Bottega Rettilofoni
Bottega Rettilofoni


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Robin_Peach


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 573
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    [SALA COMUNE GRIFONDORO]

    *Quel giorno Robin era emozionatissimo: non era un giorno come tutti gli altri, infatti, se tutto fosse andato bene, presto sarebbe stato il commesso del celeberrimo negozio "La bottega dei Rettilofoni", di Charlotte Mills, e sede del CPP, il Club Per Purosangue; lei era l'attuale preside di Hogwarts, e insegnante di Arti Oscure, una delle materie preferite del grifo.
    Tenendoci a fare bella figura, il figlio di Godric indossò una maglietta rossa a maniche corte, a simboleggiare la sua casata; sotto indossò un paio di jeans strappati, anch'essi corti; indossò delle scarpe all'ultima moda babbana, le Nike Air 720. Prese un ombrello, dato che il tempo era brutto, chiuse il suo armadio guardaroba e si incamminò verso il negozio di Hogsmeade*










    [VERSO LA BOTTEGA DEI RETTILOFONI]

    *Il tempo era bruttissimo, quel pomeriggio: nuvoloni neri come la notte turbinavano nel cielo, mentre grosse goccedi pioggia cadevano a terra; Robin aprì il suo ombrello nero e ci si rifugiò sotto; arrivò al negozio asciutto, anche grazie ad un incantesimo impervius, che lo protesse dalla bufera per tutto il tempo*

    Citazione:
    IMPERVIUS
    Effetto: Rende impermeabile all'acqua qualsiasi oggetto
    Consigliato: Ogni qualvolta non ci si voglia bagnare, o si abbia la necessità di rendere qualcosa idrorepellente
    Avvertenze: Questo incantesimo ha una durata limitata, quindi, in caso di prolungata esposizione alle intemperie, è necessario ripeterlo
    Note: E’ uno dei primi incantesimi insegnati alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts


    ["LA BOTTEGA DEI RETTILOFONI"]

    *All'esterno la bottega dei rettilofoni si presentava come un edificio ordinario, a tema con gli altri del villaggio; era tenuto veramente bene, e Robin pensò che sarebbe stato felicissimo di lavorare lì*



    *Leggermente titubante, Robin entrò in una sala dai colori tiepidi, ma che davano un effetto lugubre, oscuro e carico di tensione*



    *guardandosi intorno scoprì l'esistenza di una sala sotterranea: lì c'erano divanetti, scaffali altissimi con una quantità grandissima di modellini, pozioni, illustrazioni dettagliate, veleni coi rispettivi antidoti antidoti e tante altre cose.
    C'era anche una biblioteca, accessibile solo col permesso della Professoressa Mills; era protetta dal ritratto di Medusa, la strega che ti pietrificava se la guardavi negli occhi; non sapeva cosa ci fosse dentro la biblioteca, ma pensava che ci fossero oggetti e libri impregnati di magia oscura, a giudicare dai proprietari precedenti...*



    *essa era il cuore del negozio, ed era, a parere di Robin, più paurosa di quella sopra, anche se lui la trovava bella, in quanto avvolta da un'aura di mistero*

    Professoressa Mills? Sono Robin Peach.

    *disse, rivolto alla proprietaria: lui non sapeva dove fosse, ma era certo che, essendo all'interno del negozio, avrebbe sentito la sua voce squillante*


    @Charlotte_Mills,




    Ultima modifica di Robin_Peach 2 settimane fa, modificato 2 volte in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    *Era da quella mattina che la proprietaria della Bottega dei Rettilofoni si trovava nel negozio intenta a sistemare tutti quanti gli oggetti e ad eseguire l'inventario di fine mese.
    C'era uan cosa che aveva imparato da quando possedeva quel negozio: l'inventario era meglio farlo ogni mese.. se non ci si voleva ritrovare circondati dalla confusione.
    Charlotte Mills si era recata li di buon ora ed era rimasta al piano inferiore fino a dopo pranzo. Non era solita passare un intera giornata tra quelle quattro mura, ma dato che il suo compito a Hogwarts come Preside si era notevolmente ridotto per via della fine dell'anno scolastico e l'inizio delle vacanze estive, aveva deciso di recarsi li.
    C'era però anche un secondo motivo per cui si trovava alla Bottega dei Rettilofoni.
    Pochi giorni prima aveva riaperto i tirocini per i negozi che possedeva a Hogsmeade e, con suo stupore, aveva ricevuto risposte celeri sia per la Bottega sia per il negozio di bacchette. Quel pomeriggio quindi avrebbe atteso il nuovo tirocinante, nel mentre si sarebbe riposata e poi avrebbe continuato con l'inventario.
    Appena poco dopo ora di pranzo guardò l'orologio che portava sempre al polso: era presto, il ragazzo che aspettava non sarebbe arrivato che da li a una mezz'oretta, di conseguenza decise di riposarsi.
    Si trasformò nella sua versione Animagus e si “accucciò” sul bancone del piano terra a poca distanza dal registratore di cassa e le pergamene che aveva compilato fino a qualche minuto prima.
    L'unica cosa che la portò a riaprire gli occhi dopo quella piccola pennichella, fu il rumore della pronta che si aprì.
    Ad entrare fu proprio il ragazzo che la ex Serpeverde dai capelli corvini, che diventa un manto nero quando si trovava nella sua “forma animale”, vide entrare uno studente del quinto anno appartenente alla casata di Grifondoro. Si chiama Robin Peach.
    Lo vide guardarsi attorno, non notando il gatto acciambellato a poca distanza da lui. Charlotte rimase immobile.*

    Professoressa Mills? Sono Robin Peach.

    *Il muso del gatto si inclinò leggermente mentre le zampe si allungarono per balzare al centro della stanza.
    Era inutile negarlo: amava sorprendere le persone soprattutto osservare le loro espressioni di stupore.*




    Buon pomeriggio signor Peach.
    La stavo aspettando.


    *Affermò con tono mellifuo la donna che ormai aveva superato i trenta da qualche anno.
    Rimase ad osservare l'adolescente difronte a lei: era vestito in modo strano, in un modo assai diffuso tra i Babbani.*


    @Robin_Peach,


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 573
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    *Dopo essersi annuciato alla Professoressa Mills, davanti agli occhi di Robin successe qualcosa di straordinario... Il gatto di fronte a lui, che prima Robin non aveva notato, subì una metamorfosi e si trasformò... Nella Professoressa Mills!
    A Robin venne un colpo, ma non lo diede a vedere: sapeva che più si era indifferenti nei colloqui di lavoro, più possibilità si avevano di essere assunti, perché si sarebbe stati pronti ad ogni evenienza*





    Buon pomeriggio signor Peach.
    La stavo aspettando.


    *disse la Preside, e Insegnante di Arti Oscure; era una bella donna, sulla trentina, coi capelli neri che a Robin ricordavano quelli di Varyare, un'altra serpe*

    Lietissimo, Professoressa; non sapevo che fosse un Animagus, ma mi fa piacere la sua trasformazione! Sa, i gatti sono i miei animali preferiti

    *Le disse Robin; poi notò che la Professoressa guardava i suoi abiti, molto babbani*

    Ah, i miei vestiti! Sì, effettivamente sono un po' strani, ma sa, ognuno ha i suoi vizi! Io, per esempio, non adoro i babbani, ma mi piacciono i loro vestiti! Questi sono all'ultima moda, di una marca che si chiama Nike; e penso che derivi dalla Nike di Samotracia, che è molto bella! L'hanno trovata in Grecia, a Samotracia, è una statua!

    *disse, sperando di aver fatto buona impressione sulla Professoressa Mills; poi si ricordò anche di un'altra cosa che voleva portare a termine*

    Ah, Professoressa... Se non la disturbo volevo chiederle se potessi entrare a far parte del CPP, il Club Per Purosangue; sa, è un mio vecchio progetto mi piacerebbe molto! Così, se mi assumesse, potrei spassarmela un po' dopo l'orario di lavoro!

    *Chiese alla Professoressa; se tutto fosse andato bene la sua tessera del Club che testimoniava la sua appartenenza ad esso, sarebbe stata fatta da lui stesso*


    @Charlotte_Mills,




    Ultima modifica di Robin_Peach 6 giorni fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    *L'espressione che il giovane nuovo tirocinante della Bottega aveva fatto era, esattamente, la stessa che tutti quanti facevano nell'assistere alla sua trasformazione.*

    Lietissimo, Professoressa; non sapevo che fosse un Animagus, ma mi fa piacere la sua trasformazione! Sa, i gatti sono i miei animali preferiti

    Mi fa piacere che le piacciono.. a me neanche un po'.

    *Affermò la donna ultra trentenne.
    La sua prima trasformazione era avvenuta in modo assai strano, tutta colpa del suo odio profondo per quegli animali che perdevano peli. Sua madre aveva sempre posseduto un gatto persiano dal manto color bianco e, l'odio che Charlotte aveva per la donna che detestava chiamare “mamma” lo riversava verso quel felino che prendeva più attenzioni di lei.
    Tornando ad osservare il ragazzino difronte a lei, sentì il Grifondoro parlare dell'abbigliamento che quel giorno aveva scelto.
    A dire il vero Charlotte non ci aveva fatto molto caso, sapeva che la moda babbana era assai diversa dalla loro, ma anche lei ogni tanto preferiva riporre il proprio mantello nell'armadio per indossare un tailleur rigorosamente dai colori scuri.*

    Non mi importa come si veste, signor Peach. E' infatti libero di indossare ciò che vuole, è ovvio che quando presenzierà alle riunioni del club come mio tirocinante è meglio indossare un abbigliamento più consono.
    Alcuni iscritti al club sono vecchi Purosangue vecchio stile.. Non so se ho reso l'idea.


    *Ci fu un attimo di silenzio.*

    Ah, Professoressa... Se non la disturbo volevo chiederle se potessi entrare a far parte del CPP, il Club Per Purosangue; sa, è un mio vecchio progetto mi piacerebbe molto! Così, se mi assumesse, potrei spassarmela un po' dopo l'orario di lavoro!

    *Chiese alla Professoressa.
    La donna sorrise. Ogni Purosangue poteva richiedere l'iscrizione al Club. Originarialmente il Club Per Purosangue era frequentato solamente da Serpeverde Purosangue, ma con il passare degli anni i vari proprietari avevano apportato alcune piccole modifiche alle regole del club tra le quali accettare anche persone che a Hogwarts erano state smistate in altre case oltre a quella verde e argento.*

    Certamente.

    *Affermò la donna avvicinandosi al registratore di cassa.
    Si chinò e aprì uno dei cassetti del bancone fatto di legno antico. Li ne estrasse un piccolo foglietto bianco semi compilato. Sempre dallo stesso cassetto estrasse una piuma d'oca e il suo inchiostro e scrisse qualcosa sul pezzetto di carta.*


    Ecco qua.
    Visto che è Tirocinante alla Bottega l'iscrizione è gratuita, visto che lavorerà qua.
    Quando terminerà il tirocinio invece, signor Peach, dovrà pagarla come hanno fatto tutti gli iscritti.



    @Robin_Peach,


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 573
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade Barista 3MDS
       
       

    Mi fa piacere che le piacciono.. a me neanche un po'.

    *disse la Professoressa Mills; Robin si stupì: com'era possibile diventare un gatto come animagus se non era un animale che piaceva? Il quindicenne, comunque, non lo diede a vedere, e non chiese niente per non sembrare scortese nei confronti di una persona più grande di lui*

    Non mi importa come si veste, signor Peach. E' infatti libero di indossare ciò che vuole, è ovvio che quando presenzierà alle riunioni del club come mio tirocinante è meglio indossare un abbigliamento più consono.
    Alcuni iscritti al club sono vecchi Purosangue vecchio stile.. Non so se ho reso l'idea.


    *disse la Professoressa in risposta alla su aspiegazione sull'abbigliamento*

    Certo Professoressa! Sì, ho presente i Purosangue vecchio stile... Zack Plans, credo...

    *disse: quando l'aveva conosciuto aveva avuto l'idea di un mago che odiava i babbani, o i mezzosangue, adoratore delle persone che pensavano che i maghi fossero superiori a tutti, e che i babbani andrebbero estinti dalla faccia della terra*

    Certamente.

    *La preside rispose alla domanda di Robin, cioè se poteva iscriversi al prestigioso CPP; prese una penna d'oca e una carta, e completò le parti mancanti; poi gli diede la tessera*




    Ecco qua.
    Visto che è Tirocinante alla Bottega l'iscrizione è gratuita, visto che lavorerà qua.
    Quando terminerà il tirocinio invece, signor Peach, dovrà pagarla come hanno fatto tutti gli iscritti.


    *Gli disse la donna; Robin aveva già tirato fuori il portafogli, e dopo queste parole lo richiuse; provava il desiderio di sdebitarsi, perciò disse*

    Grazie mille, Professoressa! Per ripagarla di questa gentilezza può, se vuole, farmi fare gli straordinari, o altro, quello che vuole! Sarò sempre disponibile durante tutto il tirocinio!

    *disse con un gran sorriso il ragazzo di Grifondoro, per poi prendere la tessera dalle mani della donna*

    IMPERVIUS!
    Sa, professoressa, con questo tempo... Meglio premunirsi!


    *disse, e la tessera divenne impermeabile; il ragazzo, con la massima, cura, la mise in una tasca dei jeans, e poi richiuse la cerniera*



    @Charlotte_Mills,