• Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 80
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       


    La primavera era finalmente arrivata e il professore di Cura delle Creature Magiche aveva, dopo tanto tempo, rispolverato la sua aula. L'aula di Cura delle Creature si trovava dopo le serre di Erbologia ed era un'aula molto diverse dalle altre di Hogwarts.
    Qualche settimana prima aveva organizzato la supplenza di Babbanologia e, doveva ammetterlo, era davvero strano insegnare in un aula con dei banchi quando non lo si era abituati. L'aula dove si insegnava quella materia per imparare tutto sulle creature del mondo magico era formata da alcuni grandi tronchi che venivano usati come sedute e un recinto di grandi dimensioni dove spesso venivano rinchiusi per le varie lezioni.
    Era una situazione che rispecchiava davvero molto Marcus Largh, professore di quella materia. Quel giorno però l'uomo aveva tardato e, da Godric's Hollow era comparso con una Passaporta era comparso alla Testa di Porco per poi avviarsi verso il castello di Hogwarts.
    Prima di dirigersi verso l'aula di Cura delle Creature Magiche fece una breve deviazione, cioè si recò nel suo ufficio a recuperare qualcosa di davvero essenziale per la prima lezione di quella primavera.
    Camminando a passo svelto poi raggiunse l'aula dove era solito recarsi per insegnare.

    “Buongiorno, buongiorno e di nuovo buongiorno a tutti!”.

    Salutò il professore.
    Gli studenti lo salutarono, mentre altri ridacchiavano per la stranezza di quel docente.
    Appoggiò a terra due piccoli cesti, coperti, che aveva portato con sé. Aveva tardato qualche minuto e, nel frattempo, gli alunni avevano già preso posto sui grandi tronchi o sul verde terreno. Era proprio quella la cosa che preferiva della sua aula: l'informalità.
    Li osservò. La moltitudine di cravatte dai colori diversi lo rendevano fiero e felice del suo lavoro. Cercava sempre di trasmettere la sua passione per le creature a tutti gli studenti che seguivano le sue lezioni.. non faceva distinzioni: alunni del primo anno o dell'ultimo erano tutti i ben accetti.
    I cesti, coperti, che aveva posato a terra con la curiosità degli studenti sembravano muoversi. Un sorriso comparve sul volto dell'uomo dai capelli color del bronzo.

    “Se siete tutti d'accordo direi di iniziare. Che dite?”

    Affermò l'uomo attirando l'attenzione degli studenti che, da li a poco, crearono silenzio per poi prestare attenzione a quella nuova lezione.
    L'argomento di quella lezione erano i Puffskein e le Puffole Pigmee, ma gli alunni l'avrebbero scoperto da li a poco. Ottenuta tutta l'attenzione da parte della classe l'uomo si posizionò tra i vari alunni dotati di curiosità e piume d'oca.
    Si chinò e tirò fuori dalle due ceste due creature diverse, ma assai simili

    “Qualcuno di voi conosce queste piccole e graziose creaturine?




    Entrambe le creature avevano un folto pelo, ma di erano di colori diversi. La creaturina a sinistra era di color crema, mentre quella a destra era di un artificiale color rosa acceso.

    ”Quella rosa è una Puffola Pigmea! Ma l'altra.. non lo so, mi dispiace.”

    Disse una studentessa appartenente alla casata di Tassorosso.

    ”Esattamente, molto brava signorina White.

    La creaturina dal pelo roseo è, come ha detto la vostra compagna, una Puffola Pigmea.”


    Citazione:
    Denominazione: Puffola Pigmea
    Catalogazione Ministeriale Creature: Animali
    Classificazione Ministeriale Creature: X


    La Puffola Pigmea era, esteticamente, una piccola palla pelosa in varie sfumature di rosa e di viola ed era diffusa in tutto il mondo.
    Il professore porse la simpatica creatura agli studenti davanti a lui, lasciando così la Puffola farsi riempire di coccole dagli alunni.

    ”Oltre ad essere di questo caratteristico colore si muove, come potete notare, rotolando ed emette strilli molto, molto acuti.”

    Affermò osservando la creatura che si muoveva tra gli studenti ammaliati.

    ”Ma professore ricordo bene di aver visto le Puffole Pigmee ai Tiri Vispi Weasley..”

    ”Proprio così, ma perchè dovete sapere che le Puffole Pigmee sono stata create da Fred e George Weasley "modificando" i Puffskein.
    I Puffskein sono le creature alla nostra sinistra, quelle che poco fa non avete riconosciuto.”


    Citazione:
    Denominazione: Puffskein
    Catalogazione Ministeriale Creature: Animali
    Classificazione Ministeriale Creature: XX


    Un verso di stupore aleggiò tra gli adolescenti dalle cravatte colorati.
    Anche il Puffskein era una creatura diffusa in tutto il mondo e dal temperamento docile.
    A differenziarla dalla Puffola Pigmea, oltre al colore del pelo, era il verso che emetteva. Il Puffskein emetteva, quando soddisfatto, un ronzio prolungato mentre la Puffola Pigmea degli strilli molto acuti.

    ”Il Puffskein inoltre è considerato come uno spazzino che mangia qualunque cosa, dagli avanzi ai ragni, ma predilige ficcare la lingua (sottile e rosea) su per il naso dei maghi addormentati e mangiare loro il muco.”

    Quello fu il momento delle risate e lui non potè far altro che sorridere al divertimento degli studenti nell'osservare da vicino il Puffskein dalla peluria color crema. Era proprio per lo stesso motivo per cui loro ridevano che i Puffskein erano così amati dai bambini e li aveva resi animali domestici molto popolari.

    ”Un'ulteriore caratteristica dei Puffskein, che non conoscete è che oltre ad essere una creatura docile non ha niente in contrario a essere coccolata o scagliata lontano.
    Noi però ci limiteremo a coccolarle, se volete fare altro vi prego di farlo in altra sede e non in mia presenza.”


    Disse il docente di Cura delle Creature Magiche che amava le creature del mondo magico e qualsiasi azione che poteva essere fraintesa nei confronti degli animali per lui era inconcepibile.
    Rimase ad osservare gli studenti che si divertivano con le due creaturine.
    Negli ultimi minuti prima di lasciar liberi gli studenti di recarsi alle loro successive lezioni

    Citazione:

    MODULO A (max 15 punti)
    Svolgi il seguente QUIZ

    MODULO B: svolgi, a tua scelta, solo una delle seguenti consegne (max 15 punti)
    1) Racconta in stile GdR il tuo primo incontro con una Puffola Pigmea.
    2) Completa le frasi:
    - _ _____ è geneticamente modificata/o.
    - Il Puffskein ha il pelo color _______.
    - L'unica creatura a possedere una lunga lingua rosea è _ ______.
    - La Puffola Pigmea è diffusa __ ___ _ ___.
    - Il Puffskein è classificato dal Ministero della Magia come __.



    Gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre le 23.59 del 27 Aprile 2019 nell'apposito MODULO o, in mancanza di esso, via MP
    In caso di dubbi, difficoltà o qualsiasi tipo di richiesta, non esitate a raggiungermi nel mio Ufficio o a inviarmi un GUFO


    Prima di andare però l'ex Tassorosso porse alla classe una domanda che era solito fare, una domanda che era molto importante per il suo contenuto.

    "Vi lascerò andare verso le vostre prossime destinazioni solo dopo aver risposto a questa domanda. Chi risponde correttamente guadagna ben dieci punti per la propria casata: cosa recita la Clausola 73 dello Statuto Internazionale della Segretezza Magica?

    Una studentessa del quinto anno appartenente alla casata di Serpeverde alzò la mano e, solo dopo che Marcus le diede il permesso, spiegò cosa raccontava di così importante, per loro, quella piccola clausola nell'importantissimo Statuto di Segretezza.

    "La Clausola 73 dice che ogni ente governativo magico è responsabile delle creature all'interno del proprio territorio e che inoltre si occipa dell'occultamente, della dura e dell'occultamente di tutte le creature magiche."

    Il professor Largh sorrise, anche pensando al piccolo foglio di pergamena che aveva allegato ad ogni compito che aveva consegnato qualche minuto prima.

    Citazione:
    “Ciascun ente governativo magico sarà responsabile dell'occultamento, la cura e il controllo di tutti gli animali, gli esseri e gli spiriti magici viventi entro i confini del suo territorio.
    Se una di queste creature dovesse danneggiare la comunità Babbana o attirare l'attenzione, l'ente governativo della nazione in causa sarà sottoposto a misure disciplinari da parte della Confederazione Internazionale dei Maghi.”


    Stava per lasciare l'aula per dirigersi verso l'aula insegnanti quando uno studente si avvicinò a lui, porgendo una domanda assai curiosa in quel momento.

    “Professor Largh, se volessi regalare un Puffskein dove potrei trovarne uno?”

    Ovviamente esistono allevamenti di Puffskein un po' in tutto il mondo, ma l'unico davvero importante tra tutti quanti è quello con sede a New York..

    Il Corvonero lo ringraziò e si riunì con i suoi amici, lasciando il professore dai capelli color del bronzo da solo. Non gli restava che riportare la Puffola Pigmea e il Puffskein Appaloosa nel suo ufficio, dove si trovava un ronzante e fastidioso esemplare di Celestino in una gabbai tutta per sé. Il suo ufficio era un luogo che frequentava poco, preferiva infatti l'aria aperta, passare il tempo nel recinto con gli animali che gli amici Magizoologi gli inviavano esclusivamente per studi accademici.



    Ultima modifica di Marcus_Largh 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale