Infatti su Pottermore sono disponibili dal mese di dicembre nuovi intrugli magici che ampliano ancor di più il per ora ristretto repertorio del pozionista potteriano. Esse sono contenute nel [i]“Libro delle Pozioni”[/i], di [i]Zygmunt Budge[/i], acquistabile al Ghirigoro con pochi galeoni e subito accessibili dalla schermata dedicata appunto alle pozioni, chiamata “Lezione di Pozioni”.


 Fino ad ora è l’unico libro ad avere più di una pagina, ogni pagina contiene una pozione e comprende una breve descrizione dell’infuso, la prima parte della pozione e la seconda (ovviamente eseguibile dopo il completamento della prima parte della pozione stessa).

 La prima novità è il Doxicida, pozione che paralizza i Doxy eliminandone l’infestazione, creature nocive e molto prolifere, dotate di denti estremamente velenosi. È presentata in un flaconcino color nero, caratteristica anche del fluido, che può essere nebulizzato oppure usato in gocce.


 La seconda è la Pozione Restringente che chiaramente ha come effetto il rimpicciolimento degli animali, soprattutto per facilitarne il trasporto, ma anche per portare alcuni rospi allo stato di girini, quindi riducendo chi la assume ad uno stato più giovane. Viene presentata in un elegante provetta in vetro, dalla quale è possibile evincere il colore dell’infuso: un verde-giallo piuttosto scuro.


 La terza e ultima novità è la Pozione della Bellezza, che chiaramente rende più attraente chi la assume, particolarità che però va osservata è che ha effetti soltanto sugli esseri umani. È contenuta in un flaconcino in vetro dalle curvature significative, dal quale è possibile osservare i magnifici colori della pozione, infatti non ha un colore preciso, ma ogni sfumatura dell’arcobaleno, che la rende decisamente più invitante.

 Quindi non posso fare altro che consigliare questi nuovi infusi a chi come me ama cimentarsi in queste piccole “prove pratiche” riguardanti il mondo potteriano.