Nato il 22 maggio del 1973 Thomas studia alla Anglia Ruskin University e poi trova lavoro al Heffer’s Children’s Bookshop. Cerca di diventare un illustratre professionista mandando le sue bozze in vari casi editrici, non con grandi risultati, ma doo circa un anno la Bloomsbury lo contatta e gli offre un lavoro nel suo campo "illustrazioni per libri da bambini".

Il libro che dovrà illustrare è proprio il primo di quella che si rivelò una grande saga, Harry Potter e la Pietra Filosofale. 

Thomas, che ora vive a Hastings ha così dichiarato a News:

Sono orgoglioso di essere stato parte dei primi passi del fenomeno "Harry Potter".

Sono anche contento che molte persone siano curiose e interessate al processo d'illustrazione di un libro.

Sfortunatamente Thomas è stato l'illustratre solo della prima edizione inglese perché, quando si è visto il riscontro del pubblico, le illustrazioni dei successivi volumi sono state assegnate a disegnatori più famosi.

Non c'è dubbio che però Thomas sia entrato nella storia, infatti i suoi disegni hanno ispirato la maggior parte dei bambini inglesi. Gli undicenni si sono ritrovati perfettamente nei suoi disegni.

Oltre a essere orgoglioso è anche umile dicendo che il suo stile è cambiato e probabilmente ora farebbe dei disegni migliori per lo stesso libro, una cosa inusuale per un illustratore, che solitamente difende sempre la sua creazione.

Thomas ha anche incontrato la Rowling e ha ricevuto i complimenti per i disegni oltre che una copia firmata del libro.

Recentemente l'illustratore è stato ingaggiato per un libro di Marcus Sedgwick.