Emma Watson, attrice trentenne diventata famosa ai più per la sua interpretazione di Hermione Granger nella saga di Harry Potter, dopo aver concluso il suo ruolo come streghetta ha lavorato con acclamati registi come Sofia Coppola, Darren Aronofsky e Greta Gerwig. Mentre la sua carriera come attrice progrediva, i suoi interessi si sono spostati verso le questioni femminili, che l’hanno portata a diventare ambasciatrice di buona volontà alle Nazioni Unite per la parità di genere e portavoce del progetto #HeForShe nel 2014. 

Con le sue attività, sia come attrice sia come attivista, ha ispirato migliaia di fan, che pochi giorni fa sono rimasti sconvolti nell’apprendere che sembra essere pronta per ritirarsi dalla recitazione. A gettare i fan nel panico sono state le parole dell’agente dell’attrice che al Daily Mail ha dichiarato che la sua assistita è

inattiva e non accetta altri impegni.

Queste però non sono le uniche dichiarazioni giunte nei giorni scorsi che sembravano confermare la notizia. Sempre al quotidiano britannico Daily Mail sono infatti giunte le dichiarazioni di fonti vicine all’attrice, secondo le quali:

Emma non si sta facendo vedere in giro, le cose si stanno facendo serie con Leo Robiton. Forse vuole mettere su famiglia.

 

E ancora:

Posso rivelare che la star di Harry Potter, famosa da quando aveva nove anni, ha deciso di allontanarsi dalle luci della ribalta per trascorrere del tempo con il fidanzato Leo Robinton, con cui esce da 18 mesi.

Per fortuna però il manager dell’attrice, Jason Weinberg, ha deciso di rilasciare una dichiarazione per rassicurare i fan preoccupati.

Gli account sui social media di Emma sono dormienti ma la sua carriera no.

Ha dichiarato l’uomo a Entertainment Weekly Canada.