Notturn Alley
Notturn Alley



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *La situazione era stressante, e lei lo sapeva bene: entrambi avevano tante cose a cui pensare tra scuola, negozi da gestire, famiglia, Confraternita... ora lei ne era pure il capo, figuriamoci! Senza contare il "piccolo" problemino dei M.A.G.O.: già, presto sarebbe diventata adulta, ed allora difficilmente avrebbe potuto restare all'interno dell'organizzazione, avrebbe dovuto agire - al massimo - da fuori.*

    Troppe cose a cui pensare, e poi ci si chiede perchè sono un tantinello irritabile di questi tempi.

    *Pensò Monique con uno sbuffo ironico, passandosi una mano tra i capelli e notando che anche Fernando sembrava abbastanza provato: erano stanchi entrambi, e si vedeva. Ora si stava massaggiando le tempie, forse nel tentativo di darsi un po' di sollievo... invano, a prima vista. Ma lei sapeva come farlo sentire meglio.*

    Lascia stare, ci penso io.
    Sposta le mani.


    *Gli ordinò, finendo l'ultimo sorso di vino: posò il bicchiere sul tavolo di fronte al ragazzo e si sedette, senza alcun preavviso, a cavalcioni sopra il Corvonero, mettendosi comoda con un piccolo sorriso malizioso sulle labbra, per poi avvicinare le mani alle sue tempie e prese a massaggiargliele dolcemente.*

    ... meglio?

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    *Anche lei sembrava tanto stressata quanto lui, dopotutto aveva anche i M.A.G.O quell'anno e di certo era impegnata con gli studi; entrambi erano pensierosi.
    E quando Monique sarebbe diventata adulta? Avrebbe gestito la situazione da fuori il castello? Non c'erano molte probabilità di entrare facilmente, tutto a seconda del ruolo che avrebbe ricoperto.
    Decise però di mettere da parte anche quell'interrogativo, poiché avrebbe peggiorato solo la situazione.
    Poi vide la ragazza dirigersi verso di lui.*

    Lascia stare, ci penso io.
    Sposta le mani.


    *Si accomodò su di lui, a cavalcioni, sorridendo maliziosamente; poi poggiò le mani sugli spigoli della fronte e cominciò a massaggiare dolcemente. Monique ci sapeva fare con quelle cose... Quella sensazione era davvero cullante; sorrise anche lui, poggiandole una mano sul fianco.*

    ... meglio?

    Molto... grazie...

    *Gli piaceva tutta quella situazione. Monique aveva stregato completamente la sua vita. Era persuasiva; gli piaceva come era e non voleva che cambiasse più nulla di lei, ora era davvero perfetta... Ma per lui lo era sempre stata, ma non se n'era mai accorto.*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Era seduta sopra di lui, intenta a massaggiargli le tempie, e la cosa sembrava piacere parecchio al Corvonero, che sorrideva a Monique con una mano sul fianco di lei.*

    Molto... grazie...

    Figurati, sono brava in certe cose...
    ... sai, le mie doti sono tutte da scoprire.


    *Frase soggetta a doppio senso? Assolutamente sì, e Monique lo sapeva, ma in fondo le importava poco: se Fernando avesse voluto cogliere il senso più malizioso di quella frase, bene; altrimenti, pazienza. Non aveva solo quella di carta da giocare, comunque.*

    L'ultima volta che siamo stati così vicini sei scappato via...
    ... lo farai anche questa volta? Non mi piace troppo rincorrere i ragazzi che mi piacciono.


    *Momorò, sporgendosi al suo orecchio e sussurrandogli quelle parole, prima di scendere con le labbra e sfiorargli con esse il collo, come l'ultima volta, in effetti. Fé si sarebbe ancora allontanato? Sperava di no, aveva voglia di rendere il gioco molto più pesante, e per farlo... lui doveva rimanere lì.*

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    Figurati, sono brava in certe cose...
    ... sai, le mie doti sono tutte da scoprire.


    *Era un doppio senso quello che aveva appena sentito?! Era perspicace nel cogliere doppi sensi nei discorsi della gente, soprattutto quelli maliziosi, e in quel momento, pensandoci, gli venne quasi da ridere. Un momento di felicità in quel mezzo di tempesta ci voleva.
    Solo un qualche tempo fa conduceva la sua vita tranquilla da studente, ma ora, ora, sembrava di stare in un fac simile del Codice Da Vinci (un best seller di un autore babbano). Ma di certo non si sarebbe tirato indietro, non lo aveva mai fatto nella sua vita, nonostante le varie difficoltà. Era una bestemmia del suo modo di vivere.*

    L'ultima volta che siamo stati così vicini sei scappato via...
    ... lo farai anche questa volta? Non mi piace troppo rincorrere i ragazzi che mi piacciono.


    *Disse in un sussurro la ragazza al suo orecchio, scendendo in basso sul collo, sfiorandolo con le labbra.
    Gli occhi si chiusero automaticamente, beati dall'eccitazione che il ragazzo aveva in quel momento.
    Monique vinceva e stravinceva su di lui, doveva ricredersi nel fatto di eguagliarla in certi tipi di giochi: lei era magica!
    La fece fare, almeno quella volta avrebbe ceduto. Non aveva la forza per fermarla... E sinceramente non ne valeva la pena!*

    Monique... credo di... - disse mentre la ragazza continuava a sfiorargli il collo - ... di aver trovato la mia cura!

    *Quelle parole appena sussurrate rimbombarono come un urlo nel suo cervello.
    La mano poggiata al fianco della ragazza scivolò più in basso, vicino la coscia.
    E mentre adagiava la ragazza sul divanetto si ritrovò su di lei, a fissarla negli occhi, un centimetro li divideva.
    Non esitò molto, scese verso il collo, lasciandoci dei baci, mordendo appena quella pelle soffice di cui le sue labbra erano follemente innamorate. Monique Vireau l'aveva tirato fuori da quello strato di "innocenza" sottile che vegliava su di lui. Niente ora poteva più fermare quel treno in corsa!*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Ce l'aveva in pugno questa volta, lo sentiva: le piaceva? Da morire. Amava avere il controllo sulle situazioni, soprattutto sulle persone, e Fernando... era totalmente e completamente preso da lei. Non poteva chiedere di meglio.*

    Monique... credo di... di aver trovato la mia cura!

    Non avevo dubbi...

    *Mormorò Monique con un piccolo sorriso divertito, lasciandosi adagiare sul divanetto ed alzando il capo così da permettere al Corvonero di morderle e torturarle il collo: le piaceva parecchio, lo doveva ammettere, quindi perchè fermarlo?*

    ... ho come l'impressione che il mio collo ti piaccia più di tutto il resto...
    ... non vorresti baciare qualcos'altro?


    *Gli domandò maliziosa, posandogli un dito sotto il mento per alzargli il viso alla propria altezza e fissarlo negli occhi con un sorriso divertito sulle labbra: amava il suo collo e si era capito, ma a Monique piaceva fare passi avanti e forse... ne era arrivato il momento.*

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    ... ho come l'impressione che il mio collo ti piaccia più di tutto il resto...
    ... non vorresti baciare qualcos'altro?


    *Lui non aveva azzardato a troppo, ci andava cauto con lei, anche perché gli piaceva quel gioco che stavano instaurando di tentare e fuggire e al tocco delle sue labbra sapeva che non le sarebbe più sfuggito. Però secondo lui avevano giocato fin troppo e il troppo stroppia, si sa... Sapeva di cosa aveva bisogno Moni, e lui l'avrebbe soddisfatta, come meglio poteva!
    Era ancora semplice attrazione fisica? Ancora non era chiaro nemmeno a lui, ma in quel momento nulla contava più di cosa aveva tra le mani.*

    Io... - disse, fissandola ora negli occhi - dipendo da te...

    *Il gesto che fece quando riaprì gli occhi lo elettrizzò, così quanto lo rallegrò: aveva chiuso gli occhi. Era forse un primo segno di amore? Si era davvero innamorato di quella ragazza? E per lei era lo stesso... Sapeva che non era lo stesso sentimento e tanto meno lo pretendeva; Moni, dopotutto, aveva un ragazzo, e niente si dimenticava da un giorno all'altro.
    La risposta alla sua domanda era vicina, mancavano quei pochi centimetri che dividevano le loro labbra.*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Era una situazione molto particolare, lo si doveva ammettere: Fernando aveva il viso affondato nel suo collo, fino a quando lei non gli aveva fatto alzare lo sguardo per incrociare il proprio.*

    Io... dipendo da te...

    ... era quello che volevo sentirmi dire.

    *Mormorò Monique in risposta con un sorriso malizioso e soddisfatto, osservando il volto del ragazzo farsi sempre più vicino al proprio: pochi centimetri dividevano le loro labbra, pochi centimetri ancora ed avrebbe assaggiato la sua bocca.
    Un dito, l'indice della mano destra, si posò sulle sue labbra, fermando dunque quell'avvicinamento sempre più imminente.*

    E cosa succederà una volta usciti da qui?
    Cercherai qualche brava ragazza con cui fidanzarti, qualcuno che conosca le buone maniere ed i cui pensieri siano puri tanto quanto i miei oscuri e misteriosi?


    *Gli domandò seria, incatenando i propri occhi ai suoi: domanda semplice la sua, in fondo; Fernando avrebbe condiviso quel momento con lei per poi trovarsi una giovane candida e casta con la quale stare, o avrebbe regalato le sue attenzioni solo a Moni?*

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    *Pochi centimetri a separare i due visi, ma qualcosa fermo la sua sete di quella ragazza: l'indice di Monique era fermo sulle sue labbra e gli occhi del ragazzo si erano riaperti interrogativi per il gesto della ragazza. *

    E cosa succederà una volta usciti da qui?
    Cercherai qualche brava ragazza con cui fidanzarti, qualcuno che conosca le buone maniere ed i cui pensieri siano puri tanto quanto i miei oscuri e misteriosi?


    *Lui continuò a guardarla; erano arrivati al punto prima del previsto. Ma forse non era lui a dovergli porle quella domanda? Lui ormai viveva di lei e non sembrava ci fossero più interrogativi, ma lei? Lei avrebbe solo giocato con lui, per poi ritornare da Daemon? Oppure avrebbe lasciato Daemon, definitivamente?
    Erano tante le incertezze però nella vita bisognava osare, perché osare e fallire era diverso da non averci mai provato.*

    Io ti ho dato abbastanza risposte Moni... Ma il punto è: tu che farai? Ritornerai con Daemon e io sarò stato isolo il tuo passatempo preferito!?

    *Parlò tranquillamente, mantenendo sempre la stessa distanza dal viso della ragazza. Era arrivato il momento delle verità.*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Avrebbe risposto a quella domanda? O avrebbe sviato il discorso? Non lo sapeva, ma non ci avrebbe messo molto a scoprirlo. L'indice della mano era ancora sulle sue labbra, pronto a lasciarle andare nel caso in cui la risposta l'avesse soddisfatta.*

    Io ti ho dato abbastanza risposte Moni... Ma il punto è: tu che farai? Ritornerai con Daemon e io sarò stato solo il tuo passatempo preferito!?

    *Sorrise appena a quella risposta, che più che risposta era un rigirare la domanda per capire quali fossero le intenzioni di Monique, ma la cosa non le diede troppo fastidio. Lo fissò per alcuni istanti, silenziosa e schiva ancora, finendo poi con l'ampliare il proprio sorriso.*

    Bella domanda... di solito non amo i passatempi. O meglio, non li amo per troppo a lungo, mi annoio facilmente... il che ti rende in automatico escludibile dal settore "passatempo".
    Lasciare Daemon, beh...


    *Alzò gli occhi al cielo come se stesse riflettendo sulla cosa, mordendosi appena il labbro con fare pensieroso. Alla fine alzò le spalle con un altro sorriso noncurante.*

    Convincimi che vale la pena farlo, Fé...

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    *Aveva rigirato la frittata, aveva ripreso il coltello dalla parte del manico, ma il suo gesto, quella sua risposta non era una difensiva, anzi... Fu un interrogativo spontaneo! Ma per quel passo azzardato non se ne curò molto, poiché se la domanda gli venisse posta di nuovo lui sapeva bene come avrebbe dovuto rispondere. Del resto ormai aveva le idee chiare: quel poco che conosceva Monique bastava a dare delle risposte alle incertezze sue e della ragazza.*

    Bella domanda... di solito non amo i passatempi. O meglio, non li amo per troppo a lungo, mi annoio facilmente... il che ti rende in automatico escludibile dal settore "passatempo".
    Lasciare Daemon, beh...


    *Sorrise vittorioso, sentendo una breve carezza di calore sul corpo. Sentiva il fuoco che ardeva dentro se, sempre più: era una sorte d'eccitazione che cresceva!
    Il suo sguardo si spostava dal viso della ragazza alle sue dita, ancora poggiate sulle labbra del corvetto, come se lo tenessero a bada; ma lei sapeva meglio di lui che le tigri non erano animali da addomesticare, ma nonostante ciò la provocazione della francesina era continua, senza timore che da un momento all'altro lui avrebbe dato sfogo a quel calderone bollente che gli ribolliva dentro. La sua anima si sarebbe macchiata quella sera, lo sentiva, ormai era ben percettibile quel distacco da purezza e non.*

    Convincimi che vale la pena farlo, Fé...

    *La guardò ancora, sorridente, facendo scorrere il braccio su quello di Monique, per poi arrivare con la mano a quella della ragazza, ancora poggiate sulla sua bocca. La chiuse in un pugno delicatamente, ritornando a quell'aria di provocazione che aveva assunto da quando avevano cominciato a "giocare". Sentiva il battito del cuore scandire quel distacco dal momento, dal suo o momento, o magari, dal loro...*

    Tu dammene la possibilità Vireau, dammi la possibilità di presentarti la seconda faccia della moneta, e stanne certa... non te ne pentirai!

    *Furono sussurri, e piano si avvicinava di nuovo a lei, sentendo stavolta che nessuna barriera li avrebbe divisi, e che soprattutto lei avrebbe ceduto... Lo sapeva, ne era certo; nessun dubbio recava ormai in lui!*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Vicini, ancora di più, ma c'era ancora la mano di Monique a fermare il Corvetto, quelle dita posate sulla sua bocca che ora lui ha stretto con le proprie, in un gesto delicato ma al tempo stesso provocatore.*

    Tu dammene la possibilità Vireau, dammi la possibilità di presentarti la seconda faccia della moneta, e stanne certa... non te ne pentirai!

    Ah sì?
    Sei parecchio sicuro di te, Cipriano... dovrei rischiare? Uhm...


    *Monique sorrise appena, fingendosi ancora una volta pensierosa, giusto per aumentare un pochino la suspense: ovvio, voleva fargli capire che è lei, sempre e comunque, ad avere il controllo della situazione, e che le cose di sicuro non sarebbero mai potute mai cambiare.
    Rimase in silenzio ancora un pochino, gli occhi rivolti verso l'alto e, alla fine, li riposò sul ragazzo, lo stesso che, secondo lei, presto sarebbe divenuto un uomo.*

    ... prova.

    *Sussurrò quell'unica parola, lasciando libere le labbra del ragazzo: cosa voleva dire? Che lo stava lasciando libero di fare ciò che riteneva più giusto, che stava rischiando. Sarebbe stata soddisfatta? Lo avrebbe scoperto presto.*

    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    Ah sì?
    Sei parecchio sicuro di te, Cipriano... dovrei rischiare? Uhm...


    *Le sorrise; in effetti lui era sempre stato sicuro nella sua vita delle cose che aveva fatto. Era convinto che per compiere qualcosa un individuo deve mancare di incertezza e insicurezza, poiché bene o male si deve rischiare. Non si deve avere paura di sbagliare perché comunque non è una paura nuova e non c'è motivo di inquietarsi.
    Sicurezza era in cima al suo vocabolario, e non solo per un fatto psicologico, ma anche per un fatto carismatico. Essere sicuro di se gli conferiva un fascino da dannato, in un certo qual modo, ne era sicuro!
    Rimase con lo sguardo sulla Serpeverde, con gli occhi azzurri capaci di esplorare ogni spazio più nascosto dei suoi, castani.*

    ... prova.

