Hogwarts - 4° Piano
Hogwarts - 4° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584673
       
       



    Role Aperta da Marcus_Largh




    Ultima modifica di Marcus_Largh mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 246
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    --- HOGSMEADE ---


    *Marcus Largh, uomo appartenuto alla casata di Tassorosso anni prima, quel giorno si trovava a Hogsmeade. Ma cosa ci faceva li? Lui ci viveva.
    In una piccola casetta alla periferia del villaggio, esattamente in Hog Road a pochi passi dal Pub “Testa di Porco”, c'era proprio quell'uomo dai capelli color del bronzo assieme a sua figlia Emma.
    Quel giorno avevano pranzato tutti assieme, una routine quotidiana alla quale l'uomo teneva molto. Passava il suo tempo a Hogwarts, ad insegnare Cura delle Creature Magiche, e quel poco che gli rimaneva lo passava in famiglia. Amava quella bambina che da li a qualche giorno avrebbe compiuto due anni esatti. Emma era la sua piccola gioia. Grazie a quella piccola streghetta aveva conosciuto numerose persone che mai, fino a quel momento, avevano salutato o con la quale avevano chiacchierato.
    Marcus mentre sistemava la casetta con un movimento della bacchetta la figliola si divertiva a giocare con alcune mattonelle di legno colorato, osservò l'orologio a pendolo del salotto. Erano quasi ora di recarsi a Hogwarts
    Diede un affettuoso buffetto sulla guancia della figlia lasciandola in compagnia della vicina che molto spesso lo aiutava con Emma. Indossò il suo mantello e si diresse verso Hogwarts, la sua destinazione di quel pomeriggio.
    Marcus Largh non era solo uno dei professori di quella scuola di magia ma era anche uno dei Responsabili di Casata, in particolare della casata nella quale era smistato ad undici anni: Tassorosso.*

    --- HOGWARTS – BIBLIOTECA ---


    *Passo dopo passo l'uomo aveva raggiunto quel grande e immenso castello. Era strano pensare quanto tempo aveva passato tra quelle mura a partire dalla sua adolescenza. Il professor Largh era di famiglia Babbana e per suo padre scoprire che il suo figlio maggiore era un mago era stato un vero smacco.. così come lo era stato per l'uomo dai capelli color del bronzo nello scoprire che Miquel Largh, l'uomo che aveva sempre considerato suo padre, in realtà non lo era. Marcus era frutto dell'amore di una Babbana giornalista londinese di origini senegalesi e di un uomo della profonda e selvaggia Scozia. Da lui aveva preso i capelli rossi e ricci.
    Quella scoperta aveva scombussolato la quotidianità dell'uomo, tanto da mettere in crisi la sua famiglia e forse era proprio quello uno dei motivi per cui Marcus e Sylvia turner non vivevano più assieme. Durante la vita coniugale era (ai suoi occhi) sempre stato lui a fare sacrifici sia in ambito personale che famigliare. Con la testa tra le nuvole giunse senza accorgersi in pochissimo tempo nella Biblioteca del castello. Avevano organizzato, assieme alla Bibliotecaria, un incontro tra lettori così da poter formare una sorta di “club del libro”. L'idea gli era piaciuta molto, anche alla Preside Mills e, di conseguenza, un ala della Biblioteca (quella più inutilizzata) quel giorno era stata adibita con sedie poste a circolo.*

    Che bello!
    E' stata proprio una bella idea.


    *Pensò l'uomo mentre osservava attorno a sé speranzoso.
    Sapeva che molti studenti erano lettori di libri di diversi generi, proprio come lui. Per quel primo incontro di quell'anno, come scritto sul volantino che era stato appeso qua e la per il castello, ogni partecipante avrebbe dovuto portare il proprio libro preferito. L'uomo teneva infatti un piccolo volumetto tra le mani, ne avrebbe parlato solo durante l'incontro, proprio come avrebbero fatto tutti gli altri.
    Era un occasione per scoprire nuovi libri e fare nuove amicizie.*




    OFF GDR
    Benvenuti a questa nuova role, potete postare fin da subito.
    Avete portato con voi il vostro libro? Il professor Largh e i vostri compagni vi aspettano!



    @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Morgana_Morales, @Chiara_Brevi, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson, @Ronald_Canard, @Eirwen_Quinn, @Esperanza_Fuentes, @Achilles_Davids,


  • Ronald_Canard

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 232
        Ronald_Canard
    Corvonero
       
       

    [Torre Corvonero]

    *Avendo un po’ di nostalgia di cose babbane, voleva leggere un po’ di libri babbani, li prese proprio tutti, tra cui"Decameron":una raccolta di trentaquattro Novelle, cioè storie brevi, di Giovani Boccaccio. In questo libro narrava di dieci giovani ragazzi (sette fanciulle e tre maschi) intrapresero un viaggio per allontanarsi dal luogo contaminato dalla peste. Il viaggio durò dieci giorni (infatti Decameron significa appunto dieci giorni.) ogni tanto questi ragazzi alternandosi durante le loro varie soste si fermavano e raccontavano delle novelle.

    Adesso torniamo a Ronald chein questo libro aveva fatto un’orecchia al bordo della terza storia della sesta giornata. Perché era uno dei racconti brevi che gli piaceva leggere. Il capitolo in questione si intitolava Chicchibìo e la gru.
    Quando vide che appeso un po’ dappertutto c’era un volantino in cui c’era scritto che in biblioteca era stato formato il club del libro.
    Ronald per conoscere altri amanti di libri si avviò in biblioteca.*

    [Biblioteca]
    * Ronald entrando e dopo un po' di tempo, vide l’ala destinata al club del libro.Perché erano state messe delle sedi in cerchio cosicché tutti potessero vedere la persona che stava parlando del suo libro. Avvicinandosi notò il professore Largh. Quindi lo salutò: *

    Salve professore, anche lei è un amante di libri ?

    *Mentre stava aspettando la risposta e accomodandosi su una sedia, pensò:*

    chi saranno mai gli altri appassionati di libri? Quali libri piaceranno ai Maghi/Streghe?
    *Attese con un po' d'impazienza di vedere chi voleva fare parte del club del libro*

    @Marcus_Largh, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriana_Canon, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Viola_Colombo, @Breydan_Mccurtis, @Roxanne_Plagesombre, @Miles_Halter, @Terry_Mangala, @Luke_Farach, @Alyce_Gray, @Alexis_Arden, @Emma_Herondale, @Seldszar_Duskryn, @Noemi_Lack, @Andres_Munoz, @Rhys_Silverkin, @Morgana_Morales, @Chiara_Brevi, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Riccardo_Colapietro, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Giovanni_Pische, @Kristel_Hardit, @Lucy_Luvilus, @Elena_Anderson, @Lissa_Hayward, @Alberico_Percoco, @Isotta_Ferrari, @Margareth_Davies, @Fely_Crisalli, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Margot_Donuter, @Dorcas_Moore, @Haytham_Price, @Serendipity_Pollux, @Oscar_Thrill, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Giacomo_Lois, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson, @Eirwen_Quinn, @Esperanza_Fuentes, @Achilles_Davids,


  • Jade_Urquhart

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 3
    Galeoni: 395
        Jade_Urquhart
    Corvonero
       
       

    [Torre di Corvonero]

    *Nonostante fosse una Corvonero, Jade non era mai stata tipo da passare ore in biblioteca, né si poteva dire che avesse letto una grande quantità di libri in vita sua. La verità era piuttosto questa: se la giovane Urquhart trovava qualcosa che suscitasse il suo interesse era capacissima di "attaccare" un libro con tutta la sua foga e non staccarsene più fin quando non lo aveva completato, cosa che di solito avveniva in giornata, dato che non smetteva di leggere nemmeno durante i pasti e continuava fino a notte fonda. E non disdegnava di rileggere più e più volte la stessa cosa, cercando di coglierne spunti che magari la prima volta erano sfuggiti. Ma non era certo quella che poteva definirsi un'assidua lettrice. Ciò nonostante l'incontro programmato in biblioteca quel giorno le era sembrata una buona occasione, più che per condividere la sua passione, per trovare nuovi spunti nei libri portati dagli altri. In particolare sperava che qualche suo compagno portasse un libro Babbano. Era sempre stata molto incuriosita dalla cultura babbana, aiutata in questo delle avventure che aveva vissuto a Inverness con la zia Amanda, che finivano sempre con una tirata di orecchie da parte del padre, che temeva che l'indisciplinata sorella finisse nei guai col Ministero e vi trascinasse anche Jade senza volerlo. Mise comunque in borsa uno dei suoi libri preferiti da mostrare agli altri. Immaginava che per chi fosse cresciuto tra i babbani scoprire cosa leggessero i coetanei del mondo magico sarebbe stato altrettanto stimolante.*

    [Biblioteca]




    *Entrando in biblioteca la Corvonero si diresse verso l'ala meno frequentata, come indicato dal volantino che pubblicizzava il "Club del Libro". Giunta sul posto vide che delle sedie erano state poste a cerchio, in modo che ognuno dei partecipanti fosse posto sullo stesso piano e potesse concentrarsi sugli altri mentre parlavano del proprio testo preferito. Vi erano già sul posto un uomo dalla folta barba rossa che le ricordava molto suo padre, probabilmente un insegnante ed uno dei suoi compagni, che aveva conosciuto qualche giorno prima al ballo in maschera, il ragazzo vestito da Thor. Jade li salutò affabilmente, ma cercando di attirare meno attenzione del solito, dopotutto erano pure sempre in Biblioteca.*

    Buongiorno professore! Ha portato anche lei un libro da condividere?

    *Chiese mentre si sedeva accanto al ragazzo al quale diede una fin troppo confidenziale pacca sulla spalla.*

    Ehilà. ci si vede di nuovo Thor!

    @Ronald_Canard, @Marcus_Largh




    Ultima modifica di Jade_Urquhart mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 607
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [Dormitorio Corvonero - ore 13.15]


    *Sarah Jonson si trovava nel suo dormitorio, stava fissando il suo letto su cui erano appoggiati e allineati una lunga fila di libri, tutti appartenenti alla quattordicenne. Li stava guardando mentre cercava di trovare quello adatto. Infatti il professore di Cura delle Creature Magiche, Margus Largh, aveva invitato gli studenti a recarsi in biblioteca proprio quel pomeriggio del 18 febbraio. Si trattava del club del libro in cui gli studenti e l'insegnante si sarebbero confrontati osservando i propri libri. Appena aveva letto l'annuncio aveva subito promesso a sè stessa che ci avrebbe partecipato. La lettura era sempre stata una delle sue attività preferite, quando leggeva si ritrovava in un altro mondo, come se Sarah fosse sparita e fosse stata sostituita da qualche altro personaggio. Quando era triste si consolava leggendo un buon libro, si poteva dire che fossero quasi la "sua vita". Cresciuta nella Londra babbana la ragazza quattordicenne aveva iniziato fin da piccolissima a leggere con piccoli libri e poi il suo interesse per la lettura era aumentato sempre di più, era stato un ottimo conpagno di vita. Da quando era stata ammessa nella prestigiosa Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts passava spesso le sue giornate nell'enorme Biblioteca del castello, conosceva quasi tutti i libri. Quel martedì si era svegliata piuttosto presto, aveva fatto come di consueto una buona colazione, poi era andata a lezione, era corsa in Sala Grande per pranzare e poi si era precipata in camera. Voleva trovare il libro giusto, ma era difficile sceglierne solo uno, li adorava tutti. Notò che si stava facendo tardi, prese il suo zaino azzurro per poi infilarci qualche libro per cui provava maggior interesse. Si sistemò i lunghi capelli rossi e piuttosto ribelli, si osservò un attimo allo specchio per controllare se la divisa fosse al posto giusto. Non era mai stata una ragazzina vanitosa, anzi. Semplicemente adorava essere in ordine, impedendo a chiunque altro di criticarla. Quando fu sicura di essere pronta decise di uscire dalla camera, chiudendo la porta dietro di sè con un sorrisetto stampato sul suo adorabile volto curioso. Scendendo così le lunghe scale che l'avrebbero portata in fondo alla Torre Ovest, luogo in cui si trovavano la Sala Comune di Corvonero e i rispettivi dormitori.*

    [Biblioteca di Hogwarts - ore 13.35]


    *Con ben cinque minuti di ritardo la ragazza ormai quattordicenne fece il suo ingresso nella biblioteca. Adorava quel luogo, posto in cui trovare pace con tranquillità e in compagnia di buone letture. Spesso si recava lì per fare i suoi compiti o semplicemente dedicarsi ed immergersi nei libri. Si guardò intorno, notando che le sedie erano messe a cerchio, in modo da confrontarsi nel migliore dei modi. Non vedeva l'ora di iniziare! Appena era entrata notò solo tre persone: Marcus Largh, un suo insegnante e che aveva programmato quell'attività, Ronald Canard, un suo amico e concasato al suo stesso anno e stessa casata, infine Jade Urquahart, una studentessa di Corvonero al primo anno che Sarah aveva incontrato durante il ballo in maschera di Carnevale. Dopo poco la ragazzina babbana si accorse che tutti i presenti avevano capelli rossi. Si avvicinò con lo zaino sulle spalle e salutò i presenti.*

    Buongiorno professor Largh? Come sta?

    *Salutò educatamente all'insegnante, per poi sedersi vicino a Jade e salutare i concasati.*

    Ciao Ronald! Tu sei Jade giusto?



    *Chiese sorridendo, rivolta alla ragazzina al primo anno che probabilmente aveva incontrato pure in Sala Comune.*

    @Marcus_Largh, @Ronald_Canard, @Jade_Urquhart, @Clarissa_Greythorne, @Jack_Turbin,@Sprotte_Smerald, @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill, @Alec_White, @Mihos_Renny, @Alex_Regers, @Sansa_Stark, @Esperanza_Fuentes, @Zack_Plans, @Achilles_Davies, @Vera_Grace, @Raven_Lovely




    Ultima modifica di Sarah_Jonson 4 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Sprotte_Smerald

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 2
    Galeoni: 128
       
       

    [Dormitorio tassorosso - 13:20]

    *Recentemente nella vita di Sprotte stavano accadendo varie cose importanti, una di queste era che piano piano la bambina stava cambiando. Aveva smesso di essere impaurita da tutto, di rimproverarsi perché era una strega, stava cominciando ad accettarsi per come era e a vivere senza la solita ansia che provava sempre. Si buttava nelle novità, frequentava corsi nuovi e scriveva sempre di più a sua sorella. Aveva accettato che i genitori non le avrebbero più parlato, le faceva male ma aveva smesso di odiarsi perché a loro non piaceva. Stava ancora cercando di superare la cosa e per adesso andava avanti così. Quel pomeriggio Sprotte aveva deciso di partecipare al club del libro. Le era sempre piaciuto leggere, i libri la avevano aiutata durante i periodi difficili, quando tutti la prendevano in giro e la vita era un disastro lei si rifugiava tra quelle storie affascinanti e viveva in modi diversi. Si era aggrappata ai libri per molto tempo e per lei erano stati la sua ancora di salvezza. In questo club si parlava di libri babbani e faceva decisamente per lei. La piccola si ritrovò così a cercare il libro che ultimamente stava leggendo per portarlo al club. Quando lo trovò si vestì e si diresse alla biblioteca.*

    [Biblioteca - 13:30]

    *Un'altra cosa che era cambiata nella vita della piccola tassorosso era che la bambina non si perdeva più tra i corridoi di Hogwarts e non era più la solita ritardataria. Sprotte arrivò precisa in biblioteca e salutò i presenti.*

    Buongiorno a tutti

    @Jade_Urquhart, @Sarah_Jonson, @Ronald_Canard


  • Marcus_Largh

    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
    AUROR

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 9
    Galeoni: 246
        Marcus_Largh
    Tassorosso Insegnante Responsabile di Casa
       
       

    *Marcus era probabilmente la persona più adatta nel “gestire” il club del libro. L'uomo infatti non solo amava la lettura ma aveva addirittura scritto un libro che, mesi prima, era stato pubblicato. Amava leggere di tutto, ma il libro che aveva scritto invece era indirizzato ai più piccoli; “la strega e lo yeti” era il titolo del libro dell'ex Tassorosso, piccoli racconti sulle creature magiche indirizzati ai piccoli maghi ed alle piccole streghe.*

    Salve professore, anche lei è un amante di libri ?

    *Lo salutò il primo ragazzo che aveva deciso di prendere parte al Club del Libro.*

    Buon pomeriggio Ronald, si è proprio una delle mie passioni.

    Buongiorno professore! Ha portato anche lei un libro da condividere?

    Buon pomeriggio! Esattamente.. anzi, ne ho portati ben due io.

    *Affermò l'uomo sorridendo ad una seconda persona che, gentilmente, si era rivolta a lui appena giunta in quella parte della Biblioteca a loro dedicata.*

    Buongiorno professor Largh? Come sta?

    Sarah! È' un piacere vederti anche al Club del Libro.
    Io sto bene, grazie dell'interessamento.


    *Solo in quel momento l'uomo si sedette su una delle semplici sedie di legno un po' cigolanti.
    Erano state disposte tutte in cerchio così che i presenti potessero guardarsi bene in volto e, nel caso, discutere nel miglior modo possibile di libri e dei loro autori.*

    Dunque.. Io, come ho detto alla signorina Urquhart ho portato ben due libri.


    Non mi offendo se a quello a sinistra non lo conoscete.. tranquilli.

    *Affermò mostrando le due copertine, scaturendo poi una piccola risatina nei presenti al suo fianco. Era assai curioso di sapere quale libro gli studenti avevano deciso di portare quel giorno a quell'incontro. Era pronti ad ascoltare le loro discussioni e, magari, prenderne anche parte. Marcus Largh era un mago di oltre vent'anni e di libri nella sua vita ne aveva letti a bizzeffe, sia di origine babbana che di origine "magica".*


    @Ronald_Canard, @Sprotte_Smerald, @Sarah_Jonson, @Jade_Urquhart,


  • Raven_Lovely

    Corvonero Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 4
    Galeoni: 412
        Raven_Lovely
    Corvonero Barista 3MDS
       
       

    [DORMITORIO CORVONERO - STANZA VIRGINIA WOOLF ore 13:00]


    *Era un primo pomeriggio di metà Febbraio, pioveva, ma alla Corvonero non dispiaceva affatto quello che veniva considerato maltempo. Quel giorno era stata invitata a presentarsi ad un vero e proprio club del libro organizzato non dagli studenti, ma dal professore di cura delle creature magiche Marcus Largh. Un’iniziativa interessante secondo lei, per trasmettere ai giovani studenti la meravigliosa passione per la lettura, se non per rafforzarla. Per quell’incontro i ragazzi avrebbero dovuto portare con sé il loro libro preferito e discuterne. Raven aveva già scelto il volume da presentare, un libro che spesso veniva considerato come “per bambini”, ma che in realtà se analizzato con cura poteva portare alle menti di bambini, giovani e adulti importantissime lezioni: Alice nel paese delle meraviglie. Sin da piccola la zia le aveva fatto conoscere la bellezza e le fine cose che sono presenti nella letteratura babbana. In particolare nei “classici”, cosiddetti grazie alla loro popolarità nel campo letterario, la quattordicenne aveva trovato fonte di ispirazione e spunti. Era lì, supina sul suo baldacchino posizionato proprio in mezzo tra quello della sorella e della compagna di stanza Allison, apparentemente impegnata a fissare il soffitto del letto, anche se la realtà era che era troppo immersa nei suoi pensieri e nella sua arguta mente che non si fermava un secondo per notare anche solo la generalità di ciò che materialmente la circondava. Il suo immaginario viaggio nel paese delle meraviglie con Alice venne però interrotto da un pensiero, proprio quello di controllare l’orologio. Mancavano ancora ben trenta minuti all’orario prestabilito, ma di certo la Corvonero non intendeva arrivare in ritardo. Si alzò, per poi sistemarsi la divisa, sgualcita dal continuo spostamento di quella mattina da una lezione all’altra, e per pettinarsi i soffici capelli biondi spettinati dal movimento sul cuscino. Era pronta. Afferrò quindi fermamente la bacchetta e il suo libro, la prima finì all’interno della spaziosa tasca, mentre il secondo veniva tenuto gelosamente in mano. Si voltò finalmente verso l’uscita e si incamminò verso la biblioteca.*

    [BIBLIOTECA ore 13:30]


    *Raven, dopo qualche trambusto con le scale per scendere dal quinto piano, era finalmente arrivata al luogo prescelto per l’incontro. Si avvicinò al cerchio di sedie disposto probabilmente dal professore e non potè non notare con un leggero pizzico di stupore che persino quest’ultimo aveva portato con se dei volumi. Notò anche, questa volta con piacere più che sorpresa, la presenza di volti conosciuti come Ronald e Sarah. Andò senza pensarci troppo a sedersi proprio accanto a quest’ultima, quasi certa che non le sarebbe dispiaciuto.*

    Hey Sarah!



    *Disse adagiandosi sulla sedia. Sperava di poter iniziare una breve conversazione con l’amica, ma venne interrotta dalla voce del professore che stava iniziando la prima seduta, se così poteva essere definita, del club del libro. Mostrò i due volumi che aveva portato con sè e la quattordicenne non potè fare a meno di riconoscere il libro a destra, essendo quello una delle sue letture preferite, che le aveva portato consiglio decisamente più di altri. Il volume che invece teneva nella mano sinistra era invece sconosciuto alla giovane Corvonero, che riuscì a leggere il titolo è l’autore se pur da una certa distanza. “La Strega e lo Yeti” si intitolava e l’autore era proprio colui che lo stava presentando. Raven aveva sempre un po’ voluto pubblicare un suo romanzo o un suo manuale di erbologia, ma non aveva mai conosciuto di persona qualcuno che l’avesse fatto per davvero! Era davvero entusiasta e non vedeva l’ora che quell’incontro continuasse.*


    @Marcus_Largh, @Sarah_Jonson, @Ronald_Canard, @Sprotte_Smerald, @Jade_Urquhart