• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Sylvia_Turner


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    *Il sole splendeva in maniera prepotente sul villaggio, quel giorno. La temperatura era davvero bollente, e per essere in Scozia era davvero molto strano. Solitamente pioveva quasi tutto l’anno, ma sembrava che l’estate fosse arrivata anche lì. Le strade erano percorse da alcuni coraggiosi, che avevano deciso di sfidare i quasi trenta gradi e i potenti raggi del sole passeggiando, osservando le vetrine dei negozi.
    Due persone erano intente erano intente a leggere un libro su una panchina nella piazza principale, Magic Square, c’erano anche alcuni bambini che giocavano vicino alla fontana posta al centro della piazza, mettendo le mani in acqua e giocando a schizzarsi l’acqua addosso, mentre almeno quattro persone stavano leggendo un annuncio posto sulla porta di un negozio. Era un negozio di bacchette, l’unico presente in quel centro abitato.*




    *Dentro, si trovava una giovane donna di diciannove anni, con lunghi capelli castani ondulati, occhi nocciola e pelle pallida. Indossava una gonna lunga ma leggera , a fiori bianchi, e una maglietta bianca a maniche corte.*




    Accanto a lei, seduta in un passeggino, c’era una bimba di quattro mesi, anche lei con un completino estivo leggero.
    Sylvia Turner, ex tassorosso quel giorno era impegnata al negozio di bacchette.
    Strano che fosse impegnata? Mica tanto! E ringraziava tantissimo di avere qualcosa da fare per quel giorno! @Marina_Lightwood,
    Nonostante fosse estate, il villaggio di Hogsmeade era pieno di vita e quello era merito dell’iniziativa promossa dal consiglio del villaggio. Ogni anno organizzavano degli eventi estivi, per evitare la moria del villaggio in quei tre mesi.
    Per quel giorno, aveva organizzato un evento che mischiava l’oroscopo celtico con i legni che venivano utilizzati per l costruzioni di bacchette.
    Per chi era interessato, prima avrebbe scoperto che tipo di albero era secondo i celti, e dopo aver scoperto i tratti caratteriali, si andava a leggere che tipo di bacchette si costruivano con quel legno.
    Quella mattina era arrivata verso le sette per dare una bella sistemata al negozio, e dopo almeno un paio d’ore, il negozio aveva cominciato a splendere.
    Sua figlia si era divertita un sacco a vederla scendere e salire dalle scaletta e Sylvia era stata più che contenta di vederla sorridere.
    Avrebbe potuto lasciarla al castello, magari sotto la supervisione di qualche elfo domestico, ma non se la era sentita di staccarsi da lei.
    Osservò il negozio, ora sì che splendeva come uno specchio. Aveva anche sistemato un tavolino con alcuni snack, come patatine e pizzette che aveva comprato e aveva servito delle stecche di liquirizia “bacchette magiche” dolci, con tutti vari decori presenti sulle bacchette, fatte da lei, il tutto accompagnato ovviamente anche dalle bevande, come del succo di zucca ghiacciato , della burrobirra sia analcolica che alcolica, e una caraffa d’acqua.
    Guardando Emma, le chiese*

    Allora, che ne dici gioia mia? Ti piace?


    * Stava già per scuotere la testa, sorridendo e dandosi della sciocchina, quando la bimba fece un gorgoglio , sembrava d’approvazione e continuò a sorriderle.
    Sylvia si sorprese, le andò vicino e le fece una piccola pernacchia sulla guancia, causandole una risata.
    Sì prospettava una bella giornata e sperava tanto che l’evento avesse un po' di successo. Si era impegnata tanto! Chissà, magari sarebbe stata l’occasione per rivedere alcune facce amiche e per conoscere nuove persone!


    @Charlotte_Mills, @Jane_Casterwill, @Marina_Lightwood, @Stellagiulia_Clarke, @Gianna_Fields, @Opal_Saphirblue, @Daenerys_Martin,@Katrin_Hopkirk, @Emma_Williams, @Lavinia_Grent, @Talia_Rosewige,@Alice_Brainlights.@Aurora_Quinzel,





    Chiunque voglia aggiungersi , anche se non taggato, è il benvenuto, chiaramente! Smile



    Ultima modifica di Sylvia_Turner 1 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Emma_Williams

    Corvonero Giornalista Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 30
        Emma_Williams
    Corvonero Giornalista Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    [Villa Williams - Ore 8:00]


