Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra



Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Charlotte_Mills 6 giorni fa, modificato 2 volte in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 257298
       
       

    *Primo Settembre.
    Charlotte Mills aspettava quel giorno da tutta l'estate, voleva rivedere la scuola che dirigeva da anni piena di vita.
    Durante i mesi estivi quel grande ed immenso castello era estremamente vuoto, gli unici segni di “vita” erano i fantasmi che silenziosi fluttuavano qua e la. Gli studenti di Hogwarts erano la vera linfa di quel castello che, ogni anno, cercava di rimanere bello ed efficiente nonostante il passare degli anni.
    Durante l'estate tutti quanti avevano avuto la possibilità di ricaricare le proprie energie, ma non la Preside di quella scuola che, diligente nel suo lavoro ed impegno scolastico, aveva cercato nuove idee per invogliare gli studenti a partecipare alle attività extra di quel nuovo anno scolastico.
    Ad aiutarla ovviamente c'erano stati alcuni dei professori suoi colleghi, e alla fine erano riusciti a trovare idee niente male.
    Ovviamente anche la donna dai capelli corvini aveva passato il suo tempo libero al di fuori di quel castello, si era infatti goduta il suo tempo con la famiglia che, altro non era che un piccolo maghetto di quasi sette anni.
    Ne era passato di tempo.
    Ne era passato di tempo da quando Charlotte aveva lasciato Hogwarts da semplice studentessa, ne era passato di tempo da quando aveva adottato il piccolo Kyle Mills, ne era passato di tempo da quando era diventata Preside di Hogwarts.
    Sentiva spesso la sua predecessora, Sibilla Strangedreams, via gufo e i suoi consigli di donna che aveva ricoperto per anni e anni quella carica così importante erano sempre davvero utili.*

    ”E' meglio che mi sbrighi.”

    *Pensò la donna osservando l'orologio a pendolo presente nel suo ufficio al settimo piano del castello. Quel ticchettio era magnetico ed ipnotico.
    Tutto attorno a lei le ricordava l'importanza di quella carica che ricopriva, e ne era fiera.
    Si sistemò l'acconciatura di quella sera e, solo dopo, si avviò verso la Sala Grande.



    Scendendo per le grandi scalinate del castello vide alcuni Elfi Domestici correre volevi qua e la per sistemare le ultime cose prima dell'arrivo degli studenti.
    Non tutti lo sapevano ma quelle creature facevano molto all'interno di quel castello. Non solo preparavano i vari pasti della giornata, ma si occupavano anche di riassettare le varie stanze di Hogwarts.. ed erano davvero tante, così come si occupavano di portare i vari bauli dei vari studenti nelle sale comuni ai vari piani.
    Raggiunta la Sala Grande osservò, istintivamente, il soffitto. Era un azione che tutti quanti quelli che varcavano quella soglia svolgevano. Un soffitto incantato mostrava il cielo esterno che, in quel momento, stava già diventando scuro. Si potevano osservare, al di là delle candele sospese, stelle e una luna gibbosa che splendeva in cielo nitida.


    Quando il suo sguardo si abbassò vide, per quel momento, presenti solo alcuni professori del castello.
    Charlotte li salutò cordialmente, andando poi a sedersi al suo posto posto al centro del lungo tavolo rettangolare degli insegnanti. Da li si potevano osservare da lontano i quattro tavoli delle quattro varie casate ancora vuoti... piano piano si sarebbero riempiti di studenti già visti e di studenti giunti a Hogwarts per il primo anno.
    Un nuovo anno scolastico era iniziato.*

    Benvenuti a Hogwarts.

    *Furono le sue parole quando la Sala Grande fu finalmente abbastanza piena da poter iniziare lo svolgimento di quella sera. A quelle tre semplici parole seguirono gli smistamenti degli studenti del primo anno. Applaudì ad ognuno di loro e ai vari smistamenti del famigerato Cappello Parlante che, addirittura, era un cimelio lasciato da uno dei fondatori di quella unica scuola di magia e stregoneria in Gran Bretagna.*





    OFF GDR
    Benvenuti a tutti quanti ad un nuovo banchetto di inizio anno!
    Ricordo agli studenti che non siamo ad una festa di gala, quindi i vostri PG (purtroppo) dovranno indossare la divisa scolastica, più libertà invece ce l'ha chi ricopre il ruolo di insegnante che sono solo quegli utenti dal livello otto in su.

    inoltre raccomando a quegli studenti al livello 1 di ruolare come se foste appena stati smistati, cioè ciò che accade dopo l'arrivo nella sala grande. fate dunque attenzione.

    Vi ricordo inoltre che il banchetto durerà dal 31 agosto al 10 Settembre, mentre nel Gioco di Ruolo si tratterà solo di una serata.
    Potete iniziare a postare fin da subito.


    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore,


  • Amelia_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 482
        Amelia_Smith
    Grifondoro
       
       

    *La giovane strega Amelia Smith non poteva quasi credere che, dopo un'intera estate, finalmente Hogwarts era di nuovo lì per lei; ormai aveva appena avuto accesso al suo quarto anno, si sentiva grande e importante, dato che molti, inclusi i suoi fratelli maggiori, avevano reputato il quarto anno come il più divertente ed entusiasmante, perché hai esperienza e sei già sicuro di te , ma non sei fra i più grandi e puoi ancora divertirti e spassartela. Ovviamente, la Grifondoro si preoccupava anche dello studio, al contrario dei suoi fratelli, che passavano semrpe per un capello, ma ora non le importava: ecco, davanti a lei, l'immensa Sala Grande, con il suo soffitto incantato e le candele che si reggevano in aria da sole, senza bisogno di alcun sostegno. La meraviglia e la gioia l'assalirono e raggiunsero il massimo livello.*
    Ok, Amelia, calmati ora. Una cosa alla volta. Devi: trovare i tuoi amici, sederti e cominciare bene l'anno scolastico!
    *Si ordinò, cercando di contenersi. Salutò in modo gioioso e cordiale la loro Preside, @Charlotte_Mills.*
    Buonasera, Preside Mills.
    *Si accomodò insieme ai concasati, al tavolo scarlatto e oro, e con gioia infinita si guardò attorno impaziente, in attesa di applaudire i nuovi smistati e accogliere calorosamente i nuovi primini, le nuove menti da istruire e che, cosa più importante, avrebbero visto Hogearts come una casa, una famiglia inseparabile pronta ad accettare chiunque.*


    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 353
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    [STAZIONE DI KING’S CROSS - LONDRA]

    *La pelle candida tesa sulle nocche delle mani, che stringevano saldamente l’ingombrante carrello, era un chiaro segno della tensione che scorreva nel corpo della giovane quattordicenne. Si sarebbe potuto pensare che alla quarta volta fosse una passeggiata compiere quel viaggio, ma non era così, almeno non per lei.
    Forse tutta l’agitazione che da ore le irrigidiva le spalle dipendeva dal periodo particolare della sua vita, quell’inizio sarebbe stato diverso dai tre precedenti. Quella mattina all’alba si era svegliata presto e quando aveva aperto gli occhi attorno a sé non aveva trovato l’ambiente bianco, cui si era abituata nell’ultimo mese. Quella era la terza stanza che accoglieva il suo risveglio in quattro settimane e c’era un solo pensiero che migliorava quell’inizio di giornata: da lì a poche ore si sarebbe trovata sul treno rosso che l’avrebbe condotta a casa. Quando il giorno prima aveva deciso di trasferirsi al Paiolo Magico, per essere più vicina alla stazione londinese, sapeva che era la cosa giusta da fare, ma questo non aveva migliorato il suo umore. Si era affezionata alla sua stanza alla Casa della Gioventù, lì aveva trovato un luogo confortevole che aveva attenuato la malinconia e la tristezza.
    Mentre i Babbani si affrettavano intorno a lei, correndo da una parte all’altra della stazione, ignorando l’adolescente che da lunghi minuti fissava intensamente il muro, questi erano i pensieri che affollavano la sua mente. Uno però era più ingombrante di tutti gli altri: per la prima volta si apprestava ad attraversare la barriera senza nessuno a guardarla e a salutarla. Una lacrima solitaria solcò il viso della ragazza, che strinse gli occhi per scacciarla e, incamerando aria con un ultimo profondo sospiro, si mise a correre verso il muro di fronte a lei.
    Pochi istanti dopo, quando il muro per la quarta volta le aveva permesso di passare, nuovi suoni giunsero alle sue orecchie. Le voci eccitate dei ragazzi si mescolavano a quelle preoccupate dei genitori, gli animali da compagnia emettevano versi infastiditi dalle gabbie in cui erano stati rinchiusi e il famigliare fischio del treno informava i maghi e le streghe lì riuniti che era arrivato il momento di partire. Si fece largo tra le persone che affollavano il Binario 9 e ¾, lo sguardo dritto davanti a sé, senza incrociare quello degli altri presenti. Quell’estate le sue relazioni sociali erano un po’ migliorate, aveva conosciuto nuove persone, ma non aveva voglia di riempire quel momento con vuote chiacchiere. Desiderava solo che quel viaggio passasse in fretta, aveva bisogno di arrivare al Castello, un bisogno viscerale di sentirsi di nuovo a casa, di rendersi conto che tutto sarebbe andato bene, che si trovava dove doveva essere.
    Con lo sguardo perso all’orizzonte salutò silenziosamente dentro di sé il padre e il mondo babbano che per dieci mesi sarebbero stati ben lontani da lei, non solo fisicamente.*

    [STAZIONE DI HOGSMEADE]

    *Si trovava in quel luogo solo ventiquattro ore prima, eppure in quel momento le sembrava di vederlo per la prima volta dopo tre lunghi mesi. Trascorrere lì parte della sua estate e arrivarci con la consapevolezza di essere solo di passaggio, perché la sua meta era poco oltre, era diverso, o almeno diverse erano le emozioni che si agitavano dentro di lei.
    Per la prima volta da settimane, il velo di tristezza che le appannava lo sguardo praticamente sempre si diradò e un sorriso le sollevò gli angoli della bocca.
    Tre erano i momenti del viaggio verso Hogwarts che la rendevano consapevole di quanto stesse per accadere: poter usare la bacchetta, indossare la divisa e sentire la voce del Guardiacaccia che cercava di attirare l’attenzione degli studenti del primo anno.
    Dopo mesi trascorsi a nascondere il proprio catalizzatore e a studiare la teoria magica senza poterla esercitare, era un sollievo poter stringere tra le mani il leggero bastoncino sapendo di poterlo usare. Durante i mesi scolastici spesso le capitava di svolgere lavori manuali, che con la magia richiedevano pochissimo tempo, senza l’aiuto di essa, ma un conto era decidere di non usarla, ben altro era essere obbligata a metterla da parte. Aveva vissuto per undici anni senza conoscere le proprie capacità e ora che invece ne era consapevole, aveva le sensazione di essere privata di una parte di sé.
    La cravatta rosso e oro che la identificava come una figlia di Godric stretta al collo, insieme al resto degli indumenti che formavano la divisa scolastica, erano il segno di appartenenza a quel luogo che più amava. Quando il lungo pezzo di stoffa non era stretto attorno al suo collo ne sentiva la mancanza, era consapevole del fatto che a volte considerasse quei capi come una corazza, ma essi erano un segno dell’appartenenza ad una famiglia per lei importante e soprattutto in quel particolare periodo aveva bisogno di provare quella sensazione.
    Infine la voce del Guardiacaccia era per lei il segnale che un nuovo anno scolastico stava per iniziare, gioia ed eccitazione iniziavano a scorrere nelle sue vene, mentre con passo più leggero si dirigeva verso una delle carrozze che l’avrebbe portata a casa.*

    [SALA GRANDE]

    *Ferma poco oltre la soglia della grande stanza in cui gli studenti consumavano i pasti, guardava con meraviglia il soffitto incantato. In quei tre anni le era capitato così tante volte di compiere quel gesto, eppure non si stancava mai di farlo. I suoi compagni di scuola la superavano, alcuni guardandola divertiti, altri infastiditi dall’ostacolo che rappresentava, ma in fondo non le importava. Era felice.*

    Casa.

    *Disse a bassa voce, prima di riprendere il controllo delle sue emozioni e avvicinarsi al tavolo all’estrema destra. Attorno ad esso sedevano già alcuni dei suoi compagni di Casa e osservando i loro volti ne riconobbe uno che conosceva bene. Decise che per quel giorno si era isolata abbastanza e che a quel punto aveva bisogno di un po’ di compagnia, quindi si avvicinò alla ragazza dai capelli rossi.*

    Amelia, che bello rivederti. Come stai? Hai passato una bella estate?

    *Chiese, sinceramente interessata alla coetanea, accomodandosi sulla panca esattamente di fronte a lei.
    Il tempo per parlare non fu molto, la voce della Preside Mills che dava il benvenuto a Hogwarts informò gli studenti dell’imminente inizio della Cerimonia dello Smistamento. Insieme ai suoi compagni applaudì i nuovi arrivati che pian piano venivano assegnati ad una Casa piuttosto che un’altra, anche se doveva ammettere che quando uno studente veniva assegnato ai Grifondoro batteva le mani con più vigore. Con piacere si rese conto che una delle nuove conoscenze di quell’estate era stata smistata nella sua casa. Luke Deaggle, così si chiamava il suo nuovo concasato.*

    Complimenti Luke e benvenuto tra i Grifondoro!

    *Disse rivolgendo un sorriso al ragazzo.*

    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Sara_Taverna, @Iain_Pische, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Fire_Demon, @Damian_Hammers, @Margherita_Uchiha, @Luisa_Welch, @Amelia_Smith, @Luke_Deaggle, @Eirwen_Quinn, @Varyare_King, @Artemis_Pengwing, @Anna_Miller, @Aini_Feanor, @Clarissa_Greythorne, @Keith_Connington, @William_Rogers, @Helen_Benlor, @Mihos_Renny, @Robin_Peach, @Vera_Grace, @Ronald_Canard, @Helena_Strange, @Sarah_Jonson, @Katherine_Kennedy, @Nadia_Moonlight, @Esperanza_Fuentes, @Damian_Saps, @Mattix_Riseri, @Jane_Casterwill, @Helen_White, @Penny_Hotter, @Dorcas_Moore, @Berenice_Fawley, @Charlotte_Mills, @Emily_Banks, @Lusyana_Loprino, @Robert_Dips, @Percy_Smith, @Naomi_Sanders, @Achilles_Davids, @Celestia_Woodville, @Franci_Lucini, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Jade_Ross, @Stefania_Brunetti, @Freya_Hansen, @Joey_Puma, @Sarah_Darcy, @Alice_Mcdougal, @Lara_Grey, @Elibetta_Orani, @Aurora_Dilaurentis, @Anna_Argurio, @John_Stark, @Chantal_Collins, @Cristina_Fairchild, @Alex_Merlin, @Raven_Lovely, @Annalisa_Ziliani, @Bella_Dobrevpierce, @Sylvia_Turner, @Aster_Moodi, @Millennium_Falcon, @Scorpius_Malfoy, @Barbagallo_Sara, @Rosy_Diggory, @Angelina_Largh, @Martin_Lorenzons, @Stellagiulia_Clarke, @Gabriel_Master, @Emanuele_Santella, @Orelei_Strongale, @Emily_Parks, @Anais_Williams, @Kevin_Mitchell, @Samantha_Finnigan, @Nina_Cherry, @Sophie_Blue, @Charlie_Frafolg, @Catherine_Balm, @Serena_Parkinson, @Mattia_Azelas, @Costanza_Palagi, @Amelie_Turner, @Mary_Fortress, @Sansa_Stark, @Elisa_Renierv, @Megan_Torres, @Aelin_Fairblood, @Andrew_Longbood, @Raffaella_Saxon, @Engel_Hilt, @Gaia_Lover, @Grace_Padfoot, @Oznerol_Onis, @Livia_Kira, @Aurora_Donfort, @Stefano_Draems, @Nathan_Aubrey, @Sprotte_Smerald, @Kristal_Thratchet, @Petra_Zubi,


  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 256
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    [CARDIFF, VILLA DELLA FAMIGLIA PLANS - Mattina]

    *Era mattina presto e Zack si trovava difronte allo specchio a figura intera presente nella sua stanza della sua casa a Cardiff.
    L'aspetto malaticcio, la pelle ancor più pallida del normale erano solo la punta dell'iceberg di tutto ciò che quel ragazzo stava affrontando. Quasi un mes epriva aveva avuto un
    brutto scontro
    con un mago, non tanto gentile e non tanto “umano” che alla fine l'aveva reso come lui: una “creatura della notte”.
    Nelle settimane successive, all'insaputa di tutti, aveva iniziato a fare ricerche su ciò che era diventato. Aveva scoperto molte cose interessanti sui Vampiri; aveva scoperto che erano presso che immortali e che l'unico modo per ucciderli era l'Ardemonio e che utilizzavano un oggetto in particolare per sopravvivere alla luce del sole.
    Lo sguardo del ragazzo in quel momento era fisso sulla catenina di metallo semi nascosta sotto la bianca camicia, quell'oggetto era diventato vitale per lui, come era diventato vitale per il Serpeverde il capire come sopravvivere in un grande castello pieno di potenziali prede, alla fin fine era riuscito a trovare un escamotage che gli avrebbe permesso accesso illimitato a sacche di sangue e simili.
    Nessuno sapeva della sua nuova “condizione” e nessuno avrebbe dovuto saperlo.
    A farlo tornare in sé fu la voce di sua madre: era giunta l'ora di recarsi al binario nove e tre quarti.
    Il sole splendeva alto in cielo, ma fin quando Zack teneva al collo l'oggetto chiamato “amuleto della notte” non aveva particolari difficoltà. Fu quando si recò alla stazione che iniziò leggermente ad agitarsi. Erano mesi che non si trovava tra così tanta gente, sarebbe riuscito a placare la sete di sangue?
    Fece un respiro profondo e, dopo aver salutato l'unico genitore che gli rimaneva, salì sull'Hogwarts Express alla ricerca di uno scompartimento vuoto dato che non aveva nessuna voglia di condividere un piccolo spazio come quello con qualcuno di sconosciuto.*

    [HOGWARTS – sera]

    *Camicia bianca ben inamidata, cravatta ben annodata, divisa dai colori verde e argento e una spilla da Prefetto appuntata al petto. Quello era Zack Plans, studente dell'ultimo anno a Hogwarts.
    Quello era il suo anno dei M.A.G.O., esami assai importanti per il proprio futuro. Grazie al risultato di quegli esami avrebbe potuto capire cosa fare una volta fuori da quella scuola nel mondo del lavoro, ma al momento la cosa che più lo premeva era tenere segreto tutto ciò che gli era successo durante l'estate.
    In silenzio ed in solitaria entrò nella Sala Grande dirigendosi verso il tavolo dei Serpeverde.
    Osservò attorno a sé: lei non la vide. Le avrebbe raccontato cosa gli era successo? Molto probabilmente no, non voleva rovinare l'unico rapporto che aveva.. ma probabilmente era già stato rovinato quella notte di fine luglio.
    Tornò con lo sguardo a girovagare attorno a sé fin quando la preside Mills non salutò l'intera sala. Tutti assieme osservarono i vari smistamenti dei nuovi studenti del primo anno. Sembravano così piccoli ed innocenti. Sorrise nel pensare se stesso al suo primo anno.. in fin dei conti non era cambiato poi tanto, solo nell'aspetto.*

    Per Merlino, spero che la serata passi veloce.

    *Pensò il burbero Prefetto di Serpeverde, speranzoso di non essere infastidito da nessuno di inopportuno, aveva solo voglia di recarsi nel suo letto a baldacchino a pensare e pensare di nuovo.*


    @Eirwen_Quinn, @Amelia_Smith, @Charlotte_Mills, @Dorcas_Moore, @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne,




    Ultima modifica di Zack_Plans 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Dorcas_Moore

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 6
    Galeoni: 427
        Dorcas_Moore
    Corvonero
       
       

    [BINARIO, MATTINA]

    *Patetici invertebrati.
    L'intero universo era popolato da patetici invertebrati.
    Sia maghi che babbani. Non si salvava nessuno.
    Che fossero quelle minuscole creature rimbambite e credulone o quei ridicoli fanatici imbellettati, poco importava.
    Erano tutti ugualmente meritevoli del suo disprezzo. Senza distinzioni.

    Il suo sguardo vagò brevemente oltre il vetro macchiato dello scompartimento, per poi soffermarsi su due figure che si allontanavano.*

    Senza distinzioni

    *I suoi genitori in primis.
    Spocchiosi, arroganti, testoni con i neuroni mangiati dal denaro. Dive, prime donne della cultura, baluardi della coscienza di massa. Ridicola sottospecie di bestie da esposizione.*


    Potrei vomitare.


    *Un sussurro rivolto a se stessa, alla piuma del cappello di sua madre che svolazzava sul binario, alla coda del mantello di suo padre che oltrepassava il muro.
    Un sussurro che sperava gli trapanasse il cranio fino a penetrargli nel cervello, fino a risvegliare quella coscienza repressa ormai da troppi anni.

    L'ennesimo addio privo di senso. Dato da due sconosciuti con cui aveva trascorso a malapena un giorno.
    L'ennesimo saluto dato per le apparenze, da una compagnia che avrebbe volentieri evitato.
    Non sapeva perché perpetuassero quella ridicola tradizione, non capiva perché non la lasciassero semplicemente andare.
    Ma ormai ci aveva fatto il callo, a vivere ogni giorno come se non le importasse.

    Distolse lo sguardo dal binario per portarlo sul libro che giaceva già sulle sue gambe.
    Gli studenti che lentamente affollavano il treno, le voci che invadevano quel silenzio incolmabile che si portava attaccato addosso.
    Non voleva parlare, non voleva socializzare, potendo avrebbe smesso anche di respirare.
    Voleva solo arrivare in quello stupido castello il prima possibile senza avere a che fare con nessun individuo dotato di pensiero autonomo.
    E ci riusci.*

    [HOGWARTS, SERA]

    *Hogwarts era esattamente come l'aveva lasciata l'anno precedente: ingombrante.
    Una scatola, una trappola, un ostacolo ingombrante e consistente.
    Questo rappresentava per lei.
    Avrebbe potuto benissimo studiare per conto suo, non capiva perche dovesse frequentare quel ridicolo posto.
    Non aveva la testa per vivere in quella sottospecie di comune.
    Il vivere insieme, l'eistere per il sociale non erano mai state parte di lei.
    Era una vipera, un corvo, un animale ostile e solitario. Quella vita non faceva per lei.
    Seguì il solito percorso con una noia metodica e deprimente.
    Treno, carrozze, atrio, sala grande.
    Senza guardarsi intorno, senza badare alle persone che l'accompagnavano, senza lasciarsi distrarre da nulla.
    Concentrata sul più assoluto vuoto che le invadeva la mente.
    Tuttavia, giunta in sala grande, la platea di studenti ormai consistente, lasciò che il suo sguardo si soffermasse brevemente sulle tavolate. Su di una tavolata in verità.
    I suoi occhi vagarono sulla distesa verde-argento mentre si dirigeva verso il suo tavolo, l'espressione altezzosamente distaccata fino a che il suo sguardo non incontrò il volto che stava cercando. Zack.
    Un sorriso velato le si dipinse istintivamente in viso, mentre gli rivolgeva un impercettibile cenno con il capo in segno di saluto.
    Nessuno apparte lui avrebbe notato quel cambio di atteggiamento, tanto era impercettibile.
    Tuttavia.
    Arricció lievemente le sopracciglia nell'osservarlo meglio, riconoscendo un inusuale pallore e un'aria... Malaticcia, diversa da quella che ricordava. Eppure non era passato molto dal loro ultimo incontro.
    Una lieve preoccupazione inasprì il suo sorriso mentre prendeva posto al tavolo.
    Che fosse successo qualcosa?
    Domanda che non poté fare a meno di porsi osservando in silenzio lo smistamento.
    Avrebbe dovuto preoccuparsi?
    Probabilmente no. D'altronde erano pur sempre inglesi, il pallore era una loro prerogativa.*

    @Luke_Deaggle, @Zack_Plans, @Eirwen_Quinn, @Artemis_Pengwing, @Berenice_Fawley, @Sarah_Jonson, @Celestia_Woodville, @Freya_Hansen, @Robin_Peach, @Helen_White, @Clarissa_Greythorne, @Aurora_Dilaurentis, @William_Rogers, @Anna_Miller,


  • Amelia_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 482
        Amelia_Smith
    Grifondoro
       
       

    *La quattordicenne stava per alzarsi e raggiungere un amico, quando sentì una voce nota dirle che era bello rivederla, se stava bene e se aveva passato una bella estate. Non ci fu neanche bisogno di alzare lo sguardo per capire di chi si trattava: la sua coetanea @Eirwen_Quinn!*
    Eirwen! Anche per me è un piacere vederti. Grazie, io sto bene e le mie vacanze sono andate a meraviglia. Solo che un po'cominciava a mancarmi Hogwarts E tu, invece?
    *Le domandò, mentre la coetanea prendeva posto davanti a lei.
    Intanto, altri volti noti fecero la loro comparsa nella sala: il Prefetto Serpeverde, Plans, e la solitaria Dorcas Moore. Non osò salutarli, sembravano due morti viventi e non erano esattamente i tipi con cui potevi far subito amicizia e cose simili. Rivolse loro uno sguardo appena, poi si rivoltò al suo tavolo, in attesa dello Smistamento. Finalmente, la cerimonia tanto attesa cominciò; si ricordò di sé stessa, undicenne, salire sullo sgabello e venire smistata nella casata rosso-oro. Applaudì a tutti, ma in modo più sentito ai nuovi Grifondoro. Fra loro, riconobbe Luke, un ragazzino incontrato all'evento al Ryde Your Dreams. Lo salutò, come fece anche l'amica Eirwen.*
    Benvenuto fra i Grifoni! Se non sbaglio, ci siamo già visti quest'estate.
    *Gli disse, per risvegliare i suoi ricordi. Aspettò, nell'attesa della fine della cerimonia.*
    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Quel primo settembre fu davvero una giornata indimenticabile.

    Luke era già in piedi da molte ore quando finalmente venne l'ora di recarsi a King's Cross; il cuore gli tamburellava forte nel petto e per la trepidazione aveva già percorso qualche chilometro percorrendo la stanza in lungo e in largo a controllare che nel baule ci fosse tutto; la piccola civetta Iris doveva percepire la sua agitazione perché nella sua gabbia continuava a schiamazzare molto più rumorosa del solita. La famiglia Deaggle si recò quindi alla stazione cercando di non dare troppo nell'occhio, i genitori e il fratellino di Luke avevano voluto accompagnare il maghetto undicenne alla stazione per salutarlo come si doveva e dare al figlio l'arrivederci. Appena arrivati attirarono su di sé molti sguardi curiosi, la stazione a quell'ora del martedì mattina era davvero zeppa di babbani, alcuni lanciavano occhiatacce alla civetta altri guardavano con sguardo perplesso i curiosi abiti dei genitori, altri per fortuna erano incuranti di tutto ciò. Oltrepassata la famosa barriera però il clima cambiò radicalmente, un vociare festoso creava l'atmosfera perfetta da primo giorno di scuola. Luke non amava molto quella confusione tanto che mentre i genitori salutavano alcuni amici, Luke si godette la scena in disparte mentre il padre lo aiutava a sistemare i bagagli in uno scompartimento libero.*





    *Era davvero strano che nonostante i vari mezzi di trasporto che i maghi utilizzavano solitamente si andasse ad Hogwarts in treno tuttavia era la metafora perfetta dell'inizio di un lungo viaggio che avrebbe cambiato per sempre le loro vite. L'avvicinarsi poco a poco al castello di Hogwarts era anche uno staccarsi lento e progressivo dal mondo babbano per immergersi in un mondo completamente magico, era un abbandonare progressivamente le abitudini che li avevano accompagnati fin lì per iniziare una vita circondati dalla sola magia, da quel giorno la vita dei giovani maghi sarebbe cambiata e quella corsa verso la meta dell'Hogwarts Express continuamente glielo ricordava.
    Il sole era già calato sull'orizzonte quando arrivarono e ci vorrebbero milioni di parole per descrivere tutte le emozioni vissute: il saluto del guardiacaccia, il viaggio sulle barche incantate, la visione del castello illuminato. Luke era "casualmente" già stato al castello di Hogwarts, anche se per vergogna non l'aveva mai rivelato a nessuno oltre ai suoi amici che erano stati con lui, ma dovette ammettere che, nonostante tutto, arrivare in quel modo così speciale e suggestivo conservava tutta l'emozione di esserci per la prima volta.*







    [SALA GRANDE]



    *Quando i ragazzi del primo anno varcarono la soglia la sala era già gremita degli studenti degli anni successivi che stavano seduti ai tavoli delle quattro casate, Luke tuttavia non aveva occhi che per lo spettacolo del cielo incantato e delle torce sospese sul tetto della sala grande.



    Mentre avanzavano, vide qualche volto amico ai vari tavoli che sorridevano guardando curiosi i crimini; durante l'estete infatti in occasione di varie uscite a Diagon Alley, oppure di alcuni eventi organizzati a Hogsmeade ebbe l'occasione di conoscere alcuni ragazzi più grandi che frequentavano già Hogwarts. Vide quindi un gruppo di ragazzi con cui aveva preso un gelato a inizio alla famosa gelateria Fortebraccio seduti orgogliosi tra i colori rosso oro di Grifondoro, c'erano Robin, William e Damian, accanto a due ragazze, Eirwen e Amelia le ultime due conosciute solo pochi giorni prima di quel fatidico primo settembre. Luke non fece a meno di chiedersi dove il cappello lo avrebbe collocato, chissà se proprio in quel tavolo dove molti anni prima era stato smistato il padre o se forse piuttosto avrebbe seguito le orme Corvonero della madre e avrebbe dovuto invece sedere più in là, dove i colori argento e blu spiccavano; tra i Corvonero riconobbe il viso simpatico di Ronald, con cui si trovò durante l'estate al cimitero di Little Hangleton per ragioni ancora tutte da capire e da spiegare. A sinistra invece stavano i tavoli di Tassorosso e Serpeverde, entrambe quelle case avevano aspetti che potevano far sì che Luke finisse in una di loro, solo il cappello tra pochi istanti avrebbe saputo cosa fare di lui. Luke sorrise a Varyare e a Esperanza, le uniche che riconobbe tra quei tavoli; non lontano da Varyare fu incuriosito da un ragazzo dall'aspetto malaticcio che aveva visto anche all'asta organizzata a inizio estate alla Bottega dei Rettilofoni, sembrava cambiato moltissimo da allora, malato appunto.

    Luke continuò a camminare seguendo la fila fino a raggiungere il tavolo degli insegnanti; la preside Mills stava davanti a tutti e dava istruzioni per la cerimonia dello smistamento. Il momento era solenne, un silenzio profondo regnava nella sala, si udivano i respiri profondi degli studenti del primo anno tutti leggermente agitati. Luke aspettava con fibrillazione il proprio momento, allo stesso tempo non vedevo l'ora di sedersi su quello sgabello mentre d'altro canto aveva anche paura della risposta che da lui sarebbe venuta. Sapeva che da quella sola parola che avrebbe pronunciato sarebbe dipesa tutta la sua vita magica. Le voci della sala scomparirono improvvisamente dopo che, una volta chiamato il suo nome, gli fu chiesto di sedersi e la preside gli posò il cappello sul capo. Fu una sensazione strana, era come se una voce risuonasse dentro la sua testa e qualcuno gli perlustrasse mente ed emozioni, seguirono attimi interminabili, un silenzio che sembrava dovesse durare all'infinito, il cappello sembrava non riuscire a decidersi fino a quando sentì qualcosa muoversi sopra di sé e un'onda di gioia lo travolse.*

    Citazione:


    GRIFONDORO!



    *Luke al settimo cielo corse verso il tavolo della propria casa sorridendo entusiasta, diede il cinque ad alcuni ragazzi e contentissimo prese posto tra le fila della sua casa. Magicamente la cravatta aveva cambiato colore e si era tinta dei colori rosso oro della casa di Godric Grifondoro Quando erano quasi a Hogwarts Luke si era infatti cambiato e aveva indossato la divisa della scuola, aveva cercato di essere impeccabile per quell'occasione, ora dopo lo smistamento, i bordi del maglione e la cravatta avevano cambiato aspetto e sulla divisa era comparso lo stemma del Leone tra i colori cangianti rosso e oro.*



    *Fu accolto benissimo al tavolo da tutti i suoi compagni, non sapeva bene cosa fare e chi ringraziare per l'accoglienza tra di loro sentì le due ragazze complimentarsi*

    Complimenti Luke e benvenuto tra i Grifondoro!

    Benvenuto fra i Grifoni! Se non sbaglio, ci siamo già visti quest'estate.


    Ciao Eirwen, grazie mille! Sono felicissimo di essere stato smistato con voi! Ehi ciao Amelia, certo che mi ricordo che ci siamo incontrati, grazie anche a te! Spero di fare onore ai Grifondoro e di non deludervi



    *aggiunse sorridendo mentre insieme ai compagni guardava se qualcun altro a breve fosse stato smistato alla nobile casa di Godric.*








    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore,




    Ultima modifica di Luke_Deaggle 3 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 658
       
       

    [Greythorne Manor - Mattina]


    *Clarissa era ben consapevole di non essere una persona facile da accontentare e il suo carattere di natura scostante non si era altro che accentuato nel corso degli anni, complici l'educazione da Nobile Purosangue impartitale e la compagnia delle poche persone con cui si circondava, anch'esse di natura affine alla sua: nel caso di William forse anche troppo...i due giovani Purosangue infatti condividevano non solo le nobili origini, ma crescendo assieme avevano sviluppato un carattere così affine da essere uno il complementare dell'altra. Il rapporto tra la Greythorne e l'erede dei Lancaster era un qualcosa di unico e speciale, solido e testardo quanto loro stessi: tra l'elite del Mondo Magico giravano purtroppo pettegolezzi di ogni tipo riguardo la natura di quel rapporto, ma le malelingue che vi si celavano dietro era spesso solamente invidiose, che fosse della ricchezza delle Famiglie o del loro status.
    In ogni caso quel primo giorno di Settembre, per un motivo o per l'altro, la noia perenne che caratterizzava la bella Serpeverde aveva lasciato spazio ad una insofferenza tale da far sì che anche gli elfi domestici le girassero a largo, o per lo meno ci provassero, dato che dovevano fare in modo che tutti i bagagli della giovane fossero perfettamente pronti per l'imminente partenza. Il motivo scatenante era, come al solito, William: non c'era giorno o ora che passasse senza che il giovane trovasse modo, volontariamente o meno, di turbare la piccola Serpe. Quel primo settembre il Lancaster aveva deciso infatti di non accompagnarla, insieme a Lady Greythorne, al binario, ma di salutarla semplicemente tramite una misera lettera, con poche parole.*

    William, giuro sui miei antenati che questa me la pagherai.

    Cercando di pensare a qualsiasi altra cosa che non fosse quella misera lettera, Clarissa stava scendendo l'imponente scalinata in marmo di Greythorne Manor, fasciata ancora da abiti consoni alla sua persona che presto però, una volta salita sul treno che l'avrebbe portata al Castello, avrebbero lasciato posto alla usuale divisa con i colori della sua Casata.*

    Almeno il verde della divisa mi dona, ma non si può certo dire che valorizzi altro...

    *Un lieve broncio piegava i lineamenti aristocratici della giovane, mentre con il pensiero andava a figurare l'anonima divisa scolastica: il fatto che la sua fosse stata ovviamente realizzata su misura e che dunque le calzasse a pennello poco contava. L'unica persona, al di fuori della famiglia, di cui il giudizio le importasse era William e il ragazzo non aveva mai fatto mistero di quanto poco apprezzasse quel capo d'abbigliamento che Clarissa era costretta a portare ad Hogwarts, ma per sua fortuna le volte in cui lui l'avesse vista così vestita erano decisamente poche, nemmeno troppo per caso. William...le sarebbe mancato come l'aria quel ragazzo, ma mai lo avrebbe ammesso ad anima viva, men che meno al bel giovane in questione, soprattutto non dopo il torto che le aveva fatto proprio quel giorno: una lettera come saluto? A lei?! Come si era permesso, Clarissa Antaria Greythorne non era una ragazza qualsiasi, a cui poche parole vergate frettolosamente su una pergamena potevano bastare, per Salazar.

    Poco dopo, i bagagli della bella Serpe furono allineati perfettamente davanti al portone d'ingresso dagli elfi domestici e Lady Greythorne fece la sua comparsa, fasciata in uno splendido mantello da viaggio ceruleo, pronta per la Smaterializzazione che le avrebbe portate al Binario, dove il treno per Hogwarts sarebbe partito puntuale come ogni anno. Purtroppo quel primo settembre Lord Greythorne non avrebbe avuto modo di accompagnare la moglie e la figlia in stazione, a causa di impegni irrinunciabili...e così ci sarebbe stata solo la madre con Clarissa. La figlia prese sottobraccio la genitrice e chiuse gli occhi, pronta per la partenza.*

    [Hogwarts - Sera]


    *Movenze fluide, passo sicuro ma non eccessivamente veloce, testa alta con l'usuale espressione annoiata e distaccata da tutto e tutti: questa era Clarissa mentre percorreva i metri che la separavano dal tavolo di Serpeverde. Le pieghe della gonna frusciavano ad ogni passo, mentre il mantello si gonfiava al suo incedere. Con gesti sicuri la giovane si sedette sulla panca, senza prestare troppa attenzione a ciò che la circondava, men che meno a chi: l'ultima cosa di cui aveva bisogno erano gli inutili convenevoli che il salutare qualcuno, soprattuto delle altre Casate avrebbe inevitabilmente comportato...forse per qualche concasato avrebbe potuto fare un eccezione, grazie ai modi naturalmente distaccati che caratterizzavano la maggior parte delle Serpi.
    Lo Smistamento era ormai iniziato, ma lungi era da Clarissa l'interessarsi ad esso: molto meglio cercare di estraniarsi il più possibile da quell'evento obbligatorio, con la speranza che la fine arrivasse il prima possibile.
    Un movimento alla sua tavolata le fece spostare leggermente lo sguardo: il Prefetto Plans era arrivato e, dalla sua espressione, forse non voleva trovarsi lì ancor più di Clarissa stessa.*

    Buonasera Zack, tediosa come sempre la cena, non trovi?

    *L'espressione annoiata e altezzosa della ragazza era accentuata ancor di più dal modo in cui aveva pronunciato quelle parole: strascicando leggermente certe sillabe e conferendo al tutto un tono particolarmente distaccato, come se stesse parlando di tutto e nulla allo stesso tempo, nonostante la schiettezza, spesso disarmante, con cui aveva espresso il suo pensiero. I modi di fare della giovane Greythorne erano infatti in grado di sconcertare tutti coloro che mai si sarebbero aspettati una sincerità di tale tipo da una ragazzina e che quando ciò succedeva non erano in grado di controbattere, non subito almeno; erano in pochi a riuscire ad apprezzare questo lato del carattere di Clarissa, primo fra tutti Lord Greythorne, ossia colui da cui la giovane aveva ereditato questo particolare o per lo meno disarmante modo di porsi.*

    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs,




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne 3 settimane fa, modificato 3 volte in totale


  • Amelia_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 482
        Amelia_Smith
    Grifondoro
       
       

    *Luke, oramai facente parte del gruppo dei Grifondoro, le disse che si ricordava eccome, e che sperava di non deludere la casata.*
    Il primo anno mi sentivo esattamente come te: fiera e volenterosa. Figurati, se sei così entusiasta sono sicura che farai un ottimo lavoro.
    *Lo rassicurò, facendogli l'occhiolino. Era felice di essere tornata a casa, dopo una lunga e calda estate.
    Si voltò, per pura curiosità, verso le altre casate: i Tassorosso sembravano allegri come loro, e gran parte dei Corvi e dei Serpeverde. Insomma, praticamente tutti a parte i soliti visetti, che sembravano dire "Spero che finisca presto" o cose simili. La giovane non capiva che voglia avevano di vedere le cose in modo così scontroso; sei qui, e devi starci. Preferisci goderti la serata o startene col muso lungo?*
    Sempre le solite facce... si credono superiori e disprezzano gli altri, ma provo pena per loro poveretti.
    *Non li disprezzava come facevano loro, se volevano vedere le cose in quel modo Amelia non poteva che essere d'accordo, ognuno è come è. Solo che quale bisogno hai di dover per forza stare nel tuo mondo perfetto, sembrando una statua di porcellana anziché una persona? Magari le relazioni ti sembrano inutili, e va bene, ma almeno evita di esprimere tutto questo disprezzo. Fai molto prima a non voler sempre sottolineare che disprezzi le amicizie eccetera. Non aveva senso, era molto più comodo stare in silenzio. Così la pensava la grifa, ma alla fine non era così importante. Si rivoltò verso il suo tavolo, senza pensare più a nulla, pensando solo a divertirsi.*
    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs


  • Robin_Peach

    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 400
        Robin_Peach
    Grifondoro Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [STAZIONE DI KING'S CROSS - LONDRA]


    *Stretto nel suo completo babbano, Robin camminava disinvolto per la stazione, diretto al binario 9, più precisamente al 9 3/4, invisibile ai babbani ma essenziale per i maghi.
    Lì Robin avrebbe preso il treno diretto a Hogwarts pronto per un nuovo anno scolastico.
    Era il quinto, quell'anno avrebbe anche dovuto sostenere i GUFO, prospettiva che lo preoccupava un po', ma per il momento preferiva rilassarsi e ci avrebbe pensato al momento opportuno.
    Quell'anno, poi, si sarebbe tenuto il campionato di Quidditch e Robin ci teneva molto a partecipare, nel baule teneva pronte tutte le cose necessarie: divisa, scopa, ma non gli attrezzi necessari al suo ruolo perché era ancora indefinito, Jane Casterwill, Prefetto e Responsabile di Casa, aveva detto che avrebbe deciso i ruoli dopo il primo allenamento in modo da assegnarli in base alle capacità di ciascuno.
    Interruppe bruscamente i suoi pensieri, era quasi arrivato alla barriera, ormai era abituato a cosa fare, prese la rincorsa e passò la barriera.*

    [AL DI LA' DELLA BARRIERA - BINARIO 9 3/4]


    *Si ritrovò al di là della barriera, vide un sacco di movimento, volti conosciuti e altri sconosciuti, ma lì si sentiva a casa, in quella moltitudine di studenti lui era Robin Peach, Grifondoro, Quinto anno.
    Ascoltò le ultime raccomandazioni del padre.*

    Mi raccomando figliolo, voti belli come gli anni scorsi, sii gentile con tutti, aiuta i tuoi Prefetti con i primini e soprattutto vedi di non farti espellere con le tue idee scriteriate!

    *Robin sorrise, gli piaceva rischiare e alcune volte andava un po' in là, con cose del genere uscire dopo il coprifuoco, andare nella foresta proibita e altre cose del genere.*

    E perché dovrei rinunciare, papà? Perdo la metà del divertimento a non fare il latitante a mezzanotte!

    *Sorrise del suo pensiero, ma non voleva far rimanere male e preoccupare il padre, quindi rispose.*

    Va bene papà, farò il bravo, promesso.

    *Poi, mentre la locomotiva cominciava a fischiare, salutò il padre, salì sul treno e lì, dal posto vicino al finestrino, agitò la mano salutando il padre.*


    [HOGWARTS EXPRESS]


    *Il Grifo si perse tra i suoi pensieri, cominciò a ricordarsi della sua casa a Manchester, del Ministero e di molte altre cose, ma soprattutto pensò a Hogwarts, alla Stanza delle Necessità, ai momenti con gli amici, a tutto quello che aveva fatto al castello nei quattro anni precedenti.
    Solo quando sentì il carrello della strega sferragliare si rese conto di non aver mangiato quasi nulla per colazione.
    Tirò fuori dalla tasca qualche Galeone, poi spalancò la porta per richiamare l'attenzione.*

    Buongiorno! Mi dia tre zuccotti di zucca, due cioccorane e una fetta di torta alla melassa.

    *Appena ricevuti gli ordini il ragazzo estrasse dalla tasca i Galeoni necessari, li porse alla strega e si rintanò nel suo scompartimento, mangiò un po' e appena finito si riposò, si era portato un libro sul Volo e sul Quidditch e aveva voglia di finire di leggerlo.
    Si immerse nella lettura e si scordò di tutto e di tutti per delle ore.

    Si riebbe solo quando la voce del macchinista annunciò che erano nei pressi della stazione di Hogsmeade si staccò dal libro per indossare la divisa da figlio di Godric.
    Un lento sferragliare annunciò a Robin che il treno si stava fermando, appena si fermò il quindicenne balzò fuori per dirigersi alle carrozze.

    [CARROZZE VERSO HOGWARTS]


    *Entrò in una carrozza dove c’erano altri ragazzi, qualcuno lo conosceva di vista, altri no.*

    Ciao a tutti!

    *Disse allegro, poi aspettò di arrivare al castello, era troppo emozionato e la sua gioia fu immense quando vide sullo sfondo del cielo serale la sagoma del castello, la sua casa, la sua vita per altri tre anni.*

    [CASTELLO DI HOGWARTS]


    *Appena sceso dalla sua carrozza si recò in Sala Grande per sedersi al tavolo.
    Vide Eirwen e Amelia, sue care amiche.*

    Ciao a entrambe!

    *Disse per poi sedersi vicino a loro e attendere la cerimonia dello smistamento.
    Luke, un ragazzo che conosceva, venne smistato a Grifondoro, e anche lui come Amelia e Eirwen si congratulò.*

    Benvenuto Luke! Vedrai, Grifondoro è la casata migliore, ti ha smistato bene quel vecchio amico del cappello! Con me era indeciso tra Grifondoro e orvonero, poi ho pensato così tanto per Godric che penso mi sia rimasta la corteccia cerebrale rossa e oro! Allora mi ha smistato qua.

    *Era affezionato al Cappello Parlante, l’aveva reso felice e questo era l’importante, la casata era la sua famiglia per 7 anni! Luke disse che sperava di fare onore ai Grifondoro e Amelia disse che non li avrebbe delusi e di tranquillizzarsi.*

    Certo, non preoccuparti! Vedrai, se tutti facciamo il nostro quest’anno la Coppa delle Case sarà nostra! L’anno scorso l’ha vinta Corvonero, ma Grifondoro ha una schiera di Coppe da fare invidia a tutti! Siamo tutti volenterosi e un Grifo come te non può che farci bene!

    *Sperava di averlo rassicurato, era felice di quell’arrivo, Luke era un bravo ragazzo e si meritava di finire in quella casata.
    Poi Amelia si girò e Robin vide che osservava il tavolo di Serpeverde.*

    Ehi! Non devi guardarli così, che fastidio ti danno? D’accordo, possono sembrare antipatici, ma siamo tutti maghi e dobbiamo essere uniti! Se li tratti così diventi come loro e questo non deve mai accadere! Ti può dare fastidio che aspettino la fine del banchetto, ma in fondo a te non deve importare! E poi lo sai che Plans è…

    *Si bloccò, quella era una gaffe fastidiosa, ma ormai l’aveva detto, prima o poi l’avrebbero saputo tutti, l’aveva scoperto al cimitero con amici di altre due casate, prima o poi la cosa sarebbe girata e tanto valeva dirla subito.*

    Ehmmm… Non so se lo sai, ma Plans è mio parente.

