Il Peggior Natale del Principe





Prologo - 4 Maggio 1998

La scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts era ancora mutilata e ferita per la battaglia appena conclusa, ma il Signore Oscuro era sconfitto e ci sarebbe stato molto tempo per ricostruire, sistemare e rendere pi bello che mai il Castello. La priorit era dare una degna sepoltura ai tanti valorosi che si erano sacrificati per contrastare Lord Voldemort e i suoi seguaci; fra tutti un posto donore spettava allincompreso Severus Piton che fino allultimo aveva dissimulato le sue vere intenzioni, rivelando solo alla fine di essere il pi fidato sostenitore di Harry e il pi leale alleato di Silente. Proprio per questa ragione, la professoressa McGranitt aveva stabilito che, come il suo illustre predecessore, lultimo preside della Scuola fosse tumulato allinterno del perimetro di Hogwarts. Unaltra bara sarebbe sorta a imperitura memoria del coraggio e della generosit dimostrate da Piton. Per ragioni che erano ignote ai pi, inaspettatamente Harry Potter si offr di pronunciare lelogio funebre e, ovviamente, gli fu accordato tale privilegio infatti, chi avrebbe mai osato negare qualcosa al [i]prescelto, colui che aveva sconfitto Lord Voldemort?

Spinners End

*Mannaggia a me, forse non ho riflettuto quando mi sono offerto di scrivere lelogio funebre*
Rimuginava fra s il giovane Grifondoro entrando nella casa di Severus Piton a Spinners End. Si trov in un minuscolo soggiorno che dava lidea di una cella ovattata doscurit. I muri erano completamente ricoperti di libri, la maggior parte dei quali rilegati in pelle nera logorata dagli anni; un divano consunto, una vecchia poltrona e un tavolo traballante erano raggruppati nella pozza di luce proveniente da un lampadario a candele appeso al soffitto. Il posto aveva unaria di abbandono, evidentemente negli ultimi mesi il padrone di casa non vi aveva mai fatto ritorno.
*Uhm, se voglio cercare di conoscere meglio il vero Piton forse potrei trovare qualcosa fra i suoi libri, qui ce ne sono tantissimi. E ehm era peggio di Hermione, penso che neanche lei si ridurrebbe a mettere delle mensole anche sulle porte per aumentare lo spazio disponibile o forse lo farebbe, chi pu dirlo!*
Borbott avvicinandosi a uno scaffale ed estraendo la bacchetta per farsi luce.
Lumos!
Appena pronunci la formula puntando il catalizzatore energetico verso il muro, con un bang sonoro, una porta nascosta si apr rivelando una stretta scala.
E questo che diavolo ? Un passaggio segreto? Un nascondiglio? Interessante!
Esclam allungando la testa per vedere dove portasse la scala, ma era troppo lunga e buia per vedere il fondo.
Tocca scendere forse laggi scoprir i segreti di Piton e mi verr qualche idea decente per il discorso, il funerale sar domani ed io ho scritto solo una frasetta striminzita: Forse, come me, non tutti conoscevamo lintegrit morale, la nobilt danimo e labnegazione di Severus Piton.!
Facendosi luce con la bacchetta scese lentamente i gradini, che erano molto ripidi e resi scivolosi dallumidit; ovunque aleggiava un soffocante odore di muffa.
*Che schifo di posto, peggio del sotterraneo dove teneva le lezioni, l almeno non cera questo terribile tanfo*
Comment acido, era gi quasi pentito di essere sceso in esplorazione, ma subito si pent ripensando allultima volta che aveva visto vivo Piton, al suo estremo atto damore, alle rivelazioni del Pensatoio...
*Glielo devo, il minimo che posso fare!*
Si rimprover continuando la discesa con passo pi deciso e rinnovata determinazione.
Arrivato in fondo, si trov in una stanza piuttosto ampia e circolare: al centro un grande tavolo allestito come una fucina alchemica o il laboratorio di un pozionista, sulle pareti laterali vi erano ancora scaffali stracolmi di libri e strani oggetti che Harry non aveva mai visto prima mentre su quella centrale, proprio di fronte alla scala, cera un vecchio armadio, muffito e tarlato ovviamente.
*Forse non era il mostro che pensavo io, ma tutte le rotelle apposto non le aveva mica cio, non gli bastava insegnare pozioni in un sotterraneo tutto lanno, doveva anche lavorare a casa sua e in un posto simile, per giunta!
Esclam Harry guardandosi attorno allibito, lanci solo una rapida ovviata ai libri, ne aveva visti gi troppi, si avvicin al tavolo e tocc alcuni strumenti che vi erano appoggiati.
Anche se dalle pozioni si potesse intuire la personalit di un mago, io certo non sono in grado di farlo sono sempre stato una schiappa in questa materia e lunico anno che me la sono cavata alla grande stato solo merito del manuale chiosato da Piton, da cui ho attinto spudoratamente informazioni e trucchi
Mormor scuotendo il capo e rimettendo gli strumenti esattamente dove li aveva trovati, quindi, si diresse allarmadio che pareva pi promettente. Cerc di aprirlo girando la chiave ma lanta non si mosse, allora tent con la formula Alohomora ma nulla; evidentemente era protetto da qualche incantesimo particolare.
*Beh, se lha stregato, dentro dovr pur esserci qualcosa dinteressante*
Continu ad armeggiare con la bacchetta per un po provando tutti gli incantesimi che gli venivano in mente, ma non ottenne alcun risultato. Era quasi deciso ad arrendersi, quando gli venne si ricord una strana filastrocca che aveva letto lanno prima nel Libro del Principe Mezzosangue, probabilmente era una specie di nenia che il giovane Severus si ripeteva quando non riusciva a risolvere un problema.
Non sempre tutto come appare
e spesso ci si deve lambicare.
Se qualcosa non riesci a capire,
non ti devi subito innervosire,
solo se cuore e testa userai
la soluzione giusta scoprirai.
Ripet a voce bassa continuando a girare intorno allarmadio e solo allora vide due piccoli fori a circa quindici centimetri sopra e sotto la serratura, uno era circolare e laltro triangolare, istintivamente vinfil le dita e senti uno scatto, il legno fremette un attimo e lanta si apr.
Mi correggo, Piton era pazzo come un gargoyle e un tantino maniacale!
Comment, iniziando a rovistare nellarmadio. Subito rimase piuttosto deluso da quel che trov: ingredienti per pozioni, altri libri e blocchi di appunti e, tanto per dare un tocco vintage, tutta una serie ai oggetti che sembravano presi a un mercatino delle pulci babbano. Ma non si arrese e continu a cercare, frugando ovunque e sfogliando tutto ci che trovava: lesse alcuni appunti che Piton aveva preso ai tempi della scuola, molte osservazioni su pozioni e distillati, interessanti annotazioni su Occlumanzia e Legilimanzia, commenti sulle Arti Oscure ed eventuali rimedi contro di esse era tutto molto avvincente e ne usciva limmagine di un mago di straordinaria intelligenza e dai mille interessi, in alcuni commenti pareva addirittura ironico, autocritico e sarcastico.
*E tutto molto suggestivo e forse un pochino di pi ho imparato a conoscere Piton, ma non ho trovato alcuna illuminazione*
Pens sconsolato, gli occhi gli bruciavano e la testa iniziava a dolergli ma, proprio quando si era deciso a rinunciare, not qualcosa che attrasse la sua attenzione, una specie di album rilegato in pelle nera con lo stemma di Serpeverde sbalzato in argento sulla copertina che era stato sapientemente nascosto dietro agli appunti scolastici.

*Bingo, questo s che promette bene!*
Esclam entusiasta il ragazzo e lo apr: nella prima pagina cera una scritta verde.
Questo diario di propriet
del Principe Mezzosangue

*Non si pu dire che ai tempi della scuola avesse molta fantasia, ma le poche idee che aveva, in compenso, erano estremamente chiare!*
Comment Harry ricordando che la stessa frase era scritta sul libro di pozioni appartenuto a Severus. Sorrise scuotendo la testa e cominci a sfogliare il prezioso reperto; cap subito che si trattava del diario personale di Piton dal 9 gennaio del 1972 (nella prima pagina lesse che era un regalo di sua madre per il compleanno) fino al 25 dicembre del 1977. Praticamente, l erano contenuti tutti i pensieri pi segreti e le emozioni pi inconfessabili del giovane Severus.
*Maledizione, se lo avessi trovato prima, avrei risparmiato un sacco di tempo ed energia, scoprendo molte pi cose interessanti ora non riuscir mai a leggerlo tutto entro domani mattina.*
Si rammaric il ragazzo mentre sfogliava avidamente le pagine del diario. Fu incuriosito dal fatto che, sebbene ve ne fossero ancora molte bianche, la narrazione si interrompeva a Natale del 1977. Le ultime due pagine erano scritte fittamente e presentavano degli insoliti collage, quindi, decise di sciogliere il piccolo mistero e di iniziare proprio dal fondo.
24 Dicembre

Mi sento particolarmente stupido mentre impacchetto questi biscotti allo zenzero fatti a mano, la Vigilia di Natale. Non sono un granch ma il pensiero che conta, quindi non importa che non siano perfetti, se avessi usato la magia, di certo sarebbero venuti meglio ma non volevo farlo, lei nata babbana e credo apprezzer che abbia spignattato nelle cucine tutto il pomeriggio; gi ci ho perso tanto tempo perch la prima infornata si tragicamente bruciata e ho dovuto ricominciare tutto daccapo. Eppure con il calderone non mi mai accaduto niente di simile, non pensavo che cucinare fosse molto diverso, ma mi sbagliavo! Be, limportante che alla fine ci sia riuscito e che siano commestibili e, tutto sommato, sono anche carini e natalizi.


*Be, commestibili lo erano forse diciannove anni fa, ma oggi sono duri pi dei biscotti di Hagrid ed un miracolo che non siano ammuffiti con questumidit probabilmente li avr spalmati con qualcuno di quegli intrugli che gli sono sempre venuti tanto bene.*
Comment Harry guardando i due biscotti che erano appiccicati sulla pagina; a testimonianza del capolavoro culinario del giovane Severus.
*Per su una cosa devo dargli ragione erano davvero graziosi e molto teneri aveva proprio una brutta cotta, una cosa tanto patetica non lavrei mai fatta, neanche per conquistare Ginny poveretto, era davvero messo male!*
Aggiunse scuotendo il capo con unespressione che oscillava fra la tenerezza e la piet, quindi, simmerse nuovamente nella lettura.

