Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Rosaline_Barnes


  • Rosaline_Barnes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 6
    Galeoni: 560
       
       

    [QUELLA MATTINA]

    *Se qualcuno avesse cercato Rosaline Barnes, quella mattina, l'avrebbe sicuramente trovata in Biblioteca a ripassare gli ultimi argomenti per gli esami.
    Rosaline aveva una personalità esplosiva: era esuberante e iperattiva, a volte però non riuscita a controllare la propria rabbia. Quando era piccola aveva infatti causato numerosi incidenti ai bambini che la prendevano in giro a causa della particolarità del suo aspetto, e la stessa cosa era capitata nei primi anni a Hogwarts. Sapeva essere autocritica, era infatti una delle sue caratteristiche che più amava di sé ma sentirsi quasi bullizzata da altri adolescenti per il suo peso, o per il colore della sua pelle proprio non lo sopportava.
    Con il passare degli anni però tutti i suoi compagni avevano capito quale fosse il carattere della Tassorosso e, dopo un po', avevano smesso di darle fastidio
    Dopo aver passato la mattinata sui libri solo verso ora di pranzo decise di lasciare la Biblioteca, luogo fresco dove l'afa dell'estate imminente era poco percettibile. Se fosse stato per lei avrebbe passato il resto della sua giornata li, ma lo stomaco reclamava ed inoltre iniziava a girarle la testa per tutto quello studio assiduo.*

    [SALA GRANDE e ATRIO D'INGRESSO]

    *Il cibo era veramente una droga per Rosaline, lo viveva come un vizio e un piacere alla quale non voleva certo rinunciare, lei si piaceva anche con quei kili in più che in tanti le criticavano. Nella Sala Grande aveva mangiato del purè assieme a quello che era del brasato. Non importava il caldo e il cibo poco adatto, tutto quello era delizioso.
    Se fosse stato per lei avrebbe passato il resto della sua giornata li, ma purtroppo aveva degli esami da sostenere e da quelli si sarebbe delineato il suo futuro scolastico e lavorativo.*

    Uff..

    *Sospirò la Tassorosso, uscendo dalla grande porta della sala, ormai allo stremo.
    Sentiva tutte le nozioni scolastiche riempire la sua testa. Da li a qualche ora avrebbe sostenuto – finalmente – i G.U.F.O., esami che ogni studente del quinto anno avrebbe.
    Si sedette su una delle poltroncine presenti nell'atrio. Come se nulla fosse estrasse la propria bacchetta ed iniziò ad evocare qualche incantesimo, ovviamente innocuo. Era talmente assorta nei pensieri che non si era accorta a chi c'era attorno a lei.*


    @Sansa_Stark, @Sarah_Jonson,


  • Sansa_Stark

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 197
        Sansa_Stark
    Corvonero
       
       

    *Quella mattina Sansa si era svegliata di buon'ora, forse anche troppo presto, ma la scuola era quasi finita e aveva molto da studiare. Voleva passare il primo anno con dei bei voti. Negli ultimi giorni aveva passato diverso tempo in biblioteca o nella Sala Comune con la testa immersa nei libri. Suo fratello le diceva che esagerava, ma a lei non interessava il suo parere. In ogni caso aveva deciso di prendersi una paura dallo studio e per questo si era recata nell'atrio pensando di andare nella Sala Grande.*

    "Non ci sono tante persone"

    *C'erano pochi studenti nell'atrio e alcuni di loro stavano entrando nella Sala Grande. Si guardò attornò indecisa sul da farsi poi una studentessa attirò la sua attenzione:@Rosaline_Barnes. La conosceva solo di vista le sembrava che fosse del quinto anno era una ragazza del quinto anno di Tassorosso. Senza una ragione precisa si diresse verso di lei e le si piazzò davanti.*

    Buongiorno, io sono Sansa_Stark

    *Si presentò. Non aveva fatto tante amicizie nonostante fosserò mesi che era ad Hogwarts. Le sue labbra si curvarono in un caloroso sorriso non sapeva perché, ma c'era qualcosa in quella ragazza più grande che l'attirava. Aveva un'aria e un viso simpatico. L'undicenne strinse la brettella della borsa marrone che portava sempre con se e che in quel momento conteneva diversi libri. La ragazza più grande era seduta su una delle sedie dell'atrio intenta ad eseguire alcuni incantesimi. Immaginò che si stesse esercitando per gli esami.*

    Stai ripassando per i G.U.F.O?

    *Il tono della sua voce era gentile e mentre pronunciava quelle parole si sistemò una ciocca di capelli dietro all'orecchio erano di colore rosso ramato. Stranamente gli portava sciolti. Le arrivavano fino alla vita. Senza aspettare un invito si sedette vicino a Rosaline e posò sul pavimento dell'atrio la sua borsa. Mise le mani sulle gambe e fissò la studentessa di Tassorosso.*

    Ti dispiace se mi siedo qua?

    *Sapeva che era un po' tardi per chiederlo, ma l'importante era averlo fatto no? Si passò una mano tra i lunghi capelli rossi. Le sarebbe piaciuto imparare qualche incantesimo di livello avvanzato chissà se gli sarebbero venuti oppure no. Pensò ha suo fratello Robb che non era un mago aprticolarmente dotato, ma aveva un vero e proprio talento per Difesa Contro le Arti Oscure era la sua materia preferita e se un giorno avrebbe avuto bisogno di quale ripetizione in quella materia nonn avrebbe esitato ha chiedere a lui.*

  • Rosaline_Barnes

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 6
    Galeoni: 560
       
       

    *C'erano pochi studenti nell'atrio ma Rosaline non ci stava facendo caso, aveva infatti deciso di occuparsi di ripassare gli incantesimi per i G.U.F.O. Del quel pomeriggio. Era talmente assorta dalla punta della sua bacchetta e dagli incanti che ne uscivano che non si accorse subito di qualcuno a pochi passi da lei. Era una ragazza che non aveva mai visto e con la quale non aveva mai chiacchierato.. fino a quel momento.*

    Buongiorno, io sono Sansa_Stark.

    *Disse la studentessa dai capelli ramati che si era piazzata difronte a lei.
    Le sorrise e Rosaline fece lo stesso, abbassando la bacchetta per educazione. La osservò bene ma confermò il suo pensiero: quella ragazza non la conosceva, almeno fino a quel momento.*

    Stai ripassando per i G.U.F.O?

    *Sembrava così ovvio? Non sapeva di risultare così ovvia ad occhi esterni e, ad esserne sincera, non sapeva se considerarlo un bene o no. Chiuse il libro di Incantesi,i ripose la sua bacchetta nella testa del mantello e poi tornò con la completa attenzione alla Corvonero che si era presentata con il nome di Sansa, un nome curioso ed esotico.*

    Si, ce li ho questo pomeriggio e sono super agitata.
    Scusami non mi sono presentata: io sono Rosaline Barnes.


    Ti dispiace se mi siedo qua?

    Nono, prego fai pure.
    Tu non ripassi per i tuoi esami?


    *Domandò curiosa Rosaline, si ricordava i suoi primi anni come studentessa di Hogwarts e, doveva ammettere, che gli esami di fine anno erano sempre la sua fonte primaria della sua ansia. Non vedeva l'ora di superarli per poter mettere fine a tutto quello e tornare a casa per i mesi estivi. Era così anche quell'anno, anche se la voglia di lasciare Hogwarts con il corso degli anni si era affievolito sempre meno.. quasi quasi le dispiaceva non frequentare più le lezioni di Incantesimi o quelle di Erbolgia nelle Serre del castello.*


    @Sansa_Stark,