Notturn Alley
Notturn Alley



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
Topic Precedente :: Topic Successivo

  • Matthew_Dibba

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 30652
        Matthew_Dibba
    Tassorosso
       
       

    *Matt si era seduto incurante degli altri, quasi non li ritenesse all'altezza della sua compagnia. Era ancora confuso sul perché si trovasse lì, specie perché aveva saputo che vi sarebbe stata anche lei. Un brivido di inquietudine lo attraversò mentre Elbeth e Steve reagivano al suo silenzio*

    Salve anche a te, Matt!

    Buona sera anche a te, Matt, eh? Oggi è venuto qualcuno all'agenzia? Scusami se non sono passato...io ed Elbeth, ecco, avevamo da fare a Londra!

    *Matt non reagì. Non c'era bisogno di quella specificazione: l'italo-finlandese sapeva benissimo cosa stessero facendo i due. Inoltre Steve era da un bel po' che non si faceva vedere. Era chiaro che non gli interessava più il destino della loro Agenzia. Il ragazzo si costrinse a distrarsi: non aveva senso rimuginare su quelle cose. Lei era entrata e improvvisamente il cuore di Matt prese a battere più forte. Ovviamente il ragazzo cercava di non lasciar trasparire alcuna emozione ma non era facile... non lo era affatto. Avanzò leggiadra fino al loro tavolo dando segno di non voler parlare con lui... il che se da un certo punto di vista lo confortava dall'altro lo irritava. Per quanto tempo ancora si sarebbero dovuti comportare così?*

    Salve.
    Mi pare non manchi gente.
    Sapete tutti, immagino, perché siamo finiti in questa...topaia.


    *Matt si limitò a grugnire... lui non aveva idea del perché fosse andato lì. Ma era concorde con Mintaka riguardo il lusso del luogo. Le taverne di quel tipo erano più adatte ai topo di fogna che a potenti maghi del loro calibro.*

    Come? Steve l'aveva scelta con tanta cura!

    Topaia? Questo è uno dei luoghi più accoglienti di tutta Londra!

    *Matt cominciava a spazientirsi. Se era venuto fin lì per sentire futili chiacchiere avrebbe fatto bene ad andarsene. Che senso aveva perdere il suo tempo in quel modo specie in sua compagnia? Cominciò a bere il suo Idromele decretando che se non avessero cominciato a parlare di cose serie fino a quando non avrebbe finito la sua bottiglia, sarebbe andato via mandandoli tutti al diavolo. Fortunatamente non dovette attendere molto*

    Beh, penso che se siamo qui il motivo sia comune e penso che sia ...l'insoddisfazione verso il potere costituito, per usare un eufemismo.
    E, personalmente, anche una forte frustrazione!

    Penso sia inutile girarci intorno, no?


    *Matt finalmente aguzzò le orecchie a quel discorso. Solo pensava... ma di che diavolo stavano parlando?*

    Sì, infatti, lo credo anche io. Ormai il potere guarda solo ai propri interessi, distruggendo i nobili e antichi valori di alcune casate che un tempo erano prestigiose, costringendole a sottostare ad i loro inutili compromessi.
    Dobbiamo fare qualcosa e rapidamente, non possiamo continuare così.Siamo in pochi, è vero, e forse è anche un fattore positivo. Troppe bocche spargerebbero la voce, ma dubito che il malcontento sia confinato solo a noi.


    *Continuò Steve. Matt era sempre più perplesso.*

    "Ma di che diamine stanno parlando? Potere costituito? Perché non parlano come mangiano?"

    *Ma non era la sola ignoranza che inquietava il ragazzo. Era quel modo di parlare così sottovoce, sospettoso... tipico di rivoltosi o di sette segrete. Si era perso qualcosa durante il corso della sua graduale e lenta pazzia? Sembrava di sì.*

    "Dannazione Steve... non potevi spiegarmi prima di che cosa avremmo parlato?"

    *Matt attese che parlasse qualcun altro. Sperava che le successive parole lo avrebbero aiutato a inquadrare il discorso e ad evitare la figura dello stupido ignorante. Tuttavia tutti sembravano persi nei propri pensieri, immersi in ragionamenti sì complicati da non prestare attenzione alla sua incertezza. Stizzito replicò ad un tratto*

    Si può sapere di che diamine state parlando? Non ci sto capendo niente io!

    Steve_Stifler, Elbeth_Queen, Mintaka_Poulie, Bellator_Rosier


  • Mintaka_Poulie

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 311
       
       

    Si può sapere di che diamine state parlando? Non ci sto capendo niente io!

    *Alzò gli occhi a fissarlo, che diamine ci faceva lì se neanche conosceva il motivo dell'incontro?
    Sospirò assumendo il solito atteggiamento che aveva con lui.
    Probabilmente qualcosa l'aveva rimbecillito in quel periodo.*

    Non capisci nulla perché non sei attento.

    *Sembrava una presa in giro, si stupì quasi del tono aspro con cui gli parlò.*

    Siamo tutti scontenti, per così dire, delle autorità scolastiche e ministeriali.
    La scuola di Magia ha perso credibilità, così come parte del mondo magico.
    Gli studenti hanno una preparazione minima imbarazzante...


    *Alzò un sopracciglio mentre apriva le mani, come a mostrare qualcosa di eloquente.
    Matthew stesso si era accorto della cosa, anzi lui era stato il primo a notarla.*

    E noi abbiamo intenzione di capovolgere la cosa, prendendo magari il potere sulla scuola... e anche se non fossimo noi a guidare Hogwarts, in futuro, avremmo già fatto un grosso favore al mondo magico.

    *Le sembrava un qualcosa di così lontano, eppure...*

    Oppure... eliminando le attuali guide.

    *Quasi sussurrò, ma quello le parve un bisbigliare eccitato accompagnato da un sorrisetto ambiguo.
    Staccò gli occhi di dosso a Matt per rivolgersi a tutti.*

    Ovviamente per arrivare in alto, bisogna passare per vie traverse ed eliminare tutti i... beniamini della preside.

    *Le ultime parole furono melliflue e allo stesso tempo sprezzanti. Se avessero eliminato silenziosamente i soldatini di Sibilla, non avrebbero avuto problemi a spodestarla.
    Pensò alla donna, alla stima reciproca di qualche tempo prima poi scemata... immaginò di esserle di fronte e guardarla con disprezzo, di puntarle la bacchetta contro... probabilmente, nel gruppo, lei sarebbe stata la meno adatta a farlo.
    L'occhio cadde su Elbeth, poi tornò al legno sudicio del tavolo a cui erano seduti.

    I giovani studenti di Hogwarts... cosa sarebbe accaduto loro?*

    In tutto questo i ragazzi non devono essere toccati.

    *Le sembrò essenziale precisarlo, da Matt ci si poteva attendere di tutto.*

    Elbeth_Queen, Matthew_Dibba, Steve_Stifler, Bellator_Rosier,



Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9