Hogwarts - 1° Piano
Hogwarts - 1° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Zack_Plans


  • Zack_Plans

    Serpeverde Barista 3MDS

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Zack_Plans
    Serpeverde Barista 3MDS
       
       

    *Quel pomeriggio Zack Plans era rimasto, come al solito, nella sua sala comune e dopo aver studiato aveva giocato a scacchi con una sua compagna di casata ma del primo anno. Il quattordicenne non era solito chiacchierare e simpatizzare con i novellini, ma quella ragazza gli sembrò fin da subito interessante, in particolare quando anche lei espose il proprio disgusto per i Babbani. Zack la guardò incuriosito: era la prima persona che incontrava che la pensava come lui! Ne era davvero estasiato.
    Mentre giocarono a scacchi si lamentarono dei Babbani, delle loro usanze primitive e di tutto quello che i riguardava. Chiacchierarono talmente tanto che rischiarono di far tardi alla cena di quella sera, che, come ogni fine giornata si teneva nella Sala Grande.
    Fu in quel luogo così affollato che i due Serpeverde, seduto uno affianco all'altro optarono per qualcosa di diverso per quella sera.
    Il più grande proprio non comprendeva il motivo per cui la storia dei Babbani dovesse essere insegnata a Hogwarts e, di conseguenza, non trovava affatto utile il suo insegnamento. Ciò che Zack e la undicenne, Sarah, pensarono per quella sera sicuramente gli sarebbe valsa una punizione per il resto della loro permanenza a Hogwarts.. ma solo se fossero stati scoperti.
    Passata la cena il resto della serata scorse normalmente. Verso le undici meno un quarto Zack Plans si avviò verso la propria stanza dove, però, non dormì fino alla mattina seguente. Si era semplicemente sdraiato sul suo morbido letto in attesa dello scoccare dell'orologio della torre. Quando quel maestoso ed immenso orologio scoccò la mezzanotte Zack si guardò attorno. I suoi compagni di stanza fortunatamente stavano dormendo sonni profondi.
    Senza far rumore si alzò e uscì dalla stanza, avrebbe infatti incontrato la nuova amica a mezzanotte e mezza nella loro sala comune, a quell'ora deserta.
    Era strano vedere quel luogo totalmente vuoto e silenzioso.
    Quando tutti e due furono pronti i due Serpeverde si avviarono verso il primo piano del castello dove si trovava l'aula di Babbanologia.


    Quella era la primissima volta che Zack metteva piede in quell'aula.. e sicuramente era anche l'ultima. Era situata lungo l'ala Est del primo piano, ed era di forma quadrata con i banchi a coppie disposti in tre colonne di pari lunghezza. Le pareti mostravano fotografie immobili, alcune più invecchiate e usurate di altre. Il quattordicenne si avvicinò ad osservarle mente una smorfia di disgusto comparve sul suo volto.
    Molti anni prima, quando l'Oscuro Signore era al potere, quella materia era diventa obbligatoria, ma non per dimostrare quanto potessero essere interessanti i babbani e il loro mondo ma per insegnare agli studenti quanto fossero orribili i Babbani. Quello era ciò che gli aveva spiegato suo padre parlando della storia in generale e, in particolare, la sua storia da ex Mangiamorte.
    Zack tornò ad osservare la giovane amica.*

    Allora: sei con me?

    *Domandò il Serpeverde sapendo però già la risposta dell'undicenne. Subito dopo Zack estrasse la propria Bacchetta Magica e, come se nulla fosse, iniziò ad imbrattare l'aula scolastica.*


    @Sarah_Khan,


  • Sarah_Khan

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 183
        Sarah_Khan
    Serpeverde
       
       

    *Sarah Khan quel pomeriggio aveva conosciuto un ragazzo appartenente alla sua stessa casata. Lo aveva incontrato brevemente durante il banchetto di inizio anno ma, fino a quel momento, non aveva mai avuto l'occasione per parlarci seriamente.
    Aveva però sentito parlare di lui: le sue compagne di stanza lo avevano additato come il “bello e dannato” della situazione e, molto probabilmente, la stessa cosa pensavano le altre ragazzine.
    Quel pomeriggio Sarah si era rintanata nella propria sala comune dopo un primo pomeriggio passato a studiare nella Biblioteca. Voleva distrarsi e di conseguenza aveva deciso di giocare a scacchi, ma contro di chi?
    Per fortuna c'era Zack che, con i suoi occhi azzurri magnetici, aveva subito accettato di essere il suo sfidante. Aveva scoperto di avere molte cose in comune con lui: entrambi provenivano da famiglie purosangue.. ed entrambi detestavamo i Babbani.
    Sarah era vissuta sempre nel piccolo paesino di Builth Wells, nel Galles centrale, con duemila abitanti. La casa della famiglia Khan non si trovava nel cuore della cittadina-paesino, ma bensì a pochi passi dalla campagna dove il silenzio regnava sovrano.
    Scoprire che quel ragazza, che la pensava come lei, proveniva anche lui dal Galles la fece sorridere. Era davvero piccolo il mondo!
    I due studenti verde -argento la pensavano talmente allo stesso modo che optarono per incontrarsi quella stessa notte per qualcosa di.. particolare.
    La cena passò tranquillamente, così come le ore che la dividevano dall'incontro con il nuovo amico, solo quando fu mezzanotte e mezza circa la ragazza del primo anno si mostrò al quattordicenne già presente e pronto per la loro prima marachella.
    Avevano deciso di imbrattare l'aula di Babbanologia. Perchè i Babbani dovevano essere studenti a Hogwarts? Erano esseri inferiori e non degni dell'attenzione dei maghi e delle streghe.*

    Allora: sei con me?

    *Domandò Zack dopo essersi guardato attorno. Sarah gli sorrise.*

    Certamente.


    *Affermò, anche lei estraendo la propria bacchetta magica ed iniziando a mettere a soqquadro (per quanto le sue capacità da novellina della magia glielo permettessero) l'aula di Babbanologia.*


    @Zack_Plans