Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Rose Weasley
    Salone d'Ingresso - Mar 12 Novembre 2019 - 22:45



    Alcune chiarezze onde evitare di sbagliare e di non essere coerenti con la storia e l'ambientazione.

    Citazione:
    La Timeline e la spiegazione di ciò che è avvenuto, assieme a molti altri dettagli, la potete trovare cliccando su questo link.
    Tutti gli studenti possono partecipare a questo evento molto particolare e differente dalle semplici Role. Chi non ha partecipato alla precedente può partecipare tranquillamente a questa role, l'importante è scrivere di essere nel gruppetto di studenti fin dalla prima volta che si è formato.

    Sarà possibile rispondere a questo topic solo dopo il primo post di Rose Weasley.




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 4 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  •    
       

    *Rose era rimasta per giorni e giorni incuriosita.
    Un Sabato mattina era, senza volere, capitata all'entrata del corridoio del terzo Piano. Non se n'era accorta, fu solo la voce di uno dei Prefetti di Hogwarts a fermarla, solo una volta giunta nella Sala Grande durante la colazione in compagnia dei compagni di scuola aveva realizzato ciò che era successo.
    Ad inizio anno scolastico la Preside Mills aveva spiegato che, oltre al vietato accesso alla Foresta Proibita, quell'anno era vitato anche l'ingresso al terzo piano del castello.
    Ma perché?
    C'era qualcosa di pericoloso? O di vietato?
    Rose Weasley e i suoi amici erano rimasti incuriositi da ciò che era accaduto alla Grifondoro dai folti e ribelli capelli rossi, un mix che aveva ereditato dai suoi genitori: Hermione Granger e Ronald Weasley.
    “Che dite se provassimo un giorno di questi a dirigerci verso quel misterioso ignoto?” furono le famose parole pronunciate dalla tredicenne, incuriosita e alla fine decisa a scoprire di più. Fu così che i presenti decisero di organizzarsi per incontrarsi una sera, dopo il coprifuoco, avrebbe ovviamente mandato una piccola lettera via gufo a chi, come lei, era talmente curioso da infrangere quella piccola regola scolastica.
    Quella mattina aveva scritto di proprio pugno delle brevi lettere via gufo che il proprio amico volatile avrebbe consegnato in tempo.*

    Citazione:
    Ciao,
    ti aspetto assieme agli altri ragazzi alle 22.45 nell'atrio del castello per andare a scoprire cosa tanto ci incuriosisce.

    Firmato
    Rose Granger-Weasley

    *Una semplice lettera che, se intercettata da altri studenti, non avrebbe rivelato nulla di sospetto.
    Rose sorrise nel rileggere la propria scrittura.. era davvero su di giri per quella serata, avrebbero finalmente messo fine a tutti gli interrogativi che quel gruppetto di studenti si era fatto da li a qualche settimana prima.
    Nei giorni passati Rose aveva cercato possibili informazioni sul perché non fosse permesso l'ingresso agli studenti a quel corridoio, ma tutto fu invano. Nessuno sapeva nulla e i professori non contribuivano.
    La giornata della Grifondoro passò veloce e, solo verso le dieci e mezza di sera la ragazza, nella propria sala comune, cercò di non attirare l'attenzione. Le sue compagne di stanza dormivano già beate e tranquilla, mentre nella Sala Comune l'unica persona ancora sveglia era uno studente intento a studiare per una possibile interrogazione di Pozioni il giorno successivo.
    Non dando nell'occhio uscì dalla grande e accogliente sala, percorse le numerose scale cercando di non incontrare Prefetti o Insegnanti fino a giungere al piano terra del castello.




    Vestita in abiti casual, e non con la solita divisa che indossava tutti i giorni, si sentiva più libera nei movimenti.
    Giunta nel salone d'Ingresso non si sorprese quando scoprì di essere la prima ad essere giunta all'appuntamento. Non le resta che aspettare i suoi compagni di avventura.*

    @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Marshall_Gallagher, @Alice_Latorre, @Leila_Clarke, @Valerio_Mulee, @Zack_Plans, @Sarah_Khan, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Eirwen_Quinn, @Natuk_Denatura, @Eirwen_Quinn, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Kara_Wolf, @Manuel_Maiuolo, @Simax_Albi, @Andrea_Lewis, @Sarah_Jonson, @Aurora_Quinzel, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Esperanza_Fuentes, @Katrin_Hopkirk, @Penny_Hotter, @Rosaline_Barnes, @Sprotte_Smerald, @Michael_Thompson, @Vera_Grace, @Aliark_Paddlemere, @Stellagiulia_Clarke, @Kate_Robinson,


  • Lucretia_Holland

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 230
       
       

    *Lucretia aveva iniziato il suo primo anno con il piede giusto, seguiva le lezioni, stava al passo con i compiti, ma, nonostante le molte regole, il castello di Hogwarts, era pieno di segreti, passaggi e misteri. La sua indole era curiosa e, diciamolo, sprezzante di alcune regole...*

    "In fondo, si tratta solo di qualche piccola imprudenza, non è proprio infrangere le regole"

    *Si diceva la Grifondoro, e di certo non poteva non dare ascolto al suo spirito avventuriero, faceva pur sempre parte della casata più coraggiosa, doveva esserne degna.*

    Ma si, cosa può mai succedere!

    *Disse ad alta voce guardando la sua Civetta bianca come la neve, osservarla con i suoi enormi occhi scuri, e inclinando leggermente la testa verso destra, come in risposta alla sua padroncina*

    Oh, Myra, non guardarmi così, come rifiutare una proposta così allettante

    *Sventolò il foglio di pergamena, che aveva ricevuto da Rose Weasley, davanti al muso di Myra, che diede una lieve scossa alle sue ali. Era solita parlare con lei, non che fosse matta, ma sapeva che la capiva e molte volte aveva trovato in lei una confidente migliori di qualsiasi essere umano. Dondolò sul letto con fare pensoso, doveva forse prendere qualcosa?*

    "La bacchetta ovviamente."