    *Dovevano passare tre mesi dall'inizio della scuola, e ad una bruna strega già mancava. Le mancava Hogwarts. Le mancavano le uscite tra amiche ad Hogsmeade. Voleva vederle di nuovo, a tutti i costi. Seduta sul davanzale della camera sua e della sorella Grifondoro, Emma si era svegliata presto Con quei pensieri in mente.
    Non ce la faccio... un'intera estate senza amici? No! Emma fissava fuori dal suo giardino, spensierata.
    Tutt'un tratto, vide il suo uccellino Heidi nel cortile dei vicini. Heidi?... Ma che ci fa là? Il piccolo animaletto piumato stava svolazzando nel cortile dei vicini. Heidi dopo aver svolazzando un po', andò nella camera della Corva e della Grifondoro. Emma la guardò in modo strano; come se si aspettasse che Heidi le dicesse cosa stava facendo dai vicini.
    Ma l'uccellino non poteva. O casomai, Emma non sapeva parlare la lingua dei jobberknoll. La Corvonero cominciò ad accarezzare il piccolo animaletto da compagnia, voleva sapere perché.
    Un lampo di genio le venne in mente. I suoi sospetti sul mittente della lettera che l'aveva fatta quasi svenire, erano andati a fondo su una persona.
    Grazie Heidi, ora ho le idee un po' più chiare... C.R. potrebbe essere Charles Rodriguez, uno dei figli dei vicini... Ma no, come potrebbe lui? Da piccoli eravamo amici! No... Non può essere lui...
    Poteva essere il vicino? Di persone con nome che iniziava con c e con cognome che iniziava con r ce n'erano proprio tante al mondo! Perché Emma avrebbe dovuto far calare i sospetti su di lui? Poteva essere chiunque altro...
    Emma era fin troppo pensierosa, ma non poteva lanciare le accuse così, di colpo. Decise che doveva parlarne con qualcun altro. La prima persona che le venne in mente, fu la sorella Grifa che dormiva nella stanza, nel letto accanto a Emma.
    Svegliare i dolci e felici sonni della ragazza? Non poteva. Lei, che aveva sempre aiutato il più possibile la famiglia; lei che aveva avuto fiducia in Emma, quando la Serpeverde diceva che Emma non avrebbe mai ricevuto la lettera d'accettazione ad Hogwarts; lei che era stata sempre la sorella preferita dalla Corva... Non poteva.
    Emma lasciò la stanza, intenta ad andare a fare una passeggiata ad Hogsmeade.
    Stava uscendo dalla camera da letto sua e della sorella, quando si ricordò che aveva ancora addosso il pigiama.
    Che sciocca!
    Emma si avvicinò all'armadio e prese I panni che erano più vicini a lei. Si, con questo caldo infernale ci vuole proprio!
    Top nero e minigonna di jeans... Perfetto!
    *



    *Stava uscendo da casa, quando una voce fredda la chiamò.*

    Emma, dove vai? Non è presto per uscire da sola?

    Lo sapevo...
    Matilde, ti prego! Ho bisogno di uscire! Non dire niente a nessuno, promettimelo!


    *Matilde, probabilmente, stava giungendo ad un compromesso, per cui Emma sarebbe uscita e Matilde non avrebbe svelato niente.
    Ma poi annuì con la testa. La Corvonero si avvicinò di più alla sorella: sapeva quando scherzava, e quando no; ed era seria.
    Emma aveva già preso il borsellino con i soldi che si era messa in tasca poco tempo prima, perché sapeva che la Serpa avrebbe voluto galeoni.
    Siccome le due sorelle avevano fatto pace pochi giorni prima, non volevano rompere l'amicizia un'altra volta...
    Anzi, Matilde si avvicinò di più ad Emma, e l'abbracciò. La Corva restò meravigliata. Ma poi la ringraziò e scese, assicurandosi di avere in tasca bacchetta e borsello. Assicurandosi che nessuno la vedesse, aprì la porta e cominciò a camminare.*

    [Vie di Magic's Square - Ore 9:00]


    *Emma si accorse che era da circa mezz'ora che camminava sotto il sole cocente. Giunse davanti ad un negozio che neanche riconobbe, voleva entrare per rinfrescarsi un po'. Appena entrata, vide un tavolino che stava per essere apparecchiato da una giovane donna.
    La Corva la conosceva.*

    Ciao Sylvia! Come va? E come sta la piccola Emma?

    *Era strano chiamare qualcun altro con il proprio nome!
    Emma guardò la ex Tassorosso e sua figlia: erano belle entrambe! Ma la Corva aveva voglia di acqua, o qualcosa, bastava bere. Emma si avvicinò al tavolo con snack e bevande e si sevì in un bicchiere di acqua. Bevendo, vide un cartellone che diceva che quel giorno ci sarebbe stato un evento al negozio di bacchette in cui era in quel momento. Emma quasi sputò l'acqua fuori dal bicchiere. Cosa? Ora sono un membro del Consiglio di Hogsmeade, come ho potuto non ricordarmelo?
    Emma cercò di sorridere, magari per far sembrare che si ricordasse di quell'evento che si sarebbe tenuto quel giorno.*


    @Sylvia_Turner


  • Stellagiulia_Clarke

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 242
       
       

    [Villaggio di Hogsmeade - Magic Square]

    *StellaGiulia aveva girovagato per strada fin troppo a lungo. Sapeva che Sylvia stava organizzando un evento in negozio ma aveva avuto paura di presentarsi da lei durante i preparativi senza preavviso. Forse era un po' più in disordine del previsto. Non era arrivaoi ancora nessun GUFO a casa Clarke da parte dei suoi e nonostante la quantità enorme di spazio a casa si sentiva come stretta in una morsa. Non aveva trovato ancora il coraggio di lanciare l'incantesimo per aprire le porte chiuse. Andare in giro per eventi nel villaggio la aiutava a distrarsi. Si guardò con velocità nello specchietto della borsa dove stava riposta anche la sua fedele amica che non poteva trovare utilizzo in quei tre mesi. Si sistemò i capelli e si diresse con passo sicuro verso il negozio.*



    *Arrivò al negozio. Rimase quasi stupita di essere una delle prime ad arrivare, avrebbe preferito nascondersi nella mischiaa delle persone. Si sforzò di sorridere.*

    Ciao ragazze!

    @Opal_Saphirblue, @Emma_Williams, @Sylvia_Turner, @Marina_Lightwood,

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    * Tutto era pronto e l'evento ormai stava per iniziare. Non restava altro che aspettare che qualcuno entrasse. Sylvia andò dietro al bancone. Non erano passati cinque minuti che ecco che la campanella posta sopra alla porta annunciò l'arrivo della prima persona interessata. Sylvia alzò lo sguardo e vide @Emma_Williams, una ragazza di Corvonero che aveva conosciuto qualche settimana prima alla festa di fine anno.
    Una volta davanti al bancone, la Corvetta la salutò*

    Ciao Sylvia! Come va? E come sta la piccola Emma?

    *Sylvia le fece un grande sorriso e gentile. Era contenta di vederla.*

    Ciao Emma! Sono davvero contenta di vederti qui, al negozio. Em e io stiamo bene, ti ringrazio. Allora sei venuta per la festa immagino!

    *La vide avviarsi un attimo al tavolo delle bevande e versarsi un bicchiere d'acqua. Qualche istante dopo la quattordicenne la guardo con l'espressione di chi, forse, si era dimenticato dell'evento. Notando l'espressione Sylvia disse.*

    O forse no, dico bene? Magari cercavi un posto per riposarti un attimo? Tranquilla, non mi offendo, ci mancherebbe.Anzi, mi fa piacere se sono riuscita a darti un pò di tregua dal caldo.

    * Erano passati pochi istanti dall'entrata di Emma, quando ecco, che la campanella suonò una seconda volta e Sylvia vide entrare la sua carissima amica @Stellagiulia_Clarke. Qualcsoa dentro di lei, le diceva che Stella sarebbe venuta a trovarla e la rendeva molto felice.*

    Ciao ragazze!

    * Salutò la tassorosso, salutando la Turner e la quattordicenne. Sylvia la salutò allegra e con un sorriso disse a entrambe.*

    Siete arrivate in un giorno speciale. Se lo desiderate ,posso leggere il vostro segno celtico dall'oroscopo, mi servirebbe solo sapere il vostro giorno e il mese di nascita. Guardando l'albero che corrisponde al vostro mese e giorno, è possibile scoprire i vostri tratti caratteriali e dai vostri legni possiamo scoprire che tipo di bacchette vengono costruite! Che ne dite?

  • Stellagiulia_Clarke

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 242
       
       

    Siete arrivate in un giorno speciale. Se lo desiderate ,posso leggere il vostro segno celtico dall'oroscopo, mi servirebbe solo sapere il vostro giorno e il mese di nascita. Guardando l'albero che corrisponde al vostro mese e giorno, è possibile scoprire i vostri tratti caratteriali e dai vostri legni possiamo scoprire che tipo di bacchette vengono costruite! Che ne dite? 

    *La piccola Tassorosso non aveva dimenricato che quello fosse un giorno importante. Aveva solo dimenticato di dormire. Oroscopo celtico la incuriosiva difatti la curiosità aveva preso lo spazio di qualsiasi altro sentimento nello sguardo della giovane strega. Tutto ciò la affascinava. Chissà se la bacchetta che l'aveva scelta provenisse realemnte dal legno dell'albero che le apparteneva come segno. Si distrasse sulla piccolanel passeggino poi tornò alla realtà. *

    4 Marzo

    * Rispose semplicemente. Guizzò poi lo sguardo sui tavoli dove se ne stava riposando da bere e tra gli scaffali del negozio. Tutto era in ordine così come avrebbe voluto esserlo lei. Sembrò scacciare il pensiero e si concentrò sul momento. Lei era la piccola strega sempre allegra e senza pensieri, così si inpose di essere ancora.*

  • Emma_Williams

    Corvonero Giornalista Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 30
        Emma_Williams
    Corvonero Giornalista Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Emma vide che Sylvia fu contenta nel notarla.
    In effetti anche la Corvetta era stata felice di incontrare e conoscere quella giovane donna che le era rimasta simpatica. La Corva sentì che la ex tassa capi dal suo quasi sputare a terra, che Emma se n'era dimenticata. Menomale che l'aveva capito al volo!*

    Ciao Emma! Sono davvero contenta di vederti qui, al negozio. Em e io stiamo bene, ti ringrazio. Allora sei venuta per la festa, immagino!
    O forse no, dico bene? Magari cercavi un posto per riposo sarti un attimo? Tranquilla, non mi offendo, ci mancherebbe. Anzi, mi fa piacere se sono riuscita a darti un po' di tregua dal caldo.


    *La quattordicenne posò il bicchiere sul tavolo. Guardò la ex Tassorosso ed arrossì. Doveva dirle la verità, o meglio, una parte, poiché nessuno oltre a lei e Loren sapeva del mittente misterioso (che probabilmente era il vicino di casa di Emma). La Corva si avvicinò al posto in cui era sistemata la figlia di Sylvia. Emma. Subito, la bambina le fece un gran sorriso. Ed Emma ne fu felice! Quanto sei carina, piccola Emma? Non diceva certamente a se stessa! La piccola era davvero simpatica, quello l'aveva preso dalla madre!*

    Questa mattina mi sono svegliata presto, e non sapendo che fare, ho deciso di passeggiare per Hogsmeade.
    Mi dovrei essere ricordata della festa, ma gli impegni e tutto, me l'hanno fatto dimenticare...


    *La Corva fece un piccolo sorriso verso Sylvi. La campanella della porta del negozio do bacchette suonò.
    Emma rivide Stella, in effetti loro si vedevano ad ogni evento! Giorni prima anche lei aveva deciso di andare alla cena nelle Casterwill's Kitchen. Stella cercò di sorridere, ma Emma intravide una nota di tristezza nella sua faccia. Alcuni giorni prima, al Tre Manici di Scopa, le aveva chiesto di scriverle una lettera, o magari di parlare di cosa avesse in un posto in cui altre persone non vengono mai. Jules salutò le ragazze con un "ciao ragazze", che sembrava volesse dimostrare che era felice, anche se non lo era per niente.
    Emma fece un cenno di mano a StellaGiulia per salutarla. Poi pensò: doveva prenderla da una parte in un luogo sicuro, e farsi dire perché il suo umore era giù, mentre Emma avrebbe cercato in tutti i modi possibili ed immaginabili di risolvere il problema di Jules.
    Magari, per sfogarsi con qualcuno, anche lei doveva dire della lettera a Stella.
    In quel momento no, però.
    Le ragazze non potevano lasciare sola Sylvia.
    Emma decise che quando la festa sarebbe finita, si sarebbero messe a discutere.
    Sylvia salutò Stella, e cominciò a spiegare cosa sarebbe successo in quel giorno.*

    Siete arrivate in un giorno speciale. Se lo desiderate, posso leggere il vostro segno celtico dell'oroscopo, mi servirebbe solo sapere il vostro giorno e mese di nascita. Guardando l'albero che corrisponde al vostro mese e giorno, è possibile scoprire i vostri tratti caratteriali e dai vostri legni possiamo scoprire che tipo di bacchette vengono costruite. Che ne dite?

    Wow! Dico che è fantastico! Allora, io sono nata il 31 luglio.

    4 marzo

    *Stella aveva risposto in modo semplice, non come Emma. Ma la Corva doveva assolutamente scoprire cosa avesse Jules.*

    @Stellagiulia_Clarke @Sylvia_Turner


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    *Come aveva intuito la donna, @Emma_Williams, era presa da mille impegni e si era dimenticata della festa. Sylvia le sorrise comprensiva , non gliene faceva assolutamente una colpa. Capiva perfettamente e si ricordava dei mille impegni che arrivavano in estate!
    Le ragazze sembrarono poi entusiaste della proposta della donna. @Stellagiulia_Clarke rispose subito alla domanda.*

    4 Marzo

    *Seguita poi subito dopo da Emma.*

    Wow! Dico che è fantastico! Allora, io sono nata il 31 luglio.

    *Sylvia aprì subito il libro dedicato all'oroscopo celtico e cercò le due date iniziando da quella di Stellagiulia. Girò alcune pagine finchè non trovò il segno celtico della tassetta.*

    Dunque, Stellagiulia, tu sei un salice. Le sue caratteristiche sono l'amore per la natura e il gusto per le sfide
    Prediligono i lavori all'aperto e odiano gli ambienti rumorosi. Sono molto equilibrati e spesso per questo riescono a conseguire ottimi risultati nella vita.
    Altra caratteristica positiva è la loro tolleranza verso il prossimo. Talvolta possono tendere al pessimismo e possono scoraggiarsi di fronte ai propri insuccessi. Non amano perdere e se in difficoltà non si riprendono facilmente.

    In amore sono molto sensibili e romantici: amano dare più di quanto possono ricevere. Ora vediamo che tipo di legno è il salice per la bacchette.


    *Prese un latro grosso tomo , era un enciclopedia che aveva trovato al Ghirigoro, e andando quasi alla fine del libro, visto che era in ordine alfabetico, andò alla lettera s, sotto Salice.*

    Vediamo un pò. Il salice è un legno da bacchetta raro e dotato di poteri curativi. Si nota spesso che il proprietario ideale di una tale bacchetta ha alcune insicurezze (di solito ingiustificate), per quanto bene cerchi di nasconderlo.
    Anche se molte persone sicure di sé insistono a voler provare una bacchetta di salice (attirati dalla sua bellezza e dalla fama ben fondata di consentire magia avanzata e incantesimi non-verbali), quelle fabbricate da Olivander hanno sempre preferito maghi e streghe dalle grandi potenzialità, rispetto a quelli che credevano di non aver più molto da imparare. Nella famiglia di Olivander si diceva sempre: 'Chi più lontano deve andare, con il salice più in fretta ci potrà arrivare'.


    *Fece una piccola pausa, bevendo anche lei un sorso d'acqua. e poi le chiese.*

    Ti riconosci nelle caratteristiche del segno celtico del salice e in quelle del legno usato per costruire la bacchetta?

    * Mentre attendeva una risposta, si rivolse a Emma e le disse*

    Ora vediamo il tuo Emma. Dunque, 31 Luglio...31 Luglio...eccolo qua!
    Sei del segno del Cipresso : i nati del Cipresso sono diversi e anticonvenzionali.
    Allegri e bizzosi odiano la normalità e il conformismo. Desiderano distinguersi dalla massa con il loro abbigliamento o con il loro modo di vedere le cose.
    Spesso artisti o filosofi, fuggono la routine e le attività monotone.
    Il loro punto debole consiste nella mancanza di sensibilità nel trattare alcuni argomenti con persone che possono avere diversi valori o modi di pensare.
    In amore sono fantasiosi: anche in questo frangente non amano la routine. Solitamente non sono compagni estremamente affidabili proprio perchè amano i cambiamenti e le novità. Sono però grandi amatori.


    *Erano tutti e due dei bellissimi segni. Stellagiulia per le arti curative e Emma per la filosofia!*

    Vediamo adesso il tuo legno per che tipo di bacchette viene utilizzato

    * Tornò all'inizio del tomo e sotto la c, cercò Cipresso.*

    Eccoci qua. Cipresso: Le bacchette di cipresso sono associate alla nobiltà d'animo. Il grande fabbricante di bacchette medievale, Geraint Olivander, scrisse che per lui era sempre un onore abbinare correttamente una bacchetta di cipresso al suo proprietario, perché sapeva di trovarsi in presenza di una strega o di un mago che sarebbero morti in circostanze eroiche.
    Fortunatamente ora, in tempi meno sanguinari, coloro che possiedono una bacchetta di cipresso sono chiamati raramente a sacrificare la propria vita, ma senza dubbio molti di loro lo farebbero, se necessario.
    Le bacchette di cipresso trovano la loro anima gemella tra i coraggiosi, gli audaci e chi è pronto a sacrificarsi, cioè coloro che non temono di confrontarsi con le proprie ombre e con quelle degli altri.


    * Si fermò e osservando entrambe fece un grande e dolce sorriso.*

    Allora ragazze, vi piacciono i vostri segni? Vi riconoscete in essi? Devo ammettere che sono splendidi tutti e due! Tu Stella per la arti curative e tu Emma per la filosofia.Sono due materie che mi sono sempre piaciute.



    Ultima modifica di Sylvia_Turner 6 giorni fa, modificato 2 volte in totale


  • Aurora_Quinzel

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 114
       
       

    [ LONDRA - TRAFALGAR SQUARE ]

    * Erano le 10 e Aurora si trovava a casa da sola senza la sua sorellina Selene perché quel giorno era andata al parco con la sua amica Claire e sua mamma. Ormai era di routine la casa deserta perde i suoi genitori erano sempre molto impegnati con il lavoro e uscivano la mattina presto. Aveva appena finito di bere un succo d’arancia e si diresse verso la posta, dove c’erano ammucchiate non più di un paio di lettere... una in particolare colpì la sua attenzione, riguardava un evento da Sallis. Così si vestì rapidamente e preparó due cose da portarsi dietro. *

    [ HOGSMEADE - NEGOZIO DI BACCHETTE SALLIS ]

    * Non appena arrivata a Hogsmeade, Aurora fu invasa da un emozione di felicità improvvisa; sentiva di essere tornata a casa, nel posto che si sentiva più a suo agio dopo Hogwarts. Raggiunse il negozio e prima di varcare la porta pensó che magari avrebbe incontrato qualche compagna conosciuta durante il primo anno e perchè no fare nuove conoscenze, così aprì con forza la porta e fece un sorriso entrando *

    Permesso?
    Ciao a tutte!


    * Salutó educatamente le persone lì presenti ma erano volti poco conosciuti, aspettando che qualcuno la notasse e la invitasse a unirsi a loro continuava a scrutare in giro per vedere se trovava qualche volto famigliare per metterla a suo agio *

    @Emma_Williams, @Stellagiulia_Clarke, @Sylvia_Turner,

  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    * Dopo aver letto i segni d Stellagiulia e Emma, Sylvia si era avvicinata al passeggino della piccola Emma, e le aveva dato un sorso d'acqua da un bicchiere fatto apposta per le. Aveva mangiato poco prima, quindi era a posto. La prese comunque in braccio, portandola con se dietro il bancone, giusto per farle sgranchire un pò le gambe. Era arrivata nuovamente dietro il bancone, quando la campanella posta sopra la porta suonò per a terza volta.
    La donna alzò lo sguardo e vide entrare una ragazzina che non conosceva, @Aurora_Quinzel, e che all'incirca doveva avere sui dodici anni.
    La piccola entrò e fece un sorriso a tutte le presenti.*

    Permesso?
    Ciao a tutte!


    *Sylvia le sorrise affabile e gentile, cercando di metterla a suo agio.*

    Ciao e benvenuta! Io sono Sylvia, una delle due responsabili di Sailis, piacere di conoscerti! Loro sono Stellagiulia e Emma, e invece questa piccola principessa si chiama Emma anche lei!

    *Le disse indicando sua figlia. Continuando a sorriderle le disse.*

    Se sei assetata , li c'è un tavolo con alcune bevande fresche, tra cui acqua, burrobirra analcolica e succo di zucca ghiacchiato! Prendi pure, non fare complimenti,, Ah, c'è anche qualcosa da sgranocchiare. Sei arrivata per un evento estivo , sai? Se ti fa piacere posso leggerti il tuo segno celtico e leggere per la costruzione di quali bacchette è utilizzato il tuo legno.


    @Emma_Williams, @Stellagiulia_Clarke




    Ultima modifica di Sylvia_Turner 6 giorni fa, modificato 1 volta in totale


  • Opal_Saphirblue

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 56
       
       

    [DIAGON ALLEY - Mielandia]


    Nox! Questa è mia, non provare a rubarmela!


    *La mano furtiva di una strega dai capelli celesti si allungò fulminea verso il cesto di caramelline tonde e dorate, sorpassando veloce un musetto nero e furbo bramoso di leccornie dolci. La giovane alzò la ciotola di dolciumi, impedendo così l'accesso al famelico felino.
    Dopotutto, le gelatine al miele non sono salutari per un micio, rifletté Opal, facendo rimbalzare un dolcetto giallo nella sua bocca, ardentemente invidiata dal suo gatto Nox che la osservava con occhi da cerbiatto.

    Un caldo pomeriggio di luglio aveva solleticato la voglia di uscire della Tassorosso in vacanza: perché restarsene chiusa in casa con un banale condizionatore babbano dublinese quando si può gironzolare per Diagon Alley tra magia ed incantesimi? E, stranamente, la prima - e per ora unica - tappa della coppia golosa era stata il più famoso negozio di dolciumi del Mondo Magico.
    Una lunga fila di bambini dalle bocche spalancate e dagli occhi scintillanti si affacciava alle vetrine ricolme di ogni tipo di bendidio: colorate Gelatine TuttiGusti+1, dolci Zuccotti di Zucca, zuccherine Api Frizzole, acri Pallini Acidi, succulenti Rospi alla Menta... Queste e altre prelibatezze erano disposte in enormi zuppiere di cristallo in modo da far ammirare la bellezza dei prodotti agli affamati clienti.
    La ragazzina si era fatta accompagnare dal suo fidato micio color carbone, il suo amato compagno di avventure. Di stazza atletica ma un po' panciuto, Nox era un gatto assai particolare: amava mangiare carne e pesce come tutti i suoi simili, ma, ogni ogniqualvolta un vasetto di vischioso liquido dorato fosse aperto sul tavolo, Opal doveva sforzarsi parecchio per non far finire i vibranti baffi del micione al suo interno. A volte, la strega pensava che Nox fosse in realtà nato in un alveare: come era possibile che un felino andasse letteralmente pazzo per il miele? Eppure, fin da piccolo condivideva la colazione con la sua padroncina: Opal spalmava un cucchiaino di miele sulla sua fetta di pane tostato e Nox già sapeva che un altro sarebbe prontamente sbucato da sotto la tovaglia destinato alle sue fauci fameliche. Non c'erano dubbi quindi che Nox fosse il migliore compagno possibile per la Tassetta per una visita a Mielandia.*



    *Proprio mentre stava per adagiare sulla lingua un'altra piccola prelibatezza dorata, Opal strabuzzò gli occhi e quasi si soffocò con la caramella che stava assaggiando: si era totalmente dimenticata l'evento organizzato dalla sua ex-concasata Sylvia al negozio di bacchette Sallis di Hogsmeade!
    Ottimo esempio, nuova Consigliera... Sarai ricordata come la più distratta e pasticciona di tutti i tempi!
    Acciuffò al volo il sacchetto di dolciumi e si affrettò a raggiungere il camino del negozio: lanciò rapidamente una manciata di Polvere Volante e, dopo aver scandito attentamente il nome della destinazione, la ragazzina e il micio si trasferirono magicamente dall'affollato borgo di Diagon Alley alla tranquilla cittadina di Hogsmeade.*

    [HOGSMEADE - Salills Negozio di Bacchette]


    Puff!

    *Una nuvola di polvere e cenere si sollevò all'interno del camino del Negozio di Bacchette di proprietà della sua amica Sylvia Turner. Opal si ritrovò qualche residuo di fuliggine sui vestiti e il suo micio si rifugiò indispettito sotto un mobile, per dedicarsi ad una lenta toilette da bravo gatto pulito.
    Tossichiando, la giovane si alzò in piedi il più silenziosamente possibile, per non destare ulteriore attenzione sul suo arrivo... Turbolento. Ma fu inutile: perché entrare dalla porta come tutti i mortali quando si può fare una meravigliosa entrata ad effetto dal camino? Non utilizzando la Polvere Volante sarebbe giunta ancora più in ritardo, quindi quella cenere incantata fu una benedizione per la puntualità della Tassetta.
    Si riassestò la maglietta ingrigita e salutò le streghe che stavano partecipando all'evento della dolce Sylvia. Notò la sua loquace amica Corvonero Emma, la timida concasata giallo-nera Stellagiulia e un'altra figlia di Rowena che aveva intravisto tra i boccali di Burrobirra dei Tre Manici chiamata Aurora. Dei gridolini divertiti provenivano invece dalla culla dove dormicchiava la piccola Emma, la tenera figlia della ex-Tassorosso.*

    Ciao a tutte! Scusate l'improvvisa interruzione, posso ancora partecipare?


