• Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 300697
       
       

    SCONTRO TRA GLI ANIMALI DI
    MARCUS_LARGH & JANE_CASTERWILL

    Citazione:
    Luogo: The Dumbfounded Club
    Numero di interventi: 6 [1 introduzione; 4 azioni (2 a testa); 1 conclusione]
    Primo post: Marcus Largh

    Come sono arrivati Marcus e Jane a Nutturn Alley? Cosa ci fanno li? E' vostro compito raccontarlo.
    Avete totale libertà nelle azioni dei vostri animali. Date libero sfogo alla vostra fantasia.

    RICORDATE:
    - Avete 7 giorni di tempo (a Testa) entro la quale postare. Se avete dei problemi a rispondere allo scontro potete avvisare l'incaricato alla successiva correzione per evitare malintesi.
    - Potete tranquillamente inserire immagini e colori.
    - A fine post inserite sempre la citazione, invece ad inizio indicate sempre di quale momento dello scontro si tratta (introduzione, azione o conclusione)

    PS:
    Vi linko, nel dubbio, il REGOLAMENTO e rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti via MP.
    Buon duello ad entrambi!



    @Marcus_Largh, @Jane_Casterwill,


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 380
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    Citazione:
    I POST - Introduzione di Marcus_Largh


    *Non tutti lo sapevano, ma Marcus non era un mago come tutti gli altri. Il suo segreto non era essere un Magizoologo, o essere purtroppo un padre single ma il suo segreto era qualcosa di più “profondo”. Marcus era uno dei membri dell'Ordine della Fenice.
    Era da ormai lunghi mesi che l'uomo faceva parte di quel gruppo di maghi e streghe che volevano cambiare il mondo, in meglio ovviamente. Ad attestare la sua appartenenza al gruppo c'era una spilla argentea che l'uomo portava quasi sempre sul petto. Non erano molte le persone che sapevano del reale significato della spilla con una bellissima fenice raffigurata, di conseguenza non correva nessun pericolo.
    Marcus Largh, uomo dai capelli color del bronzo e dalla barba dello stesso colore aveva attirato l'attenzione di quel gruppo grazie alle parole di un uomo che, altro non era, il suo capo dipartimento al Ministero della Magia. Non pensava che essere Magizoologo gli avrebbe portato così tanti risvolti positivi.
    Le prime volte aveva curato alcuni animali feriti dei membri dell'Ordine senza fare domande e, solo dopo era stato invitato al rifugio dove quel manipolo di maghi e di streghe si riunivano. I suoi compiti con il passare del tempo erano leggermente cambiati all'interno del gruppo, anche se gli animali rimanevano la sua prima occupazione sia tra loro, sia per via della cattedra che occupava a Hogwarts.
    Aveva fatto della sua passione il suo lavoro e voleva trasmettere quegli ideali anche agli studenti, e da quanto gli sembrava ci stava riuscendo.
    Qualche giorno prima però, uno dei capi dell'Ordine gli propose una “missione” diversa dal solito. Era giunta voce che alcune creature pericolose erano state notate nei pressi di Diagon Alley e di Notturn Alley. Marcus accettò subito, senza esitare.
    Le creature magiche, pericolose o non, a suo dire non dovevano gironzolare selvaticamente tra le vie di una città, ma bensì trovarsi in allevamenti o riserve appositi/e. Solo il giorno seguente l'uomo si sarebbe recato a Londra per trovare informazioni su tutto quello.
    La giornata passò semplice come le precedenti, mentre solo verso sera decise di smaterializzarsi a Diagon Alley. Quando riaprì gli occhi notò di essersi materializzato proprio davanti al Ghirigoro. Un piccolo sorriso comparve sul volto del ventunenne, quel luogo lo avrebbe visitato più tardi ma per altri motivi che ancora non aveva reso noto alla maggior parte dei suoi conoscenti.
    Si incamminò verso Notturn Alley, li avrebbe trovato sicuramente informazioni su Creature Magiche fuori dal loro consueto territorio.


    Detestava quei vicoli angusti e oscuri, non facevano proprio per lui.
    Domandò, ingenuamente, ad alcune losche figure presenti li se sapevano qualcosa di creature Magiche ma nessuno disse nulla, solo quando l'uomo iniziò a perdere la speranza una strega si avvicinò a lui. Aveva sentito ciò che aveva chiesto al mago dalla vistosa gobba e lei, a differenza dell'uomo precedente, aveva informazioni per lui.
    Ah beh: ovviamente in cambio di qualche galeone.
    Marcus sbuffò e tirò fuori i galeoni che teneva nella tasca posteriore dei pantaloni di tessuto color cammello. Una volta ricevuta la somma di denaro la strega gli raccontò che, quasi una sera si e una no, in uno di quei vicoli si tenevano dei barbarici scontri tra animali. La location si trovava all'interno di un edificio apparentemente in disuso ma che, protetto magicamente, permetteva ad una numerosa folla di osservare creature sfidarsi fino all'ultimo sangue.
    Marcus rabbrividì a certe barbarie, accettando che la strega gli mostrasse la strada giusta per recarsi li, nel misterioso luogo che fungeva da arena. Rimase sorpreso quando si trovarono difronte ad un piccolissimo edificio dalle finestre rotte e dal tetto alla quale mancavano molte tegole, ma la magia faceva miracoli.
    La donna gli indicò di entrare e lui lo fece.. Non sapeva bene perchè si fidasse di una sconosciuta, magari lo stava conducendo verso la sua fine invece quella signora che quella sera si era arricchita con il suo denaro, aveva detto la verità. Entrato nell'edificio dismesso la prima cosa che attirò la sua attenzione era la presenza di un uomo dai capelli grigi e altrettanto la barba lunga che teneva ferma con un fermaglio. I capelli erano legati indietro. Si osservarono e, quando Marcus era pronto ad impugnare la propria bacchetta in legno di Olmo, la figura brizzolata gli fece segno dove doveva recarsi.
    Il Tassorosso non disse nulla, annuì solo con un semplicissimo cenno del capo. Quando arrivò finalmente alla sua vera destinazione rimase sorpreso e sconvolto allo stesso tempo. Non si sarebbe mai immaginato così tante persone ad assistere ad un duello clandestino tra animali, dove tra l'altro si scommetteva. La prima cosa che fece fu prendere un bicchierino di acqua allegra, liquore che ultimamente prediligeva. Solo al secondo giro Marcus si avvicinò all'arena.
    Ovviamente la magia aiutava lo spettatore. Intorno a loro tutto si era tramutato dall'oscuro e polveroso edificio nella quale si trovavano in una scogliera a strapiombo sul mare. Le onde si infrangevano sugli scogli appuntiti.
    Fu solo quando si avvicinò alla balaustra che l'uomo notò finalmente una piccola creatura color carne appallottolata su sé stessa: quello era un Murtlap.*

    Deve essere quella la creatura che mi dicevano.

    *Pensò l'uomo tra sé e sé, riferendosi alla “missione” che uno dei capi dell'Ordine gli aveva affidato. Un Murtlap era sicuramente una creatura che non doveva trovarsi li e lui, uomo che teneva alle creature magiche, doveva fare qualcosa.. ma cosa?*

    @Charlotte_Mills, @Jane_Casterwill,