Hogwarts - 4° Piano
Hogwarts - 4° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Esperanza_Fuentes


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    SALA GRANDE-HOGWARTS


    *Una giornata estenuante giungeva quasi al termine, ed Esp aveva ancora tanto da fare. Quel giorno frequentò la lezione di trasfigurazione, non era una delle materie che la affascinavano di più ma era comunque essenziale e doveva apprenderla il più possibile. La sala grande era ancora gremita di studenti di tutte le età ma Esp non vedeva nessuno dei suoi amici. Era tanto che non aveva più cinque minuti per loro e la cosa la rattristava molto, si promise che avrebbe organizzato un pic-nic per loro uno di questi giorni. La Tassorosso era seduta in uno dei tavoli con una mano tra i rossi capelli e l'altra impegnata a fare piccole palline di carta per imbrogliare il tempo. Non si era mai annoiata tanto in vita sua, Esp trovava sempre qualcosa per divertirsi ma quella sera la stanchezza ebbe la meglio. Decise di alzarsi e fare una passeggiata tra i corridoi del castello finché non sarebbe arrivata l'ora di cena, magari scambiando qualche parola con altri ragazzi. Raccolse tutto il materiale che aveva poggiato sul grande tavolo e lo infilò nello zaino. Allargò il cravattino della camicia si sistemó la toga e si incamminó. Esp anche se non lo dava a vedere teneva molto all'aspetto estetico per questo prima di proseguire diede una veloce occhiatina al suo piccolo specchio, aggiustando con la mano destra un ricciolo ribelle che finiva sul suo viso pieno di piccole lentiggini. Ripose lo specchio nella tasca della gonna grigia a piaghe e proseguì saltellando. Giunta nei corridoi era già buio pesto e non vedeva neppure dove metteva i piedi. Quindi non ebbe scelta, tirò fuori dalla tasca anteriore dello zaino il suo catalizzatore magico e con voce decisa lanciò.. *

    LUMOS!



    *Dalla sua bacchetta uscì un fascio di luce bianca e grazie ad essa la Tassetta poté proseguire la sua passeggiata serale. A volte sostava davanti qualche quadro finché egli non si lamentava per la luce che gli mettevo addosso. Addirittura un quadro raffigurato un anziano con un grande cappello le diede della stupida.*

    Scusami tanto.. Non volevo disturbare.. Sto andando via.

    *E prosegui fino ad arrivare davanti il grosso portone della biblioteca. Esp pensò che era un posto perfetto per ripassare trasfigurazione quindi spalancò la porta ed entró.*

    BIBLIOTECA


    Per fortuna l'interno era ancora illuminato e di fronte a lei si vedevano scaffali enormi con migliaia di libri. Entrare in quel posto la estasiava sempre.. Adorava il profumo dei vecchi libri si sentiva come a casa. Prima di proseguire spense la luce della sua bacchetta, per il momento non le serviva più.*

    NOX!

    *La luce del suo catalizzatore si affievolí finché non si spense del tutto, quindi lo ripose nella tasca della toga. Poi girando tra le enormi pile di libri accatastati un po' ovunque trovò un libro assai curioso. Era una delle favole che la mamma le leggeva da bambina. Prese il libro e andò a sedersi su una poltrona accanto ad un candelabro aprì il libro e cominciò a leggere a mente.. *

    Tanto tempo fà, in un paese dove regnava la magia c'era un ragazzo di nome Jack..

    *Non passò tanto che ad Esp si cominciarono a chiudere gli occhi, fino a sprofondare in un sonno profondo.*

    @Eirwen_Quinn, @Ronald_Canard, @Helen_Benlor, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Percy_Smith, @Sprotte_Smerald, @Alex_Regers, @Sarah_Jonson, @Marcus_Largh, @Mihos_Renny, @Alexander_Morgenstern




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes mese scorso, modificato 2 volte in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 633
        Vera_Grace
    Corvonero
       
       

    [DORMITORIO DI CORVONERO - STANZA R.L.MONTALCINI]

    Dove sarà finito!? Sono sicura di averlo portato!!!

