Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Jack_Temptation

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 257
       
       

    *Jack era da pochi giorni tornato dalla sua vacanza in Australia.
    I suoi avevano deciso di evadere per un periodo di tempo molto prolungato, e avevano trascinato il loro unico figlio con loro.
    Nonostante i suoi non sospettassero niente, Jack non era stupido, e aveva capito che la loro improvvisa fuga era stata dovuta per via del Ministero, che aveva iniziato a fare delle sguainate ricerche nella loro tenuta privata.
    Ma non era riuscito a capirci di più.
    Che fossero mangiamorte?
    Non aveva escluso questa opzione.
    Certo, gli sarebbe dispiaciuto, ma non avrebbe potuto farci niente in tal caso.
    Per fortuna aveva Hogwarts, e per fortuna aveva i suoi amici.
    Aveva sentito che Lalla era a scuola, e così non aveva esitato un momento di più: voleva vederla.
    Non gli importava se fosse stato male, ma aveva bisogno di stare con lei, di vedere i suoi occhi.
    Le aveva mandato un gufo, e sperava con tutto il cuore che fosse giunto a destinazione.
    Jack entrò in Sala Grande, si poteva percepire l'aria natalizia...e...ah, quanto gli era mancato quel vociare fragoroso, e tutte le divise colorate che si aggiravano velocemente intorno a lui.
    Si sedette sulla panca dei Corvonero, e attese con pazienza.*



    Kylesa_Mueller


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    *Charlotte aveva appena inizato a magiare quello che era apparso sulla lunga tavola dei serpeverde quando sentì arrivare alle sue spalle Frances_Rosier,*

    fiao! fene fu??
    *le disse con la bocca piena di quella squisita pietanza*



    *poi notò un serpino del primo anno,come Frances, che si dirigeva al tavolo dei corvonero..*

    oggi si che è una strana giornata..

    *Pensò*

  • Kylesa_Mueller

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1458
       
       

    *Un appuntamento.
    Un appuntamento il secondo giorno dopo il suo ritorno.
    Era stato proprio il gufo arrivatale la mattina stessa ad insospettirla. Non aveva ancora deciso di aprire il biglietto. Non sapeva nemmeno per quale motivo.
    Ma, un attimo di esitazione dopo, aveva spezzato la suspence.

    Jack voleva vederla; lo stesso Jack a cui aveva spezzato il cuore. Lo stesso Jack che un tempo le interessava, ma forse non troppo.
    Lo stesso Jack a cui aveva dato un posto nel suo negozio a sua insaputa.

    Non esitò oltre. Sapeva di averlo fatto aspettare già abbastanza.
    Indossò i primi indumenti che trovò nell'armadio. Un jeans con coordinato di giacca ed una canotta bianca, poco adatta al tipo di temperatura di quella stagione.
    Sorrise, vedendosi molto più scollata del solito. Fortunatamente il castello era un luogo abbastanza caldo tanto da poter restare anche in canotta, cosa che, comunque, per precauzione, Kyl non avrebbe fatto.
    E così si avviò verso la Sala Grande, curiosa anche di conoscere quali tipi di addobbi avessero scelto per quella grande stanza.

    Ricordava perfettamente la strada.
    Varcò la soglia della stanza e non mosse più un passo, effettivamente affascinata dai colori vivaci, rappresentanti le feste appena trascorse, feste che lei aveva condiviso con i suoi genitori e che poi l'avevano portata ad una grande decisione.
    Intravide Jack all'altro capo della stanza, accomodato tranquillamente al tavolo Corvonero, beffeggiando i volti ansiosi e irati degli altri Corvi.
    Sapeva che non l'aveva vista. Sapeva anche che per lui non sarebbe stato facile.
    Ma, in quel momento, capì che quell'incontro doveva accadere, in un modo o nell'altro, e quello era il momento giusto, indubbiamente.
    Si avvicinò a lui. Gli occhi azzurri squadravano il Serpeverde, prestando attenzione al biondo ramato dei suoi capelli e al volto ancora giovane.
    Sorrise improvvisamente quando gli fu vicina.*

    Ciao, Jack.



    Jack_Temptation,


  • Jack_Temptation

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 257
       
       

    *Jack si voltava in continuazione, per coprire con lo sguardo quanto più riusciva della Sala Grande.
    All'improvviso la vide.
    Lei lo raggiunse, con la sua solita eleganza, neanche fosse parente di una Veela.*

    Ciao, Jack.

    *Da vero gentiluomo, il serpino si alzò in piedi.
    Era teso, e l'agitazione stava prendendo il sopravvento.
    La guardò negli occhi per qualche attimo, non riusciva a trovare le parole.
    Quali erano quelle giuste?
    Poi si rese conto di quanto dovesse risultare ridicolo, scosse la testa e sorrise, sicuro di sè.*

    Ciao Kyl.

    *Ecco, quello era lui.
    Felice di essere tornato in sè stesso.*

    Allora, come stai?
    E' un po' che non ci si vede...


    *In effetti Kyl aveva un aspetto più maturo.
    E anche lui si sentiva cresciuto.
    Aveva deciso di tenere i capelli biondi.
    Era un mutaforma, e poteva decidere lui che sembianze assumere.
    Ebbene, quella era diventata la sua vera identità.
    Il caldo lo sentiva sempre allo stesso modo.
    Infatti indossava una maglietta a maniche corte e un paio di bermuda.
    Rimase in piedi di fronte a lei, in attesa di una risposta.*

    Kylesa_Mueller


  • Salazar_Serpenera

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 262
       
       

    *Salazar era appena stato nell'ufficio della professoressa di trasfigurazione per vedere finalmente il suo elaborato,non era andato molto bene però era stato il suo primo compito, pensò il serpino, e si stava dirigendo in Sala Grande per gustare un delizioso pasto, visto che a pranzo aveva mangiucchiato solo qualche chocorana. Scesa l'ultima rampa di scale si diresse verso il portone della grossa sala*



    *spalancatesi le porte, Salazar fu invaso, quasi schiaffeggiato, dall'ottimo odore di cibo, ancora caldo.*



    *Scrutò da lontano, alla tavolata della sua casata, qualche posto libero. In realtà ce ne erano molti di posti liberi visto che seduti stavano un paio di ragazzi, forse del quarto, pensò Salazar, e una del terzo, la stessa ragazza che la sera prima aveva attaccato lui e Mintaka. Decise di sedersi vicino a lei, con la speranza di chiarire e appena accomodatosi il suo piatto si riempì di costolette d'agnello fumanti.*

    Quasi non se ne accorse il serpino dato che aveva visto, al tavolo dei serpeverde la sua amicaMintaka_Poulie, e un'altra ragazza che aveva conosciuto il primo giorno ad Hogwarts Elbeth_Queen, e vide che le due streghe stavano parlando, ma tentò lo stesso di salutarle entrambe. Quindi si schiarì la voce ed urlando disse....!!!!*

    CIAO MINTAKA, CIAO ELBETH!!!!!

  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    *Charlotte non ne poteva più di mangiare tutte quelle cose deliziose ma non poteva resistere al tiramisù che le era apparso davanti*



    ooh! gli elfi nelle cucine sanno proprio cosa piace agli studenti!

    *pensò.
    poi notò un serpino del primo anno, precisamente Salazar_Serpenera, che aveva conusciuto precedentemente in riva al lago, sedersi vicino a lei*

    CIAO MINTAKA, CIAO ELBETH!!!!!

    *urlò il ragazzo*

    Calmo piccolo serpino! ti potevano sentire anche se non urlavi..

    *Gli disse Charlotte dolcemente e gentilmente.
    Con i compagni serpeverde aveva, e avrebbe sempre avuto un atteggiameto gentile..
    tranne qualche giorno prima che era un po' irritata e se l' era presa con i primi che le erano capitati a tiro, il serpino e una sua amica*

  • Mintaka_Poulie

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 311
       
       

    *Proprio nel momento in cui Mintaka finì di parlare, dal tavolo dei Serpeverde sentì gridare*

    CIAO MINTAKA, CIAO ELBETH!!!!!

    *era Salazar_Serpenera, il ragazzino che Mintaka aveva conosciuto da poco, subito ricambiò il saluto con un cenno ed un sorriso, nonostante fosse serpeverde e non totalmente privo di pregiudizi nei confronti dei Tassorosso e dei nati babbani, nei suoi confronti si era dimostrato disponibile, anzi gentile. Il fatto che avesse un lato oscuro non la tranquillizzava totalmente, ma sapeva che tra lei e Salazar poteva nascere un'amicizia, e magari lei avrebbe provato a fargli cambiare idea su molte cose.*

    "Certo se frequenta compagnie non molto raccomandabili , non so se mi riuscirà facile"

    *Pensò accigliata, vedendo che al suo fianco era seduta la ragazza che, in precedenza, aveva gridato contro loro due in riva al lago. Sapeva che i Serpeverde, come in tutte le casate, difficilmente si era ostili verso un compagno di casata; ma sapeva anche che quella ragazza non poteva provare alcun riguardo nei confronti di Mintaka.
    Chissà cosa ne avrebbe pensato Elbeth del suo incontro con Salazar e le altre due ragazze di Serpeverde.
    Non amava giudicare all'apparenza, e odiava il fatto che i colori delle loro cravatte portassero con loro mille pregiudizi, ma odiava anche essere offesa o magari attaccata solo perché era Tassorosso o figlia di due non maghi.
    Posò i libri nella borsa e prese in mano una forchetta, aspettava che Elbeth rispondesse, ma intanto non la guardava, e il senso di rabbia per la sera sulla riva del lago prese forma, quella notte non avrebbe voluto scappare con Salazar, che probabilmente voleva solo proteggerla, avrebbe dovuto affrontarle, strinse la forchetta e in attesa di un accenno di Elbeth il tempo sembrava dilatarsi.*

    Elbeth_Queen,


  • Salazar_Serpenera

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 262
       
       

    Calmo piccolo serpino! ti potevano sentire anche se non urlavi..

    *Gli disse Charlotte dolcemente e gentilmente.
    Con i compagni serpeverde aveva, e avrebbe sempre avuto un atteggiameto gentile..
    tranne qualche giorno prima che era un po' irritata e se l' era presa con i primi che le erano capitati a tiro, il serpino e una sua amica*

    *Salazar dopo aver urlato per salutare Mintaka ed Elbeth e quindi aver attirato su di se tutta l'attenzione degli studenti e dei professori che si trovavano nella Sala Grande, rivolse il suo sguardo aCharlotte_Mills, e subito si scusò per ciò che aveva fatto

    scusami tanto Charlotte, pensavo non mi sentissero!!!!! Dimentico sempre che qui tutto rimbomba...ahahahahahah

    *Salazar notò che la serpina era stranamente dolce e gentile, anche se erano della stessa casata, il maghetto, avrebbe ritenuto più normale che Charlotte, visto il suo carattere, avesse risposto in maniera un pò più acida e sarcastica con una "lieve" nota di offesa nei riguradi delle Tassorosso, e invece no!!! Gentile come non mai forse, pensò Salazar, l'altra sera, quando furono attaccati lui e Mintaka_Poulie,, Charlotte aveva avuto semplicemente una brutta giornata e voleva solo sfogarsi?!?!....mah*

    Allora *disse Salazar a Charlotte* com'è andata la giornata?

  • Kylesa_Mueller

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 8
    Galeoni: 1458
       
       

    Ciao Kyl.

    *Ed il sorriso che aveva in serbo per lui prima ancora di arrivare, si ampliò ancor più all'udire la sua voce.
    Qualcuno avrebbe potuto benissimo constatare quanto poco fosse durata la loro relazione. Forse per mancanza di interessa da parte sua, o semplicemente per un suo errore. Ma, in quel momento, Kyl non riusciva a pensare a quello.
    Anzi, ricordava tutti i bei momenti che aveva trascorso con lui e a come l'aveva corteggiata. Jack era tutto ciò che avrebbe mai potuto desiderare, il motivo per cui aveva sempre allontanato tipi come Roxas.

    Erano una di fronte all'altra. Jack si era improvvisamente alzato in piedi quando l'aveva vista.
    Nessuno si era mai comportato in quel modo con lei.
    Ed in quel momento si sentiva tornata un po' ragazzina, con le guance calde ed il sorriso ebete sul volto.
    Evitò di pensarci, lieta di potersi sentire ancora in quel modo dopo tutto ciò che era accaduto.*

    Allora, come stai?
    E' un po' che non ci si vede...


    *Mosse il capo in segno di assenso, ancora sorridendo.
    Prese ad accomodarsi dove prima era seduto Jack.
    Lo guardò dal basso, sorridente. La mano pallida che faceva segno al ragazzo di accomodarsi accanto a lei.*

    Sono stata un po' in giro: prima Parigi, poi Londra, ed infine Monaco, dalla famiglia.
    Ma posso dire di stare veramente bene, ora che sono qui.


    *Era sincera, in quel momento.
    Hogwarts le era mancata, ed anche tanto. Ed anche Jack le era mancato, in fin dei conti.
    In quel momento pensò a come avrebbe potuto ricucire il loro rapporto originale. E capì che, se ne era veramente intenzionata, avrebbe dovuto fare qualcosa di particolare, originale e inaspettato.*

    Mi fa davvero piacere vederti.
    Devo ammettere che mi sei mancato.. e non poco.


    *Ammise, ancora con sincerità.
    Un sorriso imbarazzato in sua direzione, gli occhi azzurri sul volto del ragazzo, una mano che giocherellava con una ciocca di capelli biondi.*

    Jack_Temptation,


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    Allora
    com'è andata la giornata?
    *disse Salazar_Serpenera, a Charlotte*

    Beh.. visto che è tempo di vancanze natalizie, e noi siamo rimasti in pochi qui, a scuola direi.. un po' solitaria.
    non sapevo cosa fare e allora per fare qualcosa ho esplorato in giro in cerca di qualcosa di nuovo ma niente...


    *disse al serpino che stava mangiando le costolette d'agnello apparse davanti a lui*

    tu invece? come è andata la giornata??

    *chiese al giovane serpeverde*

  • Elbeth_Queen

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 856
        Elbeth_Queen
    Tassorosso
       
       

    *Stava per assaggiare l'ottima zuppa che le avevano appena servito, quando un urlo bloccò il suo cucchiaio a mezz'aria!*

    CIAO MINTAKA, CIAO ELBETH!!!

    *E mentre dal cucchiaio la zuppa colava nuovamente nella scodella, Elbeth con l'altra manina salutò Salazar_Serpenera da lontano. L'urlo era stato potente, gran parte della Sala Grande si era girata verso i loro tavoli, ridacchiando e sogghignando.*

    Discreto il tuo amico, non si fa notare per nulla!!!

    *Sussurrò ancora basita alla sua amica Mintaka_Poulie. Non amava essere al centro dell'attenzione, soprattutto in quel modo, ed avrebbe scommesso la stessa cosa per Mintaka!*

    Strano Serpeverde... so che ti ha aiutato stanotte...

    *Hogwarts era una piccola comunità e le voci giravano in fretta, almeno tra gli studenti.*

    Iniziano a diventare veramente monotone queste piccole serpi!

    *E con un'occhiata perspicace, fissò l'amica, prima di assaggiare finalmente l'ottima zuppa di funghi.*

    Era quella, no?

    *E con un lieve cenno del capo, indicò la piccola Serpeverde accanto a Salazar. Le pareva si chiamasse Charlotte_Mills, o qualcosa del genere, e le sembrava anche che avesse già dato fastidio a qualche altro della sua Casa.
    La domanda era retorica: sapeva benissimo chi era stato, nonostante Mintaka non le avesse ancora raccontato nulla.
    Lo sguardo di Elbeth era grave, mentre continuava a sorbire la sua zuppa.
    Poi, improvvisamente, un mezzo sorriso le increspò le labbra.*

    Sai cara, improvvisamente mi è venuta voglia di mangiare nella nostra Sala comune. Questo posto inizia ad essere frequentato da brutta gente e non ho voglia di rovinarmi l'appetito oggi!

    *Elegantemente si alzò e prese con sè il piatto, dopo essersi premurata di riempirlo nuovamente con la zuppa calda.*

    A tra poco...

    *E strizzò l'occhio a Mintaka, in segno d'intesa prima di incamminarsi lungo il corridoio della Sala, non particolarmente affollata. Erano rimasti in pochi per le vacanze di Natale, ma il fascino di quel luogo, se possibile, era aumentato.
    Elbeth si perse ad ammirare le mille piccole luci che illuminavano la sala nel pallido riflesso lunare.
    Ancora con il naso per aria, inciampò in una mattonella un pò sconnessa, mentre passava accanto al tavolo dei Serpeverde.
    Tutto accadde in un attimo.
    Vide, come al rallentatore, il piatto che le sfuggiva di mano e la zuppa ondeggiare paurosamente, prima di finire sul capo della giovane Serpeverde, che era intenta a parlare con Salazar.
    Elbeth sgranò gli occhi per la sorpresa, ma, nello stesso tempo, non riusciva a trattenere le risa.
    La zuppa colava dai capelli alle spalle della ragazza.*

    Peccato...

    *sussurrò*

    .... la zuppa era buona!!!

    *Poi accorgendosi di Salazar accanto alla ragazza, premurosamente gli chiese*

    Spero di non averti schizzato Sal!

  • Jack_Temptation

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 257
       
       

    *Kyl si sedette dove poco prima era seduto lui, e Jack le si sedette in parte.
    Lei gli sorrise, e prese a parlare:*

    Sono stata un po' in giro: prima Parigi, poi Londra, ed infine Monaco, dalla famiglia.
    Ma posso dire di stare veramente bene, ora che sono qui.


    *Ci fu un momento di silenzio, in cui si guardarono e basta.
    Non serviva parlare sempre, era una delle cose che preferiva quando stava con lei.*

    Mi fa davvero piacere vederti.
    Devo ammettere che mi sei mancato.. e non poco.


    *Jack sospirò e poi rise.
    Certo gli era mancata Kyl, ma aveva passato anche il momento in cui la odiava.
    Si era ripromesso che gliel'avrebbe fatta pagare, ma adesso che ce l'aveva di fronte non avrebbe mai potuto, era lì, in carne e ossa, e forse non avrebbe più tormentato i suoi sogni.*

    Anche tu mi sei mancata.

    *Fu l'unica cosa che riuscì a dire Jack.*

    Vogliamo riprovarci?

    *Chiese tornando serio.*

    Ma stavolta non voglio che finisca all'improvviso, senza un esatto motivo.
    Devi almeno promettermi che se deciderai di stroncare la relazione, mi dovrai dare una valida motivazione.
    Credo di meritarmela.


    *Gli sembrava di star dettando delle regole, ma il modo in cui era andata a finire la prima volta, lo costringeva a comportarsi così.*

    Kylesa_Mueller


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 274294
       
       

    *Charlotte stava chiacchierando con Salazar_Serpenera, quando una ragazza che non conosceva della casa tassorosso si alzò, inciampò e la zuppa che portava con se le cadde sui capelli*

    è un piacere anche mio averti conosciuta piccola tassorosso!!

    *disse Charlotte con tono sarcastico mentre guardava con sguardo malefico la tassorosso*



    Peccato...
    ... la zuppa era buona!!!

    *le disse la tassorosso*

    sai anche questo succo d' uva è molto buono..

    *disse prendendo in mano il bicchiere che aveva davanti a se con dentro la dolce bevanda*

    ma per tua fortuna non sono così impacciata come te, come voi tassorosso..
    almeno.. io non mi distraggo a guardare il riflesso della luna

    *le disse Charlotte*

    ti va bene che oggi non sono irritata e che sono di buon umore se no potevo trattarti come ho fatto l' altra sera con la tua amichetta!

    *affermò charlotte pulendosi e asciugandosi i capelli con un semplice incantesimo e trasformandoli*

    è molto utile essere un mutaforma..

    *disse, guardando la responsabile di quel disastro*

  • Elbeth_Queen

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 856
        Elbeth_Queen
    Tassorosso
       
       

    *Elbeth si stampò un sorriso di circostanza sulle labbra, poi, alzò gli occhi al cielo, senza ascoltare una parola.*

    Mi è sembrato di sentire un sibilo...

    *Momorò, sussurrando a se stessa. Si guardò intorno, a cercare da dove provenisse, senza trovare nulla.*

    Mah!

    *Scrollò le spalle e fece un gesto con la mano, come a scacciare un pensiero molesto o fastidioso.*

    Mi sarò sbagliata!

  • Mintaka_Poulie

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 311
       
       

    *Mintaka era ancora intenta a guardare il piatto che aveva di fronte quando Elbeth parlò*

    Discreto il tuo amico, non si fa notare per nulla!!!
    Strano Serpeverde... so che ti ha aiutato stanotte...


    *Poteva quindi risparmiarsi di raccontarlo, evidentemente le voci al castello si smaterializzavano di orecchio in orecchio*

    Si è così, è un tipo particolare e ambiguo, ma si è messo dalla mia parte, e non me lo sarei aspettato. è stato gentile.

    *Disse con tono confuso, senza dare altre spiegazioni.*

    Iniziano a diventare veramente monotone queste piccole serpi! Era quella, no?

    *Elbeth aveva accennato alla ragazza seduta accanto a Salazar, Mintaka la guardò, come faceva a saperlo? Nel frattempo l'amica, con uno sguardo eloquente, continuava a mangiare e Mintaka la fissava, chiedendosi cosa avrebbe fatto da un momento all'altro, D'improvviso Elbeth sorrise e, senza alcun preavviso le disse*

    Sai cara, improvvisamente mi è venuta voglia di mangiare nella nostra Sala comune. Questo posto inizia ad essere frequentato da brutta gente e non ho voglia di rovinarmi l'appetito oggi!
    A tra poco..


    *Le strizzò l'occhio e si avviò verso l'uscita, Mintaka in un primo momento rimase a bocca aperta, ma di rimando le sorrise, convinta che le avrebbe offerto un qualche spettacolo. La seguì con lo sguardo. Facendo finta di essere distratta, l'amica fece cadere la zuppa sul viso della serpeverde seduta accanto a Salazar*

    è un piacere anche mio averti conosciuta piccola tassorosso!!

    *Riuscì a dire la serpe sporca di zuppa e Mintaka non riuscì a trattenersi dal ridere, una risata assai sonora, e non si preoccupò di essere indiscreta, anzi.*

    Peccato...
    ... la zuppa era buona!!!


    *Un'altra risata sonora, questa volta più acuta. Una vena di affetto nei confronti di Elbeth attraversò Mintaka, aveva cercato di vendicarsi per lei, e l'aveva fatto in modo divertente, era una sfida e Mintaka sperò che la ragazza accogliesse l'affronto da vera Serpeverde , in modo tale da continuare lo spettacolo.*

    sai anche questo succo d' uva è molto buono..
    ma per tua fortuna non sono così impacciata come te, come voi tassorosso..
    almeno.. io non mi distraggo a guardare il riflesso della luna
    ti va bene che oggi non sono irritata e che sono di buon umore se no potevo trattarti come ho fatto l' altra sera con la tua amichetta!
    è molto utile essere un mutaforma..


    *Mentre Elbeth faceva finta di non ascoltarla, una scena assai più divertente di quella precedente, Mintaka smise di ridere, ancora una frecciatina nei suoi confronti, serrò la mascella e mise la mano nella veste, impugnando la bacchetta senza farsi vedere*

    "Questa volta non glie la lascio passare"


    *Pensò e un sorriso un beffardo le comparve sul volto*


    Elbeth_Queen, Charlotte_Mills, Salazar_Serpenera,



Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo