Hogsmeade
Hogsmeade


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Elisabeth_Boleyn


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Dopo il freddo degli ultimi giorni, quel pallido sole invernale sembrava un miraggio alla giovane Corvonero intenta a passeggiare per le vie di Hogsmade. Per una volta, aveva preso la giornata libera da ogni impegno, lavorativo o scolastico che fosse, per dedicarsi a se stessa e al suo ragazzo.
    Lei e Roy non erano ancora riusciti ad incontrarsi dopo l'episodio dell'Infermeria e la giovane cominciava a sentire un leggero nervosismo a causa di quella distanza forzata. Quella mattina aveva inviato un gufo al Grifondoro, chiedendogli di incontrarla al villaggio magico, precisamente alla Stamberga Strillante; la Corva sapeva che quel luogo era evitato dalla maggior parte degli studenti di Hogwarts e anche i maghi e le streghe della cittadina guardavano la casa con un certo sospetto.
    Si era preparata accuratamente, indecisa come sempre sugli abiti da indossare in presenza del giovane Grifondoro, ed era partita alla volta di Hogsmade con un sorriso sincero stampato sul volto. Solo l'idea di rivederlo la rendeva felice, cosa che negli ultimi giorni proprio non era stata.*



    *Camminando sempre più velocemente, un po' per riscaldarsi e un po' perchè non vedeva l'ora di scoprire se, per una volta, il suo ragazzo fosse stato puntuale, arrivò davanti all'enorme casa abbandonata ormai da molti anni. Guardandosi intorno, per evitare di essere beccata da qualche compagno di scuola, la diciassettenne si intrufolò all'interno e, con un colpo di bacchetta, accese il fuoco nel camino.
    Nonostante l'abitazione fosse perlopiù lugubre, era l'ideale per la giovane coppietta sempre alla ricerca di qualche posto tranquillo, lontano da occhi indiscreti...Hogwarts non era quel luogo! I muri parevano avere occhi e orecchie ovunque e, in caso di qualche piccolo scandalo, si poteva star certi che l'indomani lo avrebbe saputo l'intera scolaresca.*

    Non vedo l'ora di riabbracciarlo...


    @Royal_Buckett,


  • Royal_Buckett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1360
        Royal_Buckett
    Grifondoro
       
       

    *Dopo aver studiato tutto il pomeriggio; Roy si preparò per l'unica cosa che veramente gli importava veramente: vedere la sua ragazza.
    Non erano ancora riusciti a vedersi dopo l'incidente del ragazzo, e lui non vedeva l'ora di stare insieme a lei, le mancava veramente moltissimo.
    Si erano dati appuntamento ad Hogsmeade, per la precisione alla Stamberga Strillante.
    Non era un posto molto frequentato, ed era il posto ideale per stare un po' da soli.
    Roy non c'era mai stato, forse perchè quella casa infestata gli aveva sempre messo un po' di paura, ma anche solo pensare che lì con lui ci sarebbe stata Elisabeth gli metteva coraggio.
    Voleva fare qualcosa di carino per lei, dopotutto era anche grazie a lei se il grifondoro ora stava bene.. e soprattutto si sentiva in colpa per non essere potuto stare con lei mentre scontava la punizione, non gli era sembrato giusto non poterlo fare, anche se non stava bene.
    Per questo motivo prima di avviarsi all'appuntamento le comprò un mazzo di fiori.
    Quando arrivò a destinazione notò che Elisabeth era già arrivata, nascose il mazzo di fiori dietro la schiena e si avvicinò a lei.


    sono in ritardo come al solito


    *Roy le diede un bacio sulla guancia, poi la baciò dolcemente sulle labbra*


    Ciao amore mio.. non sai quanto mi sei mancata


    *Disse il ragazzo con tono ammaliante e seducente, poi le porse i fiori aggiungendo*


    Questi sono per la ragazza che amo





    @Elisabeth_Boleyn,


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Elisabeth attendeva il Grifondoro, non riusciva a stare ferma e aveva già fatto il giro della stanza almeno quattro volte. Quando sentì la porta aprirsi, il cuore mancò un battito e il respiro le si bloccò in gola, appena qualche secondo dopo quella che era diventata la persona più importante della sua vita fece capolino, avvicinandosi a lei.*

    Ciao amore mio.. non sai quanto mi sei mancata

    *Il giovane la baciò prima sulla guancia e poi, finalmente, sulle labbra. Tutto ciò che le serviva era lì, con lei; notò che il ragazzo teneva una mano nascosta dietro la schiena e la sua curiosità prese immediatamente il sopravvento.*

    Amore, mi sei mancato anche tu. Ma...che hai li dietro?

    *Roy le porse i fiori che aveva ben tenuto dietro di sè e la ragazza guardò prima lui e poi le splendide rose che teneva in mano. Raccolse il mazzo dalle mani del fidanzato e corse a sistemarlo su quella che un tempo doveva essere una bella cucina, poi guardandolo maliziosa lo prese per mano e lo fece accomodare sul divano. La ragazza aveva portato un paio di coperte che aveva steso sul sofà impolverato; accomodatasi accanto a lui, tornò con la mente al motivo per cui aveva chiesto quell'incontro.*

    Intanto dimmi come stai, a causa della punizione, dello studio e del lavoro quasi non siamo riusciti a vederci!
    Mi hai fatto spaventare, tesoro.


    *La ragazza, senza attendere risposta, si avvicinò a lui con le braccia tese. Nel momento stesso in cui il suo corpo fu a contatto con quello del Grifondoro, Elisabeth si sentì bene come non accadeva da giorni; non aveva nessuna intenzione di allontanarsi, quella serata sarebbe stata solo per loro.*

    @Royal_Buckett,


  • Royal_Buckett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1360
        Royal_Buckett
    Grifondoro
       
       

    *La ragazza, dopo aver accettato i fiori, prese per mano Roy e lo fece accomodare sul divano, dove c'erano delle coperte, poi iniziò a parlargli*


    Intanto dimmi come stai, a causa della punizione, dello studio e del lavoro quasi non siamo riusciti a vederci!
    Mi hai fatto spaventare, tesoro.



    Mi dispiace averti fatto spaventare.. ma sappi che ora sto veramente molto meglio.. soprattutto adesso che sono qui con te


    *Elisabeth si avvicinò molto a Roy, che la accolse tra le sue braccia. La strinse forte a se e sembrò che qualsiasi problema si fosse risolto all'istante.
    Restarono a lungo abbracciati, finchè il grifondoro decise di prendere in mano la situazione, iniziò a baciare il collo della ragazza sempre più in su, fino ad arrivare alle sue labbra.. iniziò a baciarla.. la strinse ancora più forte a se.. continuò a baciarla, sempre con più audacia.
    Proprio non riusciva a fermarsi, fu pervaso da una piacevole sensazione di calore, non voleva fermarsi*





    @Elisabeth_Boleyn,


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Roy ricambiò immediatamente il suo abbraccio, stringendola a se. Le parole del giovane la tranquillizzarono sul suo stato di salute, fisico perlomeno. Avrebbero dovuto affrontare, presto o tardi, l'argomento incubi e la Corvonero sapeva che quel momento era vicino...ma a quanto pareva Roy non intendeva farlo ne lì ne in quel preciso istante.
    Il Grifondoro aveva cominciato a darle baci sul collo, leggeri e sempre più vicini al suo viso, fino ad arrivare alle labbra dove posò dapprima un bacio delicato e poi uno decisamente più profondo. La ragazza quasi non ci credeva, Roy era sempre stato molto cauto, quasi timoroso di mancarle di rispetto in qualche modo...e lei? Lei tentava di provocarlo, di spingerlo ad essere se stesso anche andando incontro a qualche guaio e, forse, qualcosa era cambiato.
    Elisabeth ricambiò i baci con fervore, lasciando che Roy si avvicinasse ancora di più a lei e la stringesse forte.*

    Amore...

    *Elisabeth non intendeva fermarlo, quella sensazione di benessere che provava nello stare accanto al suo ragazzo si era improvvisamente quadruplicata, rendendola come creta tra le braccia di Roy. Sapeva che avrebbe fatto qualsiasi cosa per lui...e con lui.*



    *Si lasciò baciare ancora, sempre più profondamente, poi finalmente si riprese da quella bolla incantata in cui era stata avviluppata e prese il controllo. Si avvicinò ancora, quasi a volersi fondere con lui, incerta su quanto in là potesse spingersi prima che la voce della ragione si facesse sentire; accantonò quel pensiero, momentaneamente, e prese a baciare Roy sul punto sensibile dietro l'orecchio, per poi scendere verso il collo e tornare verso il volto. Le sue mani vagavano sul torso del ragazzo, sulle spalle...
    Questa volta Roy non avrebbe potuto allontanarsi, facendo finta di nulla.*

    @Royal_Buckett,


  • Royal_Buckett

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 7
    Galeoni: 1360
        Royal_Buckett
    Grifondoro
       
       

    *Roy era in preda delle emozioni, non riusciva a respirare in modo normale, il suo respiro era affannato e il suo cuore batteva sempre più forte.
    Il corpo di Elisabeth era sempre più vicino al suo, il ragazzo non riusciva più a pensare lucidamente, così decise di seguire il suo istinto.
    Strinse la ragazza a se con tale veemenza da finire sdraiato sul divano con lei sopra.
    Iniziò ad accarezzarle i fianchi e la schiena in modo sempre più frenetico.
    Le baciava le labbra, e poi il collo e di nuovo le labbra.
    Non riusciva più a fermarsi, e in realtà non aveva alcuna intenzione di fermarsi, almeno per il momento.
    Ma si sarebbe spinto oltre solo se fosse stata anche l'intenzione della ragazza.
    Raccolse quel briciolo di autocontrollo che gli rimaneva e rallentò un po'*







    *La guardò negli occhi, e il suo cuore si fermò.. era davvero la ragazza più bella che avesse mai incontrato, e avrebbe voluto passare tutta la vita con lei.
    Provò a dirle qualcosa, ma quello che riuscì a pronunciare fu solo un:*


    Io....


    *Ma forse non serviva parlare, dallo sguardo del grifondoro si capiva all'istante a cosa stesse pensando, e cosa avrebbe voluto chiedere alla ragazza.
    Il suo respiro era ancora affannato, cercò di regolarizzarlo senza riuscirci più di tanto e cercò di calmarsi il più possibile*


    Respira Roy, non perdere il controllo...


    Non sarebbe andato oltre senza avere l'assoluta certezza che anche Elisabeth lo desiderasse.*




    @Elisabeth_Boleyn,


  • Elisabeth_Boleyn

    Corvonero

    Dormitorio: Corvonero
    Livello: 7
    Galeoni: 616
       
       

    *Elisabeth cominciava ad avere caldo, con tutti gli strati di abiti che aveva indosso. La situazione con il suo fidanzato si era riscaldata piuttosto in fretta e il giovane Grifondoro aveva ribaltato la situazione, facendoli finire distesi sul divano con la giovane Corvonero stretta sul suo corpo.*

    Oh santo paradiso...

    *La ragazza stava perdendo quel poco di controllo che le era rimasto, sentendo le mani di Roy sfiorare i suoi fianchi, stringere ancora di più il suo corpo al proprio. Poi, in un attimo, lo sguardo appannato del giovane si posò sul suo e in un istante le fu chiara la domanda inespressa che poteva leggere negli occhi color ghiaccio del suo ragazzo.*

    Io...si...si Roy...

    *I loro respiri erano affannati, completamente presi dai sentimenti, dalle sensazioni nuove ed incredibili che stavano provando.
    Sapeva, con la sua risposta, di aver passato quella linea sottile che divideva il loro rapporto da quel momento magico che, a quanto pareva, anelavano entrambi.
    Ricominciò a baciarlo, frenetica, per lei ormai era impossibile tornare indietro, voleva tutto ciò che poteva offrirgli la storia con Roy.*

    @Royal_Buckett,