Magari non importa neppure il fatto che il pacchetto non stia venendo esattamente come pensavo, in fondo in linea con i miei abiti fuori moda e dallaspetto bizzarro, ai suoi occhi non apparir pi ridicolo di quanto non sia. Gi, i suoi occhi, quegli occhi limpidi e cristallini che da sempre mi tolgono il fiato e, se non fossi tanto pallido e smunto, mi farebbero arrossire fino alla punta delle orecchie
Lily una delle mie migliori amiche - per non dire lunica - e forse se le dicessi quello che provo potrebbe rovinare per sempre la vostra amicizia, ma da qualche tempo sembra fin troppo interessata da quellarrogante, spocchioso, irritante di James Potter e se aspettassi ancora, potrebbe essere troppo tardi, di certo lui non timido e goffo come me e, prima o poi, si far avanti: ho notato come la guarda quel maiale lussurioso! Quanto lo detesto, non solo per tutte le dubbie qualit sopra citate ma soprattutto perch insieme ai suoi degni amici non perde occasione per mettermi in ridicolo, o peggio in cattiva luce agli occhi di Lily. Se potessi, lo crucerei, e ogni tanto nei miei sogni penso di torturarlo, ho anche ideato un incantesimo apposta per lui, il Sectumsempra, ma dubito che mai lo user contro James, non perch ci non mi causerebbe unindicibile soddisfazione ma solo perch so che la dolce Lily non approverebbe, anzi ne soffrirebbe e il mio unico desiderio che sia felice, veder ridere i suoi meravigliosi occhi verdi.
Per un certo periodo ho anche accarezzato (coccolato, direi) lidea di sfruttare le mie indubbie doti di pozionista per farla innamorare di me, ma stata solo una follia momentanea, la rispetto troppo per somministrarle lAmortentia eppoi, non voglio che sia un filtro damore a portarla da me, non minteressa uninfatuazione artificiale ed effimera, non saprei che farmene! Vorrei che anche lei provasse realmente lo stesso sentimento assoluto che infiamma la mia mente e il mio cuore... be, in realt, infiamma anche altro, ma non questo il punto!
Probabilmente ci che sto per fare terribilmente stupido, ma non posso impedirmi di terminare il mio ridicolo pacchetto cercando di renderlo il pi grazioso possibile: una bella carta rossa e uno sfavillante fiocco dorato; tinte natalizie, certo, ma soprattutto i colori della sua Casa, magari noter che ho rinunciato al verde-argento (abbinamento altrettanto natalizio e molto pi adatto a me) in favore del rosso-oro.
Il risultato non proprio orribile soprattutto considerando che lho fatto io che sono sempre stato un disastro con i lavori manuali, fatta eccezione per la composizione delle pozioni, ovviamente, ma quella tutta unaltra storia, una questione di testa.


[Magifoto applicata sulla pagina del diario]

Spero di trovare il coraggio per fare questa pazzia, dopo anni passati ad amarla in silenzio ne ho bisogno per me stesso. Questa potrebbe essere la mia ultima occasione: infatti, anche se lirritante Potter non dovesse farsi avanti (eventualit che mi pare ogni giorno pi improbabile) comunque, fra pochi mesi termineremo gli studi e ognuno andr per la propria strada, non avremo pi modo di frequentarci come da bambini quando abitavamo vicini n come adesso che, seppure in Case diverse, siamo sotto lo stesso tetto.
Non ho scelta, questa loccasione giusta! Forse, grazie al clima natalizio, al mio patetico regalo e alla mia ancor pi goffa dichiarazione (sono timido e imbranato, forse la gang di Potter non ha tutti i torti a soprannominarmi Mocciosus) riuscir a far breccia nel suo cuore o almeno a farmi scaricare in modo garbato con la fatidica frase non mi piaci ma possiamo restare amici, se ti va, che poi non sarebbe tanto male, perch non cambierebbe nulla, o quasi, rispetto a oggi. A conti fatti, non ho nulla da perdere, Lily troppo buona e gentile per prendersi gioco dei miei sentimenti, quindi, in ogni caso, mi conviene rischiare che Merlino, Salazar e tutti i magi pi potenti mi assistano!


La pagina successiva era scritta con una calligrafia molto pi nervosa e frammentaria, inoltre, sembrava macchiata, come se l’autore stesse piangendo mentre scriveva.
*Lidea di leggere di mia madre che se la fa con Piton non mi alletta pi di tanto ma probabile che lo abbia gentilmente respinto e che lui ci sia rimasto parecchio male; sia come sia, oramai sono troppo curioso di vedere cosa accaduto in fondo, considerando le recenti rivelazioni, un pochino inizio a tifare per lui, anche se so bene quale sar lepilogo della faccenda, anche perch, se la storia fosse andata in modo diverso, io non sarei mai nato*
Disse fra s il ragazzo, quindi, si sistem gli occhiali e prosegu con rinnovato entusiasmo.

25 Dicembre

Che scemo, stupito, babbeo: sono rimasto imbambolato come un idiota, nascosto dietro una colonna, senza trovare il coraggio di avvicinarla. Non ho avuto il coraggio di darle il mio regalo, quando ero in tempo e ormai troppo tardi: MI ODIO!
MA ODIO ANCORA DI PI SIRIUS E SOPRATTUTTO JAMES! Sono riusciti a rovinarmi questo Natale. Perch diavolo sono tornati? Non potevano restare nella bella, accogliente casetta dei Potter a festeggiare, invece di venire a rompermi le uova ehm i biscotti nel pacchetto?
Se si fossero limitati a schernirmi, mettendomi in ridicolo come al solito, prendendo il mio regalo e lanciandoselo come una palla in un campo di rugby babbano, non ci sarebbe stato nulla di nuovo, lo avrei sopportato come ho fatto negli ultimi sei anni. Tuttavia, oggi accaduto qualcosa di assai pi grave, qualcosa che cambier la mia vita per sempre, qualcosa di tragicamente ineluttabile: mentre Sirius mi teneva impegnato correndo da una parte allaltra con il mio pacchetto, divertendosi ad appellarlo ed esiliarlo solo per farmi girare come una trottola, James ha avvicinato, e sedotto, Lily, cos ho perso la mia ultima occasione di dichiararmi. Non ho visto tutta la scena perch ero alle prese con quellidiota di Sirius, ma quando finalmente lui si stancato di vessarmi e mi ha restituito il prezioso dono, sono corso a cercare Lily: sentivo che ce lavrei fatta a darle il regalo, il biglietto, a dichiararmi, insomma, avevo trovato il coraggio di farmi avanti. Ma James mi aveva battuto sul tempo e lei, comera prevedibile, aveva ceduto alle lusinghe di quel maiale, arrogante e meschino di un Grifondoro! Erano sotto il vischio, teneramente abbracciati che si baciavano, ovviamente, loro non mi hanno visto ed io non mi sono certo fatto notare; sono tornato strisciando a testa bassa qui nei sotterranei e ho gettato quellinsulso ridicolo pacchetto nel fuoco del camino. Lodore di zenzero appesta ancora tutta laria, per fortuna i pochi Serpeverde che sono rimasti al Castello adesso sono tutti al banchetto in Sala Grande probabile che anche Lily e James si siano uniti agli altri; il Natale a Hogwarts davvero unesperienza unica; non solo per le pietanze che sono davvero squisite, ma tutta latmosfera, con le decorazioni, il coro e tutto il resto... E inutile recriminare, tanto non ci andr, non potrei sopportare di vederli insieme, non oggi di certo: questo sicuramente il Natale peggiore della mia vita!
Se solo ripenso a ci che accaduto, una morsa gelida mi attanaglia lo stomaco, un senso di nausea mi toglie il fiato e la testa mi gira come se fossi ubriaco non posso stare cos male, devo trovare un rimedio! Forse sarebbe meglio che non conservassi il vivido ricordo di questa giornata nella mia mente s, ho deciso: raccoglier in unampolla lessenza del fallimento, dei sogni infranti e del mio indicibile dolore, quindi, lo affider a te, caro diario.


Lampolla faceva bella mostra di s, come fosse un gioiello incastonato nellultima pagina, probabilmente Severus si era servito un Incantesimo di Estensione Irriconoscibile debitamente modificato e combinato con un altro sortilegio che aveva all'incirca lo stesso effetto del Magiscotch. L'insolito abbinamento magico faceva s che la fialetta non sporgesse rispetto alla superficie delle pagine e restasse ferma dove si trovava fino alla fine dei tempi. Harry non resistette alla tentazione e, con non poco sforzo, riusc staccarla dal suo alveo incantato.
*Ne ho perso di tempo per prenderti, piccoletta... e per fortuna Piton non ha usato una protezione magica, un incantesimo di Adesione Permanente o che so io...*
Pens con enorme sollievo, continuando a fissare il minuscolo trofeo, ammaliato dal tenue bagliore che sirradiava dal ricordo in essa contenuto, poi, sempre stringendo lampolla fra le dita, termin la lettura.




Nulla da oggi sar pi lo stesso, tutto per me cambiato: Lily perduta ed io non potr mai innamorarmi di nessunaltra no, non il solito melodramma adolescenziale, ne sono certo. Lei era, e continuer a essere, lunica che riuscita a vedere oltre le apparenze, a penetrarmi nellanima con i suoi cristallini occhi verdi, toccando il mio cuore e straziandolo inconsapevolmente con la sua infinita dolcezza.
Posso sperare che si stanchi di lui oppure che si accorga del fatale errore commesso, ma non mi sembra unipotesi verosimile, se lo ha baciato (o ha ricambiato il bacio di James, in fondo lo stesso) significa che sicura dei suoi sentimenti; lei non il tipo che si concede al primo che capita con incosciente leggerezza. Be, certo, lui un maiale, come ho spesso ripetuto, e potrebbe approfittare di lei per poi abbandonarla ma non lo auspico, perch ci farebbe soffrire Lily, e questa lultima cosa che desidero. Tuttavia, se ci provasse, allora avrei loccasione di lanciare contro di lui Sectumsempra e starei a guardarlo mentre muore affogando nel suo stesso sangue senza rimorsi n timori anzi potrei usarlo come cavia vivente per le Maledizioni senza Perdono. Tanto, che se ne esegua una, due o tre, il risultato sarebbe sempre lo stesso: un biglietto di sola andata per Azkaban, quindi, perch privarmi della soddisfazione di renderlo ridicolo con lImperius, di vederlo soffrire implorando la morte, con il Crucio, per poi finirlo con lAvada Kedavra. Inoltre, al di l dellinnegabile piacere personale che ne trarrei, lo farei per una nobile causa: vendicare lonore di Lily, per lei farei qualsiasi cosa, un soggiorno vitalizio nella prigione dei maghi ben poca cosa, affronterei Satana in persona pur di proteggerla e donerei con gioia la mia vita in cambio della sua, oggi e sempre.


Harry rest un attimo perplesso, era ancora turbato da ci che aveva letto. Si rigir in mano lampolla; una parte di lui avrebbe voluto correre al pensatoio di Silente per vedere cosera davvero successo quel lontano Natale; laltra parte, quella che poi ebbe la meglio, desiderava riporre la fiala al suo posto e rispettare la volont di Piton.
*Non, non posso farlo, sia perch sarebbe ingiusto nei suoi confronti, sia perch non mi va di vedere mio padre e Sirius fare gli idioti, quel che scorsi nella mente di Piton durante lultima lezione di Occlumanzia mi basta e avanza tanto il ricordo non mi direbbe nulla di pi su di lui e potrebbe solo farmi giudicare male due persone che amo e stimo profondamente.*
Prese la sua decisione in fretta, quindi, rimise al suo posto lampolla e chiuse larmadio, ma tenne con s il diario. Poi percorse a ritroso la strada che aveva fatto poche ore prima e, dopo essersi accertato di non aver lasciato nulla fuori posto, usc dalla casa di Piton. Passeggi un poco nelloscurit, laria era frizzante lo aiut a schiarirsi la mente. Giunto alla piazza si blocc, sorrise e si smaterializz.

Epilogo 5 Maggio 1998

Il sole non era ancora sorto quando Harry varc i cancelli di Hogwarts, aveva fatto una bella scarpinata da Hogsmeade, dove si era materializzato, e non aveva neanche potuto servirsi dei passaggi segreti che erano oramai tutti inagibili, eccetto quello attraverso il ritratto di Ariana Silente, ma non sarebbe stato opportuno svegliare Aberforth a quellora; inoltre, preferiva fare ci che doveva senza che nessuno lo vedesse. Il parco e le mura del Castello recavano ancora visibili le ferite della recente battaglia, quel luogo non era mai apparso tanto feprimente e spettrale.
*Le cose si possono ricostruire o sostituire, le persone, purtroppo no!*
Pens tristemente, mentre una fitta di dolore gli trafiggeva lanima: in un attimo, gli amati caduti sfilarono davanti ai suoi occhi; il ridente, scanzonato Fred, lirrequieto e leale Remus, leccentrica e solare Tonks e tutti gli altri, non solo quelli morti durante lultimo scontro ma anche coloro cui il signore Oscuro, direttamente o indirettamente, aveva tolto la vita. Per un attimo rivide il povero Cedric, ucciso solo perch era nel posto sbagliato al momento sbagliato, il caro Sirius colpito dalla maledizione di Bellatrix e scomparso dietro il velo, il fedele Dobby anche lui vittima della crudele strega e, ovviamente, Piton, ammazzato nel modo pi assurdo e crudele a causa di un fatale errore di Voldemort che credeva in tal modo di ottenere lobbedienza della bacchetta di Sambuco.
*A pensarci davvero grottesco: lOscuro Signore ha creduto fino alla fine che gli fosse fedele e lha ucciso solo per un suo capriccio quel volpone di Piton riuscito a prendersi gioco di lui e ha dimostrato di avere una mente pi potente di quella del grande Lord Voldemort forse avrei fatto meglio ad applicarmi con maggiore seriet alle sue lezioni di Occlumanzia, non c dubbio che fosse il pi abile in quella difficile pratica.*
Cullato fra i malinconici ricordi e le argute congetture, Harry arriv a varcare il portone dingresso quasi senza accorgersene. I cadaveri erano stati tutti rimossi dallingresso: le salme degli studenti erano gi state inviate alle famiglie e anche molti membri dellordine erano stati sepolti. Erano giorni davvero tristi: certo, il Bene aveva trionfato ma il prezzo era stato troppo alto, non si poteva gioire appieno della vittoria se, per raggiungerla, si erano persi tanti amici alla fine, Harry, come tutti i sopravvissuti, sarebbe riuscito a metabolizzare il lutto e avrebbe festeggiato ma, per il momento, tutto ci che avvertiva era un incolmabile senso di vuoto.
*E un peccato aver scoperto la vera natura di Piton, la sua parte migliore, per cos dire, solo dopo la sua morte gli altri, almeno, avevo potuto gi apprezzarli e stimarli anche in vita.*
Sospir il ragazzo, aprendo la porta della Stanza dei Trofei dove era stata allestita la camera ardente per Preside, in attesa della sepoltura. La bara era aperta in modo che chiunque lo volesse e potesse dargli un ultimo saluto. La salma era stata perfettamente ricomposta e il morso che aveva causato la morte era stato coperto con una delle tuniche a collo alto che tanto piacevano a Piton. Sembrava che dormisse e il volto, sempre un po arcigno e corrucciato, appariva sereno e disteso, anche i lineamenti sembravano meno spigolosi, quasi dolci, ma forse era unimpressione di Harry che, per la prima volta, guardava Piton non come un nemico malvagio ma come un alleato che avrebbe fatto qualsiasi cosa per proteggerlo, un uomo che per tutta la vita aveva seguito il suo cuore e aveva difeso fino allestremo sacrificio ci che gli restava del suo perduto amore.
Salve Professore, devo confessarle che ho un po ficcanasato fra le sue cose, ma le assicuro che non ho guardato il suo ricordo
Disse il giovane come se il cadavere potesse rispondergli oppure rimproverarlo per la sua impudenza.
A proposito, questo suo, e credo che le far piacere portarlo con s se non altro, cos, potr essere sicuro che nessuno mai legger i suoi segreti o curioser nellampolla
Precis, estraendo dal mantello il vecchio diario e mettendolo fra le mani di Piton.
Grazie di avermi indicato dove trovare la spada di Grifondoro, senza di quella non so se saremmo riusciti a distruggere tutti gli Horcrux e di tutto ci che in questi anni ha fatto per me.
Cos dicendo fece una specie di buffo inchino e usc, aveva molta fretta perch doveva ancora scrivere lelogio funebre e aveva poco tempo per farlo.
*La visita a Spinners End stata molto lunga ma proficua, almeno ora so che cosa scrivere e, per una volta, far un componimento degno di Hermione.*
Il sole stava spuntando mentre Harry si dirigeva verso la Torre di Grifondoro, dove avrebbe riposato un po prima di mettersi a scrivere: quella probabilmente sarebbe stata lultima volta che sarebbe entrato in Sala Comune.







Strane Coppie >> Il Peggior Natale del Principe by Sibilla_Strangedreams