    *Disse. Poi, visto che voleva dare l’esempio ai ragazzi più piccoli del secondo e terzo anno e anche ai primini agitò la mano verso Zack.*

    Prefetto Plans, buonasera! Ciao a tutti!

    *Era felice di averlo fatto, lui provava a essere gentile con tutti e gli altri potevano accettare o meno.
    Poi si girò verso gli altri tavoli, salutò i Tassorosso e i Corvonero, e quando incontrò Sarah con lo sguardo arrossì.
    Si distolse, prendendo la palla al balzo sotto forma di Varyare che si dirigeva al tavolo di Serpeverde.*

    Ehi, Varyare, buon banchetto!

    *Si spaparanzò sulla panca aspettando il discorso della Preside Mills e attendendo l’arrivo di qualche suo amico.*



    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Amelia_Smith,




    Ultima modifica di Robin_Peach 3 settimane fa, modificato 1 volta in totale


  • Luke_Deaggle

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 1
    Galeoni: 17
        Luke_Deaggle
    Grifondoro
       
       

    *Stare seduto a quel tavolo dopo averlo atteso per così tanto, seduto sotto il cielo stellato della Sala Grande del castello di Hogwarts tra i colori sgargianti delle quattro case dei fondatori, assistere da protagonista alla cerimonia dello smistamento, essere tra i suoi amici maghi finalmente come "uno di loro", uno studente di Hogwarts, un Grifondoro, il tutto inevitabilmente era fonte continua e inesauribile di emozione. Luke si guardava attorno sempre più stupito e affascinato per tutto ciò che lo circondava, ogni volta che si girava notava qualche particolare che attirava l'attenzione del ragazzo su di sé. I camini accesi che ardevano magicamente, decorazioni che oscillavano come mosse da un vento magico, alcune armature che sembrarono addirittura muoversi per scambiarsi un segno di saluto. E poi c'erano i suoi amici, era davvero felicissimo di essere stato smistato tra i Grifondoro, non appena il cappello parlante ebbe pronunciato la parola della casa, Luke si era immediatamente sentito uno di loro e ora stava festeggiando con loro. I suoi compagni di casa gli dissero qualche parola di incoraggiamento tranquillizzando un po' le preoccupazioni del nuovo arrivato.*

    Il primo anno mi sentivo esattamente come te: fiera e volenterosa. Figurati, se sei così entusiasta sono sicura che farai un ottimo lavoro.


    *disse Amelia seguita poi da Robin che sapeva sempre come far sorridere sulle cose*


    Benvenuto Luke! Vedrai, Grifondoro è la casata migliore, ti ha smistato bene quel vecchio amico del cappello! Con me era indeciso tra Grifondoro e Corvonero, poi ho pensato così tanto per Godric che penso mi sia rimasta la corteccia cerebrale rossa e oro! Allora mi ha smistato qua.

    *Luke rise alle parole dell'amico*


    ahahah wow addirittura la corteccia cerebrale rosso oro! Beh anche con me ci ha messo un po' mi sentivo così tanto perlustrato da quel cappello


    *disse tornando pensieroso ripensando a quegli attimi in cui il suo profondo era stato scandagliato dal cappello*

    Comunque certo, ce la metterò tutta, non ho dubbi che Grifondoro sia la casa migliore! Ce la metterò tutta per dare il meglio!

    *aggiunse con fierezza, parole alle quali Robin aggiunse che se c'avessero messa tutta avrebbero potuto portare a casa la coppa delle case quest'anno*

    Certo, non preoccuparti! Vedrai, se tutti facciamo il nostro quest’anno la Coppa delle Case sarà nostra! L’anno scorso l’ha vinta Corvonero, ma Grifondoro ha una schiera di Coppe da fare invidia a tutti! Siamo tutti volenterosi e un Grifo come te non può che farci bene!

    *Luke sorrise con occhi sognanti*

    Magari, sarebbe magnifico vincere la coppa delle case!



    *Mentre i ragazzi parlavano lo smistamento stava procedendo, Luke assisteva attento guardando se fossero stati smistati altri Grifondoro, c'erano in fila due sue amiche del primo anno che aveva conosciuto pochi giorni prima alla Gringott, Helen White e Helena Strange, chissà se una di loro fosse stata smistata proprio lì tra i Grifondoro; c'erano poi altri ragazzi che non aveva mai visto, una ragazzina bionda, un ragazzo bruna, un'altra ragazza castana, forse era lei quella che aveva incontrato al Serraglio Stregato, chissà dove il cappello di lì a poco avrebbe mandato quei giovani maghi...
    Mentre attendeva notò un'ombra sullo sguardo di Amelia, probabilmente anche Robin se ne accorse e riuscì anche a capire cosa avesse fatto impensierire la rossa Grifondoro, Luke non si intromise perché anche se era a conoscenza della rivalità tra Grifondoro e Serpeverde, lui conosceva solo Varyare e con lei erano ottimi amici.
    Tuttavia restò a bocca aperta per quello che successe poco dopo... Prima Robin disse con rammarico che era imparentato con il prefetto Plans e per Luke non fu una novità né il fatto in sé, né che Robin se ne rammaricasse, perché era stato presente alla scoperta di quel fatto al cimitero.Ciò che invece stupì Luke è quello che successe immediatamente dopo quando Robin salutò appunto il prefetto Plans. Costui infatti era il ragazzo malaticcio che aveva visto Luke entrando seduto alla tavolata dei serpeverde, proprio quello!
    Luke passò con lo sguardo dall'uno all'altro diverse volte prima di guardare Robin e a voce bassa dirgli*

    Psss... Il prefetto Plans... è quello???!!!











    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore,


  • Varyare_King

    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 95
        Varyare_King
    Serpeverde Membro del Consiglio di Hogsmeade
       
       

    [STAZIONE DI KING'S CROSS - LONDRA]

    *Pochi minuti la separavano dalla partenza del treno.
    Non poteva arrivare in ritardo il primo giorno di Hogwarts. Tutta l'estate aveva atteso di poter rivivere di nuovo quel momento, attraversare la barriera e poter di nuovo vedere il treno rosso scarlatto avvolto nel fumo che usciva dalla ciminiera.
    Doveva iniziare il suo quarto anno ad Hogwarts ma tutte le volte era sempre come se non ci fosse mai stata. Il soffitto, i corridoi, le aule, erano sempre da scoprire ogni anno, ogni giorno. Finalmente dopo mesi ad aspettare poteva rivedere la scuola di Magia da lei frequentata, la casa che era diventata per lei e altri studenti che si erano affezionati a quelle mura. Si sentiva tutti gli sguardi puntati addosso. Per i babbani vedere una quattordicenne da sola in una stazione affollata di Londra, indaffarata a spingere un carrello che trasporta un gufo e un gatto non era normale. Per niente.
    Si guardò attorno un'ultima volta, l'unico suono era quello dei treni che sferragliavano sui binari, le voci frettolose dei passanti e lo sbuffo di vapore dei tremi. Non le sarebbe mancato nulla di tutto ciò, quello non era il suo posto. Erano le lancette dell'orologio a metterle agitazione; le sembrava di sentire il tic-tac dello scorrere del tempo, secondo per secondo, un rumore udibile solo a lei che le entrava dentro lasciando da parte ogni suo altro pensiero. Cosa stava aspettando? Il treno per Hogwarts sarebbe partito senza di lei se non si sarebbe data una mossa a decidersi di attraversare il muro. Guardandolo sembrava così solito, impossibile da oltrepassare. Ci sarebbe finita addosso, ne era certa. I mattoni erano così reali, li poteva contare uno ad uno. Alzò appena lo sguardo ed ecco il Binario 9 e il Binario 10, ci sarebbe dovuta passare attraverso. Era come gli anni precedenti, tutto normale per lei che era abituata a vivere circondata dalla magia.
    Non poteva indugiare oltre. Un'ultima occhiata alla stazione per poi spingere di corsa il carrello contro al muro. In meno di un secondo ecco che la visuale era cambiata: non c'erano più tutti quei grigi treni, ma solamente uno di un rosso scarlatto che attendeva gli ultimi ritardatari. Un sorriso le illuminò il volto a quella vista tanto desiderata. Finalmente sarebbe tornata ad Hogwarts!
    Non perse altro tempo e spinse il carrello a bordo del treno senza nemmeno dare un'ultima occhiata alla stazione o ai maghi che come lei si facevano largo per salire. I giovani maghi che quel giorno sarebbero stati per la prima volta sembravano più eccitati che ansiosi per lo Smistamento, da quella sera in poi sarebbero appartenuti ad una casata e quella sarebbe diventata la loro famiglia. O almeno così doveva essere. Molti maghi, lei compresa, trovavano amici appartenenti a case diverse ma non per questo dovevano rinunciare al divertirsi assieme. Le raccomandazione dei genitori giungevano alle sue orecchie pure da quella distanza, probabilmente erano preoccupati per i figli che avrebbero iniziato una nuova avventura che avrebbe segnato drasticamente la loro carriera futura nella comunità magica. Come gli anni precedenti però lei non aveva nessuno che fosse lì perlomeno a salutarla. I genitori erano "troppo impegnati con il lavoro" e poi lei "in grado di farcela anche da sola". Le solite scuse, secondo lei. Non poteva biasimarli, dovevano pur lavorare per guadagnarsi da vivere ma potevano prendersi un giorno di vacanza per accompagnarla alla stazione.
    Ormai ci aveva fatto l'abitudine e non ne aveva mai fatto una tragedia. Si fece largo nel corridoio del treno cercando di non farsi spintonare troppo contro la parete dato che non voleva creare troppi disagi ai due animaletti che portava con sé, poi appena le fu possibile, s'imbucò in uno scompartimento vuoto. Immediatamente chiuse la porta, voleva passare il resto del viaggio da sola senza nessuno intorno. Si sedette sul sedile a lato del finestrino appoggiando la gabbia con all'interno Alias, il barbagianni che le teneva compagnia ormai dal primo anno senza mai mancare una consegna, di fianco a lei; poi sollevò l'altra, al suo interno stavolta c'era un nuovo esemplare che solo da poco occupava i suoi giorni: si trattava di Cleo, una gatta siberiana che per la prima volta avrebbe portato con sè ad Hogwarts. Aprì la porticina della gabbia, permettendole di uscire e di acciambellarsi sulle sue gambe che a quanto pare trovava comode.
    Guardò fuori dal finestrino: il marciapiede era affollato di maghi e streghe adulti che salutavano i loro figli. Tra questi però non c'erano i suoi genitori. Abituata alla loro mancata attenzione verso di lei non si era meravigliata che anche quella volta avevano di meglio da fare, si erano perfino risparmiati di fare quel "teatrino" davanti a lei che odiava profondamente. Erano ormai tre anni che si presentavano in camera sua alle 6 di mattina solo per avvisarla, con toni che dovevano essere dispiaciuti, dei loro impegni urgenti. Quel giorno invece le avevano fatto trovare la colazione pronta e senza troppe sceneggiate l'avevano salutata come se niente fosse.*

