• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Sarah_Jonson


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 287
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [Hogsmeade - Magic's Square - ore 13.50]


    *Sarah Jonson chiacchierando del più e del meno con una ragazzina che abitava a Londra poco lontano dalla sua abitazione aveva scoperto che anche lei avrebbe frequentato la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts dal primo settembre di quell'anno. Helena Strange, così si chiamava la sua amica che aveva sempre creduto babbana come la sua di famiglia, era una strega Purosangue che aveva campiuto ben undici anni settimane prima, quindi avrebbe cominciato il primo anno a breve. Dopo averle raccontato di quando fosse splendido il Castello e qualche curiosità per tranquillizzarla, era infatti normale avere ansia prima di dare inizio ad una nuova avventura, arrivarono a parlare riguardo al materiale scolastico. A quanto pareva Helena non aveva ancora acquistato la sua prima bscchetta, perciò la ormai quindicenne si era gentilmente offerta di accompagnarla ad Hogsmeade. Il 26 agosto aveva in mente di recarsi al villaggio per fare spese, quindi avrebbe portato volentieri la sua amica dai Salills, il negozio di bacchette gestito da Charlotte Mills, la sua professoressa di Arti Oscure, nonché preside di Hogwarts. C'erano molte voci che giravano sul conto di quella donna dai capelli corvini, dato che in passato era una seguace di Voldemort, una Mangiamorte, così alcuni genitori erano stati piuttosto scettici sul mandare o meno in quella scuola I loro figli. Non conosceva in maniera confidenziale la preside, ricordava fosse un Animagus, un gatto per l'esattezza, lo aveva visto lei stessa con i suoi occhi quando anni prima aveva accompagnato un'altra concasata ad acquistare la bacchetta perfetta.
    Era lì che si stava dirigendo la ragazza dai capelli rossi e occhi verdi, per quella occasione vestita con una maglia estiva bianca e un paio di jeans azzurri abbinati a scarpe grigie. Aveva dato appuntamento alla Strange quel mercoledì di fine agosto verso le 14 ma lei era già lì dieci minuti prima nel caso la giovane dalle origini coreane. Con delle buste fra le mani e uno zainetto azzurro sulle spalle la corva raggiunse il negozio in cui si erano accordate di trovarsi le due amiche. Preferì non entrare, probabilmente la undicenne non sapeva dove si trovasse il negozio e quindi sarebbe stato più facile notare la sua chioma rossa da fuori. Così rimase ferma immobile davanti ai Salills guardandosi intorno nell'attesa dell'arrivo di Helena.*

    "Mi auguro che Helena arrivi qui al più presto..."

    *Pensò fra sè e sè, mordendosi l'unghia del pollice per qualche istante. Non era una persona impaziente, però non vedeva l'ora che arrivasse, era curiosa di vedere la sua faccia quando avrebbe finalmente impugnato la sua bacchetta. Il momento della scelta era importante per un mago e una strega, solitamente era la bacchetta a scegliersi il proprietario, dopodiché gli sarebbe rimasta fedele per tutta la vita. Sarah ricordava quando tanti anni prima la sua amica Elena l'aveva accompagnata lì per prendere la sua di bacchetta, era stato un momento memorabile quello in cui aveva trovato quella giusta... Ah, che splendidi ricordi! Ne sorrise al pensiero, osservando poi il cielo in cui non si intravedeva neanche una nuvola, mentre il sole splendeva in alto.*

    @Helena_Strange,


  • Helena_Strange

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 32
       
       

    * Quasi di corsa Helena Strange raggiunse il negozio di bacchette non era molto visibile, ma lo riconobbe dalla chioma rossa della sua amica e vicina di casa Sarah. La salutò da lontano con la mano, una volta raggiunta l'amica Helena l'abbracciò calorosamente*
    Ehi Sarah ciao! Come stai? Aspetti da molto?Senti ti devo ringraziare per essere venuta, sei stata molto gentile come sai è un momento molto importante per me, e averti vicino mi fa sentire un po' meno agitata, la scelta della bacchetta mi ha sempre creato una certa inquietudine, beh allora entriamo?
    *Helena era un preoccupata , ma allo stesso tempo emozionata, i suoi genitori le avevano detto che era normale, inoltre erano d'accordo che andasse con una amica.
    Come però spesso succede quando Helena è tesa diventa logorroica , non era ancora arrivata che già aveva investito Sarah con una valanga di parole senza neanche chiedere scusa, tra poco se ne sarebbe accorta e si sarebbe scusata , Helena era così un po' fuori dal normale.*
    @Sarah_Jonson,


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 287
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Nell'attesa che la sua amica Helena la raggiungesse, per non annoiarsi Sarah, che si trovava davanti al negozio di bacchette Salills, iniziò a canticchiare a bassa voce qualche canzone babbana che le piaceva, mentre con lo sguardo osservava i negozi di Hogsmeade cercando sguardi familiari, anche se purtroppo non ne trovò neppure uno. Così si rassegnò ad attendere di vedere fra le strade la Strange. Ad un certo punto una ragazzina dai capelli castani e occhi neri, con dei tratti coreani, la salutò da lontano con la mano. La Jonson capì che si trattava della vicina di casa e dopo un sospiro di sollievo dato che l'aveva trovata, ricambiò il cenno con la mano facendole un grosso sorriso mentre si avvicinava. Quando la raggiunse, la undicenne abbracciò la quindicenne, che ricambiò volentieri quell'abbraccio, stringendo la ragazzina a sè. Appena ci stacchiamo dall'abbraccio dopo averla salutata la mora la riempì di frasi, così la giovane ridacchiò pensando che anche lei alla sua età era così. Innanzitutto le chiese come stesse e se la aspettasse da parecchio. Successivamente la ringraziò per essere venuta, le disse che era stata gentile dato che era un momento importante per lei il prendere la prima bacchetta e che averla vicina l'avrebbe fatta sentire meno in agitazione, poiché quella scelta le aveva sempre creato inquietudine. Infine concluse chiedendo se potessero entrare, lasciando così parlare finalmente la rossa che prese la parola pochi secondi più tardi*

    Ciao Helena, tutto apposto te invece? Comunque no non sto aspettando da molto, stai tranquilla, sono felice che tu mi abbia trovata

    *Le rispose regalandole uno dei suoi sorrisi migliori, era una ragazza che sorrideva spesso dato che era una giovane allegra. Si accorse poi che la piccola amica era in ansia, così si sentì in dovere di rassicurarla.*

    Per me è un piacere e un onore accompagnarti a prendere la tua prima bacchetta, il momento della scelta è uno dei più importanti per una strega. Stai tranquilla, e calma, vedrai che lì dentro troverai la tua bacchetta ideale

    *Aggiunse, mettendole un braccio intorno alla schiena nel tentativo di tranquillizzarla almeno un po'. Si ricordava perfettamente di quando lei era in ansia al pensiero di prendere una bacchetta, temeva per il suo essere nata fra i babbani di non averne una adatta, anche se alla fine l'aveva trovata per fortuna. Annuì poi alla richiesta di entrare di Helena*

    Certo, adesso entriamo

    *Prese per mano la ragazzina, aprendo con l'altra mano la porta del negozio*

    [Salills Negozio di bacchette di C. Mills - 14.00]


    *Dopo essere entrata lasciò passare l'undicenne, chiudendosi alle spalle la porta. Si guardò intorno alla ricerca di una donna dai capelli neri, Charlotte Mills, nonché preside di Hogwarts e insegnante di Arti Oscure, senza trovarla, così decise di chiamarla ad alta voce*

    Preside Mills, è qui?

    *Attese così qualche secondo, sperando di veder spuntare da un momento la donna, forse era lì sotto forma di gatto o stava mettendo via della merce, chissà. L'importante era che arrivasse, altrimenti lei e la Strange sarebbero andate lì per nulla. Per occupare il tempo restante prima che la preside arrivasse di rivolse all'amica*

    La proprietaria del negozio è Charlotte Mills, la tua futura preside e insegnante ad Hogwarts, non so se la conosci! Spero arrivi presto. Comunque a proposito di Hogwarts... non mi hai ancora detto in che casata vorresti essere smistata

    *Concluse sorridendo per l'ennesima volta, attendendo una risposta da parte sua. Era curiosa di sapere dove volesse finire la giovane, sarebbe stato bello finire nella stessa casa.*

    @Helena_Strange, @Charlotte_Mills


  • Helena_Strange

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 32
       
       

    *In attesa della proprietaria del negozio Helena rispose a Sarah*


    già è vero, spero con tutto il mio cuore che i, Cappello Parlànte mi inserisca tra voi Corvonero, ho sempre desiderato essere una Corvonero , poi è la casa in cui ero mio padre , ne sarebbe orgoglioso anche lui

    *Helena era molto felice di essere lì con Sarah si erano sempre trovate bene ed essere compagne di casa ad Hogwarts sarebbe stato stupendo, sarebbe stata la sua guida.
    La signora una Mills guardava ancora ad Helena guardandosi intorno si fondava tre se e se quale sarebbe stata la sua prima bacchetta, l'inseparabile compagna per la vita*
    Era curiosissima di scoprirle la bachetta adata a lei , qua,e anima avrebbe avuto.,e ora anche di conoscere la proprietaria del negozio visto che in base a quello che aveva detto Sarah oltre ad avere un negozio di bachette dirigeva la scuola di Hogwarts e insegnava difesa contro le arti oscure. Un altra donna dall'indole vulcanica una forza della natura insomma, Helena amava questo genere di persone e l'attirava ancora di più il fatto che si facesse attendere*
    @Sarah_Jonson, @Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Helena_Strange oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    *Charlotte, commerciante di Hogsmeade, si trovava nel suo negozio di bacchette a completare quello che era l'inventario di alcune delle bacchette mancanti.
    Non tutti sapevano a la Preside di Hogwarts si occupava, anche se non principalmente, di vendere catalizzatori magici ai giovani maghi che si accingevano ad andare a studiare a Hogwarts.
    La donna nel retrobottega aveva a che fare con numerose pergamene ingiallite, e ci sarebbe rimasta per molto se non fosse stato per una voce proveniente dal negozio.*

    Preside Mills, è qui?

    L'ex Serpeverde alzò il sopracciglio, incuriosita.
    Chissà di chi si trattava. Da brava commerciante smise di scrivere sulle pergamene e, dopo essersi sistemata l'abito blu elettrico, si recò nel cuore del negozio di Bacchette, unico nel villaggio a pochi kilometri dal castello di Hogwarts.


    Quel negozio era stato aperto molti anni prima, esattamente sei. Salills era stato aperto il quindici dicembre del 2012.. erano quasi otto anni che era aperto, ne era volato di tempo e di cose ne erano cambiate all'interno di quel negozio.*

    Signorina Jonson, buongiorno.
    Vedo che è in giovane compagnia..


    *Affermò ironica la donna, salutando la studentessa di Corvonero e accorgendosi in un seocndo momento di una ragazzina evidentemente più piccola di lei che Charlotte non ricordava di aver ancora visto all'interno del castello di Hogwarts.*

    Ditemi: a cosa devo la vostra visita?


    *Domandò, ipotizzando già il motivo della loro presenza. Sicuramente la più giovane si trovava li per comprare il suo primo catalizzatore magico, ma cosa portato Sarah Jonson in quel negozio? In tutto quello la donna aveva estratto la propria bacchetta in ebano e con un elegante movimento do polso aveva evocato un metro magico che, avvicinatosi alla ragazzina più piccina dai tratti orientali aveva iniziato a prendere misure diverse: dal gomito al polso, dalla spalla al mignolo, la circonferenza della testa e molto altro.*


    @Sarah_Jonson, @Helena_Strange,


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 287
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Helena doveva essere eccitata e anche ansiosa, ma Sarah la capiva bene. Quando si era recata lei a prendere una bacchetta temeva di non trovarne una adatta, però alla fine, dopo aver distrutto alcuni oggetti del negozio, Sylvia aveva trovato la bacchetta della rossa: V-1 Vehil in legno di Vite 10’’ 1/2 con Capello di Veela. Per questo si era offerta di accompagnare la piccola amica a prendere la sua fedele compagna di vita, che le sarebbe servita quando il primo settembre avrebbe cominciato il primo anno. In quel momento si trovavano entrambe dentro al negozio Salills ad Hogsmeade gestito dalla preside della scuola di Hogwarts, Charlotte Mills,che la quindicenne aveva appena chiamato, sperando fosse presente lì da qualche parte. Durante l'attesa la Strange rispose ad una sua domanda dicendo che una volta ad Hogwarts sperava con tutto il suo cuore di essere collocata dal Cappello Parlante fra i Corvonero, dicendo che lo desiderava raccontando che anche il padre era finito in quella casata e sarebbe stato davvero fiero di lei. La Jonson le rivolse un sorriso, sarebbe stato incredibile finire nella stessa casata e magari anche nello stesso dormitorio, che condivideva già con la Prefetta di casa, Vera Grace. Lei non aveva parenti maghi per questo aveva temuto di non essere adatta ad una delle case ma alla fine con facilità il Cappello Palrante l’aveva inserita nella casata di Corinna Corvonero per la sua intelligenza, infatti la giovane fin da piccola amava studiare, leggere e scrivere, non a caso si trovava spesso nella Biblioteca della scuola durante l’anno scolastico. Ripensò a tutti quegli attimi di paura e ansia, ma poi tornò alla realtà quando la donna che gestiva il negozio di bacchetta comparse poco più avanti di loro. Salutò prima Sarah, osservando che si trovava insieme ad una giovane ragazzina che non doveva aver conosciuto di persona. Fu così che la rossa rivolse un sorriso alla donna dai capelli corvini, chiedendo cortesemente e con tono gentile.*

    Buongiorno preside Mills, come sta?

    *Ella chiedeva spesso alle persone come stessero, soprattutto con i docenti aveva un tono educato e cortese. In seguito chiese loro a cosa doveva la loro visita, anche se era ovvio come mai si trovassero lì. Attese pochi secondi, ma non vedendo una risposta da parte della vicina di casa decise di rispondere.*

    Ho deciso di accompagnare la mia amica Helena Strange qui perché deve acquistare la sua prima bacchetta, dato che frequenterà il primo anno da settembre. Per questo ci chiedevamo se potesse aiutarle Helena...



    *Spiegò continuando a sorridere, si augurava che la Mills potesse aiutarla, così non sarebbero andate lì per nulla. Attese così una risposta dalla preside con le braccia incrociate.*

    @Helena_Strange, @Charlotte_Mills,




    Ultima modifica di Sarah_Jonson oltre 6 mesi fa, modificato 2 volte in totale


  • Helena_Strange

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 32
       
       

    *Helena rimase in silenzio mentre la preside Mills prendeva della misura, la giovane ragazza non si muoveva , respirava appena, si sentiva strana , era incuriosita a cosa servono tutte quelle misure, ma tuttavia nutriva una certa fiducia nel lavoro di Charlotte Mills e la lasciò fare. Sarah aveva gìa spiegato tutto , non c'era bisogno di i altre parole.
    Helena guardava la preside fare il suo lavoro nel frattempo pensava*

    non so a cosa servono tutte queste misurazioni ma sono certa che questa donna sa quello che fà, mi ha subito ispirato fiducia , mi devo fidare di ei per questo importantissimo passo , sono sicura che saprà darmi il consiglio giusto , non vedo l'ora di conoscerla nei panni di insegnate, sarà una delle migliori di Hogwarts me lo sento.

