezione e per assegnare i compiti. Così, continuò a spiegare e raccontò una vicenda che passò alla storia del Quidditch.

    "Le squadre di Quidditch che non tennero conto delle istruzioni date dal Ministero Ministero furono da allora in poi costrette a sciogliersi. Un esempio importante fu quello dei Banchory Banges, una squadra scozzese di basso livello che dopo una partita giocata nel 1814 contro le Appleby Arrows fece sfrecciare i loro Bolidi nella notte e per di più, partirono per catturare un drago, un Nero delle Ebridi per farne la loro mascotte. Ovviamente il Ministero si cimentò subito sul posto e bloccò i Banchory Banges sopra il cielo di Inverness e da quel momento non scesero più in campo.
    Oggigiorno le squadre di Quidditch non giocano in aree vicino ai Babbani, ma in appositi campi allestiti dal Dipartimento per i Giochi e gli Sport Magici.
    Come suggerì Zacharias Mumps seicento anni fa, i campi da Quidditch sono più sicuri nelle brughiere deserte."

    Terminò il ventenne prendendo fiato e calmando gli animi di alcuni studenti pronti per andare via. La lezione era finita ma prima di farli andare doveva assegnare loro i compiti.

    Citazione:


    COMPITI DI VOLO
    Misure anti-Babbani




    MODULO A
    1) Svolgi il seguente quiz di domande a risposta multipla. Trovi il quiz Qui (link) (15 punti)





    MODULO B (FACOLTATIVO) (valida entro il 26/01/2018 - 23:59)

    PUOI SCEGLIERE UNA SOLA OPZIONE (2a oppure 2b)

    2A) Completa le seguenti frase con le parole sottostanti. (15 punti)

    VOLO - PRECAUZIONI - BRUGHIERA - DESCRIZIONE - BABBANI - MUMPS - 1398

    La prima XXXXXXXXXXX scritta del Quidditch si ebbe nel XXXX dal mago Zacharias XXXXX, in cui egli risalta delle XXXXXXXXXXX anti-Babbani e consiglia infatti, di giocare in aree di XXXXXXXXX deserta in modo da non essere visti durante il XXXX dai XXXXXXX.

    2B) Svolgi una breve ricerca sul Dipartimento dei Giochi e degli Sport Magici, utilizzando materiale rielaborato. (15 punti)

    Mi permetto di darti un consiglio: puoi cercare delle informazioni inerenti sulla nostra PotterPedia e anche nelle wiki inglesi di Harry Potter.




    Citazione:


    INFORMAZIONI




    Data di Scadenza:
    • Nessuna (guarda Punteggio Massimo)

    Punteggio Massimo:
    • 30 punti [15+15] (entro il 26/01/2018 - 23:59)
    • 15 punti [solo QUIZ]

    Bonus: (validi entro il 26/01/2018)
    • 1/3 p. per il miglior compito (valido per lo studente e le Casate)
    • 1/3 p. per il miglior approfondimento [i](valido per lo studente e le Casate)

    • 1 p. per ogni compito con voto accettabile o superiore (valido solo per le Casate)

    Modulo Invio Compiti per Domanda Facoltativa: (entro il 26/01/2018 - 23:59)
    • GDR – Castello - Dintorni di Hogwarts - Guferia – Invia Compiti – Volo: QUI (Link)

    Contattare il docente (per info e varie):
    Ruolando in ufficio (Link) che trovate qua nell’aula (per sapere se i compiti sono stati consegnati via gufo correttamente) e (per chiarimenti sulle domande e aiuto nello scrivere le risposte) o potete inviarmi un MESSAGGIO PRIVATO (Link)

    "Adesso potete andare.
    Vi aspetto in tanti anche nella prossima lezione! Arrivederci."

    Disse il giovane docente di Volo augurandosi di vedere arrivare tanti bei compiti fatti bene. Dopo che tutti gli studenti uscirono dall'aula Percy si incamminò verso il Castello con l'intento di andare nelle cucine per vedere se era rimasto qualcosa da mangiare dato che il ventenne quella mattina non era riuscito a far colazione in Sala Grande insieme agli altri suoi colleghi.



    Ultima modifica di Percy_Smith 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale