• Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1563
       
       


    Un manto di candida neve ricopriva i tetti del castello che stava finalmente riprendendo vita, dopo la pausa per le vacanze di Natale. Studenti e professori erano ritornati alla loro routine, in seguito a quelle settimane passate tra feste e cibarie in compagnia delle famiglie. Le persone che avevano deciso di rimanere, per un motivo o per l’altro, gioivano nel rivedere i propri amici, un po’ meno per la ripresa delle lezioni. Durante la notte fiocchi bianchi erano scesi dal cielo, come a voler celebrare l’inizio del nuovo anno insieme a tutta Hogwarts. Per questo motivo molti ragazzi avrebbero preferito passare la giornata in compagnia, tra giochi nella neve e pausa davanti al camino, invece di ascoltare i docenti che tentavano di catturare la loro attenzione. Anche per gli adulti il ritorno non era facile come poteva sembrare, infondo doversi sgolare per catturare l’attenzione di qualche giovane troppo occupato a fissare i fiocchi in caduta, non era così piacevole!
    Per la professoressa Casterwill ritrovarsi nella propria aula fu abbastanza piacevole. Quel giorno la donna avrebbe tenuto la prima lezione di Difesa Contro le Arti Oscure di quel nuovo anno, sperando in cuor suo che l’argomento scelto non fosse troppo impegnativo per ricominciare. Poteva già vedere davanti a sé gli sguardi persi degli studenti, ancora immersi nel tepore delle loro case e rintontiti dai sontuosi pasti tipici delle feste. Jane posò le proprie cose sulla solita scrivania di legno scuro, ben posizionata di fronte ai banchi che presto sarebbero stati occupati dai giovani maghi e streghe pronti per espandere le proprie conoscenze, o presenti solo perché “costretti”. Come sempre sulla superficie liscia spiccava tra tutto la sua fidata bacchetta, accompagnata dal solito orologio da taschino e qualche libro e pergamena ingiallita. Gli ultimi giorni di vacanza li aveva passati nel proprio ufficio, alla ricerca di un argomento non troppo complesso e interessante per poter tenere gli occhi dei giovani incollati a lei o sui fogli, per prendere appunti. Alla fine delle sue ricerca aveva optato per qualcosa di utile e pertinente al titolo della materia che insegnava.
    Quando le lancette si fermarono sull’orario stabilito le prime voci iniziarono a farsi sentire attraverso la porta parta dell’aula. Nel corridoio del secondo piano il silenzio fu sostituito dai passi e i rumori prodotto dagli studenti che si avvicinavano man mano.

    *Manca la musica horror e potrebbe sembrare uno di quei film babbani sugli zombie!*

    Un sorrisino divertito si fece largo sul viso dell’insegnante quando vide i primi studenti entrare a passo di lumaca. Le lezioni erano iniziate da qualche giorno, ma evidentemente non si erano ancora abituati agli orari. Uno ad uno si abbandonarono sulle sedie disposte dietro i banchi, alcuni cercando di nascondere la stanchezza dietro sorrisi tirati e parole educate, altri limitandosi a brevi saluti prima di crollare sulle sedute di legno. Jane attese un paio di minuti che tutti si accomodassero, prima di prendere la parola.

    ”Buongiorno e benvenuti! Colgo l’occasione per augurarvi buon anno nuovo e spero che anche in questo 2019 lavoreremo bene insieme. Immagino che preferireste essere fuori in giardino oppure da qualsiasi altra parte, ma vi prego di resistere e prestare attenzione!”

    La professoressa guardò sorridente i ragazzi, sperando di poter infondere un po’ di positività sui loro volti stanchi. Con un colpo di bacchetta fece richiudere la porta d’ingresso, sperando che non ci fossero ritardatari che disturbassero l’inizio della spiegazione. Nel silenzio dell’aula il rumore prodotto dalle sue scarpe, mentre camminava verso la cattedra, fu l’unico suono udibile. Nessuno sfregamento di piume sulla carte, nessun bussare incessante alla porta.

    ”L’argomento di oggi è un incantesimo non così semplice, come potrebbe sembrare, e anche molto importante. Ritengo che sia uno dei primi incantesimi da imparare per uscire vivi da un duello o evitare di farsi uccidere in due secondi al di fuori delle mura del castello! Qualcuno ha idea di quale sia?”

    Gli occhi dei ragazzi saettarono sulla figura composta della docente quando udirono le sue parole, anche quelli dei più addormentati. La donna, con il viso serio e tranquillo, osservò i visi sconvolti degli alunni, più che stupiti dalla sua scelta di parole per niente casuale. Nei lunghi anni passati a Hogwarts, sia come studentessa che come insegnante, Jane aveva capito che qualche parola inaspettata, al momento giusto, poteva catturare l’attenzione più dell’argomento stesso.
    Una serie di mormorii riempirono l’aula, finché una Grifondoro, seduta in prima fila, non alzò la mano per catturare l’attenzione.

    ”E’ forse l’Incantesimo Scudo?”

    La Casterwill si ritrovò ad annuire, mentre, con un colpo di bacchetta, fece comparire sulla lavagna la scritta “Protego”.

    ”Esattamente! Un incantesimo che molti considerano semplice, ma alcuni Auror non sono in grado di produrne uno degno di questo nome. Essendo che la materia che insegno si chiama Difesa Contro le Arti Oscure sono qui per assicurarmi che usciti di qui voi possiate cavarvela egregiamente e l'Incantesimo Scudo è fondamentale!”