    *Era molto contenta della sua bacchetta, ci si trovava bene e non poteva essere diversamente, visto che aveva sentito con essa subito una connessione, dopo che nel negozio di Olivander gli era stata proposta.*

    "E' la bacchetta a scegliere il mago."

    *gli aveva detto subito il signore, e ricordava che anche suo padre le aveva detto così, le volte in cui gli raccontava dei suoi primi giorni ad Hogawarts. Lucretia, notò che era molto presto, e decise di studiare in attesa dell'appuntamento di quella sera, perciò scese nell'accogliente Sala Comune e, posizionandosi ad un tavolino accanto al camino, prese il libro di Incantesimi. Dopo mezz'ora le sembrò ormai chiaro che non sarebbe mai riuscita a concentrarsi, tanta era l'euforia per quella sera. Ricordava che la preside aveva negato l'accesso a quell'area del castello, subito dopo aver menzionato che la Foresta Proibita era da loro inaccessibile, pertanto cominciò a fantasticare su cosa mai potesse esserci di tanto pericoloso o non, da negare loro di entrare. Anche i prefetti erano stati chiari al riguardo: avevano detto che era severamente vietato avvicinarsi all'ingresso del terzo piano e altre cose a cui non aveva prestato molta attenzione. *


    *Dopo essersi recata a cena, Lucretia risalì in camera e gioco agli scacchi dei maghi con una sua compagna di stanza. Il tempo scorreva veloce e quando si rese conto che mancava più o meno un'ora, scese, con una scusa, nella Sala comune. Verso l'orario dell'incontro, la sala era quasi libera, se non fosse stato per uno studente tutto impegnato a studiare, così teso con la testa sul libro che rese facile a Lucretia l'uscita. Una volta fuori, guardò il corridoio e per sua fortuna era libero, e, soprattutto, non erano occupato dai loro prefetti. Prese così, a camminare con passo veloce ma silenzioso, ripercorrendo mentalmente la mappatura della scuola, nonostante le lezioni, si era sempre fatta qualche passeggiata lungo il castello, imparandone ben presto corridoi e stanze. Fu qualche minuto dopo che si ricordò che il punto d'incontro non era l'ingresso al terzo piano, ma il Salone d'ingresso, perciò deviò il percorso in sua direzione. Quando arrivò, su due piedi, così al buio non notò nessuno, perciò si poggiò con le spalle al muro, vicino ad una statua.*

    "Meglio starsene nascosti, dovesse arrivare qualcuno."

    *Pensò, ma dopo qualche secondo udì un fruscio e un movimento quasi impercettibile più avanti a lei, fece un passo silenzioso, si abbassò leggermente per avere la luce lunare a suo favore, e notò un chioma rossa luccicante, sotto il bianco lunare. L'inconfondibile chioma, non poteva che tradire la sua proprietaria: Rose Weasley, perciò si avvicinò silenziosa e la chiamò.*

    Ehi Rose, sei tu? Lumos!

    *Lucretia lanciò Lumos con la bacchetta sotto il mantello leggermente aperto, per far passare una luce tale da vedere la persona davanti a lei, ma non così forte da richiamare l'attenzione. Vide con sollievo che era proprio Rose.*


    @Rose_Weasley




    Ultima modifica di Lucretia_Holland 4 settimane fa, modificato 4 volte in totale


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 307
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato
       
       

    [SALA GRANDE - MAR 12 NOVEMBRE - 07:45]


    *Seduta al tavolo dei rosso oro, una strega tredicenne ringraziò con una carezza e un pezzo di pane tostato il maestoso gufo che le aveva appena consegnato la posta. Pochi istanti dopo il grigio volatile aprì le ali e insieme agli altri suoi simili prese la via della guferia, dove si sarebbe riposato durante il giorno.
    I verdi occhi, dopo aver seguito il volo dei rapaci, tornarono a prestare attenzione alla lettera posata accanto al calice piene di succo di zucca.*

    ”Chissà chi mi ha scritto, non aspettavo nessuna lettera. A papà sono settimane che non scrivo, dopo avergli mandato i cd non mi sono più fatta sentire. Prima o poi dovrò trovare il modo di recuperare il rapporto, senza rinunciare alle risposte che voglio.”

    *Pensò con un sospiro mentre, aiutandosi con il coltello pulito, apriva la busta. Il contenuto fu una sorpresa, non si era certamente scordata di quella conversazione, come avrebbe potuto quando aveva passato le ultime settimane a cercare di scoprire qualcosa in merito; tuttavia temeva che gli altri non si sarebbero più interessati a scoprire cosa si nascondeva nel corridoio del terzo piano. Per fortuna almeno Rose Weasley sembrava curiosa quanto lei di venire a capo del mistero e con quella lettera la invitava a incontrarla quella sera stessa per andare a scoprire qualcosa di più.*


    *La giornata si trascinò lenta, le lezioni sembravano non finire mai e l’assenza del lavoro al pub del villaggio rese noiosa la giornata della giovane. Il problema ovviamente non erano le lezioni, ma l’unico evento che interessava davvero alla ragazza quel giorno sembrava sempre troppo lontano.
    I suoi compagni la videro trascinarsi da un’aula all’altra o studiare al solito tavolo in biblioteca sempre irrequieta, come in attesa di qualcosa di importante; pochi tuttavia sapevano cosa passava per la sua testa, non solo perché lì a scuola non aveva amici stretti, ma anche perché in pochi avevano partecipato alla conversazione che aveva dato inizio a tutto quello.
    Quando finalmente l’ora di cena arrivò, Eirwen non ne poteva più di aspettare; si sedette al suo tavolo e, mentre riempiva il piatto di arrosto e patate, non potè fare a meno di chiedersi come facevano i suoi compagni a non lasciarsi divorare dalla curiosità.
    La cena trascorse lenta e tranquilla, la giovane cercò di fare conversazione con qualche compagno e si concesse di assaporare qualche cucchiaiata di dolce. Quando si diresse verso la torre di Grifondoro i corridoi iniziavano già a svuotarsi, chiaro segno del fatto che aveva indugiato più a lungo del solito nella cena.*


    [SALONE DI INGRESSO - MAR 12 NOVEMBRE - 22:45]


    *Le ultime ore le aveva trascorse nella sua stanza nel dormitorio femminile, cercando di sistemare gli appunti presi durante la giornata. La stanza era vuota, le sue coinquiline tanto per cambiare non erano presenti, a farle compagnia solo il felino rosso acciambellato accanto ai suoi piedi. Fortunatamente era riuscita ad immergersi nel compito ed il tempo era volato, quando finalmente chiuse anche il quaderno di Difesa l’orologio le annunciò che era quasi ora di andare.
    Dall’armadio prese dei semplici jeans blu e una comoda e calda felpa grigia, una volta pronta si avvicinò al letto per salutare il gatto che la guardava con disapprovazione.*

    Smettila di guardarmi così Haru, in tre anni questa è la prima volta che esco dopo il coprifuoco. Dovresti essere orgoglioso di me!

    Andiamo Quinn è ora di comportarsi da vera Grifondoro!


    *Dopo il piccolo discorso di incitamento, con la bacchetta stretta in mano al sicuro nella tasca anteriore della felpa, scese le scale e senza farsi notare si diresse al luogo dell’incontro.
    Stava scendendo gli ultimi gradini quando una voce e una luce ruppero il silenzio, qualcuno era già arrivato.; si avvicinò con cautela per assicurarsi che non fosse un insegnante o un Prefetto e quando si accorse che si trattava di due studentesse rilassò le spalle e si avvicinò.
    Una delle due era Rose, l’altra invece non la conosceva, ma sembrava una matricola.*

    Buonasera ragazze!

    *Disse per annunciarsi, mantenendo un tono di voce basso, non aveva incontrato nessuno per i corridoi, ma era meglio non rischiare.*

    @Ronald_Canard, @Sansa_Stark, @Jane_Casterwill, @Helen_Benlor, @Esperanza_Fuentes, @Penny_Hotter, @Robert_Dippett, @Livia_Kira, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Lucretia_Holland, @Tsukiko_Hayashi, @Gianna_Fields, @Charlotte_Mills, @Vera_Grace, @Sarah_Jonson, @Sylvia_Turner, @Adriano_Verta, @Sprotte_Smerald, @Dorcas_Moore, @Stefano_Draems, @Giovanni_Pische, @Rose_Weasley, @Alex_Regers, @Cassandra_Gibbs, @Megan_Torres, @Katrin_Hopkirk, @Ailea_Fuentes, @Jade_Mcmeids, @Nick_QuasiSenzaTesta, @Kevin_Mitchell, @Samuel_Mancini, @Matthias_Buxass, @Amelia_Pond, @Kristal_Thratchet, @Bimba_Bella, @Lucens_Fulla, @Antonio_Goldstain, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Cassandra_Evens, @Elly_Mckallagen, @Isabel_Ambrois, @Carlo_Jack, @Rachel_Watson, @Sarah_Khan, @Sarah_Darcy, @Phoebe_Wolfshard, @Cosetto_Silverwing, @Nicol_Halliwell, @Eleonora_Harrington, @Emily_Banks, @Jazmine_Vera, @Isabella_Stewart, @Kate_Robinson, @Lilly_William, @Rosaline_Barnes, @Elena_Obrien, @Alexander_Morgenstern, @Gabriel_Flitwick, @Stellagiulia_Clarke, @Helena_Vicious, @Kate_Austen, @Keith_Connington, @Lena_Richards, @Martina_Curcio, @Beitris_Scott, @Selene_Frost, @Michael_Thompson, @David_Bigger, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Marshall_Gallagher, @Alice_Latorre, @Leila_Clarke, @Valerio_Mulee, @Talia_Rosewige, @Iris_Dolphin, @Loren_Grey, @Martha_Hemingway, @Dionne_Moore, @Chloe_Hills, @Sarah_Darcy, @Andrew_Oldea, @Isabelle_Lightness, @Elena_Canniel, @Celia_Lavender, @Frank_Fireboom, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Eirwen_Quinn, @Natuk_Denatura, @Jennyfer_Hastings, @Alessandra_Puntel, @Niki_Valdez, @Valeria_Bologna, @Valeria_Bologna, @Alice_Sophien, @Sveva_Divina, @Helena_Jonson, @Tris_Eaton, @Costanza_Styles, @Cody_Barlocco, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Kara_Wolf, @Manuel_Maiuolo, @Simax_Albi, @Andrea_Lewis, @Sarah_Jonson, @Aurora_Quinzel, @Salvo_Rusmor, @Emma_Williams, @Futura_Heron, @Antonia_Burns, @Simona_Blake, @Icarus_Flamvell, @Karis_Tenebris, @Maximum_Pitter, @Polaris_Mcright, @Anna_Puckle, @Chicca_London, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Andrea_Braga, @Hope_White, @Esperanza_Fuentes, @Annalisa_Ziliani, @Debby_Seghezzi, @Valentina_Zanelli, @Amanda_Gomes, @Hattori_Uchiha, @Emily_Parks, @Emanuele_Santella,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    [DORMITORIO TASSOROSSO] ORE 8:00


    La mattina era già alle porte ed Esperanza dormiva ancora beatamente dimenticando completamente le lezioni che avrebbe dovuto svolgere. A svegliarla fu il picchiettare di un gufo alla sua finestra. Si mise a sedere sul letto cercando di riprendersi dalla sua lunga dormita, mente il volatile continuava a bussare con il becco alla vetrata. Indossó le sue pantofole rosa e andò verso la piccola finestrella, aprí un po' la porticina e fece entrare il gufo. Il freddo ebbe la meglio, in pochi minuti la stanza diventò gelata nonostante ci fosse il camino acceso. Il volatile lasciò cadere una lettera sul tappeto accanto al suo letto e uscì dalla stanza in tutta fretta. Guardando l'ora la tassetta si rese conto che era in ritardissimo per le lezioni mise la missiva in borsa e corse a vestirsi. Uscì dalla camera con venti minuti di ritardo e arrivó alla sua lezione di trasfigurazione stanchissima. Naturalmente si prese una bella strigliata dalla professoressa per il ritardo, ma in compenso seguii attentamente quel che restava della lezione. Non appena finí transfigurazione, si recò in aula di pozioni e dopo un ora passata ad annoiarsi finalmente ebbe un'ora buca. Andò nuovamente alla sala grande e si sedette a uno dei tavoli, ricordó la lettera del gufo e così decise di leggerla. *

    Chissà chi mi scrive..

    Citazione:
    Ciao,
    ti aspetto assieme agli altri ragazzi alle 22.45 nell'atrio del castello per andare a scoprire cosa tanto ci incuriosisce.

    Firmato
    Rose Granger-Weasley


    *Esp non fu affatto sorpresa di quella lettera, sapeva perfettamente di cosa stesse parlando Rose, il negato accesso ai corridoi del terzo piano. Era proprio di quello che parlava la ragazza dai rossi capelli. L'idea era molto allettante, ma se fossero stati scoperti la punizione sarebbe stata molto grave. *

    E da quando la preside ha negato l'accesso a quei corridoi che voglio sapere cosa nascondono. Ma é in gioco il mio soggiorno ad Hogwarts, possono addirittura espellermi..
    Però se siamo in tanti non possono cacciarci tutti..
    Basta ho deciso andrò all'appuntamento.


    *Il resto della giornata fu tutto un susseguirsi di lezioni noiosissime e senza importanza, Esp non aveva la testa per studiare voleva che la notte arrivasse presto. L'ora di cena arrivó ed Esp mangiò in tutta fretta quello che i folletti avevano servito per cena. Quando ebbe finito di rifocillarsi a dovere corse nella sua stanza, dovava cambiarsi per il grande momento. Apri l'armadio e indossó una tenuta nera.. Giacca di pelle e scarpe nere. Sarebbe passata inosservata se non fosse per i suoi capelli color carota. Ma aveva poca importanza li avrebbe legati prima di entrare nel luogo proibito. Salutò la sua amica Elly, prese la sua bacchetta magica e uscì di corsa dalla stanza. Per fortuna non c'era quasi nessuno in sala comune, quindi non ke diedero tanta importanza. Attese l'ora dell'appuntamento nascosta in uno dei sottoscala vicino alla sala grande, cosi non avrebbe disturbato nessuno e avrebbe anche evitato incontri indesiderati.*

    [ATRIO DEL CASTELLO] ORE 22:45


    *Dopo svariati minuti di attesa, arrivó finalmente l'ora di andare. In giro non c'era anima viva essendo che il coprifuoco era già attivo da un pezzo.. Alcuni custodi giravano per il castello ma per Esp fu facile evitarli. Era buio pesto e quasi non vedeva dove metteva i piedi. Prese dal suo zaino il catalizzatore e sottovoce pronunciò l'incantesimo della luce. *

    LUMOS!

    *Proseguí fino a quando arrivó nel latrio del castello, li vide che già alcuni compagni erano arrivati. In lontananza vide anche Eirwen, fu sorpresa di vederla lì, solitamente lei non trasgrediva le regole.*

    NOX!



    *Spense il suo catalizzatore, salutò le ragazze e si avvicinò ad Eirwen. *

    Ciao ragazze! Ehy Eir anche tu qui? La curiosità e forte, vero? Ho un po' di timore di essere sciperta se devo essere sincera tu no?

    *Sorrise all'amica mentre si legava i capelli con un elestico preso dalla camera prima di uscire. *

    @Lucretia_Holland, @Tsukiko_Hayashi @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Ailea_Fuentes, @Cassandra_Gibbs, @Vera_Grace, @Ronald_Canard, @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 3 settimane fa, modificato 4 volte in totale


  • Michael_Thompson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 267
       
       

