Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Alexandre_Skett




    Ultima modifica di Charlotte_Mills oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    [Vie di Hogsmeade]

    *Non era nuovo per Stefano doversi recare ad Hogwarts o passeggiare per Hogsmeade durante la settimana, e intrattenersi con professori o con la Preside. Quella sera, il tempo orribile, non aveva certo facilitato l'arrivo al castello.
    Una burrobirra di certo gli avrebbe risanato l'animo dalla faticosa, lunga, e complicata giornata. Complotti avvenivano nel mondo magico, e di certo qualcosa da dimenticare c'era. Lo sapevano tutti.
    Era l'ora perfetta per qualche passo al villaggio, la maggior parte degli studenti già era al casello e quindi il Ministro si materializzò nella via principale. Inciampò subito suo malgrado, in una ragazza che passava di li.*

    Mi scusi....

    *Sussurrò lui, mentre con le mani faceva apparire un ombrello per ripararsi dalla pioggia.
    Ne regalò uno anche alla ragazza che si mosse veloce verso il castello.*

    [Bar]

    *Zuppo fin all'osso Stefano si diede una veloce asciugata ai vestiti sventolando davanti a se la bacchetta. Poi con la mano appena umida fece un veloce guizzo tra i capelli corvini, e se li pettinò. Di certo chiunque l'avrebbe incontrato avrebbe voluto vederlo vestito di tutto punto e ordinato, e non invece madido di pioggia, e parvente il fantasma risorto da un nubifragio di dimensioni epiche.
    Dopo essersi sistemato, si aprì la porta del Pub e ne varcò la soglia.*


    Se qualcuno vuole unirsi, faccia pure ^^

  • Morga_Reddick

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 5
    Galeoni: 514
        Morga_Reddick
    Tassorosso
       
       

    *Ortica stava seduta ad un tavolo del pub, sola.
    Era isolata, sia nella realtà che nella sua mente e non sapeva cosa le stava capitando. Le mancava casa e aveva bisogno d'affetto ma nessuno glielo dava.. O almeno, la persona a cui stava pensando non glie dava abbastanza.*

    Che amarezza!

    *Si trovò a pensare mentre sorseggiava la burrobirra. Si sentiva sola come i barboni che giravano per le strade malfamate babbane. I suoi capelli erano arruffati, la giacca era ancora bagnata dopo la camminata sotto la pioggia, e le sue scarpe sicuramente erano sporche di fango ma non riusciva a vederle.
    Non si curava del suo corpo, stava troppo male..
    La sola cura che probabilmente le serviva era di ricucire le ferite interiori. Chissà come avrebbe fatto..

    Un rumore la sveglió da quei pensieri, qualcuno entrò. Ortica alzò la testa, il ministro della magia @Stefano_Draems, era lì.
    Nel vederlo si rese conto dell'abbigliamento che la ragazza portava. Si controllò un attimo e si alzò in piedi, sbarrando gli occhi.
    La paura che il ministro la vedesse in quello stato era forte.*


    Inviato da HW Mobile





    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Alberto uscì di fretta dal castello, c'era buio sulla strada e come se non bastasse pioveva a dirotto. Non c'era serata peggiore probabilmente per rifugiarsi ai Tre Manici di Scopa. Eppure al contempo era la serata più adatta. La pioggia stava rinfrescando tutto, e dopo cena una buona burrobirra avrebbe scaldato l'animo.
    Corse per le strade buie e vide il Pub. Era lì.
    Per un attimo gli parve la prima volta che l'aveva visto.*

    Incantevole!

    *La pioggia batteva forte e il mantello non lo riparava abbastanza.
    Aprì la porta e si tuffò nella calda luce della taverna dall'aria casalinga.
    C'erano poche persone, riconobbe solo una tassorosso tutta spettinata, che si chiamava @Ortica_Stella seduta tutta sola ad un tavolo. Ma quando guardò il bancone il cuore gli si bloccò nel petto.*

    Accipicchia... Il Ministro!

    *Il ragazzo tutto bagnato, si sentì impallidire all'istante, e ripiegando il mantello zuppo sotto braccio, si sentiva sembrare il fantasma di un naufrago.
    Poi si ricordò un incantesimo che la sua insegnante @Charlotte_Mills aveva insegnato poche settimane prima.
    Si concentrò e agitò la bacchetta sussurrando l'incantesimo.
    Un'onda di calore investì il mantello, ma quello, al posto di asciugarsi prese fuoco.*

    NO! NON ORA!

    *gridò il ragazzo destando l'attenzione dei presenti che alzarono lo sguardo.*



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    *Azzurra correva, correva come non aveva mai corso.
    Era uscita dal castello dopo la cena, ma nella fretta di era dimenticata l'ombrello. Giunta poi sul ponte che dal castello collegava il viale verso Hogsmeade, sentendo la forte pioggia si era resa conto di essere anche senza cappuccio. Oramai era fradicia e con quella forte pioggia non poteva fare altrimenti che correre.

    Bagnata fradicia entrò ai Tre Manici. Non v'era molta gente.
    Guardandosi intorno Azzu notò subito il Ministro della Magia, @Stefano_Draems, e la sua migliore amica, @Ortica_Stella.
    L'amica non aveva certo una bella cera. I capelli arruffati, i vestiti bagnati, il viso triste... troppo per i suoi occhi, che non sopportavano neanche un leggero velo di tristezza.
    Si avvicinò subito al tavolo dov'era seduta per confortarla, fare qualcosa per riportare il sorriso su quel volto, un volto spento. Azzurra sapeva quello che all'amica succedeva, sapeva anche come tirarla su di morale, ma finora le era mancato il coraggio di andare lì e dirle delle belle parole.
    Prese un bel respiro e la salutò.*

    Orti... Come ti senti?

    *le disse timida, preoccupata per la sua reazione*



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *Mentre il ministro imprecava nella sua mente contro il tempo maledetto che velava il cielo in quella serata, spinse la mano verso un attaccapanni dietro la porta e vi appese il mantello.
    Fece solo pochi passi avanti che la porta alle sue spalle sbatacchiò di nuovo.
    Un ragazzino moro, che egli non aveva mai visto, apparve sulla porta cercando di non destare troppe occhiate. Il ministro lo osservò per un attimo solo mentre gli occhi verdi del ragazzo scrutavano il bar, probabilmente alla ricerca di qualcuno che conosceva.

    Presa la bacchetta dal mantello, il ragazzo cercò di asciugarsi ma proprio mentre Stefano si appoggiava al bancone e chiedeva alla barista una Burrobirra, l'incantesimo del ragazzo lo fece trasformare da "asciutto" a "infuocato".
    Così il ministro agitò le mani, e senza proferire parola, lo spense.*

    Hey ragazzino, vieni qui che controlliamo se ti sei scottato.

    *Disse Stefano con tono bonario, mentre apriva le braccia e si sedeva su uno sgabello*

    @Alberto_Aimo,


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Il ministro della magia spense l'incendio che Alberto aveva accidentalmente acceso su di se. Si sentiva così goffo.
    E poi, come nulla fosse successo, Stefano lo chiamò a se aprendo le braccia e indicandogli uno sgabello al suo fianco. Lui? il ministro chiamava proprio lui?*

    WOW, che onore!

    *Dall'emozione non sentiva neppure il dolore della scottatura sulla mano.
    Fece qualche passo e si avvicinò tremante. Il ministro aveva posto la mano sullo sgabello al suo fianco e Alberto si sedette vicino a lui.
    Era agitatissimo e dentro lo stomaco sentiva tutto contorcersi.*

    Grazie...

    *Borbottò cupo. Era da una parte molto contento di essere lì ma dall'altra era agitato. Veramente troppo agitato.
    Non appena si sedette sullo sgabello, quello sembrò muoversi da solo e Alberto finì a terra.
    Si rialzò dopo alcuni istanti, giusto il tempo di far affievolire il rossore che aveva reso il suo volto come un peperone. Non riusciva a guardare il Ministo negli occhi dopo quella figuraccia, quindi abbassò lo sguardo dalla vergogna e si presentò*

    Mi scusi per la goffaggine, io sono Alberto, Alberto Aimo.



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *@Alberto_Aimo, si sedette vicino al Ministro. Si vedeva che era molto emozionato anche perchè probabilmente era il loro primo incontro. Non che il ministro godesse di buona memoria, quindi sperava di non fare qualche gaffe.
    Ma la figuraccia non fu fatta da Stefano, venne fatta dal ragazzo che, non avendo badato che lo sgabello traballava, cadde a terra facendo un leggero tonfo. Quasi nessuno in realtà nel locale lo notò, ma lui arrossì subito e quando si presentò a Stefano, le sue gote erano ancora arrossate.*

    E' un piacere, io sono Stefano. Ma probabilmente già mi conosci...

    *E prima di lasciarlo sedere di nuovo, il ministro tirò un poco più vicino a se lo sgabello, in modo che non fosse più pericolante, e prima che il ragazzo potesse dire qualcosa aggiunse*

    Ti offro qualcosa di caldo da bere, così ti passa questa agitazione che ti sento provare.. ti va?

    *E subito mise mano al borsello e fece tintinnare qualche moneta, cosa che attirò subito la barista che si avvicinò al bancone*

    Cosa bevi Alberto?

  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Alberto sospirò preoccupato. non voleva che il ministro spendesse per lui. prese dalla sua tasca un portamonete di cuoio, ma solo allora capì veramente quanto facesse male la mano, tanto che mugolò dal dolore.*

    Ahia... stupida mano e stupido incantesimo...

    *brontolò il giovane mago. Strinse i denti e, pregando che il ministro non lo vedesse, prese una moneta e la lanciò sul bancone.*

    Vorrrei provare una burrobirra... per cortesia... o un Acquaviola...

    *ma si mise una mano sulla bocca: non aveva la minima idea di cosa fosse l'Acquaviola. l'aveva sempre vista in mano ai suoi insegnanti e mai agli allievi e, imbarazzato, chiese*

    forse è alcolica?

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *Il ministro visto che Alberto aveva estratto dal portamonete in cuoio una moneta, che era anche troppo grande per pagare una burrobirra o un'acquaviola, la fece sparire con un incantesimo e la rimise nel borsello del giovane ragazzo*

    Permettimi di insistere, questa sera è già stata sfortunata per te, almeno un bicchiere posso offrirtelo io.

    *Il piccolo, probabilmente della casata di Serpeverde visti i colori dei suoi vestiti, ordinò dell'Acquaviola. Nel mondo magico ne esistevano parecchie versioni di questa bevanda, perchè ogni bar la personalizzava un poco a modo suo. Quella preferita dal ministro era certamente quella con una piccola aggiunta di vodka, ma davanti al giovane studente doveva certo mostrarsi virtuoso.*

    Solitamente non è alcolica mio caro.

    *Riferì il Ministro e poi volgendosi verso la Barista*

    Signora, ce ne prepari pure due. Magari aggiunga anche qualche dolcetto caldo, con questo questo tempo da lupi sarà veramente un toccasana!

    *E la barista arrivò in pochissimi istanti con due bei calici di Acquaviola, e alcune brioches calde che mandavano un delizioso profumo di pasta appena sfornata*.




    @Alberto_Aimo, nella verità non sappiamo se l'acquaviola sia o non sia alcolica. http://www.potterpedia.it/?v=Acquaviola Ho dato per scontato che non lo sia... o almeno sia analcolica quella che beviamo noi in quanto anche la McGranitt ne bevve nel capitolo 10 del Prigioniero, e quindi dubito (ma è una opinione) che fosse alcolica.

    PS: Scrivimi un messaggio se vuoi che noti la tua mano bruciata, così so come intervenire Smile)



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Alberto afferrò una brioche e la addentò goloso. subito, una crema calda e gialla al sapore di vaniglia gli scese in gola. osservò il ministro di sfuggita... era strano immaginarsi il Ministro bere quello che beveva lui e mangiare come una persona ... normale.
    Alberto fissò il suo calice dorato e iniziò a preoccuparsi*

    Io non l'ho mai assaggiata l'Acquaviola... e se non mi piacesse? non posso avanzarla...

    *afferrò il calice e assaggiò il liquido violaceo. era dolce, ma allo stesso tempo forte.
    sapeva di viola e liquirizia, ma aveva un non so che di amarognolo.
    non aveva mai assaggiato nulla di più buono.
    poi, tremante chiese al ministro*

    *Grazie di tutto, ha già fatto molto per me... potrebbe fare qualcosa per la mano?

    * disse mostrando la mano rossa e gonfia.*



    Ultima modifica di Alberto_Aimo oltre 1 anno fa, modificato 9 volte in totale


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *La mano di @Alberto_Aimo era rossa e gonfia, doveva anche fargli parecchio male.
    Stefano cercò di capire come potesse essersela scottata in quel modo, e mentre lo faceva si ricordò che appena entrato nel Pub, il ragazzo si era accidentalmente incendiato leggermente gli abiti mentre cercava di asciugarli.
    Il Ministro non esitò un attimo di più, prese la bacchetta che aveva infilato nella manica del suo mantello, e la agitò leggermente nell'aria.
    Subito alcune creme si spalmarono sulla mano del fanciullo, la pulirono e cominciarono a curarla e delle garze pulite gliela fasciarono per bene.*

    Adesso dovrebbe farti meno male, io credo.
    Non avevi mai assaggiato l'acquavite?

    *Disse Stefano prendendo il suo calice, e alzandolo in direzione di Alberto come se stesse brindando alla loro conoscenza*

    Alla tua salute!



    Alberto ti ricordo che non si possono muovere i personaggi degli altri, quindi sarebbe meglio che tu editassi il tuo post, e togliessi la parte in cui dici cosa faccio io ;)



    Ultima modifica di Stefano_Draems oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alberto_Aimo

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 3
    Galeoni: 90
        Alberto_Aimo
    Serpeverde
       
       

    *Alberto finì l'Acquaviola in pochi secondi, lasciandolo con uil sapore aromatico e pungente in bocca. Finì la sua brioche in due morsi e si alzò. fece un piccolo inchino e disse*

    Grazie mille signor ministro... davvero, grazie di tutto.

    *Fece un nuovo inchino cercando di essere il più formale possibile e prese il suo mantello mezzo carbonizzato.
    Sorrise e fece per uscire, poi si fermò e tornò indietro: aveva scordato la sua bisaccia.
    Osservò il tavolo e notò che il suo calice era sparito, così come il suo piatto delle brioche.
    andò dal ministro e istintivamente gli porse un piccolo oggetto che aveva in tasca. era un piccolo cilindro dorato, chiuso da un tappo di sughero rosso.*

    Prenda ministro... è un dosatore di inchiostro... se intinge la punta della penna nell'inchiostro quì dentro, quello lo assorbirà e scriverà più a lungo...

    *Detto ciò scappò via.*

  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       

    *Alberto finì la sua Acquaviola e si alzò. Sembrava soddisfatto.
    Fece un paio di inchini e ringraziò, poi senza fretta si allontanò dal bancone raccogliendo il mantello.*

    Arrivederci Alberto

    *Salutò il Ministro quand'egli si stava allontanando. Ma proprio mentre diceva questo il ragazzo tornò indietro e gli porse un piccolo oggetto dorato, pareva un dosatore per inchiostro e Stefano non ne vedeva uno da tanto tempo. Aberto era stato molto gentile e glielo aveva regalato, e lui sorrise per ringraziarlo.*

    Davvero un bel pensiero che gentile!

    *Disse il Ministro salutandolo con la mano mentre egli si allontanava*



    @Alberto_Aimo, complimenti bella ruolata <3
    Sei davvero migliorato moltissimo dall'inizio ;)
    PS: ricordati di usare la chiocciola davanti al nome della persona con cui interagisci per citarlo e fargli ricevere una notifica Smile Bacioni a presto Smile