• Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Elisabeth_Boleyn


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Nonostante il sole autunnale splendesse sopra Hogwarts, l'umore di Elisabeth era decisamente grigio: quel giorno non riusciva a star ferma in un luogo per più di cinque minuti e soprattutto in nessun luogo si sentiva a suo agio.
    Dopo l'ultima lezione della giornata si era diretta al suo dormitorio ma neanche l'idea di rilassarsi sul suo morbido letto l'aveva convinta a fermarsi un attimo, così si era diretta alla Guferia per inviare una lettera ai suoi genitori.
    Aveva sbrigato in fretta anche quell'impegno e si era ritrovata nuovamente in balia del suo umore capriccioso, dirigendosi verso la Sala Grande; si guardò intorno e, anche li, era da sola.
    Si sedette al Tavolo di Corvonero e tirò fuori il libro di pozioni dalla sua borsa, aprendolo sull'ultima lezione svolta dalla professoressa Holmes: la Poziogonia.*

    La lezione è stata abbastanza semplice, speriamo di riuscire a svolgere tutti i compiti adesso!

    *La giovane Corvonero, però, non aveva voglia di studiare, si sentiva davvero malinconica e il motivo le era ancora sconosciuto. Sperò di vedere presto qualche volto amico che riuscisse a tirarle su il morale e per fare due chiacchiere.
    Sbuffando al pari di un Dorsorugoso, si piegò sul libro e fece finta di studiare.*

    Speriamo che arrivi qualcuno, in fretta, altrimenti impazzisco!


    @Kribja_Armstrong, @Elena_Apefrizzola, @Beatrix_Olives @Hattori_Uchiha, @Serenity_Hunter,


  • Kate_Luviana

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 1
    Galeoni: 175
        Kate_Luviana
    Corvonero
       
       

    *Kate si svegliò di soprassalto a causa del sogno più strano che avesse mai fatto. La sua cara amica Monica, nel sogno, era una rana color porpora, con una collana di perle, e la fissava seduta sul cuscino del letto di Kate. La ragazza non sapeva perché aveva identificato la sua amica in quella rana, ma il subconscio aveva strani modi di dirti le cose. Forse la sua amica era una rana e Kate non lo sapeva? Rimaneva il fatto che, ad un certo punto, quella rana si era trasformata in un mostriciattolo radiotivo che aveva sfoderato una chiostra di denti appuntiti e bavosi, gli occhietti malefici che la fissavano. Quando la rana le saltò dritto in faccia, Kate si era svegliata. Grazie al cielo. Kate fissò il soffitto della camera, cercando di capire come poteva il suo cervello elaborare simili cose. Sospirò e si mise seduta, si stiracchiò e si alzò dal letto. Prese dei vestiti sbadigliando e si diresse al bagno. Appena si vide allo specchio rimase incantata nel vedere come i suoi capelli riuscivano e formare un nido anche se rimaneva immobile tutta la notte. Ci affondò una mano e rimase stupita quando la vide sparire. Ridacchiò divertita e li fermò con un elastico, poi si fece una doccia veloce e si spazzolò i capelli meglio che poteva. Il risultato fu piuttosto scadente. Con un'alzata di spalle li lasciò cadere selvaggi sulle spalle e tornò in camera. Vestita di tutto punto, si bloccò in mezzo alla stanza non sapendo dove andare, poi decise di recarsi nella sala grande. Prese un libro che aveva preso nella biblioteca ed uscì dal dormitorio di Corvonero per andare nella Sala Grande. Arrivò nel giro di pochi minuti e si diresse al tavolo di Corvonero, dove era seduta una tagazza che sembrava avere una gran voglia di chiacchierare. Kate non era molto propensa al contatto sociale e i legami sentimentali non la attiravano molto, ma era disposta a sforzarsi per aiutare. Si avvicinò alla ragazza e si mise seduta davanti a lei, posando il libro sul legno scuro e fresco.*

    [Color= green] Ciao, io sono Kate, tu come ti chiami? [/color]

  • Beatrix_Olives

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 764
       
       

    *Le lezioni del giorno era sembrate particolarmente interessanti a Beatrix che in quei giorni era sempre di buon umore, non era infatti strano vederla muoversi per la scuola canticchiando canzoni sia del mondo magico che di quello babbano. Decisa a non rimanere indietro con i compiti la ragazza decise di andare a studiare in Sala Grande perché di sicuro la bibliotecaria e gli altri studenti avrebbero gradito il piccolo e continuo concerto tenuto dalla corvetta.
    Il percorso dalla Torre Ovest alla sala prescelta per lo studio pomeridiano non fu dei più semplici, prima la ragazza incontrò Pix che era in vena di fastidiosi scherzi che questa volta comprendevano palloncini pieni d'acqua dai quali la ragazza si riuscì a difendere grazie ad un semplice incantesimo di scudo, poi le scale l'avevano condotta nella direzione sbagliata. Nonostante tutto ciò Beatrix arrivò nella Sala Grande con il sorriso in volto e la sinfonia della canzone "Sorry Not Sorry" di una cantante babbana tra le labbra.
    Arrivata al lungo tavolo dei Corvonero la giovane notò la presenza di @Elisabeth_Boleyn una sua compagna di Casa che stava sonoramente sbuffando sopra il libro di Pozioni. La castana si avvicinò all'amica e si sedette di fronte a lei*

    Ciao Elisabeth, come stai? Cosa ti turba così tanto a proposito di... poziogonia?

    *Beatrix si era allungata sul tavolo per vedere l'argomento trattato nelle pagine sulla quale l'altra Corvonero era apparentemente concentrata. Quindi estrasse dal suo zaino gli appunti di Trasfigurazione che appoggiò sul tavolo insieme agli altri oggetti di cancelleria che le sarebbero potuti servire*

  • Helen_Daniels

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 156
        Helen_Daniels
    Corvonero
       
       

    *E anche per quel giorno le lezioni erano terminate. Helen tornò in camera a prendere tutto l'occorrente per svolgere i compiti assegnati. Inizialmente si diresse in biblioteca, ma quando vide che il suo tavolo preferito erqa già stato occupato, decise di spostarsi nella Sala Grande. C'era il sole e pensò che avrebbe anche potuto studiare fuori, ma poi si disse che, tutto sommato, era meglio fermarsi in un luogo dove avrebbe potuto concentrarsi di più. In effetti, nonostante cercasse di non darlo a vedere, Helen si distraeva spesso quando non era in un ambiente abbastanza silenzioso, e il giardino decisamente non lo era. Entrata in Sala Grande si diresse immediatamente al tavolo di Corvonero. Due ragazze erano già sedute, pronte ad iniziare i compiti. Helen le salutò*

    Ciao Elisabeth, ciao Beatrix, come state?

    *Attendendo una risposta si accomodò di fianco a loro. Tirò fuori dalla sacca il libro di Pozioni e gli appunti della lezione e in seguito tutto l'occorrente. Helen rilesse ciò che era stato spiegato, sbuffando. Non che non avesse voglia di studiare, ma più che altro aveva avuto l'impressione che la professoressa avesse esagerato con i compiti. Doveva scrivere come preparare un antidoto al veleno di Basilisco, Acromantula o Drago Vipertooth Peruviano. Non sapeva quale scegliere. Si guardò intorno e si rese conto che anche Elisabeth era intenta a svolgere la medesima materia, così le domandò*

    Elisabeth, ho vsto che stai facendo pozioni, quale antidoto mi consiglieresti? Sai, prendere decisioni non è il mio forte...

    *Helen però si accorse che la ragazza non era nel mood adatto, sembrava essere turbata da qualcosa*

    Tutto bene?

    *Le chiese*

  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Elisabeth stava fissando il libro di Poziogonia, senza realmente vederlo, sbuffava sonoramente e non trovava pace...
    Ad un certo punto qualcuno si sedette di fronte a lei ed Elisabeth quasi non alzò la testa, poi la voce della sua amica nonchè compagna di casata Beatrix si fece sentire.*

    Ciao Elisabeth, come stai? Cosa ti turba così tanto a proposito di... poziogonia?

    *Alla giovane Corvetta si illuminò il viso e, nonostante la brutta giornata, sorrise all'amica. Spostò leggermente il libro e si piegò verso di lei, come a volerle sussurrare un segreto.*

    Ciao Beatrix! Non è poziogonia il mio vero problema.... Ti è mai capitato di avere una giornata grigia? Non nera, proprio grigia! Mi spiego meglio, oggi mi sento inadatta a qualsiasi luogo... Ho seguito tutte le lezioni e non sono riuscita a tirar fuori mezza parola, sono andata nel Dormitorio e non riuscivo a star ferma... adesso sono venuta qui per riuscire a concludere qualcosa ma...niente!
    Non sono pazza vero?


    *Mentre la giovane esplodeva in un fiume di parole, che qualcuno avrebbe visto come il primo sintomo della pazzia della ragazza, si avvicinò al tavolo un'altra compagna, Helen.
    Le due Corvonero si erano conosciute ai provini di Croniste di Quidditch ed entrambe erano state scelte, Helen come prima cronista ed Elisabeth come seconda. La ragazza si avvicinò e, guardando il libro di pozioni, si inserì nel discorso prima che Beatrix avesse il tempo di rispondere.*

    Elisabeth, ho visto che stai facendo pozioni, quale antidoto mi consiglieresti? Sai, prendere decisioni non è il mio forte....

    *Elisabeth la guardò con occhi vacui e dovette sbattere più volte le palpebre prima di riprendersi dai suoi pensieri, ed Helen se ne accorse perchè le chiese.*

    Tutto bene?

    *Elisabeth ed Helen erano perlopiù conoscenti, e la Corvonero più grande aveva qualche remora nel fidarsi delle persone appena conosciute, nonostante avrebbe voluto conoscerla meglio e magari diventare amiche, così sfodorò un sorriso incerto e rispose gentilmente alla giovane.*

    Ciao Helen, si tutto bene, più o meno! Comunque io avevo pensato di preparare l'antidoto per l'Acromantula. Ho provato a farlo e la prima volta mi è venuto bene, quindi penso che davanti alla professoressa Holmes sceglierò quello!


    @Helen_Daniels, @Beatrix_Olives,




    Ultima modifica di Elisabeth_Boleyn oltre 1 anno fa, modificato 1 volta in totale


  • Beatrix_Olives

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 764
       
       

    *Agli occhi di Beatrix sembrò che Elisabeth fosse contenta di essere stata interrotta infatti quando si accorse dell'arrivo dell'amica le rivolse un gran sorriso e dopo aver spostato il libro si sporse versa la castana e le disse tutto d'un fiato*

    Ciao Beatrix! Non è poziogonia il mio vero problema.... Ti è mai capitato di avere una giornata grigia? Non nera, proprio grigia! Mi spiego meglio, oggi mi sento inadatta a qualsiasi luogo... Ho seguito tutte le lezioni e non sono riuscita a tirar fuori mezza parola, sono andata nel Dormitorio e non riuscivo a star ferma... adesso sono venuta qui per riuscire a concludere qualcosa ma...niente!
    Non sono pazza vero?


    *Beatrix sorrise a queste parole, comprendeva bene quel senso di inadeguatezza a tutto anche a lei succedeva ogni tanto. La castana stava per rispondere quando arrivò al tavolo anche Helen, una corvetta al terzo anno, che era alle prese con i compiti di pozioni e non riusciva a scegliere quale antidoto preparare per la professoressa Holmes. Elisabeth rimase un attimo imbambolata prima di rispondere alla ragazza. Beatrix osservò la reazione dell'amica alla domanda della nuova arrivata e non poté fare a meno di sorridere, quindi prese la parola*

    Ciao Helen, tutto bene grazie! Tu come stai? Anch'io ero indecisa su quale antidoto fare, poi ho optato, anch'io come Elisabeth, per l'Acromantula

    *Poi rivolgendosi verso la rossa, ricollegandosi al discorso che era rimasto interrotto le sussurro in un soffio*

    Spero che tu non sia pazza...altrimenti lo siamo in due! Anche a me capita ogni tanto

    *Le fece l'occhiolino e quindi prese in mano la piuma intenta ad iniziare i compiti, anche se probabilmente non avrebbe fatto tanto quel pomeriggio vista la compagnia delle due ragazze*


    @Elisabeth_Boleyn, @Helen_Daniels,


  • Helen_Daniels

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 5
    Galeoni: 156
        Helen_Daniels
    Corvonero
       
       

    *Helen aveva ascoltato la risposta di Elisabeth, che avrebbe preparato l'antidoto al veleno di Acromantula, con molto interesse. Poco dopo anche Beatrix si inserì nel discorso dicendo*

    Ciao Helen, tutto bene grazie! Tu come stai? Anch'io ero indecisa su quale antidoto fare, poi ho optato, anch'io come Elisabeth, per l'Acromantula

    *Helen rispose*

    Tutto bene anche io grazie. Grazie mille per i consigli, a tutte e due, però forse, visto che l'Acromantula la fate già in due, pensavo di fare l'antidoto al Basilisco.

    *Dopodichè Helen si accorse che Beatrix aveva sussurrato qualcosa ad Elkisabeth e le aveva fatto l'occhiolino, ma non chiese niente. Non voleva sembrare pettegola, e poi non erano in confidenza. Perciò la ragazza risistemò nuovamente tutta la sua roba, prese in mano la piuma e cominciò a fare i compiti. Non riuscì a stare concentrata che per venti minuti. Infatti il suo sguardo cominciò a vagare per la Sala Grande, fino a posarsi sulle finestre.*

    Cavolo, che bel sole però

    *Sussurrò. In effetti, per essere ottobre, il tempo era ancora particolarmente invitante. Riportò lo sguardo sul libro di poziogonia e scrisse qualche altra frase. Chiuse poi il libro e rimise tutto a posto.*

    Basta, non ce la faccio più! Voi come siete messe ragazze?

    *Chiese rivolgendo lo sguardo verso le sue compagne di casata. Poi propose*

    Vi va di fare un giro in cortile?

  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Elisabeth guardò Beatrix parlare con Helen di Poziogonia e in quel frangente la giovane Corvonero si perse nuovamente nei suoi pensieri, quindi ascoltò solo per metà la risposta dell'amica alla Corvetta più piccola.*

    [...] Ho optato, anch'io come Elisabeth, per l'Acromantula.

    *Si riscosse dal suo stato di trance solo quando Beatrix si avvicinò a lei e le sussurrò con aria complice*

    Spero che tu non sia pazza...altrimenti lo siamo in due! Anche a me capita ogni tanto.

    *Elisabeth fece un sorriso che arrivò ad illuminare anche i suoi occhi, per la prima volta quel giorno. L'amica con poche, semplici, parole era riuscita a tranquillizzare l'animo inquieto della Corvonero.
    Helen intanto aveva ascoltato i consigli delle ragazze più grandi ed era arrivata ad una giusta conclusione: se già in due avrebbero fatto l'Acromantula, lei avrebbe svolto quello di Basilisco.
    Elisabeth le rivolse un sorriso e decise allora di concentrarsi su poziogonia, principalmente sullo studio della teoria, proprio come le compagne.*

    Cavolo, che bel sole però!

    *Helen venne fuori con questa esclamazione dopo venti minuti di studio. Elisabeth la guardò e si rese conto anche lei che con quella bella giornata restare chiusi in Sala Grande era fare un torto a se stessi. E infatti poco dopo Helen chiuse i libri e guardò le compagne.*

    Basta, non ce la faccio più! Voi come siete messe ragazze?
    Vi va di fare un giro in cortile?

    *Elisabeth fu entusiasta dell'idea e cominciò a mettere in ordine il suo materiale.*

    Si! Volentieri, nonostante la lezione non sia difficile, il sole è davvero troppo invitante! Tu Beatrix, vieni?


    @Beatrix_Olives, @Helen_Daniels,