    *Helena era felice , ma anche un po' spaventata sapeva cosa succedeve se qualcuno comparva la bacchetta sbagliata e non voleva creare danni n quel negozio, anche per questo si lasciava esaminare al meglio della preside affinchè andasse colpo sicuro.
    Helena era anche emozionatissima , tra poco avrebbe avuto tra le mani la sua prima bacchetta, quell'oggetto fondamentale taper ogni mago , quell'oggetto che se è giusto non l'avrebbe mai tradita , la sua prima baccheta era lì a pochissimo dalle sue mani , la sua prima bacchetta la sua compagna di vita*

    @Sarah_Jonson, @Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Helena_Strange oltre 6 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    Buongiorno preside Mills, come sta?

    *Domandò l'unica ragazzina della quale conosceva il nome per via dei numerosi anni passati a Hogwarts.
    Sarah Jonson si era sempre distinta, tra i suoi compagni di scuola, per la sua educatezza e pacatezza. Charlotte abbozzò un sorriso rispondendo alla sua domanda così cortese.*

    Non mi lamento.

    *Disse con poche parole la ex Serpeverde trentaduenne.
    Successivamente la Corvonero dai capelli rossi, proprio come un Weasley, affermò di trovarsi li assieme alla sua amica Helena.
    La donna osservò la ragazzina più giovane dai tratti orientali, allora si chiamava così: Helena Strange, e doveva frequentare il suo primo anno scolastico al castello di Hogwarts dato che si trovava li in compagnia per acquistare il suo primo catalizzatore magico.

    [..] Per questo ci chiedevamo se potesse aiutarle Helena...

    *Terminò la più grande delle due.
    Charlotte senza fire nulla estrasse la propria bacchetta magica e con un gesto sinuoso del polso evocò un metro, simile a quello che veniva utilizzato dalle sarte di Madama McClan. Quell'oggetto incantato iniziò a prendere qualsiasi misura possibile: dal polso al gomito, dal mignolo al pollice e addirittura la circonferenza della testa della giovane undicenne.*

    Oh, non farci caso.
    vediamo intanto cosa potrebbe andare bene per te.



    *Disse la donna felice di poter servire un nuovo cliente.
    I mesi estivi erano quelli di maggiore attività per il Salills, dato che proprio in quei mesi i nuovi studenti di Hogwarts, accompagnati principalmente dai loro genitori, si recavano li per comprare la loro prima bacchetta magica.*

    Proviamo questa: Legno di Vite, Lunghezza: 10’’ 1/2, Capello di Veela.
    Agitala pure. Non ti preoccupare, se capitasse di rompere qualcosa io e la signorina Jonson sappiamo come rimediare.




    *Affermò la ex Serpeverde porgendo quella nuova bacchetta alla ragazzina che si era recata li in compagnia proprio poco dopo l'orario di pranzo.*


    @Helena_Strange, @Sarah_Jonson,




    Ultima modifica di Charlotte_Mills circa 5 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Helena_Strange

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 32
       
       

    * Helena temeva quel momento, i genitori le aveva insegnato che è la bacchetta a scegliere il mago e non il contrario, ma la sua domanda era più che lecita*

    come farò a capire quale sarà la mia?

    *Helena non pose la domanda a voce alta , la pensò solamente. Poi improvvisamente le tornò in mente qualcosa che le era stata detta a riguardo della scelta della bacchetta*

    Quando avrai in mano la tua sentirai una sorta di empatia con e lei la tua bacchetta ti sceglierà e tu te ne accorgerai

    *Rincuorata da questo pensiero Helena prese in mano la bacchetta che la preside le stava porgendo , non sentì nulla avendola in mano, la agitò e tutte le pergamene del negozio volarono via creando un gran disordine.
    Inizialmente Helen rimanse a bocca aperta , non si aspettava una cosa del genere, poi accorgendosi del danno si chiuse nelle spalle e sussurò alla padrona del negozio*

    chiedo scusa

    * così dicendo Helena tese la sua mano per restituire la bacchetta evidentemente no era la sua*

    @Sarah_Jonson, @Chrlotte_Mills


  • Sarah_Jonson

    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 287
        Sarah_Jonson
    Corvonero Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    *Appena la quindicenne salutò cortesemente la sua preside la donna abbozzò uno dei suoi sorrisi, dicendole brevemente che non si poteva lamentare. Così la Corvonero annuì, senza dire nulla, sollevata che la docente stesse bene. Seguì con lo sguardo gli occhi della Mills, guardando anche lei la sua giovane amica. Charlotte senza dire nulla a nessuna delle due ragazzine estraè il suo catalizzatore magico, facendo apparire un metro con un gesto del polso. Sarah osservò quel metro, assomigliava proprio a quello che usava Madama McClan quando si recava lì a Diagon Alley per prendere la sua divisa. Successivamente l'oggetto evocato iniziò a prendere le misure di Helena, come ad esempio la circonferenza della sua testa. Alla rossa sembrava una cosa alquanto buffa e per poco non scoppiò a ridere, però ella si contenè non volendo sembrare maleducata agli occhi delle due presenti. La proprietaria doveva sentirsi felice a trovare la bacchetta adatta per ogni clienti e disse alla Strange di non far molto caso alle misure prese dal metro, trovando intanto la sua bacchetta ideale. La donna sulla trentina porse poi una bacchetta affermando che era fatta di legno di Vite, aveva una lunghezza di 10’’ 1/2 e conteneva un Capello di Veela.
    Aggiunse poi che avrebbe potuto agitarla,ducendole di non preoccuparsi se avesse rotto qualcosa, poiché lei e la ragazza dagli occhi verde smeraldo avrebbero saputo come rimediare. Sentendosi chiamata in causa quest'ultima annuì sorridendo, cercando di rassicurare la sua piccola amica. La guardò continuando a sorriderle mentre la giovane dalle origini coreane agitava la sua bacchetta agitandola, anche se purtroppo tutte le pergamene del negozio volarono via e si formò un gran disordine nell'aria. Di certo la Jonson non si intendeva proprio dell'arte delle bacchette, ma sicuramente aveva capito che quella non era giusta per la vicina di casa, che si scusò con la donna dai capelli corvini molto dispiaciuta.*

    Stai tranquilla Helena! Vedrai che la bacchetta giusta la troveremo, di solito non la si trova al primo colpo. Inoltre a questo disordine si può sempre sistemare, ad esempio con l'uso della magia!

    *Esclamò con parecchia convinzione, mettendo una mano sulla spalla dell'undicenne. Ricordava che, prima di trovare la sua bacchetta giusta, ne aveva provate tante altre, ben 4! Pensò a quella sera in cui a undici anni varcava per la prima volta la porta di quel negozio e quel giorno ci era tornata invece per accompagnare una sua amica. Non sapeva se la preside avrebbe rimediato al pasticcio della ragazzina subito o lo avrebbe fatto alla vista, era sicura che però lei non avrebbe potuto risolverlo con la magia, poiché agli studenti di Hogwarts era vietato usarla durante le vacanze estive, con il rischio di essere espulsi dalla scuola. E come si poteva dare torto a questa regola? Chissà cosa avrebbero combinato dei maghi e delle streghe ancora inesperti.
    Ritornò poi alla realtà notando comunque un po' di agitazione nel piccolo volto a lei vicino, spero così che la undicenne trovasse al più presto il suo catalizzatore. Per questo rimase in attesa, aspettando che la professoressa di Arti Oscure ne porgesse a Helena un'altra da provare.*

    @Charlotte_Mills, @Helena_Strange




    Ultima modifica di Sarah_Jonson circa 4 mesi fa, modificato 1 volta in totale