Hogwarts - 6° Piano
Hogwarts - 6° Piano


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sarah_Jonson


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    [Aula Merlino – ore 18.06]




    *Era stata una bella giornata di sole in quel marzo invernale, ma presto il tramonto sarebbe arrivato pure nell’enorme Castello di Hogwarts. Era lì che Sarah Jonson frequentava ormai il suo quarto anno da Corvonero in una Scuola di Magia e Stregoneria della Gran Bretagna. Nonostante fosse una Nata-Babbana, ovvero una semplice ragazza cresciuta fra persone senza poteri magici, era stata ammessa in quella scuola quando aveva undici anni. Certo non era stato facile stare al passo con altri studenti che erano nati e cresciuti con un padre mago e/o con una madre strega, ma alla fine ci era riuscita. Era una giovane intelligente amante dello studio e dei libri, forse per questi motivi era finita nella casata di Corinna Corvonero, quest’ultima era una dei quattro fondatori della Scuola, da cui le casate di Hogwarts avevano preso il cognome: Godric Grifondoro, Salazar Serpeverde e Tosca Tassorosso. Ovviamente come tutti aveva dei pregi e dei difetti, infatti all’apparenza poteva sembrare timida, ma era facile guadagnarsi la sua fiducia a patto che fosse meritata, chi la conosceva poteva dire che era spesso curiosa e a volte una chiacchierona. Aveva dei capelli rossi come il fuoco e occhi verdi come smeraldo, ma il suo aspetto era cambiato durante la sua crescita, cosa su cui lei non aveva ancora trovato una risposta. Questa ragazza si trovava quella sera proprio al Castello, nell’Aula Merlino per l’esattezza. Non era andata lì per caso, infatti aveva organizzato una festa di compleanno a sorpresa per sue due amiche nonché concasate: Sansa Stark e Raven Lovely. Entrambe avevano compiuto gli anni da poco, rispettivamente il 12 marzo e il 19 febbraio, ma non avevano festeggiato il loro compleanno come avrebbero meritato secondo il parere della loro amica. Ovviamente non sarebbero state solo loro tre a festeggiare, infatti erano stati invitati altri studenti, che conoscevano più o meno le giovani ragazze.*

    [INIZIO FLASHBACK]


    *L’idea di una festa le era venuta due giorni prima mentre cercava di addormentarsi, perché si sa che la notte porta consiglio … Il pomeriggio del giorno dopo, appena finite le lezioni, aveva iniziato a chiedersi chi avrebbe invitato, ma soprattutto il luogo e il giorno adatti. Aveva pensato ad Hogsmeade e successivamente nella Riva del Lago di Hogwarts, ma c’era qualcosa che non la convinceva in quei luoghi all’aria aperta. Aveva scelto così di festeggiare le due amiche Corvonero nell’Aula Merlino verso il tramonto, così se il tempo fosse stato brutto non avrebbero avuto problemi. Risolto il problema del luogo e della data mancava solo chi invitare. Si era messa così a scrivere una possibile lettera per gli invitati.*

    Citazione:
    Hey! Domani, venerdì 13 marzo, organizzerò una festa a sorpresa per Sansa e Raven nell’Aula Merlino (per chi non lo sa si trova al sesto piano). Ti aspetto verso le 18.15! Sarah
    P.S. Fai in modo che non si sparga troppo la voce, le due festeggiate non devono sospettare nulla!


    *Ricopiò su varie pergamene con cura l'invito, appena finì li ripiegò legandolo con un resistente filo rosso. Li mise da parte e iniziò a pensare cosa scrivere nella lettera diversa che avrebbero ricevuto le festeggiate.*

    Citazione:
    Ciao amica mia! Mi chiedevo se ti andasse di incontrarci verso le 18.30 nell’Aula Merlino. Spero tanto che avrai voglia di venire così facciamo due chiacchiere! Sarah


    *Ovviamente le due non dovevano sapere assolutamente della festa, altrimenti che sorpresa sarebbe stata? Una volta scritto le due lettere uguali indirizzate alle due Corvette, le legò questa volta con un filo blu e si diresse con tranquillità verso la Guferia, dove spedì tutte le lettere tramite i gufi che in quel pomeriggio avrebbero fatto molta strada consegnando la lettera ad ogni invitato e alle due ragazze.*

    [FINE FLASHBACK]


    *Con sé aveva portato tante cose da mangiare, sia dolce che salato, e le stava sistemando sui vari tavoli con ordine. Infine appoggiò con delicatezza due bei pacchetti colorati, si trattava dei regali che aveva accuratamente scelto per le due amiche. Non mancava ancora molto all’appuntamento che aveva dato agli invitati, così si limitò ad aspettare l’arrivo dei primi studenti, mentre eccitata sperava che quello che aveva organizzato avrebbe fatto piacere alle ragazze.*



    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Zack_Plans, @Serenity_Hunter, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Alec_White, @Faye_Grent, @Esperanza_Fuentes, @Allison_Yale, @Charlotte_Mills, @Harley_Quinn, @Clarissa_Greythorne, @Jade_Urquhart, @Ronald_Canard, @Alex_Regers, @Lucifer_Morningstar, @Lucretia_Holland, @Sprotte_Smerald, @Viola_Colombo, @Alyssa_Jackson, @Mihos_Renny, @Jane_Casterwill, @Kristal_Thrachtet, @Raffaella_Saxon, @Gianna_Fields


  • Alyssa_Jackson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 217
       
       

    *La ragazza era rimasta un po’ sorpresa dall’invito che le aveva mandato Sarah, ovviamente accettava volentieri ed era felice che l’avesse ritenuta una buona ospite per il compleanno delle sue amiche.
    Era felice di poter partecipare a una festa di compleanno, le piacevano particolarmente quegli eventi e, soprattutto, adora vedere la reazione dei festeggiati al suo regalo, solo che questa volta non sapeva cosa regalare alle due ragazze.
    Ci aveva pensato molto e aveva chiesto consiglio pure al padre che aveva frequentato Hogwarts e conosceva cosa volessero veramente gli studenti.
    Suo padre in risposta gli aveva inviato due quaderni con lo stemma di Corvonero e le aveva consigliato di andare da Mielandia per prendere dei dolci e così completare il regalo.
    La Jackson lo aveva ringraziato, non sapeva cosa avrebbe fatto senza di lui, ed era andata da Mielandia, come lui le aveva consigliato, aveva preso due pacchetti di caramelle molto simili, non sapeva cosa piacesse alle due ragazze anche perché le conosceva solo di vista quindi aveva optato per dei regali uguali così da non sbilanciarsi troppo e fare brutte figure come suo solito.
    Si stava dirigendo verso l’Aula Merlino, il luogo dell’incontro, con le due buste in mano cercando di non dare troppo nell’occhio.
    Le buste le aveva prese sempre da Mielandia, era appunto la confezione regalo del negozio, e aveva chiesto al proprietario se potesse mettere insieme alle caramelle i due quadernetti.
    Le piacevano molto quei quaderni e aveva chiesto al padre di comprargliene uno, ovviamente con lo stemma di Grifondoro, per poterlo utilizzare come diario segreto, voleva documentare tutto quello che le accadeva a Hogwarts.
    Arrivata nell’aula riconobbe subito Sarah e si diresse verso di lei con un sorriso in volto.*

    Ciao! Dove posso mettere questi?



    *Disse sventolando davanti agli occhi dell’amica le due buste con dentro i suoi regali.
    Vagó con lo sguardo per la sala e appena adocchiò i tavoli con tante leccornie il suo sorriso si allargò, amava il cibo e soprattutto i dolci.
    Aveva voglia di correre verso quei tavoli e mangiarsi tutto ma sapeva che anche gli invitati e le festeggiate dovevano mangiare, non solo lei.
    Così ripuntó lo sguardo sull’amica e le sorrise.
    Per l’occasione aveva deciso di indossare abiti un po’ alla babbana che aveva comprato a Londra: una salopette e sotto a essa una maglia viola a maniche corte, essendo che in quei giorni aveva fatto bel tempo, e si era legata i capelli in uno chignon per non averli davanti mentre festeggiava. Le piaceva molto il suo look.*

    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Zack_Plans, @Serenity_Hunter, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Alec_White, @Faye_Grent, @Esperanza_Fuentes, @Allison_Yale, @Charlotte_Mills, @Harley_Quinn, @Clarissa_Greythorne, @Jade_Urquhart, @Ronald_Canard, @Alex_Regers, @Lucifer_Morningstar, @Lucretia_Holland, @Sprotte_Smerald, @Viola_Colombo, @Mihos_Renny, @Jane_Casterwill, @Kristal_Thrachtet, @Raffaella_Saxon, @Gianna_Fields, @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Alyssa_Jackson circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 922
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    Citazione:
    Hey! Domani, venerdì 13 marzo, organizzerò una festa a sorpresa per Sansa e Raven nell’Aula Merlino (per chi non lo sa si trova al sesto piano). Ti aspetto verso le 18.15! Sarah
    P.S. Fai in modo che non si sparga troppo la voce, le due festeggiate non devono sospettare nulla!

    *Così diceva il testo del biglietto inviatole da Sarah qualche giorno prima. Da allora Vera si era sbattuta una sacco per trovare un regalo decente per entrambe le amiche, aveva girato Hogmeade e passato in rassegna nella mente tutti i negozi di Diagon Alley che potevano avere qualcosa da farsi spedire dai suo genitori. Il risultato sperava fosse sufficiente. Per Raven aveva preso un curioso animaletto sperando che le piacesse: era una Puuffola Pigmea. Conosceva meglio Sansa e, sapendo della sua aspirazione a diventare Auror le aveva preso un libro sulla difesa dalle arti oscure, lo stesso che Harry Potter aveva ricevuto da Remus Lupin e Sirius Black. Il compleanno alle sei e un quarto, così qualche minuto prima dello scoccare dell'orologio, Vera iniziò a prepararsi. Fece un accurato pacchetto al libro che le era arrivato con il gufo da Londra quella mattina e incartò anche la gabbietta dell'animale. Ci aveva messo tanto a trovare dei regali adatti, non perchè avesse a disposizione un badget ma perchè era dell'idea che il dono dovesse rappresentare la persona e avere qualche legame con lei. Aprì il fidato baule e tirò fuori i vestiti che si era furbamente preparata il giorno prima, una maglietta azzurra a maniche corte con dei jeans neri/grigi. *



    *Si osservò soddisfatta allo specchio, gli occhi verdi si riflettevano sulla superficie liscia e i capelli marroni erano adagiati sulle spalle. si avviò verso l'Aula Merlino, i pacchetti stretti al petto. Quando giunse al sesto piano notò con sollievo che non era l'unica ma non c'erano già troppe persone. Solo due ragazze erano lì e stavano parlando. Una era Sarah, la sua migliore amica, l'altra era Alyssa, una grifondoro conosciuta da poco con la quale aveva subito fatto amicizia. Era molto contenta di poter partecipare a quella festa ed espresse la sua felicità con un allegro saluto alle due.*

    Ehi! Che bel banchetto Sarah...

    *Disse troncando la frase a metà per lo stupore. La tavola imbandita era spettacolare, piena di leccornie dall'aspetto ppiù che invitante. Come già sospettava, Sarah aveva fatto davvero un ottimo lavoro. Rimase con la bocca spalancata a guardarlo, prima di riprendersi.*

    Alla faccia della festicciola! Hai organizzato praticamente un'altro Ballo del Ceppo! Sansa e Raven saranno entusiaste

    *Scherzò ammirata. Quella ragazza era una forza della natura, si metteva in testa qualcosa e lo faceva più che perfetto. Si avvicinò alle due e aspettò che l'amica desse indicazioni per sistemarsi. Osservò le altre due, entrambe erano vestite molto bene, le piaceva l'abbigliamento di Alyssa, una ragazza molto bella che portava delle bretelle e una maglietta viola.*

    Bel vestito, Alyssa!

