• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Eirwen_Quinn


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 353
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *Era una giornata stranamente mite e soleggiata, probabilmente l’ultima, prima che la pioggia e il freddo si abbattessero sul castello.
    Dopo una mattinata passata al chiuso nel castello, Eirwen aveva deciso di uscire a passeggiare per le vie di Hogsmeade. Troppe cose erano accadute nella sua vita e l’emozione stava iniziando a sopraffarla, così aveva colto l’occasione per uscire da quelle mura.
    Fin da piccola perdersi in mezzo alla natura era uno dei suoi modi preferiti per evadere dalla realtà e ritrovare il suo equilibrio; se fosse stata ancora a Galway suo padre l’avrebbe trovata a passeggiare vicino all’acqua, lungo la baia o il fiume, mentre ora che viveva ad Hogwarts era il pittoresco villaggio ad avere il compito di rasserenarla.
    Quel giorno a pesare sulle sue giovani spalle era l’idea di affrontare l’ultimo passo, che l’avrebbe davvero fatta entrare nel mondo magico: Eirwen doveva comprare una bacchetta. Si era immersa con facilità nella cultura e nei libri sul mondo magico, dopotutto i suoi genitori, pur essendo babbani, l’avevano cresciuta insegnandole che la magia esiste; le risultava facile nascondersi in biblioteca e credere in quello che leggeva, più difficile era credere che quel mondo ora fosse anche il suo. Rimandava il momento di recarsi al negozio di bacchette da troppo, ma aveva deciso che era arrivato il momento di smetterla di tergiversare, non era mai stata una codarda e non lo sarebbe diventata quel giorno.*

    ”Forza Eirwen, ora smettila di perdere tempo e affronta la situazione a testa alta. Lo sai che non c’è stato nessun errore e anche tu troverai la tua bacchetta”

    *Disse la ragazza, ammettendo per la prima volta a sé stessa quale fosse la sua paura. Da quando aveva ricevuto la sua lettera e aveva messo piede ad Hogwarts sentiva di aver trovato il suo posto e proprio questa sensazione di appartenenza le faceva paura, temeva che presto le sarebbe stato portato tutto via.
    Ormai era arrivata in Magic’s Square e davanti a sé vedeva la facciata del negozio, non poteva ancora vedere l’interno attraverso le finestre, ma era passata lì davanti così tante volte che sapeva perfettamente cosa aspettarsi: una stanza circondata da alte pareti tappezzate di scatole di ogni colore.
    Proprio mentre prendeva un profondo respiro, raccogliendo il coraggio per entrare, un volto familiare attirò la sua attenzione. A qualche metro da lei la prefetto di Grifondoro camminava senza guardarsi intorno, era la prima persona con cui aveva parlato al castello, lei l'aveva accolta e le dava consigli da quando Eirwen si era unita ai grifi. Non la vedeva da qualche giorno, così decise di ritardare ancora di qualche minuto il suo ingresso nel negozio per salutarla*

    Ciao Jane! Che bello vederti, come stai?



    @Jane_Casterwill,