Hogwarts - Piano Terra
Hogwarts - Piano Terra


  • Stefano_Draems

    Fondatore Amministratore Ministro Ad Honorem Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 16
    Galeoni: 584328
       
       



    Role Aperta da Charlotte_Mills




    Ultima modifica di Charlotte_Mills mese scorso, modificato 2 volte in totale


  • Charlotte_Mills

    Serpeverde Amministratore Preside Insegnante Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: VIP
    Livello: 11
    Galeoni: 253950
       
       

    *Erano passati mesi dall'ultima festa all'interno di quelle mura eppure sembravano essere passate solo settimane per come il tempo era volato.
    Gli studenti avevano continuato le loro lezioni senza problemi, i professori avevano riempito le loro aule di studenti pronti ad imparare qualcosa.. e Charlotte era rimasta a guardare. Era qualche settimana che le sue lezioni di Arti Oscure erano state sospese per impegni della donna che ricopriva la carica più importante all'interno del castello di Hogwarts. Essere Preside non era semplice, soprattutto quando si veniva spesso chiamati dal Ministero per questioni burocratiche. Iniziava ad essere stufa delle pergamene da firmare e simili, voleva tornare dietro una cattedra ad insegnare con la voglia e la dedizione di un tempo. A risvegliare in lei quel fuoco era stata la supplenza di Pozioni che aveva svolto nell'aula dei sotterranei. Aveva sempre studiato le pozioni sia a Hogwarts come studentessa sia dopo come adulta per semplice cultura personale e doveva ammettere che la creazione di pozioni, distillati e antidoti era una delle sue passioni più profonde della quale nessuno era a conoscenza.
    Il docente di quella materia della quale la ex Serpeverde aveva insegnato per una singola volta, aveva contratto proprio quel virus che colpiva spesso i Babbani ma raramente i maghi e le streghe, di conseguenza Charlotte non solo doveva occuparsi di tutte le questioni burocratiche solite ma anche un supplente fino al ritorno del professore di ruolo.
    Tutto iniziava a farsi faticoso, ma per fortuna c'era la festa di Pasqua a smorzare i toni e donare leggerezza a quel castello e i suoi abitanti, lei compresa.
    La sala grande quel giorno avrebbe ospitato l'ultimo pranzo prima delle vacanze di Pasqua che sarebbero durate fino al sei aprile, giorno in cui gli alunni avrebbero ripreso le lezioni.


    Come per le vacanze natalizie era stata libera scelta agli adolescenti di recarsi a casa per le vacanza e, anche se più brevi delle ultime vacanze invernali, sicuramente una settimana lontani da li li avrebbe aiutati a tornare rilassati e pronti per gli ultimi mesi intensivi di studio.
    Mancavano ancora molti lunghi minuti alle dodici, orario dell'inizio dell'Easter Party, ma Charlotte Mills si trovava già seduta al suo solito posto al centro del tavolo degli insegnanti. Osservava il soffitto della sala magicamente incantato. Riusciva a vedere le nuvole fuori che riempivano il cielo e coprivano il sole che nei giorni precedenti aveva riscaldato l'atmosfera facendo addirittura fiorire alcune delle aiuole colorate nel giardino del castello.
    La donna tornò in sé quando sentì i primi passi avvicinarsi. Essere un Animagus aveva i suoi privilegi, come ad esempio l'udito più sviluppato rispetto a chi la circondava.
    Sorrise ricomponendosi.


    Fu solo quando la sala fu finalmente piena come al solito prese la parola.*

    SONORUS!

    *Deglutì.*

    Salve a tutti, benvenuti all'ultimo pranzo prima delle vacanze pasquali. Tra poco verrà servito il pranzo non resta che attendere ancora qualche minuto.

    *Affermò la donna.
    Si trovavano li, principalmente, non solo per festeggiare l'inizio delle vacanze pasquali ma anche per festeggiare una festività che solitamente in compagnia di amici adolescenti non era molto popolare.
    La Pasqua era principale festività del cristianesimo che celebrava la risurrezione di Gesù che, secondo le Scritture, era avvenuta nel terzo giorno successivo alla sua morte in croce. La data della Pasqua, variabile di anno in anno secondo i cicli lunari, determinava anche la cadenza di altre celebrazioni e tempi liturgici. Cosa curiosa era nel notare che la Pasqua cristiana cadeva sempre la domenica successiva alla prima luna piena di primavera, ossia subito dopo il primo Pleniluinio successivo all'equinozio di Primavera.
    La ex Serpeverde rimase ad osservare intorno a sé mentre tutti quanti aspettavano impazienti il grande pranzo realizzato dagli Elfi Domestici per quella domenica. Proprio poco prima di recarsi nell'accogliente Sala Grande aveva fatto una piccola deviazione per salutare le piccole creaturine che lavoravano nella cucina di Hogwarts. Li aveva visti tutti davvero molto impegnati a realizzare primi piatti, seguiti da molte altre delizie che ancora dovevano finire di cuocere nei forni e sui fornelli.
    Osservò l'orologio da polso che portava sempre con sé.. La fame iniziava a farsi sentire.*




    BENVENUTI ALL'EASTER PARTY
    La festa si svolgerà dal 31/03 al 7/04, mentre nel GdR si tratterà di un pranzo..
    Come all'interno del castello ci sono delle regole da rispettare.


    Citazione:
    Orari Easter Party

    31/03 - ora festa 12:00 - Arrivo e Benvenuto
    01/04 - post liberi
    02/04 - IInizio banchetto
    03/04 - post liveri e Apparizione Coniglietto
    05/04 - post liberi
    06/04 - Fine banchetto
    07/04 - ora festa 15.00 - Conclusione


    NB. DATO CHE IL TEMPO DEL GDR E QUELLO REALE NON COINCIDONO, ALL'INIZIO DI OGNI TOPIC DEGLI ORGANIZZATORI POTRA' ESSERE PECIFICATO ANCHE L'ORA DELLA FESTA.



    Importantissimo!
    Ragazzi, vi ricordiamo che la festa si svolge in SI (Linguaggio GDR).


    Bisogna, quindi, scrivere correttamente:
    - in terza persona singolare
    - usando il passato ( esempio: *andai a prendere una burrobirra, mentre i miei compagni chiacchieravano* )
    - discorso diretto senza nulla o tra " " (virgolette)
    - le azioni, ossia il discorso indiretto, tra * * (asterischi)
    - usare un italiano corretto (no stile sms e attenzione agli errori ortografici)
    - scrivere a inizio post dove e con chi vi trovate: (per esempio: [al banchetto con ..] [al tavolo con ..] )
    - Per la NARRAZIONE : usare la fantasia, narrare le proprie emozioni, quello che vi circonda (persone, ambiente, atmosfera, etc...)

    Solo osservando tali regole, la festa assumerà quel tocco di "magica realtà"!!!


    Vi ricordo che questa è una semplice festa, non un galà, quindi gli studenti possono indossare o semplici abiti o la loro divisa. Libera scelta (ovviamente contenuta) invece per gli adulti.

    BUON DIVERTIMENTO e fate attenzione in giro, tante misteriose sorprese vi aspettano!


    @Rhiamon_Mccarthy, @Selene_Smith, @Annie_Bloom, @Graham_Lewis, @Aurora_Rosiers, @Martin_Mcfly, @Derek_Bailey, @Andrew_Sharpe, @Miax_Concas, @Blair_Volkov, @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrix_Smicols, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_DeEvelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Dapnier, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Syria_Wright, @Moon_White, @July_Lewis, @Annie_Jones, @Evie_Gold, @Beth_Fryva, @Vanille_Oakeniron, @Charles_Manec, @Oliver_Grant, @Aurora_Wilkinson, @Robert_Sword, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Matthias_Azelas, @Lucretia_Holland, @Helena_Papus, @Iris_Murphi, @Moana_Kane, @Miruku_Constantine, @Aurora_Porter, @Niki_Wight, @Sophia_Grind, @Aura_Carey, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Yuri_Ayato, @Aerith_Walsh, @Handi_Mandi, @Gabriel_Gray, @Charlotte_Sibley, @Artemis_Pengwing, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alexia_Drama, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Dorcas_Moore, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Kristal_Thratchet, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans,


  • Aurora_Dilaurentis

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 46
       
       

    [ DORMITORIO SERPEVERDE - ORE 8.00 ]

    * Un’altra giornata ad Hogwarts stava per iniziare, non del tutto all’insegna di una bella giornata di sole primaverile. Infatti quel giorno la sveglia di Aurora suonò alle 8 in punto come tutte le mattine, ancora immersa nel mondo dei sogni face un lungo sbadiglio e si stiracchiò nel lussuoso letto a baldacchino, poi si girò su un fianco e si mise seduta al bordo del letto, si infilò le graziose ciabatte di velluto verde e si diresse verso la grande tenda verde scuro che copriva la finestra che si affiancava proprio sul suo letto. Con un gesto abbastanza fugace scostò la spessa tenda e sbirciò tra le acque semi terse del lago nero per capire che tempo facesse quest’oggi. *

    Altra giornata nuvolosa, peccato! Almeno non piove...

    * pensò nella sua testa.
    Questa era la giornata che più si attendeva per la fine delle lezioni prima delle brevi ma efficaci vacanze di Pasqua che come ogni anno si festeggiavano a casa o restando a scuola. Aurora, come di consuetudine aveva già preparato il baule la sera prima così non avrebbe dovuto fare di fretta nel caos infinito che avrebbe infestato il sotterraneo tra poche ore. Finalmente era giunto il giorno in cui poteva rivedere i suoi genitori e raccontare i suoi miglioramenti accademici ma anche passare del tempo in famiglia nella festa che davano puntualmente ogni anno.
    Così la ragazza decise di non indossare la solita uniforme ma qualcosa di diverso per rispecchiare appieno il suo buon umore. Indossò dei jeans bianchi, un po’ larghi in vita perciò tenuti da una cintura color marrone, una semplice maglia rosa cipria e nel dubbio una giacchetta di jeans chiara. Il tutto ornato da una delicata collana bianca e argento e le sue solite scarpe da ginnastica bianche. Finalmente era pronta per recarsi dopo aver fatto una breve sosta per colazione in sala grande, senza abbuffarsi troppo perché dopo poche ore ci sarebbe stato il sontuoso banchetto a cui non poteva di certo rinunciare digiunando. Si svolsero in fretta le ultime lezioni della giornata, tra un libro di pozioni e uno di trasfigurazione. Arrivò così l’ora tanto attesa. *

    [ SALA GRANDE - ORE 12 CIRCA ]

    * La preparazione della sala si stava ultimando quando gli studenti erano ancora a lezione, gli elfi domestici stavano lavorando come matti per preparare tutte le delizie che avrebbero servito al banchetto, si respirava una vera aria di festa. L’umore di Aurora non era cambiato durante la giornata anzi migliorava sempre di più pensando a quando avrebbe avuto la pancia piena di prelibatezze. Giunse davanti alla porta della sala sistemando per bene i libri dentro la sua sacca e per prendere un po’ di tempo, non voleva essere troppo precipitosa e arrivare lì prima di tutti. Quando la sala iniziò a prendere sempre più vita si decise ad entrare con un gran sorriso, si diresse verso il tavolo dei Serpeverde dove c’era già qualcuno seduto, non fece in tempo a salutare coloro che conosceva che la preside iniziò a parlare *

    SONORUS!
    Salve a tutti, benvenuti all'ultimo pranzo prima delle vacanze pasquali. Tra poco verrà servito il pranzo non resta che attendere ancora qualche minuto.

    * Poche parole e concise, la preside si presentava così davanti agli studenti. Poco dopo, Aurora notò che fissò l’orologio che aveva al polso, forse era impaziente perché non tutti erano arrivati oppure aveva semplicemente fame. Nel tempo che restava intanto, la ragazza si guardò attorno per vedere se poteva fare due chiacchiere con qualcuno prima che iniziasse il banchetto di Pasqua. *









    @Charlotte_Mills, @Clarissa_Greythorne, @Rhiamon_Mccarthy, @Selene_Smith, @Syria_Wright, @Aurora_Wilkinson, @Helena_Papus, @Sylvia_Turner, @Eirwen_Quinn, @Kristal_Thratchet, @Zack_Plans, @Varyare_King,



    Ultima modifica di Aurora_Dilaurentis mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Aurora_Wilkinson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 267
       
       

    [SALA COMUNE GRIFONDORO-ORE 11:45]

    *Grandi nuvole grigie coprivano il cielo scozzese del maestoso castello di Hogwarts. Era, precisamente, il 31 marzo e il giorno seguente per gli studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts sarebbero iniziate le vacanze pasquali, il momento perfetto per rilassarsi e lasciarsi, almeno per breve periodo, i compiti di magia alle spalle, per poi tornare al lavoro più freschi e riposati. Molti studenti avevano deciso di tornare a casa per le vacanze, altri, invece, avevano deciso di rimanere ad Hogwarts. Aurora Wilkinson faceva parte di quest'ultima categoria. Aveva infatti deciso che sarebbe stato meglio rimanere tra le mura del magnifico castello, invece di tornare in una casa che non era la sua, dove sarebbe stata tormentata per la sua natura magica, di cui lei però andava più che fiera. Aveva già scritto ai signori Wilkinson per informarli della sua scelta, anche se sapeva che non avrebbero nemmeno notato la sua assenza. Aveva legato alla zampa della sua gufa la lettera da spedire ai suoi genitori adottivi ed essa aveva spiccato il volo dalla finestra della stanza. Aurora era seduta sul divano scarlatto della Sala Comune di Grifondoro e osservava con attenzione le fiamme schioppettanti del focolare che riscaldava la stanza. Le lezioni erano finite da poco e tra pochi minuti avrebbe avuto inizio il banchetto nella Sala Grande e la ragazzina fremeva di emozione, curiosa di scoprire quali sorprese aveva riservato la preside Mills per gli studenti della scuola. Come al solito, Aurora indossava la divisa rosso-oro appartenente alla sua casata e il suo medaglione-orologio al collo. I suoi capelli erano raccolti in una treccia a spina di pesce e sul suo naso erano appoggiati i suoi occhiali dalla montatura nera. La ragazzina distolse lo sguardo dal caminetto e aprì il suo medaglione e vide l'orario segnato. Dopodichè lo chiuse con un semplice gesto e si precipitò nella Sala Grande per il banchetto.*

    SALA GRANDE-ORE 12 CIRCA

    *La Sala Grande era, come al solito, piena di studenti. I professori e la preside erano seduti al tavolo in fondo alla sala, mentre gli studenti si sedettero ai tavoli corrispondenti alle loro casate. Aurora si sedette al tavolo di Grifondoro come tutti i giorni. Quando la sala fu totalmente piena, la preside si alzò e prese la parola.*

    SONORUS!

    *Pronunciò la preside, attirando l'attenzione dei presenti.*

    Salve a tutti, benvenuti all'ultimo pranzo prima delle vacanze pasquali. Tra poco verrà servito il pranzo non resta che attendere ancora qualche minuto.

    *Annunciò la donna.*

    "Non vedo l'ora di assaggiare tutte le delizie che gli elfi hanno preparato per questo evento"

    *Pensò Aurora, sentendo la sua pancia brontolare. Non poteva davvero credere che le vacanze di Pasqua fossero già arrivate e il che stava a significare che l'anno stava per terminare. Era già iniziata la primavera e il tempo sembrava esser volato in questi giorni passati ad Hogwarts. Aurora desiderava con tutta se stessa che l'anno non terminasse e di non tornare a casa da quelli che si consideravano i suoi genitori, ma che in realtà non lo erano affatto. Sia metaforicamente che realmente. I Wilkinson non avrebbero mai capito e accettato la sua natura da strega e la ragazza aveva come l'impressione che avessero paura di lei e dei suoi poteri. Adesso, però, non voleva rattristarsi, ma voleva godersi ogni momento in quel posto che l'aveva letteralmente rapita e che continuava a stupirla ogni giorno di più.*
    @Charlotte_Mills, @Helena_Papus, @Evie_Gold, @Clarissa_Greythorne, @Sarah_Jonson, @Aerith_Walsh, @Beth_Fryva, @Eirwen_Quinn, @Aurora_Dilaurentis, @Beth_Fryva, @Varyare_King,



    Ultima modifica di Aurora_Wilkinson mese scorso, modificato 1 volta in totale


  • Rhiamon_Mccarthy

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 1
    Galeoni: 269
       
       

    [DORMITORIO SERPEVERDE]

    *L'alba era spuntata da svariate ore, nonostante il sole avesse deciso di restare sotto coperta e mostrare al mondo un paravento di nuvole dalle varie sfumature cineree. Il copriletto pesante la avvolgeva e fasciava stretta, facendola sentire come il ripieno di un burrito, ma il calore e la morbidezza non le dispiacevano. Da qualche parte in quel mare di coperte e cuscini, Ripper, il gatto Bombay che aveva acquistato a Diagon Alley prima di recarsi a Hogwarts, emetteva il tipico rumore ritmico e graffiante delle fusa. Dormivano sempre insieme, Rhiamon si sentiva più sicura e pacifica quando percepiva il calore emanato dal cornicino peloso. La serpe fissava il soffitto da un tempo indefinito, che potevano essere minuti o ore. I suoi occhi smeraldini avevano vagliato ogni venatura della pietra nuda che costudiva muri e soffitto del sotterraneo verde argento. Era la prima volta che passava la Pasqua lontano da casa. Aveva una settimana a disposizione, ma aveva deciso di restare al castello, di solito la passava con il padre ma quell'anno il loro rapporto era piuttosto burrascoso. Sospirò esasperata, le pietre sopra la sua testa non le avrebbero dato conforto e nemmeno risposte.*

    Avanti bestiolina è ora di alzarsi

    *Mormorò lanciando via il copriletto e posando i piedi nudi sul pavimento, il freddo le risalì lentamente lungo le caviglie propagandosi piano piano nel resto del corpo risvegliandola completamente. Lo stomaco gorgogliò in senso di protesta, posandosi una mano sullo stomaco l'undicenne comprese che era il caso di preparasi e salire a fare colazione. Camminò fino all'armadio pensando a ciò che doveva fare quel giorno quando un pensiero la folgorò.*

    Il pranzo...

    *Prese coscienza ricordando l'evento del giorno, sorrise tra sé guardando la divisa, per quel giorno poteva fare a meno di indossarla e mettersi dei pantaloni. Affarò un paio di jeans e la felpa bordò di suo padre che riportava il nome della squadra di Rugby del college. Raccolse i fitti ricci scuri in una coda alta e si diede un'occhiata allo specchio. Un'espressione a metà tra lo scocciato e il triste le si dipinse sul volto, fissò lo stemma del college, ci passò sopra la mano pronunciandone il nome a voce alta. Mise il broncio per qualche istante, contrariata dal suo sentimentalismo che le imponeva di avere il padre vicino nonostante il litigio. Roteò gli occhi, si mise il suo profumo casalingo alla menta. L'orologio della torre battè le undici e mezza.*

    Forse abbiamo oziato un po' troppo...

    *Borbottò incredula fissando il suo fedele amico peloso, che continuava a ronfare beato sul letto.*

    [SALA GRANDE 12.00]


    *La serpe aveva compreso che era inutile fare colazione quindi aveva atteso l'ora di pranzo per dirigersi alla Sala Grande e unirsi ai suoi conciasti per i festeggiamenti. Sapeva che molti sarebbero partiti per tornare a casa, non si sarebbero visti per una sola settimana, poi sarebbero ricominciate le lezioni e sarebbe tornato tutto alla normalità. L'immenso spazio dedicato ai pasti brulicava di studenti affamati e il suo stomaco continuava a ricordarle che anche lei apparteneva a quel gruppo. Raggiunse rapidamente il lungo tavolo dei Serpeverde e si sedette nel momento esatto in cui la preside Mills prendeva la parola per dargli il benvenuto e annunciare che a breve sarebbe iniziato il banchetto.*

    Speriamo cominci in fretta, mi sto autodigerendo...

    *Disse la ragazzina sentendo i morsi della fame. Aveva sentito dire che gli elfi si erano impegnati più del solito, cosa che le pareva impossibile perchè i pasti al castello erano sempre squisiti e molto abbondati, quindi non vedeva l'ora di vedere cosa si erano inventati. Cercando di non concentrarsi sul suo stomaco vuoto si guardò attorno, il suo sguardo si posò su una ragazza poco lontano, la conosceva, non solo perchè condividevano gli stessi colori ma anche perchè avevano avuto occasione di fraternizzare.*

    Ciao Aurora, allora, che progetti hai per questa settimana? Resti o torni a casa?

    *Domandò per ingannare l'attesa e capire quanto sarebbe stata gremita la sala comune e quanta compagnia avrebbe avuto durante quella settimana di vacanza.*

    @Charlotte_Mills, @Selene_Smith, @Annie_Bloom, @Graham_Lewis, @Aurora_Rosiers, @Martin_Mcfly, @Derek_Bailey, @Andrew_Sharpe, @Miax_Concas, @Blair_Volkov, @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrix_Smicols, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_DeEvelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Dapnier, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Syria_Wright, @Moon_White, @July_Lewis, @Annie_Jones, @Evie_Gold, @Beth_Fryva, @Vanille_Oakeniron, @Charles_Manec, @Oliver_Grant, @Aurora_Wilkinson, @Robert_Sword, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Matthias_Azelas, @Lucretia_Holland, @Helena_Papus, @Iris_Murphi, @Moana_Kane, @Miruku_Constantine, @Aurora_Porter, @Niki_Wight, @Sophia_Grind, @Aura_Carey, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Yuri_Ayato, @Aerith_Walsh, @Handi_Mandi, @Gabriel_Gray, @Charlotte_Sibley, @Artemis_Pengwing, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alexia_Drama, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Dorcas_Moore, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Kristal_Thratchet, @Jane_Casterwill, @Zack_Plans


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 363
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    [CORTILE - ORE 11.45]

    *La fine del terzo mese dell’anno era ormai giunta e con essa era arrivato il momento delle vacanze pasquali, le ultime prima della fine dell’anno scolastico. Questo voleva dire solo una cosa: mancava davvero poco alla fine di un altro anno a Hogwarts ed era il motivo della tristezza che traspariva dallo sguardo della quattordicenne. La Grifondoro del quarto anno si trovava nel cortile antistante l’ingresso del Castello, a pochi passi da dove si sarebbe tenuto il pranzo di Pasqua. Seduta su una panchina attendeva che arrivasse il momento di recarsi in Sala Grande, mentre faceva i conti con la consueta tristezza che la prendeva ogni all’arrivo di quelle festività.
    Come sempre lei avrebbe trascorso la settimana al Castello, le dispiaceva non raggiungere il padre che, a causa della pandemia che da ormai un anno bloccava la vita dei babbani, non sarebbe stato in viaggio. Tuttavia quando la settimana precedente gli aveva accennato all’idea di andare a trovarlo lui, giustamente, le aveva risposto di restare. Non che non volesse vederla, nell’ultimo mese la loro comunicazione era infatti migliorata, ma sapeva che aveva ancora molto lavoro da svolgere al The Noble Horntail e non voleva che trascurasse il suo nuovo lavoro.
    Così, a differenza di molti compagni, quella mattina lei aveva potuto frequentare con tranquillità le ultime lezioni, senza l’ansia di dover preparare il baule per partire nel pomeriggio. Alle 11.30, di ritorno dall’aula di Antiche Rune, aveva fatto una veloce sosta nel dormitorio per indossare abiti diversi e lasciare i libri, prima di uscire in cortile per attendere l’ora di pranzo. I jeans che indossava erano i più vecchi che aveva e la t-shirt bianca non aveva certo un aspetto migliore, per non parlare poi delle scarpe sportive logore, l’unico indumento che si salvava era la camicia a fantasia scozzese turchese. Sapeva benissimo che sarebbe sembrata fuori luogo tra i compagni, ma non le importava molto, infatti appena concluso il pranzo si sarebbe recata al villaggio per iniziare le vacanze lavorando.
    Gettando un’occhiata oltre l’apertura ad arco nelle mura si rese conto che nel Salone d’Ingresso c’era un certo via vai, lesse velocemente l’ora sull’orologio da polso e si rese conto che era arrivato il momento di unirsi ai suoi compagni.*

    [SALA GRANDE - ORE 12.00]

    *Con calma attraversò la Sala Grande per raggiungere il tavolo della sua Casa, ignorando le occhiate perplesse di chi notava il suo abbigliamento. Scelse un posto a caso, senza badare troppo attentamente a chi fosse seduto intorno a lei, giusto in tempo per sentire la Preside Mills prendere la parola. Come il solito la donna fu breve e coincisa con il suo discorso, sembrava quasi provata da quei primi tre mesi dell’anno, come la maggior parte degli studenti nella Sala.
    Augurandosi che il tavolo si riempisse presto di prelibatezze, guardò quale dei suoi concasati aveva intorno, per tentare di distrarsi dal pensiero che anche quell’anno era volato quasi senza che se ne accorgesse. A pochi posti di distanza notò un volto familiare e decise di rivolgere la parola alla primina.*

    Ciao Aurora, come va? Cosa farai per le vacanze? Resti o parti?

    *Disse rivolgendo un sorriso che non coinvolgeva gli occhi.*

    @Jane_Casterwill, @Aerith_Walsh, @Helena_Papus, @Clarissa_Greythorne, @Aurora_Dilaurentis, @Evie_Gold, @Sarah_Jonson, @Aurora_Wilkinson, @Charlotte_Mills, @Beth_Fryva, @Mihos_Renny, @Rhiamon_Mccarthy, @Syria_Wright, @Sylvia_Turner, @Ronald_Canard, @Vera_Grace, @Varyare_King, @Selene_Smith, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Dorcas_Moore, @Raven_Lovely, @Kristal_Thratchet, @Elisa_Renierv, @Iris_Murphi, @Chiara_Pieraccini, @Giorgia_Mustazza, @Albus_Severus_Potter, @Bimba_Bella, @Stefano_Draems, @Dragonis_Witch, @Moon_White, @Megan_Torres, @Penelope_Light, @Yuri_Ayato, @Elektra_Zeira, @Hannah_Jones, @Freya_Hansen, @Sarah_Darcy, @Cusa_Beszt, @Megan_Stilinski, @Agnes_Gaspar, @Nicola_Calabrese, @Sarah_Khan, @Gabriel_Gray, @Jade_Peterson, @Katrin_Hopkir, @Handi_Mandi, @Penny_Hotter, @Lydia_Stilinski, @Keith_Connington, @Cosetto_Silverwing, @Lucretia_Holland, @Achilles_Davids, @Marcus_Meol, @Erica_Wolfrey, @William_Rogers, @Lawrence_Malvyn, @Erica_Watson, @Mary_Scri, @Sahara_First, @Sarah_Dalastur, @Robin_Peach, @Diana_Mist, @Elisa_Rank, @Euphrasia_Derild, @Julia_Irdale, @Moana_Kane, @John_Brooks, @Francy_Scalliver, @Katheryn_Ayre, @Gaia_Lombardo, @Elfa_Winky, @Esperanza_Fuentes, @Harley_Sundwall, @Lucy_Hale, @Kevin_Mitchell, @Robert_Dips, @Helen_Benlor, @Lorena_Williams, @Lucas_DeAmis, @Scarlett_Smith, @Estelle_Nardin, @Martin_Mcfly, @Millennium_Falcon,


  • Aurora_Dilaurentis

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 2
    Galeoni: 46
       
       

    * A un certo punto mentre Aurora si guardava intorno in attesa del pranzo che sarebbe iniziato di lì a poco, vide avvicinarsi e sedersi poco lontano da lei una sua compagna che aveva conosciuto l’anno stesso, Rhiamon la giovane con il gatto non troppo affettuoso che spesso gironzolava per la sala comune per intrufolarsi in qualche buco. *

    Ciao Aurora, allora, che progetti hai per questa settimana? Resti o torni a casa?

    * Le parlò la ragazza notando che cercava qualcuno con lo sguardo per poter scambiare due parole ingannando l’attesa, da quel che si poteva intuire anche Rhiamon faceva la stessa cosa *

    Ciao Rhiamon, io torno a casa... lo faccio tutti gli anni perché i miei genitori organizzano sempre un grande pranzo per Pasqua e invitano molti parenti e amici. Oltre a questo mi da sempre molto conforto tornare a casa quando posso quindi ne approfitto. Tu invece cosa farai?

    * Rispose con un cenno di sorriso e poi abbassò gli occhi per l’imbarazzo che l’aveva colta in quel momento, il suo stomaco stava brontolando e aveva l’impressione che fosse così forte da essere sentito dalla ragazza. Fu un breve momento che venne interrotto dall’ingresso di una ragazza più grande di loro che aveva conosciuto al primo anno, Eirwen che indossava un abbigliamento che colpì la giovane serpeverde, si trattava di una camicia scozzese color turchese che a lei personalmente non dispiaceva affatto, nonostante il suo stile fosse più sullo chic classico. Così tentò di fare un apprezzamento positivo verso la sua compagna per vedere se fosse o meno d’accordo. *

    Davvero un bel colore il turchese della camicia di Eirwen, non trovi?

    * Si accorse subito dopo che l’aveva chiamata per nome e non sapeva effettivamente se Rhiamon la conoscesse o meno. *

  • Clarissa_Greythorne

    Serpeverde

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 5
    Galeoni: 659
       
       

    [DORMITORIO SERPEVERDE - ORE 11.45]


    *Il mese di Marzo era pronto a cedere il posto a quello di Aprile ed ad aprire le porte alla stagione primaverile, con il suo clima mite, le giornate soleggiate e le notti limpide, aspetto particolarmente apprezzato da Clarissa Antaria. L'assenza di nuvole infatti le permetteva di poter osservare al meglio il manto stellato e di poterne cogliere gli aspetti più affascinanti, come i numerosi eventi astronomici previsti per le settimane successive; l'inverno e l'autunno infatti, per quanto fossero le stagioni preferite dalla giovane ragazza, non potevano essere di certo definite ideali per l'astronomia, a causa della rarità con cui le condizioni meteorologiche adatte si verificavano effettivamente, causando non poca amarezza da parte della bella Serpeverde.
    Come ogni anno, ella avrebbe trascorso le vacanze pasquali nell'Oxfordshire, lasciando il panorama scozzese, che aveva ormai imparato ad amare, per la familiare brughiera che circondava Greythorne Manor, non potendo assolutamente esimersi dal presenziare ai numerosi ricevimenti che sua madre aveva in programma: erano ormai settimane infatti che Lady Greythorne stava organizzando alcuni eventi, curandone ogni minimo particolare con un talento naturale invidiabile e di tanto in tanto aggiornando la propria figlia tramite lettera. Il numero degli invitati sarebbe stato relativamente contenuto per i canoni dei Greythorne, essendo poche le Famiglie con cui i rapporti non fossero meramente d'affari o di convenienza: Casati come quello di Alexander, Serpeverde del sesto anno, e di William, figuravano tra questi da generazioni e di ciò Clarissa non poteva che esserne felice.
    Sin da quando si era alzata quella mattina infatti, sul volto della giovane era presente un leggero sorriso che non sarebbe scomparso facilmente, il pensiero di tornare a casa (e da William) a scaldare il cuore di Clarissa mentre, con l'usuale cura, indossava i capi scelti per partecipare all'ultimo Pranzo in Sala Grande prima delle vacanze. La ragazza, avendone la possibilità, aveva optato per qualcosa di diverso dalla solita divisa scolastica, facendo ricadere la propria scelta su un leggero abito in maglia color panna, sul cui petto era stata ricamata una G, e sopra al quale aveva indossato una elegante giacca. Una volta infilato tra i capelli scuri un cerchietto ornato di perle, la Serpeverde fu pronta e, dopo aver lanciato una rapida occhiata al proprio riflesso nello specchio, si diresse verso la porta, abbandonando la propria stanza per dirigersi verso alcuni piani di sopra, dove a poco sarebbe iniziato il Pranzo.*



    [SALA GRANDE - ORE 12]


    *Il rumore cadenzato dei tacchi sul pavimento in pietra annunciò l'arrivo di Clarissa ancor prima figura snella, mentre con passo cadenzato ella si dirigeva verso il proprio tavolo ed Alexander, la chioma rossiccia dell'amico d'infanzia inconfondibile agli occhi della ragazza. Non appena ella ebbe modo di accomodarsi accanto al ragazzo, la Preside Mills, con la voce amplificata da un Sonorus, pronunciò alcune frasi concise, senza dilungarsi in annunci superflui: era evidente l'impazienza provata dal corpo studenti, chi fremeva per assaggiare le pietanze preparate dagli elfi domestici e chi, come la bella Greythorne, era interessato solo al tornare a Casa.
    Guardandosi intorno per ingannare l'attesa, Clarissa non potè fare a meno di notare la propria compagna di stanza, Aurora, impegnata in una qualche conversazione con un'altra studentessa della Casata verde-argento, probabilmente del primo o secondo anno, e rivolse alle due ragazzine un leggero saluto con il capo, inclinandolo leggermente verso destra.*

