Hogwarts - 6° Piano
Hogwarts - 6° Piano


  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 391
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    *Zack rimase ad osservare attorno a sé.
    Tutto quello era in netto contrasto con lui e tutto ciò che lui stesso trasmetteva. Detestava la compagnia, soprattutto quella non desiderata, detestava gli assemblamenti di persone, e detestava condividere dello spazio con chi con conosceva e con chi non voleva stringere amicizia.
    Era davvero un tipo assai strano Zack Plans, ma tutto quello derivava dall'educazione che i suoi genitori gli avevano impartito nel corso degli anni: lui era un mago Purosangue e non doveva “mischiarsi” con i traditori del loro sangue. Mezzosangue e Nati-Babbani, come alcuni dei presenti in quella grande aula, non sarebbero mai diventati amici di Zack.
    L'unica persona con la quale Zack aveva iniziato a chiacchierare, nonostante le sue origini, era proprio Sansa Stark, una Corvonero assai carina.
    Dentro di lui però sapeva che non doveva darle troppa corda, eppure si trovava li. Anche la mente di Zack Plans poteva essere piena di dubbi e simili.
    Appoggiò il pacchetto che teneva in mano su un tavolino poco distante da li dove, vide, altri pacchetti appoggiati. Ce ne erano svariati di diversi colori e diverse forme.
    In tutto quello però il suo essere fuori luogo non accennava ad abbandonarlo, per sua fortuna vide due ragazze della sua stessa casata che conosceva.
    Decise di avvicinarsi a loro, e sussurrare poche ma semplici parole alla ragazza più grande delle due.*

    Perchè ho accettato l'invito.
    Ti prego Clarissa, uccidimi. E' meglio.


    *Affermò sussurrandole all'orecchio sinistro cercando di non farsi sentire da nessuno, sopratutto dalle due festeggiate che erano appena entrare nell'aula.
    L'idea di tornarsene nella propria sala comune era forte.
    Molto forte.
    Cosa ci faceva lui li, non c'era un senso logico! Nessuno. Avrebbe potuto riprendere il pacchetto regalo per Raven (che conteneva delle semplicissime Gelatine tutti i gusti più uno), lasciare Sansa senza il suo, che era qualcosa di troppo sdolcinato alla chitarra, e dirigersi verso Hogsmeade per una fresca e gustosa Burrobirra alla Testa di Porco. Di certo quel luogo era più adatto a lui che una festa di compleanno.*

    Che ne dite di una Burrobirra alla Testa di porco? ve la offro io. Vi offro io qualsiasi cosa, tutto piuttosto che stare qua.


    *Disse sempre sussurrando alle due compagne di casata, magari sarebbe riuscito a convincerle ad abbandonare quella festicciola non ancora iniziata.*


    @Sarah_Jonson, @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Jade_Urquhart, @Dorcas_Moore, @Eirwen_Quinn,


  • Harley_Sundwall

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 170
       
       

    *Zack era appena entrato e stava parlando di qualcosa con una ragazza vicino al tavolo dei regali. Dopo un po' di chiacchiere si diresse verso il gruppetto di ragazze che nel frattempo si era formato, avvicinandosi a Clarissa (anche lei Serpeverde) e sussurandole qualcosa che Harley non riuscì a comprendere*

    Che ne dite di una Burrobirra alla Testa di porco? ve la offro io. Vi offro io qualsiasi cosa, tutto piuttosto che stare qua

    *Disse il prefetto di Serpeverde rivolgendosi alle due compagne di casata. Harley non sapeva cosa rispondere, non voleva abbandonare la festa, che non era ancora iniziata, e abbandonare le festeggiate e le "ragazze del cerchio", peró di certo passare un pomeriggio con la sua compagna di stanza e il ragazzo Serpeverde non le dispiaceva affatto come idea anche perché non aveva una bellissimo rapporto con Clarissa e voleva rimediare visto che sarebbe stata la sua compagna di stanza per tutta la sua permanenza a Hogwarts*

    Per me è uguale decidete voi e io vi seguo

    *Disse la primina per poi tornare a parlare con le ragazze che aveva attorno*

    Zack_Plans, Sansa_Stark, Eirwen_Quinn, Sarah_Jonson, Charlotte_Mills


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Quando Sarah Jonson si metteva qualcosa in testa era difficile farle cambiare idea. Così era accaduto quando aveva deciso di organizzare in una sera una festa a sorpresa per due care amiche: Raven e Sansa, entrambe avevano compiuto gli anni nei giorni precedenti. Nonostante fosse stata una giornata di sole aveva deciso di fare la festa nell'Aula Merlino, avrebbero avuto abbastanza spazio e poi non poteva prevedere se il tempo sarebbe stato bello oppure brutto. Dopo che quell'idea le era passata per la mente aveva subito mandato gli inviti ad alcune persone che conoscevano almeno un po' una delle due festeggiate, per poi mandare a queste ultime una lettera in cui le invitava a chiacchierare. Quel pomeriggio dopo aver fatto naturalmente i compiti ed aver studiato, come faceva un ottima Corvonero, si era recata nell'Aula della festa per decorarla e renderla adatta ad una festicciola, aveva fatto tutto da sola ma a suo parere era tutto splendido, ma il parere spettava alle festeggiate e agli invitati. Ovviamente non si era presentata in divisa, poichè era sottinteso che ci si vestisse in modo comodo. I suoi bei capelli rossi, quel giorno leggermente mossi, erano sciolti ma ordinati, indossava un adorabile vestito bianco con qualche rosa nera.*



    *Mentre rimaneva lì ad osservare il suo lavoro sentì la porta aprire e vide entrare Alyssa, una Grifondoro che aveva incontrato poche volte ma la trovava gentile e simpatica. Quest'ultima la salutò chiedendole dove potesse lasciare i regali per le due Corvonero.*

    Ciao Alyssa sono felice di vederti! Appogiali pure lì!

    *Le disse con aria gentile per poi indicare con la mano sinistra un tavolo su cui erano già appoggiati i regali che aveva comprato lei. Mentre la prima arrivata perlustrava i tavoli nell'Aula un'altra ragazza conosciuta molto bene da Sarah fece il suo ingresso. Si trattava di Vera Grace, la sua migliore amica che si complimentò con lei, la ragazza non potè fare a meno del look della giovane Grace.*

    Ciao Vera! Grazie, spero che a Sansa e Raven piacciano le decorazioni e tutto il resto...Comunque mi piace molto il tuo look!

    *Le disse andandole incontro e stringendola in un dolce abbraccio, prendendola in seguito per mano e portandola dove si trovava poco prima insieme ad Alyssa. La porta si aprì nuovamente e fece entrare Clarissa, una Serpeverde che la quattordicenne aveva incontrato qualche volta nel castello. Lei si complementò con Sarah, quest'ultima le fece un cenno di ringraziamento per poi annuire quando la Serpeverde le chiese se i regali andassero dove stavano gli altri. Un'altra Serpeverde raggiunse le altre ragazze, si trattava di Harley una ragazzina molto simpatica, nonostante la casata a cui apparteneva. Anche lei si complimentò con la rossa che arrossì leggermente, a quanto pareva aveva fatto un buon lavoro. In seguito le rispose dopo che ebbe parlato la Grace.*

    Nono tranquilla, esatto i regali vanno lì. Comunque grazie Harley, spero che le mie due amiche apprezzeranno!