    *Disse Vera tra sé e sé. Stava rovistando da una decina di minuti nel suo spazioso baule. L'oggetto della sua ricerca era il suo libro preferito che la corva era certa di aver messo nel bagaglio prima di partire per Hogwarts. Lo aveva già letto decine di volte ma, con intervalli di tempo più o meno lunghi, adorava sfogliarne le pagine e scorrere con gli occhi le piccole scritte stampate. Quel giorno era una di quelle volte ma, anche per colpa del suo disordine, la faccenda si stava rivelando complicata. Così, dopo un altro minuto di ricerca, la ragazza decise di trovare una soluzione alternativa: la biblioteca. Poteva controllare se c'era una copia del libro o cercarne un altro che la incuriosisse. Si mise il mantello abbandonato sulla coperta bronzo-blu del letto e, dopo aver sbirciato nello specchio per verificare la decenza del suo aspetto, uscì dall'amato dormitorio per dirigersi verso la biblioteca. I corridoi erano bui ma con l'aiuto della bacchetta riuscì a cavarsela egregiamente. Non incontrò nessuno a quando arrivò davanti alla porta dell'edificio e l'aprì si trovò davanti una sorpresa.*

    [BIBLIOTECA]

    *Seduta in poltrona, chiaramente addormentata, stava Esperanza, una sua carissima amica di Tassorosso. Sapendo quanto la ragazza avesse il sonno pesante decise di coglierla alla sprovvista. *

    nox!

    *Sussurrò la corva spegnendo la bacchetta e lasciando a illuminare la stanza solo i candelabri. Si avvicinò con estrema cautela all'amica, facendo attenzione a non svegliarla. Non era difficile, era sempre stata brava a camminare furtivamente, da piccola amava fare scherzi a suo papà quando si addormentava sul divano dell'accogliente salotto di casa Grace. Arrivò alle spalle della tassetta e esclamò facendo attenzione a non alzare troppo il tono di voce:*

    BUU!

    *Sorrise e appoggiò le mani sulle spalle dell'altra ragazza, pregustando già la sua reazione.*

    @Esperanza_Fuentes, @Alex_Regers


  • Alex_Regers

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 189
        Alex_Regers
    Corvonero
       
       

    [DORMITORIO]

    *Alex era disteso sul suo letto accarezzando il suo gatto e ricopiando gli appunti di pozioni quando gli venne la brillante idea di andare in biblioteca per fare due passi ma allo stesso tempo trovare un posto tranquillo per studiare. Inoltre voleva scrivere una lettera per sua madre con allegata una sua foto, gli mancava molto ma non voleva pensarci troppo o non si sarebbe mosso da lì. raccolse tutte le cose in uno zaino, mise il suo gatto in un'ammucchio di vestiti per farlo stare comodo mentre sarebbe stato fuori, si guardò allo specchio e uscì a passo svelto. nei corridoi non si vedeva nulla così prese una candela dal proprio zaino e la accese con dei fiammiferi che aveva sempre con se. dopo un pò di giri per il castello arrivò davanti al grande portone della biblioteca.*

    [BIBLIOTECA]

    *Aprì il portone ed entrò nella biblioteca spegnendo la candela. un pò più in là aveva intravisto due ragazze che conosceva. Una di loro era Vera la ragazza con cui forse aveva parlato di più, mentre l'altra era Esperanza, la ragazza dei biscotti al cioccolato. Vide Vera arrivare di soppiatto verso Esp, così quando fu arrivata la salutò con un cenno della mano e con un sorriso e si andò a sedere verso un tavolo vuoto su cui poter poggiare le sue cose. mise da parte gli appunti di pozioni e iniziò a scrivere la lettera alla madre con un sorriso stampato in faccia, come se lo potesse vedere, prendendosi una pausa ogni tanto per riflettere su cosa scrivere.*



    @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace,




    Ultima modifica di Alex_Regers mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *Era stata una giornata molto dura per la Tassorosso, tanto dura che appena inizió a leggere il suo libro cadde in sonno profondo, ignorando le persone che potevano entrare in biblioteca. Esp sonnecchiava beatamente in una calda poltrona di velluto, scaldata dal calore dei candelabri che davano una fioca luce all'enorme stanza.*

    BUU!

    *Borbottó l'amica Corvonero che entrando la vide rannicchiata lì, sicuramente cercò di spaventarla, ma quella mossa non parve avere tanto successo, perché Esp cominciò a scalciare e a piagnucolare dicendo frasi senza senso. *

    Dai mamma è ancora presto.. Fammi dormire un altro po'!!!

    *E si girò sul fianco destro abbracciando un morbido cuscino damascato blue elettrico. A riportarla alla realtà fu una voce a lei non tanto familiare che era entrato per cercare di studiare e invece gli toccò assistere a quel teatrino che la pel di carota inconsciamente mise sú. Salutò gentilmente Vera e prese posto in uno dei grandi tavoli. Esp aprì leggermente gli occhi e vide la sua migliore amica sorridergli si girò di scatto e cadde sul grande tappeto facendo un rumore terribile. Si vergognó tantissimo, non si era mai addormentata così, specialmente in luoghi pubblici.*

    Vera? Oh no! Mi sono addormentata!

    *Poi guardando Alex in silenzio a leggere gli venne spontaneo farsi una domanda.*

    Ti prego Vera dimmi che non russavo!

    *È guardando l'amico con un filo di imbarazzo dipinto in faccia.. *

    Ciao Alex! Spero di non averti disturbato!

    *La tassetta era ormai di mille colori voleva solo sparire da lì, ma si limitò a nascondersi dietro uno dei grandi scaffali, facendo finta di rimettere il libro al suo posto. *

    @Alex_Regers, @Vera_Grace, @Lucens_Fulla, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn, @Helen_Benlor, @Robert_Dippett, @Cassandra_Gibbs, @Mihos_Renny, @Sansa_Stark, @Carlo_Jack, @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 633
        Vera_Grace
    Corvonero
       
       

    *Un ragazzo entrò in bibilioteca. Era Alex, che gentilmente la salutò senza far rumore. Vera apprezzò molto e ricambiò il saluto sorridendo. Esperanza intanto stava ripetendo frasi senza senso abbracciando il morbido cuscino. *

    Dai mamma è ancora presto.. Fammi dormire un altro po'!!!

    *Disse l'amica. La corva non riuscì a trattenersi e iniziò a ridere a crepapelle.*



    Vera? Oh no! Mi sono addormentata!

    Ti prego Vera dimmi che non russavo!


    *Aggiunse poi la tassetta cadendo rumorosamente sul tappeto che ricopriva il pavimento e accorgendosi della presenza di Alex. Vera, senza smettere di ridere, aiutò l'amica a rialzarsi e la tranquillizzò.*

    No, tranquilla! Comunque, una figuraccia con la F maiuscola! Mi dispiace, non volevo...

    *Disse poi un po' più seriamente. Con mooolta fatica smise di ridacchiare e, accorgendosi dell'imbarazzo dell'amica (anche grazie al colore del suo viso che assomigliava ormai a quello dei capello), la seguì dietro gli scaffali.*

    Che stavi facendo di così divertente da farti crollare così?!

    *Esclamò a bassa voce Vera per non disturbare Alex anche se ormai doveva essersi accorto del trambusto. La corva sperava di non aver infastidito Esperanza, magari non voleva essere disturbata e lei le aveva fatto fare una figura non proprio invidiabile...!*

    @Esperanza_Fuentes, @Alex_Regers


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *La Tassorosso prese ormai il colore rosso della poltrona, e in preda all'imbarazzo andò a nascondersi dietro agli scaffali seguita dall'amica Corvonero.*

    Che stavi facendo di così divertente da farti crollare così?!

    *Vera sembrava essere dispiaciuta per averla svegliata, in realtà Esperanza le fu molto riconoscente. Ovviamente la Corva non sapeva nulla della serata o per meglio dire nottata trascorsa il giorno precedente al Salils.*

    Per fortuna sei stata tu a svegliarmi. Pensa se fosse entrato un prefetto o peggio.. Un'insegnante.. Ieri verso le dieci di sera ho accompagnato un nuovo studente della tua stessa casata ad acquistare una nuova bacchetta. Ignorando che la proprietaria del negozio era la preside. Abbiamo violato il coprifuoco e per giunta siamo rientrati tardi al castello. Poi con il pensiero della punizione che mi avrebbe affidato la signorina Mills non sono riuscita a prendere sonno e mi sono appisolata qui. A proposito il nuovo ragazzo si chiama Ronald Canard, e molto carino. Lo conosci?



    *Esp aveva pronunciato più di duecento parole in due secondi, sperando di non aver confuso l'amica. Anche se le circostanze non furono delle migliori le aveva fatto bene confidarsi con lei, era tanto tempo che non lo facevano. Ripose il libro al suo posto e andarono insieme nel salone d'ingresso dove Alex leggeva beatamente.*

    E tu? Che mi racconti? Cosa hai fatto in questi giorni?

    *Si sedette su una seggiola cercando di evitare lo sguardo del corvonero intendo a leggere. *

    @Ronald_Canard, @Alex_Regers, @Vera_Grace, @Ailea_Fuentes,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes mese scorso, modificato 2 volte in totale


  • Alex_Regers

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 189
        Alex_Regers
    Corvonero
       
       

    *Alex sentì un gran trambusto dove prima c'erano Esperanza e Vera. si girò per controllare che fosse tutto ok e vide una scena molto comica. Esperanza, che poco prima dormiva beatamente sulla comoda poltrona, era rotolata a terra. Alex non riuscì a fare a meno di ridere, sperando però di non mettere troppo in imbarazzo la tassorosso.*



    Ciao Alex! Spero di non averti disturbato!

    *disse la giovane tassorosso evidentemente imbarazzata*

    oh no no tranquilla stavo solo finendo di scrivere una lettera

    *disse Alex, aveva ormai finito e imbustato la lettera per la madre dove scrisse la sua giornata. era la parte della giornata migliore, rilassarsi e scrivere a sua madre. Da piccolo aveva sempre amato e stimato sua madre più di chiunque altro e Vera, era forse l'unica a saperlo. Alex aveva notato le due ragazze andare di nuovo nel salone d'ingresso cosi gli sorrise*

    @Vera_Grace, @Esperanza_Fuentes,




    Ultima modifica di Alex_Regers mese scorso, modificato 2 volte in totale


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 54
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Torre corvonero]
    *Dopo aver fatto la lezione di trasfigurazione, volle trovare un posto tranquillo, dove poche persone potessero disturbarlo, un po’ per scrivere a sua madre ed anche per ripassare le lezioni che avevano fatto. E quindi pensò:*

    Sala comune no…, sala grande no, nelle varie aule mi sa che non posso starci senza un prof , la guferia no forse dopo, la Biblioteca. Sì giusto la biblioteca

    *Scendendo le scalinate ma sbagliò la direzione o meglio le scale gli fecero sbagliare più di una volta la strada poiché lo fecero andare prima su poi a destra a sinistra, e poi giù, ma dovette aspettare un po’ perché le altre scale non erano ancora al posto giusto per andare in biblioteca* .

    accidenti a queste scale! È un bell'enigma capire cosa vogliono fare queste scale

    *Brontolando tra se e se. Arrivò alla biblioteca.*
    [Biblioteca]
    *Quando arrivò alla biblioteca, vide due studentesse e uno studente. Si avvicinò per vedere chi fossero, una era l’amica di punizione e cioè Esperanza, mentre l’altra ragazza era , una sua compagna corvonero, il ragazzo era Alex un suo compagno di Casa. Si avvicinò alle due e le salutò*

    Ciao Vera. Ciao Esperanza e ciao Alex, Che state facendo di bello ? Posso ripassare con voi ?

    *E attese le reazioni delle tre persone che erano lì in quel momento.*


    scusatemi se la role fosse corta
    @Alex_Regers, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *La giovane Tassorosso cessò di parlare con l'amica quando sentii una voce molto familiare. Era il suo nuovo amico Ron, e guarda caso Esp stava proprio parlando di lui. Andò verso di lui tirandolo per un braccio, e con aria soddisfatta lo presentò ai due amici che si trovavano lì. *

    Vera.. Alex.. Lui è Ronald e del primo anno e della vostra stessa casata.

    *Diede un abbraccio a Ron e lo invitó a sedersi con loro. Sperando che nessuno menzionasse la brutta figura che aveva appena fatto. La pel di carota lo conosceva appena, ma era come se lo conoscesse da sempre si era molto legata a lui in quei giorni.*

    Stavo raccontando a Vera di ieri sera al Salills.. E alla punizione che riceveremo..



    *Anche se dovevano scontare una punizione Esp era positiva. Almeno avrebbero potuto passare un po' di tempo in più insieme. E speró che la prossima volta si sarebbero ritrovati in altre circostanze migliori. La buffa ragazza si alzò e andò verso uno degli enormi scaffali per cercare un libro di trasfigurazione. Era molto indietro con quella materia e voleva approfittarne per ripassare un po' prima che la preside Mills li chiamasse per il castigo. Il libro era riposto su una delle mensole più alte ed Esp era troppo bassa per arrivarci, quindi estrasse la bacchetta dalla tasca e decisa lancio l'incantesimo d'appello.*

    ACCIO LIBRO!

    *Ripose nuovamente il catalizzatore in tasca e saltellando contenta tornó dai suoi amici. *

    @Ronald_Canard, @Vera_Grace, @Alex_Regers,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Alex_Regers

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 189
        Alex_Regers
    Corvonero
       
       

    *Alex aveva appena finito di firmare la lettera quando una nuova sagoma entrò in biblioteca. Era Ronald, un ragazzo della sua casata, che aveva anche intravisto alla sua ultima lezione di pozioni e difesa contro le arti oscure. mise la pergamena nello zaino e aspettò che il nuovo arrivato si avvicinasse.*



    Vera.. Alex.. Lui è Ronald e del primo anno e della vostra stessa casata

    *disse Esperanza, Alex conosceva solo di vista il giovane ragazzo corvonero così ne approfittò per presentarsi.*

    oh, io sono Alex Regers. Credo che ci siamo già intravisti a qualche lezione comunque piacere.

    *disse il giovane ragazzo dai capelli biondi. Poi scavando nello zaino prese il suo raccoglitore dei disegni, facendo i questo modo però alcuni disegni si spersero per il pavimento così con un semplice sbuffo si abbassò e li raccolse. Il disegno era una sua più grande passione fin dalla tenera età. Quando viveva tra i babbani era sua abitudine chiudersi in camera, cantando ascoltando musica e disegnare. La musica e il disegno erano le due cose che amava di più al mondo, oltre sua madre e sua sorella ovviamente, distogliendosi da quei pensieri finì di raccogliere i disegni da terra e ritornò seduto sulla sua sedia. Una volta seduto cercò delle pergamene libere per poter disegnare sparpagliando così i suoi disegni per l'album. L'essere ordinati non era sicuramente un pregio di Alex.

    @Vera_Grace, @Ronald_Canard, @Esperanza_Fuentes,


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 54
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Biblioteca]

    *Dopo quando entrò in biblioteca, la sua amica Esperanza lo tirò per il braccio e presentandolo ad Alex e a Vera. Anche se al dire il vero loro, si conoscevano già almeno di vista, poiché erano tutte e tre dei Corvonero, perché alla fine si sarebbero dovuti incontrare in ogni caso . *

    Mi sa che ci conosciamo di vista poiché siamo anche tutti e tre dei corvonero. E poi ci siamo visti a qualche lezione.


    *Poi lo abbracciò e lui ricambiò il saluto con Esperanza che gli disse che stava raccontando la loro avventura dopo il coprifuoco e della punizione che lui ed Esperanza avrebbero dovuto subire.*

    Speriamo che non sia una cosa troppo pericolosa.

    *Dopo essersi seduto e cercando di non pensare alla punizione, vide che la tassorosso stava andando in uno dei corridoi con gli armadi pieni di libri e notò che alcuni di essi svolazzavano in giro per rendere la vita al bibliotecario di turno un po’ più movimentato il lavoro.
    Mentre la tassorosso stava facendo ciò, l’altro corvonero prese dalla sua borsa un album da disegno e mentre lo stava facendo cosi alcuni fogli gli caddero per terra, Ron quasi per abitudine cercò di aiutarlo a raccogliere i fogli e intravide bei disegni. Poi si rimise seduto e cominciò a scrivere a sua madre. Dicendole che aveva infranto il coprifuoco, perché lì a Hogwarts le sveglie babbane non funzionavano bene e chiedendole se poteva comprare degli orologi da Maghi. E chiuse la lettera e la mise nello zaino che si era portato dietro per la lezione e tirando fuori una delle altre pergamene di Trasfigurazione usci anche un oggetto cubico con dei quadratini colorati mischiati, era uno dei suoi Cubi di Rubik classici (un tre per tre per 3), era uno dei suoi passatempi che si poteva permettere qua a Hogwarts perché i giochi nel cellulare non avrebbero potuto funzionare. *




    migliore poco che niente, no ?
    @Vera_Grace, @Esperanza_Fuentes, @Alex_Regers,


  • Vera_Grace

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 633
        Vera_Grace
    Corvonero
       
       

    Per fortuna sei stata tu a svegliarmi. Pensa se fosse entrato un prefetto o peggio.. Un'insegnante.. Ieri verso le dieci di sera ho accompagnato un nuovo studente della tua stessa casata ad acquistare una nuova bacchetta. Ignorando che la proprietaria del negozio era la preside. Abbiamo violato il coprifuoco e per giunta siamo rientrati tardi al castello. Poi con il pensiero della punizione che mi avrebbe affidato la signorina Mills non sono riuscita a prendere sonno e mi sono appisolata qui. A proposito il nuovo ragazzo si chiama Ronald Canard, e molto carino. Lo conosci?

    *Aveva raccontato tutto d'un fiato tutto d'un fiato Esperanza. Una caratteristica che le accomunava era proprio quella: erano entrambe chiacchierone e entrambe parlavano molto velocemente. Forse era quello che permetteva loro di andare così d'accordo…! Poi l'amica le chiese come andava e Vera, non avendo fatto niente di spettacolare rispose vaga.*

    Oh, Ronald… sì, lo conosco! Sai, è un corvonero, ci siamo incrociati un po' di volte! Ma mi spieghi perché tu trovi tutti carini??!! Comunque non penso che la punizione sarà terribile, semmai un po' faticosa. La preside può essere molto severa ma non credo che vi faccia fare qualcosa di pericoloso…
    Io questa settimana non ho fatto praticamente nulla di interessante. Aspetta, ho accompagnato Alex al negozio di bacchette


    *Fece una pausa mentre si dirigevano verso la sala. Il ragazzo stava scrivendo una lettera e Vera pensava di sapere a chi era rivolta. Alex si era confidato con lei a Hogsmeade e la corva era rimasta molto colpita ma anche emozionata. era contenta che il suo compagno fosse riuscito a liberarsi di quelle esperienze, non doveva essere stato facile e, per quanto lei avesse avuto un'infanzia felice lo capiva ugualmente. Gli sorrise e riprese a raccontare.*

    Io non ero mai stata in un negozio di bacchette, figurati accompagnarci qualcuno! Ero emozionatissima, e credo anche Alex dato che comprarne una dev'essere una cosa meravigliosa. Oh, ciao Ronald!

    *Aveva salutato l'amico sorridendo. Poi Esperanza aveva aggiornato Ron su ciò che stava succedendo.*

    Stavo raccontando a Vera di ieri sera al Salills.. E alla punizione che riceveremo..

    Speriamo che non sia una cosa troppo pericolosa.

    *Disse il corvonero dopo aver salutato sia lei che Alex. Vera si infilò allora nel discorso ripetendo ciò che prima aveva detto all'amica.*

    Non penso che lo sarà… è più probabile che sia qualcosa di noioso!



    *Disse la ragazza ridacchiando.*

    @Alex_Regers, @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard




    Ultima modifica di Vera_Grace mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *Fu molto appagante chiacchierare con Vera, specialmente dopo la fuguraccia che aveva fatto, gli raccontó della sera precedente al Salills e della punizione che dovevano scontare e poi gli raccontó anche di Ronald, un ragazzo che aveva conosciuto qualche settimana fà e di quanto era stato carino con lei.*

    Oh, Ronald… sì, lo conosco! Sai, è un corvonero, ci siamo incrociati un po' di volte! Ma mi spieghi perché tu trovi tutti carini??!! Comunque non penso che la punizione sarà terribile, semmai un po' faticosa. La preside può essere molto severa ma non credo che vi faccia fare qualcosa di pericoloso…
    Io questa settimana non ho fatto praticamente nulla di interessante. Aspetta, ho accompagnato Alex al negozio di bacchette.


    *Esp guardò Vera con aria critica, la Tassorosso era di già al terzo anno e non si era mai interessata hai ragazzi ma se qualcuno si interessava a lei era proprio carino dentro e fuori.*

    Vera.. Amica mia.. Ronald e carino perché possiede un animo buono e mi aiuta sempre in qualsiasi cosa. Ora ti faccio io una domanda.. Mi spieghi perché a te non piace mai nessuno? Oh forse ti piace qualcuno.. Tipo.. Alex? Vi ho visti molto vicini in questi giorni.. Forse non me lo vuoi dire?



    *Esp si mise a ridere molto rumorosamente. Adorava vedere le guance rosse sul volto dell'amica Corvonero.. Prese la ragazza per mano e la invitò a sedersi lontano da tutti, così avrebbero potuto parlare senza essere interrotti.*

    @Ronald_Canard, @Vera_Grace, @Alex_Regers,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 633
        Vera_Grace
    Corvonero
       
       

    Vera.. Amica mia.. Ronald e carino perché possiede un animo buono e mi aiuta sempre in qualsiasi cosa. Ora ti faccio io una domanda.. Mi spieghi perché a te non piace mai nessuno? Oh forse ti piace qualcuno.. Tipo.. Alex? Vi ho visti molto vicini in questi giorni.. Forse non me lo vuoi dire?

    *Ribattè l'amica ridendo forte. Vera alzò gli occhi al cielo: la tassetta non poteva fare a meno di cercare di trovare qualcuno con cui metterla.*

    Esperanzaaa! Sei terribile!

    *Esclamò pestandole il piede. Sorrise anche lei, la risata dell'amica era contagiosa come poche altre. Recuperò con molta difficoltà un espressione seria e ammonì Esperanza.*

    Tutte le volte che parliamo finiamo a questo punto…



    … e va bene, come farei senza di te! E soprattutto, come faccio a farti capire che non ti sto nascondendo niente dei fatti miei?!


    *Concesse alla fine illuminando il volto con un sorriso esasperato ma sincero. Avrebbe detto tutto alla sua amica, erano molto legate. Era bello parlare con la pel di carota, anche se a volte era estenuante era comunque molto simpatica e disponibile!*

    @Esperanza_Fuentes, @Ronald_Canard, @Alex_Regers,
    [align=center]


Vai a pagina 1, 2  Successivo