• Elena_Apefrizzola

    Corvonero Insegnante Giornalista Certificato

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 2966
       
       

    Una calda luce entrava dalle finestre del sesto piano diffondendo un piacevole tepore in tutta l’aula di Aritmanzia. Quel giorno Apefrizzola aveva in serbo per i suoi alunni una lezione molto coinvolgente, e sperava di evitare i soliti sguardi fuori dalle finestre, che i ragazzi lanciavano ormai di frequente in quel periodo durante le spiegazioni. Erano finalmente arrivati all'ultima lezione di Aritmanzia dell’anno e la docente non vedeva l’ora di capire chi dei suoi studenti fosse effettivamente riuscito a giungere ad una dignitosa conclusione didattica.
    Come sempre aveva una delle prime lezioni di quella mattina e quindi i vari maghetti e streghe presero posto con fare sonnolento in aula. Elena li salutò tutti mentre si accomodavano e decise quindi di iniziare la lezione.

    ”Buongiorno ragazzi e ragazze, oggi parleremo un po’ di una delle origini più complesse e affascinanti dell’Aritmanzia: l’I-Ching. Chi di voi l’ha mai sentito nominare?”

    Chiese cercando di attirare la loro attenzione. Evidentemente i giovani non si aspettavano una domanda così repentina ad inizio lezione, tanto che l’insegnante vide molti volti come “risorgere” dal lungo sonno e farsi estremamente attenti… nessuno però alzò la mano per richiedere la parola. Felicità e delusione si alternarono nel volto della professoressa, prima che riprendesse la parola.

    ”Beh, che dire! Se non altro ho attirato la vostra attenzione riguardo un argomento poco noto ai più…”
    Chiosò sarcastica prima di rispondere da sola alla domanda che aveva posto.


    ”L’I-Ching è una antichissima forma di divinazione aritmantica della Cina illustrata nel Libro dei Mutamenti. La prima stesura di quest’antichissimo testo risale al leggendario re della Cina Fu Shi (XXX secolo A.c.) che pare sia stato ispirato dal” disegno del fiume” apparso sul dorso di un drago sulle rive del fiume giallo. Il re definì con enorme anticipo sui tempi la dualità cosmica nei concetti di Yin e Yang… questo ovviamente sapete cosa significa, vero?”

    Una Serpeverde alzò prontamente la mano e Apefrizzola le diede volentieri la parola.

    “Lo Yin rappresenta il male, mentre lo Yang il bene.”
    ”Il concetto di yin (nero) e yang (bianco)ha origine dall'antica filosofia cinese, molto probabilmente dall'osservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno. Da qui tutta la classificazione in "yin" e "yang" anche di ogni fenomeno naturale. Siccome yang fa riferimento al "lato soleggiato della collina", esso corrisponde al giorno e alle funzioni più attive. Al contrario, yin, facendo riferimento al "lato in ombra della collina", corrisponde alla notte e alle funzioni meno attive.”

    Aggiunse rapidamente un Corvonero, senza neanche aspettare che la compagna verde-argento completasse le sua risposta. La professoressa non tollerava questi comportamenti e non mancò quindi di farlo notare all'interessato.

    ”Bene signorina Hemingway, 10 punti a Serpeverde. Meno bene lei Signor Wilson. Le ricordo che è opportuno aspettare che gli altri completino il discorso invece di interromperli… comunque quanto ha detto è corretto. Fu Shi, definendo le forze positive yang e quelle negative yin ha compendiato tutte le molteplici manifestazioni del divenire. L'idea deriva con molta probabilità dalla filosofia cinese che vede i numeri come un fattore qualitativo e non quantitativo.”

    Un leggero colpo di bacchetta e come di consueto la lavagna si popolò di figure che la docente si sbrigò ad illustrare per prevenire i volti corrucciati e dubbiosi dei suoi studenti.



    “Il modello divinatorio dell’I-Ching, attivo ancora oggi e chiamato “Cielo Anteriore”, è costituito da otto moduli a tre linee detti trigrammi, congegnati in coppie polari generanti cicli numerici, nei quali il mutamento di energia fosse visibile e misurabile. Allo yang viene associata una linea continua, mentre allo Yin si associa una linea spezzata. Ogni trigramma del modello è contrassegnato da un nome ed un numero simbolico, inoltre essi sono disposti secondo i punti cardinali; ricordando che in Cina il Sud si segna in alto, avremmo il nord in basso, l’est a sinistra e l’ovest a destra. I nomi delle coppie sono cielo-terra ;monte-lago/stagno;tuono-vento;acqua-fuoco.”

    Attese un attimo prima di riprendere. Gli studenti sembravano sinceramente interessati e prendevano appunti velocemente.

    ”Al trigramma Kkienn (cielo) a Sud viene assegnato il valore 1, mentre al trigramma Kkunn (terra ) a Nord viene assegnato il valore 8. L’unione dei due trigrammi, contrapposti e detti polari, varrà pertanto 9, 8+1. Anche per le rimanenti coppie il valore complessivo loro assegnato sarà pari a 9. Vi ricordate cosa simboleggia il 9?”

    ”Il 9 è il numero del Compimento! E’ un valore potente che può “domare gli altri”. Anche per Tesla il 9 sembra elevarsi sopra gli altri numeri in natura e diventare un “simbolo d'illuminazione”, tanto che era ossessionato dal 3 e dai suoi multipli. Il 3 e il 6 nella sequenza binaria sono due opposti, come luce e buio, il 9 li contiene entrambi… ma è come lo Yin e lo Yang!”

    L’insegnante sorrise all'intuizione della Grifondoro e non poté fare a meno di premiarla come meritava

    “Ottimo Signorina Quinn, 10 punti a Grifondoro! Esattamente come nella sequenza binaria la divinazione è effettuata nell’I-Ching prendendo a compimento del tutto il numero 9. Non solo, anche il 3 si ripropone, sia nel trigramma, sia nell'assegnazione dei valori allo Yang 1 e allo Yin 2. Il valore totale delle linee per ogni coppia di trigrammi opposti all'anello di distribuzione sarà eguale a 9, mentre il valore totale delle linee di sistema sarà pari a 36. Alcuni ritengono che quest’ultimo valore, oltre al 9 della riduzione teosofica (3+6=9) sia legato anche al numero perfetto 10 che moltiplicato per 36 permette di comprendere la realtà nella sua pienezza, a 360° (36 x 10).”

    Ancora appunti, ancora una pausa… ma il tempo a loro disposizione stava per terminare, così l’insegnante si affrettò a chiudere con le ultime nozioni.

    ”Nel XXI secolo A.c. Il Grande imperatore Yu, seguendo la tradizione, implementò il vecchio sistema assegnando agli otto trigrammi significati diversi.Tale sistema prese il nome di Cielo Posteriore in cui il numero 5 del mutamento è centrale e privo di trigramma. Ad ogni trigramma viene assegnato un nuovo codice numerico per descrivere il divenire astrologico, collegando i numeri alle posizioni delle costellazioni loro assegnate nell'ambito dell’anno rituale. In seguito lo schema dei primi due cieli fu ulteriormente ampliato dal re Zhou Wenn Wang per raggiungere addirittura 64 esagrammi attuali composti da elementi grafici a sei linee.”

    Elena prese fiato e si avviò definitivamente a concludere.

    ”Il messaggio base dell’I-Ching è che nella vita dell’universo vi sono due grandi fasi una di espansione ed un’altra di contrazione che coesistono in armonia. Per divinare con questo metodo si usa lanciare una moneta per 6 volte, assegnando ad ogni lato un valore di yin 2 o yang 1, come detto in precedenza. La coppia di trigrammi ottenuti e combinata in un esagramma rivelerà un significato in grado di rispondere alla domanda della divinazione. Ciò sarà ovviamente legato al significato dei numero corrispondenti al singolo trigramma preso in esame.”

    Citazione:
    COMPITI DELLA LEZIONE


    MODULO A


    QUIZ (15 punti) Le informazioni per il quiz le trovate tutte nella lezione.

    MODULO B
    Effettua una piccola ricerca sui concetti di Yin e Yang e riportane i risultati in un elaborato. Poni attenzione a come i due concetti si sviluppano in armonia e parla apertamente di cosa ti colpisce di più riguardo questa visione del mondo. (punti 10)
    Rifletti poi su questa domanda: come mai Fuoco ed Acqua si trovano ad est e ad ovest e sono associati a due importanti numeri come 3 e 6? (punti 5)
    Non ci sono risposte esatte, si richiede quindi un po di elaborazione e fantasia. (tot. Punti 15)



    I COMPITI DOVRANNO ESSERE CONSEGNATI TRAMITE L’APPOSITO (MODULO) ENTRO E NON OLTRE LE ORE 23:59 DEL GIORNO 27/05/2019
    P.S. Per dubbio o domande inviate tranquillamente un MP oppure venite nel mio ufficio.


    La lezione era conclusa. Apefrizzola fece le ultime raccomandazioni e salutò i suoi studenti. Si sarebbero sicuramente rivisti per i corridoi della scuola. Elena non vedeva l’ora di rivederli a Settembre per indagare nuovi entusiasmanti segreti tra i numeri.



    Ultima modifica di Elena_Apefrizzola 4 settimane fa, modificato 1 volta in totale