Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Jordan_Harris


  • Jordan_Harris

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 494
        Jordan_Harris
    Serpeverde
       
       

    *In quella mattinata soleggiata il locale non era propriamente gremito di gente. Jordan stava dietro il bancone ripulendo le tazze e i bicchieri che aveva utilizzato per preparare le colazioni.
    Osservava i vari studenti, molti a lui conosciuti, e ogni tanto rivolgeva loro un saluto.
    Quando ebbe terminato di pulire, si recò sul retro alla ricerca di una scopa, con la quale andò a spazzare via la neve che sporcava l'ingresso del pub.
    Nonostante il bel tempo, una sottile coltre di neve ricopriva i vari sentieri della città dei maghi, per non parlare dei monti circostanti che ne erano addirittura ricoperti. Spazzò il nevischio mezzo sciolto verso l'esterno. Nonostante ci fosse uno zerbino erano davvero poche le persone che lo utilizzavano nel modo corretto.
    Tornò poi dietro il bancone svolgendo qualche lavoretto di poco conto, attendendo l'arrivo dinqualche nuovo cliente*



    Ultima modifica di Jordan_Harris oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Alexandra_Hurst

    Tassorosso

    Dormitorio: Tassorosso
    Livello: 1
    Galeoni: 26
       
       

    *Alexandra entrò nel locale sporca di neve per la caduta fatta camminando tentando di arrivare ai Tre Manici di Scopa, si fermò sullo zerbino davanti alla porta e si scrollo un po' di neve di dosso mentre muoveva i piedi per rimuovere quest'ultima anche dalla suola delle scarpe*

    B-buongiorno!

    *Farfugliò la ragazzina tremante, che ancora rabbrividiva per il contatto con la neve, mentre andava a sedersi al bancone*

    Posso avere una Burrobirra per favore?

    *Chiese timidamente la giovane studentessa sorridendo cordialmente al barista, appena arrivo*

    Non ho sporcato vero? Spero di no, di solito sono così impacciata...

    *Disse la piccoletta sorridendo timidamente e quando il ragazzo posò il boccale con la bevanda da lei richiesta subito lo prese e bevve avidamente un sorso di quel liquido che adorava*

    Wow! Deliziosa!

    *Esclamò senza eliminare per un secondo il sorriso dalle labbra per poi fiondarsi nuovamente sulla Burrobirra*

  • Arya_Magic

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 117
        Arya_Magic
    Corvonero
       
       

    *Arya stava passegiando nelle affollate e fredde strade di Hogsmeade quando si diresse verso il Tre Manici di Scopa. Quando entrò si diresse verso il bancone. Fuori faceva molto freddo e c'erano dei ragazzi che giocavano a palle di neve ed Arya fu colpita in pieno, ancora tremante si sedette vicino a una ragazza di nome Alexandra. Arya la conosceva, la prima volta si erano incontrate in giardino. Dopo aver ordinato cordialmente una Burrobirra disse balbettando.*

    C-ciao, come v-va? Fuori fa u-un freddo.

    *Arya sorrise ad @Alexandra_Hurst che beveva la sua Burrobirra. Dopo un pò arrivò la Burrobirra anche ad Arya che la bevve avidamente, era molto calda e la riscaldò.*

  • Jordan_Harris

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 494
        Jordan_Harris
    Serpeverde
       
       

    *Finalmente la campanella appesa alla porta del pub suonò, dando l'annuncio dell'arrivo di un nuovo cliente.
    Era una ragazzina dai capelli rossicci, probabilmente, per via della statura e dei modi di fare, del primo anno. Salutò il ragazzo balettando e ordinò una burrobirra.*

    Arriva in un lampo!

    *Esclamò il serpeverde cominciando prepararla, prese il boccale e vi versò la gustosa bevanda che tutti i maghi adoravano, poi, la pose dinnanzi alla ragazzina, accompagnadola con degli zenzerotti che aveva preparato quella mattina. Ella, prese a bere avidamente, proprio in quel momento, un'altra figura fece ingresso nel locale, ordindando una seconda burrobirra.*



    Se desiderate altro ragazze, qui ci sono i menu, non esitate a chiedere!



    @Arya_Magic, @Alexandra_Hurst, ragazze ricordate che non potete muovere il mio PG, ad esempio nel caso di Arya avresti dovuto scrivere *dopo aver ordinato cordialmente balbettando una burrobirra, attese che il barista gliela servisse* stessa cosa vale per te Alexandra Smile
    Non serve che ora li editiate, ma cercate di stare attente Smile


  • Sadie_Moore

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 498
        Sadie_Moore
    Serpeverde
       
       

    *Erano passati due mesi da quando era dovuta tornare di corsa a casa -Andrew l’era venuta a prendere senza neanche avvisarla, stranamente insieme ad Aaron- per motivi che neanche si erano degnati di dirle. Aveva perso due mesi di scuola e, anche se i suoi genitori l’avevano giustificata e il Preside sembrava avesse accettato la giustificazione, aveva comunque parecchio da recuperare sia a livello di studio che di interazioni sociali.
    Tutte le persone con cui stava iniziando a stringere dei rapporti due mesi prima, infatti, l’avevano vista un giorno e non più il giorno dopo, senza giustificazione alcuna. Ed anche se Sadie aveva una giustificazione, si sentiva comunque terribilmente in difetto perché, nell’arco di quei due mesi, non aveva trovato neanche un minuto di tempo per mandare un gufo alla sua compagna di dormitorio, che si era trovata da sola dal giorno alla notte, o a Jordan, che l’aveva vista l’ultima volta in giardino e poi era “sparita dai radar”.

    Sbuffò scendendo dal treno -ancora si stava chiedendo come avessero fatto i suoi genitori a convincere chicchessia a far partire il treno solo per lei; avrebbero potuto portarla come l’avevano fatta tornare, in fondo, no?- e si strinse il mantello al collo -maledicendosi per aver dimenticato di mettere una sciarpa, quella mattina.
    Vide il castello in lontananza, luminosissimo grazie alla bellissima giornata di sole, nonostante il freddo pungente che avvertiva fin dentro le ossa, e si diresse verso di esso, desiderosa di tornare finalmente nella sua stanza e riprendere la routine della quale si era abituata, quasi assuefatta.

    Ci ripensò in corso d’opera e si voltò su se stessa, fortunatamente non colpendo nessuno come si era aspettata di fare -dopotutto la domenica Hogsmeade era ghermita di gente da ogni dove- e si incamminò verso i Tre Manici di Scopa, dove avrebbe ordinato sicuramente una Burrobirra, al diavolo che fossero poco più delle undici di mattina.
    Volse lo sguardo verso i monti in lontananza, sorridendo alla vista delle vette bianche di neve. Poteva finalmente dire che, dopo quei due mesi assurdi, uno sguardo al castello e la neve che ricopriva ogni cosa le avevano fatto tornare in parte il buon umore. Ora doveva solo chiedere scusa a qualche persona e si sarebbe sentita subito meglio.

    Arrivò davanti alla porta dei Tre Manici e notò la neve intorno all’entrata, come se avessero da poco liberato il passaggio. Sorrise e si sgrullò il mantello che aveva toccato un poco il pavimento e pulì gli stivali sullo zerbino. Entrò e subito l’accolse il calore del pub pieno di vita e faticò a trovare un posto dove sedersi, decidendo, infine, di sedersi direttamente al bancone, dove due ragazze che non aveva mai visto erano già sedute a sorseggiare delle bevande e a consultare i menù.

    Non ricordava ci fossero dei menù, l’ultima volta che era stata lì. Si strinse nelle spalle e cercò di attirare l’attenzione del barista, girato di spalle intendo a sistemare delle bottiglie nel retro del bancone. Aveva la sensazione di conoscerlo, ma lo vedeva da troppo lontano, voltato di spalle e per metà, dato che era semi nascosto dalla porta che portava nel retro.*

    Scusi. Potrei avere una Burrobirra, per cortesia?

    *Chiese cordialmente, mettendosi poi comoda ad aspettare il suo turno. Sapeva che avrebbe dovuto togliersi il mantello, per non congelare una volta uscita di nuovo, ma aveva ancora troppo freddo e decise che non lo avrebbe tolto, almeno per il momento.*



    @Jordan_Harris, @Arya_Magic, @Alexandra_Hurst


  • Arya_Magic

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 117
        Arya_Magic
    Corvonero
       
       

    *Una ragazza si sedete vicino ad Arya ed a @Alexandra_Hurst che stavano sorseggiando le loro Burrobirre. Arya era molto timida, si girò e chiese*

    C-ciao, io sono Arya Magic. S-sono del primo anno di Corvonero. P-piacere...

    *A quelle parole Arya guardò la sua Burrobirra e bevete un lungo sorso, aspettando che la ragazza di Serpeverde vicino a lei si presentasse.*

  • Jordan_Harris

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 494
        Jordan_Harris
    Serpeverde
       
       

    *Jordan era tornato a dedicarsi ad alcuni lavoretti, assorto nella tranquillità di quella mattina, i clienti non erano rumorosi, e le uniche due ragazze sedute al bancone parlavano in un tono davvero bassissimo, era talmente tanto preso dalla sua scia di pensieri, che quasi non si era accorto dell'ingresso di un nuovo mago, o meglio, strega.
    La voce femminile sopraggiunse alle sue orecchie facendolo arrestare sul posto. Non poteva davvero essere lei. Non dopo tutto quel tempo... Eppure quella voce le assomigliava così tanto... Non c'era altro da fare che voltarsi e scoprirlo.
    Così, con uno scetticismo malcelato, rivolse uno sguardo alle sue spalle incontrando il volto dell'ultima persona che si sarebbe aspettato.
    Sadie era seduta al bancone, indossava un mantello ma da esso spuntavano alcune ciocche di capelli scuri e i suoi inconfondibili occhi chiari.
    Automaticamente gli occhi di Jordan si spalancarono.
    Era sparita per due interi mesi senza dare alcuna spiegazione, e così le voci al castello avevano avuto inizio, e come al solito più le storie erano incredibili più persone vi credevano.*

    Ma guarda chi si rivede...

    *Il tono e lo sguardo del ragazzo erano neutri, aveva atteso sue notizie per parecchio tempo, notizie che non erano mai arrivate, e ora lei, si Di certo avrebbe voluto sapere tutta la storia...*

    @Arya_Magic ricordati di citare, sennò non possiamo sapere che hai risposto alla conversazione Smile @Sadie_Moore, @Alexandra_Hurst,


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 3115
       
       

    *Era una splendida domenica di sole che non poteva essere sprecata restando chiusi in camera fra i libri, vista la rarità di un cielo così in quella stagione. Anche Jane quindi, come molti altri studenti, aveva deciso di lasciare il castello per recarsi a Hogsmeade, non sapendo esattamente dove andare ma forse passeggiando per le vie le sarebbe venuto in mente qualcosa.
    Si preparò al volo cercando di sistemare il meglio possibile i suoi capelli rossi, che quel giorno erano molto ribelli ma alla fine non poterono fuggire alla coda fatta con cura da cui furono intrappolati in pochi istanti. Prima di uscire prese la sua borsa, che come sempre dentro avevo di tutto e di più. Set da disegno, un libro, tutto senza un ordine preciso, messo a casaccio forse per qualcuno ma come tutti i disordinati la giovane Casterwill trovava in quel caos il suo ordine. Infondo conosceva una persona che era molto peggio di lei, bastava guardare quella camera per capire che sua sorella Effy la batteva di gran lunga. Ma non era il momento di mettersi a sistemare quel disastro, così corse fuori dalla stanza e poi giù dalle scale, con un'unica meta, Hogsmeade*

    [VIE DI HOGSMEADE]




    *Quel villaggio era sempre meraviglioso, pieno di vita, luci e profumi. Si il profumo che usciva dai posti come i Tre Manici di Scopa, il locale più frequentato, un punto di ritrovo per tutti e spesso perfetto per nuovi incontri. Jane lo sapeva bene! Li aveva incontrato alcuni dei suoi amici, compreso @Jordan_Harris. Un ricordo che la fece sorridere subito. Si ricordava che appena conosciuto quel ragazzo aveva visto che non era il solito Serpeverde con pregiudizi, uno diverso per una volta.
    Dopo essere rimasta immobile a fissare la porta del locale si decise ad entrare finalmente. Nel locale c'era un po' di gente ma regnava comunque la tranquillità. Al banco c'erano delle ragazze, una di queste stava parlando con il barista che la Grifondoro non poteva non riconoscere subito*

    Jordan!

    *Disse sorpresa ma felice e con un gran sorriso. Non sapeva che il ragazzo lavorasse li. A passo lento si avvicinò al banco e si mise seduta li anche lei*

    @Arya_Magic, @Sadie_Moore, @Alexandra_Hurst,


  • Matte_Webber

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 924
        Matte_Webber
    Corvonero
       
       

    [SALA COMUNE DI CORVONERO]


    *Matte, visto che aveva concluso i compiti, decise di recarsi ai Tre Manici di Scopa, perché sapeva che c'era un nuovo barista la posto di Shireen. Stando a quanto gli avevano detto si chiamava @Jordan_Harris ed era di Serpeverde. Non voleva starsene chiuso nella Sala Comune con quella stupenda giornata di sole. Quindi si cambiò, uscì da Hogwarts e si diresse ai Tre Manici di Scopa.*

    [TRE MANICI DI SCOPA]




    *Come al solito all'interno del locale c'era un po' di gente, ma non troppa. Notò anche che c'erano degli studenti di Hogwarts. Matte riconobbe subito @Arya_Magic perché l'aveva vista qualche volta nella Sala Comune. Conosceva di vista anche @Jane_Casterwill, ma non sapeva chi fosse l'altra ragazza. Poi si sedette al bancone e, sapendo già cosa ordinare, disse al nuovo barista.*

    Ciao, mi hanno detto che sei il nuovo barista. Io mi chiamo Matte e ti auguro buona fortuna nella gestione di questo locale, comunque gradirei una Burrobirra e delle crocchette di patate.



    *Matte cercava di essere sempre garbato con le persone perché voleva tenere alto il valore della casa di Corvonero.*

  • Arya_Magic

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 2
    Galeoni: 117
        Arya_Magic
    Corvonero
       
       

    *Arya si girò a vedere tutti i studenti che entravano e pochi che uscivano. Era assorta nei suoi pensieri quando il barista @Jordan_Harris le disse*

    Se desiderate altro ragazze, qui ci sono i menù, non esitate a chiedere!

    *Arya guardò il menù, si era appena accorata di avere fame. Lo guardò per qualche minuto indecisa fra le crocchette di pollo o una fetta di torta. Decise e chiese al barista*

    P-potrei avere delle crocchette di pollo, per favore.

  • Sadie_Moore

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 4
    Galeoni: 498
        Sadie_Moore
    Serpeverde
       
       

    *Abbassò il cappuccio sulle spalle e ravvivò un po i capelli leggermente schiacciati alle radici per via del peso del cappuccio. Sorrise alla ragazza che si era appena presentata e le rispose, volendo iniziare magari una conversazione che la facesse sentire a suo agio, quando dovette voltarsi nuovamente verso il barista, adesso, trovandoselo davanti, lo aveva riconosciuto del tutto. Allargò impercettibilmente gli occhi e portò entrambe le mani sulle gambe, rigirandosele fra di loro, in imbarazzo.
    Sapeva di doversi scusare, e quantomeno dare delle spiegazioni, e non aveva intenzione di esimersi, ma non era preparata a doverlo fare in quel momento, per cui si trovava in difficoltà, non avendo scelto le parole.
    Pensò che fossero inutili, in un certo senso, perché era sempre riuscita ad essere se stessa con lui e non capiva perché tutt’un tratto dovesse prepararsi un discorso.
    Il ragazzo aveva usato un tono neutro, e Sadie non lo conosceva abbastanza per capire se fosse arrabbiato o meno, ma in qualunque caso era lei in difetto, e lo sapeva.
    Stava giusto pensando a cosa rispondere e da dove iniziare a spiegare il perché di quella sparizione improvvisa -poteva solo immaginare le voci che sicuramente sarebbero girate per la scuola, almeno fra quelli che la conoscevano- quando entrarono una ragazza di Grifondoro e un ragazzo di Corvonero in rapida successione e Sadie si rese conto tutt’un tratto di aver fatto la figura del pesce del pesce lesso. Non si aspettava di trovare Jordan lì e non aveva saputo rispondere con prontezza, cosa che in genere le veniva particolarmente bene.
    Gli sorrise comunque imbarazzata e piegò leggermente la testa di lato in espressioni di scuse.*

    Giuro che ho una spiegazione plausibile. Anche per non essere riuscita a farmi sentire.

    *Una vocina dentro di lei, probabilmente la minuscola parte Tassorosso che le aveva geneticamente passato sua madre, le chiese se si ritenesse soddisfatta di quelle “scuse” e Sadie dovette ammettere a se stessa che non aveva davvero chiesto scusa. Certo, non lo faceva spesso, non era nella sua indole, ma quella volta doveva. Mise a tacere il suo orgoglio, che dopotutto non fece molte storie perché sapeva anche lui di essere in torto.*

    Mi dispiace, scusami. Posso spiegarti?

    *Sperò ardentemente che il ragazzo volesse almeno ascoltare le sue scuse -le aveva appena fatte, ma non si riteneva soddisfatta: una cosa o si faceva bene o non la si faceva proprio- e le desse una risposta affermativa. Egoisticamente sperò anche che le desse un appuntamento per un’altra volta -magari il giorno dopo o uno dei giorni a venire- per non dover spiegare davanti a tutti quei ragazzi che neanche conosceva le motivazioni che l’avevano fatta assentare. Teneva alla sua privacy, dopotutto. Certo, avrebbe potuto usare come scusa il fatto che non voleva disturbarlo a lavoro, ma non aveva intenzione di offendere la sua intelligenza usando quella scusa. Sapeva benissimo che il ragazzo avrebbe capito il vero motivo per il quale avrebbe chiesto una sorta di “udienza privata” anche senza che lei glielo dicesse chiaramente. Riprese a torcersi le mani dal nervosismo -da fuori si vedeva poco, sembrava solo le stesse scaldando per il freddo, ma chi la conosceva notava i dettagli del suo nervosismo- e aspettò paziente “il verdetto”, sperando in esito positivo. Dopotutto teneva a quel ragazzo e, anche se sapeva che non avrebbe potuto bloccare la sua vita in sua attesa, voleva comunque cercare di recuperare un rapporto di amicizia.*



    @Jordan_Harris, @Arya_Magic


  • Jordan_Harris

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 494
        Jordan_Harris
    Serpeverde
       
       

    *Erano passati pochi istanti e Jordan si era riscosso quasi del tutto, aveva ascoltato la risposta della serpeverde con un po' di scetticismo, e come se le cose non fossero state abbastanza complicate, l'arrivo di Jane era capitato a pennello. Era entrata con i soliti capelli rossi e scompigliati e quella spensieratezza che caratterizzava la grifondoro, e aveva esclamato il suo nome per la sorpresa. Poi si era seduta vicino a Sadie con un gran sorriso.*

    Rossa! Una burrobirra con lo zenzero?

    *Le rivolse con un sorriso, conosceva i gusti dell'amica, del resto si erano incontrati lì e ci andavano spesso, mentre attendeva una risposta gli tornò alla mente l'ordinazione di Sadie così le preparò la bevanda poggiandogliela dinnanzi.*

    Comunque va bene... fammi sapere tu quando ti va bene...

    *Rispose soffermandosi per qualche istante sui suoi occhi azzurri. @Matte_Webber, @Arya_Magic, distolsero l'attenzione del barista dalle due ragazze, avevano infatti ordinato delle crocchette di patate ed una burrobirra. Preparò la bevanda a Matte, che nel frattempo gli aveva dato un caloroso benvenuto.*

    Le crocchette arrivano in un minuto.

    *Jordan si avviò nel retro, accese la friggitrice e quando l'olio fu ben caldo ci buttò le crocchette lasciandole sfrigolare per qualche minuto. Quando furono dorate, il serpeverde le sistemò in dei cestini intrecciati e le portò ai due cilenti che le avevano ordinate.*



  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 3115
       
       

    *Jane cominciò a pensare di essere arrivata nel momento sbagliato quando riuscì a cogliere qualcuna delle parole della Serpeverde che aveva di fianco, poi capì di chi si trattava. Lei non aveva mai conosciuto @Sadie_Moore, ma Jordan le aveva detto un po' di cose e soprattutto dal comportamento che aveva si poteva capire come si sentiva. Così rispose alla sua domanda*

    Si grazie Jordan...io vado a sedermi la così lascio libero il banco

    *Detto questo si alzò senza aspettare una risposta e si diresse verso un tavolino lontano. Ormai seduta cominciò a frugare nella borsa, non voleva stare li senza farenniente così si rimise a scrivere. Amava farlo perché le permetteva di uscire da tutto il resto, restavano solo lei, il figlio, la panna e mille pensieri che giravano per quella testa così piena di cose. Le bastava per rilassarsi *

    @Jordan_Harris,



    Inviato da HW Mobile



  • Thalita_Revenger

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 761
       
       

    *Thalita entrò nel Pub, si sedette ad uno degli alti sgabelli dei bancone e attese che il barista le si avvicinasse. Era un ragazzo della sua casa, del quinto anno quarto anno forse... Non ne era sicura... Si sistemò i capelli, castano ramati perchè non tinti, su una spalla. Si strinse leggermente nelle spalle e attese che il ragazzo le si avvicinasse per ordinare.*


    @Jordan_Harris



Vai a pagina 1, 2  Successivo