Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Kathryn_Thompson


  • Kathryn_Thompson

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 261
       
       

    *Era sempre stata curiosa di vedere Hogsmeade: un villaggio di soli maghi. Quando il fratello le aveva raccontato che da Hogwarts avrebbe avuto la possibilità di visitarlo ne fu entusiasta. La ragazzina si sorprendeva con poco, eppure per molti era sempre troppo difficile e diversa.
    Aveva camminato per le stradine in solitudine, fermandosi alle vetrine o nei luoghi che l'attiravano di più, come Bibliomagic per esempio. Una libreria così era paragonabile sono al Ghirigoro di Diagon Alley. Nelle sue incursioni si era divertita parecchio, eppure il sole era alto e adesso un lieve arsure le opprimeva la gola. Incrociare "I tre manici di scopa" sulla sua strada, fu come manna dal cielo.
    Senza indugiare oltre vi entrò. Diede uno sguardo fugace alle persone che la circondavano e si avvicinò al bancone in attesa del garzone che l'avrebbe servita.*


    Una burrobirra al caramello

    *Avrebbe chiesto poi a mezza voce quando qualcuno l'avrebbe notata.
    ❝Alle volte parlare si rende davvero utile❞, pensò divertita pregustando la bibita fredda che sarebbe arrivata a momenti. Staccare da Hogwarts era una cosa positiva, anche se, con quell'escursione finiva per inserire novità su novità, ma la sua premura nel voler conoscere e vedere ogni cosa, l'aiutava a tenersi sempre attiva, anche quando sonno e cibo non erano propriamente sufficienti. Corrugò la fronte considerando che, conoscendola, era quello il motivo per cui ogni giorno suo fratello Patrick le spediva un biglietto e finiva con un post scriptum: "mangia" o "dormi". Sorrise, mandargli un gufo sarebbe stata la prossima cosa che avrebbe fatto.*




    @Achilles_Davids




    Ultima modifica di Kathryn_Thompson oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    [Hogsmeade - 3MDS]


    *La taverna quel giorno era piena, Percy e Achilles erano pronti ad ogni ordinazione, il lavoro filava liscio, ma i due non avevano molto tempo per riposarsi. Specialmente Percy, che la sera precedente è stato fino a tardi ai 3MDS senza fare una sosta.
    Era impegnativo stare lì, inoltre si moriva dal caldo, vi era bisogno urgentemente di un qualcosa che mandasse aria fresca, un congegno babbano che a Percy piaceva molto quando era a Londra: il ventilatore o meglio ancora il condizionatore.
    La tecnologia babbana era molto utile, ma nessuno lì la utilizzava.
    Verso le 13.30 una ragazzina entrò dalla porta e si avvicinò al bancone chiedendo qualcosa da bere.*

    Una burrobirra al caramello

    *Il diaciassettenne annuì col capo, prese la burrobirra al caramello e la diede alla ragazzina che non aveva mai visto.
    La guardò, gli sorrise guardò i suoi abiti e notò che proveniva dal castello, era una Corvonero.
    Percy aveva avuto tanti amici, veri amici in tutte le quattro case di Hogwarts, per di più una Corvonero gli fece perdere la testa.
    Il Serpeverde teneva tantissimo ai suoi amici, ai suoi professori e alle sue insegnanti, alla sua preside e al suo ministro!*



    Ciao! Tu sei una Corvonero, vero? Sei del primo anno? Non ti ho mai visto!
    Ah, scusami, io sono Percy, Percy Smith, Serpeverde del 7° anno e barista dei 3MDS


    @Kathryn_Thompson, Benvenuta su HW!
    Ti vorrei ricordare una cosa che forse tu non sai...
    Noi di solito quando ruoliamo non coloriamo tutto il testo, ma solo la parte parlata o pensata.
    Ho notato che tu hai usato il grassetto per far capire la parte parlata, tuttavia noi utilizziamo il grassetto quando urliamo o parliamo a voce alta Very Happy
    ANCORA BENVENUTA!


  • Kathryn_Thompson

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 261
       
       

    *Sembrava che tutti gli studenti di Hogwarts e la gente del villaggio si riversasse in quel locale in un alternarsi continuo che lo rendeva costantemente affollato.
    Quando un barista le si avvicinò prese la sua ordinazione annuendo semplicemente, evidentemente preso dalle tante cose da fare. Eppure con una rapidità inattesa riempì il suo boccale di cremosa burrobirra e gliela consegnò. Lei fece un cenno di assenso per ringraziarlo. Sollevò il boccale per bere e si accorse che questo era ancora lì e ora le parlava. Tirò un breve sorso e poggiò la bevanda osservando curiosa il ragazzo come suo solito. Era un serpeverde, il secondo che conosceva più grande di lei. Parlava quasi veloce ma, come in genere capita a queste persone, fortunatamente non scordò di presentarsi. La corvetta molto più piccola di lui, lo guardava con un sorriso di cortesia, quelli che indossava per l'occasione.
    Annuì nuovamente alle sue domande.
    Quanti volti incontrerà ogni giorno? Come fa a dividere la sua cortesia con ognuno di loro? si chiese attenta cercando lo sguardo del ragazzo. Non credeva che lei sarebbe mai riuscita in un lavoro simile. Doversi dividere con gli altri per soldi. Qualcuno se le avesse letto nella mente avrebbe trovato sicuramente singolare quella sua definizione di un lavoro così banale come quello del cameriere; in ogni caso, doveva essere abbastanza complicato per una che condivideva a stento la sua voce.*


    Kathryn Thompson

    *Si presentò allora con un sorriso sghembo porgendo la mano al ragazzo. Non credeva avrebbe avuto davvero importanza: la prima cosa che si propende per dimenticare di qualcuno appena conosciuto in genere sono sempre i nomi, e a maggior ragione in quel caso. La bambina si disse che già doveva essere uno in gamba per essere stato in grado di non confondere il suo viso con quello di una qualsiasi tra i millanta che passavano di lì.*


    @Percy_Smith ricevuto, grazie per le dritte Smile


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *Era tutto un pò strano per la giovane Corvonero che annui a tutte le domande di Percy. Gli sembrava strano che potesse riconoscere tante persone e cercare di creare un rapporto di amicizia visto le tante persone che entravano lì in quel negozio.
    Di solito Percy amava parlare, specialmente con tanta gente, era un perfetto leader politico babbano! Poteva avere tanti progetti nella mente, ma lui si basava solo sul presente e sul passato, non pensava quasi mai al futuro.
    Il diciassettenne sorrise alla ragazza, che lo fissava. Inchinò leggermente il capo sulla destra e guardò indietro cercando di vedere la torta alla zucca che aveva fatto in mattinata.*

    Kathryn Thompson

    *La ragazza porse la mano a Percy, il diciassettenne ricambiò. Il Serpeverde fece segno alla ragazza di rimanere lì senza andare via, Percy si girò, prese il vassoio con sopra la torta alla zucca, prese la sua bacchetta e l'agitò due volte. Iniziò a cadere dello zucchero a velo, quando la superficie era quasi del tutto bianca mise la bacchetta in tasca e l'incantesimo finì. Diede la torta alla ragazza e gli parlò.*



    Assaggia questa! E' buonissima. Non ti preoccupare, paga la casaù



    @Kathryn_Thompson,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Kathryn_Thompson

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 261
       
       

    *Il ragazzo ricambiò il suo saluto con una stretta e le fece cenno di attendere. Non che avesse intenzione di muoversi, chiaramente, però lo guardò curiosa mentre sorseggiava ancora la sua burrobirra aromatizzata. Era una cosa che adorava: quasi nessuno considerava le diverse varianti artigianali che i maghi avevano fatto della bevanda più venduta nelle taverne magiche di tutto il Regno Unito e non solo. Lei invece ogni volta richiedeva un gusto particolare diverso, con piccoli ingredienti in più che ne alteravano la fragranza. Fino a quel momento aveva provato la burrobirra alla menta, quella alla zucca e persino quella allo zenzero. Tra le tante quest'ultima era decisamente la sua preferita. Adorava il gusto fresco e leggero che le donava la menta.
    In quel momento il cameriere che si era presentato con nome di Percy, Percy qualcosa di serpeverde, tornò davanti a lei con un'invitante torta di zucca. Agitando la sua bacchetta su di essa un velo bianco di zucchero vanigliato ricoprì il dolce. Guardò la scena incantata, quello zucchero le ricordava sempre la neve. Le piaceva la neve.
    Sorrise al ragazzo che le offrì la torta. Kathryn resisté alla tentazione t'intingere subito l'indice nel dolce strato bianco vellutato, doveva apparire un gesto estremamente incivile in una taverna come quella. Così portò nuovamente lo sguardo verso il gentile cameriere e si allargò in un sincero sorriso di ringraziamento mentre sceglieva il trancio minuto più vicino a sé. A quel punto nessuno avrebbe più potuto contestar il suo barbaro comportamento. Intinse il dito nello zucchero a velo e se lo portò alle labbra.*


    « Grazie »

    *Rispose a mezza voce, sorprendendo forse più se stessa che lui. Non che non gli fosse grata, ma spesso non si sprecava ad enunciarlo. Assaggiò con un morso il dolce. L'odore della zucca nel dolce era buonissimo. Il connubio di sapori perfetti glielo si leggeva in faccia. Quella ciambella doveva essere una pubblicità garantita per i Tre Manici di Scopa, inoltre erano un accompagnamento perfetto per la sua burrobirra insolitamente resa dolce dal caramello. Tutto quel piacere le rendevano una faccia alquanto buffa con la bocca piena. "Per Merlino! Contieniti Kathryn" si disse mangiando più lentamente.
    Nel mentre che sorseggiava la sua bevanda rinfrescante il suo sguardo cadde nuovamente sul cameriere. Era forse il secondo di serpeverde che incontrava, e come la ragazza nel treno le aveva dimostrato una cortesia inaspettata. Era strano, non era quello che si raccontava riguardo le caratteristiche evidenti di quella casata, eppure forse questa era la dimostrazione che quello che veniva detto era solo uno stereotipare le qualità dei fondatori. La cosa l'incuriosiva parecchio. Era felice della casata nella quale il cappello l'aveva smistata eppure non poteva fare a meno di chiedersi come questo avesse scelto, cosa aveva visto in lei e quali criteri; e se invece finendo a serpeverde si fosse trovata a disagio in tutta quell'apparente cortesia? suo padre era così diverso dal sorriso che quel ragazzo le aveva donato. Ora era un'altro il quesito che l'incuriosiva se il cappello non sbaglia vuol dire che la cortesia non era esclusa nei verde-argento, allora quali caratteristiche potevano invece celare? Come mai un Percy o una Charlotte erano serpeverde? "Ragazza smettila, il cappello non sbaglia" si disse per mettere a tacere tutti quei dubbi e chiudere qualcosa di altrimenti inconcludente.
    Finì la sua burrobirra.*


    « Quant'è? »

    *Chiese poi, intenzionata a lasciare qualche galeone in più al ragazzo; se non per la torta sicuramente come mancia per la cortesia e l'entusiasmo che trapelavano dai suoi occhi.*

    @Percy_Smith


  • Percy_Smith

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 10
    Galeoni: 231
        Percy_Smith
    Serpeverde
       
       

    *La Corvonero sorrise a Percy, accettò la torta e ri-sorrise al Serpeverde, prese una fetta, quella più piccola e intinse il dito nello zucchero a velo,*

    Grazie
    Quant'è?


    Di nuovo? Ahhaha, ti ho detto che è gratis, anzi, se vuoi te la puoi portare tutta a casa ;)
    Sforno tante torte al giorno, una sola non farà andare in bancarotta questo locale, non credi?

    Parlami di te... di dove sei? Ti trovi bene in Corvonero o preferivi un'altra cosa, tipo Serpeverde ihihihih
    Scusami, oggi sono un po' pazzerello, mi piace molto fare nuove conoscenze e svelo subito il mio comportamento perché voglio far sentire la persona amica come se con me stesse bene.


    *Disse il ragazzo, gli piaceva far sentire quello spirito d'amicizia tra lui e l'altra persona. Il Serpeverde era molto estroverso, non aveva difficoltà a fare amicizia, anzi aveva troppi amici, tutti lo volevano bene anche se aveva i suoi difetti, difetti belli e buoni: era molto impiccioso, non sapeva sempre attendere e diceva alle persone che gli piacevano le sorprese, ma quando sapeva che gli avrebbero fatto quest'ultima, lui non riusciva a resistere dalla curiosità.*

    @Kathryn_Thompson,




    Ultima modifica di Percy_Smith oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale