• Abraxas_Yaxley

    Serpeverde Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 12
    Galeoni: 562697
       
       

    [DAVANTI AL CASTELLO]

    *Yaxley si materializzò per primo.
    Davanti all'imponente cancello della scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts non vi era anima viva. Il ferro battuto era gelido e già gocciolante di fresca rugiada nonostante le sere primaverili avessero già fatto la loro comparsa tra i colli e le montagne della regione.*

    Credo di essere il primo!

    *Sussurrò Abraxas con un filo di voce.
    Per evitare eventuali fraintendimenti si fece da parte lasciando libero il passaggio sulla strada principale, arretrando nell'ombra dei secolari alberi a fianco del viale.

    Era notte fonda, il chiurlare dei gufi donava un'aria sinistra a tutto lo scenario... ma Abraxas non aveva nulla da temere poiché, oltre ad essere familiare a tali situazioni sinistre ed oscure, quella sera aveva un appuntamento con dei vecchi amici....*

    Non vedo l'ora di incontrare i miei vecchi coetanei...

    *L'entusiasmo e l'euforia si stavano impadronendo di lui.*



    Ultima modifica di Sibilla_Strangedreams oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    [DAVANTI AL CASTELLO]
    *Stefano apparve davanti al cancello del castello nel cuore della notte, orario abbastanza insolito per lui che a quell'ora spesso era indaffarato nel suo ufficio a compilare pile si carte per far funzionare tutto quello che da lui dipendeva nel mondo magico, perché aveva ricevuto un gufo da un vecchio amico, il caro Yaxley, che lo invitava per quella notte*

    C'è nessuno?

    *chiese appena si era materializzato dietro a un cespuglio nei pressi del cancello.
    Per un attimo al signor Drarms parve di essere tornato studente, quando con i suoi amici Abraxas, Daiana e Sibilla si trovava in giro per il castello nel cuore della notte per le loro scorribande.*

    Uao *pensò il ministro della magia* che cosa strana!

    *e proprio in quel momento chiurlò un gufo mentre qualcuno si muoveva tra le foglie sparse a terra*

    Yaxley, sei tu?


    Inviato da HW Mobile



  • Daiana_Miller

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 8594
        Daiana_Miller
    Tassorosso Certificato
       
       

    [DAVANTI AL CASTELLO]

    *Daiana aveva ricevuto un gufo dalla sua cara amica Sibilla per recarsi quella sera al Castello di Hogwarts per un ritrovo con i loro vecchi compagni Abraxas e Stefano, con cui avevano vissuto varie avventure durante i loro anni scolastici.

    Così, in quella notte buia ed oscura, in cui per fortuna non aveva da lavorare, si smaterializzò davanti al Castello: lo trovò sempre imponente e affascinante. Una miriade di ricordi le tornarono alla mente, dalle prime emozioni provate entrando da quel cancello, alle scorribande coi suoi amici, alla nomina a prefetto con la sua amica Sibilla, la voglia di imparare nuove cose, nuovi incantesimi ed avventurarsi in nuovi posti, solo per voglia di divertirsi insieme...
    Ora che la sua carica Auror era diventata così importante, il tempo per divertirsi non era mai molto.

    Ad un certo punto sentì una voce familiare:*

    Yaxley, sei tu?

    *Non aveva dubbi: era Stefano! Lui era ormai diventato Ministro della Magia, quindi non aveva più avuto neanche lui avuto molto tempo per distrarsi ed incontrare i vecchi compagni di scuola, ma evidentemente quella notte era riuscito a liberarsi dai suoi mille impegni.*

    Beh, non sono propriamente Yaxley, ma se ti va bene qui ci sono io!

    *disse, con un sorriso smagliante, mentre gli si avvicinava. Lo abbracciò e si salutarono calorosamente, entrambi con una luce particolare negli occhi per il loro incontro di quella sera. Un rumore alle loro spalle li fece subito allarmare, facendo loro mettere le mani già sopra le bacchette, ma non appena ebbero fatto quel gesto spuntò Abraxas da dietro l'oscurità e con il suo solito sorriso beffardo li salutò.
    Daiana li abbracciò entrambi, piena di gioia per l'incontro, e i ragazzi cominciarono a parlare appassionatamente tra loro, aspettando l'arrivo di Sibilla.*



    Ultima modifica di Daiana_Miller oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sibilla_Strangedreams

    Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 13
    Galeoni: 536261
       
       

    [Atrio del Castello]


    *Sibilla era emozionata e felice, dopo tanto tempo aveva l'occasione di rivedere i vecchi amici di un tempo, con cui aveva studiato a Hogwarts e, seppur la vita li avesse divisi, erano rimasti legati da sincero affetto.*

    Il gufo di Yaxley mi ha proprio colta di sorpresa, in realtà, non immaginavo nemmeno che fosse tornato nel regno unito... L'idea di una rimpatriata durante la quale ricordare i bei vecchi tempi, è stat fantastica, e quale location migliore del luogo dove la nostra amicizia ebbe inizio?

    *Pensó la Preside mentre girava la grande chiave che apriva il portone del Castello.*

    Che bello, siete già arrivati tutti!

    *Salutó gli amici abbracciandoli: Daiana, sua compagna di Casa e ora Auror di fama, era radiosa e gioviale come sempre, Yaxley, il Prefetto piu rispettato e temuto di tutti i tempi, aveva il portamento altero che da sempre lo contraddistingueva, mentre Stefano, uno dei maghi più talentuosi di sempre, era visibilmente felice ma sembrava un po' stanco. Come la Preside anche il Ministro era piuttosto provato dagli impegni che le loro cariche comportavano, inoltre, negli ultimi tempi entrambi erano stati amareggiati da eventi tanto imprevisti quanto fastidiosi.*

    Seguitemi, ma cercate di non fare rumore... non sarebbe appropriato che gli studenti vedessero degli adulti passeggiare nei corridoi a notte fonda... per fare bisboccia.

    *Aggiuse Sibilla abbassando il tono di voce. Per un momento, le parve di tornare indietro negli anni, quando di nascosto organizzava qualche marachella con gli amici.
    Le quattro figure avvolte nei mantelli, si mossero leggeri e silenziosi lungo i corridoi e salirono con sicurezza le rampe capricciose che, per loro, non avevano segreti.*

    Eccoci arrivati!

    *Esclamó giunta al quinto piano, indicando la porta chiusa del bagno dei Prefetti.*



    Ultima modifica di Sibilla_Strangedreams oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Abraxas_Yaxley

    Serpeverde Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 12
    Galeoni: 562697
       
       

    [BAGNO DEI PREFETTI]

    *Abraxas si sentì per un attimo frastornato da quel tuffo improvviso nel passato.
    Abituato come era ad avere ogni situazione ed emozione sotto il proprio stretto controllo, quella rimpatriata ebbe un effetto piacevolmente indesiderato su di lui.*

    E' sempre un piacere ed onore rivedervi amici miei...

    *mentre diceva queste parole Yaxley guardò negli occhi ognuno di loro... e si soffermò un attimo più a lungo scrutando quelli di Daiana...*

    Si, parlo anche di te cara. Dopotutto il nostro passato è bello proprio perchè è litigarello....

    *Così dicendo Abraxas strizzo l'occhio all'amica lasciando in sospeso molte più cose e idee di quelle che le parole potessero esprimere.

    Distogliendosi da quella imbarazzante ed intrigante situazione Abraxas e gli amici si lasciarono guidare da Sibilla nel tanto famoso, celebrato e tanto anelato dagli studenti, Bagno dei Prefetti!*

    WOW!

    *fu l'unica espressione che poté uscire dalle labbra di Abraxas.*

    Sibilla... tu.... tu hai fatto tutto questo per noi??
    E' meraviglioso, veramente... ogni cosa è... straordinaria!


    *Il bagno dei prefetti era completamente diverso da come l'uomo potesse ricordarlo.

    L'ingresso era avvolto da tendaggi in seta bianca ed argento mossi da quello che sembrava una magica brezza, un profumo di mughetto e sandalo pervadeva l'aria e inebriava le narici...
    Dal soffitto poi si estendevano altri veli che trovavano completezza in 4 punti ben precisi con tanto di lettini ed elfi domestici pronti per un massaggio che sicuramente sarebbe stato indimenticabile. Ovviamente tutto questo nei colori delle casate che una volta accolsero i quattro amici.
    Un Arcobaleno!*

    Ma non è finita qui a quanto pare!

    *Esclamò Yaxley volgendo lo sguardo alla parte centrale della sala, dove solitamente era ospitata la maestosa vasca dei Prefetti.

    La Preside anche in quel caso aveva fatto un'aggiunta: una cupola cristallina ricopriva la superficie d'acqua. Al suo interno un quantità di vapore non indifferente e dalle mille sfumature impreziosiva l'area al di sotto rendendola una perfetta sauna rilassante.*

    Credo di non poter chiedere di meglio: una serata unica con i migliori amici di sempre ed ovviamente in un ambiente elitario ed unico!

    *Abraxas fece un cenno col capo a Sibilla in segno di ringraziamento e stima nei suoi confronti. Dopodiché si girò, con un cenno della mano i vestiti di Yaxley si trasformarono immediatamente: il lungo e pesante mantello da viaggio, così come gli indumenti tradizionali sparirono per lasciare la sua scolpita corporatura avvolta in una morbida vestaglia di seta verde dai profili argentati.*

    Non vedo l'ora di godermi tutto questo con voi!

    *accomodandosi al tavolino da tè lì a fianco iniziò a versare acqua calda in una tazza per potersi gustare un'ottima tisana. Abraxas non poté fare a meno di voltarsi un momento e sorridere...*

    Forza, che aspettate!
    Gradite un po' di tisana?




    Ultima modifica di Abraxas_Yaxley oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *Stefano entrò nel bagno dei prefetti.
    Si sentiva strano, anzi per il ruolo che aveva assunto nel mondo magico il termine esatto sarebbe strano stranissimo. Avete presente quel momento in cui vedete quelle cose che da bambini vi sembravano il paradiso, e ora che siete invecchiati ancora vi richiamano tutte quelle sensazioni magiche, vi fanno brillare gli occhi, e vi fanno battere il cuore come la prima volta che vi siete innamorati?
    Al ministro Draems quella cosa succedeva ogni volta che varcava la soglia del bagno dei prefetti, stanza che purtroppo frequentava oramai di rado, solo in compagnia dei suoi amici di un tempo.*

    UAO!!!! *era l'unica cosa che riusciva a pensare ogni volta che varcava la soglia.
    Oddio, questa volta fu un pochino diverso.
    Le luci della stanza erano quasi tutte spente, a parte poche luci d'ambiente che illuminavano il pavimento del bagno, ma non rendevano giustizia a quel posto splendido.
    La cupola che l'amica Sibilla aveva creato dentro la sala, e che rendeva lo specchio d'acqua della piscina una splendida, lucente e preziosa sauna era veramente una perla alla vista.
    Mentre il suo amico Abraxas si spogliava la cosa che al Ministro più mancava era quella luce fantastica che solo il bagno dei prefetti al quinto piano del castello di Hogwarts sapeva creare. Così estese le sue mani e schioccò le dita.
    Decine, anzi centinaia, di luminarie e candele si illuminarono all'istante, anche se erano anni che Stefano non faceva quell'incantesimo.
    Personalmente si stupì di essere ancora così capace, anche se erano anni che non provava più. Alla fine era come andare in bicicletta. Una volta che impari ad accendere le luci nel bagno dei prefetti, non ti dimentichi più come si fa.
    Il suo amico Abraxas chiese se qualcuno voleva del tè, una bevanda che il ministro adorava, ma che correggeva sempre con del composto all'aloe che un azienda babbana aveva iniziato a commercializzare su sua richiesta*

    Io prendo del tè ovviamente, ma solo se *e in quel momento fece apparire il flacone della sua bevanda preferita* ci posso aggiungere dell'aloe. *e così si avvicinò al tavolino, fece sollevare la sua tazza che si riempì dalla teiera con la bevanda mescolata sull'attimo con l'estratto di aloe speciale mentre alle sue narici giungeva il profumo di sandalo e mughetto che tanto amava*



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daiana_Miller

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 8594
        Daiana_Miller
    Tassorosso Certificato
       
       

    E' sempre un piacere ed onore rivedervi amici miei... Sì, parlo anche di te cara. Dopotutto il nostro passato è bello proprio perché è litigarello...

