• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sophia_Hale


  • Sophia_Hale

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 140
        Sophia_Hale
    Serpeverde
       
       

    *Sophia tornó dalle vacanze estive che aveva trascorso a New York da un suo grande amico, John.
    Non si videro per un anno intero e quella fu la perfetta occasione per fargli visita e passare un po’ di tempo con lui oltre a visitare una città di cui ne era sempre stata affascinata.
    Fu una delle vacanze più belle che ebbe mai fatto, ma purtroppo non poté rimanere lì.
    Arrivò ad Hogwarts e disfò subito la valigia, poi non volendo rimanere in stanza decise di fare una passeggiata portando con se il suo diario.
    Pensò subito alla torre dell’orologio...un posto molto tranquillo, dato che pochi passavano di li.

    Dopo aver superato una scalinata di legno arrivò finalmente alla torre e cercò un angolo dove sedersi, provando a togliere più polvere possibile, ma data la grande quantità decide di arrendersi e sedersi comunque. *

    Caro diario, è stato bello rivederlo...ma ha riportato a galla anche ricordi spiacevoli

    *Fu veramente felice di aver rivisto il suo migliore amico, ma ogni volta che lo vedeva si ricordava anche della morte del padre...gli assomigliava così tanto.
    Il padre del ragazzo morí anni fa ed era una persona saggia, solare, che cercò sempre di far sorridere Sophia.
    Sapeva sempre come sollevare il morale a chiunque stesse male, in più era molto amico del padre di Sophia dato che erano vecchi compagni di scuola.

    Quando morí, Sophia si trovò con lui...decisero di fare una sorpresa a John facendosi trovare a casa al suo ritorno da un viaggio in Italia, ma il giorno felice che si aspettavano fu invece un giorno di tristezza.
    Il padre di John e la ragazza stavano sistemando gli striscioni, i palloncini fino a quando lui si sentí male improvvisamente.
    Sophia provò ad aiutarlo ma non aveva idea di ciò che poteva farlo stare meglio, in oltre non era ancora molto abile con la magia e non poteva aiutarlo neanche con quella, l’unica cosa che poteva fare era stargli vicino e chiamare aiuto.
    Ebbe un infarto. Le morí tra le braccia.

    Fu lei a dare la brutta notizia a John, il ragazzo scoppiò a piangere e vedere tutto quel dolore sul suo volto, la fece stare ancora peggio, voleva abbracciarlo ma quando lui corse in camera, lei non riuscì a muoversi.
    Rimase immobile, accanto al tavolo della cucina, con la mano appoggiata su uno striscione di bentornato.*

    Per giorni ho rivissuto quel momento, la luce nei suoi occhi che si spegneva, il suo corpo che si lasciava abbandonare tra le mie braccia.
    Rivedere John è bello ed estenuante allo stesso momento.


    *Scrisse l’ultima frase, appoggiò la penna e chiuse il diario, rimanendo seduta ad occhi chiusi ad ascoltare il ticchettio dell’orologio*



    Ultima modifica di Sophia_Hale oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale