Da un primo sguardo possiamo affermare che, finalmente, Julian (personaggio interpretato da T. Felton) ha il suo primo rapporto ravvicinato con un metaumano.
Dalle precedenti puntate sappiamo che Julian proviene da una antica famiglia inglese di nobili origini (..Notato qualcosa di famigliare!?) che ha lasciato l'agiatezza di quella vita per intraprendere la carriera di scienziato.
Abbiamo visto anche alcuni avvicinamenti al collega Barry Allen alias The Flash
In questo episodio intitolato "Killer Frost", l'ex Serpeverde, per sua fortuna o sfortuna si vede costretto a interagire con quelle persone che, ogni giorno al lavoro, da la caccia come Analista Forense.


E' così che è costretto a lavorare per la cattiva di turno che, poi così cattiva non è, fino a quando non viene messo KO proprio dal protagonista della serie tv: Flash, l'uomo più veloce al mondo.


Julian però non si dimostra essere una bella persona, anzi, proprio per fare un favore al collega chiede qualcosa in cambio: le sue dimissioni dal dipartimento di Polizia di Central City.
Nell'ultimo minuto però scopriamo qualcosa di nuovo e sconvolgente: Julian è coinvolto con il super cattivone di turno? Sembra proprio di si infatti viene proprio detto "Diventa di nuovo mio servitore" e si scopre che il Dottor Alchemy (per chi non segue la serie si tratta di un uomo mascherato di cui non si conosce l'identità in grado di dare poteri a persone che, in una vita parallela, li possedeva) è proprio lui.
Un finale un po' scontato, forse qualcuno sperava in un colpo di scena e invece.. ma sicuramente ci sarà molto altro da rivelare della sua storia.
Parallelismi con il mondo potteriano ce ne sono moltissimi. Il super cattivone, Savitar il dio indù del movimento, può essere visto come Colui-Che-Non-Deve-Essere-Nominato e Julian come Draco Malfoy "versione" Mangiamorte.

 

Ecco qui alcune still della puntata.