Pottermore condivide i dettagli sul nuovo documentario BBC di Harry Potter: A History of Magic

In proposito di “History of Magic” su BBC Two, Pottermore ha intervistato il produttore/regista Jude Ho e l’assistente di produzione Alice Rhodes  sul documentario. Definendo in particolar modo maggiori dettagli  su quali apparizioni ci saranno nel programma!

Il documentario di un'ora, va dietro le quinte della mostra e incontra alcune persone del mondo reale che si occupano di magia ogni giorno - dallo staff del Museo della Stregoneria e La magia in Boscastle ai veri e propri creatori di bacchette. L'idea di realizzare un programma sulla mostra di Harry Potter: "A History of Magic" proviene dal dipartimento Documentario della BBC, che si è avvicinato alla British Library e si è lasciato sorprendere dalla conoscenza e dall'entusiasmo dei curatori della Biblioteca. 

 

L'intervista...

Durante la propria visita, JK Rowling esplorerà gli archivi e gli oggetti esposti nella mostra attualmente in corso presso la British Library. Dando per scontato che la Rowling potesse essere anticipatamente a conoscenza di tutto ciò che viene esposto, avendo scritto per anni libri sul mondo magico di Harry Potter, vedremo dalla recente intervista con Jude, che non è  questo il caso:

“Sapevamo esattamente in anticipo quali oggetti le avremmo mostrato” rivela Jude. “Lei sinceramente non aveva visto niente.”

Vediamo anche cosa succede quando JK Rowling si è trovata faccia a faccia con alcune delle facce intriganti della mostra, che includono i disegni medievali di mandragole e l'enorme rotolo di Ripley, che risale al XVI secolo. 

"È stata un'esperienza straordinaria filmare con lei in biblioteca e vederla per la prima volta in modo reale, vero, per la prima volta!", dice Alice. "E ha detto che non riusciva a capire che i suoi oggetti venivano mostrati nella British Library. Non ci poteva credere. "

Perché, naturalmente, non tutti gli oggetti della collezione sono artefatti antichi - nel documentario, vediamo i disegni di JK Rowling e i manoscritti che vengono scartati con la stessa attenzione e reverenza di oggetti che hanno migliaia di anni. Anche se forse avevano bisogno di un po 'più di questa considerazione nelle loro vite precedenti ...

"Quando li guardi da vicino, hanno delle macchie di tè dappertutto e sono tutti accartocciati", ride Jude.

 

Nel documentario compaiono anche diversi volti noti degli attori dei film di Harry Potter:  David Thewlis, Evanna Lynch, Mark Williams, Warwick Davis e Miriam Margolyes, che hanno letto estratti dai libri: il programma è narrato da Imelda Staunton.

La mostra mira a comparare la storia della serie con quella della storia della magia nella vita reale e l’intervista con Pottermore con Jude esplora come esse hanno influenzato l’equilibrio tra i fan e la missione della British Library di educare.

 

"Non vogliamo alienare il pubblico, visto che così tante persone amano e adorano Harry Potter, ma non vogliamo nemmeno proteggere i fan", dice Jude. "Quindi è un atto di bilanciamento davvero importante per noi. Penso che molto dal modo in cui abbiamo scelto le letture che si combinavano molto forte con gli Lavorare al documentario è stata sicuramente un'esperienza intensa, Alice ride."Rileggo di nuovo i libri per questo progetto, questa è la cosa che mi ha colpito di più - l'ossessione che ho avuto di nuovo con quel mondo. E pensavo nell'universo di Potter più di quello reale! "