    *Michael Thompson sapeva bene a cosa si riferiva la lettera via gufo ricevuta quella mattina. La mittente era Rose Weasley e le sue parole, se pur leggermente criptiche si riferivano alla conversazione avvenuta qualche settimana prima. La ragazza era rimasta sorpresa da uno strano atteggiamento di un prefetto nei suoi confronti, cosa che aveva subito capito si poteva riferire al terzo piano alla quale agli studenti era vietato l'ingresso.
    Anche gli altri studenti presenti ne era ovviamente incuriositi e così il manipolo di studenti di varie età aveva optato per incontrarsi una sera per poter mettere fine alle loro curiosità da adolescenti.
    Chissà cosa c'era di così importante o pericoloso da impedire all'intera scolaresca l'accesso ad un intero piano.
    Michael, Grifondoro del quarto anno quella mattina, dopo ave letto la lettera di Rose e riposta nella borsa di scuola, seguì le tradizionali lezioni scolastiche. Quel giorno dovette presentarsi a lezione di Trasfigurazione e a lezione di Erbologia. Non amava molto la trasfigurazione, mentre Erbologia era in assoluto tra le sue materie preferite. Le sue materie preferite erano infatti Erbologia e Pozioni a cui per quell'ultima dedicava anima e corpo. Seguiva tutte le lezioni, le esercitazioni, riempiva la professoressa di domande e studiava nel miglior modo possibile ogni procedimento di ogni pozione studiata. Insomma: l'arte delle pozioni lo affascinava davvero molto.
    La giornata proseguì senza nessun evento degno di nota, fino alla cena dove l'intero popolo di Hogwarts si riuniva per esaltare la deliziosità delle pietanze preparate dagli Elfi Domestici del castello. Per quella sera Michael optò per un pasticcio di carne che, dall'aspetto, assomigliava in tutto e per tutto a quello che sua madre Gertie era solita preparare la domenica a pranzo. Nonostante l'anno scolastico fosse iniziato non da molto il giovane Grifondoro sentiva la mancanza di casa, così come molti altri studenti anche se facevano finta di non mostrarlo.
    Michael Thompson era assai legato alla famiglia, dopotutto aveva passato la sua infanzia con loro.
    La cena proseguì davvero in maniera piacevole, subito dopo invece si recò nella sala comune della propria casata.
    La sala comune di Grifondoro si trovava al settimo piano di quel castello e, con la pancia piena, le scale sembravano eterne e lunghissime.
    Giunto, assieme ad alcuni suoi compagni ed amici di casata, davanti al ritratto della signora grassa pronunciò la parola d'ordine ed entrò.
    Il calore del camino a legna era davvero piacevole, in particolare in una serata fredda come poteva esserla quella di un giorno di metà novembre.
    Michael decise di non rimanere a giocare a scacchi o altro assieme ad altri studenti dalle cravatte giallo e rosse, ma bensì di dirigersi fin da subito nella sua stanza nei dormitori maschili. Conosceva alla perfezione quella stanza oramai.. erano quattro anni che si passava metà delle sue giornate scolastiche.
    Aveva deciso di non dare tempo allo svago quella sera dato che verso le undici di sera avrebbe dovuto recarsi al piano terra del castello ed incontrare Rose Weasley e gli altri ragazzi.
    Michael si allentò la cravatta e si sdraiò nel letto a baldacchino. Piano piano gli occhi si chiusero, per poi riaprirsi alle dieci e un quarto, o almeno quello era l'orario che indicava l'orologio da polso che suo padre gli aveva regalato l'anno precedente per il suo compleanno che, fortuna o sfortuna voleva, cadesse proprio lo stesso giorno di Natale.
    Il quattordicenne si alzò dal proprio letto dalle coperte candide e coperte rosse scarlatte. Non rimase sorpreso nel vedere i suoi compagni di stanza già nel mondo dei sogni e russare lievemente. Sorrise, quei ragazzi non sarebbero mai cambiati. Era felice di essere loro compagno di stanza.
    Con passo felpato cercò di non svegliare nessuno o attirare attenzioni indesiderate. Ripercorse le grandi e maestose scalinate fino al Salone d?ingresso, destinazione del ragazzo e degli altri membri di quel gruppetto che si era formato per pura casualità.
    La propria bacchetta era puntata verso l'ignoto, pronto ad utilizzare qualsiasi incantesimo gli venisse in mente, contro chi però non ne aveva propria idea.
    Giunto a destinazione vide già, nella penombra, una ragazza dai capelli folti e rossi. Quella era sicuramente Rose Weasley, la massa di capelli era riconoscibile da metri e metri di distanza.
    Stava per avvicinarsi alla ragazza della sua stessa casata quando una voce attirò la sua attenzione. Era giunta sul luogo anche Eirwen. Ne era sorpreso perchè non l'aveva vista uscire dalla sala comune, probabilmente era successo pochi minuti prima.*

    Eccomi qua.


    *Disse il ragazzo, salutando con un cenno del capo chi lo circondava.
    Sperava che quel manipolo di studenti nel Salone d'Ingresso, a quell'ora della sera dopo il coprifuoco non attirasse l'attenzione di qualcuno di indesiderato come Prefetti o peggio ancora docenti.*

    @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn, @Lucretia_Holland, @Rose_Weasley,




    Ultima modifica di Michael_Thompson 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  •    
       

    *Appena arrivata nel Salone d'Ingresso ovviamente deserto per l'ora tarda della sera, Rose Rimase sorpresa nel sentire una voce a poca distanza da lei.
    “Ehi Rose, sei tu? Lumos!” Disse la voce femminile, che solo successivamente la giovane Weasley riconobbe come Lucretia, una Grifondoro proprio come lei con la quale aveva scambiato poche parole all'interno della Sala Comune o in Bibloteca durante lo studio.
    Come se nulla fosse si avvicinò alla undicenne, così fece un'altra ragazza appena giunta nel Salone: Eirwen.
    Ad aggiungersi a loro furono poi Esperanza di Tassorosso e Michael di Grifondoro.
    Rose Grranger-Weasley conosceva, chi più chi meno, quei ragazzi che avevano ricevuto la sua lettera via gufo proprio quella mattina. Alcuni li conosceva per via degli stessi colori della cravatta che indossavano, altri li conosceva perché frequentavano le sue stesse lezioni, altri invece perché erano sulla bocca di tutti.
    Essere studenti a Hogwarts poteva essere bellissimo come bruttissimo, Perchè? Perchè potevi essere ignorato, come poteva accadere alla maggior parte dei ragazzi, o osservato ventiquattro ore su ventiquattro come accadeva alla rosse Grifondoro ed ai suoi cugini che, di cognome, facevano Potter.
    Albus Severus era osservato e additato da tutti perchè figlio del famigerato Harry Potter e perchè Serpeverde, James Sirius era sotto una lente d'ingrandimento per la sua capacità di mettersi perennemente nei guai e per il suo essere un po' troppo “farfallone” con le ragazze, mentre lei.. Beh lei era figlia di Hermione Granger la strega più abile della sua età.. ed era un'eredità pesante da portare.*

    Ciao ragazzi, sono felice che il gufo vi sia arrivato.. Non è sempre molto affidabile.

    *Affermò la ragazza dai folti e ribelli capelli rossi, caratteristica ereditata per metà dalla madre e per metà dal padre.
    Proprio quella mattina infatti aveva inviato il gufo che possedeva, un vecchio gufo di famiglia, a consegnare delle piccole lettere che consistevano in poche righe scritte su una pergamena ingiallita, il primo pezzo di carta che le era giunto in mano una volta aperta la borsa a tracolla che si portava dietro tutto il giorno.*

    Direi che possiamo procedere, che dite?

    *Domandò Rose impaziente, attendendo risposta da ognuno dei presenti.
    Dovevano essere tutti concordi nel proseguire con la loro avventura, anche se quello significava possibili punizioni per aver infranto il coprifuoco e chissà cos'altro.
    Mentre attendeva, la Grifondoro espose ciò che nei giorni precedenti aveva fatto: aveva cercato qualche tipo di informazione, qualsiasi, che potesse rendere inagibile un intero corridoio di Hogwarts. Aveva addirittura fatto alcune “innocenti” domande alla madre, ma quell'abile strega non le aveva detto niente.
    Era perchè non ne sapeva niente o perchè non voleva raccontarglielo? Rose optata di più per la prima opzione e, proprio per quello la sua curiosità con il passare dei giorni era aumentata. Non sapeva cosa avrebbero potuto incontrare.. Tutto o niente l'attendeva nel loro percorso d'avventura e di curiosità.
    Essere adolescenti aveva dei pro e dei contro, e uno di quell'ultimi era proprio l'abilità incondizionata di infrangere le regole e provare curiosità praticamente per qualsiasi cosa li circondasse.*

    @Esperanza_Fuentes, @Eirwen_Quinn, @Lucretia_Holland, @Michael_Thompson,


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 3
    Galeoni: 307
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Giornalista Barista 3MDS Moderatore Web Certificato
       
       

    *Era riuscita ad arrivare nel luogo dell’incontro senza incontrare, per fortuna, nessuno di sgradito, sarebbe stata una vera sfortuna finire in punizione ancora prima di combinare qualcosa di davvero proibito; era la prima volta in tre anni che trasgrediva alle regole e non vedeva l’ora di andare avanti con quella trasgressione.
    Si era appena annunciata alle altre persone presenti quando una voce attirò la sua attenzione, proveniva dal corridoio che portava ai sotterraei e la riconobbe subito; apparteneva ad Esperanza, una Tassorosso come lei al terzo anno scolastico. Prestò attenzione a quello che stava dicendo, ma pochi istanti dopo fu costretta a trattenere un brivido, causato dal fastidio nel sentire il proprio nome abbreviato a quel modo; aveva sempre amato il proprio nome e non aveva una grande passione per i soprannomi, non sarebbe riuscita a far finta di niente.*

    Ciao Esperanza, ti prego so che adori dare soprannomi a tutti ma evita di accorciare il mio nome; pronunciare tre lettere in più non ti porterà via troppo tempo. Comunque si il rischio di essere scoperti è alto, ma a dir la verità non mi preoccupa troppo, la curiosità è più forte!

    *Disse sempre sussurrando, per evitare di essere sentita, addolcendo con un sorriso la prima parte della sua frase.
    Aveva appena finito di parlare quando dalle scale arrivò un altro Grifondoro, a quanto pare non si era incrociati in sala comune per pochi istanti.*

    Ciao Michael!

    *Dai corridoi non provenivano rumori, sembrava che nessun’altro si sarebbe unito al loro gruppo, era dispiaciuta di vedere che così poche persone avevano deciso di far parte del loro gruppo; ovviamente meno erano più era probabile riuscire a non farsi beccare, ma con un gruppo più grande il tutto sarebbe stato più divertente, oltre che un’occasione per fare amicizia.
    Rose interruppe i suoi pensieri, chiese se erano tutti pronti per partire e spiegò loro che nelle settimane precedenti aveva cercato informazioni, anche facendo domande alla ben nota madre.*

    Anch'io ho fatto delle ricerche, ma purtroppo come te non ho avuto successo. É meglio se ci avviamo, più stiamo qua più la probabilità di essere scoperti aumenta!

    *Affermò guardando i compagni di avventura, poi si avvicinò alle scale, sperando che gli altri la seguissero. Era arrivato il momento di soddisfare la loro curiosità.*

    @Ronald_Canard, @Sansa_Stark, @Jane_Casterwill, @Helen_Benlor, @Esperanza_Fuentes, @Penny_Hotter, @Robert_Dippett, @Livia_Kira, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Lucretia_Holland, @Tsukiko_Hayashi, @Gianna_Fields, @Charlotte_Mills, @Vera_Grace, @Sarah_Jonson, @Sylvia_Turner, @Adriano_Verta, @Sprotte_Smerald, @Dorcas_Moore, @Stefano_Draems, @Giovanni_Pische, @Rose_Weasley, @Alex_Regers, @Cassandra_Gibbs, @Megan_Torres, @Katrin_Hopkirk, @Ailea_Fuentes, @Jade_Mcmeids, @Nick_QuasiSenzaTesta, @Kevin_Mitchell, @Samuel_Mancini, @Matthias_Buxass, @Amelia_Pond, @Kristal_Thratchet, @Bimba_Bella, @Lucens_Fulla, @Antonio_Goldstain, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Cassandra_Evens, @Elly_Mckallagen, @Isabel_Ambrois, @Carlo_Jack, @Rachel_Watson, @Sarah_Khan, @Sarah_Darcy, @Phoebe_Wolfshard, @Cosetto_Silverwing, @Nicol_Halliwell, @Eleonora_Harrington, @Emily_Banks, @Jazmine_Vera, @Isabella_Stewart, @Kate_Robinson, @Lilly_William, @Rosaline_Barnes, @Elena_Obrien, @Alexander_Morgenstern, @Gabriel_Flitwick, @Stellagiulia_Clarke, @Helena_Vicious, @Kate_Austen, @Keith_Connington, @Lena_Richards, @Martina_Curcio, @Beitris_Scott, @Selene_Frost, @Michael_Thompson, @David_Bigger, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Marshall_Gallagher, @Alice_Latorre, @Leila_Clarke, @Valerio_Mulee, @Talia_Rosewige, @Iris_Dolphin, @Loren_Grey, @Martha_Hemingway, @Dionne_Moore, @Chloe_Hills, @Sarah_Darcy, @Andrew_Oldea, @Isabelle_Lightness, @Elena_Canniel, @Celia_Lavender, @Frank_Fireboom, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Eirwen_Quinn, @Natuk_Denatura, @Jennyfer_Hastings, @Alessandra_Puntel, @Niki_Valdez, @Valeria_Bologna, @Valeria_Bologna, @Alice_Sophien, @Sveva_Divina, @Helena_Jonson, @Tris_Eaton, @Costanza_Styles, @Cody_Barlocco, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Kara_Wolf, @Manuel_Maiuolo, @Simax_Albi, @Andrea_Lewis, @Sarah_Jonson, @Aurora_Quinzel, @Salvo_Rusmor, @Emma_Williams, @Futura_Heron, @Antonia_Burns, @Simona_Blake, @Icarus_Flamvell, @Karis_Tenebris, @Maximum_Pitter, @Polaris_Mcright, @Anna_Puckle, @Chicca_London, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Andrea_Braga, @Hope_White, @Esperanza_Fuentes, @Annalisa_Ziliani, @Debby_Seghezzi, @Valentina_Zanelli, @Amanda_Gomes, @Hattori_Uchiha, @Emily_Parks, @Emanuele_Santella, @Raven_Lovely, @Axel_Buster,




    Ultima modifica di Eirwen_Quinn 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *Esp era molto tesa per quello che stavano per fare, non poteva beccarsi un'altra punizione o quello che avrebbe comportato tragredire un'ordine fatto dalla preside in persona. Però anche se la sua mente era piena fi incertezze non aveva intenzione di tornare indietro. Il gruppetto che si creò era formato da pochi studenti, forse gli altri avevano preso una decisione sensata non presentandosi all'appuntamento. Ma la Tassorosso era troppo curiosa e doveva scoprire cosa ci fosse in quel corridoio. Mentre si attendeva l'arrivo di qualche ritardatario Esp fece una chiacchierata con Eirwen, fece lo sbaglio enorme di chiamarla Eir, lei odiava chiunque storpiasse il proprio nome ma la tassetta lo fece senza volerlo.*

    Scusa Eirwen. Dimentico sempre che a te non piacciono i diminuitivi.

    *Rose prese la parola e disse a tutti che si poteva procedere se per noi andava bene, Esp era ancora titubante, ma prima che potesse pensare dalla sua bocca uscì un..*

    Per me possiamo proseguire.



    *Ricordó la punizione in infermeria che dovettero subire lei e il suo amico Ronald a causa di una trasgressione al coprifuoco, questo era molto peggio e avrebbe voluto tornare indietro per cambiare la sua risposta ma ormai era tardi per tornare indietro, sperava solo che non sarebbero stati scoperti. Almeno non prima di aver curiosato nel corridoio e scoprire cosa nascondesse.*

    @Raven_Lovely, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Michael_Thompson @Ronald_Canard, @Lulli_Pann, @Sansa_Stark, @@Megan_Torres, @ailea_fuentes,@Charles_Mckain, @Sarah_Jonson, @Sarah_Khan




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes 3 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Rosaline_Barnes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 6
    Galeoni: 557
       
       


    *Il ritratto di Tosca Tassorosso sembrava osservarla nel momento in cui Rosaline, studentessa del sesto anno, attraversò la sala comune per uscire da quelle stanze e dirigersi presso il Salone principale dove aveva appuntamento con Rose Weasley e gli altri ragazzi.
    Qualche settimana prima, durante una colazione, un gruppetto di studenti mattinieri erano rimasti sorpresi dall'atteggiamento della figlia di Hermione Granger e Ron Weasley che, da quanto raccontato, aveva senza rendersene conto provato ad accedere al terzo piano.. ma era stata subito fermata. La curiosità di scoprire il perchè gli studenti non potessero entrare in quel corridoio era tanta, talmente tanta che decisero di riunirsi successivamente per mettere fine alle loro curiosità. Era quello che avrebbe fatto Rosaline quella sera: avrebbe scoperto finalmente cosa ci fosse al terzo piano. Magari non c'era nulla, forse era una tubatura saltata per colpa di Mirtilla Malcontenta o qualcosa di più “intrigante”.
    Dalla sala comune di Tassorosso giunse subito alla propria destinazione, dove i suoi amici erano già presenti.
    Timidamente li salutò.*


    ciao a tutti quanti.
    Ci siamo tutti?


    *Domandò la ragazza dalla carnagione color dell'ebano senza far troppo rumore. Il coprifuoco era attivo e di certo quel gruppetto di studenti non avrebbe voluto finire in punizione proprio al culmine della loro avventura.
    Su suggerimento di Rose Weasley iniziarono ad incamminarsi silenziosi e nell'ombra. Avrebbero percorso le numerose scalinate di Hogwarts dove appese di rado c'erano delle torce pronte ad illuminare il castello avvolto dalla notte, di conseguenza lle loro bacchette non sarebbero servite molto, sopratutto se non volevano attirare l'attenzione di qualcuno di indesiderato.
    Dovevano far attenzione anche alle scale alla quale piaceva cambiare direzione. Volevano raggiungere il terzo piano nel minor tempo possibile, e di certo le scale in movimento non era un fattore a loro favore.*


    @Rose_Weasley, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Michael_Thompson, @Sarah_Jonson, @Jane_Casterwill, @Serenity_Hunter, @Mihos_Renny, @Vera_Grace,




    Ultima modifica di Rosaline_Barnes 2 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Lucretia_Holland

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 230
       
       

    *Lucretia era contenta nel vedere arrivare altri ragazzi dopo di lei,alcuni non li conosceva, altri li aveva già visti ma non ci aveva mai parlato. L'unica volto familiare era Eirwen, lavorava ai Tre manici di scopa, ed era stata molto gentile con lei.
    I minuti passavano e arrivò un ragazzo di Grifondoro, non lo aveva mai visto, ma in fondo essere del primo anno non permetteva di conoscere così tanta gente, sicuramente con il tempo si sarebbe fatta nuovi amici, e l'occasione di quella sera era perfetta.
    Così, Lucretia ne approfittò per presentarsi alla tassorosso, che da quello che aveva capito dal discorso con Eirwen, doveva chiamarsi Esperanza, si avvicinò quindi alle due e al ragazzo e si presentò.*

    Ciao, io sono Lucretia!

    *Dopo le presentazioni Rose si avvicinò a loro dicendogli che, se andava bene, potevano avviarsi; certo non erano poi molti ma così, certamente, avrebbero attirato meno l'attenzione. Immaginava che alcuni non erano poi tanto curiosi da infrangere le regole e incorrere in una bella punizione, nel caso fossero stati scoperti. Certo Lucretia non aveva atteso molto a trasgredire le regole, era appena il suo primo anno e già si stava cacciando nei guai. Pensò a suo padre che riceva una lettera da Hogwarts che raccontava di come la figlia si fosse comportata male, e pensò anche all'eventuale strillettera che avrebbe potuto mandargli; sperava solo che gli arrivasse in un momento opportuno e non durante la colazione. Tuttavia era inutile pensare adesso a queste cose, ormai era troppo tardi per tirarsi indietro, e non ne aveva nemmeno voglia, era troppo curiosa e proprio adesso che si stavano incamminando, una grande eccitazione la pervase, chissà cosa li attendeva. Proprio quando avevano cominciato a muoversi, un'altra ragazza si avvicinò a loro, così, più numerosi di prima, s'incamminarono.*

    @Rose_Weasley, @Eirwen_Quinn, @Esperanza_Fuentes, @Michael_Thompson, @Rosaline_Barnes




    Ultima modifica di Lucretia_Holland 2 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Pix_Poltergeist


    Dormitorio: VIP
    Livello: 1
    Galeoni: 225
       
       

    *Proprio una bella serata quella! SISI!
    Pix gironzolava per il castello e, come era solito fare, infastidiva chi gli capitava di incontrare. Le notti però erano assai noiose, nessuno a cui fare scherzi – solo i quadri da infastidire – di conseguenza il Poltergeist non faceva altro che divertirsi gettando a terra le armature inanimate sparse qua e la per Hogwarts.
    Quella sera in particolare però si era particolarmente divertito a gettare all'aria tutti gli arazzi presenti nel castello. Poteva non sembrare divertente.. ma per lui lo era un sacco!
    Svolazzava per i corridoi fino a quando, proprio sulle grandi scalinate principali, non notò una figura indefinita.
    No.. non era una, ma più figure!*

    Ohoh, divertimento!



    *Sussurrò il fastidioso fantasmino, svolazzando e sghignazzando verso le figure che aveva notato da lontano.
    Attraversò alcuni degli spessi muri fino a giungere alle spalle di quello che era un gruppetto di studenti.*

    STUDENTI FUORI DAL LETTO! AHAHAH

    *Urlò.*

    Salve.. dove state andando di bello?
    Stateeee.. andando nelle cucine a sgraffignare della torta? Adooooro la torta.
    Nono, stateee.. andando nella foresta proibita! CI SONO: state andando al terzo piano. Ho indovinato?


    *Disse Pix sapendo di aver attirato l'attenzione del castello con le sue urla.*

    Pf, se fossi in voi non andrei da nessuna parte; gli Elfi a quest'ora sono scorbutici peggio del Barone Sanguinario, nella Foresta i Centauri sono brutti e cattivi e al terzo piano quelle cose sono davvero....

    *Affermò fermandosi subito.
    Sapeva bene che certe cose non doveva raccontarle e, quel filo di serietà che gli era rimasto lo costringeva a stare in silenzio.
    Sapendo, purtroppo, di aver attirato l'attenzione degli studenti sulle sue ultime parole non fece altro che.. urlare di nuovo!*

    STUDENTI FUORI DAL LETTO! STUDENTI FUORI DAL LETTO!


    @Rose_Weasley, @Lucretia_Holland, @Eirwen_Quinn, @Michael_Thompson, @Sarah_Jonson, @Rosaline_Barnes, @Esperanza_Fuentes, @Serenity_Hunter, @Vera_Grace,


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 4
    Galeoni: 270
       
       

    *La piccola comitiva di studenti era quasi pronta a recarsi al terzo piano del castello, ormai sembrava non arrivare più nessuno quindi decisero di proseguire ma la loro attenzione fu attirata dai rumori sinistri che provanivano da poco più lontano da loro. Esp divenne tesa e preoccupata e si nascose dietro una vecchia armatura di ferro accanto a lei. Un attimo dopo vide il viso di un poltergeist dietro di loro, cominciò a fare domande e a parlare ininterrottamente e poi ad urlare per svegliare i professori. Voleva sapere dove stessimo andando ma dopo un paio di tentativi sembrò arrivarci da solo..*

    Pf, se fossi in voi non andrei da nessuna parte; gli Elfi a quest'ora sono scorbutici peggio del Barone Sanguinario, nella Foresta i Centauri sono brutti e cattivi e al terzo piano quelle cose sono davvero....

    *Quell'ultima frase non fece che accrescere la curiosità della piccola Tassorosso, ma la situazione si fece sempre più difficile perché appena il fantasma capí le intenzioni dei ragazzi urlò ancora più forte.. *

    STUDENTI FUORI DAL LETTO.

    *Esp era furiosa, non potevano rischiare di essere scoperti, la Tassetta non sapeva che fare, in preda al panico e all'agitazione estrasse la bacchetta dalla tasca destra della toga e senza pensarci due volte lanciò un incantesimo al fantasma. *

    IMMOBILUS

    *Non sapeva neanche se si potesse lanciare incantesimi a quelle figure traslucide, ma non aspettò per scoprire se il suo incantesimo aveva dato i suoi frutti. Si voltò verso i compagni e disse.. *

    Ragazzi.. Correte..

    *E corse verso il terzo piano, era intenda a scoprire cosa nascondesse e nulla poteva fargli cambiare idea.*

    @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Tsukiko_Hayashi, @Raven_Lovely, @Alex_Regers, @Sarah_Jonson, @Lucretia_Holland, @Axel_Buster,@Ronald_Canard