    *Si complimentò Vera.*

    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Zack_Plans, @Serenity_Hunter, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Alec_White, @Faye_Grent, @Esperanza_Fuentes, @Allison_Yale, @Charlotte_Mills, @Harley_Quinn, @Clarissa_Greythorne, @Jade_Urquhart, @Ronald_Canard, @Alex_Regers, @Lucifer_Morningstar, @Lucretia_Holland, @Sprotte_Smerald, @Viola_Colombo, @Alyssa_Jackson, @Mihos_Renny, @Jane_Casterwill, @Kristal_Thrachtet, @Raffaella_Saxon, @Gianna_Fields


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 490
       
       

    *Quando Clarissa aprì la lettera, chiusa con un nastrino rosso, tutto si immaginava tranne che l'invito ad una festa a sorpresa per Raven e Sansa; a lasciarla perplessa non era certo l'identità delle due festeggiate, soprattutto della prima dato che aveva avuto modo di parlare con lei alcune volte e la riteneva una compagnia piacevole, ma l'organizzatrice della festa stessa, ossia Sara Jonson, una Corvonero con cui aveva avuto dei...contrasti.
    La cosa non era mai degenerata e, ad essere sinceri, non era nemmeno mai diventata chiara e diretta, rimanendo più in sordina dopo il loro primo incontro. Ad ogni modo quell'invito inaspettato l'aveva resa felice e un po' preoccupata subito dopo: cosa avrebbe potuto regalare alla due festeggiate?
    Clarissa era consapevole di non conoscerle abbastanza per poter far loro un regalo mirato, ma conosceva una persona che di certo l'avrebbe saputa aiutare, poiché familiare con situazioni del genere: sua madre, Lady Greythorne.
    La giovane Serpeverde aveva infatti subito scritto alla genitrice, spiegandole la situazione e chiedendole consiglio, sicura dell'aiuto che avrebbe ricevuto e così era successo: Lady Greythorne si era dimostrata entusiasta di consigliarla e le aveva proposto delle opzioni, sulla base delle poche informazioni sulle due festeggiate fornitele dalla figlia. Infine erano arrivate alla scelta finale, di cui Clarissa era molto felice, oltre che speranzosa. Aveva infatti deciso di comprare due splendide sciarpe di un tenue azzurro polvere, a richiamo della casata di appartenenza di entrambe, ossia Corvonero, ma meno acceso del tipico blu dei Corvi; aveva completato il tutto con il ricamo delle loro iniziali.
    La giovane sperò che fosse un oggetto gradito e che non fosse considerato "troppo", dato che lei non le conosceva così bene, anzi, ma non sapeva nemmeno le usanze sui regali tra gli altri studenti, magari non abituati come lei.
    Quando arrivò nell'Aula vide che alcune invitate erano già presenti e che Sarah si era data veramente da fare per la buona riuscita della festa: su alcuni tavoli era stato sistemato accuratamente il cibo, sia dolce che salato, mentre su un altro erano presenti diversi pacchetti colorati, contenenti probabilmente i regali.*

    Buongiorno. Hai fatto uno splendido lavoro Sarah.

    *Disse semplicemente con il suo solito tono, ma sorridendo tranquillamente alle ragazze presenti e rivolgendosi poi alla rossa Corvonero, intendendo veramente quel complimento. Clarissa ebbe modo di notare che le altre ragazze erano vestite in modo molto sbarazzino e colorato, al contrario suo, che per l'occasione aveva indossato un semplice cardigan verde bosco e una gonnellina color panna, raccogliendo infine i vaporosi ricci scuri con un nastro dello stesso verde; a completare il tutto c'era lo splendido anello con lo stemma di famiglia regalatole da William, appeso all'esile collo con una catenina dorata.
    Infine sollevò leggermente i regali che teneva in mano, precedentemente incartati con una bella carta argentata, come a richiamo della casata di Serpeverde ma anche del carattere della loro autrice, e li mostrò a Sarah, indicando con un elegante gesto il tavolino lì accanto.*

    Presumo che i regali vadano lì, no?

    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Zack_Plans, @Serenity_Hunter, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Alec_White, @Faye_Grent, @Esperanza_Fuentes, @Allison_Yale, @Charlotte_Mills, @Harley_Sundwall, @Jade_Urquhart, @Ronald_Canard, @Alex_Regers, @Lucifer_Morningstar, @Lucretia_Holland, @Sprotte_Smerald, @Viola_Colombo, @Alyssa_Jackson, @Mihos_Renny, @Jane_Casterwill, @Kristal_Thrachtet, @Raffaella_Saxon, @Gianna_Fields




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Harley_Sundwall

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 167
       
       

    *Quella richiesta di partecipare ad una festa le sembrò inverosimile: finalmente un motivo per fare amicizia!!
    Il biglietto diceva venerdì 13 alle 18:15, Harley lo guardò bene, poi guardò il calendraio: cavolo era quello stesso giorno!!
    Harley non sapeva cosa cosa regalare alle ragazze festeggiate all'inizio, ma col passare del tempo e l'ora di punta che si avvicinava le vennein mente un'idea grandiosa: avrebbe fatto alle due ragazze un completo che richiamava i colori della loro casata: Corvonero.
    Harley adorava cucire e fu così che in poco tempo ebbe creato due bellissimi vestiti:*


    *Non sapeva se le festeggiate ne fossero state contente ma lo sperava tanto perchè si era impegnata molto e..... aveva fatto tardi!!!!
    Esatto, un altro difetto di casa Sunwall era quello di arrivare sempre tardi.
    Harley presedue borse di un colore argenteo e sistemò dentro i vestiti appena fatti poi aprì l'armadio e prese due cose a caso e le indossò, si guardò allo specchi (cosa che lei amava fare), si sistemò un po' i capelli e si diresse verso l'aula indicata nella lettera.

    Appena arrivata davanti alla porta entrò e già un po' persone erano arrivate.
    Riconobbe: Clarissa, Vera, Alyssa, e Sarah le ultime due per fama, ma i loro visi le sembravano familiari.*

    Sono arrivata tardi??

    *Disse Harley entrando. Da una parte c'erano un sacco di pacchetti e lei intuì che i regali andassero lì*

    I regali lì, vero?
    Complimenti Sarah, davvero una bella festa


  • Esperanza_Fuentes

    Tassorosso Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 481
       
       

    DORMITORIO TASSOROSSO


    *Era tardo pomeriggio ed Esperanza era in fermento, da li a poco sarebbe cominciata la festa di compleanno di Sansa e Raven. Qualche giorno prima ricevette l'invito da Sarah che diceva che le stava organizzando una festa a sorpresa, da allora la Tassorosso contava i minuti che la separavano dal lieto evento. Ovviamente non si poteva andare ad una festa senza il regalo, quindi si era recata ad Hogsmeade e acquistò due borse per le amiche, una nera con tantissime payette e l'altra rosa cipria di velluto per Raven che era una ragazza più sobria.
    Restava solo prepararsi, indossó un abitino del suo colore preferito nero, e una paio di stivaletti corti di pelle, sciolse i suoi lunghi capelli rossi e si diede solo un filo di trucco, era pronta ad andare.
    La festa si teneva nell'enorme Aula di Merlino, Sarah aveva pensato in grande. Diede un ultima occhiata allo specchio e usci di corsa. *



    *Peccato che non appena arrivò nel corridoio che portava alla sala ricordò di aver dimenticato i regali, quindi la povera Esp già in ritardo dovette tornare indietro, sali le scale più veloce della luce arrivò nella sua stanza e prese i doni per le ragazze.*

    AULA DI MERLINO


    *Arrivo finalmente alla sua destinazione, la sala era meravigliosamente addobbata, e c'erano già tanti ragazzi, si guardò un po' intorno sperando di trovare qualcuno che conosceva apparte le festeggiate e in lontananza vide Sarah e Vera. *

    Ciao ragazze, complimenti Sarah hai fatto veramente un ottimo lavoro. E tu Vera.. Adoro come sei vestita!