    I passi della donna tornarono a farsi sentire mentre percorreva il corridoio in mezzo alle file di banchi, per raggiungere il fondo dell’aula. Mentre passava la docente diede, con il piede, una spinta al banco che un ragazzo aveva scambiato per il cuscino del suo letto. Il povero malcapitato scattò subito in piedi, con il busto dritto come un soldato, ricevendo in cambio un’occhiata truce da parte della professoressa.
    Quando Jane raggiunse l'oggetto che aveva precedentemente sistemato, riprese saldamente nella mano destra il suo catalizzatore. Con un veloce movimento fece comparire davanti a tutti un’immagine animata dell’incantesimo in questione.


    ”La formula è “PROTEGO”, pronunciata Pro-TAY-goh. Questa parola deriva dal latino e significa “coprire” o “proteggere”, possiamo quindi subito capire gli effetti di questo incantesimo. Esso infatti produce una barriera trasparente che protegge da incantesimi e oggetti fisici, ora osserviamo queste altre foto.”

    Un altro movimento del polso destro e altre immagini prese il posto dell’altra.


    ”Come potete notare questa barriera diventa visibile quando viene colpita da un incantesimo e, di conseguenza, ne riflette la luce. L'incantesimo che colpisce questo scudo o si infrange, o viene deviato, a seconda del tipo e della potenza, in alcuni casi può anche venire riflesso verso il mago che l’ha lanciato. Se l'incantesimo invece è più forte si spezza. Secondo voi è in grado di proteggere da tutti gli incantesimi?”

    La professoressa spense il proiettore magico del quale si era servita per mostrare ai ragazzi le immagini e riaprì le finestre che aveva precedentemente oscurato. Lievi raggi di luce solare, che spuntavano qua e la tra le nuvole bianche che sprigionavano fiocchi di neve, illuminarono di nuovo la grande stanza. Jane si diresse nuovamente verso la grande cattedra, in attesa che qualcuno prendesse la parola. Fu quando si voltò nuovamente verso gli studenti che notò un Serpeverde con la mano alzata e gli concesse la parola.

    ”Il Protego non può bloccare le Maledizioni Senza Perdono, per quelle serve il Protego Horribilis.”

    ”Esattamente, molto bene. Purtroppo però oggi non abbiamo il tempo per trattare tutti i tipi di incantesimo scudo, quindi ci limiteremo a dire le ultime nozioni su quello base.”

    Gli occhi chiari della donna si posarono per un attimo sulle lancette dell’orologio. Il tempo a sua disposizione purtroppo non era ancora molto, quindi, per non appesantire troppi i presenti, preferì rimandare tutte le variante a un’altra lezione.

    ”Per finire, prima di assegnarvi i compiti, voglio illustrarvi il movimento corretto per questo incantesimo. Per lanciarlo bisogna compiere un movimento verticale, dall'alto verso il basso.”

    Mentre pronunciava le ultime parole mostrò alla classe il movimento corretto, senza pronunciare l’incantesimo. Nel momento esatto in cui la bacchetta finì di compiere quel gesto, un suono fin troppo familiare avvertì la giovane donna che mancavano pochi minuti alla fine della lezione. Jane si diresse verso la lavagna e la girò, per mostrare che dietro ad essa erano già stati scritti i compiti da eseguire.

    ”Prima di andare segnatevi i compiti, mi aspetto degli ottimi lavori per iniziare al meglio il nuovo anno!”

    Citazione:
    Compiti di DCAO:

    MODULO A
    (Max 15 punti)

    Quiz

    Le risposte del quiz si trovano all'interno della lezione, per alcune potrebbero servire degli approfondimenti, leggete tutto con calma!

    MODULO B
    (Max 15 punti)

    B1. Approfondisci le informazioni sull’incantesimo scudo (solo il Protego), prestando particolare attenzione alla parte storica (da chi è stato usato? Quando? Etc.). (5 punti)

    B2. Utilizzando la scrittura Gdr narra un episodio in cui utilizzi questo incantesimo, descrivendo in modo dettagliato le tue emozioni e sensazioni. Trama e riuscita dell’incantesimo sta a voi sceglierlo, la fantasia verrà premiata ma quello che conta è come verrà scritto. (10 punti)

    Non si accettano copia-incolla, altrimenti il compito verrà considerato nullo!






    Gli elaborati vanno consegnati tramite questo MODULO entro e non oltre le 23:59 del giorno 28/01/2019
    Se avete dubbi o chiarimenti da chiedermi non esitate a contattarmi, potete inviarmi un gufo o raggiungermi nel mio ufficio.
    Buon lavoro!




    Ultima modifica di Jane_Casterwill 19 ore fa, modificato 5 volte in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1563
       
       

    RISULTATI COMPITI LEZIONE DI DIFESA CONTRO LE ARTI OSCURE "L'incantesimo Scudo (parte I)"


    Citazione:

    GRIFONDORO



    SERPEVERDE



    CORVONERO



    TASSOROSSO




    TOTALE PER CASA:

    GRIFONDORO: 0 punti
    SERPEVERDE: 0 punti
    CORVONERO: 0 punti
    TASSOROSSO: 0 punti




    Ultima modifica di Jane_Casterwill 19 ore fa, modificato 1 volta in totale