    @Sylvia_Turner, @Emma_Williams, @Stellagiulia_Clarke, @Aurora_Quinzel




    Ultima modifica di Opal_Saphirblue 6 giorni fa, modificato 1 volta in totale


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    * La donna aveva appena dato la benvenuta ad @Aurora_Quinzel, e stava cercando di metterla a suo agio offrendole anche uno spuntino, insieme all'oroscopo celtico, quando improvvisamente una piccola nuvola di polvere si distribui per la sala.
    Sylvia cominciò a tossire e preoccupandosi subito per sua figlia, agitò la bacchetta facendo sparire la polvere mischiata a cenere che aleggiava nella stanza. Con un espressione un po' irritata, guardò in giro, ancora con la bacchetta in mano per vedere chi era arrivato tramite polvere volante. Soltanto chi si spostava in quel modo causava quelle nuvole di polvere nei camini, specie se non venivano usati da tempo.
    La diciannovenne si girò e vide la Tassorosso @Opal_Saphirblue, che si toglieva la polvere dalla maglietta, ormai diventata ingrigita. Emma ancora tossichiava, così le fece bere un pochino d'acqua per calmare i colpi di tosse.
    Era contenta che Opal fosse lì ma perché non aveva la porta? *

    Ciao a tutte! Scusate l'improvvisa interruzione, posso ancora partecipare?

    *Cercando di rimanere allegre gentile come sempre, la accolse saluntandola.*

    Buongiorno Opal! Mi fa piacere rivederti! Hai fatto un entrata...notevole ecco! L'evento è appena cominciato, prego accomodati pure ! Ci sono anche bevande e snack se hai fame . Se desideri sapere il tuo segno celtico, ho bisogno solo del tuo giorno e mese di nascita.


    @Stellagiulia_Clarke, @Emma_Williams,




    Ultima modifica di Sylvia_Turner 6 giorni fa, modificato 2 volte in totale


  • Opal_Saphirblue

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 56
       
       

    *Opal notò un guizzo di perplessità attraversare gli occhi da cerbiatta della giovane mamma, che la accolse comunque con calore e gentilezza, dopo essersi preoccupata che la sua piccola non si sentisse male a causa della nuvola di polvere sollevata dall'arrivo della strega maldestra.
    Le offrì di servirsi al rinfresco da lei preparato e, pur avendo appena concluso di lottare all'ultimo sangue con Nox per i dolcetti di Mielandia, nulla impedì alla ragazza dalla chioma azzurra di sgranocchiare una piccola sfoglia al prosciutto, giusto per cambiare palato. Non appena udì lo scricchiolìo e il profumo invitante dello stuzzichino, il solito musetto nero si materializzò all'istante da sotto il tavolo, pretendendo il suo giusto boccone dalla padroncina.*



    *Opal non tentò nemmeno di lamentarsi e ne allungò un pezzettino al micio fastidioso: era un pozzo senza fondo, che poteva farci?

    Sorseggiando un bicchiere di succo di zucca - quello almeno era sicura che non avrebbe attirato l'attenzione del famelico felino-, si riavvicinò a Sylvia.
    Era davvero incuriosita dall'argomento di quella giornata: conoscere meglio se stessa attraverso la sua data di nascita grazie alle rune era un metodo differente per approfondire la sua personalità. E la giovane aveva sempre avuto le idee assai confuse riguardo a sé stessa: si sentiva in conflitto con la sua sensibilità e lo spirito giocoso, la sua imbranataggine e la determinazione... Non aveva ancora compreso perfettamente chi fosse Opal Saphirblue, ma era fermamente convinta che, con il tempo e l'esperienza, tutti i nodi sarebbero arrivati al pettine, per poi sbrogliarli con una violenta pettinata e capire bene tutto quanto c'era da sapere.
    Sfoderò un bel sorriso e rispose alla richiesta.*

    Sono nata il 22 novembre


    @Sylvia_Turner, @Aurora_Quinzel, @Emma_Williams, @Stellagiulia_Clarke


  • Sylvia_Turner

    Tassorosso Responsabile di Casa

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 1806
        Sylvia_Turner
    Tassorosso Responsabile di Casa
       
       

    * Mentre la donna aspettava una risposta da @Aurora_Quinzel, al tavolo del rinfresco si avvicinò @Opal_Saphirblue, che prese subito uno stuzzichino .
    Appena la ragazzina sgranocchiò quello snack, da sotto il tavolino fece capolino...un gatto! Un gatto?! Che cosa ci faceva un gatto li dentro? Vide il gatto nero avvicinarsi a Opal e capì..il gatto era suo, ma non sarebbe potuto entrare. Sospirò profondamente e penso tra e se Prima il camino, rischiando di soffocare le altre e Emma con la polvere e ora questo...Tosca dammi la pazienza. Devo essere gentile come sempre, non voglio rovinare tutto proprio oggi. Deve andare tutto bene,! Anzi, sta già andando molto bene, ho già quattro clienti
    Opal si avvicinò al bancone e le disse.*

    Sono nata il 22 novembre

    * Cosi dopo essersi assicurata che Emma si fosse ripresa, la rimise nel passeggino lì accanto. Poi facendo forza sulla sua pazienza e la sua allegria per quel giorno, sorrise alla ragazza dalle ciocche blu e disse con un sorriso*

    Molto bene..vediamo subito..Novembre è qui. Il 22...22..trovato! Sei del segno del Frassino. I nati del Frassino sono imperturbabili e incorruttibili.
    Le loro azioni seguono schemi logici che raramente li portano a commettere errori. La loro integrità morale li rende indicati per ricoprire incarichi pubblici o posizioni di responsabilità.
    Amanti del progresso, odiano invece violenza e soprusi.
    Il loro punto debole consiste nella loro freddezza nei rapporti interpersonali e nella mancanza di sensibilità.
    Il partner del Frassino deve essere intelligente e carico di energia. Dovrà inoltre essere paziente e capace di raccogliere le confidenze.


    *Fece una piccola pausa bevendo un'altro sorso d'acqua, la gola le si stava facendo sempre più secca, forse c'era ancora della polvere in giro. Dove a usare sicuramente "Tergeo" dopo, per dare una bella lavata. Continuò poi.*

    Adesso vediamo per che tipo di bacchette è utilizzato il Frassino... Dunque...vediamo un pò. Frassino. ..Eccolo qui.
    La bacchetta di frassino resta sempre fedele al suo unico e legittimo padrone e non dovrebbe essere mai tramandata né regalata perché perderebbe i suoi poteri e le sue doti. Questa tendenza è esasperata se possiede un nucleo di unicorno. Raramente le antiche superstizioni sulle bacchette reggono a un esame attento, ma in una vecchia filastrocca sulle bacchette si dice che testardo è il frassino.
    Le streghe e i maghi più adatti alle bacchette di frassino non si lasciano distogliere facilmente dai loro propositi e dalle loro idee.
    Tuttavia quelli insolenti e troppo sicuri di sé che spesso insistono a voler provare bacchette di questo legno prestigioso, rimarranno delusi dai risultati. Il proprietario ideale può essere ostinato, e di certo sarà coraggioso, ma mai arrogante o grossolano.


    * Quando terminò sorrise a Opal e andò ad aprire una delle finestre vicino al bancone e nel mentre le chiese.*

    Dimmi, ti riconosci in alcune di queste caratteristiche? Avete tutte dei segni molto belli

    *Rivolgendosi poi ad Aurora le disse.*

    Cara, mi raccomando non farti sfuggire l'occasione, una bella opportunità per scoprire lati del tuo carattere che magari ancora non conosci!



    Ultima modifica di Sylvia_Turner 6 giorni fa, modificato 1 volta in totale


  • Aurora_Quinzel

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 114
       
       

    Ciao e benvenuta! Io sono Sylvia, una delle due responsabili di Sailis, piacere di conoscerti! Loro sono Stellagiulia e Emma, e invece questa piccola principessa si chiama Emma anche lei!

    * Si rivolse Sylvia in modo amichevole è confortante verso Aurora e continuó *

    Se sei assetata , li c'è un tavolo con alcune bevande fresche, tra cui acqua, burrobirra analcolica e succo di zucca ghiacchiato! Prendi pure, non fare complimenti,, Ah, c'è anche qualcosa da sgranocchiare. Sei arrivata per un evento estivo , sai? Se ti fa piacere posso leggerti il tuo segno celtico e leggere per la costruzione di quali bacchette è utilizzato il tuo legno.

    * Riprese la ragazza *

    Piacere mio! In effetti un po’ di sete l’avrei, mi sa che prenderó un bel succo di zucca ghiacciato, grazie!

    * Nel frattempo le raggiunse la ragazza di nome Opal che aveva già conosciuto ai tre manici di scopa e disse a Sylvia *

    Sono nata il 22 novembre * Disse Opal *

    * Che coincidenza pensó Aurora, lo stesso giorno e abbozzó un sorriso. Intanto Sylvia descrisse le caratteristiche della ragazza turchina e poi chiese gentilmente *

    Dimmi, ti riconosci in alcune di queste caratteristiche? Avete tutte dei segni molto belli

    * Aurora finì il suo succo e poi si voltò verso di lei e con un accenno di sopracciglia disse *

    Si in effetti si, anche perché io sono nata il 22 dicembre... qualcosa in comune abbiamo!

    * Così dopo aver detto il suo giorno di nascita aspettó che Sylvia le rispose *







    @Sylvia_Turner, @Opal_Saphirblue,


Vai a pagina 1, 2  Successivo