“Abbiamo alcuni conflitti nel film ed è stato molto divertente scontrarsi fisicamente. Io gli rompo il naso e lui mi squarcia con un incantesimo; è stato un buon metodo per liberarsi delle continue tensioni ac*****ulate nel corso degli anni” ha dichiarato Felton in un’intervista rilasciata a Parigi ad alcuni giornalisti alcuni giorni prima dell’anteprima mondiale di Londra.

Sebbene sia sempre uno studente di Hogwarts, nel nuovo film il pallido e biondo personaggio interpretato da Felton si avvia verso la maturità scegliendo di accettare fino in fondo il proprio lato oscuro mentre il trio Harry, Ron e Hermione indossano ancora i panni dell’adolescenza. Quando però, ne Il Principe Mezzosangue, viene data a Malfoy la possibilità di dimostrare la sua vera malvagità, Felton ammette che potrebbe essere al di fuori delle possibilità del suo personaggio.

“Penso che Draco ami l’idea di sentirsi il cattivo ragazzo e desideri cogliere questa opportunità che gli viene offerta, ma tutto si frantuma velocemente quando il giovane si rende conto di non avere il coraggio e la determinazione necessarie“.

Felton, che come il suo personaggio Draco è molto cresciuto in altezza (e non solo) negli otto anni trascorsi dall’uscita del film Harry Potter e la Pietra Filosofale che nel 2001 diede avvio alla serie, ha dichiarato che inizialmente si era presentato per ottenere il ruolo di Harry ma ammette di essersi adattato velocemente ai panni del sinistro e minaccioso Malfoy.

“Ho fatto con piacere la parte del cattivo -ammette Felton- è divertente vedere come i bambini che vengono sul set siamo ansiosi di incontrare Draco, ma nessuno di loro sia altrettanto entusiasta di stringermi la mano, cosa che prendo come un complimento”.

Quando l’autrice J.K. Rowling, ha scritto (su un forum dei fan di Serpeverde, NdA) per dire quanto le fosse piaciuto l’ultimo film e per congratularsi personalmente con Tom, l’attore è scoppiato di gioia.

“Quello è l’ultimo complimento che mi ha fatto. Sono stato sorpreso di riceverlo. Ricordo che mia madre ha pianto per cinque minuti dopo averlo letto“.

Sicuramente arriveranno altri ruoli per Felton una volta che la serie si concluderà con il doppio adattamento cinematografico dell’ultimo libro Harry Potter e i Doni della Morte, ma l’orgoglio legittimo di essere parte del fenomeno potteriano resterò.

Articolo di Sibilla (Tassorosso)

10 punti a Sibilla