    *La ragazza sentì lo sguardo di Abraxas su di lei, si voltò ed i loro occhi s'incontrarono: un'aria di suspance di avvertì nell'aria, come se Daiana dovesse rispondere prontamente qualcosa per non far intendere la situazione, ma le sue guance assunsero un certo colorito ed un sorriso comparve sulle sue labbra.

    Fortunatamente dopo quegli attimi tra loro, Sibilla cominciò ad avanzare verso il Bagno dei Prefetti ed i tre amici la seguirono, pronti a rilassarsi finalmente insieme.

    Non appena varcata la soglia della stanza uno spettacolo meraviglioso comparve ai loro occhi: tendaggi in seta bianca ed argento, un profumo di mughetto e sandalo si espandeva intorno a loro, lettini a tema delle loro casate al cui fianco elfi domestici erano pronti a far loro un fantastico massaggio, una sauna era stata creata apposta per loro... Daiana non credeva ai suoi occhi! Una meraviglia unica, che l'amica aveva ideato apposta per il loro incontro, per cui la ragazza si girò ad abbracciarla per ringraziarla di tutto quello che avevano lì a disposizione.*

    Sibi, ma è bellissimo qui! Non avrei mai pensato di poter entrare qui dentro e sentirmi ancor più emozionata dei vecchi tempi... grazie!

    *gli occhi le brillarono e nel frattempo cominciarono ad apparire luminarie e candele intono a loro.. un'atmosfera ancora più magica e intima si creò in quel luogo. Daiana era sempre stata una persona molto emotiva e in quell'istante un brivido le percorse la schiena. Forse le ricordava qualcosa?

    In un attimo si di cambiò anche lei, ritrovandosi in una veste color oro, però sentì che forse mancava ancora qualcosa per dare anche lei il suo tocco e rendere il tutto ancor più perfetto... Così schioccò le dita ed una musica leggera cominciò a fare da sottofondo alla serata: una sensazione di relax assoluto li avvolse..*

    Ecco, così sembrerebbe non mancare proprio nulla...

    *facendo l'occhiolino, si sedette al tavolo e cominciò a bere una tazza di bevanda, dando comunque un'occhiata alla cupola che aveva creato Sibilla*

    Comunque, se qualcuno vuole, io una sauna tra poco vado a farmela! Mi verrebbe voglia di fermarmi qui per sempre...



    Ultima modifica di Daiana_Miller oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Sibilla_Strangedreams

    Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 13
    Galeoni: 536261
       
       

    *Sibilla era felice come non le capitava da tempo, troppo tempo. Gli amici erano stati favorevolmente impressionati da come aveva allestito il bagno dei Prefetti per quella specialissima occasione.
    Un tripudio di tendaggi gialli e verdi ondeggiavano sinuosi, riproducendo i colori delle Case che li avevano accolti. Gli elfi domestici, servizievoli e discreti, come solo queste creature sanno essere, aspettavano in silenzio che i loro servigi fossero richiesti. Appena entrati, notò uno strano scambio di sguardi fra Abraxax e Daiana, se fosse imbarazzo complicità o altro non lo avrebbe saputo dire, quel che era certo, almeno per lei, era che fra i due vi era un certa "chimica" e il rossore dell'Auror sembrò confermare i sospetti di Sibilla.*

    Chissà da quanto l'amicizia si è trasformato in altro?

    *Si chiese fissando gli amici che credeva di cui un tempo conosceva ogni segreto.*

    Wow, Sibilla... tu.... tu hai fatto tutto questo per noi??
    E' meraviglioso, veramente... ogni cosa è... straordinaria!


    *Esclamò Yaxley sinceramente ammirato, guardando si attorno a bocca aperta. Era difficile stupire il Serpeverde ma, in quel caso, sembrava che la Preside avesse colpito nel segno.

    Sono lieta che ti piaccia... volevo rendere questo luogo accogliente per l'occasione...

    *Rispose Sibilla riscuotendo si dai suoi pensieri, mentre l'amico trasfigurava il proprio mantello in una vestaglia di pregiata seta verde profilata in puro argento.

    Nel frattempo Stefano aveva illuminato il bagno con suggestive candele fluttuanti che, danzando a mezz'aria, rendevano il luogo ancora più suggestivo. Il bagliore che si rifletteva negli specchi e sull'acqua accendeva il vapore irridescente contenuta nella cupola.*

    Per Morgana, Steve, era da anni che non vedevo eseguire quest'incanto!

    *Intervenne Sibilla, ricordando la prima volta che l'amico l'aveva stupita con quella magia.

    Il bagliore fluttuante, unito all'arma di mughetto e sandalo, ebbero un effetto ipnotico e, per un attimo, la strega si ritrovo in un altro tempo e in un altro luogo... quando le preoccupazioni e le responsabilità erano ancora lontane e lei poteva essere se stessa senza preoccuparsi di apparire diversa; quando era circondata dall'affetto di veri amici e non doveva curarsi di meschini giochi di potere e di assurde recriminazioni, tanto fastidiose quanto pretestuose.

    Erano trascorsi solo pochi anni ma sembrava che fosse passata un'eternità; il mondo, o meglio la percezione che la strega aveva di esso, era completamente cambiato. Per un fugace momento Sibilla rimpianse la semplicità rassicurante del passato e avrebbe voluto tornare indietro ma, come lei ben sapeva, nemmeno il sortilegio più potente poteva esaudire il suo desiderio.*

    Il passato non può tornare... ma, per stanotte, posso ritrovare lo spirito di un tempo, per questa notte sarò di nuovo quella di allora, godrò della compagnia degli amici e lascerò tutto il resto fuori da quella porta...

    *Decise scuotendo il capo e tornando al presente. Quindi, con un elegante gesto della mano indossò una vestaglia color giallo oro e raggiunse gli amici che si erano già seduti al tavolino.

    Solo allora si rese conto che una musica stregata si diffondeva nella stanza, rendendo l'atmosfera ancora più perfetta.*

    Vorrei anche io un po' di aloe nella tisana, per favore.

    *Anche lei, come il Ministro aveva imparato ad apprezzare i benefici del preparato babbano che, per certi aspetti, aveva proprietà quasi magiche.*


    Comunque, se qualcuno vuole, io una sauna tra poco vado a farmela! Mi verrebbe voglia di fermarmi qui per sempre...

    *Propose Daiana_Miller allegramente e Sibilla fu subito entusiasta dell'idea.*

    Anche io non vedo l'ora di fare la sauna, direi di tuffatrici appena finito di bere!

    *Ribatté sorridendo, poi, con un ampio gesto del braccio sinistro fece aprire la cupola di cristallo per permettere a sé e agli amici di entrare. Il vapore traslucido si diffuse nella stanza, rendendo il profumo di mughetto e sandalo ancora più intenso e sensuale.*

    Io mi tuffo... l'ultimo che arriva è un Mangialumache!

    *Esclamó lasciando cadere la vestaglia e restando in costume da bagno. In quel momento sembrava molto più giovane e, forse lo era davvero, visto che era spensierata e felice come non le capitava da tanto tempo.*


    Inviato da HW Mobile



  • Abraxas_Yaxley

    Serpeverde Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 12
    Galeoni: 562697
       
       

    *quando Abraxas sentì le ultime parole di Sibilla per un momento sgranó gli occhi...*

    Possibile che stia per dire... Mangiamorte...?!

    *Questo pensiero si fece largo nella mente dell'uomo in un baleno!
    Il suo passato era conosciuto da pochi, ma sicuramente ai tre era ben noto... si sa, non si può cancellare come nulla un pregiudizio...*

    Mangialumache!

    *disse Yaxley scoppiando a ridere e capendo di aver frainteso tutto.
    Sicuramente non erano facilmente mascherabili le sue idee ed inclinazioni, ma dopo tanti anni molto dell'uomo che era un tempo si era evoluto.*

    Ora che ci penso, non sono molto aggiornato sull'attuale situazione del Regno Unito ed in merito alle loro posizioni... Per lo meno non oltre quello che la Gazzetta del Profeta possa rivelare.

    *riflettendo dentro di sè Yaxley lasciò scivolare la vestaglia con un movimento fluido ed elegante sulla sedia e si avvicinò alla vasca per esibirsi in un tuffo da manuale*

    FATE LARGOOO!

    *con un paio di bracciate dalla movenza pulita e precisa, Abraxas si trovò al centro della vasca pronto a mettersi in una posizione comoda non appena tutti fossero entrati per la sauna in acqua.*

    Allora, raccontatemi cosa mi sono perso durante l'assenza... Girare 13 paesi in pochi anni in realtà non mi ha fornito molti racconti, per lo meno non molti narrabili alle vostre orecchie in particolare...

    *Abraxas sogghignò*

    Non guardatemi così, non è colpa mia se siete rispettivamente Ministro, auror e Preside...

    *disse strizzando l'occhio amichevolmente ai compagni*


    @Stefano_Draems, @Daiana_Miller, @Sibilla_Strangedreams,

    Inviato da HW Mobile





    Ultima modifica di Abraxas_Yaxley oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *Tutti erano entusiasti dell'idea di fare la sauna e Stefano avvolto dal profumo di Mughetto e Sandalo si avvicinò alla vasca. Di certo non era capace di fare un tuffo perfetto come quello di Yaxley, o non poteva mostrare un fisico giovane come quello dell'amica Preside. Il lavoro del ministro della magia era un compito davvero arduo e gli lasciava poco tempo per Hobbies e per il suo benessere. A stento ogni giorno riusciva ad andare nelle campagne per una corsetta, e questo si ripercuoteva sul suo fisico, una volta perfetto ma ora leggermente trascurato*

    Sto cercando di rimettermi in forma, ne ho bisogno vero?

    *Disse il mago mentre faceva volare i vestiti su una sdraio li vicino e lentamente scendeva nell'acqua della vasca che poteva notare, era proprio della temperatura perfetta*

    Possiamo dire che se la compagnia è la prosa di una festa, allora luci e musica sono la sua poesia...

    *enunciò con voce profonda l'ex serpeverde guardando gli amici, e evirando una famosa frase di un film babbano vecchio almeno di 10 anni.
    Stefano si sedette, era molto a suo agio e le ragazze iniziarono a chiacchierare di cosa era successo negli ultimi anni. Lui nel frattempo le ascoltava e pensava a cosa avrebbe potuto dire agli amici, per riassumere gli ultimi anni passati. Anche se la frase di Yaxley lo lasciò perplesso*

    Girare 13 paesi in pochi anni in realtà non mi ha fornito molti racconti, per lo meno non molti narrabili alle vostre orecchie in particolare...

    *Non poteva non chiedersi cosa intendesse l'amico. Quindi si avvicinò a lui e gli sussurrò all'orecchio*

    A me puoi dirlo, con tutte le marachelle che abbiamo fatto insieme di certo non giudicherò le gesta di un famoso mangiamorte. Anche se forse faresti meglio a farlo privatamente, e non davanti a queste due vecchie tassorosso... Sai come sono fatte!

    *Il suo tono era scherzoso e gioviale, Yaxley e Stefano con le loro origini sepiche, avevano sempre apprezzato l'essere purosangue e Yaxley non aveva mai fatto cenno o bado alle origini miste di Stefano*

    Ne parliamo poi in privato!

    *sussurrò ancora Stefano all'orecchio dell'amico mentre volgeva di nuovo la sua attenzione a quello che @Daiana_Miller stava dicendo*


    @Abraxas_Yaxley, @Sibilla_Strangedreams,



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daiana_Miller

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 8594
        Daiana_Miller
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Non appena Sibilla accettò la proposta di Daiana di farsi una bella sauna, la ragazza non ebbe quasi neanche il tempo di pensare che… i tre amici si erano già buttati tutti in acqua!*

    Ehi, così non vale! Non voglio essere una mangialumacheee

    *Così, mentre pronunciava queste parole, si tolse la veste per restare in costume da bagno e si tuffò dolcemente in acqua, sistemandosi vicina a Stefano. Nel frattempo aveva ascoltato i discorsi degli amici, in particolare Abraxas che aveva fatto riferimento ai suoi lunghi mesi in paesi diversi con avventure che forse non sarebbe stato il caso di raccontar loro… ma prima che Daiana potesse dire qualsiasi cosa in risposta, vide il Ministro avvicinarsi al Serpino e bisbigliargli qualcosa all’orecchio*

    Non cominciate a fare combutta come due vecchi serpeverde, eh! *disse, schizzando loro un po’ d’acqua della vasca* Ahaha, dai sapete che potete condividere con noi ciò che vi è successo durante questi anni! Nuovi amori? Nuovi scontri?!

    *Era in effetti curiosa di sapere cosa stavano confabulando i due, ma forse sarebbe stato meglio cambiare discorso: chissà, forse era meglio davvero non sapere cosa il giovane Yaxley teneva nascosto!*

    Riguardo a me, devo dire che per fortuna ultimamente il lavoro come Auror è abbastanza tranquillo: i vecchi “cari” mangiamorte non hanno dato più particolari problemi e non vi sono stati altri gravi disastri, quindi meglio così!
    Beh, sì, ci son stati casi abbastanza significativi in questi lunghi anni trascorsi… ma credo anche che, se non eravate presenti, abbiate già letto tutto nei giornali quindi non sto ad annoiarvi ulteriormente con questi racconti!


    *Le tornarono in mente i vecchi duelli ai tempi degli anni ad Hogwarts, anche contro uno degli amici presenti lì, e quelli immediatamente successivi a difesa di tutto il mondo magico, prima a fianco della madre e poi facendosi strada da sola, grazie al suo impegno, costanza ed alla sua indole protettiva verso gli altri... Un leggero sorriso le comparve sul volto, dopotutto erano stati anni intensi e particolari e le dava sempre un brivido pensare a quei momenti, soprattutto a quando i ragazzi riuscivano a trovarsi con più costanza.*

    Dai però, ora ditemi un po’ voi! Come Ministro e come Preside credo abbiate molto lavoro da fare.. siete sempre in ufficio? Credo farebbe bene a tutti vederci più spesso come stasera! Abbiamo tutti uno sguardo più brillante da quanto siamo insieme!

    *disse, notando una luce particolare nello sguardo in ognuno degli altri.*


    @Sibilla_Strangedreams, @Abraxas_Yaxley, @Stefano_Draems,


  • Sibilla_Strangedreams

    Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 13
    Galeoni: 536261
       
       

    *Gli amici si era letteralmente tuffati nell'acqua e Sibilla, da ospite corte qual era, restò volontariamente un attimo dietro di loro, per essere l'ultima a raggiungere la piscina.*

    Vabbe', vorrà dire che, per questa volta la Magialumache sono io!

    *Esclamò allegramente, fingendo di imbronciarsi ma, ottenendo solo il risultato di assumere un'espressione buffissima che fece scoppiare a ridere i tre amici.*

    E' inutile, non riesco proprio a mentire... nemmeno quando si tratta di uno scherzo fra vecchi amici.

    *Ammise candidamente sorridendo, poi, con un misurato gesto della amno sinistra fece richiudere la cupola di cristallo su di loro e il vapore si addensò rapidamente, riempiendo l'aria di una densa nebbia irridescente e profumata.*

    Direi che, così l'ambiente è molto più intimo e raccolto... certo, gli elfi domestici del Castello non sono avvezzi ai pettegolezzi ma, con un po' di privacy, è più facile parlare...

    *Precisò lasciandosi scivolare nell'acqua calda e chiudendo gli occhi. Il calore della vasca unito al denso e umido tepore dell'aria ebbero subito l'effetto di rilassarla, sciogliendo le tensioni fisiche e psicologiche accumulate negli ultimi tempi. Era bello e rassicurante stare immersi nell'acqua circondata da amici, senza doversi preoccupare di congiure e complotti, senza temere di essere pugnalata alle spalle e giudicata per ogni azione o parola.*

    Daiana, ha ragione, non fate gli antipatici Serpeverde un po' snob... credete forse che le nostre delicate orecchie di Tassorosso non possano sopportare l'ardire dei vostri racconti...

    *Intervenne Sibilla che aveva udito perfettamente la scherzosa schermaglia occorsa fra gli amici.*

    @Yaxley, sappiamo bene che sei "mago di mondo" e che in tredici paesi avrai vissuto le avventure più incredibili e mirabolanti e... non intendiamo rinunciare al piacere di sentirle narrare dalla tua voce.

    *Precisò la Preside fissando il Serpeverde che non aveva perso neanche un poco dell'aura di un tempo e che, forse, il passare degli anni aveva reso ancora più altero e carismatico.*

    @Daiana_Miller, cara, non potresti mai annoiarci... la vita di un Auror è sempre ricca di emozioni e mai monotona, starei le ore ad ascoltarti anche perché, se il Fato e @Stefano non avessero voluto diversamente, credo proprio che quella sarebbe stata la mia professione.

    *Disse Sibilla, fissando l'amica con autentica ammirazione, appena ebbe terminato il proprio racconto. Le volute di vapore unite al vapor acque condensato impedirono agli altri di vedere gli occhi della Preside velarsi di lacrime cariche di emozioni forti e belle, come la gioia, la stima, l'affetto e molto altro che affondava le radici nel passato ma che si rinnovava nel presente, crescendo in profondità ad ogni loro incontro.*

    Uhm, se i due reticenti Serpeverde non si decidono a sciogliere le loro lingue biforcute, allora parlerò io...

    *Sentenziò schizzando un po' d'acqua addosso a Stefano e Abraxas, che furono colti un po' alla sprovvista da quel gesto giocoso e infantile di Sibilla.*

    Non fate quelle facce, sono la Preside mica una vecchia mummia muffita... devo misurare parole e gesti ogni santo giorno ma, se ho l'occasione di ritrovare la spontaneità e la leggerezza di un tempo, non posso certo lasciarmela scappare!

    *Si affrettò ad aggiungere, poi, prima di riprendere la parola, con uno schiocca di dita trasfigurò la sommità della cupola cristallina in una sorta di cascata che, grazie alla magia si alimentava autonomamente e riversava nella piscina uno scintillante scintillante e tiepido rigagnolo d'acqua.*

    Che dire di me? La vita al Castello, solitamente piuttosto monotona e pacifica negli ultimi tempi è stata funestata da rimostranze e polemiche, alquanto fastidiose... purtroppo, gran parte del corpo docenti si è già licenziato o minaccia di farlo a breve. Per fortuna siamo ormai alla fine dell'anno e, anche grazie all'inesausto impegno tutti coloro che sono fedeli agli ideali di Hogwarts e dei quattro fondatori, le lezioni termineranno senza intoppi e gli studenti non patiranno per la scellerata stoltezza di alcuni.

    *La voce di Sibilla sembrava pacata come al solito, ma l'espressione del suo viso, che fino a un attimo prima era sereno e radioso, si era rattristato e una piccola ruga di preoccupazione le aveva increspato la fronte.*

    Poi, durante le vacanze estive vi sarà tutto il tempo di trovare nuovi docenti e non dubito che il prossimo anno, si potrà iniziare con il piede giusto... anche grazie alle migliorie che, insieme al Ministro, abbiamo pensato e che presto diverranno realtà... ma forse di questo sarebbe meglio che vi parlasse Stefano, in fondo e lui il vero artefice del tutto!

    *Concluse Sibilla indicando l'amico e passandogli idealmente il testimone. Fino ad allora nessuno, eccetto Draems e Strangedreams, erano stati messi a parte delle grandiose novità che bollivano nel calderone ma era una gioia per entrambi condividere il loro progetto che, nel giro di pochi giorni, sarebbe stato di pubblico dominio.*

  • Klaus_Skett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 130
        Klaus_Skett
    Grifondoro
       
       

    Dormitorio Maschile


    *Gli incubi continuavano e il giovane Alexandre non riusciva a chiudere occhio. Il pensiero di quella storia, i sogni e le visioni che rappresentavano la scuola in fiamme continuavano a pervadere il giovane Grifondoro del quarto anno. Per un attimo gli occhi si chiusero e Alexandre cadde in un momento di dormiveglia quando ad un tratto un rumore lo svegliò.
    Non riusciva a capire cos'era stato, ma vista l'impossibilità di addormentarsi oramai, decise di scendere nella sala comune per provare a fare due passi e magari farsi passare l'agitazione.
    Dopo aver camminato in lungo e in largo per quella bella sala, ancora il sonno non si decideva a far capolino nella vita del giovano Grifondoro, quindi pur consapevole che avrebbe rischiato una grave punizione decise di oltrepassare il riquadro della Signora Grassa che chiudendosi dietro di lui gli rivolse un epiteto di rimprovero.
    Scese qualche scala e camminò per il castello. Non c'era un'anima viva, solo qualche quadro ancora vegliava sulla scuola, e nel vederlo passare lo guardava con occhi colmi di disapprovazione.
    Senza nemmeno accorgersene si trovò davanti al bagno dei Prefetti, luogo per lui inaccessibile, che però sperava di poter frequentare un giorno, quando magari sarebbe stato adatto a condurre la casata dei Grifondoro.
    Fantasticando su questo sogno, e ammirando estasiato la porta in legno massiccio, gli parve di udire in lontananza delle voci.
    Per un attimo pensò di aver sognato, ma era sicuro di essere sveglio: proprio per quello era uscito a fare due passi. Tese l'orecchio cercando di capire quei suoni da dove venissero. Forse erano dei ragazzini dei primi anni che continuavo a scherzare al posto di dormire. Con la bacchetta in mano in modo che il suo incanto Lumos lo aiutasse a vedere meglio cercò di capire se era solo nel corridoio, e lo era.
    Allora i suoni venivano proprio da dentro il bagno proibito e anche se sapeva che non si poteva entrare, provò ad aprire la porta, che probabilmente era chiusa da un incantesimo come sempre.*

    Bagno dei Prefetti


    *Questa invece stranamente si aprì e lui ancora più timoroso avanzò di pochi passi e la richiuse lentamente dietro di se per non fare nessun rumore.
    La stanza profumava di mughetto e sandalo, e l'aroma lo avvolse in un secondo. L'aria era anche impregnata di un leggero vapore, e non essendo lui mai entrato in quella stanza vietata agli studenti, mosse qualche passo in avanti facendosi coraggio e rimangiando dentro di se il timore. Era vietatissimo entrare li, e mentre si chiedeva chi avesse lasciato la porta aperta, si rese conto di quanto forte e velocemente il suo cuore stesse battendo. Era un'emozione nuova per lui: La paura di essere scoperto a fare qualcosa di così vietato era tantissima.

    Spostò la tenda leggermente e lo spettacolo che gli si parò davanti era a dir poco indescrivibile. La stanza circolare era avvolta in tendaggi bianchi e argento, mentre dal soffitto si dipanavano degli spicchi del colore delle case di Tassorosso e Serpeverde, che scendendo verso il basso facevano da sfondo a dei lettini per massaggi vicino a cui degli elfi domestici attendevano degli ordini.
    Al centro della stanza vi era una piscina, con dentro quattro persone che chiacchieravano animatamente. Erano sicuramente degli adulti molto importanti, infatti tra loro poteva scorgere anche quella che sembrava la Preside di Hogwarts.
    La situazione si faceva ancora più spinosa, infatti essere scoperti li proprio da lei, avrebbe potuto comportare addirittura l'espulsione dalla scuola. Era meglio se non si fosse fatto vedere, e se in breve tempo avesse levato le tende, prima di essere scoperto.
    Ma la curiosità di capire chi questi maghi fossero, era veramente troppa per scappare senza investigare ancora qualche attimo, e poi ammettiamolo, magari un tuffo in quella bellissima piscina, o magari anche una sauna sarebbe stata proprio una bella cosa. Dopotutto ogni tanto un attimo di relax avrebbe dovuto esserci anche per il piccolo Alexandre.
    Si avvicinò un poco di più alla tenda e tese l'orecchio. In lontananza tra lo scrosciare dell'acqua, probabilmente proveniente da una piccola cascata che gli era nascosta alla vista, riusciva a udire la voce di alcune persone adulte e non di ragazzini dei primi anni, come aveva pensato all'inizio, così spegnendo la luce della sua bacchetta si spostò da dietro la tenda a dietro una delle colonne che contornavano la stanza e ne reggevano la volta.*

    Chissà chi sono e cosa ci fanno qui a quest'ora della notte?

    *Pensò il giovane Grifondoro mentre si allontanava dal muro, per avvicinarsi sempre di più al fine di carpire meglio cosa stavano dicendo.
    Mentre camminava di soppiatto nella parte oscurata della stanza, sfiorò un ramo di una pianta che muovendosi colpì leggermente un tendaggio che raggiungeva il soffitto.
    Per un attimo pensò che nessuno se ne fosse accorto, ma qualche secondo dopo la tenda svolazzante nell'aere colpì una candela e la sua fiamma fece infuocare leggermente il drappo colorato.
    Questo era un guaio.
    Alexandre non fece a tempo ad agitare la sua bacchetta, che un elfo domestico stava già gridando*

    Al Fuoco!

    *Ecco, era proprio un bel guaio.*

    Porcaccia Morgana

    *Riuscì solo a pensare Alexandre, prima di girarsi a guardare verso il centro della stanza. L'unica cosa che vide, fu quella che meno avrebbe voluto.
    Gli occhi del Ministro della magia, Stefano_Dreams, della preside Sibilla_Strangedreams, di una importante Auror conosciuta da tutti Daiana_Miller, e di un caro amico di suo fratello Nadal, Abraxas_Yaxley, lo fissavano con uno sguardo curioso ma anche arrabbiato.
    Lui sapeva benissimo il perchè, il ragazzo infatti non avrebbe dovuto stare li a quell'ora della notte. Sicuramente lo avrebbero punito per questo, e la prima cosa che pensò guardando gli occhi dei presenti sbigottiti, erano i punti nella clessidra della coppa delle case di Grifondoro che probabilmente già stavano diminuendo. L'attimo dopo pensò che sarebbe sicuramente andato in punizione. Era terribilmente imbarazzante tutto ciò.
    Soprattuto perchè guardando Abraxas, e il suo sguardo cupo, si ricordò della foto che aveva visto a casa di suo fratello Nadal. Yaxley e il fratello di Alexander, avevano scattato quella foto quando ancora erano studenti di Hogwarts, molti anni prima, almeno una dozzina. E vedere quello sguardo infuriato ora e paragonarlo nella mente a quello della foto lo faceva sentire terribilmente piccolo e immaturo. Un caro amico del fratello Nadal, in questo momento lo stava guardando con fare minaccioso, chissà se il fratello del giovane ragazzo dai capelli rossi, lo avrebbe mai saputo?
    Se ne preoccupò poco quando la preside lanciò un incantesimo per spegnere la tenda. In fondo il fratello era partito per studiare la magia in altri stati con la sua ragazza, e al momento probabilmente era in India, dove stava apprendendo l'uso delle pozioni del luogo che dal passato erano sopravvissute fino ai tempi di oggi.
    Era molto più preoccupato per quello che la preside avrebbe detto di li a pochi attimi. Alexandre smise di pensare, cosa che riflettendoci poi, avrebbe certamente capito di aver smesso di fare nel momento in cui aveva appoggiato la mano sulla stanza da bagno.
    Cercò di fare un sorriso, ma non potè perchè era troppo imbarazzato e mentre cercava una parola con cui iniziare a scusarsi, si rese conto che un colorito rossiccio dalla vergogna stava apparendo sul suo volto. Ne poteva senza indugio sentire il calore.*



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 3 volte in totale


  • Abraxas_Yaxley

    Serpeverde Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 12
    Galeoni: 562697
       
       

    la curiosità di queste ragazze non finirà mai di stupirmi...

    *pensò Abraxas ascoltando e sorridendo alle parole delle due amiche @Sibilla @Daiana_Miller.
    Ancora prima che l'uomo potesse iniziare a dire qualcosa la Preside iniziò a parlare un po' di sé... *

    Vecchia mia, per quanto mi dispiaccia di questi trambusti nel castello e come già é successo in passato, non esiterò a offrirti il mio aiuto oltre che un consiglio...

    *le parole di Yaxley suonarono come stesse vivendo un déjà vu. Dopotutto, per un breve periodo, alcuni anni prima, interruppe i propri viaggi per un ritorno ad Hogwarts, esaudendo con piacere la richiesta del Ministro @Stefano. Per un momento la sue mente si soffermo su quei ricordi, ma in un attimo ritornò al presente...*

    ... Ti dirò amica mia, ora che ho sfruttato tutto lo sfruttabile dai miei viaggi all'estero, sono pronto a proseguire la mia crescita personale e professionale nella Madre Patria. In realtà non mi dispiacerebbe affetto fare ritorno nella nostra scuola soprattutto ora che c'è vento di novità, e perché no, sotto le spoglie di insegnante per il prossimo anno...

    *era da tempo che Abraxas rifletteva e pianificava in merito al proprio futuro... Dopotutto da una persona come lui non ci si sarebbe stupiti se ogni gesto o espressione avesse avuto un preciso fine. Abraxas sorrise complice alla Preside.*

    Be', pensaci... Magari quest'estate potrei capitare nel tuo ufficio per un colloquio.

    *così dicendo strizzò l'occhio in direzione di Sibilla.
    La serata, anche se forse sarebbe più appropriato chiamarla nottata, stava procedendo in armonia e felicita.*

    ah, ci voleva proprio questa sauna rigenerante!

    *esclamò Yaxley sorridendo.
    Improvvisamente però qualcosa nell'aria era cambiato... E lui non era il solo ad essersene accorto. Prima ancora che le spiccate capacità percettive dei quattro potessero permettere loro qualunque congettura o reazione, la voce di un elfo domestico fischiò stridula ed allarmante nel bagno.*

    Se sono arrivati fin qui, forse é meglio che...

    *il sibilo di Yaxley uscì dalle sue labbra appena percettibile e fortunatamente per lui interruppe la frase non appena si rese conto che l'intrusione nella sala non aveva nulla a che fare con i Maghi dei Cinque Picchi.

    Una volta compresa la situazione creata da @Alexandre_Skett e lasciato che Sibilla spegnesse il fuoco, Yaxley decise non rimanere con le mani in mano. Riconobbe al volo il ragazzo che si era intrufolato nel Bagno dei Prefetti: doveva essere il fratello minore dell'ex compagno di casata Nadal, su per giù avrà avuto 14 anni.*

    Rosso, occhi marroni, un po' cicciotello...
    Non c'è dubbio, quello è uno Skett!

    *disse Abraxas con un tono divertito ed allo stesso tempo di disapprovazione.
    Con un balzo uscì dall'acqua così calda ed accogliente e si trovò a pochi metri dallo studente, che in realtà poco più basso di lui.
    Una leggera brezza accarezzava il corpo ancora grondante di Yaxley, ma ignorando queste sensazioni tutt'altro che rilassanti, con gesto richiamò la propria bacchetta che in un attimo si accomodò nella sua mano destra.*

    Non so che tipo di benvenuto ti abbiano dato in casata quando arrivasti ad Hogwarts, ma ai miei tempi si faceva così....

    Sarà divertente vedere di nuovo uno Skett a piedi all'aria!

    Levicorpus

    *senza che le labbra si muovessero le parole dello storico incantesimo tanto amato nella Casata Verde-Argento echeggiarono potenti nella mente di Abraxas portando con se la nostalgia di quei tempi. *

    Allora, signorina Preside... Cosa intende farne di questo combina guai? Ahah



    Ultima modifica di Abraxas_Yaxley oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Daiana_Miller

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 8594
        Daiana_Miller
    Tassorosso Certificato
       
       

    sotto le spoglie di insegnante per il prossimo anno...

    *Daiana sorrise a quelle parole pronunciate dal suo amico: finalmente era pronto a non vagare più per il mondo alla ricerca di avventure, nuove emozioni e pericoli? Era finalmente pronto a fermarsi?

    Non ebbe neanche il tempo di finire di pensare che l’aria intorno a loro cambiò ed altre cinque parole del serpino - Se sono arrivati fin qui - la fecero un attimo sussultare e portare la mente a tempo addietro.
    Un flashback si fece luogo nella mente dell’Auror…


    Eccoli lì, i Cinque Picchi, fra le montagne del lontano oriente. Una piccola valle, circondata dalle alture, dove si trova un'immensa cascata, alla cui metà sporgono alcuni spuntoni rocciosi abbastanza ampi.
    Scendendo verso valle, vi è una foresta, interrotta dal fiume prodotto dalla cascata: è un corso d'acqua abbastanza ampio, la cui corrente, pur essendo solitamente abbastanza calma, può agitarsi all'improvviso.
    E quel giorno l’acqua era molto agitata: dei maghi molto potenti stavano combattendo lungo le sue rive, creando un’atmosfera di terrore tutto intorno a loro… persino la fauna era scomparsa, niente più pesci nel fiume, niente più animali nel bosco!

    Daiana era ancora nascosta tra gli alberi nella foresta, in attesa prima di capire perché tre potenti maghi oscuri, i cosiddetti Maghi dei Cinque Picchi, stavano combattendo così ardentemente contro un solo mago, di cui non poteva vedere il volto perché coperto dal cappuccio del mantello.

    I Maghi dei Cinque Picchi erano famosi, purtroppo, in quanto pericolosi maghi oscuri, che Daiana ricordò aver sentito descrivere da alcuni vecchi Auror con cui lavorava: non promettevano mai niente di buono e lei doveva difendere il mondo magico.*

    Vorrei fare qualcosa, ma non vorrei rischiare di farli innervosire ancora di più e rischiare la vita di quell’uomo.. anche se devo dire che se la sta cavando bene… fin troppo bene, per essere un mago qualunque..

    *pensò, mentre si avvicinava loro prudentemente, nascondendosi dietro vari alberi e cercando di non provocare rumori che avrebbero potuto far notare loro la presenza della ragazza alle loro spalle.
    Improvvisamente una raffica di vento si abbatté sulla valle, Daiana strinse più forte a sé il mantello e mentre riportava lo sguardo sul quarto mago, che continuava a combattere agilmente e con un’impeccabile eleganza, il cappuccio gli si levò dalla testa rivelandone l’identità: @Abraxas_Yaxley, suo vecchio compagno di scuola, di scontri, di avventure.. un suo amico.
    Cosa ci faceva lì? Cosa volevano quei maghi da lui? Di certo non erano noti per invitarti a casa loro a prendere un tè… c’era sicuramente qualcosa dietro e Daiana doveva, e voleva, scoprirlo.

    Purtroppo per lei, il turbamento improvviso che le diede vedere Yaxley lì, la fece muovere più bruscamente: spezzò un ramo che si trovava a terra davanti a lei ed il rumore ovviamente giunse alle delicate e pronte orecchie dei maghi che si trovavano lì. I loro sguardi si voltarono in direzione della ragazza, che impugnò saldamente la bacchetta, pronta a difendersi.
    Ma accadde qualcosa che forse non si aspettava: mentre gli sguardi suoi e di Abraxas si erano incrociati, il giovane dagli occhi verde intendo colse l’occasione e.. sparì. Si smaterializzò.

    Daiana cercò subito di distrarre i Maghi dei Cinque Picchi, facendo incendiare alcuni alberi ed erba intorno a loro, in modo tale che non si accorgessero subito della scomparsa dell’amico: una fiammata si alzò potente ed un anello di fuoco ardente avvolse i tre, che si trovarono quindi impegnati a spegnere ciò che l’Auror aveva provocato. Nel frattempo, la giovane dai capelli dorati decise che non sarebbe stato il caso di affrontarli da sola, vista la loro oscura fama, e decise quindi di far ritorno alla sua sede per discuterne con gli altri, ma di certo sapeva che non si sarebbero fermati lì.

    Quello che aveva visto sarebbe stato solo l’inizio di un pericoloso avvenimento.



    Si risvegliò quasi di soprassalto da quel flashback, quando il ragazzino dai capelli rossi che si trovava davanti a loro e che aveva evidentemente creato quel trambusto si trovò a penzoloni per aria.
    Un sorriso le nacque sul volto*

    Abraxas caro, non cambierai mai, eh? Ahaha! Ricordo quando fosti prefetto e punivi i tuoi Serpini in questo modo e sono certa che a modo tuo questo ti facesse rispettare e temere dagli studenti, ma anche credo che la nostra Preside abbia ben altri metodi per gli studenti ribelli, eheh!

    *ed aspetto che la Preside @Sibilla_Strangedreams, o il Ministro @Stefano_Draems, dicessero qualcosa sull'intrusione di @Alexandre_Skett, e pensassero ad un'adeguata punizione.*





    Ultima modifica di Daiana_Miller oltre 1 anno fa, modificato 4 volte in totale



Vai a pagina 1, 2  Successivo