    *Poi si mise in cerca delle festeggiate per augurargli buon compleanno. *

    @Mihos_Renny, @Sansa_Stark, @Helen_Benlor, @Clarissa_Greythorne, @Jade_Urquhart, @Elizabeth_Evelyn, @Harley_Sundwall, @Eirwen_Quinn, @Gianna_Fields, @Carol_Gravy, @Jack_Turbin, @Sarah_Jonson @Vera_Grace, @Ronald_Canard




    Ultima modifica di Esperanza_Fuentes circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Jade_Urquhart

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 672
        Jade_Urquhart
    Corvonero
       
       

    [Torre di Corvonero]

    *Erano ormai quasi le 18.00 mentre Jade Urquhart finiva di prepararsi per la festa di quella sera. Due sue concasate, Sansa Stark, che era anche la responsabile di Corvonero, e Raven Lovely, la simpatica barista dei Tre Manici di Scopa, avevano da poco compiuto gli anni, ma per motivi che sinceramente ignorava, nessuna delle due aveva festeggiato adeguatamente l'evento. Un'altra sua concasata più grande, Sarah Jonson, aveva deciso di ovviare al problema e organizzare per quelle due una festa a sorpresa. La rossa aveva immediatamente accettato l'invito, non solo adorava fare sorprese, ma soprattutto adorava le feste, socializzare, divertirsi con gli altri, magari conoscere qualche nuovo amico.
    Per l'occasione aveva deciso di mettersi un po' in tiro, ormai che era al terzo anno, ed era più abituata alle feste che si tenevano a scuola, era diventata più brava a truccarsi e acconciare i capelli e aveva scoperto che le attenzioni che suscitava non le dispiacevano affatto. Del resto Jade aveva sempre amato stare al centro dell'attenzione, anche perché era quasi scontato che ci finisse. Molto più alta delle sue coetanee, coi capelli rosso fuoco e una personalità estroversa all'inverosimile, a volte quasi irritante, finiva per farsi notare ovunque andasse, Non sempre questo era un bene, ma ad una festa di compleanno poteva anche starci, le si poteva perdonare quel pizzico di vanità tipico delle adolescenti che d'improvviso, da un anno all'altro, si trovano cresciute e desiderano essere viste come adulte.
    Con un abile colpo di bacchetta aveva fatto la messa in piega ai capelli, di solito lisci e legati in una coda disordinata. Aveva poi messo un ombretto molto leggero per valorizzare gli occhi verdi dai quali prendeva il nome, un po' di contouring andava a definirle i lineamenti del volto, mentre per le labbra aveva scelto un rosso particolarmente acceso.
    Poi c'era l'abito, ovviamente. Non voleva presentarsi in uniforme scolastica, era sicura che neanche gli altri invitati l'avrebbero fatto. Nonostante la Corvonero sopportasse bene le basse temperature e fosse quasi estate, a Hogwarts faceva ancora freddo e spesso nevicava fino a Marzo inoltrato, quindi aveva optato per un vestito in caldo cotone con gonna lunga. Lo stile, come era tipico per il mondo magico, era piuttosto retrò, maghi e streghe proprio non riuscivano a tenere il passo in fatto di moda, agli occhi di un babbano sarebbe sembrato un abito uscito fuori dagli anni cinquanta. I colori? Che domande! Jade era una Urquhart, e per tutti gli Urquhart, quando si tratta di eleganza, la parola d'ordine è : Tartan. E non uno qualunque, ma il Tartan verde con pattern rosso e nero, adottato dalla sua famiglia sin dai tempi più antichi. A completare l'outfit, un paio di scarpe nere con tacco alto e cinturino alla caviglia.*



    *Adesso che era pronta, il problema era sgattaiolare fuori dal dormitorio senza che nessuna delle due festeggiate la vedesse. Non sarebbe stato facile passare inosservata così alta, tutta in ghingheri, e trasportando i regali, decisamente vistosi...*

    [Aula Merlino]


    *Non era stato facile, ma c'era riuscita. Aveva dato fondo a tutte le sue abilità furtive e, anche grazie a un capillare lavoro di intelligence fatto dalle compagne di stanza, che avevano monitorato le festeggiate per tutto il giorno, era riuscita a lasciare indisturbata la Torre di Corvonero e recarsi fino al Sesto Piano senza essere scoperta. Aveva potuto quindi fare il suo ingresso trionfale in Aula Merlino, sfoggiando la sua mise e... Due grossi sacchi di iuta, da almeno cinque chili l'uno, adornati con un raffinato fiocco rosso in seta, che non si adattava per nulla alla "rusticità" di ciò che andava a chiudere. La ragazza ne teneva uno per mano, e li portava in giro con ostentata fierezza. Erano quelli i regali per le due povere festeggiate. Il contenuto?
    Jade aveva pensato a lungo a cosa portare in dono, ma la verità era che non conosceva le due festeggiate abbastanza bene da sapere quali fossero i loro interessi, i loro gusti, o di cosa potessero aver bisogno. Ma una cosa era certa, per una studentessa adolescente stressata da compiti, esami, vita sociale, prime cotte, i migliori amici sono... I dolci! O almeno, così era per lei e quindi aveva arbitrariamente deciso che così fosse per tutte le ragazze della scuola. Così era andata da Mielandia e aveva speso una cifra scandalosa acquistando una quantità industriale di ogni tipo di dolcetto o leccornia presente in negozio: Cioccorane, Calderotti, Api Frizzole, Scarafaggi a grappolo, BonBon esplosivi, Filodimenta interdentale, Pallini Acidi, Lumache Gelatinose, Bacchette di Liquirizia, Zuccotti di Zucca, Piperille, Gelatine Tuttigusti +1 e non era nemmeno sicura di cos'altro ci fosse, visto che aveva preso un po' di tutto a manate. Aveva poi riempito due sacchi identici di tutto questo ben di Dio, le festeggiate avrebbero sicuramente trovato qualcosa di loro gradimento all'interno, e ne avrebbero avuto una scorta per mesi. O al limite avrebbero potuto condividerle con gli amici. Vederla entrare così conciata doveva essere uno spettacolo interessante.*



    *La sala era magnifica, piena di libri con rilegature preziose, affreschi alle pareti, insomma tutto sembrava tranne che il luogo dove si sarebbe svolta una festa di compleanno. Di certo era una buona idea, le due non avrebbero mai sospettato nulla ad essere invitate lì, ma Jade non potè fare a meno di stupirsi come fosse permesso loro fare una festa proprio in quella stanza. Erano ovviamente stati aggiunti dei tavoli apparecchiati e pieni di cibi di ogni tipo, Sarah aveva fatto davvero un ottimo lavoro.
    In aula erano già arrivati altri invitati, a cui la rossa rivolse un caloroso e genuino sorriso, fece un rapido cenno di saluto a chi conosceva, per poi andare direttamente a parlare con l'organizzatrice della festa.*

    Ehi Sarah, grazie dell'invito, hai avuto davvero una bella idea. E vedo che non ti seri risparmiata nei preparativi, avresti potuto chiamare, ti avrei dato volentieri una mano! Ah, dove li metto questi?

    *Aggiunse la Corvonero facendo ondeggiare i pesanti fardelli con entusiasmo, come se stesse mostrando all'amica qualcosa di cui andare particolarmente fiera.*

    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Esperanza_Fuentes, Sarah_Jonson




    Ultima modifica di Jade_Urquhart circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 922
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    Buongiorno. Hai fatto uno splendido lavoro Sarah.

    *Disse Clarissa entrando. Vera era felice di vederla, adesso che la conosceva meglio la riteneva molto simpatica. La salutò con un cenno mentre nella sala entrava Harley, una serpeverde primo anno che la corva conosceva.*

    Sono arrivata tardi??

    Ciao Harley! Tranquilla, sei in perfetto orario

    *La tranquillizzò sorridendo. Mancava ancora un po' di gente che non tardò ad arrivare. Nell'aula Merlino comparve infatti Esperanza, una delle amiche a cui Vera teneva di più. La ragazza era come al solito vestita di nero, con un abito che le stava molto bene e contrastava con i capelli fuoco.*

    Ciao ragazze, complimenti Sarah hai fatto veramente un ottimo lavoro. E tu Vera.. Adoro come sei vestita!

    Grazie...anche tu sei bellissima, Espe!

    *Rispose dolcemente e lo pensava davvero. Esperanza era così gentile a farle un complimento ma porbabilmente non si era ancora guardata allo specchio per vedere quanto stava bene. Poco dopo una ragazza entusiasta entrò con due pacchetti in mano. Era Jade, una ragazza moolto simpatica che Vera aveva conosciuto una sera durante una mitica avventura. *

    Ciao Jade! Che bello quel vestito, scommetto che la stoffa la hai scelta tu!

    *Le fece l'occhiolino. Jade era una ragazza con mille qualità e anche gusto nel vestirsi. Il suo genere preferito era senza dubbio il Tartan, una stoffa scozzese con la quale era cresciuta grazie alle origini del padre, gliene aveva parlato una volta. Ormai erano tante, Vera andò a posare i pacchetti sul tavolo dove ormai c'era un piccolo mucchio. La ragazza sperò che bastassero, sperava di non aver fatto dei regali troppo piccoli. Tra poco sarebbero arrivate le festeggiate, chissà che faccia avrebbero fatto!*

    @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Esperanza_Fuentes, @Jade_Urquhart


  • Harley_Sundwall

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 167
       
       

    Ciao Harley! Tranquilla, sei in perfetto orario

    *La salutò allegramente Vera, una sua amica di Corvonero.
    la cosa sembrò un po' strana a Harley perchè aveva avuto delle "divergenze" con Vera ma era felice che tutto fosse tornato al suo posto.
    Harle andò al tavolo dove c'era un immensa pila di regali e mise i suoi alla base, poi andò verso le altre ragazze che stavano parlando, intuì Harley, di vestiti. Si avvicinò al mini gruppetto che si era formato e provò a integrarsi, cos di cui lei non era molto capace.*

    Ciao anche a te Vera, che bello vederti!
    Oddio adoro i tuoi capelli...ciao io sono Harley..piacere


    *Disse Harley guardando negli occhi una ragazza con dei capelli bellissimi, simili ai suoi, sempre rossi, ma ancora di più!
    Sembravano rosso fuoco e Harley li adorava!
    Fatto il complimento si presentò alle due ragazze che non conosceva*

    E' veramente bello il tuo vestito, dove l'hai preso?

    *Disse rivolta alla ragazza bionda che dalla sua uniforme, intuì Harley, era una Corvonero, proprio come Vera*

    Voi cosa avete fatto di regalo alle festeggiate?

  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 432
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    *Zack si trovava nella propria stanza dei dormitori di Serpeverde. Era sdraiato sul suo letto a baldacchino dalla coperta verde smeraldo. Poteva sembrare che stesse osservando il soffitto monocolore, invece stava semplicemente riposando. Gli occhi erano chiusi e di conseguenza le iridi azzurre come il cielo non si potevano vedere. Più cresceva e più assomigliava al padre Paul, fatta eccezione per il colore degli occhi che il ragazzo aveva ereditato dalla madre Rosie.
    Vicino a lui c'era una pergamena che aveva ricevuto via posta gufo la mattina precedente.

    Citazione:
    Hey! Domani, venerdì 13 marzo, organizzerò una festa a sorpresa per Sansa e Raven nell’Aula Merlino (per chi non lo sa si trova al sesto piano). Ti aspetto verso le 18.15! Sarah
    P.S. Fai in modo che non si sparga troppo la voce, le due festeggiate non devono sospettare nulla!

    Quello era ciò che c'era scritto sul pezzo di carta leggermente ingiallito.
    Zack era stato molto indeciso sul partecipare o meno, ma alla fine aveva optato per presentarsi, dopotutto anche se non conosceva Raven conosceva la seconda festeggiata: Sansa.
    Sansa e Zack si erano conosciuti verso la fine del Novembre precedente e, nonostante punti di vista differenti, erano andati allo Yule Ball in reciproca compagnia.
    Quando Zack, Prefetto di Serpeverde, aprì gli occhi diede uno sguardo veloce alla sveglia posta sul comodino alla sua sinistra. Segnava le diciotto e dieci, aveva tutto il tempo per prepararsi e dirigersi verso il sesto piano dove si trovava l'Aula Merlino.*

    Che strana scelta.

    *Pensava tra sé e sé il quindicenne terminando di allacciarsi le scarpe e indossando poi il giacchetto rosso che qualche suo parente lontano gli aveva regalato per Natale.


    Prese un piccolo pacchettino e si diresse verso la sua destinazione. La strada dalla sala comune di Serpeverde al sesto piano era lunga, sopratutto perchè doveva far attenzione alle grandi scale alle quali piaceva cambiare. Erano cinque anni che frequentava Hogwarts ma ancora non aveva capito quali erano in grado di muoversi e quali no.
    Arrivato alla propria destinazione aprì la grossa porta che divideva quell'aula poco usata dal resto del corridoio. La prima persona che vide fu proprio colei che aveva inviato l'invito per la festa. Sarah Jonson che si trovava vicino a dei tavoli dove erano poste leccornie sia dolci che salate. Probabilmente aveva appena terminato di sistemare tutto quanto per la festa. Attorno all'organizzatrice della festa c'erano altri invitati alla festa di compleanno.
    Zack tossì per attirare l'attenzione.*

    Questo dove lo metto?

    *Domandò rivolto alla Nata-Babbana mostrando il pacchetto di piccole dimensioni che aveva portato con sé.
    La cosa che più saltava all'occhio era che Zack, nonostante si fosse presentato alla festa delle due ragazze aveva solo un regalo.. ma lui e Sarah sapevano che ce n'era un secondo che non poteva essere impacchettato, nessun altro ne era a conoscenza.
    Abbozzò un sorriso alle ragazze delle varie casate presenti mentre, con la coda dell'occhio, vide qualcosa di famigliare per il Serpeverde.*


    @Sarah_Jonson, @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Jade_Urquhart, @Dorcas_Moore, @Eirwen_Quinn,


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 6
    Galeoni: 397
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    [Dormitorio femminile di Corvonero – 18.20]

    *Quella sera, Sansa_Stark, era nel suo dormitorio seduta sul suo letto a gambe intrecciate. La sua gatta era coricata accanto a lei. Dormiva serena. Ogni tanto la padrona le dava una carezza senza guardarla. La sedicenne che aveva compiuto gli anni solo il giorno prima era concentrata sul compito di Difesa Contro le Arti Oscure che stava terminando. L’anno scorso aveva affrontato i G.U.F.O. ed era riuscita ha superarli in tutte le materie ottenendo pure dei bei voti.*

    Oh, che ore sono? Sarah, mi aveva mandato un messaggio chiedendoci di vederci. Dovrebbe essere quasi ora

    *Commentò tra se e se la Corvonero lanciando un’occhiata all’orologio che portava al polso. Mancavano pochi minuti all’ora prefissata per l’appuntamento. Saltò giù dal letto e prese il libro di Difesa Contro le Arti Oscure, lo chiuse e lo posò sul comodino e ci sistemò sopra la pergamena sul quale stava scrivendo il suo compito. La studentessa portava i lunghi capelli color rosso ramato sciolti. Normalmente gli portava legati ad esempio in una coda di cavallo, però la sera di solito gli scioglieva lasciandoli liberi.*

    Scusa, ma ti devo lasciare. Sarah, mi ha dato appuntamento a quest’ora nell’Aula di Merlino

    *Disse rivolta alla gatta le accarezzò la testa. La bestia aprì gli occhi e si tirò su stiracchiandosi sulle zampe. La padrona le sorrise amorevolmente e poi si diresse verso la porta. Non aveva idea di cosa poteva volere da lei. Nel messaggio che le aveva mandato le aveva scritto che desiderava fare due chiacchiere, ma l’Aula di Merlino le sembrava un posto insolito, tuttavia le aveva risposto che l’avrebbe incontrata volentieri.*

    [Corridoio Sesto Piano]

    *La ragazza raggiunse il sesto piano e si diresse verso l’Aula di Merlino. Per tutto il tragitto si era chiesta di cosa voleva parlarle la compagna di Casata era un po’ preoccupata. Temeva che volesse criticare il suo operato in qualità di Prefetto di Corvonero era ormai da un anno che Sansa occupava quella carica. A volte si era ritrovata a fare cose spiacevoli: a rimproverare i suoi compagni di casa più piccoli e a volte perfino a metterli in punizione. Aveva fatto il possibile per dimostrarsi un Prefetto giusto, non troppo severo e quando c’è n’era stato il bisogno aveva aiutato chi ne aveva bisogno.*

    Mi chiedo perché Sarah abbia deciso di darmi appuntamento nell'Aula di Merlino

    *Si chiese di nuovo tra se e se fissando la porta della stanza. Non osava entrare era un po' preoccupata al pensiero di cosa poteva mai volere da lei Sarah, probabilmente i suoi timori erano infondati. Non c'era nessuno oltre a lei nel corridoio ed era possibile che non fosse ancora arrivata.*

    @Sarah_Jonson, @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Jade_Urquhart, @Dorcas_Moore, @Eirwen_Quinn,




    Ultima modifica di Sansa_Stark circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 342
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    [DORMITORIO FEMMINILE - TORRE DI GRIFONDORO]

    Smettila di guardarmi così Haru, un'ultima controllata e sarò pronta.
    Come lo ero mezz'ora fa...


    *Sull'ultima frase la voce si era abbassata e il tono era ironico, per fortuna ad ascoltarla c'era solo il suo fedele gatto rosso, che aveva iniziato a guardarla perplesso. Chi l'avesse vista si sarebbe chiesto il perché di tutta quell'agitazione e conoscendo la motivazione l'avrebbe osservata altrettanto perplesso. Dopotutto da una ragazza di quattordici anni ci si sarebbe aspettati un po' più di compostezza mentre si preparava per una festa.
    La verità però era che lei non era abituata ad agghindarsi per una festa con altri compagni di scuola, ma soprattutto non era praticamente mai stata ad una festa di compleanno. Quando viveva a Galway solo da piccola aveva partecipato a dei compleanni, poi crescendo era diventata quella a cui capitavano cose strane e le persone avevano iniziato a guardarla con diffidenza. A sei anni poi la madre era scomparsa e a quel punto aveva smesso di essere una bambina, era cresciuta in fretta e la sua vita aveva iniziato a dividersi tra i libri e l'unico genitore che le era rimasto.
    Le cose avevano iniziato a cambiare solo nell'ultimo anno e mezzo, quando aveva deciso di trovare le risposte alle domande che la tormentavano da ormai otto anni. Piano piano la vera Eirwen aveva iniziato a uscire da dietro le mura che aveva eretto a difesa, concedendosi qualche svago in più e di aprirsi con alcune persone.
    Una di queste era Raven Lovely, una coetanea Corvonero, che in un momento particolarmente complicato si era dimostrata un'amica. La ragazza aveva compiuto gli anni alcune settimane prima, non essendo abituata ad avere qualcuno con cui condividere il compleanno non aveva pensato a farle un regalo per festeggiarla. Fortunatamente a questo ci aveva pensato un'altra coetanea della stessa casa blu-bronzo, che il giorno prima le aveva spedito una lettera invitandola ai festeggiamenti per Raven e Sansa, una loro concasata con cui non aveva avuto molte occasioni per parlare.
    Era rimasta piacevolmente colpita da quell'invito, era la prima volta che veniva invitata ad un'occasione del genere. Gli unici eventi sociali a cui aveva partecipato erano tutti organizzati dalla scuola, si trattava del Ballo del Ceppo e del ballo in maschera avvenuto poche settimane prima. L'iniziale gioia era poi stata sostituita dalla preoccupazione, non era un'esperta ma sapeva che una cosa non poteva mancare: i regali per le festeggiate.
    Quel giovedì aveva quindi trascorso alcune ore ad arrovellarsi per trovare la cosa giusta da regalare e trovarlo non era stato facile. Per pensare meglio si era concessa una lunga camminata nel parco che circondava il castello, i piedi l'avevano condotta dove volevano, ma ancora una volta era arrivata nel posto giusto. Si era fermata solo quando era giunta davanti alle serre, che le riportarono alla mente un ricordo risalente ad un anno prima.*

    [INIZIO FLASHBACK]

    *Afferrò il manuale e si diresse verso il suo tavolo preferito, che in quel momento era però occupato da una figura solitaria. Stava per deviare verso un altro tavolo, quando i lunghi capelli biondi attirarono la sua attenzione. Conosceva quella ragazza, avevano fatto amicizia settimane prima al Tre Manici di Scopa e Raven le piaceva molto, forse avrebbe potuto evitare di rimanere sola.*

    Ciao Raven! Posso sedermi insieme a te?

    *Disse alla Corvonero, anche se il consueto sorriso non si fece largo sul volto della tredicenne, nemmeno i libri erano riusciti ad allontanare quel velo di tristezza.
    Raven aveva davanti a sé un manuale, come lei si stava dedicando alla lettura di qualche manuale di approfondimento. Eirwen notò alcune immagini di piante sulle pagine di pergamena e un istante dopo l’amica le confermò che si trattava di un volume di Erbologia.*

    Bello! Mi piace Erbologia, immagino sia la tua materia preferita!

    *Lo studio delle piante era senza dubbio una materia affascinante, anche se non poteva indicarla tra le sue preferite; le aveva sempre dedicato particolare attenzione, essendo fondamentale per chi come lei era interessato all’arte di creare pozioni.
    Davanti a lei il voluminoso tomo di Trasfigurazione attendeva di essere sfogliato, lo aprì e iniziò a leggere gli argomenti trattati.*

    [FINE FLASHBACK]


    *Aveva così capito cosa regalare ad una delle due ragazze e si era recata ad Hogsmeade per fare gli acquisti necessari.
    In quel momento sul letto alle sue spalle si trovavano due pacchetti. Il primo blu scuro con un fiocco color bronzo conteneva un manuale di Erbologia, si trattava di "Piante Acquatiche Magiche del Mediterraneo e loro proprietà"; il secondo, dai colori invertiti, conteneva un diario con una copertina in pelle blu decorata dallo stemma della casa di Corvonero. Se sul primo dono non aveva dubbi, il secondo sperava sarebbe stato gradito alla Corvonero più grande.
    Gettò un'occhiata all'immancabile orologio da polso, quel giorno con cinturino e quadrante neri, era arrivato il momento di andare o sarebbe arrivata tardi.*



    *La primavera sarebbe arrivata dopo una settimana ed era arrivato il momento di colorare un po' i propri outfit. Adorava quel vestito arancione in pizzo, si sentiva a suo agio ad indossarlo e aveva bisogno di tutto l'aiuto possibile per affrontare tranquillamente la serata. Sul viso aveva messo del trucco leggero, come sempre sarebbe quasi sembrato che non avesse nulla, mentre una giacca nera e delle scarpe nere con un tacco non troppo alto completavano il tutto. Le temperature nel castello erano ancora rigide, si augurava che la giacca fosse sufficiente a scaldarla.*

    [AULA DI MERLINO]

    *Si trovava davanti alle porte dell'Aula in cui si sarebbe tenuta la festa, appena in tempo per non incrociare le due festeggiate. Prese un profondo respiro, non solo per riprendere fiato dopo aver attraversato i corridoi a passo svelto, ma anche per farsi coraggio. Dopo essersi ricomposta, con un sorriso in volto si fece largo nella stanza, già piena di volti noti.*

    Buonasera a tutti! Scusate per il ritardo e complimenti Sarah per l'organizzazione.

    *I presenti erano quasi tutti ragazze, un'unica eccezione l'aveva costretta a parlare al maschile anziché al femminile. Si trattava di un Serpeverde, che voci di corridoio dicevano essere vicino alla Corvonero che lei conosceva meno.
    Posó i due regali sul tavolo adibito a tale scopo, prima di avvicinarsi alle sue compagne. Il cuore batteva forte, sperava che quella si rivelasse una serata piacevole.*

    @Sarah_Jonson, @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Zack_Plans,


  • Raven_Lovely

    Corvonero Insegnante

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 568
        Raven_Lovely
    Corvonero Insegnante
       
       

    [DORMITORIO CORVONERO - STANZA VIRGINIA WOOLF ore 18:15]


    *Raven si stava dando un'ultima sistemata prima d’incamminarsi. Quel pomeriggio infatti, Sarah Jonson l'aveva invitata a passare con lei del tempo nell'aula Merlino. Un posto insolito per una semplice chiacchierata, dato il fatto che era un luogo enorme ed adatto più ad una festa che ad un incontro, ma aveva saggiamente deciso di non porre domande. Capendo che l'incontro sarebbe stato alquanto informale, decise di togliersi la divisa e indossare dei vestiti più “casual”. In particolare portava una t-shirt bianca dentro a dei pantaloni neri abbastanza larghi, degli stivali di pelle marroni ai piedi, il tutto contornato da una cintura di pelle dello stesso colore delle calzature e una giacca pelosa bianca che di tanto in tanto accarezzava.*



    *Aveva optato per una semplicissima e comoda coda di cavallo per raccogliere i suoi capelli dal colore biondo chiarissimo, quasi bianco. Essendo una semplice chiacchierata fra amiche, non si truccò, lasciando il viso puro e allo stato naturale. Si piaceva così, si sentiva se stessa. Il suo rapporto con Sarah era definibile strano. Non si parlavano quasi mai, data la mancanza sia di occasioni che di tempo, facevano eccezione poche volte ai Tre Manici di Scopa, dove da due mesi e mezzo la Corvonero era barista, o qualche volta di sfuggita alla torre. Nonostante tutto ciò erano molto legate e sapevano perfettamente di poter contare l’una sull’altra. Per molti un rapporto del genere richiederebbe molto, molto più tempo ma loro due avevano subito legato, come se fossero in sintonia perfetta. Aveva notato alcune occhiate da parte dei compagni nella sala comune, ma pensò che fosse per via del suo abbigliamento e, senza farci troppo caso, si iniziò ad incamminare verso il sesto piano.*

    [CORRIDOI DEL SESTO PIANO]


    *La quattordicenne, che spesso non prendeva parte alle feste per svariati motivi, si ritrovò a non ricordare quale fosse l’aula indicata da Sarah nel messaggio. Si mise una mano in tasca, afferrando prontamente la pergamena inviatale dall’amica tramite gufo, per poi tirarla fuori e ricontrollarla per vedere se ci fossero eventuali indicazioni.*

    Citazione:
    Ciao amica mia! Mi chiedevo se ti andasse di incontrarci verso le 18.30 nell’Aula Merlino. Spero tanto che avrai voglia di venire così facciamo due chiacchiere! Sarah


    *Niente da fare. Iniziò a cercarla un po’ a casaccio, addentrandosi fra le diramazioni dei vari corridoi. Dopo cinque minuti abbondanti l’aveva finalmente trovata. Stava per entrare ma qualcosa la trattenne, quasi come un ripensamento. In fondo cosa sarebbe mai potuto succedere? Raven non lo sapeva, ma si era bloccata come per istinto. Sentendo dei passi, si voltò di scatto, sorridendo alla vista della concasata.*

    Sansa!

    *Esclamò la giovane, notando che anche il prefetto era lì per motivi a lei sconosciuti.*

    Anche tu qui?

    *Chiese felice la Corvonero dopo qualche istante. Nonostante la più grande ricoprisse una carica ufficiale, era pur sempre una sua amica e fu senza dubbio un piacere vederla ancora una volta. Era al sesto anno, ciò voleva dire che per lei rimaneva solo un anno e mezzo in quella scuola dove nascono amicizie, amori, rivalità e passioni. Sarebbe mancata a molti, e molto probabilmente a lei sarebbero mancati molti.*


    @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Zack_Plans, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Alyssa_Jackson, @Harley_Sundwall


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 6
    Galeoni: 397
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *Esattamente non sapeva dire da quanto era arrivata, ma all'improvviso sentì una voce femminile che conosceva e si voltò: Raven veniva verso di lei. Le labbra di Sansa si curvarono in un sorriso era felice di vederla, sebbene non aveva idea di quale ragioni l'avessero spinta a venire lì.*

    Sansa! Anche tu qui?

    *Poteva capire dal tono della sua voce che era felice di vederla. Sansa era stupita di trovarla davanti all'Aula di Merlino a quanto pare anche lei era lì mi qualche motivo a lei sonosciuto.*

    Cia, Raven cosa ci fai tu qui? Sarah, mi ha chiesto di incontrarci qui a quest'ora, ma ignoro il motivo.

    *Ammise tirando fuori il biglietto che l'amica le aveva mandato e porgendolo a Raven in modo che potesse vederlo e leggerlo a sua volta. Si chiedeva come avrebbe reagito alla richiesta di Sarah.*

    Citazione:
    Ciao amica mia! Mi chiedevo se ti andasse di incontrarci verso le 18.30 nell’Aula Merlino. Spero tanto che avrai voglia di venire così facciamo due chiacchiere! Sarah


    *Adesso avrebbe scoperto se solo lei riteneva che l'Aula di Merlino era un posto insolito dove dare appuntamento a qualcuno. La ragazza dai capelli rossi poche volte aveva messo piede in quell'aula che di solito veniva usata come sede di alcuni avvenimenti della scuola era una stanza grande e bellissima. Sansa distolse i suoi occhi azzurri da Raven per fissare la porta.*

    Sai che ti dico? Io apro la porta. Cosa mai potrà accadere

    *Disse con tono scherzoso sorridendo in direzione di Raven poi aprì la porta e senza pensare entrò dentro alla stanza. Le bastarono pchi secondi per rendersi conto che qualcosa non quadrava. C'era un tavolo con del cibo, un altro tavolo con posati sopra dei pacchetti colorati ed era pieno di studenti che conosceva tra cui Sarah e Zack.*

    Cosa sta succedendo qui? Raven, vieni!

    *Chiamò l'altra ragazza incominciava a capire cosa stava succedendo era chiaro che i loro amici avevano organizzato una festa a sorpresa. Si sentiva stupida per non averlo capito. Insomma avrebbe dovuto intuirlo, ma aveva dato per scontato che le ragioni dietro alla richiesta di Sarah di vedersi ci fosse il suo voler contestare il suo operato come Prefetto.*

    @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Zack_Plans, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Alyssa_Jackson, @Harley_Sundwall



Vai a pagina 1, 2  Successivo