    *Fu come un permesso che per tempo gli era stato negato, come un premio alla sua attesa, alla sua astratta fatica.
    Sorrise, maliziosamente, passandosi la lingua sulle labbra.
    Il suo viso si sporse di nuovo in avanti, gli avambracci saldi sulla zona glutea, appena sotto il fondo schiena.
    Sentiva il respiro della ragazza, su di se, sottile, come se lo stesse chiamando.
    Le sue labbra si posarono sulle sue, e fu come aver ritrovato qualcosa che da tempo cercava, come se mare e cielo avessero oltrepassato l'orizzonte e si fossero abbracciati.
    Il cuore fu come accarezzato da un mantello di fuoco e una voglia matta di possederla davvero si impadronì di lui, ma ancora qualcosa lo tratteneva da quel passo.
    Man mano che la baciava lasciava morsi sulle labbra carnose, morbide. La lingua era come incatenata dentro di se, ancora, ma presto avrebbe slegato anche quel guinzaglio... Piano... Sapeva che a lei sarebbe piaciuto!*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *L'aveva lasciato libero di avvicinarsi, sì, ma lui lo avrebbe fatto davvero? O alla fine si sarebbe tirato indietro, timoroso, insicuro, o forse semplicemente deciso a non concludere con lei nemmeno quella volta? La risposta non tardò ad arrivare, visto che il viso di Fé si fece sempre più vicino fino a che...*

    Ci siamo...

    *Pensò Monique chiudendo lentamente gli occhi per godersi meglio quel momento: in fondo lei ed il Corvonero si erano stuzzicati abbastanza, no? Era ora di passare su un altro piano. E quando le labbra del ragazzo sfiorarono le sue, la giovane dovette ammettere che baciava davvero bene.*

    Sei una sorpresa in questo senso, Cipriano.

    *Si disse la serpina mentalmente mentre lasciava che lui esplorasse le sue labbra morbide e carnose mordendole lentamente, curiosa di capire se quello fosse il suo massimale o meno. Lentamente mosse le labbra in risposta, schiudendole appena, giusto per carpire meglio il sapore della sua bocca. Si staccò qualche minuto dopo, riaprendo gli occhi per guardarlo.*

    Per essere uno che non ha baciato molte ragazze...
    ... sei parecchio bravo, Fè. Potrei anche lasciartelo rifare.


    fernando1996


  • Fernando_Cipriano

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 659
       
       

    Per essere uno che non ha baciato molte ragazze...
    ... sei parecchio bravo, Fè. Potrei anche lasciartelo rifare.


    *Si erano fermati. Mai aveva assaporato delle labbra così... così... così grandiose, o forse era lei grandiosa.
    Quando sentì quelle parole sorrise appena. Lui non baciava bene, era solo qualcosa che lo spingeva ad assumere tale atteggiamento con quella donna. Si, Monique era una donna, non era ne Sharon, ne Luna, e se ne era accorto maggiormente dopo quell'atto. Lo aveva infatuato del tutto.
    I suoi occhi la percorsero di nuovo e rimase affascinato da quella specie di gioco fatto di sguardi.
    Le sue mani erano rimaste sotto le cosce e disegnavano dei cerchi immaginari sulla pelle liscia e morbida.
    Ma lui odiava l'attesa, era sempre stato così.*

    Io direi che non te ne pentiresti...

    *Il suo viso si ritrovava nuovamente vicino a quello di Monique, e lentamente accorciava le distanze, senza chiudere gli occhi però, guardandola in quel profondo tutto da esplorare.
    Piano, molto piano... Sperava che non lo avrebbe fermato di nuovo, anche perché non sapeva se avrebbe resistito.*

    Monique


  • Monique_Vireau

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 8
    Galeoni: 617
       
       

    *Stava giocando lei, ora? Assolutamente sì, sennò che divertimento c'era? Lo provocava, sapeva bene che lui avrebbe voluto baciarla ancora ed ancora, lo percepiva dal modo in cui le accarezzava le cosce, ma lei l'aveva fermato.*

    Io direi che non te ne pentiresti...

    *Si avvicinò un'altra volta, guardandola negli occhi: voleva continuare quell'incontro di labbra? Ovvio, non c'era nemmeno da chiederlo. Monique lo lasciò fare, lentamente, quasi sfidandolo: quando Fé fu abbastanza vicino, si sporse a sua volta e, tirando fuori la lingua, gli leccò appena le labbra, come a fargli capire che sì, poteva darci dentro con lei, anzi, doveva farlo.*

    Avanti Cipriano...
    ... scommetto che quello di prima era solo l'antipasto.


    fernando1996



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo