Hogwarts - Dintorni
Hogwarts - Dintorni


  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    *Dopo un pomeriggio in Biblioteca a fare i compiti di Artimanzia, Quenya e Azzurra_Luce decisero di rilassarsi un po' nel giardino del Castello. Il Sole stava tramontando, ma faceva ancora abbastanza caldo da non dover indossare la giacca più pesante. Nei dintorni c'era un'atmosfera tranquilla, qualche gruppo di studenti aveva avuto la loro stessa idea, ma non ce n'erano molti. Le due ragazze scelsero un punto a loro congeniale e si distesero sull'erba. Quenya respirò forte l'aria fresca e disse*

    Aaah, ci voleva proprio.

    *Si mise ad osservare il cielo sovrastante: le sfumature rosa, gialle e rosse del tramonto rendevano il momento più magico di quello che fosse già. Esclamò*

    Ehi, Azzu, guarda quelle nuvole! Quella a destra sembra un enorme passerotto mentre spicca il volo, mentre quella a sinistra sembra un Cercatore sulla sua scopa! A te cosa sembrano?



    *Le chiese. A Quenya piaceva giocare con le forme delle nuvole, lo faceva sempre da piccola e le donava una certa serenità.*

  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    *Azzurra Quenya_Faraway si misero a guardare le nuvole, cercando di veder in loro una forma.*

    Mmm... Quella lì mi sembra un cane!



    Quella la a destra invece sembra un cuore! E quella là invece sembra... O mio Dio, sembra mio cugino Matteo! Beh, potrebbe sembrare una qualsiasi persona... Non trovi?

    *le disse, indicando la nuvola a forma di volto*



    Ultima modifica di Azzurra_Mclean oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    Ah ah ah! Già! E' buffo che una persona assomigli ad una nuvola!

    *Rispose tra una risata e l'altra. Le due ragazze continuarono a giocare a trovare delle somiglianze tra le nuvole e gli oggetti o le persone reali, fino a quando non fu quasi ora di cena. La Grifa cercò di fissare bene nella memoria quel momento perché non gliene sarebbero capitati molti altri; le cose più belle della vita erano quelle più semplici. Scrutò le sfumature del cielo che lentamente mutavano con lo scorrere delle ore. Voleva sapere di più sulla sua amica. Si fece seria per un momento, si voltò verso Azzurra_Luce e le disse*

    Raccontami un po' di te. Quali sono le tue passioni e i tuoi sogni? Cosa ti piace fare o chi vorresti diventare?

    Ps: ricordati che siamo nel tramonto :-*


  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    Raccontami un po' di te. Quali sono le tue passioni e i tuoi sogni? Cosa ti piace fare o chi vorresti diventare?

    *le chiese Quenya_Faraway*

    Le mie passioni? Mmm... Beh, la mia materia preferita in assoluto è Erbologia! Mi piace stare con le piante. Sogni? Non so ancora quello che voglio diventare... Auror sembra una cosa bellissima, strano detto da me, ma ci vogliono voti bellissimi... Pensa se mio padre mi sentisse dire che è bella la carriera di Auror... Ma tanto è morto, che me ne frega...

    *Azzu era riuscita ad inserire la storia della sua famiglia anche lì, adorava vedere la faccia della gente a cui la raccontava*

  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    *Quenya abbassò lo sguardo a quelle parole dure. Tutti conoscevano la storia di Azzurra_Luce. Suo padre era stato un Mangiamorte e ciò era da biasimare, ma lei era così dolce che non si sarebbe mai potuto pensare che fosse figlia di una persona che era passata dal lato oscuro. Si prese qualche secondo per scegliere attentamente le parole da dire in un momento così delicato, non voleva in alcun modo che la sua nuova amica si sentisse inferiore agli altri. Decise di non toccare l'argomento "padre" per paura di ferire suoi sentimenti, così provò a dire*

    Sono sicura che saresti un'ottima Auror.

    *Provò a diffonderle un sorriso rassicurante. Le mise una mano sulla spalla e sperò di averle fatto capire che, in qualsiasi momento, sarebbe stata con lei se avesse avuto voglia di sfogarsi.*

  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    Sono sicura che saresti un'ottima Auror.

    *le disse Quenya_Faraway con dolcezza. Azzu sorrise*

    A molti faccio compassione. Li capisco, ma sono un po' esagerati. Mio padre era un Mangiamorte, è morto stecchito, ma io non ci sto male. Non l'ho mai conosciuto, e quello che ha fatto, anche se per una buona causa -che secondo lui era buona, io non sarei d'accordo - non doveva farlo. Ma ora è morto, e quindi non c'è da preoccuparsi.

  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    *Azzurra_Luce parlò con tranquillità di suo padre e Quenya provò un forte affetto per lei. Era una ragazza davvero forte.*

    Ma adesso tu sei qui, ad Hogwarts, per combattere il male. E questo è ciò che conta.

    *Le sorrise, teneramente.*

  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    Ma adesso tu sei qui, ad Hogwarts, per combattere il male. E questo è ciò che conta.

    *le disse Quenya_Faraway con dolcezza*

    Ho sempre parlato di me, adesso dimmi un po' di te! Sono curiosa.

    *le disse Azzurra, con un sorriso*

  • Quenya_Faraway

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 5
    Galeoni: 1260
       
       

    Beh non c'è molto da dire di me... Sono grata a tutti gli dei e a tutti gli esseri magici di questo mondo di essere una strega; non sopportavo la mia vita da babbana. I miei genitori non capiscono la mia natura, ma me ne sono fatta una ragione. Adesso sono felice.

    *Le rispose con aria di intesa. Sembrava che entrambe avessero avuto un passato difficile, e forse era proprio quella caratteristica a renderle così speciali. Il sole era quasi tramontato, a quel punto. Lo stomaco di Quenya emise un leggero brontolio.*

    Ehi Azzu, credo che sia meglio rientrare. Chissà cosa ci sarà per cena!

    *Detto questo, si alzò dal prato e tese la mano verso l'amica Azzurra_Luce per aiutarla ad alzarsi.]

  • Azzurra_Mclean

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 3
    Galeoni: 94
       
       

    Ehi Azzu, credo che sia meglio rientrare. Chissà cosa ci sarà per cena!

    *disse infine Quenya_Faraway*

    Hai ragione, muoio di fame!

    *disse, facendosi aiutare ad alzarsi dalla Grifa. Il tramonto tingeva i visi delle due amiche di un color aranciato, e faceva splendere i capelli blu mare di Azzu, mentre il vento le accarezzava il viso, passando per il portone*

    [FINE RUOLATA]

  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Uscì dalle grandi porte di quercia del castello e si ritrovò nel giardino del grande parco. Il sole era alto in cielo e soffiava un bel venticello caldo, che le scompigliava i lunghi capelli pieni di riflessi rossi e ramati. I suoi occhi verdi si illuminarono in un sorriso dolce e sincero. Si diresse verso il giardino con passo sognante e sicuro, quasi saltellante. Quel posto era meraviglioso, davvero. Aveva trovato delle persone fantastiche e li tutto era... magico! Si sentiva veramente a Casa, accettata e voluta.. era così bello sentirsi così!*

  • Daiana_Miller

    Tassorosso Certificato

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 8
    Galeoni: 8594
        Daiana_Miller
    Tassorosso Certificato
       
       

    *Era tempo che Daiana non tornava al Castello, ma soprattutto che non passava un po' di tempo in quel fantastico giardino che Hogwarts aveva: alberi frondosi sotto cui trascorrere interi pomeriggi a leggere, scrivere o semplicemente sognare, come dopotutto faceva ai tempi della scuola, da sola o con i suoi amici più cari; due mirabili laghetti sul cui bordo numero uccellini si posano a bere, cinguettando allegramente, facendoti quasi sentire come Aurora o Biancaneve, principesse di quelle storie babbane che il suo papà le leggeva; fiori ovunque che emanano profumi incantevoli, inebrianti; soffice erba su cui poter togliere le scarpe da sentirla delicata sotto i piedi nudi, per tornare a quei tempi in cui era bambina … una marea di ricordi tornò nella testa di Daiana, solo avendo posato un piede all’interno del giardino.

    I suoi capelli brillarono al vento e vennero mossi da una leggera brezza, così la giovane alzò leggermente la testa, chiuse gli occhi e si lasciò trasportare da quell’arietta, che l’avvolse in un secondo facendola tornare a vecchi ricordi…*





    Laura_Balzarotti, Abraxas_Yaxley, Cosetto_Silverwing, Sibilla_Strangedreams, Shana_Sakai,




    Ultima modifica di Daiana_Miller oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Laura_Alderbow

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1439
       
       

    *Fissava sbalordita i suoi ultimi due compiti, che stringeva nelle mani ancora tremanti per quello che i suoi occhi vi leggevano. Ce l'aveva fatta... i suoi mille sforzi erano finalmente stati ripagati nel modo giusto... ancora tremava, felice ed eccitata. Non ci stava capendo più niente, da quanto era incredibilmente felice. Si sentiva lo stomaco sottosopra, come se stesse sorvolando a testa in giù il Lago Nero. Sapeva che Divinazione e Cura delle Creature Magiche erano tra le materie che amava di più, e quelli che erano i primi compiti che consegnava ne erano la prova. Due Eccezionale, i migliori compiti consegnati... guardò fuori dalla finestra del suo Dormitorio con un sorriso enorme esteso anche agli occhi, luminosi e grandi, le guance rosse e piene di un bel sorriso. Si alzò, posando i compiti sul letto, e corse fuori, nel castello. Proseguì fino all'ingresso, aprì le grandi porte di quercia e si fiondò nel grande Parco esterno. Era talmente felice che non riusciva a stare ferma, doveva correre, saltare, urlare e cantare. Corse fino al suo albero preferito e si tolse le scarpe e le calze, cominciò a correre a piedi nudi nell'erba, a fare capriole e saltellare. Era così felice. Il suo progetto di sorridere sempre, per migliorare la sua vita e la vita di tutti all'interno del castello, ora sarebbe stata un po più facile... aveva così tanta gioia da donare agli altri, che sperò che chi la vedesse non pensasse che fosse pazza, ma che si unisse al suo divertimento e alla sua sonora risata. Canticchiava, urlava, saltava, per tutto il giardino. Il sole sembrava sorridere insieme a lei, insieme al vento che le muoveva i lunghi capelli mossi e sciolti che ballavano da ogni parte. Fece un'ultima capriola e poi si distese a pancia in su, braccia e gambe larghe, e un grande sorriso, sul prato verde, mentre ispirava grandi boccate d'aria fresca, riprendendo fiato. La pancia si muoveva su e giù, mentre prendeva grandi respiri, ma ancora continuava a ridere. Chiuse gli occhi e tirò le labbra in un bel sorriso, formando le solite fossette a lato della bocca. Si sentiva bene!!!*