    @Jane_Casterwill, @Aerith_Walsh, @Helena_Papus, @Clarissa_Greythorne, @Aurora_Dilaurentis, @Evie_Gold, @Sarah_Jonson, @Aurora_Wilkinson, @Charlotte_Mills, @Beth_Fryva, @Mihos_Renny, @Rhiamon_Mccarthy, @Syria_Wright, @Sylvia_Turner, @Ronald_Canard, @Vera_Grace, @Varyare_King, @Selene_Smith, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Dorcas_Moore, @Raven_Lovely, @Kristal_Thratchet, @Elisa_Renierv, @Iris_Murphi, @Chiara_Pieraccini, @Giorgia_Mustazza, @Albus_Severus_Potter, @Bimba_Bella, @Stefano_Draems, @Dragonis_Witch, @Moon_White, @Megan_Torres, @Penelope_Light, @Yuri_Ayato, @Elektra_Zeira, @Hannah_Jones, @Freya_Hansen, @Sarah_Darcy, @Cusa_Beszt, @Megan_Stilinski, @Agnes_Gaspar, @Nicola_Calabrese, @Sarah_Khan, @Gabriel_Gray, @Jade_Peterson, @Katrin_Hopkir, @Handi_Mandi, @Penny_Hotter, @Lydia_Stilinski, @Keith_Connington, @Cosetto_Silverwing, @Lucretia_Holland, @Achilles_Davids, @Marcus_Meol, @Erica_Wolfrey, @William_Rogers, @Lawrence_Malvyn, @Erica_Watson, @Mary_Scri, @Sahara_First, @Sarah_Dalastur, @Robin_Peach, @Diana_Mist, @Elisa_Rank, @Euphrasia_Derild, @Julia_Irdale, @Moana_Kane, @John_Brooks, @Francy_Scalliver, @Katheryn_Ayre, @Gaia_Lombardo, @Elfa_Winky, @Esperanza_Fuentes, @Harley_Sundwall, @Lucy_Hale, @Kevin_Mitchell, @Robert_Dips, @Helen_Benlor, @Lorena_Williams, @Lucas_DeAmis, @Scarlett_Smith, @Estelle_Nardin, @Martin_Mcfly, @Millennium_Falcon, @Eirwen_Quinn,




    Ultima modifica di Clarissa_Greythorne mese scorso, modificato 2 volte in totale


  • Jane_Casterwill

    Grifondoro Insegnante Responsabile di Casa Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 8
    Galeoni: 3115
       
       

    *La primavera era finalmente arrivata, anche se dai nuvoloni che coprivano il cielo su Hogwarts non sembrava affatto, e altri mesi erano volati, avvicinando sempre di più i ragazzi alle tanto attese vacanze estive. Anche se non tutti aspettavano con trepidante attesa quel momento, specialmente chi avrebbe dovuto sostenere gli esami. Comunque prima di quelle c’era ancora una festività che avrebbe dato agli abitanti del castello un po’ di respiro: la Pasqua. I giorni di pausa per quella festa non erano molti, ma almeno tutti avrebbero potuto approfittarne per riposare un po’ o mettersi in pari con lavori arretrati. Quest’ultimo era il caso di Jane. Da un po’ di tempo infatti la ragazza aveva un progetto in mente, ma tra ristorante, lezioni e tutto il resto non aveva mai trovato il tempo per metterlo appunto. Così si stava già preparando a passare quei giorni tra scartoffie e lavori, per lo meno le ore che non avrebbe passato al locale o a fare visita a una certa persona, visto che finalmente poteva trovare il tempo per farlo. Dopo le vacanze di Natale trovare anche solo due minuti per un veloce saluto si era rivelato un’impresa. Jane era quasi sempre a scuola e quando non si trovava lì era al Casterwill’s Kitchen; Freya invece si trovava sempre impegnata con le mansioni da sindaco oppure il suo lavoro da spezzaincantesimi, specialmente con questo negli ultimi tempi. Erano proprio queste difficoltà a far rimpiangere alla diciannovenne gli anni di scuola. Lei e il sindaco allora erano inseparabili, condividevano la stessa stanza, giocavano insieme a Quidditch e il tempo da trascorrere in compagnia l’una dell’altra non mancava mai. Con la vita da adulte, invece, certe volte le sembrava un miracolo anche solo riuscire a salutarla! Quindi Jane sperava di poter trovare qualche momento, in quella settimana di vacanza, da passare con lei, anche solo per un pranzo veloce.
    Quella mattina di lezioni era trascorse abbastanza in fretta e la giovane docente era già pronta a dileguarsi dal castello, appena dopo il termine del pranzo per Pasqua. Una festività di cui Jane non era mai stata molto appassionata, probabilmente perché la maggior parte dei suoi sette anni a scuola aveva sempre passato quella settimana a Hogwarts per mettersi in pari con lo studio. O più probabilmente per evitare i genitori. Ancora meno amava l'estate in realtà, fosse stato per lei avrebbe fatto cancellare un mese in particolare dal calendario: Agosto. Nonostante tutti gli anni trascorsi odiava ancora il giorno del suo compleanno e tutti i ricordi che ne derivavano, complici anche gli incubi che continuavano a ricordarglielo. Ma era sicura che anche per quell'anno avrebbe trovato una scusa per non festeggiare e fare finta di niente. Comunque per sua fortuna mancava ancora un po’ a quel giorno, quindi aveva tutto il tempo per pensarci.
    Dopo la sua ultima lezione Jane si era chiusa in ufficio per sistemare qualche carta e avere tutto in ordine, così da potersi concentrare sui suoi altri impegni durante quella breve vacanza, lasciando da parte per qualche giorno quelli da insegnante. Sempre lì si era velocemente cambiata per il pranzo, indossando un vestito bianco leggero, abbinato a un paio di sandali neri. Un look semplice e adatto alla stagione in cui si trovavano, nonostante non ci fosse un bel sole splendente a scaldare l’atmosfera quel giorno. Aveva infine sistemato i capelli in un semiraccolto e applicato un po’ di trucco sul viso, come sempre risaltando i suoi occhi verdi, aggiungendo anche un paio di orecchini decisamente vistosi rispetto al suo solito.*



    *In pochi minuti era pronta e davanti alla Sala Grande, dove si teneva il pranzo come sempre. Appena entrata Jane raggiunse il tavolo dove sedevano gli insegnanti insieme alla preside, la quale si trovava già al proprio posto in attesa di colleghi e studenti per dare inizio al pranzo*

    Buongiorno Preside!

    *Prima di sedersi al suo solito posto la diciannovenne salutò la donna, rivolgendole un sorriso. Solo in seguito si accomodò, rimanendo anche lei in attesa dell'arrivo di tutto e lanciando ogni tanto qualche occhiata al vecchio orologio da taschino di famiglia, stranamente impaziente di potersi allontanare dal castello per qualche giorno. Se qualcuno le avesse chiesto il perché di tanta impazienza lei avrebbe sicuramente dato la colpa alle tante cose che doveva fare o alla varie prenotazioni che aveva al ristorante per il giorno di Pasqua. Per sua fortuna la sala non impiegò molto tempo a riempirsi e quando furono tutti ai loro posti Charlotte prese la parola, dando inizio alla festicciola con il discorso di benvenuto. Come disse la donna dovevano solo attendere l’inizio del banchetto, così Jane rimase ad osservare la sala nell’attesa, anche se la sua mente era da tutt’altra parte.*

    @Raven_Lovely, @Ronald_Canard, @Varyare_King, @Evie_Gold, @Eirwen_Quinn, @Helena_Papus, @Clarissa_Greythorne, @Aurora_Wilkinson, @Robin_Peach, @Rhiamon_Mccarthy, @Vera_Grace, @Aurora_Dilaurentis, @Dragonis_Witch, @Aerith_Walsh, @Dorcas_Moore, @Syria_Wright, @Mihos_Renny, @Penelope_Light, @Sarah_Jonson, @Charlotte_Mills, @Beth_Fryva, @Sylvia_Turner, @Selene_Smith, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Kristal_Thratchet, @Elisa_Renierv, @Iris_Murphi, @Chiara_Pieraccini, @Giorgia_Mustazza, @Albus_Severus_Potter, @Bimba_Bella, @Stefano_Draems, @Moon_White, @Megan_Torres, @Yuri_Ayato, @Elektra_Zeira, @Hannah_Jones, @Freya_Hansen, @Sarah_Darcy, @Cusa_Beszt, @Megan_Stilinski, @Agnes_Gaspar, @Nicola_Calabrese, @Sarah_Khan, @Gabriel_Gray, @Jade_Peterson, @Katrin_Hopkir, @Handi_Mandi, @Penny_Hotter, @Lydia_Stilinski, @Keith_Connington, @Cosetto_Silverwing, @Lucretia_Holland, @Achilles_Davids, @Marcus_Meol, @Erica_Wolfrey, @William_Rogers, @Lawrence_Malvyn, @Erica_Watson, @Mary_Scri, @Sahara_First, @Sarah_Dalastur, @Diana_Mist, @Elisa_Rank, @Euphrasia_Derild, @Julia_Irdale, @Moana_Kane, @John_Brooks, @Francy_Scalliver, @Katheryn_Ayre, @Gaia_Lombardo, @Elfa_Winky, @Esperanza_Fuentes, @Harley_Sundwall, @Lucy_Hale, @Kevin_Mitchell, @Robert_Dips, @Helen_Benlor, @Lorena_Williams, @Lucas_DeAmis, @Scarlett_Smith, @Estelle_Nardin, @Martin_Mcfly, @Millennium_Falcon,


  • Eirwen_Quinn

    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 4
    Galeoni: 363
        Eirwen_Quinn
    Grifondoro Insegnante Giornalista Moderatore Web Certificato
       
       

    *Il vociare dei suoi compagni si diffondeva tra le alte pareti sempre più forte, nei pochi minuti tra il suo arrivo e il discorso della Preside la sala si era riempita. La quattordicenne era seduta al lungo tavolo della Casa rosso-oro persa nuovamente nei suoi pensieri, era circondata da concasati felici e allegri per le imminente vacanze, ma non riusciva proprio a condividere quell’allegria. Non capiva cosa ci fosse di bello nell’arrivo delle vacanze pasquali, in fondo il loro sopraggiungere era il segno che l’ultimo trimestre stava per iniziare. A sentirla pensare così qualcuno avrebbe potuto dire che non amava tornare a Galway, la sua città d’origine, ma così non era. Nell’ultimo mese il rapporto con il padre sembrava essere in parte migliorato e in fondo non vedeva l’ora di rivederlo, ma in nessun posto si sentiva più a suo agio che a Hogwarts e ogni anno l’arrivo della Pasqua portava con sé un po’ di tristezza.
    A richiamare la sua attenzione, distogliendola dai pensieri che affollavano la sua mente, fu una macchia bianca al tavolo del Corpo Docente, che prima non aveva notato. Nero, questo era il colore che era più probabile vedere addosso alla professoressa Casterwill, almeno che non si trovasse ad una festa in maschera. Tuttavia in quell’istante il corpo della donna, che recentemente le era stata di molto aiuto, era fasciato da un vestitino bianco che le donava molto. Un sorriso divertito le tese le labbra, proprio mentre i lunghi tavoli di legno si riempivano di vassoi ricchi di cibo. Antipasti, primi, secondi e contorni colorati e adatti alla stagione primaverile, colorarono le tavole apparendo sui grandi vassoi dorati nel centro di esse.*


    Easter Party Menù


    Antipasti

    Asparagi verdi con bacon e salsa allo yogurt


    Mini quiche con carciofi, spinaci e parmigiano


    Pizza con patate e burrata


    Tacos di carne e funghi



    Primi

    Zuppa di piselli e menta


    Cous cous con salmone, finocchio, fragole


    Maccheroncini con spinaci, broccoli, formaggio e mandorle



    Secondi

    Capesante con piselli e menta


    Gamberetti con cavolfiore e rucola


    Pollo con feta, aneto e limone


    Tagliata di manzo con patate e asparagi verdi



    Contorni

    Ceasar salad di asparagi verdi


    Insalata di asparagi verdi e sesamo


    Insalata di spinacini, mandorle, arance e fragole




    *Il suo stomaco scelse proprio quel momento per far sentire la propria presenza, consapevole del pranzo che l’attendeva quella mattina aveva deciso di non mangiare quasi nulla e a quel punto la fame si faceva sentire.*

    Oh wow, che tripudio di colori questo pranzo di Pasqua.

    *Esclamò ad alta voce, prima di allungarsi per riempire il tavolo di antipasti. Non voleva esagerare con quelle prime portate, tutto il cibo era invitante e voleva riuscire ad assaggiare un po’ di tutto.*

    @Aurora_Dilaurentis, @Ronald_Canard, @Clarissa_Greythorne, @Aurora_Wilkinson, @Rhiamon_Mccarthy, @Jane_Casterwill, @Aerith_Walsh, @Eloise_Dolohov, @Maximo_Albinus, @Sarah_Jonson, @Helena_Papus, @Raven_Lovely, @Varyare_King, @Evie_Gold, @Robin_Peach, @Vera_Grace, @Dragonis_Witch, @Dorcas_Moore, @Syria_Wright, @Mihos_Renny, @Penelope_Light, @Charlotte_Mills, @Beth_Fryva, @Sylvia_Turner, @Selene_Smith, @Zack_Plans, @Marcus_Largh, @Kristal_Thratchet, @Elisa_Renierv, @Iris_Murphi, @Chiara_Pieraccini, @Giorgia_Mustazza, @Albus_Severus_Potter, @Bimba_Bella, @Stefano_Draems, @Moon_White, @Megan_Torres, @Yuri_Ayato, @Elektra_Zeira, @Hannah_Jones, @Freya_Hansen, @Sarah_Darcy, @Cusa_Beszt, @Megan_Stilinski, @Agnes_Gaspar, @Nicola_Calabrese, @Sarah_Khan, @Gabriel_Gray, @Jade_Peterson, @Katrin_Hopkir, @Handi_Mandi, @Penny_Hotter, @Lydia_Stilinski, @Keith_Connington, @Cosetto_Silverwing, @Lucretia_Holland, @Achilles_Davids, @Marcus_Meol, @Erica_Wolfrey, @William_Rogers, @Lawrence_Malvyn, @Erica_Watson, @Mary_Scri, @Sahara_First, @Sarah_Dalastur, @Diana_Mist, @Elisa_Rank, @Euphrasia_Derild, @Julia_Irdale, @Moana_Kane, @John_Brooks, @Francy_Scalliver, @Katheryn_Ayre, @Gaia_Lombardo, @Elfa_Winky, @Esperanza_Fuentes, @Harley_Sundwall, @Lucy_Hale, @Kevin_Mitchell, @Robert_Dips, @Helen_Benlor, @Lorena_Williams, @Lucas_DeAmis, @Scarlett_Smith, @Estelle_Nardin, @Martin_Mcfly, @Millennium_Falcon,


  • Aurora_Wilkinson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 267
       
       

    *Mentre Aurora era pensava alla sua vita e ai signori Wilkinson, qualcuno che lei conosceva si sedette accanto a lei.*

    Ciao Aurora, come va? Cosa farai per le vacanze? Resti o parti?

    *Aurora si voltò e si trovò davanti a sé la proprietaria di quella voce. Eirwen Quinn. La prima persona che aveva incontrato nel suo viaggio ad Hogwarts e la prima persona che era diventata sua amica.*

    Bene e tu? Per le vacanze rimarrò ad Hogwarts, non ho voglia di tornare dai signori Wilkinson. Tu, invece, partirai?

    *Poi si rese conto di ciò che aveva appena detto. Li aveva veramente chiamati "signori Wilkinson"? Erano caduti così in basso? Per una volta, Aurora aveva la risposta ad una delle sue tante domande. Si, erano caduti davvero così in basso. Per lei avevano smesso di essere i suoi genitori adottivi da quando era arrivata la lettera che le aveva cambiato la vita. Avevano paura della magia, di lei, non si erano nemmeno preoccupati che non l'avrebbero vista per mesi, sembrava non gli importasse, ma Aurora non avrebbe mai rinunciato al sogno della sua vita e scappò. I signori Wilkinson non la accettavano per quello che veramente era, una strega. Non accettavano il fatto di avere una maga in casa. Odiavano la magia e non le permettevano neanche di parlarne. Forse l'avevano tenuta solo perché sapevano che non avrebbero mai avuto figli, ma le cose stavano per cambiare. A Natale aveva scoperto che sua madre era incinta, ciò significava che lei era un pericolo per il nuovo bambino in arrivo e che, ormai, non avevano più bisogno di lei. Aveva cambiato molte famiglie, ma questa era l'unica in cui era rimasta per così tanto tempo e adesso, c'era una grande possibilità che sarebbe tornata all'orfanotrofio, sotto le grinfie della tirannica direttrice. Aurora si distaccò dai dubbi che la tormentavano e tornò a parlare con Eirwen, cercando in tutti i modi di non far notare la tristezza che viveva dentro di lei sin da quando era piccola.*

    È da tanto che non ci vediamo! Quando è stata l'ultima volta che ci siamo viste. È passata un'eternità! Che mi racconti di nuovo?

    *Le chiese Aurora, cercando di pensare ad altro, mentre aspettava l'arrivo del pranzo. In quel momento, sulla grande tavolata apparvero prelibatezze di ogni tipo.*

    Wow! Gli elfi si sono dati proprio da fare per preparare questo grande pranzo! Ho una fame da lupi!

    *Disse Aurora con l'acquolina in bocca.*

    @Eirwen_Quinn, @Clarissa_Greythorne, @Rhiamon_Mccarthy, @Charlotte_Mills, @Aurora_Dilaurentis, @Jane_Casterwill,



    Ultima modifica di Aurora_Wilkinson mese scorso, modificato 2 volte in totale


  •    
       

    *Scorpius quelle vacanze pasquali le avrebbe passate al castello di Hogwarts.
    Suo padre era ancora arrabbiato per ciò che lui e l'amico Albus Severus avevano fatto qualche mese prima, ed inoltre la punizione che la Preside gli aveva inflitto non era ancora terminata.
    Ovviamente quel giorno il Serpeverde non aveva nessuna voglia di stare nella sala comune senza far nulla di conseguenza passo dopo passo si era recato nella Sala Grande.
    Si sedette al lungo tavolo rettangolo dove erano già seduti alcuni suoi compagni di dormitorio. Lui si trovava al suo quarto anno di conseguenza qualche faccia la conosceva, anche se non era un ragazzo molto estroverso e chiacchierone, preferiva infatti osservare che partecipare. L'amicizia con Albus però lo aveva portato a immischiarsi in avventura pericolose ed adrenaliniche che avevano risvegliato una parte di lui che non conosceva neanche il biondo Serpeverde.*

    Caspita che fame...

    *Pensò il figlio di Draco Malfoy e Astoria Greengrass.
    Gli mancava sua madre, che sfortunatamente era deceduta qualche anno prima per via di una maledizione del sangue della famiglia di lei. Aveva passato l'infanzia amato dalla donna che sapeva che, purtroppo, non l'avrebbe visto crescere.
    Si sedette al tavolo abbozzando un sorriso verso Claarissa, una ragazza più grande di lui di solo un anno che, a quanto sembrava, era in compagnia di altri Serpeverde.
    Scorpius rimase in disparte attendendo il banchetto.. per fortuna non ci volle molto.
    Il suo stomaco iniziò a brontolare ancora di più anche quando vide tutte le prelibatezze preparate dagli Elfi Domestici del castello.
    Antipasti, primi e secondi, cera davvero tantissimo da poter gustare per quel pranzo pasquale in compagnia dei compagni di scuola.
    Nel guardarsi attorno vide qualcosa che davvero lo sorprese: c'era un coniglietto posto vicino ad una delle zuppiere ricolme di zuppa di piselli e menta. Inizialmente sembrava una piccola statua fino a quando non aprì gli occhietti e si mosse saltando giù dal tavolo di Tassorosso iniziando a scorrazzare qua e la tra i piedi delle persone sedute sulle panche. Nessuno si sarebbe accorto di lui, salvo se per qualche svariato motivo non avrebbero posato lo guardo sotto i tavoli.*






    Citazione:

    ACCAREZZA IL CONIGLIETTO
    Il primo utente che interverrà dopo questo post e dirà esattamente dove si trova il coniglietto e che, ovviamente senza spaventare la creatura, l'ha accarezzata, sarà il vincitore per il gioco "Accarezza il coniglietto" e guadagnerà 5 punti per sé e per la sua Casa.

    NB. Il post di avvistamento dovrà:
    - essere scritto in corretto linguaggio GDR;
    - essere coerente con la location e ciò che sta accadendo nella sala;
    - spiegare che cosa accade e dove si trova il coniglio.

    IN NESSUN CASO IL POST POTRA' ESSERE EDITATO PRIMA CHE
    UN MEMBRO DELLO STAFF ABBIA STABILITO SE IL TESTO E' VALIDO O MENO,
    IN ALTRI TERMINI, L'INESATTEZZA DI UN CODICE,
    UN REFUSO ETC. NON INFICIANO LA VALIDITA' DEL POST,
    INVECE, L'EDIT SI', PERCHE', NON POTENDO SAPERE CHE
    COSA VI FOSSE SCRITTO PRIMA DELLA MODIFICA,
    NON SAREBBE CORRETTO NEI CONFRONTI DEGLI ALTRI UTENTI
    ATTRIBUIRE LA VITTORIA A CHI, MAGARI,
    AVEVA SCRITTO UN POST CHE NON SODDISFACEVA I REQUISITI RICHIESTI.


  • Aurora_Wilkinson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 267
       
       

    *Aurora aveva appena cominciato a mangiare le prelibatezze poste sul tavolo rettangolare della casata di Grifondoro. Questa volta gli Elfi si erano proprio superati! Aurora si guardò attorno, notando, come tutti i giorni, la grandezza e la bellezza della Sala Grande. La ragazzina continuava a pensare a ciò che sarebbe successo quando l'anno sarebbe finito. Pensava che se i signori Wilkinson l'avrebbero rispedita all'orfanotrofio, come avrebbe fatto a tornare ad Hogwarts per l'anno successivo? Non poteva lasciare quel posto, che ormai era diventato la sua casa. Prima di mettere piede nel castello, non sapeva il significato di quella parola, ma adesso, lo sapeva perfettamente. Quello era il suo mondo, quella era la sua casa. Lì aveva stretto amicizia con persone al dir poco straordinarie, aveva scoperto come preparare una pozione o lanciare un incantesimo, cose che aveva sempre desiderato di imparare. Adesso, però, aveva paura che non avrebbe più messo piede in quel luogo, che non avrebbe scoperto la vera identità dei suoi genitori, che sarebbe cresciuta come la semplice orfana che aveva sempre creduto di essere. Ad un tratto, in un attimo di semplice distrazione, Aurora fece cadere la sua forchetta sul pavimento di pietra, provocando un leggero tintinnio che la risvegliò dai suoi pensieri. La ragazzina si chinò a raccoglierla, ma ciò che vide la sorprese moltissimo. Un coniglietto era posto proprio sotto al tavolo. Aurora lasciò perdere la forchetta e si infilò anch'essa sotto il tavolo, proprio di fronte al coniglietto.*

    Cosa ci fa un coniglo così grazioso qui sotto?

    *Si chiese la ragazzina. Forse qualche suo compagno lo aveva perso. Così la ragazza, per metterlo a suo agio, avvicinò lentamente la sua mano al pelo della creaturina, stando attenta a non spaventarla. Alla fine riuscì a portare a termine la missione e accarezzò la creatura, che sembrava gradire la sua maldestra carezza.*

    Come sei carino!

    *Gli sussurrò Aurora, continuando ad accarezzarlo.*

    @Aurora_Dilaurentis, @Charlotte_Mills, @Scorpius_Malfoy, @Eirwen_Quinn, @Clarissa_Greythorne, @Rhiamon_Mccarthy,


  • Zack_Plans

    Serpeverde Responsabile di Casa
    MANGIAMORTE

    Dormitorio: Serpeverde
    Livello: 7
    Galeoni: 1333
        Zack_Plans
    Serpeverde Responsabile di Casa
       
       

    *Stranamente quella mattina Zack Plans si era svegliato tardi. Non aveva sentito i compagni di stanza alzarsi e far rumore.
    Aveva dormito fino alle undici di mattina circa. Aveva saltato la colazione, pasto più importante della giornata ma a poco interessava al ragazzo che non sempre riusciva a digerire l'abbondante colazione che gli Elfi Domestici preparavano ogni giorno. La sua “dieta” era decisamente cambiata ma nessuno ne era al corrente.. solo una persona.
    Solo l'idea di mangiare toast, lasagne, pasticci di carne e dolci creavano una reazione al suo corpo decisamente non piacevole. Essere un neo Vampiro aveva molti pro e soprattutto molti contro. Se possedeva una forza maggiore ad un anno prima, il suo aspetto era decisamente pallido e malaticcio. Proprio quell'aspetto aveva suscitato curiosità in molti studenti suoi compagni di scuola, aveva sentito molte voci al riguardo ma nessuno era giunto alla verità.
    I canini nascosti dal suo solito broncio e in casi particolari da incantesimi assai complessi che nascondevano la verità. Aveva trovato quell'incantesimo così arcaico in uno dei libri più impolverati della Biblioteca, lo stesso che usava per nascondere la presenza di un Marchio Nero impresso a vita sul suo avambraccio sinistro.
    Zack Plans, Prefetto di Serpeverde e studente del settimo anno, aveva molti segreti.
    Alzato dal letto guardò l'orario che l'orologio a pendolo scandiva ogni ora: aveva passato davvero troppo tempo in quel letto così comodo. Si alzò, si sistemò il volto per non sembrare uno appena sceso dal letto dopo troppe ore di sonno e indossò il primo paio di pantaloni che trovò e un maglione piegato correttamente sopra a tutto il resto.


    Un paio di scarpe da ginnastica scure e dal sotterraneo di Serpeverde si diresse verso la Sala Grande per mangiare qualcosa per pranzo.
    Quando entrò notò che sui lunghi tavoli erano già comparse maggior parte delle pietanze del banchetto.
    Senza dare troppo nell'occhio si sedette osservando attorno a lui alla ricerca di qualche volto famigliare.
    Cercò di stare leggermente in disparte, nonostante in una sala grande piena per l'ora di pranzo fosse assai difficile. La presenza di tutti quegli esseri umani dava nettamente fastidio alla sua natura di Vampiro, ma grazie ad una persona in particolare aveva imparato a contenere ogni istinto e riuscire a stare in presenza di alcune persone. Se ad inizio anno scolastico non riusciva neppure a stare chiuso in un aula con una decina di persone mettendo a repentaglio il suo rendimento scolastico, dopo mesi e mesi era riuscito a stare nella stanza con tutta quella gente. Certo era ancora assai difficile per il diciassettenne, ma aveva fatto molti passi in avanti grazie a quella persona. Una sola persona era a conoscenza dei segreti di Zack. Lui conosceva le sue debolezze e lei conosceva i suoi segreti più intimi.
    Dio quanto le mancavano quelle labbra. La loro non era propriamente una storia come quella che veniva scritta sui libri di fiabe dei Babbani, ma un giorno si parlavano e l'altro era come se fosse scoppiata la guerra tra i due. Erano così diversi ma così uguali.
    In tutto quello Zack prese una porzione di Insalata di spinacini, mandorle, arance e fragole.
    La mangiò con calma e lentezza mentre lo sguardo scrutava ogni studente seduto ai tavoli di Grifondoro, Tassorosso e Corvonero, alla ricerca di un volto a lui conosciuto. Alla ricerca di quel volto.
    Era talmente distratto che non si accorse che i primi e i secondi scomparvero per fare spazio ai dolci.*




    Easter Party Menù
    DOLCI


    Simnel Cake


    Hot Cross Buns


    Dolci di cioccolato


    Uova di cioccolato decorate



    *Era tutto davvero bellissimo alla vista, soprattutto le uova di cioccolato decorate a opera d'arte. Ma Zack quale avrebbe assaggiato? Era un incognita anche per lui.
    Terminò la sua misera insalatina osservando con attenzione gli Hot Cross Buns, tipici dolci inglesi che spesso sua madre cucinava per le festività pasquali quando lui ancora non frequentava Hogwarts.
    Magari avrebbe assaggiato uno di quelli.*

    @Rhiamon_Mccarthy, @Selene_Smith, @Annie_Bloom, @Graham_Lewis, @Aurora_Rosiers, @Martin_Mcfly, @Derek_Bailey, @Andrew_Sharpe, @Miax_Concas, @Blair_Volkov, @Naomi_Sanders, @Celestia_Woodville, @Beatrix_Smicols, @Samantha_Finnigan, @Ifigenia_Quiteheart, @Varyare_King, @Engel_Rojas, @Harleen_Quinzel, @Jessamine_Carstairs, @Sybilla_Planaflorita, @Megan_Cooper, @Berenice_Fawley, @Aiden_Hill, @Alice_Without, @Lara_Grey, @Lilith_Montgomery, @Aurora_Dilaurentis, @Elizabeth_DeEvelyn, @Aelin_Fairblood, @Astrid_Dapnier, @Harley_Sundwall, @Clarissa_Greythorne, @Lucifer_Morningstar, @Syria_Wright, @Moon_White, @July_Lewis, @Annie_Jones, @Evie_Gold, @Beth_Fryva, @Vanille_Oakeniron, @Charles_Manec, @Oliver_Grant, @Aurora_Wilkinson, @Robert_Sword, @Anna_Miller, @Arianna_Quirrel, @Miriam_Jones, @Aurora_Jeanwoolf, @Charlotte_Bortolin, @Ginevra_Sunflower, @Damian_Saps, @Sophie_Angel, @William_Rogers, @Alex_Strifer, @Jessica_Gray, @Marysol_Rainbow, @Fancy_Stevens, @Georgia_Thorn, @Luke_Deaggle, @Kelly_Luxur, @Alyssa_Jackson, @Robin_Peach, @Amelia_Smith, @Morgana_Morales, @Klara_Shorty, @Matthias_Azelas, @Lucretia_Holland, @Helena_Papus, @Iris_Murphi, @Moana_Kane, @Miruku_Constantine, @Aurora_Porter, @Niki_Wight, @Sophia_Grind, @Aura_Carey, @Helena_Strange, @Charlie_Frafolg, @Oznerol_Onis, @Georgina_Vivister, @Alice_Mcdougal, @Aini_Feanor, @Nancy_Brown, @Aurora_Donfort, @Tris_Hambton, @Vincent_Pilots, @Alice_Sweetman, @Astrid_Bennet, @Lyra_Thorne, @Donna_Specter, @Laurence_Fournier, @Leah_Smith, @Kate_Wood, @Jade_Urquhart, @Allison_Yale, @Heidi_Lovely, @Raven_Lovely, @Tsukiko_Hayashi, @Alex_Regers, @Victoria_Anderson, @Dragonya_Goldwand, @Emeliya_Jenkins, @Vera_Grace, @Sansa_Stark, @Yuri_Ayato, @Aerith_Walsh, @Handi_Mandi, @Gabriel_Gray, @Charlotte_Sibley, @Artemis_Pengwing, @Helen_White, @Elynora_Hosterman, @Megan_Powell, @Sophie_Turner, @Melanie_Konstancijs, @Eleah_Holmes, @Elizabeth_Cooper, @John_Stark, @Elisa_Renierv, @Alec_White, @Ailea_Fuentes, @Antonio_Goldstain, @Down_Foster, @Alexia_Drama, @Marissa_White, @Sprotte_Smerald, @Gaia_Lazzari, @Lucrezia_Always, @Jack_Lane, @Chiara_Queen, @Mercy_Nevaeh, @Madeline_Williams, @Gulliver_Kwikspell, @Stellagiulia_Clarke, @Sara_Freak, @Kathrine_Winchester, @Samantha_Mitchell, @Opal_Saphirblue, @Vera_Grace, @Eirwen_Quinn, @Dorcas_Moore, @Mihos_Renny, @Freya_Hansen, @Kristal_Thratchet, @Jane_Casterwill,


  • Aurora_Wilkinson

    Grifondoro

    Dormitorio: Grifondoro
    Livello: 2
    Galeoni: 267
       
       

    *Dopo aver accarezzato il piccolo animale e, dopo che codesto scappò via, Aurora ritornò a sedere al suo posto. I suoi pensieri erano svaniti non appena aveva visto la piccola creaturina sotto il tavolo della sua casata. Quando si sistemò al suo posto, i primi e i secondi scomparvero e, al loro posto, apparirono tantissimi dolci. Avevano un aspetto così invitante! C'erano: Simnel Cake, Hot Cross Buns, dolci di cioccolato e uova di cioccolato decorate. Aurora assaggiò un Hot Cross Buns e un uovo di cioccolato. Era tutto così delizioso! Ma era davvero piena.*

    Ehi Eirwen! Quali sono i piatti che ti sono piaciuti di più? Io ho trovato tutto molto buono, anche se ho trovato davvero deliziose le Mini quiche con carciofi, spinaci e parmigiano, la zuppa di piselli e menta e gli Hot Cross Buns.

    *Aurora conosceva quest'ultimo dolce, la cuoca dell'orfanotrofio, Eveline Fulton, li preparava per festeggiare la Pasqua, dopotutto era proprio uno dei piatti tipici di quella festa. Eveline Fulton era una donna abbastanza robusta, con un viso rotondo e roseo, i capelli corti e neri e gli occhi azzurri. Era una donna abbastanza scorbutica e severa, tranne durante le festività in cui cucinava ogni piatto tipico del rispettivo evento. Durante gli eventi speciali, la donna mutava completamente comportamento, diventava dolce, gentile e comprensiva. Indossava sempre il suo solito grembiule con le rose ricamate, un vestito grigio a righe e degli scarponcini neri.*

    @Aurora_Dilaurentis, @Eirwen_Quinn, @Jane_Casterwill,
    @Charlotte_Mills, @Zack_Plans,



Vai a pagina 1, 2  Successivo