• Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 306
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    Febbraio era giunto al termine, lasciando a Marzo il freddo ancora rigido e continui temporali, segno che l'inverno non era ancora giunto al termine. Marcus Largh, giovane docente di Cura delle Creature Magiche aveva in programma una lezione quel pomeriggio e cosa fondamentale era avere un briciolo di sole, che forse avrebbe fatto capolino dai quei grossi nuvoli che, grazie al vento, stavano per essere spazzati lontani dai dintorni del castello. Ovviamente aveva già pronto tutto il materiale e non vedeva l'ora di vedere la classe e sperare che apprezzassero il nuovo argomento: a volte bastava poco per renderli felici.

    *E rendere felici loro significa esserlo anche io.*

    Rifletté l'uomo, sistemando e controllando le ultime pergamene da inserire nella sua ventiquattro ore. Il suo ufficio era in perfetto ordine, come sempre, il camino acceso e vivace e un leggero profumo di menta aleggiava nella stanza. Con un sorriso ripose i compiti nella tasca posteriore della valigetta, afferrò il suo mantello e lo indossò sopra un abbigliamento casual ma spartano, proprio come lui.
    Afferrò la propria bacchetta e la inserì nella tasca apposita del mantello, pronto per la lezione che si sarebbe tenuta di lì a poco.
    Erano le tre del pomeriggio ed a passo svelto e deciso si avvicinò nei pressi del lago dove, una volta arrivato, sistemò dei ceppi di albero tutti intorno a lui, improvvisando un aula proprio li sulle rive del lago. Aveva avvisato con una comunicazione i vari alunni che frequentavano le sue lezioni e fu felice nel vederli arrivare a pochi minuti dallo rintoccare dell'orologio della torre.
    I primi studenti a passo spedito si dirigevano verso di lui, i mantelli fluttuanti e con non poco silenzio: chiacchieravano così in tanti e tutti insieme che non si riuscivano a distinguere le voci di ciascuno.

    "Buon pomeriggio professor Largh!"

    Salutò la classe cercando di sistemarsi nei ceppi e afferrando le pergamene per prendere appunti. Marcus era soddisfatto del loro impegno e della dedizione che stavano mostrando e con un sorriso rivolto agli studenti, cercò di raccogliere le idee per esprimere al meglio la lezione del giorno.

    "Buon pomeriggio a voi ragazzi! Direi che, se siete tutti sistemati, possiamo iniziare subito."

    Annunciò con aria decisa e autoritaria l'insegnante, tenendo la bacchetta tra le mani e giocherellandoci un po'.

    "Come, forse, avrete notato, ci troviamo vicino al nostro magnifico Lago e tutto ciò non è per farvi godere della sua magnifica aria, ma perché il tema della lezione è riferito proprio ad una Creatura acquatica. Non popola i laghi o gli stagni, solo che ritenevo il panorama suggestivo e vicino al nostro argomento."

    Disse smorzando leggermente l'entusiasmo di alcuni degli alunni presenti.
    Continuò spiegando il perché di quel nuovo luogo di lezione, seppur si trovassero sempre all'aria aperta, dove il docente spaziava praticamente sempre.

    "Chi di voi ha mai sentito parlare dell' Ippocampo?"

    Chiese l'insegnante all'improvviso, lasciando per un attimo la classe spiazzata dalla domanda appena lanciata, prima che qualcuno iniziasse a confabulare e qualche mano ad alzarsi. Con un cenno del capo il docente diede la parola ad una Corvonero sempre attiva durante le lezioni.

    "Certo, gli Ippocampo sono Creature che popolano il Mar Mediterraneo, possiedono la parte posteriore di esseri marini e la parte anteriore di un essere equino. Viene spesso e volentieri citato dai Babbani, che ovviamente definiscono come una Creatura mitologica e fantastica."

    Con un sorriso Marcus non poté che restare soddisfatto dalla risposta appena data dalla ragazza.

    "Complimenti signorina Stark, cinque punti alla sua casata!"

    Esclamò entusiasto l'uomo ammirando lo sguardo soddisfatto della figlia di Rowena.

    "Allora, nel vostro libro di testo non vi è molto al riguardo, ma leggiamo un attimo ciò che Newt ha riportato. Chi vuole leggere? L'Ippocampo si trova a pagina 22."

    Domandò Marcus osservando gli studenti, prima che un volenteroso Tassorosso si alzò dal suo ceppo e prese a leggere il contenuto del libro.

    Citazione:
    Denominazione: Ippocampo
    Catalogazione Ministeriale Creature: Animali
    Classificazione Ministeriale Creature: XXX

    Originario della Grecia, l'Ippocampo ha la testa e le zampe anteriori di un cavallo e la coda e le zampe posteriori di un pesce gigante.
    Benché in genere si trovi nel Mediterraneo, un magnifico esemplare di Roano Azzurro venne catturato dai Maridi al largo della costa scozzese nl 1949 e in seguito da loro addomesticato.
    Le sue abitudini sono sconosciute sia perché è una creatura molto schiva sia perché vive a grandi profondità.
    L'Ippocampo depone grosse uova semitrasparenti attraverso le quali si può vedere il Tadfoal."


    "Grazie mille signor White; dunque, come il vostro compagno ha appena letto e come si era accennato prima, questa Creatura popola soprattutto il Mar Mediterraneo, anche se lo si trova in ogni mare, ad eccezione di quelli troppo freddi. Possono avere zoccoli o zampe palmate e al posto della criniera possono esserci una cresta di membrana o delle alghe, ciò sta a dimostrare che vi sono diverse razze di Ippocampo, solo che mai nessuno le ha studiate ancora tutte e non si sa quante ve ne siano per la precisione."

    Terminato il breve discorso, con la bacchetta ancora in mano, fece fluttuare una foto che, magicamente, prese ad ingrandirsi, mostrando la raffigurazione alla classe.


    "Come potete notare, questo è un degli esemplari di Roano Azzurro, che possiede le zampe anteriori palmate e il suo caratteristico colore, da qui il nome, azzurro. Altro colore cui possiamo incontrare un Ipppocampo è il verde e la sua coda somiglia più a quella di un Cavalluccio Marino nel mondo Babbano."

    Mentre la prima foto di rimpiccioliva e tornava nella borsa del docente una seconda usciva e si mostrava alla classe.


    "In questa nuova raffigurazione troviamo la razza chiamata Hippocampus, proprio per la sua peculiarità della coda simile a quella del Cavalluccio marino, chiamato anche in questo modo nel mondo Babbano. Ovviamente vi sono numerose di raffigurazioni della Creatura ma diffidate dalle imitazioni, non tutte sono reali.
    Infatti, i non maghi hanno dichiarato che si trattasse di un essere appartenente al corteo di Poseidone, il Dio del Mare, nella mitologia Greca. Non staremo qui ad approfondire l'argomento, perché non è ciò che interessa noi, ma si dice che ve ne fosse uno che trainava la carrozza del Dio in persona.
    Vorrei precisare che questo è solo un mito e, anche se sembra veritiero, si allontana di gran lunga alla nostra realtà."


    Spiegò l'insegnante chiarendo ogni dubbio sul nascere dai volti dei suoi ragazzi che, ascoltato con attenzione le parole appena pronunciate, appuntarono tutto sulle loro pergamene. Un altro tocco della bacchetta e la foto di diresse nella ventiquattro ore insieme alla precedente poi, una volta al suo posto, Marcus proseguì.

    ]"Passiamo un po' all'etimologia del suo nome; come possiamo notare Ippocampo viene dai termini latini "hippos" definito come "cavallo" e "Kampos" inteso come "mostro di mare".

    Caratteristica di questa Creatura è che può respirare anche fuori dall'acqua, infatti alcuni avvistamenti Babbani che hanno richiesto l'intervento del Ministero della Magia, hanno notato proprio che l'essere nuotasse osservando qualche nave o curiosasse un po' fuori dalla superficie cristallina cui dimora.
    Di solito si spostano da soli, ma capita che formano dei gruppi; questi sono composti prevalentemente da maschi perché sono loro che portano avanti la gravidanza. La loro riproduzione è molto simile a quella dei Cavallucci marini: le uova sono allevate dal maschio e non dalla femmina."


    Disse il professore con fare professionale, con gli occhi sbalorditi di tutti puntati addosso.

    "Non fate queste facce ragazzi, questa è la loro natura!
    Il periodo di incubazione varia dalle cinque alle sette settimane e,una volta che sono pronte vengono espulse con l'arrivo dell'alta marea.
    Le uova di Ippocampo sono semi trasparenti quindi è possibile vedere la piccola creatura che viene chiamata Tadfoal.”



    Citazione:
    Denominazione: Tadfoal
    Catalogazione Ministeriale Creature: Animali
    Classificazione Ministeriale Creature: XX


    "Mi scusi professore, ma di cosa si cibano?"

    Aveva chiesto una curiosa Grifondoro arrossendo un po' quando lo sguardo della classe si posò per qualche istante su di lei.

    "Ottima domanda alla quale risponderò subito.
    Per la gran parte di vegetali. Si nutrono di alghe, piccoli crostacei, pesci e larve, ma se si trovano davanti delle mele o carote, ne vanno ghiotti! Questo però può avvenire in quei rari casi in cui si è in contatto con un Mago o Strega ovviamente, per cercare di avvicinarlo e renderlo addomesticabile."


    L'ex Tassorosso terminò il concetto prima che Torre dell'Orologio rintoccasse le cinque del pomeriggio. Doveva ammetterlo: il pomeriggio era passato in modo assai veloce.

    "Mi spiace ragazzi, ma la lezione è terminata. Aspettate che vi lascio i compiti che dovranno essere consegnati per tempo o non verranno considerati validi! "

    Salutò l'insegnante facendo fluttuare le pergamene dei compiti ad ognuno di loro, prima di dirigersi tutti verso l'interno del Castello.

    Citazione:

    MODULO A (max 15 punti)
    Svolgi il seguente QUIZ

    DA NON SVOLGERE
    MODULO B: svolgi, a tua scelta, solo una delle seguenti consegne (max 15 punti)

    B1. Descrivi in modo approfondito l'Ippocampo, dal suo aspetto fisico alla sua alimentazione e abitudini.
    B2. Racconta della presenza della Creatura nel mondo Babbano, tra mitologia e fantasia, effettuando anche alcune ricerche.
    B3. Fingi di essere un noto giornalista della Gazzetta del Profeta e inventa una storia a tua scelta da raccontare ai lettori del giornale. (Puoi fare un'intervista a chi lo abbia avvistato, o vedere un particolare evento o documentare la loro nascita, a te la scelta.)



    Gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre le 23.59 del 26 Marzo 2020 nell'apposito MODULO o, in mancanza di esso, via MP
    In caso di dubbi, difficoltà o qualsiasi tipo di richiesta, non esitate a raggiungermi nel mio Ufficio.


    Una volta che tutti ebbero lasciato la location Marcus sistemò i ceppi e i tronchi allestiti vicino il Lago, smontando quell'aula improvvisata e, afferrando i suoi oggetti, si diresse anche lui verso il Castello, dove un bel the caldo l'aspettava nel suo ufficio, fumante e con degli ottimi pasticcini.

    *E anche questa volta un'altra fantastica lezione.*

    Pensò tra sé il mago dai capelli color del bronzo, soddisfatto del lavoro che stava facendo e sperando di migliorarsi ogni giorno che passava. Era un docente di Hogwarts da anni oramai ma ogni nuova avventura lo portava a qualcosa di nuovo e lui era cresciuto parecchio, non solo fisicamente e caratterialmente, bensì professionalmente.



    Ultima modifica di Marcus_Largh oltre 6 mesi fa, modificato 4 volte in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 306
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    Citazione:
    @Sansa_Stark,
    MODULO A: se svolto è stato accreditato automaticamente nel profilo.
    MODULO B: 8/15
    Risposta scarna.
    TOTALE+GIUDIZIO: 8/15 Scadente
    La tua risposta è evidentemente troppo stringata da poter guadagnare un punteggio più che positivo.





    GRIFONDORO = // pt
    TASSOROSSO = // pt
    CORVONERO = 8 pt
    SERPEVERDE = // pt