• Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       



    L'ora di pranzo era terminata da un po' e Charlotte, professoressa di Arti Oscure e Preside di Hogwarts, si stava dirigendo dalla Sala Grande verso la propria aula nei sotterranei del castello. L'umidità era tanta in quella zona di conseguenza non era strano vedere gli studenti avvolti ancora di più dai loro mantelli e, i più freddolosi, già con le loro sciarpe dai colori variegati.
    L'aula di Arti Oscure era a poca distanza dalla sala comune di Serpeverde e l'aula di Pozioni.
    Camminando verso la sua aula le capitò di ricambiare il saluto di qualche studente che, cordialmente, l'avevano salutata vedendola nei corridoi.
    Non erano tante le volte che si poteva incontrare la Preside di Hogwarts per i corridoi, ma neppure così rare come con i Presidi precedenti. Giunta nell'aula la prima cosa che fece fu accendere le torce appese ai muri di pietra.
    Passarono neanche una decina di minuti che i primi alunni fecero il loro ingresso in quella stanza dei sotterranei.

    “Buongiorno professoressa Mills.”

    ”Buongiorno a voi.”

    Disse la docente mentre stava sistemando le ultime cose presenti sulla cattedra, in particolare le pergamene che sarebbero servite quel pomeriggio per la nuoca lezione di Arti Oscure.
    Quella era una materia non da tutti compresa e, di conseguenza, non erano molti i volti che si potevano incontrare tra quelle quattro mura ma da quando Charlotte aveva messo tutta se stessa per far comprendere la vera natura delle Arti Oscure aveva riscontrato una maggiore affluenza rispetto le primissime lezioni.

    ”Prendete pure posto, anche voi che siete arrivati in ritardo. Grazie”

    Affermò lanciando uno sguardo osservatore a quelle ultime ragazze giunte nell'aula in ritardo rispetto i loro compagni di classe.

    ”Oggi parleremo d una figura che per il folklore ebraico è stata la prima donna in assoluto creata da Dio per Adamo: Lilith.”

    La professoressa stava consegnando delle piccole illustrazioni ai presenti quando, senza permesso, uno studente prese la parola.

    ”Mi scusi signora Mills, ma si sbaglia. La prima donna per Adamo è stata Eva.”

    A parlare era stato un ragazzo del quinto anno appartenente alla casata di Corvonero. Charlotte lo fulminò con lo sguardo, non solo per essere intervenuto senza essersi preannunciato in precedenza, ma perchè aveva “osato” chiamarla signora e addirittura contraddirla.

    ”Signor Canard ovviamente la sua conoscenza di giovane Corvonero questa volta l'ha ingannata.
    E' si noto che Adamo ed Eva siano il primo uomo e la prima donna creati da Dio per popolare il Paradiso Terrestre, ma allo stesso tempo non è altrettanto noto che Eva fosse in realtà la seconda in quanto preceduta da Lilith, madre di demoni.”




    Disse la ex Serpeverde tornando ad osservare l'intera classe dopo esser passata tra i banchi a consegnare quelle pergamene colorate.

    ”La storia di Lilith la possiamo trovare soprattutto folklore ebraico, anche se ne troviamo alcune tracce nel Gabbalah e nel Libro dello Splendore, libri che non abbiamo studiato e che non studieremo dato che non fanno prettamente parte di Arti Oscure.
    Se volete però potete trovarli in Biblioteca.”


    Fece una breve pausa.

    ”Lilith appare fin da subito, in queste fonti, come una figura tutt'altro che remissiva che ben presto si rifiuta di soggiacere ad Adamo, affermando di essere stata creata uguale a lui, e per questo viene da lui respinta.”

    Niente di male, assomigliava molto alla figura di una donna moderna.
    Quella volta Charlotte mosse la propria bacchetta e, il gessetto posto a pochi centimetri dalla lavagna di ardesia nera, prese vita ed iniziò a scrivere qualcosa sullo sfondo scuro.


    Citazione:
    L: "Non starò sotto di te"
    A: "E io non giacerò sotto di te, ma solo sopra. Per te è adatto stare solamente sotto, mentre io sono fatto per stare sopra".


    ”Questa è una parte del diverbio tra i due, che possiamo ritrovare nell'Alfabeto di Ben-Sira.
    Subito dopo Lilith, infuriata, pronunciò il nome di Dio e abbandonò in volo il giardino dell'Eden, risparmiandosi in tal modo di essere cacciata e restando, contrariamente al suo abbandonato compagno, una creatura immortale anche intatta nell'orgoglio ma sessualmente insoddisfatta. Giunta sulle sponde del mar Rosso li incontrò alcuni demoni con la quale diede vita ad innumerevoli jinni, vivendo tutto sommato tranquilla fino al momento in cui Adamo chiese a Dio di riportarla indietro.

    Allo scopo, tre angeli, Senoy, Sansenoy e Semangelof, vennero dunque inviati a riprenderla. I tre la trovarono e la minacciarono di morte se non fosse tornata da Adamo, ma Lilith fece loro notare di essere immortale e non temere le loro minacce, e soprattutto di preferire la compagnia dei demoni a quella del primo maschilista della storia.”


    A quelle ultime parole alcune ragazzine, quelle più giovani, ridacchiarono tra di loro mentre, proprio come in precedenza lo stesso Corvonero di prima intervenì.

    ”Tutto questo non c'è scritto nella Bibbia.”

    La professoressa stava per rispondere a quel ragazzo ma una seconda voce adolescenziale e maschile intervenì.

    ”La professoressa Mills ha precisato che si sta parlando di Folklore ebraico.”

    ”Esattamente prefetto Plans.
    Signor Canard la prossima volta che interviene senza alzare la mano si vedrà sottratti punti alla sua casata.”


    Fu così che la preside e docente di Hogwarts tornò a raccontare la storia di Lilith. Si diceva che proprio quei tre angeli, vista la scarsezza delle loro argomentazioni, si risolsero a dirle che avrebbero ucciso i suoi figli al suo posto ma, allo stesso tempo, la donna promise che non avrebbe toccato i discendenti di Adamo ed Eva se essi avessero invocato la protezione dei tre angeli stessi.

    ”Fino a questo punto come descrivereste Lilith? Prego.

    “Come una donna orgogliosa e libertina.”

    “Indipendente.”

    A quelle parole il gessetto alla lavagna scrisse quelle poche parole sottolineandole più volte.

    ”Proprio così.
    A contribuire a questo suo aspetto è il fondersi di varie culture e resoconti che spaziano dalla mitologia sumero-accadica, in cui Lilith è il nome della "vergine nera" che prende dimora in un albero piantato dalla dea Inanna e viene poi messa in fuga dall'eroe Gilgamesh, a quella babilonese in cui Lilitu è il componente femminile di una potente triade demoniaca definita "il demonio che l'uomo crea sul letto durante il sonno".”


    Charlotte aggiunse inoltre che nella figura di Lilith si riflettevano anche quelle di altre creature demoniache, quali la greca e serpentina Lamia, letterale divoratrice di uomini, e la sua antesignana Lamassu, mezza donna e mezza bovino.
    Da tutto quello non poteva che emergere Lilith, che si trovava al confine tra umano e animale e tra divino e demoniaco.

    ”Professoressa, è vero che per alcune culture proprio questa Lilith è la responsabile dei rapimenti dei neonati?

    ”Cinque punti a Tassorosso. Molto bene signorina Fuentes la vedo informata.
    Secondo altre culture invece è stata identificata come progenitrice di ogni genere di stirpi, da quella dei jinn ai succubi e incubi per terminare con i vampiri.”


    Affermò la docente che, senza farsi notare, lanciò uno sguardo veloce all'orologio a pendolo a poca distanza dalla porta d'ingresso dell'aula. Era quasi passata un ora da quando avevano iniziato quella lezione in quell'aula umida dei sotterranei del grande castello.
    Molto c'era da dire su quella figura femminile così criticata e analizzata durante quella lezione. Come ad esempio le varie figure che Lilith assumeva anche solo passando da un popolo all'altro. Alcuni la identificavano come il Serpente dell'Eden, altri invece la vedeva far coppia con il Demone Asmodeo o addirittura con il re dei demoni Samael.

    ”Come vi ho raccontato, così come i miti che riguardano Lilith, anche le sue rappresentazioni sono mutevoli.
    Sebbene venga in genere definita come una donna di tale bellezza da essere irresistibile, ella compare di volta in volta come una donna coperta di peli, dotata di artigli al posto dei piedi o di corpo serpentino nonché delle ali che avrebbe acquisito al momento di lasciare l'Eden.
    Purtroppo il tempo a nostra disposizione sta terminando ma, se lo volete, posso firmarvi l'autorizzazione per l'accesso momentaneo all'area proibita della Biblioteca così che voi possiate osservare tutte le sue rappresentazioni senza limitazioni di tempo.”


    Fu proprio in quel momento che la campanella suonò la fine della lezione e, allo stesso tempo, l'orologio della torre rintoccò le cinque del pomeriggio.
    Prima di lasciar andare gli studenti che avevano preso parte a quella lezione consegnò a loro un ultima pergamena da aggiungere al malloppo di cose che aveva consegnato quel pomeriggio.

    Citazione:
    MODULO A
    QUIZ (max 15 punti)

    MODULO B svolgi solo una delle tracce (max 15 punti)
    B1- Scrivi un articolo di approfondimento (per un'ipotetica nuova rubrica della Gazzetta del Profeta) sull'argomento trattato a lezione.
    ATTENZIONE: il miglior elaborato potrebbe essere davvero pubblicata sulla nostra Gazzetta del profeta!

    B2 – Rappresenta come preferisci (a mano libera o con un programma grafico, l'importante che l'img abbia la scritta HW.NET a lato) la tua personale raffigurazione di una possibile Lilith negli anni duemila.

    B3 -




    GLI ELABORATI DOVRANNO ESSERE CONSEGNATI TRAMITE L’APPOSITO MODULO (QUI) ENTRO E NON OLTRE LE ORE 23:59 DEL GIORNO 27/12/2020.
    Fino a quando non sarà attivo il modulo potete inviare i vostri elaborati via Messaggio Privato.

    N.B. Per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento potrete: inviarmi un MP o passare direttamente nel mio UFFICIO.

    Ricordo che copiare-incollare informazioni da varie fonti è Severamente Vietato pena l'annullamento della risposta in questione.




    Ultima modifica di Charlotte_Mills circa 4 mesi fa, modificato 1 volta in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 254436
       
       

    Citazione:
    VOTI LEZIONE di ARTI OSCURE

    GRIFONDORO

    @Aurora_Wilkinson,
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 15/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: complimenti giovane Grifondoro!

    TASSOROSSO

    @Draconis_Witch,
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 13/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: Complimenti cara tassorosso per l'impegno.

    @Elisa_Renierv,
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 13/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: Complimenti cara tassorosso per l'impegno.

    CORVONERO

    @Vera_Grace,
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 15/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: Complimenti!

    SERPEVERDE

    @Sarah_Darcy,
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 15/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: Complimenti!

    @Clarissa_Greythorne
    MODULO A: se eseguito è già accreditato sul profilo personale
    MODULO B: 15/15
    TOTALE: 15/15 (Eccezionale)
    GIUDIZIO: Complimenti giovane Serpeverde per l'impegno.



    TOTALI PER CASATA:

    GRIFONDORO: 15 Pt
    TASSOROSSO: 30 Pt
    CORVONERO: 15 Pt
    SERPEVERDE: 30 Pt