    *Non riuscì a fare a meno di sorriderle. Intanto l'Aula iniziava ad affollarsi dato che arrivò pure Esperanza, un'altra delle sue migliori amiche. Lei salutò le ragazze, in particolare Vera e Sarah. La Jonson abbracciò la Tassorosso con un sorriso.*

    Ciao Espe! Sono felicissima che hai deciso di partecipare!

    *Nonostante fosse apparentemente felice, dentro si sentiva in ansia temendo che alle sue amiche non avrebbe fatto piacere ciò che aveva organizzato per loro. I suoi pensieri negativi furono interrotti dall'arrivo di Jane, una concasata per cui aveva molta simpatia. Lei la ringraziò per l'invito complimentandosi per l'organizzazione aggiungendo che le avrebbe dato una mano molto volentieri, chiedendo poi dove andassero i regali.*

    Hey Jade! Grazie, la prossima volta saprò a chi chiedere una mano. I regali puoi appoggiarli su quel tavolo lì. Comunque, hai scelto un bellissimo vestito, come sempre!

    *Dopo aver parlato le fece un occhiolino divertito. A quanto pareva pure Zack aveva accettato il suo invito, nonostante fosse ovvio che l'unico motivo fosse perchè una delle due festeggiate era Sansa, la ragazza che lui aveva invitato l'anno prima al Ballo del Ceppo. Dopo aver fatto il suo ingresso tossì per avere attenzione fra le ragazze lì presenti chiedendo dove lasciare il regalo per Raven, infatti solo lui e Sarah sapevano quale era il regalo per la festeggiata più grande. La rossa accennò un lieve sorriso indicando con la mano dove poteva appoggiare il regalo che aveva in mano. A quanto pareva gli invitati che avrebbero partecipato erano arrivati, ma si aggiunse a loro anche Eirwen, una Grifondoro dello stesso anno di Sarah. Lei si scusò per il ritardo e si congratulò con l'organizzatrice.*

    Ciao Eirwen! Tranquilla non sei in ritardo. Comunque grazie sono felice che tu abbia apprezzato il mio lavoro! Quasi dimenticavo, mi piace molto il modo in cui sei vestita....

    *Le disse complimentandosi con lei del vestito, per poi invitarla con un cenno ad aggiungersi a lei ed altre ragazze lì vicine. Il tempo stringeva e le due ragazze sarebbero arrivate a breve, lei sperava che sarebbero arrivate insieme così sarebbe stata una bella sorpresa per entrambe. Non riuscì però a non fare a meno di notare l'aria preoccupata di Zack, sembrava pentito di essere venuto e parlava con altre due Serpeverde. La quattordicenne alzò gli occhi al cielo senza farsi notare troppo e si mordette le labbra rosse, in modo da stare zitta e non dire nulla a quel ragazzo. Intanto la porta si aprì, non era un altro invitato arrivato in ritardo ma bensì Sansa e Raven. Sarah con un sorriso stampato sul volto si limitò a dire.*

    Beh, sorpresa!

    *Disse guardando le due festeggiate, sperando che anche gli altri dicessero qualcosa e che alle due ciò che aveva organizzato fosse piaciuto e non gli desse fastidio.*

    @Sansa_Stark, @Raven Lovely, @Alyssa_Jackson, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Zack_Plans, @Clarissa_Greythorne, @Eirwen_Quinn, @Jade_Urquhart


  • Jade_Urquhart

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 672
        Jade_Urquhart
    Corvonero
       
       

    *Sarah l'aveva accolta con un sorriso, dicendo che avrebbe accettato il suo aiuto in future occasioni, indicandole dove mettere i regali e complimentandosi per il vestito.*

    Grazie Sarah, anche tu stai benissimo!

    *Disse alla compagna, mentre poggiava i pesanti sacchi di iuta su un tavolino dove poteva vedere già diversi altri pacchetti, ben più eleganti dei suoi. Il vestitino bianco che la Concasata indossava era semplice ma adorabile , si intonava perfettamente ai capelli rossi dell'amica, ma anche al suo carattere gentile. Mentre tornava al centro della sala anche Vera e Harley si erano avvicinate per farle i complimenti per il suo abito. Non si aspettava quel successo, il Tartan non era esattamente di moda, di solito la sua famiglia riceveva sguardi perplessi ovunque andasse a causa dell'abitudine del padre di far indossare a tutti i colori del Clan, quindi Jade aveva messo in conto di essere considerata strana o addirittura pacchiana, ma con sua grande sorpresa l'effetto ottenuto era l'opposto. Beh, forse immaginavano fosse un solo vestito, ma la realtà era che la maggior parte dei suoi abiti formali riprendevano lo stesso verde con pattern rossi e neri, le sue compagne avrebbero avuto modo di rendersene conto negli anni a seguire.*

    Grazie ragazze! Beh, Vera, quando fai parte della mia famiglia, il Tartan è un obbligo, quindi ho finito col farmelo piacere!

    *Rispose la ragazza ridendo. Facendo un giro per la sala aveva avuto modo di salutare anche le altre, la sua amica Clarissa era presente, non sapeva che conoscesse le festeggiate, c'era anche Esperanza Fuentes, una Tassorosso pel di carota che aveva avuto modo di incontrare in diverse occasioni, e Alyssa, la giovane Grifondoro del primo anno che faceva voltare tutti a guardarla ogni qualvolta che entrasse in una stanza.
    A proposito di Grifondoro, di li a poco fece ingresso in Aula Merlino una delle sue più care amiche, Eirwen Quinn. Lasciò alla brunetta giusto il tempo di salutare Sarah e posare i suoi regali insieme agli altri, prima di precipitarsi da lei "aggredendola" con la sua solita parlantina.*

    Ehi Eirwen, come va? Caspita sei elegantissima, l'arancione ti dona moltissimo! E questa giacca? Che taglio interessante, è babbana? Da Madama McClan non se ne trovano così!

    *Mentre "rincretiniva" la compagna più grande, la rossa aveva a mala pena notato che un ragazzo avesse fatto il suo ingresso, unico rappresentante del suo genere fino a quel momento. Non lo aveva mai visto e non indossava l'uniforme, ma dalla familiarità che sembrava avere con Clarissa e Harley ipotizzò si trattasse di un Serpeverde.
    Improvvisamente, mentre gli invitati erano intenti a parlottare, formando piccoli gruppi con i propri amici, le porte si aprirono e due ragazze abbastanza sorprese apparvero sulla soglia. L'esclamazione gioiosa di Sarah confermò che le festeggiate erano finalmente arrivate. Avanzando allegramente verso di loro Jade intonò una canzoncina alla quale sperava si sarebbero uniti anche gli altri. Oppure no, lei non era certo una che si imbarazzava facilmente, essere l'unica a cantare come una scema non l'avrebbe di certo fermata.*

    Tanti auguri a voi! Tanti auguri a voi! Tanti auguri, Sansa e Raven! Tanti auguri a voi!

    *Concluse il suo pezzo arrivata a un passo dalla porta. Qui estrasse la bacchetta dalla cintura e con un movimento repentino lanciò un incantesimo che si era premurata di imparare per occasioni come quella.*

    Orchideous!

    *Con un sonoro "POP" dalla punta della bacchetta fuoriuscì un enorme, esagerato mazzo di fiori misti dai colori tenui, purtroppo non conosceva i gusti delle festeggiate, quindi si era tenuta sul vago, producendo una composizione floreale adatta un po' a ogni occasione. Sperava che avrebbero apprezzato comunque e soprattutto che nessuna delle due fosse allergica, altrimenti sì che la festa sarebbe stata una sorpresa, di quelle sgradite però. Divise il mazzo per formare due buquet identici e li porse loro, inginocchiandosi teatralmente come se stesse per chiederle di sposarla.*



    A voi, ragazze! Tanti auguri!

    @Sansa_Stark, @Raven Lovely, @Alyssa_Jackson, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Zack_Plans, @Clarissa_Greythorne, @Eirwen_Quinn, @Sarah_Jonson


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1075
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    Ciao Vera! Grazie, spero che a Sansa e Raven piacciano le decorazioni e tutto il resto...Comunque mi piace molto il tuo look!

    *Aveva detto Sarah abbracciandola e Vera era andata a posare i regali dove ormai si stava formando un bel mucchietto. Oltre ad Alyssa c'erano anche Esperanza, Harley, Zack che era arrivato alla fine in mezzo alle ragazze con un solo pacchetto (chissà perchè ma sembrava che Sarah ne sapesse qualcosa), Clarissa ed Eirwen che nonostante fosse arrivata un po' in ritardo era in tempo.*

    Grazie ragazze! Beh, Vera, quando fai parte della mia famiglia, il Tartan è un obbligo, quindi ho finito col farmelo piacere!

    *Ringraziò Jade mettendola subito sul ridere e facendo riferimento alle sue origini, di cui spesso parlava. Nonostante lei non si fosse mai vestita così, all'amica stava molto bene. *

    Cosa sta succedendo qui? Raven, vieni!

    *Disse una voce familiare accompagnata dall'arrivo di Sansa e Raven insieme. Vera sorrise e si trattenne dal ridere a vedere la sorpresa dipinta sui loro due volti. Probabilmente non avevano capito che c'era qualcosa di sospetto in un invito in Aula Merlino... Sansa in effetti in quel periodo era sempre molto al lavoro, a causa dell'essere appena diventata prefetto, Raven forse aveva semplicemente deciso di non farsi domande. Guardandola infatti sembrava un po' meno sgomenta dell'amica. Il silenzio che c'era nella stanza venne interrotto da Sarah che disse con un sorriso stampato sul viso:*

    Beh, sorpresa!

    Tanti auguri a voi! Tanti auguri a voi! Tanti auguri, Sansa e Raven! Tanti auguri a voi!

    *Iniziò poi a cantare Jade, mentre diverse voci si univano. Poi la ragazza con un semplice incantesimo fece scaturire dalla bacchetta un mazzo di orchidee che consegnò alle due inginocchiandosi come se fosse ad un matrimonio. Poi ribadì gli auguri.*

    Non state lì, venite, è la vostra festa!!

    *Le invitò ridendo e prendendo le due per mano le accompagno in mezzo agli invitati vicino al banchetto e ai regali.*

    @Sansa_Stark, @Raven Lovely, @Alyssa_Jackson, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Zack_Plans, @Clarissa_Greythorne, @Eirwen_Quinn, @Sarah_Jonson, @Jade_Urquhart,


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 514
       
       

    *Clarissa non era mai stata una ragazza particolarmente socievole, nemmeno in situazioni in cui era circondata da persone prettamente purosangue: trovarsi in mezzo a tutti quegli studenti di casate differenti dalla sua e, soprattutto, di origini diverse dalla sua la mettevano leggermente sulle spine, ma non a disagio; come suo padre diceva sempre, "un Greythorne non è mai fuori posto, sono gli altri ad esserlo" e Clarissa ci credeva fermamente, forse in modo leggermente più tranquillo rispetto a quello dei membri più anziani della sua importante famiglia. Proprio per questi motivi la giovane era stata combattuta riguardo al presenziare alla festa, ma alla fine aveva ceduto e si impegnata a trovare dei regali per le due festeggiate; ora che era lì però non le sembrava più una idea così brillante la sua presenza e se ne stava leggermente in disparte, aspettando di vedere chi altro sarebbe arrivato.
    Quando vide Jade, una delle poche persone a cui teneva al Castello, la giovane Serpeverde tirò un sospiro di sollievo, inarcando leggermente un sopracciglio e sorridendole e salutandola con un cenno del capo: ormai era abituata a vedere la Corvonero indossare il Tartan del suo Clan, ma ogni volta faceva la sua figura.
    Quando vide arrivare i primi Serpeverde, oltre a lei, Clarissa si sentì leggermente più a suo agio, soprattutto perché i nuovi arrivati non erano semplicemente della sua casata, ma aerano anche Purosangue. Per prima arrivò Harley, una sua compagna di stanza, e la salutò con un semplice cenno del capo, riservata come al suo solito. Poi arrivò quell'interessante Prefetto che altri non era che Zack, ragazzo con cui aveva avuto modo di scambiare qualche conversazione tutt'altro che nioisa. Nonostante fosse felice di avere qualcuno dei "suoi" lì, la giovane Greythorne non accennò a muoversi verso di loro, aspettando che fossero loro a farlo, come effettivamente successe.
    Alle parole sussurrate da Zack nel suo orecchio, Clarissa non potè fare a meno di ridere leggermente, senza farsi sentire dagli altri invitati, e alzò elegantemente un sopracciglio, assumendo un'espressione vagamente incuriosita e ironica, nonostante il bel sorriso sulle labbra rosate.*

    Caro Zack credo che questa volta non abbiamo scampo.

    *Gli disse con fare divertito e, soprattutto, rassegnato. Evidentemente il ragazzo le aveva pensate tutte, perché subito dopo propose a lei e ad Harley di abbandonare la festa e di andare a bere una burrobirra: avrebbe fatto qualsiasi cosa pur di andare via. Harley non si sbilanciò nel rispondere, forse aspettando anche il parere di Clarissa. La bella Greythorne ponderò la proposta del giovane ed effettivamente non sarebbe stato da lei rimanere a quella festa.*

    Non è da me nemmeno accettare di sentirmi fuori posto, un Greythorne non lo è mai per Salazar!

    Ritengo che potremmo aspettare le festeggiate e porgere loro i nostri auguri, e poi potremmo defilarci tranquillamente. Rimaniamo sempre dei Serpeverde alla fine, nessuno si farà troppe domande o in ogni caso non dovrebbero.

    *Disse tranquillamente Clarissa, con un'espressione tranquilla ma leggermente malandrina sul volto delicato; ora si che si ragionava, si stavano comportando già troppo da perfetti bambolotti ultimamente e ci voleva proprio qualcosa per smuovere le acque altrimenti perennemente calme.
    Poco dopo arrivarono le festeggiate, completamente ignare della festa organizzata per loro, e le altre invitate non fecero attendere varie esclamazione di festeggiamenti, invitandole a partecipare e a divertirsi.*

    Vedete? sono già arrivate, direi che la nostra presenza qui si sia accorciata notevolmente.

    @Sansa_Stark, @Raven Lovely, @Alyssa_Jackson, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Zack_Plans, @Eirwen_Quinn, @Sarah_Jonson, @Jade_Urquhart,


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 197
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *Sansa fissava ammutolita tutti gli studenti. Incominciava a capire cosa stava succedendo era abbastanza ovvio, dato che c'era un tavolo con sopra dei pacchetti colorati e qualcuno aveva decorato l'aula. C'era pure una torta. Sorrise e scosse piano la testa.*

    Beh, sorpresa!

    *Esclamò Sarah_Jonson la colpevole di tutta quella storia c'era lei dietro tutto quello non c'era dubbio. Aveva organizzato a lei e Raven una festa di compleanno a sorpresa e il bello era che Sansa non aveva sospettato di niente. Prima che potesse dire qualcosa. Una ragazza si avvicinò a lei e Raven. Dopo aver canticchiato la classica canzoncina dei compleanni tirò fuori la bacchetta.*

    Orchideous!

    *Dalla sua bacchetta fuoriuscì un magnifico mazzo di fiori colorati. Lo divise in due e ne diede uno a ciascuna festeggiata. Sansa sorrise e prese il proprio annusò i fiori erano profumati quanto belli.*

    Grazie, peccato che nel giro di poco apassirano

    *Disse grata per il regalo, ma allo stesso tempo dispiaciuta. Un'altra ragazza le invitò ad avvicinarsi poi eseguì un incantesimo come quello della ragazza di prima e dalla sua bacchetta fuoriuscì un mazzo di orchidee e lo consegnò alle due orchidee. A quanto pare la rossa avrebbe dovuto procurarsi un bel mazzo di fiori.*

    Grazie, sono magnifici

    *Disse dispiaciuta che pure quelli sarebbero appassiti. I fiori erano bellissimi, ma avevano il difetto che duravano solo pochi giorni poi diventavano brutti e bisognava apassirli. Sansa si guardò attorno per vedere chi era venuto e vide che c'era anche Zack. Stava parlando con due ragazze di Serpeverde che non conosceva. Criosa si avvicinò.*

    Ciao, Zack. Chi sono le tue amiche?

    *Chiese gentilmente sorridendo prima al bruno e poi alle due studentesse che non conosceva, può darsi che Sarah le aveva invitate perché erano amiche di Raven o era stata un'idea di Zack.*

    @Raven Lovely, @Alyssa_Jackson, @Esperanza_Fuentes, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall, @Zack_Plans, @Eirwen_Quinn, @Sarah_Jonson, @Jade_Urquhart, @Clarissa_Greythorne




    Ultima modifica di Sansa_Stark circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Raven_Lovely

    Corvonero Insegnante

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 621
        Raven_Lovely
    Corvonero Insegnante
       
       

    *Si rallegrò vedendo la compagna. Essendo l’altra diventata da quell’anno un prefetto, non avevano avuto occasione di parlare per svariati mesi, facevano eccezione alcune parole scambiate nei corridoi per caso. La più grande spiccò parola a sua volta, lasciando poi rispondere Raven, in dubbio quanto lei.*

    Ne so quanto te purtroppo, non mi ha dato eccessive informazioni nel gufo che suppongo abbia mandato anche a te.

    *Disse, alludendo al fatto che la loro concasata avesse potuto mandare la stessa lettera ad entrambe. Ma perché? Era ciò che si chiedeva la quattordicenne, senza la più minima idea del perché si trovassero davanti all’entrata di un’aula enorme, alle sei di sera e per di più ignare di tutto. Ci furono un paio di secondi di silenzio, non imbarazzanti fortunatamente, dopo i quali l’altra prese le redini della situazione. Infatti, pronunciando una frase ben chiara che esprimeva i suoi intenti, aprì la porta per dissolvere finalmente il dubbio che si era creato. La più piccola rimase dietro, in attesa di capirci finalmente qualcosa.*

    Cosa sta succedendo qui? Raven, vieni!

    *Alle parole della compagna, si affrettò a raggiungerla, capendo solo ora e tirando un sospiro quasi esasperato sorridendo come un’ebete. La loro amica, Sarah Johnson, in occasione del loro compleanno, aveva organizzato una festa con le persone che sapeva essere care alle due. Non avrebbe dovuto, era un gesto davvero gentile e infinitamente oltre le aspettative della bionda. Si portò velocemente una mano dietro la nuca, sia per l’imbarazzo che per la sorpresa che si erano appropriati di lei. La stanza era addobbata, un buffet si poteva intravedere e anche un bel po’ di regali. Si sentì quasi commossa, era davvero felice.*

    Beh, sorpresa!

    *Raven non aveva idea di cosa dire, restò semplicemente a bocca aperta, con il sorriso sempre più evidente. A quel punto si aggiunse Jade, una sua coetanea anche lei Corvonero, facendo ad entrambe dei sonori auguri e consegnando alle due, per di più inginocchiandosi teatralmente, dei bouquet fatti apparire dalla bacchetta. Si può facilmente intuire che in quel momento la ragazza sembrava DAVVERO un peperone per l’estremo rossore in viso. Arrivò anche Vera Grace, che le trascinò verso il buffet all’apparenza ottimo. La ringraziò di cuore, per poi fare una cosa che voleva fare sin dal primo passo che aveva messo lì dentro. Corse attraverso l’aula per arrivare da Sarah e abbracciarla di scatto, stringendola fortissimo.*

    Grazie, grazie, grazie! Sei fantastica!

    *Le mormorò nell’orecchio essendo appoggiata alla sua spalla. La ragazza dai capelli rossi era infatti una delle sue più care amiche, anche se un gesto del genere meritava un ringraziamento del genere. Dopo un paio di secondi in cui restò avvinghiata a lei si staccò prontamente, per poi ringraziare ad alta voce tutti gli invitati, leggermente stupiti dalle sue azioni. Si calmò un po’ la situazione mentre la quattordicenne notò una conversazione in corso tra Sansa e Zack Plans. Quei due avevano già avuto dei precedenti forse descrivibili come romantici, come ad esempio andare insieme al ballo del ceppo. Ciononostante non era ancora chiaro il loro rapporto e se fossero in una relazione o meno. Comunque Raven li vedeva bene insieme, erano davvero carini, soprattutto per una persona come lei a cui piaceva fantasticare sulle coppie, reali o meno che fossero. Si rivolse di nuovo verso la pel di carota, sorridendole.*

    Allora...cosa avevi in programma per questa serata?

    *Chiese curiosa la quattordicenne, sperando in qualcosa di divertente. Sua zia le aveva spiegato l’esistenza di svariati giochi babbani molto comuni alle feste e se ne ricordava anche qualcuno, da sfoggiare in caso la situazione si iniziasse a far pesante e/o noiosa.*


    @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Sarah_Johnson, @Clarissa_Greythorne, @Esperanza_Fuentes, @Zack_Plans, @Jade_Urquhart, @Alyssa_Jackson, @Vera_Grace, @Harley_Sundwall,


  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 391
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    *Dannazione, Zack era un Serpeverde fiero delle sue origini e allora perchè si trovava li? Inoltre era l'unico ragazzo di conseguenza quel dettaglio lo metteva in imbarazzo ancor di più.
    Il prefetto di Serpeverde si era avvicinato alle due ragazze con la quale condivideva i colori della cravatta che indossava quasi sempre,cercando di convincerle di allontanarsi da li offrendo una Burrobirra a tutte e due.
    Harley e Clarissa le conosceva da tempo, chi più che meno, e doveva ammettere che le loro risposte era proprio ciò che aveva pensato di loro.*

    Per me è uguale decidete voi e io vi seguo

    Ritengo che potremmo aspettare le festeggiate e porgere loro i nostri auguri, e poi potremmo defilarci tranquillamente. Rimaniamo sempre dei Serpeverde alla fine, nessuno si farà troppe domande o in ogni caso non dovrebbero.

    *Disse tranquillamente l'amica più grande.
    Le sue parole sprizzavano verità da ogni lettera, oltre che onore di essere Serpeverde. La casata fondata da Salazar Serpeverde doveva essere solo fiera di avere una studentessa come Greythorne.
    Poco dopo arrivarono le festeggiate, completamente ignare della festa organizzata per loro, e le altre invitate non fecero attendere varie esclamazione invitandole a partecipare e a divertirsi.
    Zack rimase immbile affianco alle due Serpeverde come lui.

    Vedete? sono già arrivate, direi che la nostra presenza qui si sia accorciata notevolmente.

    Hai proprio ragione.

    *Affermò il ragazzo dagli occhi color cielo, osservando l'amica e poi guardandosi attorno.
    Tutti sembravano felici di trovarsi li, sicuramente lui spezzava tutta quella felicità e vivacità. Stava per rivolgersi ancora alla Serpeverde più grande al suo fianco, quando una voce conosciuta lo costrinse a distogliere l'attenzione.*

    Ciao, Zack. Chi sono le tue amiche?

    *Gli domandò una delle festeggiate, in particolare quella che conosceva meglio.*

    Ciao Stark.
    Loro sono Sundwall e Greythorne.


    *Affermò il Serpeverde presentando le due amiche verde e argento alla Corvonero più grande che quel giorno era una delle festeggiate assieme ad una seconda Corvonero che lui non conosceva.*

    Allora...cosa avevi in programma per questa serata?

    *Sentì una seconda voce, appartenente ad una Corvonero dai capelli biondi rivolta all'organizzatrice di quella festa, la stessa alla quale Zack aveva raccontato il regalo di compleanno per Sansa.
    Zack ripensò al regalo che aveva in mente e tutto quello che gli era saltato in mente nei minuti precedenti.
    Fu così che Zack prese un profondo respiro e si avvicinò a Jade che stava interloquendo con Sarah, proprio la Corvonero che aveva organizzato il tutto.*

    Non so quale sia il programma di questa.. festa *disse titubante, visto che era abituato a tipi ben diversi di feste.* Ma ho un impegno più importante.
    Buon compleanno a voi, Stark e Lovely. Il mio regalo lo trovate la in mezzo.

    *Affermò il quindicenne indicando il luogo dove gli invitati avevano lasciato i loro regali ben impacchettati con carte e fiocchi variopinti. Quello di Zack si poteva riconoscere facilmente: non possedeva fiocchi ed era avvolto da una carta verde. Non c'era nessun biglietto. Anche se all'inizio quel regalo era rivolto solo rivolto alla Corvonero che non conosceva, dopo gli ultimi avvenimenti nel suo animo l'aveva trasformato, in un regalo per entrambe. Erano delle comuni ed economiche Gelatine tutti i Gusti più Uno.
    Non sapeva perchè ma in quel momento sentì lo sguardo di Sarah su di sé. Lei sapeva qual'era in origine il regalo per Sansa Stark e, anche se era curioso di sapere cosa stesse pensando non lo voleva sapere.
    Sistemandosi i polsini della maglia che indossava si congedò da quell'evento, lanciando solo in un secondo momento uno sguardo a Clarissa e Harley:
    se volevano l'avrebbero trovato alla testa di Porco al solito tavolo alla quale era solito sedersi.*

    @Sarah_Jonson, @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Jade_Urquhart, @Dorcas_Moore, @Eirwen_Quinn,


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 197
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *La Corvonero stava passando una bella serata. Sentiva che si sarebbe divertita ed era curiosa di scoprire quali regali gli invitati avevano fatto a lei e Raven. La quale sembrava che si stesse divertendo quanto la sedicenne. Adesso la rossa stava aspettando che Zack le presentasse le due ragazze di Serpeverde con cui l'aveva visto parlare quando era entrata.*

    Ciao Stark.
    Loro sono Sundwall e Greythorne.


    *Disse il ragazzo. L'aveva salutata e le aveva presentato le sue amice, ma il il modo in cui l'aveva fatto non l'era piaciuto e lo fissò confusa.*

    Stark? è da quando mi chiami Stark?

    *Disse confusa. Aveva fatto qualcosa? Gli aveva fatto qualcosa non capiva perché la trattava con quella freddezza. Distolse lo sguardo dalui e sorrise alle due Serpeverdi. Non intendeva fare la maleducata.*

    Sono Sansa Stark. Il Prefetto di Corvonero al quale a quanto pare hanno organizzato una festa di compleanno a sorpresa. Spero che vi divertirete.

    *Disse sorridendo. Le sarebbe piaciuto fare amicizia con loro conoscere un amico di Blaise, anzi in quel caso si trattava di due amiche.*

    Non so quale sia il programma di questa.. festa. Ma ho un impegno più importante.
    Buon compleanno a voi, Stark e Lovely. Il mio regalo lo trovate la in mezzo.


    *Un impegno più importante? L'entusiasmo della festeggiata sfumò in un istante nel udire le parole del giovane. Non riusciva a comprendere il suo comportamento.*

    Va bene, spero che ti divertirai. Grazie per gli auguri e per il regalo

    *Disse sforzandosi di apparire serena e che non si accorgesse della sua delusione. Lo guardò uscire dalla stanza poi si rivolse alle sue due compagne di casa di Zack.*

    Spero che anche voi non avete un altro impegno

    *Disse augurandosi che almeno loro sarebbero rimaste. Le sarebbe dispiaciuto se altre due persone avessero lasciato la festa. Si allontanò dirigendosi verso Raven che stava parlando con Sarah.*

    Grazie, Sarah. Hai avuto un bel pensiero. Peccato che Zack abbia dovuto andarsene

    *Disse senza preoccuparsi di mascherare la propria delusione questa volta. C'era rimasta proprio male per il fatto che se n'era andato, ma a quanto pare aveva qualcosa di più importante da fare che festeggiare il compleanno di Sansa.*

    @Harley_Sundwall, @Vera_Grace, @Jade_Urquhart, @Esperanza_Fuentes, @Clarissa_Greythorne, @Alyssa_Jackson, @Sansa_Stark, @Raven_Lovely, @Jade_Urquhart, @Dorcas_Moore, @Eirwen_Quinn




    Ultima modifica di Sansa_Stark circa 3 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Harley_Sundwall

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 170
       
       

    Vedete? sono già arrivate, direi che la nostra presenza qui si sia accorciata notevolmente.

    *Disse Clarissa, e, a quella frase, Harley tirò un sospiro di sollievo. Non aveva molta voglia di festeggiare, di sicuro preferiva andare a bere qualcosa con i suoi compagni di casata*

    Grazie a dio. Ora auguriamo alle festeggiate di passare un felice compleanno e andiamocene

    *Prima di incamminarsi verso le festeggiate, una di loro si avvicinò ai tre serpeverde*

    Ciao, Zack. Chi sono le tue amiche?

    *Da quel saluto Harley capì che i due prefetti si conoscevano, magari si erano incontrati nei corridoi, pensò la serpina*

    Ciao Stark.
    Loro sono Sundwall e Greythorne.

    *Zack presentò Harley e Clarissa alla sua "amica", che parve delusa dal modo in cui il prefetto l'aveva salutata. Ma dopo aver detto qualcosa a Zack che la primina non comprese, la corvonero si presentò alle due ragazze*

    Sono Sansa Stark. Il Prefetto di Corvonero al quale a quanto pare hanno organizzato una festa di compleanno a sorpresa. Spero che vi divertirete.

    *Si presentò la corvina. Harley di solito era molto aperta ma oggi non si sentiva particolarmente simpatica, e si presentò in modo schivo*

    Io sono Harley, piacere

    *Detto questo Harley esitò ad aggiungere gli auguri, se ne era quasi dimenticata

    .... tanti auguri, comunque

    Non so quale sia il programma di questa.. festa. Ma ho un impegno più importante.
    Buon compleanno a voi, Stark e Lovely. Il mio regalo lo trovate la in mezzo.

    *Aggiunse Zack per poi guardare Clarissa e Harley e andandosene. Sansa sembrava delusa da quell'affermazione e Harley se ne accorse ma non volle intromettersi.*

    Spero che anche voi non avete un altro impegno

    *Disse la corvina, rivolta alle due ragazze di serpeverde. Parve molto infastidita dal comportamento del prefetto e Harley si stava ancora chiedendo perchè*

    In realtà ho un impegno anche io, sono passata solo per fare gli uguri a te e alla tua compagna. I miei regali li trovate vicino a quello di Zack

    *Detto questo la ragazza si sistemò il vestito e uscì dall'aula il più velocemente possibile, sperando di raggiungere Zack per fare il tragitto con lui.
    Camminando velocemente, ma non correndo, riuscì a raggiungere il serpeverde più grande e lo chiamò*

    Zack, aspettami, non ho voglia di fare il tragitto da sola

    @Zack_Plans, @Clarissa_Greythorne, @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Gli invitati di quella festa erano ormai arrivati, mancavano solo le due Corvonero festeggiate, che probabilmente mai si sarebbero aspettate che la quattordicenne aveva organizzato un'enorme festa in Aula Merlino proprio per loro. Dopo essersi complimentata per il bellissimo Tartan di Jade, anch'ella fece lo stesso, così Sarah rispose sorridendo mentre l'amica andava ad appoggiare i regali per le due ragazze. Le piacevano molto i vestiti della Urquhart, ma a quanto pareva non era l'unica ad ammirarli. L'arrivo improvviso delle festeggiate colse di sorpresa la Jonson che, senza darlo troppo a vedere, accolse le due con il suo solito sorriso gentile, forse troppo. Jade si avvicinò allegramente a Sansa e Raven, iniziando a cantare tanti auguri, facendo scoppiare a ridere la rossa che applaudì non appena la concasata finì di cantare, ma scoppiò di nuovo a ridere quando dalla bacchetta dell'amica uscì un mazzo di fiori dopo un bel "pop!". Si ricompose quando la sua migliore amica invitò le ragazze a non rimanere lì impalate, dato che sembravano pietrificate. Guardò un attimo indietro dove gli unici tre Serpeverde sembravano complici di qualche complotto dato che si comportavano in maniera strana, ma non diede troppa importanza dato che erano Serpeverde. Sansa fu la prima a muoversi, non in direzione della colpevole di quella festa ma da Zack, cosa che stupì notevolmente la rossa, ma come sempre fece finta di niente, ascoltando comunque il dialogo perfettamente udibile fra i due. . La Stark si era avvicinata al prefetto salutandolo e chiedendole chi fossero le sue amiche, egli rispose chiamandola per cognome, presentando le sue amiche per cognome. Cosa che stupì non poco Sansa, ma anche Sarah. Zack e Sansa erano andati al Ballo del Ceppo insieme l'anno prima, quindi da questo fatto si poteva pensare che i due fossero fidanzati o almeno innamorati. Mentre la Jonson rifletteva vide la festeggiata più giovane correrle incontro e stringerla in un abbraccio, cosa che Sarah ricambiò con dolcezza. Raven la ringraziò ben tre volte, dicendole che era fantastica, cosa che fece ridacchiare Sarah che le rispose.*

    Di niente! Lo sai che l'amicizia viene prima di tutto!

    *Le sorrise ridacchiando, staccandosi lentamente da quell'abbraccio. Dopo qualche minuto, sempre la Lovely, le chiese cosa aveva in mente per quella sera, la rossa aprì la bocca per rispondere con un sorriso ma venne interrotta dal prefetto di Serpeverde, l'unico ragazzo della festa. Egli parlò titubante dicendo che aveva qualcosa più importante da fare, cosa che obbligò Sarah a trattenere una risata mordendosi le labbra nuovamente e pensando.*

    Qualcosa più importante da fare? Tipo radunare studenti Purosangue per far espellere i Non-Sangue puro da Hogwarts e dalla popolazione magica?



    *Intanto il quindicenne concluse porgendo i suoi auguri alle due festeggiate, indicando dove trovare il regalo. La quattordicenne puntò il suo sguardo arrabbiato sul ragazzo, ma preferiva non dire niente, non era stata un'idea della rossa far cantare a Zack una canzone alla Stark. Aspettò che l'unico ragazzo della festa uscisse dall'aula, mentre una delle due Serpeverdi, Harley, lo rincorse. Guardò poi la rossa più grande li lei che le disse che era un peccato che il ragazzo abbia avuto un'altro impegno, la Corva ridacchiò dicendo a bassa voce.*

    Un peccato? Mah, io che pensavo fosse stati "carini" insieme, evidentemente mi sbagliavo...Ahh Serpeverde, tutti uguali!

    *Disse passando un braccio intorno alle spalle della Prefetta, sapeva come poteva sentirsi, quindi avrebbe fatto di tutto per non farle avere il morale a terra. Dopo un po' si allontanò leggermente battendo le mani e dicendo per richiamare l'attenzione.*

    Bene io direi che potete buttarvi sul "buffet" però intanto le due festeggiate possono aprire i loro regali no?

    *Disse prendendo per mano le due amiche entrambe Corvonero e facendogli raggiungere il tavolo su cui erano appoggiati i pacchetti, guardò gli altri invitati, sperando si avvicinassero cosi avrebbero potuto dare loro stessi i regali. Prese in mano i due pacchetti che aveva comprato e ridacchiando disse.*

    I miei regali per ultimi!

    *Sorrise fingendo di nascondere qualcosa, ma voleva mettere un po' di suspense prima di scoprire cosa c'era all'interno di quei due pacchetti regalo...*

    @Raven_Lovely, @Sansa_Stark, @Vera_Grace, @Esperanza_Fuentes, @Zack_Plans, @Clarissa_Greythorne, @Harley_Sundwall, @Eirwen_Quinn, @Jade_Urquhart


  • Raven_Lovely

    Corvonero Insegnante

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 621
        Raven_Lovely
    Corvonero Insegnante
       
       

    Di niente! Lo sai che l'amicizia viene prima di tutto!

    *Fu ciò che disse la rossa a Raven, entrambe ridacchiando per l'accaduto. Era entusiasta, la festa a sorpresa era magnifica, le decorazioni bellissime, il buffet squisito, ora mancava solo una cosa. Quasi a leggerle nel pensiero Sarah propose di scartare i regali, comunicando esplicitamente che i suoi sarebbero stati aperti per ultimi, per poi continuare a festeggiare. Al che la quindicenne, evidentemente felicissima, acconsentì immediatamente, avvicinandosi velocemente al tavolo dei regali. Osservò un po' l'ammasso di pacchetti, sbirciando qua e la per cercare di capire cosa ci fosse all'interno.*

    Mhh...andando un po' a caso prenderei...questo!

    *Ridacchiando, prese un pacchetto con il suo nome scritto sopra. Controllò l’identità del mittente: Esperanza. La tassetta sin dal primo anno era sempre stata un’amica molto cara a Raven, l’aveva aiutata molto e avevano vissuto anche qualche bella avventura assieme. Tolse delicatamente l’involucro di carta, di cui finalmente seppe il contenuto. Era una borsetta di dimensioni moderate, color cipria, molto elegante, caratteristica che si adattava perfettamente allo stile e al carattere della festeggiata. Un sorriso smagliante si dipinse sul suo volto, lasciando trasparire l’allegria della quindicenne.*

    Oddio ma è bellissima! Grazie di cuore Esp!

    *Disse, alzando lo sguardo sulla coetanea. Diede le spalle per poi girarsi di nuovo, prendendone nel frattempo un altro senza davvero capire da parte di chi fosse. C’era scritto il suo nome e, controllando meglio, quello di Harley Sundwall. Quelle due si erano viste di rado nel castello, si conoscevano a malapena, ma non c’era di certo antipatia. Notò che le dimensioni erano leggermente più grandi rispetto al precedente regalo, anche se non vi diede molto peso. Scartò il pacco un po’ più rudemente di prima, per farne uscire un delizioso abito blu reale, nel perfetto stile della ragazza.*



    *Era felicemente stupita, anche se leggermente sconcertata. Era un regalo meraviglioso, perché andarsene senza consegnarlo di persona? Non poteva certo lamentarsi: non era solita ascoltare le voci che giravano nel castello, ma aveva constatato di persona che non sempre il comportamento degli appartenenti alla casata di Salazar Serpeverde risultava logico a prima vista. La sua gioia era evidente anche qui, Raven era una persona che si rallegrava con poco, anche se per quel giorno era già emozionata enormemente. Decise di esporre il suo dubbio agli altri invitati.*

    Certo che fare un regalo del genere e poi andarsene ad inizio festa è strano...Clarissa! Tu la conosci, no? Potresti ringraziarla da parte mia? Grazie davvero.

    *Disse, rivolgendo un sorriso all’unica serpe che a quanto pare aveva deciso di restare in loro compagnia per quel giorno. Si girò verso il tavolo, questa volta convinta nello scegliere più accuratamente che pacchetto scartare. Notò un sacchetto di juta molto grande con un fiocco rosso, da parte di Jade Urquhart. Non che si parlassero così tanto spesso, ma era pur sempre una sua concasata ed una sua amica, inoltre la riteneva molto simpatica, una ragazza estroversa e dal carattere alquanto solare. Senza girarsi lo aprì leggermente per sbirciare all’interno, osservendo la presenza di sole caramelle. Era per entrambe data la quantità. Notò anche altri pacchetti provenienti da Mielandia, controllò i mittenti e si girò un verso le invitate, ridendo leggermente. *

    Jade, Zack, Alyssa...grazie! Almeno non dovrò più andare da Mielandia per minimo un anno!

    *Detto questo ritornò ad osservare i pochi regali rimasti. Vera, Eirwen e Clarissa. Erano questi i nomi che leggeva scritti sulle confezioni. Prese quello da parte della quattordicenne serpeverde, girandosi verso le sue amiche ancora una volta. Clarissa era una ragazza molto elegante ed ambiziosa. La festeggiata sapeva venisse da una nobile famiglia purosangue, anche se non aveva mai sentito parlare dei Greythorne prima di conoscerla. Era una persona davvero interessante, sempre schietta nonostante fosse davvero simpatica. L’aveva conosciuta durante il suo periodo di tirocinio ai Tre Manici di Scopa, in compagnia della sua collega Eirwen Quinn. Aprì il pacco delicatamente, trovandosi davanti una sciarpa molto carina color azzurro polvere, stava per ringraziare la mittente quando notò un altro particolare dettaglio: ricamate probabilmente a mano v’erano le iniziali del suo nome: RL. Le sorrise allegramente, per poi prendere parola.*

    Ma le hai ricamate a mano? In ogni caso è stupenda, grazie di cuore!

    *Preferì non dilungarsi, specialmente dato che non sapeva come la ragazza avrebbe reagito ad una dimostrazione d’affetto. Solo allora vide che il regalo di Vera Grace assomigliava ad una gabbia. Lo prese quasi d’istinto, tolse velocemente la carta e si ritrovò davanti ad una gabbietta con all’interno una deliziosa puffola pigmea, come solito dell’animale di colore rosa-violaceo. Erano animali molto docili e coccoloni, creati dai gemelli Weasley negli anni novanta. Ringraziò mentalmente il professore di Cura delle Creature Magiche per le informazioni sull’argomento mentre faceva uscire quell’esserino peloso dalla gabbietta. Era stupita, un altro animaletto si sarebbe aggiunto nella stanza Virginia Woolf. Infatti la giovane già possedeva un piccolo pulcino; era un animale alquanto insolito ma davvero bello come compagnia. Tenendo l’animaletto su una mano e accarezzandolo con l’altra si rivolse alla ragazza, prefetto di Corvonero.*



    Vera, è meraviglioso! Penso proprio che lo chiamerò Grace.

    *Disse ridacchiando all’affermazione, essendo Grace proprio il cognome dell’amica. L’ultimo regalo ancora rimasto da scartare, oltre a quello di Sarah, era proprio quello da parte di Eirwen Quinn. L’aveva conosciuta al secondo anno in biblioteca e da lì il loro rapporto si è andato sempre di più a rafforzare. Era probabilmente l’amica più cara e fidata che aveva, si parlavano spesso e si confortavano a vicenda quando necessario. Raven era davvero curiosa di sapere cosa ci fosse all’interno dell’involucro di carta colorata. La forma era quella di un libro, cosa probabile da parte della Grifondoro, appassionata come lei di lettura. L’incognita era di cosa trattava il volume. Erano tante le opzioni possibili nella mente della Corvonero, che fece sparire i suoi dubbi togliendo accuratamente l’imballaggio. Rimase letteralmente a bocca aperta quando vide un manuale di Erbologia. Non era affatto uno casuale però, infatti la neo quindicenne lo desiderava da ormai svariati mesi anche se non ricordava di averne parlato con la coetanea. Quel libro era infatti lo stesso regalato da Barty Corouch Jr. a Neville Longbottom, esattamente come le aveva spiegato sua madre da piccola assieme alla storia di Harry Potter. Il suo volto esprimeva chiaramente la gioia nel riceverlo, in particolare lo sguardo che rivolse alla ragazza.*

    Eirwen volevo questo libro da mesi, come hai fatto a saperlo? In ogni caso grazie davvero, è incredibile!

    *Esclamò, permettendosi di abbracciarla avendo con lei un po’ più di confidenza rispetto agli altri invitati. Era entusiasta, non di certo abituata a tante attenzioni nei suoi confronti. Si staccò dopo poco, poggiando il libro di nuovo sul tavolo e rivolgendosi all’ultima persona che ancora doveva consegnarle qualcosa. Sarah era un’amica a lei molto cara, con la quale aveva uno stupendo rapporto nonostante non avessero lunghe conversazioni molto spesso. Più che altro la loro amicizia era composta di saluti e chiacchierate brevi tra una lezione e un’altra o durante il tempo libero in sala comune. Le sorrise caldamente, per poi prendere parola.*

    Il tuo regalo per ultimo, no?


    @Sarah_Johnson,


  • Sansa_Stark

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 197
        Sansa_Stark
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *Sarah, sembrava confusa quanto lei dal comportamento di Zack, ma sembrava anche farci meno caso di lei. La sentì borbottare su quanto fossero simili tra loro i Serpeverde e Sansa tirò un sospiro era delusa dal comportamento di Zack aveva avuto l'impressione che volesse cambiare è davvero. Decise di non badare al suo ormai, forse, ex amico, e concentrarsi sui suoi regali.*

    I miei regali per ultimi!

    *Sarah, aveva preso due pacchetti dal mucchio di regali per qualche ragione voleva che aprissero per ultimi il suo regalo. Sansa si lasciò guidare dall'istinto e prese in mano una busta del negozio di Mielandia. C'era anche un bigliettino. A quanto pare era da parte di Alyssa una Grifondoro che conosceva solo di vista. Si rivolse alla ragazza e le sorrise.*

    Grazie, Alyssa, ma non dovevi praticamente non ci conosciamo

    *Disse sorridendole gratale per averle preso un regalo. Dentro alla busta, com'era prevedibile, c'erano dentro dei dolcetti di Mielandia, ma anche un bellissimo quaderno con sopra lo stemma di Corvonero era proprio un bel regalo. Passo al prossimo pacchetto questa volta era da parte di Vera una ragazza sua concasata che conosceva bene. Aprì il pacchetto e scoprì che era un libro sulla difesa contro le arti oscure.*

    Grazie, Vera è un bel regalo. Mi tornerà senz'altro utile, soprattutto se farò il corso del ministero per diventare Auror

    *Affermò. Non vedeva l'ora di iniziare a leggere quel libro, magari avrebbe imparato dei nuovi incantesimi era emozionata al pensiero. Passò al prossimo regalo curiosa di scoprire di cosa si trattava e da parte di chi fosse. Il prossimo pacchetto era da parte di Clarissa e conteneva una sciarpa di colore azzurro polvere era un bel colore.*

    Grazie, Clarissa è una bella sciarpa.

    *Disse sorridendo all'unica Serpeverde rimasta. Il prossimo regalo era da parte proprio di Harley e quando Sansa aprì il pacchetto sorrise sorpresa alla vista del magnifico vestito blu con una sola manica che ne tirò fuori.*

    è bellissimo. Clarissa, per favore ringrazia da parte mia Harley.

    *DIsse incapace di nascondere il proprio entusiasmo. Piego il vestito e aprì un altro regalo che questa volta era da parte di Esperanza un'altra ragazza che consoceva solo di vista e che eppure era venuta alla festa e le aveva fatto un regalo. Il suo dono era una borsa con delle payette e nera.*

    Accidenti, credo di non aver mai avuto una borsa con delle payette. Grazie Esperanza

    *Disse sorridendo la Corvonero. Ad essere sincera non era un'amante delle payette, ma quella borsa era davvero carina. Gli occhi azzurri di Sansa caderò poi su un misterioso sacco di juta con un grosso fiocco perplessa lo aprì. Il sacco era da parte di Jade una Corvonero che, pur essendo della stessa casa della Stark questa non la conosceva molto. Il sacco conteneva molti dolci. C'era di tutto lì dentro.*

    Grazie, Jade, credo che per un po' non avrò bisogno di andare da Mielandia

    *COmmentò con tono scherzoso la rossa. Scoprì poi che Zack aveva preso un solo pacchetto di dolci e lo aveva regalato sia a lei sia a Raven. La sedicenne non commentò e chiese a Clarissa di ringraziarlo da parte sua. L'ultimo regalo era da parte di Eriwen. Le aveva regalato un diario dalla copertina blu e lo stemma di Corvonero.*

    Grazie, Eirwen

    *DIsse. I regali ormai dovevano essere finiti, anzi no restava ancora quello che le aveva fatto Sarah e allora fissò la compagna di casa e fece un passo verso di lei.*

    Adesso posso aprire il tuo regalo?

    *Domandò. Non vedeva l'ora di scoprire cosa le avesse regalato e si chiedeva perché aveva dovuto aspettare. C'era per caso una ragione particolare?

    @Sarah_Jonson, @Raven_Lovely


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 262
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Era arrivato ormai il momento più atteso di una festa: quello di aprire i regali. Ricordava l'attesa la mattina di ogni suo compleanno di poter scartare il pacchetto colorato, disposto sul tavolo di casa sua. Il volto di Sarah era illuminato dal suo solito sorriso, era felice ed emozionata allo stesso tempo, poichè le sue amiche avevano apprezzato quella festa organizzata in così poco tempo. Dopo aver condotto le due festeggiate intorno al tavolo e prendendo i suoi due regali che sarebbero stati rigorosamente aperti più tardi, le ragazze iniziarono a frugare fra il mucchio di pacchetti appoggiati sul tavolo. Raven aprì prima il regalo di Esperanza, la migliore amica di Sarah che aveva organizzato una festa a sorpresa pure per lei durante l'estate precedente, si trattava di una bellissima borsetta che stava perfettamente con il look della bionda. Harley, una Serpeverde "fuggita" dalla festa poco prima, aveva realizzato un bellissimo abito blu. Jade, Alyssa e Zack, quest'ultimo sparito con la concasata probabilmente per l'imbarazzo, avevano comprato dei buonissimo dolcetti, cosa che fece leccare i baffi alla rossa che avrebbe rimediato buttandosi sul buffet. Fu poi il turno di Clarissa, l'ultima serpe rimasta per il momento all'interno dell'aula, che aveva realizzato una bellissima sciarpa con le iniziali della Lovely. Vera, l'altra migliore amica della Jonson, aveva regalato un adorabile Puffola Pigmea che la nuova proprietaria ribattezzò Grace. L'ultimo regalo era di Eirwen, una Grifondoro che Sarah non aveva mai avuto occasione di conoscere bene, si trattava di un libro di Erbologia, capì la rossa guardando la felicità di Raven. Dopo aver finito di sbirciare i regali della festeggiata più giovane puntò lo sguardo su Sansa. Aprì per prima quello di Alyssa, che aveva acquistato anche per lei un pacchetto di dolciumi e un bel quaderno con lo stemma della casata Corvonero. Vera invece aveva portato un libro di difesa Contro le Arti Oscure che sarebbe servito alla Stark per la sua carriera da Auror. Clarissa aveva realizzato una sciarpa pure per lei ed Harley un altro bel vestito blu. Esperanza aveva comprato una bella borsa nera con le payette e molto carina, mentre Jade un altro buon pacchetto di dolci di Mielandia. Nel vedere tutte quelle bontà la rossa diventava sempre più affamata, dando ogni tanto un occhiata al tavolo di cibi e bevande. Zack aveva comprato solo un pacchetto di caramelle per Raven, ma dato che lui se ne era andato prima di fare il suo regalo a Sansa, cosa che solo lui e Sarah sapevano, avrebbero dovuto condividerlo. L'ultimo regalo era un diario con lo stemma di Corvonero da parte di Eirwen. Lo sguardo delle due studentesse passò dal mucchio regali al volto della Jonson, mancavano solo i suoi. Annuì in risposta alle due e consegno i due pacchetti colorati in mano alla rispettiva destinataria con sopra un biglietto disegnato da lei. Da piccola era molto brava a disegnare ma con il tempo aveva abbandonato questo talento e aveva deciso di dedicarsi a questa passione ormai passata per realizzare dei biglietti colorati con una breve dedica all'interno.*



    Citazione:
    Cara Raven, oggi è un giorno molto speciale, non solo perché è il tuo compleanno. È speciale perché tu sei una persina fantastica e rendi tutto meraviglioso. Tanti auguri di buon compleanno, amica mia! Sarah


    Citazione:
    Cara Sansa, ti auguro di avere coraggio quando avrai paura, di avere speranza quando ti sentirai abbattuta, ti auguro bellezza, quando vedrai solo buio e di essere sempre speciale come sei. Auguri! Sarah


    *Invece all'interno del pacchetto Sansa avrebbe trovato un album fotografico in cui erano racchiuse delle frasi e incollate delle fotografie con lei e Sarah, mentre Raven un altro album fotografico con all'interno altre frasi e foto con la Jonson.*



    *Sorrise poi, attendendo la reazione delle sue amiche dopo aver scartato i regali e aperto l'album fotografico che racchiudeva un po' la loro amicizia.*

    @Raven_Lovely, @Sansa_Stark



Vai a pagina Precedente  1, 2