    Meglio così.

    *Le sue parole erano poco più di un sussurro. Rimase in silenzio per il resto del viaggio, non aveva nessuno con cui parlare e in quel momento preferiva non averne. I viaggi l'avevano sempre annoiata e quello non era da meno; s'appoggiò alla mano guardando la stazione sparire e con lei tutto quel mondo che non le apparteneva. Finalmente stava tornando a casa.
    I paesaggi all'esterno cambiavano velocemente, non faceva in tempo ad abituarsi alla nuova visuale che già questa era mutata in qualcosa di diverso. Le chiome degli alberi venivano scosse dal vento che si muoveva invisibile e silenzioso. Di tanto in tanto si intravedevano chiazze d'acqua, riflettevano la luce del sole in un incredibile gioco di colori, ma anche quello veniva subito spazzato via dalla velocità che muoveva l'Espresso per Hogwarts.
    Fuori dallo scompartimento si sentivano voci gioiose e eccitate, delle volte pure delle piccole esplosioni forse dovute a quegli strani oggetti in vendita ai Tiri Vispi Weasley che qualche studente aveva portato sul treno per fare scalpore. Nonostante la curiosità la spingeva ad uscire dal suo tranquillo scompartimento per scoprire una volta per tutte cosa stava accadendo là fuori, riuscì a trattenersi all'ultimo minuto, sapendo che se avesse messo piede all'esterno del suo "buco" non ne avrebbe fatto ritorno senza che qualcosa le esplodesse in faccia.
    Il tempo passò velocemente a bordo del treno. Rimase incollata al finestrino quando riuscì ad intravedere i primi tetti che riconobbe come le case di Hogsmeade. Aveva passato lì gran parte dell'estate, visitava il villaggio almeno una volta a settimana e quella vista non era nuova, ma avere la consapevolezza che quella volta non si sarebbe fermata lì la lasciava letteralmente senza fiato.
    Il treno rallentò per poi concludere la sua corsa con una frenata che permise a tutti gli studenti di scendere rumorosamente da treno. Fece entrare Cleo nella gabbia per poi posizionare sia lei che il barbagianni di nuovo sopra al carrello che spinse di nuovo giù.*

    [HOGWARTS - SALA GRANDE]

    *Vedere Hogsmeade da quel punto di vista, sapendo che non era lì per restarci era strano, per lei. Nonostante ormai si era ripetuto per tre anni lei non si sarebbe mai abituata al pensiero di tornare ad Hogwarts dopo due lunghi mesi senza la magia.
    Finalmente avrebbe potuto riutilizzare la sua fidata bacchetta che per molto tempo era rimasta rinchiusa nel baule nella speranza di compiere qualche incantesimo, avrebbe potuto assaporare di nuovo l'odore dei libri nuovi e indossare ancora la divisa, anche se non le piaceva, ma le dava un senso di sicurezza. Da un lato del treno il Guardiacaccia cercava di attirare l'attenzione degli studenti del primo anno,che per rispettare il rito che si temeva ogni anno arrivavano al castello in barca attraversando il Lago Nero. Per fortuna quella sera il tempo aiutava, non c'era né vento né pioggia perciò avrebbero potuto navigare facilmente senza alcun intoppo. Gli studenti degli altri anni invece avrebbero raggiunto il castello in carrozza che veniva trainata dai Thestral. Salì sulla prima che trovò libera senza far caso a chi si sedeva accanto a lei, non li conosceva perciò li salutò educatamente senza troppi giri di parole.
    La carrozza iniziò a muoversi lasciandosi alle spalle il villaggio per raggiungere la meta che Varyare non vedeva l'ora di poter ammirare.
    Non fu un viaggio lungo e per niente noioso, poter vedere la Stamberga Strillante da lì era insolito ma cambiare "panorama" le piaceva. La quattordicenne si guardava attorno alla ricerca dei primi segnali che in breve tempo sarebbero arrivati. E poi ecco: la cima della torre di astronomia iniziava a spuntare da dietro la chioma degli alberi e a seguirla i vari tetti del castello. Impossibile descrivere la contentezza che seguì quella vista. Rivedere Hogwarts era sempre un'emozione per Varyare tanto che non riuscì a trattenere un sorriso mentre guardava con ammirazione e stupore la scuola di Magia che pian piano diventava completamente visibile.
    Prima che potesse accorgersene arrivarono all'entrata del castello. Varyare scese dalla carrozza ammirando tutto quello che le era mancato per un paio di mesi, pure il profumo dei corridoi era diverso dal solito odore che sentiva nell'aria. Salì gli scalini in pietra guardandosi attorno attenta a non perdersi nemmeno un particolare, guardava uno ad uno i quadri e con sua enorme felicità erano tutti proprio come li aveva lasciati. Nulla era cambiato, fortunatamente. Nessuna armatura era fuori posto, tutti gli stendardi appesi accuratamente e i quadri sorridenti che salutavano i passanti. Era tutto perfetto.
    In quel tempo che sembrava un'eternità arrivò appena fuori dal portone che portava nella Sala Grande. Sapeva già cosa c'era ad aspettarli lì dentro: i quattro lunghi tavoli, uno per casata, più quello dei professori posto orizzontalmente rispetto agli altri e, dove fosse ben visibile, per tutti, il noto Cappello Parlante che come nei secoli precedenti avrebbe diretto lo Smistamento. A mezz'aria le candele fluttuavano illuminando l'intera vasta sala e sopra di esse ad incantare tutti c'era il fantastico soffitto che rispecchiava perfettamente il cielo all'esterno. Con grande fortuna non vi era segno di nuvole e nel giuro di qualche minuto sarebbero state visibili le stelle.*

    Magico

    *Non bastavano mille parole per descrivere tutto quello, ma al contempo in una era riuscita a racchiudere tutto quello che provava. Lasciò da parte i pensieri, nulla in quel momento sarebbe riuscito a renderla meno felice di così e nessuno sarebbe riuscito a toglierle il sorriso. Era troppo contenta di essere ad Hogwarts.
    Si diresse verso la sua tavolata con alcuni dei suoi concasati che pur non conoscendo salutò allegramente ma senza dar troppi segni di voler iniziare una conversazione perché non era quello il suo obiettivo. Mentre andava a prender posto una sentì una voce familiare chiamarla e augurarle un buon banchetto. Era Robin Peach un suo amico appartenente alla casata rossa-oro che dal suo posto al tavolo la salutò.*

    Grazie, pure a voi!

    *Rispose con altrettanto entusiasmo rivolgendosi anche ai Grifondoro che erano seduti accanto all'amico. Anche se le due casate erano acerrime nemiche da secoli ormai lei aveva moli amici che erano figli di Godric e non era mai sorta la problematica dell'esser Serpeverde perciò non si faceva problemi a frequentare persone di casate diverse dalla sua.
    Prese posto al tavolo e fece appena in tempo perché subito iniziò lo smistamento. Ad ogni studente scoppiava un'applauso che veniva principalmente dalla casata d'appartenenza ma anche dalle altre. Quel momento per lei era il migliore di tutta la serata, scoprire tratti della propria persona che avrebbero determinato un'appartenenza era veramente importante. Un nome attirò particolarmente la sua attenzione, Luke Deaggle. Era un suo amico e perciò nutriva maggior curiosità nel scoprire dove sarebbe stato collocato; dopo qualche secondo il vecchio Cappello espresse il verdetto: Grifondoro! Applaudì unendosi a chi già stava festeggiando l'arrivo del nuovo Grifondoro alla casata, per poi assistere al resto dello smistamento.
    Non potè fare a meno di non posare lo sguardo anche sugli altri tavoli;: a Corvonero riuscì a vedere Ronald che aveva conosciuto a causa di un particolare fatto accaduto in un luogo ancor più strano; a Tassorosso vide Esperanza Fuentes che pur non essendo una sua grande amica aveva incontrato parecchie volte a Hogsmeade durante l'estate, un'altra ragazza della casata di Tosca era Helen White che era appena stata smistata; poi, in fondo alla sala, pure al tavolo dei Grifondoro c'erano molte persone di sua conoscenza, amici e anche il suo ragazzo.
    Poi accadde una cosa che Varyare proprio non si aspettava. Robin dalla sua tavolata si alzò in piedi e agitando una mano salutò allegramente il Prefetto della sua casata, Zack Plans, noto da tutti per la sua riservatezza e schiettezza. Era stata presente al cimitero quando Robin aveva scoperto di essere imparentato con lui, così ipotizzò fosse proprio quello il motivo del suo saluto allegro.*

    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore,


  • Amelia_Smith

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 482
        Amelia_Smith
    Grifondoro
       
       

    *La giovane si era appena voltata, quando le arrivò una ramanzina dall'amico Robin.*
    Ehi, non li stavo guardando male... cioè, spero. Solo che mi innervosisce che siano lì come se fossero obbligati. In un certo senso lo sono, ma manco fossero qui a farsi sparare.
    *Gli disse, a bassa voce; non aveva mai litigato con lui, ma questa volta il suo punto di vista era saldo, e non se lo sarebbe scollato dalla mente tanto presto.
    Poi il concasato le disse una cosa che la sbalordì letteralmente: lui e quello scorbutico di Plans erano PARENTI? L'ultima cosa che si sarebbe aspettata di sentire. Lo disse con vergogna, come se lo imbarazzasse averlo in famiglia. Ma la Grifa certo non poteva biasimarlo. Lei si bloccò sul colpo, e solo dopo un bel po' riuscì a parlare.*
    Oh... scusa! Giuro che non sapevo... non potevo immaginare...
    *Tentò, mortificata. Mai avrebbe voluto offendere Robin: era il suo migliore amico! Si sentì una fitta di senso di colpa. Poi, il quindicenne fece una cosa che la spiazzò completamente: si alzò e salutò il prefetto. Se lo dovette ripetere una seconda volta, ma ancora non riusciva a capacitarsi né di quella confessione imrpovvisa e inaspettata, né di quel gesto così... AMICHEVOLE. Vide la faccia basita di Varyare, una conoscente Serpeverde. Ci credeva, anche lei era così. Si poteva dire che Varyare fosse l'unica Serpeverde che le stava a genio, anche se la conosceva appena non le era sembrata antipatica. Era comunque profondamente infastidita da ciò che le aveva detto prima Robin: che rischiava di diventare come loro. Aveva rivolto loro solo uno sguardo, e si sentiva libera di pensare ciò che voleva; poi, si sentiva ferita. Lei non aveva intenzione di creare disagi o cose del genere... era la PRIMA volta in assoluto che Robin le diceva qualcosa in modo così... aggressivo. Era sbalordita, arrabbiata e anche, come detto prima, ferita. Lo guardò in modo profondo, poi abbassò gli occhi azzurri. Chissà come sarebbe stata la serata... sperava che con questo i suoi rapporti con l'amico non si sarebbero rovinati: sarebbe stata una ferita troppo profonda da rimarginare.*
    Ti giuro, Robin... non volevo. Mi spiace tantissimo.
    *Gli ripetè. Guardò quegli occhi ghiacciati; le vennero i brividi. Era la prima volta che notava che quegli occhi... quegli occhi assomigliavano maledettamente a quelli di Zack Plans. Si sentì le lacrime per un attimo, ma subito le cacciò indietro e si costrinse a restare seria. Si domandò come avrebbe reagito il prefetto al saluto di un suo... parente. Ancora non riusciva a mandare giù quella pillola, sembrava come qualcosa di amaro dopo un dolce. Ancora più amaro.*
    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach,@Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore


  • Vera_Grace

    Corvonero Responsabile di Casa

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 1101
        Vera_Grace
    Corvonero Responsabile di Casa
       
       

    *Agosto era ormai andato per lasciare il posto a Settembre e alle sue novità. Il caldo torrido dell'estate si stava piano piano ritirando, in favore delle giornate un po' più umide dell'autunno. Ma per Vera così come per gli altri studenti, il primo di quel mese aveva un altri significati: il ritorno a scuola, ai larghi corridoi di Hogwarts, alla torre dove era situata la sua magnifica Sala Comune che ormai le era tanto familiare, al parco del castello con il lago dove gli alunni chiacchieravano allegramente sotto il sole, alle lezioni e ai compiti che si facevano, a volte volentieri a volte un po' meno, nelle grandi stanze della biblioteca, uno dei luoghi preferiti della corva. Le erano mancati da morire sopratutto i compagni e gli amici, con cui era abituata a passare le giornate tra risate e ripassi, e con cui in qualche caso era anche abituata a dormire. Certo, si erano visti in alcuni momenti durante le vacanze ma non era la stessa cosa. Londra era bella e durante quei mesi si era divertita ma niente reggeva il confronto con Hogwarts, la scuola di magia e stregoneria migliore del mondo, e sua seconda casa. Il viaggio con la locomotiva scarlatta era stato piacevole ed era passato molto velocemente nello scompartimento che la ragazza aveva scelto. Aveva cercato di non mangiare troppo, il pensiero all'enorme banchetto che ci sarebbe stato da lì a poco dopo lo smistamento. Quel mese avrebbe iniziato poi ad essere Prefetto di Corvonero, la sua casata di cui era fiera e orgogliosa e la nomina la riempiva di felicità e onore, sperava di riuscire a dare il massimo per i blu-bronzo che l'anno prima avevamo anche trionfato nella coppa delle case, l'annuale competizione per cui tutti cercavano di prendere punti senza perderli, di accumulare vincite e non infrangere le regole. Era davvero emozionata ma anche impaziente di cominciare il nuovo anno, anno di esami per lei che doveva frequentare il quinto e eseguire i G.U.F.O.. Non aveva ancora scelto cosa fare dopo ma ci sarebbe stato tempo e non voleva affrettare e rischiare di prendere la decisione sbagliata, dopotutto era del suo futuro che si parlava! Chissà quanti studenti sarebbero stati mandati a Corvonero, pensò ricordando il suo smistamento, il cappello sui capelli castani della ormai quindicenne e i bellissimi occhi verde mare della futura corva che scrutavano la Sala Grande cercando di cogliere ogni particolare e associarlo ai racconti di genitori e nonni. Quando l'oggetto magico aveva annunciato il nome della casata blu-bronzo, la Grace non era riuscita a trattenere l'emozione e aveva aperto il volto in un sorriso più che radioso mentre si univa al tavolo festeggiante a cui sarebbe stata per il resto degli anni lì e dove era seduta proprio in quel momento. Dopo il saluto della preside, iniziò lo smistamento che durò abbastanza in fretta, tra scroscianti applausi dopo ogni verdetto del cappello e l'accoglienza per i nuovi arrivati al suo tavolo, dove l'umore era alle stelle grazie al ritorno al castello e ai primini che quell'anno avrebbero iniziato gli studi di magia, sia quelli che con gli incantesimi c'erano cresciuti, sia quelli nati babbani. Si guardò intorno, cercando qualcuno di conosciuto da salutare prima dell'inizio del banchetto tanto atteso data la rinomata cucina degli elfi che ogni volta dava il meglio e salutò alcuni amici al tavolo dei Grifondoro, spostandosi un po'per riuscire a farsi sentire nel caos.*

    Ciao Amelia, Eirwen! Buonasera anche a te, Robin! Ehi Luke, soddisfatto dalla smistamento?

    *chiese a Luke, un ragazzino davvero simpatico che aveva conosciuto ad Hogsmeade dopo aver salutato gli amici che già frequentavano Hogwarts con i quali andava molto d'accordo. Il suo sguardo cadde su una sua compagna di casata, Dorcas, una purosangue con cui in realtà aveva ben pochi rapporti nonostante fossero abbastanza vicine di età. Le famiglie si conoscevano ma loro due non avevano mai legato molto, forse per i caratteri molto diversi. Si sporse lo stesso verso di lei per salutarla, chissà che le cose non potessero cambiare e in ogni caso l'educazione era sempre stata importante per i Grace.*

    Buonasera Dorcas, è tanto che non ci vediamo...

    *disse gentilmente in modo distaccato sperando di non infastidirla, i bellissimi occhi verde mare che non tradivano alcuna emozione come al solito, anche se a una prima impressione Vera poteva sembrare aperta in realtà nascondeva sempre i suoi sentimenti e i suoi dubbi. Non era timida la Moore, più che altro solitaria e schiva pensava la corva, non poteva però dire altro non conoscendola bene. Fece un cenno anche a Vayare, Clarisse e a Zack, il prefetto della casata verde argento al tavolo dei Serpeverde. Con la prima erano amiche, con la seconda si trovava abbastanza bene mentre con il terzo non ci aveva mai parlato più di tanto tranne forse qualche conversazione e qualche evento dovuto alle famiglie. Si guardò ancora una volta intorno, la familiare Sala con le candele sospese e il cielo finto, un senso di appartenenza nel petto: era al suo posto, Hogwarts.*

    @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrice_Smith, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_Evelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Daeneris, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Nuria_Mordhane, @Kate_Robinson, @Jack_Parker, @Miriam_Campbell, @Emily_Walker, @Arianne_Godson, @Raffaella_Saxon, @Violet_Columbus, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach,@Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Mattia_Azelas, @Lucretia_Holland, @Rachel_Watson, @Aliark_Paddlemere, @Penny_Hotter, @Richard_Therone, @Meri_Dipi, @Licia_Jackson, @Jade_Mcmeids, @Sacha_Mullett, @Josephine_Elves, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Phoebe_Wolfshard, @Kahina_Iaquinto, @Alyson_Chalamet, @Jeanjery_Vergne, @Colin_Densaugeo, @Jade_Hailen, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alessia_Negriolli, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Eirwen_Quinn, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Jane_Casterwill, @Marcus_Largh, @Zack_Plans, @Raven_Lovely, @Cassandra_Gibbs, @Dorcas_Moore



Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo